Il Blog delle Stelle
SPECIALE CETA: Il tribunale speciale: la legge non è uguale per tutti (parte 3)

SPECIALE CETA: Il tribunale speciale: la legge non è uguale per tutti (parte 3)

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 133

Pubblichiamo, a puntate, un approfondimento speciale dedicato al CETA, a cura del gruppo MoVimento 5 Stelle - EFDD in Parlamento Europeo

Il CETA contiene la clausola ICS (Investors Court System) che consente agli investitori canadesi nell'UE - e agli investitori UE in Canada - di citare in giudizio lo Stato davanti ad un tribunale speciale con lo scopo di ottenere il risarcimento dei danni dovuti ad una normativa che lede i loro interessi e i loro diritti. La Vallonia ed altri enti locali del Belgio hanno fatto sì che la clausola ICS, sebbene prevista dal trattato, di fatto non possa venire applicata in tutta l'UE fino ad un imprecisato futuro. L'ICS si discosta solo in alcuni dettagli dalla versione consueta della clausola, nota come ISDS (Investor State Dispute Settlement). Il CETA non precisa la scadenza entro la quale il CETA Joint Committee dovrà dare attuazione pratica a numerosi di questi dettagli. Attraverso il meccanismo ISDS, presenti in vari trattati commerciali, le società private sono riuscite ad ottenere risarcimenti enormi in seguito a provvedimenti pubblici relativi soprattutto a protezione della salute e dell'ambiente.

Nè la clausola ISDS nè la clausola ICS impediscono alle autorità di adottare qualsivoglia provvedimento nell'interesse pubblico. Tuttavia le misure di pubblico interesse possono essere spesso tali da danneggiare gli interessi degli investitori stranieri e da far scattare la richiesta dei danni. Il solo rischio di dover pagare colossali risarcimenti è in grado di frenare ed annacquare le politiche pubbliche. La Commissione Europea sostiene che è necessario inserire nel CETA la protezione degli investimenti canadesi nell'UE - e degli investimenti UE in Canada - perchè essi portano lavoro e crescita economica: e dunque vanno incoraggiati.

ISDS, la madre dell'ICS
Nella generalità dei casi, la clausola ISDS consente agli investitori di citare in giudizio uno Stato e di chiedere un risarcimento in caso di:
-trattamento iniquo, discriminatorio
-esproprio indiretto
-esproprio diretto (nazionalizzazione)
I primi due concetti hanno contorni indefiniti, sfumati e suscettibili di interpretazioni tali da includere qualsiasi provvedimento pubblico in grado di danneggiare gli interesse di un investitore. Spesso la clausola ISDS consente di ottenere un risarcimento anche nel caso che un provvedimento pubblico faccia sfumare le "legittime aspettative" legate ai futuri guadagni di un investitore. Le cause relative alla clausola ISDS vengono giudicata da arbitri che fanno capo ad un'istituzione internazionale. Il più delle volte è l'International Centre for Settlement of Investment Disputes, istituito dalla Banca Mondiale proprio per dirimere le controversie sotto la clausola ISDS.
Di regola, gli arbitri sono tre (ciascuna parte in causa ne sceglie uno; il terzo viene nominato di comune accordo); il pubblico non ha accesso alle udienze nè agli atti processuali; l'esito della causa è noto, ma talvolta non è nota l'entità delle compensazioni; la richiesta di danni attraverso la clausola ISDS non impedisce agli investitori di intentare una causa parallela presso i tribunali nazionali ed in base alla legislazione nazionale.
Gli arbitri decidono senza tener conto della legislazione nazionale: tengono conto solo del testo del trattato internazionale in cui è inserita la clausola ISDS, che diventa così una legge al di sopra della legge.

Si scrive ICS, si legge ISDS
Nel 2014, UE e Canada hanno ritenuto concluso il negoziato per il CETA ed hanno reso pubblico un testo che conteneva la classica clausola ISDS. In seguito alle polemiche, la Commissione Europea ha riaperto le trattative con il Canada, rimpiazzando la clausola ISDS con la clausola ICS. Nel CETA, la clausola ICS (articolo 8.9 e seguenti) lascia completamente intatta la sostanza della clausola ISDS: la possibilità degli investitori stranieri di citare in giudizio lo Stato per ottenere risarcimenti in caso di trattamento discriminatorio, ingiusto, iniquo e in caso di esproprio ed esproprio indiretto.

Il trattamento "giusto ed equo"
Il risarcimento può scattare (articolo 8.10) qualora lo Stato tratti un investitore in modo discriminatorio, oppure in modo non giusto e non equo.
Nonostante lo sforzo di dare nel testo del CETA una precisa definizione del concetto di "giusto ed equo" trattamento, esso resta privo di confini sempre chiaramente delineabili, anche perché viene espressamente riconosciuta una cosa: il "giusto ed equo" trattamento può venir meno quando lo Stato "frustra" le "legittime aspettative" di guadagno che un investitore si é creato in seguito a "specifiche descrizioni" da parte dello Stato stesso (articolo 8.10.4). Non é nemmeno richiesto che le "descrizioni" in questione siano state fornite per iscritto. Oltretutto (articolo 8.10.3) il Ceta Joint Committee ha la possibilità di modificare la definizione di trattamento "giusto ed equo".

L'esproprio diretto e indiretto
L'ICS prevede (articolo 8.12 ed allegato 8-A) che vengano risarciti l'esproprio diretto e l'esproprio indiretto. L'esproprio diretto equivale alla nazionalizzazione. Dev'essere compensato con il prezzo di mercato che l'investimento aveva prima che la nazionalizzazione diventasse nota (articolo 8.12.2). Nello stesso modo va compensato anche l'esproprio indiretto, che si verifica (allegato 8-A, articolo 1.b) quando un provvedimento dell'autorità pubblica priva sostanzialmente un investitore dei fondamentali attributi di proprietà pur senza un formale passaggio di proprietà. In pratica, l'esproprio indiretto riguarda i provvedimenti che limitano i guadagni.
L'esistenza di un esproprio indiretto, stabilisce il testo, va valutata caso per caso (allegato 8-A, punto 2), tenendo conto "fra l'altro" (e quindi non esclusivamente) dell'impatto economico dei provvedimenti pubblici, della durata di questi provvedimenti, del loro oggetto, del loro scopo e del loro carattere. Una definizione di cui é veramente difficile precisare i limiti. I provvedimenti presi nel pubblico interesse danno luogo ad esproprio indiretto esclusivamente quando sono discriminatori o "manifestamente eccessivi" rispetto all'obiettivo (allegato 8-A, punto 3). Cosa è - e cosa non è - "manifestamente eccessivo"? Il concetto di esproprio indiretto contenuto nell'ICS non ha confini precisi e spalanca indefiniti orizzonti davanti alla conquista dei risarcimenti.

L'esiguo diritto a legiferare
In base all'ICS, gli Stati (articolo 8.9) "riaffermano" il loro diritto a legiferare per raggiungere legittimi obiettivi politici. L'analisi legale del CETA effettuata congiuntamente da alcune organizzazioni non governative stabilisce che si tratta di una formula meramente dichiarativa e non giudiricamente vincolante; essa costituisce solo una linea guida - non un principio inderogabile - per le decisioni degli arbitri.

Risarcimento danni, il passato e anche il futuro
La definizione che il CETA dà degli investimenti (articolo 8.1) é tale che, se la clausola ICS uscirà dal freezer, essa potrà essere usata dagli investitori canadesi nell'UE - e gli investitori UE in Canada - anche in relazione ad investimenti che già esistevano al momento dell'entrata in vigore del trattato. Poichè gli Stati UE (articolo 8.4) non possono limitare l'accesso al mercato agli investitori canadesi (e il Canada non può limitare l'accesso al mercato agli investitori UE), all'entrata in vigore della clausola ICS gli investitori canadesi potranno chiedere un risarcimento danni per le norme in quel momento già esistenti e tali da limitare il numero di imprese attive in un dato settore economico o le loro attività.
Se il CETA verrà ratificato, se se la clausola ICS entrerà in vigore e se poi l'UE o il Canada si ritireranno dal trattato, la clausola ICS (articolo 30.9.2) continuerà a proteggere per i successivi vent'anni gli investimenti effettuati durante il periodo di validità del trattato. Se la clausola ICS entrerà in vigore durante l'applicazione provvisoria del CETA (un'ipotesi che pare estremamente improbabile) e se poi il CETA decadrà perché non sarà possibile completare la ratifica, la clausola ICS rimarrà in vigore per i successivi tre anni (articolo 30.8).

Esiti paradossali in combinazione con la Brexit

In caso di ratifica del CETA e di entratta in vigore della clausola ICS, esiste la possibilità, ventilata anche da una ricerca del centro studi del Parlamento britannico, che gli investimenti canadesi in Gran Bretagna risultino protetti per i vent'anni successivi all'uscita della Gran Bretagna dall'UE. Analogamente, in caso di entrata in vigore dell'ICS durante l'applicazione provvisoria del CETA esiste la possibilità che gli investimenti canadesi in Gran Bretagna siano protetti dall'ICS per i tre anni successivi all'uscita della Gran Bretagna dall'UE.

Differenze fra ICS e ISDS
Se la classica clausola ISDS lascia alle due parti in causa la scelta degli arbitri, l'ICS prevede che le controversie vengano decise da tre arbitri estratti a sorte all'interno di un gruppo di 15 di cui cinque canadesi, cinque dell'UE e cinque di altri Paesi scelti congiuntamente da UE e Canada. Il curriculum degli arbitri deve essere pubblico; pubblico - in linea generale - anche il procedimento ed il verdetto. I giudici scelti per dirimere una controversia ICS sollevata da un investitore non possono essere stati in precedenza avvocati del medesimo investitore. Non viene loro impedito, tuttavia, di avere altri incarichi retribuiti. E' contemplato un processo d'appello. L'ICS vieta che il risarcimento danni sia così alto da risultare punitivo; vieta agli investitori di presentare ricorsi infondati e inconsistenti o più ricorsi su una stessa questione; vieta loro anche di rivolgersi contemporaneamente sia ai tribunali nazionali sia al meccanismo ICS. Però gli investitori non hanno alcun obbligo di rivolgersi ai tribunali nazionali: possono semplicemente scegliere la strada ritenuta più conveniente.

Nessuna scadenza tassativa per attuare varie "novità" che distinguono ICS da ISDS
Il CETA Joint Committee é incaricato di istituire il collegio di 15 arbitri (articolo 8.27.2), istituire il tribunale d'appello (articolo 8.28) e normarne il funzionamento (articolo 8.28.7). Tuttavia non sono previste scadenze tassative per questi compiti. Qualora il CETA Joint Committee tardi a nominare il collegio arbitrale, 90 giorni dopo l'avvio di una causa uno dei due contendenti (lo Stato o l'investitore) può chiedere che gli arbitri vengano scelti dall'International Centre for Settlement of Investment Disputes (articolo 8.27.17) 11) della Banca Mondiale. Inoltre l'ICS prevede che l'esito di una causa venga reso noto, ma non esplicita la scadenza entro la quale ciò deve avvenire.

La legge non è uguale per tutti
La clausola ICS (come peraltro la clausola ISDS) accorda a un investitore canadese in uno Stato UE maggiori diritti rispetto ad un investitore che ha sede nel territorio nazionale o in un Paese terzo. Solo l'investitore canadese, infatti, può chiedere i danni allo Stato qualora ritenga di non aver ricevuto un trattamento giusto ed equo o qualora ritenga di essere stato colpito da esproprio indiretto. Storicamente, alcuni tribunali arbitrali hanno interpretato in senso ampio il concetto di "giusto ed equo". Il trattamento dovuto agli investitori é stato inteso come il diritto "a un ambiente legislativo prevedibile", e dunque gli arbitri hanno spesso attribuito indennizzi in caso di introduzione di nuove leggi. Quanto all'"esproprio indiretto", una perdita economica è stata paragonata a un parziale esproprio subito dall'impresa, e dunque sono stati attribuiti indennizzi in seguito a cambiamenti normativi che hanno comparato maggiori spese per gli investitori.

(continua...)

Testo estratto dal wiki CETA di Dario Tamburrano e Tiziana Beghin.

Leggi anche:
SPECIALE CETA: Una riforma istituzionale nascosta (parte 1)
SPECIALE CETA: I siluri della cooperazione normativa (parte 2)



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

12 Ago 2018, 10:30 | Scrivi | Commenti (133) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 133


Tags: barriere, ceta, dario tamburanno, dazi, efdd, movimento 5 stelle, ogm, tiziana beghin, trattati

Commenti

 

Fuori Berlusconi Mediaset dalla Rai Berlusconi ha distrutto la Rai e si e' arricchito con la Rai con la pubblicità della Rai quindi Berlusconi fuori dalla Rai anche perché e' stato dichiarato un delinquente abituale e naturale!!!
Cosa volete fare con un tale delinquente che ha anche frodato il fisco cioè ha rubato tanti soldi agli italiani!!! Va mandato subito in galera al carcere duro per tutta la vita!!!
Grazie e cordiali saluti.
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 13.08.18 16:47| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di multinazionali (anche se in senso lato), potreste avvisarci se l'Unicef procede a denunciare i fratelli Conticini, come chiesto dalla Procura per poter procedere??
Queste Onlus hanno un livello di credibilità pari alla percentuale delle donazioni che finiscono davvero ai bambini poveri del mondo. Bassissimo.
Se vogliono arrivare a zero possono far finta di niente. Spero che anche le donazioni si azzerino.

antonella g. Commentatore certificato 13.08.18 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la ue così non va o cambia o si esce

anna quercia, piancogno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.08.18 10:24| 
 |
Rispondi al commento

3
ma non tollera che si scalfisca l'idea arcaica della famiglia primordiale basata sul potere del maschio.
Ed è per salvare questo potere che persistono omofobia e ginofobia.

Ogni psicologo e ogni analista sa che a livello di psiche le cose stanno in modo molto diverso.
Dal punto di vista del corpo, noi distinguiamo il maschio della femmina dalla presenza di attributi sessuali diversi. Ma dal punto di vista della psiche, OGNI PERSONA ha valenze femminili o maschili in varia misura.
Sono chiamate valenze femminili le emozioni, la sensibilità, la dolcezza, la gentilezza, la tenerezza, la cura dei piccoli o dei deboli, l'uso prevalente dell'emisfero destro o intuitivo. Ma ci sono uomini che ne possiedono in ampia misura (Chopin, Gandhi che era chiamato 'la grande madre, Papa Pacelli, Don Bosco..).
Sono chiamate valenze maschili: la forza, il coraggio, la responsabilità, la razionalità...Ma ci sono donne che ne possiedono in larga misura (Giovanna d'Arco, la Thatcher, Golda Meir, la regina Vittoria, Madame Curie, Margherita Hacks..).
Un bambino per crescere in modo equilibrato dovrebbe contattare entrambi questi gruppi di valenze, la ragione come il sentimento, le emozioni come la forza, la poesia come la tecnica. E possono trovarle in famiglia indipendentemente dal sesso dei genitori.
E' raro che questo avvenga, ma per fortuna non sono solo i genitori a formare un bambino, ci sono altre figure famigliari, possono esserci amici, insegnanti, fratelli, l'ambiente stesso che li circonda. L'educazione non è mai solo genitoriale, è multipla e può avvenire in molti modi e molte vie. Ma il fatto che i genitori siano dello stesso sesso o di sesso diverso, alla fine, non è la cosa più importante a meno che non lo diventi per la stupidità o il pregiudizio di chi fa loro del male.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 09:52| 
 |
Rispondi al commento

2
Nei Paesi protestanti questa persuasione occulta non esiste e i bambini imparano fin dall'asilo che esistono i gay, che possono esistere matrimoni tra gay e lo accettando come naturale e giusto.
Ma noi rischiamo di tornare alla barbarie di Paesi come il Marocco, l'Uganda, l'Iran.. dove essere gay è una colpa da espiare anche con la morte.

La cosa abbastanza grottesca è che l'Italia si vanta di essere un Paese che ha a cuore la famiglia, mentre non si fa nulla per aumentare i consultori, i centri per i problemi famigliari, la tutela delle madri separate o sole, la cura dei bambini, gli psicologi scolastici, le adozioni semplici, la protezione dei bambini, gli asili gratuiti, l'assistenza alle ragazze madri, il Paese dove ci sono fin troppe famiglie spezzate, done nel 2015 ci sono stati 194.000 matrimoni ma 82.469 divorzi e 91.706 separazioni. Dove capita che i giudici non siano in grado di costringere i padri a mantenere i figli minori o rimandino ai domiciliari i padri che hanno violentato i figli o le madri che li hanno prostituiti.
Per cui la bella e vacua retorica sulla 'famiglia tra un uomo e una donna' spesso non è che una bestemmia.
Gli psicologi e gli analisti sanno benissimo quale inferno possa essere la famiglia e come il 98% delle sindromi gravi che si presentano hanno le loro origini proprio in famiglia, per cui oltre alla retorica abbiamo nei cultori della famiglia tradizionale una ipocrisia che rasenta la bestemmia.
Ogni sociologo sa poi benissimo che 'l'utopia della famiglia' si sgretola nei fatti nel modo più crudele ma resiste nell'immaginario come se 'l'ideale santificato' potesse sussidiare la crudezza dei fatti e impedire persino che questi siano corretti e migliorati.
Dietro questo quadro da visionari irrazionali c'è solo e sempre la sessualità e la famiglia usate come armi di un potere che non vuole che qualcosa cambi e che tollera anche la pedofilia o la prostituzione minorile senza scomunicarle o punirle in modo adeguato

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento

1
MA COSA VUOL DIRE PADRE E MADRE ? Viviana Vivarelli

La battuta demenziale di Salvini che vuole tornare nei documenti anagrafici ai termini 'padre e madre' ha sollevato un vespaio di commenti, mettendo in luce quanti sotto la variazione dei termini nascondono un atteggiamento omofobo che, se sdoganato, farebbe regredire il nostro livello di civiltà ad epoche barbariche, facendo prevalere quella parte di italiani che sono ancora soggiogati dalla parte più bigotta e reazionaria della Chiesa o che vorrebbero far rinascere un fascismo altrettanto fanatico e reazionario.
Non conta che uno si proclami osservante o ateo, ci sono condizionamenti mentali che vengono dagli strati più viscerali e incolti del nostro Paese che uno assorbe ambientalmente e che fanno coincidere la Chiesa estrema col fascismo estremo, connubio del resto che nella storia ha visto le massime autorità ecclesiali andare perfettamente d'accordo coi peggiori dittatori di tutti i tempi. L'uso strumentale del crocifisso, del resto, corrisponde a quello stesso uso del potere.
In entrambi questi ambiti barbarici l'omosessualità è demonizzata e perseguitata visceralmente.
Ricordiamo che le tre religioni del Libro (Bibbia), Islamismo, Ebraismo e Cattolicesimo hanno tra i loro dogmi la condanna dell'omosessualità così come la riduzione alla sudditanza e minorità delle donne, in nome di un machismo che si impone come puro potere che usa come un'arma la regolamentazione della sessualità e della famiglia. Si distoglie da questo disegno perverso il Protestantesimo che riconosce i diritti dei gay così come quelli delle donne, che sono ammesse dunque anche al sacerdozio e alla direzione degli ordini.
Una presunta superiorità sessuale è usata come strumento di potere e si avvale di una persuasione viscerale e irrazionale che viene inculcata sin dall'infanzia.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ringrazio per il notevole impegno profuso dal blog per spiegare in modo comprensibile concetti difficili,
Dispiace l'idiozia di molti commenti, tesi a discreditare gli iscritti al M5* e al blog.
È giusta la libertà di intervento, ma quando è evidente l'intento di danneggiare, non è proprio possibile fare qualcosa per arginare i responsabili?

antonella g. Commentatore certificato 13.08.18 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bella roba, la Procura sollecita i truffati Unicef, vittime di sottrazione di 6, 6 milioni di fondi, da parte di parenti di Renzi, fondi destinati all'Africa, al fine di poter procedere per i reati di appropriazione indebita. Infatti il 21 marzo, il governo gentiloni, a pochi giorni dalla sua dipartita, esclude la procedibilità d'ufficio per appropriazione indebita e i magistrati per poter procedere necessitano di denuncia da parte del presunto derubato.
Il provvedimento di Gentiloni era senz'altro rivolto a salvare costoro. Infatti i compiti del governo uscente erano solo per affari ordinari e non per depenalizzare appropriazione indebita e truffa aggravata.

Questa non è nient'altro che un'ulteriore violenza al popolo italiano da parte di questo indefinibile partito.

newmail ***** Commentatore certificato 13.08.18 09:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato? Berlusconi non viene più fotografato e mostrato sui giornali.
Ebbene Briatore ha postato una sua foto attuale, scattata in Sardegna in questi giorni: è smagrito, invecchiato all'inverosimile, sembra messo molto male.

newmail ***** Commentatore certificato 13.08.18 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che imparare a sparare o a maneggiare bombe sia di qualche utilità.
Io farei fare alcune settimane ogni anno obbligatorie per tutti, anche per i ragazzini dai 14 ai 18 anni che si sono comportati male ma che non possono essere puniti come minori (anche a chi ha un brutto voto in condotta), in cui si impara ad essere utili civilmente, a prestare pronto soccorso,a soccorrere in caso di bisogno sociale, un periodo di insegnamenti relativi alla Protezione Civile, in cui imparare cose utili socialmente, periodo da farsi in luoghi prossimi alla propria residenza, senza la cena e con ritorno a casa per dormire, e con lavori sociali dati come punizione a chi ha violato la legge ma è sotto i termini per cui si può dare una carcerazione.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mattarella non si tocca.Mattarella non si può nemmeno criticare.Chi si permette di esercitare il suo diritto di opinione,garantito peraltro dalla Costituzione nell'art.,viene immediatamente punito.Ma la Costituzione è chiara:«Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure» E nemmeno internet
L'art.21 è l'art. della Costituzione italiana che garantisce una libertà fondamentale,ma questa libertà non può essere esercitata contro M
M si permette di rifiutare i Ministri scelti da un Governo eletto democraticamente e di firmare leggi palesemente incostituzionali,garantendo il potere di una Troika che nessuno ha eletto che pretende di perpetuare un sistema neoliberista perverso,opponendosi ad ogni intento popolare che voglia contestarlo.M dunque va contro la sovranità popolare ma M si pone come una divinità il cui giudizio è assoluto,inamovibile e non inoppugnabile come fosse un Papa o un dittatore e non l'autorità somma che dovrebbe tutelare e garantire la Costituzione e la democrazia

Ma se contro M non può alzarsi verbo o critica nemmeno velata,invece contro il vicepresid.del Consiglio Di Maio è ammesso,consentito e favorito che si dica di tutto,che la diffamazione regni sovrana,che gli insulti si rinfocolino ogni mattina da parte di una stampa e di una televisione che ormai vivono solo per la disinformazione,la menzogna,la gogna permanente e lo spregio più vile.
E addirittura si permette che una persona di basso livello ma di lingua sporca come De Luca rinfocoli dal suo pulpito incitamenti ad "ammazzare" Di Maio senza che nessuno dei media apra bocca,senza che nessuna autorità intervenga, senza che nessun giudice parli di 'apologia di reato' e gli chiuda la bocca in qualche modo
Eppure l'apologia di reato è un un reato penale vietato all'art 414,comma 3 del codice penale e punito col carcere da 1 a 5 anni. E allora?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sarà nessun servizio militare obbligatorio, il Ministro Trenta l'ha già rifiutato. Come ho spiegato altre volte, Salvini deve far parlare di sé, per cui ogni giorno vomita le sue sparate. In genere non hanno nessun effetto legislativo. E lo stesso è per le sparate fasciste di Fontana, Ministro della famiglia, il quale è un Ministro senza portafoglio, che avrebbe bisogno dell'assenso minimo di altri due Ministri. Ma intanto c'è un effetto massa per cui i senza cervello applaudono, credono che Salvini faccia tutto lui e i voti della Lega aumentano. Nessun risultato legislativo ma grande risultato elettorale.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 13.08.18 07:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) in italia e' sempre più caldo in estate e sempre più freddo d'inverno ed anche negli altri paesi del nord per cui dobbiamo assolutamente difendere il clima e riportare il meteo e le temperature ai livelli precedenti;
2) in Italia purtroppo i ricchi sono sempre più ricchi ed i pveri sempre più povef in e questo e dovuto al fatto che i ricchi continuano a rubare a quattro mani ai danni dei poveri;
3) va bene ripristinare bene il servizio militare per un anno cosi i giovani fanno esperienza anche di lavoro;
4) bisogna eliminare subito la tassa Imu sulla prima casa dei coniugi perché. E' ingiusta ed incostutuzionale

franco rina Commentatore certificato 13.08.18 06:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che ho sempre pensato ed anche scritto su questo blog, trova conferma nelle parole di Giorgetti contenute in un articolo del fatto quotidiano online di oggi.Giustamente Giorgetti dice che l'Italia è forte e può reggere l'attacco dei fondi speculativi che è possibile prevedere per questo autunno,anche perchè ha un alto ammontare di risparmio privato. Il punto è come utilizzare questo risparmio per contrastare gli attacchi speculativi. La strategia dei fondi ,stimolati dai vertici politici europei è quella di far salire lo spread non comprando più titoli di stato italiani, Questa azione verrà ,probabilmente sostenuta anche dalla BCE. Qualcuno si arricchirà ottenendo lauti guadagni dall'aumento dei tassi di interesse dei titoli,mentre il governo ed il popolo italiano verranno messi in difficoltà. A parte l'assurdità che il nostro benessere deve essere deciso da pochi gruppi di speculatori finanziari, il governo deve attrezzarsi per difendersi da queste losche strategie. Un modo per farlo potrebbe essere quello di sfruttare il risparmio privato italiano, sollecitando i risparmiatori ad acquistare di titoli di stato.
L'aumento degli interessi sui titoli può essere un incentivo. Meglio pagare interessi in più ai risparmiatori italiani che ai fondi speculativi-

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 13.08.18 05:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi, devi tenero duro, l'inizio è sempre difficile, ma bisogna andare avanti. Avrai, per quanto mi riguarda, tutto il mio supporto. Questo vale per te e per tutti i nostri ministri. L'Italia è uno dei più bei Paesi del mondo, dobbiamo riportare fiducia alle persone. Finora questo Paese è stato gestito da poteri forti, è ora di dire basta! Un mio bisnonno morì per questa Patria ed io non sarò da meno se dovesse servire.

Carlo Grignani 13.08.18 03:18| 
 |
Rispondi al commento

Il trattato avrebbe l'effetto di legarci ancora maggiormente a paesi guidati da élites criminali.

Marcello 13.08.18 01:52| 
 |
Rispondi al commento

OT -I DELINQUENTI DELLA POLITICA:
Il provvedimento che rende procedibile solo a querela di parte il reato - di cui sono accusati Alessandro e Luca Conticini, fratelli del cognato dell'ex premier - è stato deliberato dal Consiglio dei ministri due giorni prima dell'insediamento del nuovo Parlamento in attuazione della riforma Orlando della giustizia

di F. Q. | 12 agosto 2018
^^^^^
E poi dicono che non sanno perchè stanno perdendo consensi,ma i media in molti sssss...il silenzio assoluto!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.18 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Dal sito di Repubblica:

L'Aquarius resta senza porto e accusa: "Cinque navi hanno ignorato
i migranti alla deriva"
L'appello all'Ue: "I governi ci diano un approdo sicuro"

Merkel: "Sistema Dublino non funziona. Distribuire gli arrivi"

Signora Merkel passiamo dalle parole ai fatti.
Il governo della BundeRepublik prenda in mano la situazione, rifornisca e assista durante la navigazione la nave Aquarius e apra il porto di Amburgo.
Il porto di Amburgo e' enorme, non finisce mai, lo sanno tutti, pure chi non c'e' stato. Di certo un angolino per la Aquarius lo si trova.
Signora Merkel il nobel per la pace non vuole?
Non le farebbe gola dopo, aver fatto ancora la bundeskanzlerin per altri 30anni ancora, il posto di segretaria generale dell'ONU ?
Cosa dice? Horst Seehofer non sarebbe d'accordo?
Signora Merkel ma non lo sa che non si puo' fare la frittata senza rompere le uova?
Noi italiani lo sappiamo bene che significa essere rotti le uova da voi tedeschi.
Ci provi come nel 2011 a far vendere alla Bundesbank 8 Miliardi di BTP tutti in un giorno e tutti insieme. L'intervista di stamani su Libero di Giorgetti non e' estemporanea. E' un chiaro avvertimento a lei e a Macron.
Almeno lei signora Merkel cretina non e', di quell'altro fortemente dubito.
Abbiamo un conto (uno solo?) in sospeso con lei e con quell'altro, non aspettiamo che l'occasione per passare all'incasso.
Sempre a sua disposizione signora Merkel.

Antonio G., Napoli Commentatore certificato 12.08.18 21:42| 
 |
Rispondi al commento

un commento che avrei voluto scrivere oggi pomeriggio quando ho letto questi commenti , non ho avuto tempo , lo scrivo adesso .
due parole su questi commenti che ho letto oggi sul Blog :
Alex Scantalmassi 12.08.18 15:56 :
"al troll di Napoli auguro tanti turisti, in quel posto di merda io non metterò mai piede, non voglio morire giovane..."
Paolo Z., Crocetta 12.08.18 15:49 : “ Ci sono stato anche da giovane a Napoli, ovviamente per lavoro, ma il posto è interessante sopratutto per il cibo. E il posto non è peggio del Cairo, della Turchia, Beirut ( pacificata )ecc per quanto riguarda l' incolumità fisica. Ovviamente x esperienza.
I napoletani non ti chiedono specificatamente a te di pulire, si rivolgono allo stato o a san Gennaro; per me non sanno chi dei due è più divino, ultraterreno. Mah.”
Paolo Z., Crocetta 12.08.18 16:27
"Alex Scantalmassi
Ma sei fuori di testa?
Se Claudio deve andare a scuola, e CAPIRE, la ministra dell' istruzione si dimette e i maestri/e ( non è uno sbaglio, non ci vogliono prof ) piangono per non essere inviati a quel compito inumano.
Addirittura, dopo le suppliche a S. Gennaro, proveranno a chiedere aiuto, su un tappeto e senza sandali, in direzione Sud Est.
Tutto inutile.
Pertanto lascia perdere.
Paolo TV "
Queste affermazioni non offendono solo i napoletani ma tutto il M5S e tutti i militanti e simpatizzanti del Movimento da sempre antifascista e contrario ad ogni forma di razzismo . Chiedo che tutti gli autori di commenti a sfondo razzista vengano allontanati dal BLog .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 12.08.18 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.....

Ingrid P. 12.08.18 20:16| 
 |
Rispondi al commento

dicono che gli attuali partiti al governo sono populisti. cioe', approfittando delel storture della politica attuale, parlando alla pancia della gente e dando loro solo contentini e fumo negli occhi sono arrivati al potere.
ok.
ma non vale la pena guardare cosa fanno? cioe', se un partito e' populista (cioe' il suo solo scopo e' arrivare al potere e della gente se ne frega) lo si giudichera' dai fatti. da cosa produce.

al momento a me sembrano molto piu' populisti berlusconi e renzi.

berlusconi che va al potere promettendo l'eliminazione dellimu e renzi con gli u80 euro e poi dicono "siamo al potere e facciamo quello che vogliamo, giudicateci tra 5 anni" mi sembra la formula piu populista, ignorante e antidemocratica che ci sia mai stata almeno in italia.

p.: sto parlando soprattutto del m5s, per la lega conviene tenere sempre gli occhi aperti.

carlo 12.08.18 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Ad ogni puntata speciale sul CETA, provo sempre più repulsione per i rappresentanti della politica europea che si sono adoperati per fare una legge tanto iniqua, dove i cittadini e le democrazie non valgono più nulla.

I burocrati che hanno preparato questo "trappolone" per la nostra costituzione/democrazia, dovrebbero essere "fucilati" per altro tradimento.
Normative del genere sono fatte per permettere alle multinazionali di mettere a ferro e fuoco un paese libero, civile e democratico.
Basta trattati che espropriano i cittadini dei loro diritti.

NO CETA, NO TTIP, NO HAI TRATTATI CONTRO I CITTADINI LIBERI ED AI LAVORATORI ED ALLE PERSONE ONESTE.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 12.08.18 18:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

signori dello staff ce lo dite per quale oscuro motivo non bannate la mail di 'sto coglione? il blog già è asfittico, volete forse distruggerlo definitivamente? e basta con questo qui!!

Dino 12.08.18 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Un altro "anello" alla schiavitù umana!
Che vergogna e tutto nel silenzio più assoluto dei media e dei politici "capaci"!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.18 18:31| 
 |
Rispondi al commento

HANNO PAURA DEL CONTAGIO DELLA DEMOCRAZIA DIRETTA E DELLA CONTESTAZIONE DEL NEOLIBERISMO DELL'UE
Renzi promette sfracelli per settembre. Cosa succederà a settembre?
Giorgetti: “L’Ue teme il governo populista A fine agosto arriverà l’attacco sui mercati”.
La vecchia classe dirigente italiana ed europea vuol far abortire questo governo per non alimentare precedenti populisti.
Il governo è pronto a reagire. Ha detto Giorgetti: “L’Italia è un grande Paese e ha le risorse per reggere, anche grazie al suo grande risparmio privato. Quello che mi preoccupa è che, nel silenzio generale, gran parte del risparmio italiano è stato portato all’estero e quindi la gestione dei nostri titoli non è domestica”. Il motivo dell’imminente attacco, secondo il numero due della Lega, è di natura politica: “Il governo populista non è tollerato. La vecchia classe dirigente italiana ed europea vuol far abortire questo governo per non alimentare precedenti populisti“, ma l’orizzonte dell’esecutivo “non sarà di breve termine. L’accordo con M5S è saldo”.
Il 25 agosto – spiega – l’attività riprenderà a pieno regime. Ci ritroveremo ciascuno con il proprio dossier e metteremo tutto in un mega frullatore dal quale verrà fuori la manovra finanziaria“. Nella quale troveranno posto “riduzione dell’aliquota fiscale, reddito di cittadinanza e ritocco della Legge Fornero. Ci sarà qualcosa di tutto, siamo d’accordo con M5S e anche con Tria”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.08.18 18:16| 
 |
Rispondi al commento

No, NO, NO C E T A!!!

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 12.08.18 18:09| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è un Paese neutrale. Non dovrebbe fare guerra a nessuno. Ha già un esercito professionista. Non ha bisogno di reintrodurre il servizio militare obbligatorio e spende in armi fin troppo, impelagandosi in guerre che non ci spetterebbero (l'ultima è stato l'ingresso in Siria voluto da Renzi)..
Vista invece la quantità di cataclismi, inondazioni, terremoti e altre sciagure naturali, vedrei invece molto bene potenziare la Protezione Civile e far fare alcune settimane obbligatorie ai giovani maschi fino a una certa età (come volontarie per le donne), non per imparare a marciare e a sparare, ma per essere in grado di aiutare gli altri quando c'è bisogno. Allo stesso servizio manderei quei minori tra i 14 e i 18 anni che non possono essere puniti per la loro minore età ma si sono comportati male a scuola o fuori. Credo che a servizi di pronto soccorso o simili dovrebbero essere addestrati tutti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.08.18 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal sito di Repubblica:
L'appello dell'Aquarius dopo due giorni in mare con 141 migranti a bordo: "I governi Ue ci diano un porto sicuro"

SPAGNAAAAAAAAAAAAAaaaaaaaaaaaaaa , prua ad occidente , potete sbagliare, appena vedete milioni e milioni di uomini e donne entusiasti di accogliervi allora siete in SPAGNA .
Al mondo non puoi chiedere di piu'. E tutti i clandestini che erano partiti con l'idea di andare in Francia o in Germania cambieranno tosto idea. Si troveranno cosi' bene in SPAGNA che non vorranno andar piu' via. E chi li scaccera' mai ? Il compagno Sanchez e la sindaca Colao sono solo la simbologia, la raffigurazione plastica, di un paese intero e coeso che non aspettava altro che l'arrivo di centinai di navi ONG, di migliaia e migliaia di clandestini, fino a colorare di nero tutta la nazione stessa.
Fino a che la pelle bianca non sara' che un lontano retaggio di cui vergognarsi.
C'e' un intoppo , al solito c'e' un intoppo da superare.
Prima o poi, mi scoccio di andare su google a controllare quando, pure in Spagna si votera'.
Forse non tutto andra' secondo i piani del duo Sanchez Colao.
Eh no, qualcosa mi dice che quei due se la vedranno brutta. Vuoi vedere che saranno anche loro clandestini da qualche parte ?

Antonio G., Napoli Commentatore certificato 12.08.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

TRIBUNALE SPECIALE IN UE??

IL RICORDO CHE EVOCA E' TROPPO SINISTRO!! SARA' LA FANTASIA DESTRORSA AL POTERE?
MA NON POTEVANO DARGLI UN ALTRO NOME.

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.18 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Dateme retta! E' tutto tempo sprecato, risponne a chi sta a fà de tutto, pè fa passà da...-1 a...-2, er suo...quoziente d'intelligenza!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.08.18 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Condividiamo a tutti questi approfondimenti speciali dedicati al CETA

P.s.

"Partecipate anche voi all’iniziativa #IoSonoPlasticFree.
Ripuliamo le spiagge dalla plastica monouso.
Andate su #Rousseau, cliccate su "Activism" e partecipate all’evento.
Forza!" (Paola Taverna).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie alle cazzate che raccontano Di Maio e Salvini nessuno nel mondo ci presterà soldi.A dicembre niente pensioni,niente stipendio ,niente tredicesima.Continuate a non vedere poveri invasati.

ah ah 12.08.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ai due...fratelli De Rege, non sapendo chi dei due è più...cretino quando parla e cioè quella faccia da...presidente confindustriario e la sua
degna spalla, er sor...mitraglietta che spara sempre più...cazzate, gli farei fare una... curetta a base di bei piatti di pasta...Monsanto al sugo, fatto con le loro...idiozie che dissero a La 7 per minimizzare gli effetti dei pesticidi sul grano canadese in risposta a Di Maio, che gli fece fare la loro solita figuraccia... maleodorante, parlando del Ceta e dei gravi rischi sull'importazione del grano canadese contaminato!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.08.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Claudio riva, napoli
Forse ti riferisci al mio commento delle 12.08.18 10:48...
Forte!
Dimmi dove ho sbagliato...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDA....... : DEVO ANCORA SORBIRMI sGARBI IN TV? TESTIMOMIAL DEL NANO E DELLA MAFIA.. NONCHE TRUFFATORE DELLO STATO!! LO STATO E I TRUFFATI SIAMO NOI

aniello r., milano Commentatore certificato 12.08.18 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bannate Tv crocetta il più viscido dei troll del Blog !!

Claudio riva, napoli Commentatore certificato 12.08.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su questo Blog imperversano troll psicopatici che provano a infangare la ceredibilità di uno dei pochi spazi liberi sul Web , uno dei pochi spazi di libera informazione visto lo schifo delle Tv e giornali in mano agli zerbini dei corrotti e mafiosi , ovvero renzusconi . ma il peggiore di tutti i troll è un certo TV crocetta , pensa di essere il più furbo di tutti , ha avuto l’astuzia di iscriversi e fare delle donazioni al M5s per ingannare gli utenti più ingenui . E il peggiore , il più viscido , il più vomitevole dei vermi al soldo dei corrotti e dei mafiosi ovvero di renzi e berlusconi . Scrive falsità ogni giorno con l’unico scopo di danneggiare il M5S ed i suoi eletti . Bannate a vita questo verme .

Claudio riva, napoli Commentatore certificato 12.08.18 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Almeno quello che sappiamo che è tossico non usiamolo ! Gli accordi si rifanno , non esistono accordi da cui non si possa recedere ! Quando ci decidiamo a uscire dalla trappola Europa- euro ?!

vincenzo di giorgio 12.08.18 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da rigettare sicuramente questo ceta facciamo un accordo giusto per tutti

Antonio D., CARRARA Commentatore certificato 12.08.18 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Nei giornali ( fateli chiudere, sono obsoleti, e dicono porcate ;-)) ) c'è la pubblicità di Goldman Sachs ( Maledetto !!) che ci dice di investire in obbligazioni in dollari, e la cedola è maggiore rispetto ai nostri buoni; CCT & C.. Meno male che la tassazione è maggiore, 26% contro 12,5%....
Se avessi schèi naturalmente non li metterei sui BTP, o buoni fruttiferi postali, ma voi fidatevi, mettete i schèi nei buoni italiani... Convincete anche le nonne, che si sa, i vecchi han i soldi; dite di toglier i schèi dal materasso ...
Sì, lo so che i rendimenti sono irrisori, Grillo ha detto che bisognerebbe azzerare, ma VOI siate LEONI, non seguite la pubblicità di Goldman Sachs, e investite nel debito d'Italia, che è solo il terzo in volume, del mondo!
E che capperi, Giggino ha da farmi il reddito di cittadinanza per mia moglie :-)))))
W M5S
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un motivo di più per uscire dall'UE!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.08.18 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo sul post : “Gli arbitri decidono senza tener conto della legislazione nazionale”
Effettivamente se si doveva rispettare la legge IRANIANA che ha nazionalizzato, senza compenso, le strutture petrolifere dell' ENI in Iran, aveva ragione lo stato iraniano...
:-)))) un po' sono “indrìo” , ma gli iraniani hanno fatto una legge che andasse bene a loro, non per gli occidentali !!!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Valutando il post...
averla avuta la clausola ICS contro Khomeyni :-)))
Se l'ENI avesse avuto la clausola ICS nei confronti dell'IRAN, che ai tempi dell' Ayatollah Ruhollah Khomeyni https://it.wikipedia.org/wiki/Khomeini , che nazionalizzò le strutture petrolifere, ma fatte dall'ENI, sarebbe stato un bel colpo.
Almanco i schei dee nostre fadìghe... ( traduz: Almeno i soldi dei nostri investimenti in Iran )

Stiamo per caso prevedendo la nazionalizzazione di qualcosa, di propietà di una ditta canadese?
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

A) Non si risolve un piffero con un decreto dignità. Esempio di sfruttamento: Una ditta X del nord, con 15 dipendenti, ovvero artigiana, vince un lavoro ( può essere per la Cina o per le FFAA o..) e ha da aumentare il personale del 30%; la gente lavorerà dentro la stessa ditta. Assumere è complicato, perchè dovrà cambiare da ditta artigiana a industria. Si rivolge a organizzazioni che forniscono aziende, che chiameremo aziende Y, subappaltanti, e la ditta X paga per i 3 anni i servizi alle organizzazioni o alle aziende Y.

Purtroppo in realtà, queste organizzazioni usano personale del sud Italia, e questo va bene, ma la gente è pagata male, non aiutata nella trasferta, e le aziende Y muoiono dopo 2 anni, il tempo di non versare le tasse. Avete presente la storia dei cinesi a Prato?
Spesso mancano pure una parte dei pagamenti ai dipendenti ma le aziende Y sono morte...

Giggino, dov'è la dignità?
-segue-

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

B) Questo non è una mia fantasia, basta informarsi, avere contatti con il mondo del lavoro.
Ogni tanto anche le ditte X vanno incontro ai casini con la magistratura, nonostante abbiano pagato, e il personale non fosse stato all'altezza delle promesse. Ovvero, anche le ditte X sono cornute e mazziate.

Questo è un esempio di mancanza di dignità: col decreto di Giggino, mi spiegate come si risolve questo problema?
Giggino mi dirà che non si risolve attualmente... Giggino deve conoscere il mondo del lavoro!!!

La soluzione, richiede tempo e personale addestrato; degli ufficiali dello stato che sappiano cos'è il lavoro;
questi ufficiali andranno sguinzagliati a chiedere l'estratto conto dei dipendenti, dove vivono, da chi sono assunti; ( vedi anche mio commento 11.08.18 14:28 https://www.ilblogdellestelle.it/2018/08/la_bufala_del_giovane_tornato_disoccupato_per_colpa_del_decreto_dignita.html )
questo è dignitoso, non una cosa burocratica, il decreto di Giggino prevede che ti devo assumere perchè hai lavorato 24 mesi... E se il trentaseiesimo mese la ditta A, ha finito il lavoro per la Cina, sta togliendo l'onorabilità ai dipendenti che non hanno più da fare?
-segue-

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

C) Ovviamente anche il limite dei 15 dipendenti serve solo per formare delle categorie fra i lavoratori; i dipendenti statali a tempo indeterminato sono in serie A; infatti non c'è 1 che cambi per andare a fare il dipendente privato. Ma si radunano in orario di lavoro a lamentarsi, davanti alla macchinetta del caffè.
In serie D ci sono i dipendenti degli artigiani, in serie Z ci sono le partite IVA che lavorano solo per una dittarella.

Se Giggino avesse voluto muovere la dignità dei lavoratori avrebbe dovuto lavorare ( specie ) sulle varie serie A,B,C...Z.
Ma questo implica costi, che l'Italia non può assorbire; infatti la maggior parte dei dipendenti non sono alla Ferrari, ma sono in società dove la busta paga del dipendente ha un peso importante, pertanto il dipendente deve fare velocemente il compito assegnato e con la minor spesa

Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 12.08.18 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Basterebbe solo questo per giustificare il rigetto del CETA e simili. Vivi complimenti ai rappresentanti del Movimnento. Finalmente i cittadini sono tutelati.

Marcello 12.08.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori