Il vaccino deve essere garantito a tutti

175 persone fra premi Nobel ed ex capi di Stato hanno scritto una lettera al presidente degli Usa Joe Biden per chiedere la sospensione della proprietà intellettuale sui brevetti per il vaccino contro il Covid.

Perché è così importante riuscirci? Perché il vaccino è un bene comune che dobbiamo garantire a tutti.

Una proposta che noi del MoVimento 5 stelle stiamo portando avanti da tempo grazie all’impegno di Angela Ianaro, prima firmataria della mozione che impegna il Governo ad agire nelle sedi europee, per chiedere la sospensione temporanea dei brevetti sui vaccini contro il Covid, e di Giulia Grillo, che con la sua proposta di Legge chiede di inserire l’utilizzo della licenza obbligatoria nell’ordinamento italiano, per consentire agli Stati di produrre vaccini e farmaci equivalenti contro il Covid-19.

Non possiamo permettere che un calo delle forniture, causato dalla scarsa disponibilità di poche case farmaceutiche, comprometta l’intera campagna vaccinale.

Dobbiamo incrementare la produzione per garantire una distribuzione più equa fra Paesi, evitando anche che le varianti del virus, libere di diffondersi, possano compromettere tutto il lavoro fatto per uscire dall’emergenza sanitaria.

 

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr