Basta giochetti! ASPI passi subito a Cassa Depositi e Prestiti

Il crollo di Ponte Morandi a Genova, con il suo tragico e indelebile carico di 43 vittime, ha scoperchiato un vaso di Pandora di mala gestione e speculazione ai danni dei cittadini. Le concessioni autostradali gestite non nell’interesse del Paese e di chi circola su ponti e viadotti, ma con l’obiettivo prioritario di intascare lauti dividendi.

La manutenzione dell’infrastruttura era un costo da evitare e non un investimento indispensabile. Come se la sicurezza di automobilisti e autotrasportatori non fosse l’obiettivo principale del lavoro di un concessionario.

Le indagini della magistratura, compresa quella più recente, hanno portato alla luce un quadro inquietante. E se per le responsabilità penali la giustizia farà il suo corso, per lo Stato quello che è emerso è abbastanza per pretendere che il sistema delle concessioni cambi radicalmente e che Aspi passi al più presto sotto il controllo di Cassa depositi e prestiti.

Non è uno spettacolo edificante quello che apprendiamo dai giornali, la notizia cioè di una dirigenza che oppone resistenza per tutelare gli azionisti.

Noi dobbiamo tutelare prima i nostri concittadini e chi circola per le strade. Non smetteremo mai di dirlo: la sicurezza degli italiani viene prima di qualunque interesse economico!

 

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr