Le proposte di legge su Lex Eletti: Migliorare l’assistenza per le demenze

Grazie alla funzione Lex Eletti di Rousseau i cittadini possono contribuire con le proprie competenze all’attività legislativa dei portavoce del MoVimento 5 Stelle inserendo osservazioni e proponendo miglioramenti alle proposte di legge presentate dagli eletti.

Accedi a Lex Eletti, leggi le proposte di legge in discussione e contribuisci all’attività dei portavoce!

Oggi Barbara Guidolin, portavoce del MoVimento 5 Stelle al Senato, ci racconta la sua proposta di legge volta a migliorare l’assistenza socio-sanitaria nel settore demenze.


Secondo il Rapporto Mondiale di Alzheimer’s Disease International, ogni 3 secondi nel mondo una persona si ammala di demenza, mentre ogni anno si stimano 9,9 milioni di malati in più, che vanno ad aggiungersi agli attuali 50 milioni, numero questo destinato quasi a triplicare entro il 2050.

A livello globale le demenze comportano elevatissimi costi economici e sociali.

Considerando che l’Italia è il Paese più longevo d’Europa con 13,4 milioni di ultra-sessantenni, si stima che la demenza colpisca 1.241.000 persone (dato destinato ad aumentare secondo le stime OMS) e che i costi diretti per l’assistenza superino gli 11 miliardi di euro secondo il Censis.

Si aggiunge a questo la limitata e comunque non risolutiva efficacia delle terapie disponibili e l’enorme investimento in termini di risorse emotive, organizzative ed economiche che contribuiscono a rendere le demenze una delle patologie a più grave impatto sociale del mondo.

Per farvi fronte l’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2017 ha adottato il Piano Globale di Azione sulla Risposta di Salute Pubblica alla Demenza 2017-2025, che invita i governi a raggiungere precisi obiettivi sul fronte di una maggiore consapevolezza della demenza, della riduzione dei rischi, della diagnosi e assistenza, del supporto ai familiari e ai caregiver e della ricerca. Il monitoraggio annuale sul recepimento del Piano Globale, pubblicato da ADI, fotografa l’Italia ferma al medesimo livello del 2014: pur rientrando tra i 31 stati dei 194 membri OMS ad avere un piano specifico per le demenze, approvato nel 2014, esso è privo di finanziamenti.

La mia proposta di legge si prefigge così due obiettivi:

  1. istituire un fondo con una dotazione pari a 15 milioni di euro, destinato a diffondere e sperimentare le buone pratiche su tutto il territorio nazionale, destinando quindi queste risorse ad interventi di sostegno ai malati e alle famiglie per affrontare le difficoltà di ogni giorno;
  2. creare un tavolo ufficiale di lavoro e confronto presso il Ministero della Salute, fino ad oggi operativo solo in maniera informale, che consenta un costante monitoraggio e un’implementazione del Piano Nazionale Demenze e che fornisca risposte e strumenti specifici che si inquadrino nel sistema territoriale dei servizi socio-sanitari integrati.

Con questo ddl si vuole promuovere e migliorare la qualità di vita delle persone affette da demenza con conseguenti positivi benefici anche per i loro familiari.

Chiedo agli iscritti di lasciare i loro contributi a questa proposta che si pone l’obiettivo di occuparsi delle persone affette da demenze e dei loro familiari, per mettere in primo piano le loro esigenze, guardano non solo il dramma conseguente alla perdita di memoria o al disorientamento che può colpire un uomo o una donna, ma anche cercando di osservare e accogliere quell’uomo e quella donna come membri della comunità in cui vivono con pari dignità.


Leggi e contribuisci alla proposta di legge di Barbara Guidolin

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr