Via libera alla proposta di legge sul conflitto di interessi

Finalmente si fa chiarezza. 

Finalmente l’Italia potrà dotarsi di una legge seria sul Conflitto di interessi. La Commissione affari costituzionali ha approvato il testo base di una proposta di legge che migliorerà la nostra democrazia, rendendola più trasparente.

La legge che vogliamo per l’Italia indicherà quali sono le condizioni che determinano il conflitto, per chi ricopre incarichi di governo, di amministratore regionale e locale e di componente delle Autorità indipendenti.

E stavolta, a differenza del passato, sono chiare anche le sanzioni per chi non rispetterà la legge.

Finalmente, quindi, gli interessi privati non potranno più interferire nella gestione della Cosa pubblica. La politica non dovrà più farsi influenzare da interessi di grosse, potenti concentrazioni imprenditoriali, ma avrà come unico obiettivo l’interesse del Paese.

Una svolta, voluta fortemente dal MoVimento 5 Stelle. E che adesso dovrà passare dal vaglio del Parlamento. Ci siamo quasi: la legge sul conflitto di interessi potrà presto divenire realtà.

Lo avevamo promesso. E, quella promessa, la stiamo mantenendo!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr