Così abbiamo riaperto dopo 10 anni l’unico teatro della città

#StorieGuerriere è la rubrica del Blog delle Stelle dedicata alle iniziative portate avanti in questi anni da attivisti e portavoce locali del MoVimento 5 Stelle che hanno generato risultati positivi concreti e tangibili per il loro territorio o per i cittadini che lo abitano. L’impegno e la generosità di cittadini attivi che hanno portato un valore aggiunto per il nostro Paese.
Inviate la vostra storia guerriera a bit.ly/storieguerriere


a cura di Andrea Raggi, assessore ai lavori pubblici del Comune di Carrara, amministrato dal sindaco del MoVimento 5 Stelle Francesco De Pasquale

• IL PROBLEMA

La riapertura del Teatro degli Animosi era un punto qualificante del programma elettorale con cui il MoVimento 5 Stelle si è presentato alla cittadinanza alle elezioni del 2017.

Quando ci siamo insediati il teatro era chiuso ed era stato posto sotto sequestro giudiziario da parte della magistratura. Dopo una lunga ristrutturazione, durata per oltre 7 anni, durante la quale non erano state completate le opere necessarie alla messa a norma, la precedente amministrazione aveva pensato bene di aprire comunque il teatro, facendo scattare i sigilli e rendendo i successivi interventi incredibilmente più complicati dal punto di vista amministrativo.

• L’INIZIATIVA

Quando abbiamo ripreso in mano i lavori noi, siamo dovuti intervenire oltre che sulle opere incompiute, anche su ciò che era già stato fatto, male, nel passato. Per esempio abbiamo dovuto sostituire le sedute dei palchetti acquistati prima del nostro insediamento perché rivelatisi sprovvisti delle dovute certificazioni antincendio e quindi non a norma.

Il lavoro è stato molto complesso e faticoso soprattutto da un punto di vista burocratico, ma è stato portato a termine con successo anche grazie al personale comunale che ha lavorato con straordinario impegno.

• IL RISULTATO

La riapertura del Teatro degli Animosi è stato un grande risultato accolto con gioia da tutta la città di Carrara.

Dopo quasi 10 anni di attesa e la delusione per “l’apertura farsa” dei nostri predecessori, Carrara è tornata ad avere un importante luogo di cultura come il teatro. Cosa non da poco per una città che fin dall’800 è stata un punto di riferimento nazionale per la musica lirica.

L’evento inaugurale di apertura del teatro è stata una rassegna lirica di livello internazionale che ha visto tra gli altri la presenza sul palco della regina del belcanto Mariella Devia. L’appuntamento è stato accolto con grande gioia da tutti i carraresi che hanno testimoniato il loro affetto e il loro apprezzamento rispondendo con straordinario entusiasmo e grande partecipazione al concerto.

• COSA SERVE PER REPLICARE L’INIZIATIVA

Nella gestione delle opere pubbliche, quando si incontrano problemi burocratici apparentemente irrisolvibili e molto complicati, non bisogna avere timore di scardinare meccanismi in essere da decenni.

Bisogna avere il coraggio di attuare un cambio radicale. E spesso la riorganizzazione della macchina amministrativa e la rimozione dei responsabili del procedimento sono l’unica scelta possibile e l’unico modo per non rimanere nello stesso pantano burocratico e per portare a conclusione con successo i lavori del progetto in corso.


Ti è piaciuta questa Storia Guerriera? Clicca qui per scoprirne altre! 

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr