Un patto per l’export per sostenere lavoratori e imprese italiane

Da giorni ripeto che dobbiamo lavorare per rimettere in moto l’economia del nostro Paese e per farlo bisogna sostenere lavoratori e imprese.

Bene, ieri abbiamo trovato un accordo che oltre a rafforzare il ruolo del Ministero degli Affari Esteri in tema di commercio estero, ci permetterà di intervenire a favore delle aziende italiane con un nuovo patto per l’export.

Lo Stato metterà 400 miliardi – 200 nel 2020 e altri 200 nel 2021 – per garantire i prestiti che le imprese otterranno dalle banche per i loro piani di investimento e di esportazione. Lo Stato, inoltre, assicurerà 50 miliardi di garanzie date da SACE agli esportatori che ci permetteranno di liberare almeno altri 50 miliardi per le imprese.

Il commercio estero avrà un ruolo centrale per il Paese e vi garantisco che il marchio Made in Italy ci renderà sempre più orgogliosi di essere italiani.

Lo Stato ha il dovere di dare alle imprese tutti gli strumenti utili per poter ripartire. Perché dare ossigeno alle nostre aziende significa dargli la possibilità di continuare a lavorare e garantire posti di lavoro e quindi tutelare i nostri lavoratori.

Con questa emergenza non ci possono essere mezze misure: dobbiamo dare risposte immediate. Ed è quello che stiamo facendo. Avanti così.

 

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr