Prescrizione, l’Europa valuta positivamente la riforma Bonafede

Anche l’Europa valuta positivamente la nostra riforma della prescrizione. Il rapporto sull’Italia (scaricalo qui) approvato ieri a Bruxelles è chiaro: “Una riforma benvenuta, che blocca la prescrizione dopo la sentenza di primo grado” e che “è in linea con una raccomandazione specifica per il Paese formulata da tempo”. L’Italia si è adeguata agli standard internazionali. Per raggiungere questo obiettivo è servito tutto il nostro impegno, e le parole della Commissione Europea confermano che la strada intrapresa è davvero quella giusta.

Per troppo tempo, abbiamo assistito al triste spettacolo di una giustizia che non è riuscita a offrire risposte certe ai cittadini. La prescrizione ha impedito troppo spesso ai magistrati di arrivare fino in fondo ai procedimenti penali, consentendo persino a imputati già condannati dal tribunale di farla franca perché il tempo per giungere a una sentenza definitiva si era esaurito. Una situazione simile, o peggio il susseguirsi ininterrotto di casi simili non era tollerabile.

Le vittime, i loro familiari, ogni singolo cittadino: tutti hanno diritto a conoscere la verità giudiziaria che sta alla fine di un procedimento. Chi sbaglia, se riconosciuto colpevole, deve essere condannato, e non può passarla liscia semplicemente perché il reato che gli viene contestato è caduto in prescrizione. Ecco perché abbiamo fortemente voluto la riforma Bonafede.

E dopo la legge “Spazzacorrotti”, con la riforma della prescrizione – già in vigore dal 1 gennaio 2020 – abbiamo compiuto un altro passo decisivo verso la riforma del sistema giustizia che giá attuerebbe molte delle raccomandazioni segnalate oggi dalla Commissione: come la revisione del sistema delle notifiche, il potenziamento dei riti alternativi, congrue limitazioni all’appello e il giudice unico di secondo grado.

Con l’approvazione del nuovo processo penale daremo un’altra risposta concreta alle istanze dei cittadini.

Presto la giustizia italiana sarà più rapida, certa ed efficiente.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr