Prescrizione è ingiustizia

Martina non c’è più e i suoi genitori e familiari non avranno piena giustizia. Ecco cosa significa la prescrizione.

Martina Rossi, il 3 agosto 2011, è morta cadendo da un balcone di un albergo di Palma di Maiorca. Dopo il processo di primo grado i giudici avevano stabilito che la sua morte fosse stata causata da un tentativo di violenza di gruppo alla quale la giovane aveva provato a sottrarsi. In quella fuga la caduta dal balcone e la seguente morte.

Per questo i due imputati erano stati condannati a 6 anni per morte come conseguenza di altro reato e tentata violenza di gruppo. La corte d’Appello di Firenze oggi ha però dichiarato estinta l’accusa per il primo reato, il più grave: i due condannati in secondo grado affronteranno solo l’accusa di violenza di gruppo, per cui in primo grado erano stati condannati a 3 anni. Anche quando la condanna fosse confermata, i due neanche andrebbero in carcere. Ecco perché il padre, Bruno Rossi, parla di una “decisione pesantissima da digerire, non si può prescrivere un omicidio dopo tutto quello che è successo in questi anni”.

Nessuno vuole strumentalizzare una vicenda drammatica e fonte di enorme sofferenza, anche per le vicissitudini giudiziarie, però sono proprio casi come questi quelli a cui guardiamo quando parliamo della norma che blocca la prescrizione dopo la sentenza di primo grado.

Alla famiglia di Martina tutta la nostra solidarietà.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr