Ponte Morandi un anno dopo: noi non dimentichiamo

Per ricostruire un ponte ci vuole un tempo definito, ma per ricostruire una vita a volte non bastano anni.

Un anno fa, sotto a quelle macerie, 43 vite si sono interrotte, ma tante altre si sono spezzate. Parlo dei parenti, degli amici, dei colleghi e di tutte quelle persone che volevano bene a chi non c’è più, scomparso in una maniera a cui è impossibile dare un senso.

Oggi e ogni altro giorno dobbiamo pensare a loro. Questo è il dovere di chi rappresenta lo Stato, questo è il compito di chi non riuscirà e non dovrà mai dimenticare. Il compito di chi deve adoperarsi per rendere giustizia a quelle persone.

Come sapete da un anno a questa parte stavamo lavorando alla revoca della concessione ad Autostrade. Poi qualcuno ha iniziato ad avere paura, la Lega si era sempre opposta a questa iniziativa. Non ho mai capito il perché…

Io penso che lo Stato non debba avere paura, io penso che lo Stato debba rispondere ai cittadini e stare dalla loro parte.

A tutti i rappresentanti politici di vari colori politici che oggi hanno chiesto verità e giustizia per le vittime, io rispondo: potete farlo, possiamo farlo, revochiamo la concessione!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr