Il diritto alla salute nell’era digitale

IL DIRITTO ALLA SALUTE NELL'ERA DIGITALE

Quale sarà il futuro sanità? Un possibile scenario ce lo fornisce Paolo Fiorentino: "Sicuramente un diritto alla salute attraverso l'utilizzo di strumenti digitali fornisce le possibilità di curarci con un click in maniera molto facile e quindi di poter vivere sani e meglio".

Pubblicato da Associazione Rousseau su Venerdì 19 luglio 2019

 

In Italia stenta a consolidarsi il diritto alla salute attraverso l’utilizzo di strumenti digitali. Esistono differenze regionali e locali nell’ambito di contenuti e modalità di accesso che impongono senz’altro riflessioni e azioni adeguate.
Alcuni vantaggi della sanità digitale sono: la dematerializzazione, cioè la sostituzione del cartaceo con i dati digitali che si traduce in risparmio di tempo e di risorse; l’accesso al web con abbattimento di barriere e di confini e lapossibilità di poter accedere direttamente ai dati in tempo reale, in modo da poter organizzare meglio quella che è la gestione della prevenzione, della diagnosi, della cura e della riabilitazione personalizzata. In poche parole più efficienza e più efficacia.

Alcuni strumenti digitali che possiamo elencare sono: il Fascicolo Sanitario Elettronico che è un contenitore multimediale, se così possiamo definirlo, che permette di interagire sia al paziente sia agli operatori sanitari.
All’interno del Fascicolo Sanitario Elettronico possono essere contenuti tutti i dati, in forma digitale, che fanno capo alla storia sanitaria del paziente.
Esistono, poi, i sensori portatili che afferiscono all’internet delle cose che possono misurare parametri come: pressione arteriosa, glicemia e battito cardiaco. Gli stessi sensori inviano al medico curante i dati e quindi il medico curante può controllare in remoto e fare un’attività di prevenzione, diagnosi e cura a distanza.
Ma è senza dubbio l’intelligenza artificiale lo strumento che può rivoluzionare maggiormente il settore sanitario. È lo strumento che amplifica le capacità innovative di altri strumenti. Ci dà la possibilità, ci aiuta in poche parole, a fare diagnosi, impostare una cura, una terapia che, in tempo reale, è in grado di gestire i dati sanitari del paziente e integrarli con una grande mole di database. Con l’intelligenza artificiale si aprono, anche, le porte alla chirurgia robotica guidata, sempre più precisa e performante. Oppure apre la via a nuovi modelli di prevenzione e cura ponendo come base quello che è il corredo genetico di ciascuno di noi.

Che dire quindi della sanità del futuro? Sicuramente un diritto alla salute attraverso l’utilizzo di strumenti digitali fornisce le possibilità di curarci con un click in maniera molto facile e quindi di poter vivere sani e meglio.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr