La nuova alleanza fra Zingaretti e Pomicino in nome dei vitalizi e della casta

Il “nuovo” segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, guarda alle alleanze del futuro e lo fa, pensate un po’, con il giovanissimo virgulto Paolo Cirino Pomicino. Sono in corso, infatti, prove tecniche di inciucio con l’ex democristiano Pomicino, pronto a traslocare nel PD con la benedizione del segretario e dei suoi sodali De Micheli, Delrio e Franceschini.

Il nuovo che avanza nel PD! Sarà che sia stato proprio Pomicino a suggerire a Zingaretti e Zanda di portare al Senato la legge che intendeva reintrodurre i vitalizi! Proprio Cirino Pomicino, infatti, è stato uno di quei tanti nababbi della politica a cui l’abbiamo tagliato: la sua pensione è passata da 4700 euro a 2500 euro grazie al nostro taglio!

Zingaretti si è dimostrato in questi pochi mesi il difensore dei privilegi, perfettamente in linea con quanto espresso dal PD negli scorsi anni. L’elenco è presto fatto:

  • Hanno votato contro il taglio delle pensioni d’oro.
  • Hanno presentato la legge vergogna per aumentare gli stipendi dei parlamentari e riportare in vita i vitalizi (legge ritirata grazie alle nostre pressioni).
  • Hanno votato contro il taglio di 345 parlamentari che porterebbe un risparmio di mezzo miliardo di euro per le casse dello Stato.
  • Hanno presentato una legge che reintroduce il finanziamento pubblico ai partiti, 90 milioni di euro per rimpinguare le casse del Nazareno e pagarsi le campagne elettorali, gli alberghi e i ristoranti. A proposito, Zingaretti devi ritirare questa ennesima legge indegna, un vero e proprio insulto agli italiani!
  • Noi proponiamo il Salario minimo per i lavoratori, loro pensano al salario minimo dei parlamentari con Zingaretti che in diretta tv dice che 14mila euro al mese per i parlamentari non sono troppi e si oppone alla nostra proposta di tagliare gli stipendi d’oro a deputati e senatori.
  • Ora l’alleanza con il simbolo della Casta, quel Cirino Pomicino a cui, evidentemente, non sono bastati 50 anni di politica. E con chi va? Con Zingaretti, naturalmente!

Tutto questo alla faccia di lavoratori, commercianti, operai, imprenditori che si sacrificano tutti i giorni per non far mancare nulla alla propria famiglia!

Comincia quindi la liason tra il paladino dei vitalizi, Pomicino, ed il difensore della Casta, Zingaretti.Chi si somiglia si piglia!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it