Così mettiamo la mafia fuori dalla politica

 

di Paola Taverna e Nicola Morra

Oggi vi parliamo della nuova legge sul voto di scambio politico-mafioso del Movimento 5 Stelle, a prima firma del nostro Michele Giarrusso. Un altro obiettivo storico che raggiungiamo dopo meno di un anno di governo.

Molti di voi sicuramente ricorderanno la battaglia che abbiamo fatto nella scorsa legislatura contro quella del Pd. Volevamo fermare una brutta legge, che faceva un grande regalo ai mafiosi perché prevedeva pene troppo basse per i colpevoli e mostrava un’evidente difficoltà nello scoprire e colpire questi patti osceni tra mafia e politica. Fu una delle tante leggi frutto degli accordi tra Renzi, Berlusconi e Verdini. Sono passati 5 anni e i cittadini hanno già detto la loro su quel lungo Patto del Nazareno.

Per questo motivo adesso che siamo maggioranza di Governo abbiamo deciso di riscrivere l’articolo 416 ter del codice penale. D’ora in poi chi si candida accettando i voti delle mafie rischia una condanna esemplare e, novità molto importante, l’interdizione a vita, definitiva, perpetua, dai pubblici uffici. Lo stesso trattamento è previsto per il mafioso che procura i voti. Sarà anche più facile scovare e punire queste condotte criminali. L’approvazione definitiva di questa legge per noi ha un grandissimo significato.

A noi i voti sporchi fanno schifo e li abbiamo sempre rifiutati. Adesso vogliamo anche impedire ad altri di fare questi accordi diabolici, innalzando la pena per il voto di scambio da 10 a 15 anni. E se il politico sarà eletto, la pena aumenterà ulteriormente.

In molti territori, in Italia, al Sud e non solo, le mafie riescono a decidere chi far eleggere, prendendosi gioco della legalità a vantaggio dei soprusi. Noi diciamo “No” alla vittoria delle prevaricazioni dei pochi a danno di tanti, noi crediamo nella nostra Costituzione che dal 1948 stabilisce l’uguaglianza di tutti davanti alla legge. Con le modifiche al 416 Ter finalmente questo principio si afferma sempre e ovunque. Fuori la mafia dalla politica!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it