La verità sull’incontro sull’Ilva

Mercoledì scorso a Taranto si è tenuto un tavolo al quale chiunque si è potuto sedere LIBERAMENTE per dire quello che voleva e che riteneva essere giusto o sbagliato. Nella maniera più trasparente possibile, in streaming, in modo che tutto il Paese potesse vedere. Alcuni hanno usato quell’occasione per condividere notizie importanti, altri solo per attaccare Luigi Di Maio e il MoVimento 5 Stelle. Ci sta, è comprensibile. Lo facevamo anche noi con i ministri del passato e ci aspettiamo che ci siano cittadini che lo facciano con i nostri.

Quello che non accettiamo, però, è che non venga dato atto di ciò che è veramente accaduto. Alla fine delle parole dei cittadini Luigi ha riposto a tutti, su tutto. Ma qualcuno, invece, ha tagliato ad arte le parti che più gli facevano comodo tralasciando le risposte che Luigi ha dato, perché il MoVimento 5 Stelle mai si sarebbe permesso di lasciare cittadini senza risposta in un faccia a faccia. Non è nelle nostre corde e pretendiamo che questo venga riconosciuto, anche da chi non la pensa come noi o dice addirittura di odiarci. A scanso di equivoci ecco alcuni passaggi del discorso di Luigi Di Maio che potete trovare integralmente qui. Lasciamo qui le sue parole anche per giornali e tg, che sembrano averle dimenticate.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr