Ospedali invasi dalle formiche: De Luca dimettiti

Siamo andati sotto il palazzo del consiglio Regionale della Campania per chiedere le dimissioni di Vincenzo De Luca dopo l'ennesima sconcertante INVASIONE DI FORMICHE nelle strutture ospedaliere. I nostri portavoce Iolanda Di Stasio, Luigi Iovino e Cosimo Adelizzi hanno qualcosa da dirvi.

Pubblicato da MoVimento 5 Stelle su Martedì 15 gennaio 2019

Nemmeno i vergognosi scandali avvenuti nell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, invaso svariate volte dalle formiche negli ultimi mesi, hanno schiodato il governatore della Campania, e commissario della sanità, dalla sua “poltrona”. Vincenzo De Luca è davvero senza pudore. Per questo motivo siamo andati sotto il palazzo delle Regione Campania, cioè quella che è diventata ormai la sua nuova “casa”, per inondarlo di formiche.

Abbiamo deciso di portare a lui le formiche che hanno invaso più volte l’ospedale San Giovanni Bosco, così da fargli provare la riprovevole sensazione di essere sommerso da insetti.

I campani ricordano molto bene gli ultimi casi (quelli che almeno sono stati documentati da video) di malasanità avvenuti negli ultimi mesi. Il primo a novembre quando una donna ricoverata nel reparto di medicina generale – morta dopo qualche settimana dal fattaccio – è stata sommersa dalle formiche.

“Le formiche non erano solo nella stanza della signora straniera. Stamattina erano anche sul comodino del mio vicino di letto”, la denuncia di un paziente presente in ospedale.

“Ho il video delle formiche sulla paziente anche il giorno prima, avevo già avvisato l’ospedale. Ho pubblicato quel video perché volevo aiutare la signora e non era la prima volta che succedeva”, ha dichiarato l’autrice del video in cui si vede la paziente ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, ricoperta da decine di formiche.

“Ce le aveva dappertutto, una cosa incredibile povera signora. Sì, il video l’ha fatto una parente di un’ammalata, e poi l’ha fatto girare sui social”, ha raccontato una donna uscendo dal reparto.

A dicembre il secondo caso: pronto soccorso chiuso per formiche. A denunciare il fattaccio una paziente: “È una situazione che va avanti da parecchio tempo. A primo impatto sembra pulito ma il problema è che le formiche sono intorno: ai bordi delle scrivanie e dei muri. È proprio un’invasione, se fossero state poche formiche non avrebbero chiuso”.

Agli inizi di Gennaio, invece, un nuovo caso: ancora formiche nei reparti del San Giovanni Bosco di Napoli. Anche un paziente, ricoverato nel reparto di rianimazione, sarebbe stato ritrovato con degli insetti sul volto.

Proprio nei giorni scorsi l’ultimo episodio: ancora formiche, questa volta avvistate nel reparto di chirurgia generale del San Giovanni Bosco.

E se tutto questo non bastasse, l’ennesima vergogna: l’altra notte hanno ceduto i pannelli della controsoffittatura della sala parto.

Abbiamo già chiesto a gran voce le dimissioni di De Luca, ma lui ovviamente ha fatto orecchie da mercante. Benissimo… adesso glielo urliamo in faccia, insieme a tutti i cittadini. Perché con la salute della gente non si scherza!

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr