Infrastrutture e Trasporti: al lavoro senza sosta

Giusto per ricordare… Alcune cose fatte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti negli ultimi due mesi:

250 milioni per manutenzione ponti sul Po, oltre 1 miliardo per metro di Roma e Milano/Monza, Ecobonus auto fino a 6000 euro, Incentivo fino a 3000 euro per chi rottama il suo vecchio motorino e ne acquista uno elettrico, detrazioni per colonnine di ricarica private, stop aumento pedaggi sul 90% delle autostrade, chiuso piano mobilità da 3,7 miliardi per rinnovo di 2000 bus ecologici all’anno, via libera a sperimentazione dei monopattini elettrici nelle città 🛴, cambiati vertici Fs e Anas, Nuove assunzioni di 50 unità di personale in Motorizzazione, stanziati 5 milioni nel neonato Fondo per la mobilità delle persone con disabilità, 371 nuove assunzioni per nuova Agenzia nazionale sicurezza ferrovie e infrastrutture stradali (ANSFISA), contratto con Rfi per 13,2 miliardi di nuovi investimenti ferroviari, confermati i 361 milioni per le ciclovie turistiche.

Il lavoro da fare è ancora tanto, anzi tantissimo. Però qualcosa mi pare sia stato fatto. Voi che dite?