Legalità, mafia e lotta alla corruzione: le iniziative su Sharing

Siamo in periodo natalizio. Il periodo dell’anno in cui maggiormente si condivide con le persone importanti. E Sharing permette proprio di condividere atti e buone idee, con la nostra bella comunità a Cinque Stelle. Voglio ringraziarvi tutti, perché Sharing ha raggiunto i 3400 atti, anche grazie ai tanti portavoce che condividono. Un esempio: gli amici di Pescara hanno condiviso ben 23 atti in un solo mese e anche Cuneo non è da meno con 17 atti.

Continuate quindi a condividere. Faremo crescere, sempre di più, questo utilissimo acceleratore di idee.

Veniamo al tema di dicembre: “legalità, mafia e lotta alla corruzione“. E non potrebbe essere tema più adatto dato che proprio questo mese è stata approvata, la “Spazza corrotti“.

In pochi mesi di  governo del cambiamento, abbiamo affrontato un problema che i governi precedenti per anni non hanno voluto affrontare.

Festeggiamo quindi questo grande ed importante momento per il nostro Paese, facendo proposte su questi temi anche nei comuni e nelle regioni, per ribadire il no alla illegalità ed alla corruzione.

Vediamo da qualche proposta, che potete trovare su Sharing già pronta da proporre.

Per esempio la mozione per far aderire il Comune al Manifesto dei Sindaci per la Legalità contro il gioco d’azzardo, ne trovate diverse su questo tema.

Vi consiglio di dare un’occhiata alla proposta fatta dal comune di Bareggio dal capogruppo Simone Ligorio, che è ben fatta.

Sempre sul tema legalità e trasparenza, a Bologna con Massimo Bugani abbiamo presentato un ordine del giorno, che poi stato anche approvato dal Consiglio comunale, che suggerisce una serie di azioni per intensificare il contrasto all’illegalità nel ciclo del contratto pubblico che uno dei punti più delicati da tenere sotto controllo. Date un’occhiata alle tante proposte per la trasparenza e valutate se potete implementarle anche nel vostro comune.

Poi ancora, i portavoce Samuele Stefanoni, Danilo Toneguzzi, Mara Turani e Carla Lotto di Pordenone, hanno proposto l’adesione del loro Comune alla carta di Avviso Pubblico, che qualcuno conoscerà anche come carta di Pisa. Nelle premesse del loro atto è spiegato molto bene di cosa si tratta: un codice etico destinato agli amministratori pubblici contenente specifiche regole di condotta e di comportamento finalizzate, a rafforzare la trasparenza e la legalità nella pubblica amministrazione.

Altre proposte che potreste replicare sono per esempio il conferimento della cittadinanza onoraria a personalità del mondo giudiziario oggetto di intimidazioni, pensiamo a Nino Di Matteo. Su Sharing trovate varie proposte e prese di posizione in difesa di questo grande magistrato da anni sotto minaccia di morte.

Oppure intitolare giardini, vie o piazze alla memoria di figure che si sono battute o hanno dato vita al contrasto all’illegalità, le mafie. Per esempio guardate l’atto del comune di Carini, ma ne trovate tanti di questo tipo.

Non mi resta che augurarvi Buone Feste e lo faccio con una frase ispirata da Erich Fromm: “Non è ricco colui che possiede molto, ma colui che condivide molto”. E quindi condividete con gli altri portavoce i vostri atti.Ci rivediamo a gennaio col prossimo tema del mese. Ciao a tutti!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it