Sprechi: altri 3 milioni di euro tagliati per una società fantasma

di MoVimento 5 Stelle

Altro giro, altro spreco. Quella che vi stiamo per raccontare è una storia che costa agli italiani 3 milioni di euro. Avete mai sentito parlare di una società chiamata IsiameD? IsiameD è un istituto nato per produrre “innovazione digitale” e per “valorizzare il modello tipico di azienda italiana”. La società è presieduta Gian Guido Folloni che, per chi non lo conoscesse, è stato prima ministro dei Rapporti con il Parlamento del governo D’Alema(1999), successivamente senatore in quota CDU per poi svanire fino all’anno scorso. Folloni infatti è riapparso, seppur non fisicamente, in occasione della Manovra di Bilancio del Governo Gentiloni.

Come? Due senatori del gruppo Alleanza Liberalpopolare -Autonomie fecero approvare un emendamento che stanziava un contributo di un milione di euro all’anno, dal 2018 al 2020, alla società presieduta da Folloni. La giustificazione di tale finanziamento è che l’Istituto afferma “un modello digitale italiano come strumento di tutela e valorizzazione economica e sociale del made in Italy e della cultura sociale e produttiva della tipicità territoriale”.

In prima battuta, il provvedimento non piacque all’ex ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, che lo etichettò come “stravagante”. Fatto sta che il provvedimento fu così stravagante che lo stanziamento fu fatto uguale. A riguardo, proprio un anno fa, il Blog delle Stelle parlava della “Marchetta di Natale da 3 milioni di euro” con la quale una società sconosciuta e senza esperienza come IsiameD si accaparrava 3 milioni di soldi pubblici!

Non ci siamo arresi. Il senatore del Movimento 5 Stelle, Ettore Antonio Licheri, presidente della commissione Politiche europee al Senato, in settimana ha presentato un emendamento col quale chiede, senza mezzi termini, di annullare il “contributo pari a 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020 in favore dell’istituto IsiameD”.

Un brutto colpo per l’ex senatore Folloni: dopo il taglio del vitalizio presto arriverà un’altra brutta notizia.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr