Il Blog delle Stelle
La manovra del popolo fa bene all'Italia e fa bene all'Europa

La manovra del popolo fa bene all'Italia e fa bene all'Europa

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 207

di Luigi Di Maio

Ciao a tutti, in questi giorni sono tutti concentrati sulla manovra del popolo. Ne parlano tutti e quasi sempre a sproposito. Anche oggi si parla di allarme rating, di conti che non tornano, di errori nel Def, di stop di Mattarella, di patrimoniali, di crepe nel governo. Tutte balle! Si inventano di tutto, ma non raccontano cosa c’è veramente dentro e chi beneficia di quello che sarà stabilito nella legge di bilancio, che per intenderci è la legge che definisce come saranno spesi i vostri soldi da parte dello Stato. Sono giorni importanti. Oggi il Parlamento sta votando la nota di aggiornamento al DEF, quella che contiene le spese previste per la Manovra del popolo, e la settimana prossima il Consiglio dei Ministri approverà appunto la Legge di Bilancio che sarà poi inviata a Bruxelles e alle Camere per l’approvazione definitiva.

Innanzitutto è bene chiarirci su un principio. Le misure che stiamo introducendo sono quelle che hanno chiesto gli italiani con il voto del 4 marzo. A cosa serve la democrazia se poi il governo non può attuare quello che hanno deciso i cittadini? A niente. Sarebbe completamente svuotata. E infatti è quello che è successo negli ultimi anni. I partiti si presentavano con un programma e poi una volta al governo facevano tutt’altro. La legge Fornero non era in nessun programma elettorale, nessun italiano l’ha mai votata. Il Jobs act non era in nessun programma, eppure lo hanno fatto. 20 miliardi alle banche non li trovate in nessun programma elettorale, eppure è esattamente quello che hanno fatto. Quello che invece era nei programmi elettorali di chi ci ha preceduto è rimasto solo sulla carta. Quello che è cambiato è che quello che abbiamo scritto nei programmi, lo stiamo realizzando ora che siamo al governo. Questo è il pericoloso esempio di cui ha paura la classe politica di tutta Europa. Hanno fatto passare il principio che per governare era necessario non rispettare i programmi e pazienza per i cittadini. Noi adottiamo il principio che per rispettare i programmi è necessario governare e pazienza per i tecnocrati. Un capovolgimento totale rispetto a prima. È questo il motivo per cui tutti ci osteggiano, soprattutto in vista delle elezioni europee che saranno un po’ come le elezioni italiane: segneranno il crollo dei partiti tradizionali e l’emergere di tante forze politiche nuove.

Non è vero infatti che la nostra manovra è contro l’Europa. Questa è una narrazione che hanno voluto raccontare le persone, membri di partiti europei, che oggi siedono dentro le istituzioni. L’Italia è uno dei paesi fondatori dell’Unione Europea e abbiamo sempre detto di voler non solo rimanere al suo interno, ma anche di migliorarla, di renderla più democratica, di renderla più solidale. La misura su cui viene fatto un vero e proprio terrorismo mediatico è quella del reddito di cittadinanza. Purtroppo i nostri media la stanno raccontando talmente male (sempre per fini politici perché sono legati al Pd e a Forza Italia che oggi insieme arrivano se va bene al 20%) che neanche all’estero capiscono di cosa si tratta. Quando l’altro giorno, a Berlino, ho raccontato al ministro del lavoro tedesco in cosa consista il nostro reddito di cittadinanza, spiegandogli che è una misura attiva del lavoro, lui ha detto che non era assistenzialismo e che ci daranno una mano nel rivoluzionare i centri per l’impiego. Pensate che la Germania per l’indennità di base spende 30 miliardi di euro all’anno e 10 miliardi per i job center dove lavorano 100.000 persone. Il reddito di cittadinanza è una misura che ci avvicina all’Europa, non che ci allontana dall’Europa. È una misura espansiva, è una misura che salva la vita e la dignità delle persone, che li aiuta a trovare lavoro e che fa circolare finalmente un po’ di denaro che andrà anche nelle tasche di commercianti e artigiani. Funziona in tutta Europa e funzionerà anche qui in Italia. E lo dico a tutti gli amici europei che guarderanno questo video: non diamo soldi a pioggia, questo lo facevano prima. E il voto di scambio funzionava così, il reddito di cittadinanza uccide il voto di scambio e sarebbe interessante se qualche giornalista francese o tedesco facesse una bella inchiesta su questo. Noi aiutiamo economicamente chi si dà da fare per trovare un lavoro durante la fase di ricerca del lavoro consentendogli di vivere almeno sulla soglia di povertà relativa che l’eurostat stabilisce a 780 euro!

Ma, e anche questo voglio dirlo agli amici europei, nella manovra ci sono anche investimenti per 15 miliardi di euro, meno tasse per le imprese e i professionisti, meno tasse per chi assume e investe in ricerca, la semplificazione del codice degli appalti per favorire gli investimenti, interverremo sulla sanità per abbattere le liste d’attesa, investiremo sul rilancio degli istituti professionali affinché formino giovani con le competenze migliori per il mondo del lavoro (e su questo ci aiuteranno anche le imprese), investiamo nella blockchain, nell’intelligenza artificiale, nelle startup innovative. Insomma questa manovra cambia davvero volto all’Italia. E ci dobbiamo credere perché questi sono i temi che il MoVimento 5 Stelle ha sempre portato avanti!

Siamo stati sempre un Paese di grande eccellenza, di prodotti straordinari, di geniali inventori e imprenditori. Ma ultimamente eravamo diventati il paese dei politici corrotti, dei soliti noti che comandano sempre per tutelare i loro interessi, di quelli tecnologicamente sempre indietro. E onestamente era vero e lo sappiamo bene. Ma oggi in Italia vogliamo cambiare tutto e sta cambiando tutto. C’è un governo che vuole investire sull’onestà, sull’innovazione e soprattutto sulla solidarietà. Ora è al governo chi ha il popolo dalla sua parte.

La prossima settimana il presidente Conte andrà in Europa a raccontare la manovra e spiegherà a tutti cosa vogliamo fare. Io sono molto fiducioso per il Paese. Sono estremamente fiducioso che tutti capiranno che la nostra manovra fa bene alla ricchezza dell’Italia e a quella dell’Europa. L’Italia è un Paese forte. Il nostro debito è sostenibile, i fondamentali sono buoni e il nostro avanzo primario è in positivo da anni. Questo non lo dico solo io, ma lo dice addirittura la JP Morgan in un’intervista al Sole 24 ore, quindi insospettabile, dove viene sottolineato anche come le misure messe in atto dal governo possano essere di stimolo per l’economia. Sarà così. E se abbiamo deciso di investire finalmente dei soldi per le persone più povere, con il Reddito di cittadinanza e con la pensione di cittadinanza e il superamento della Fornero con quota 100, è perché queste misure sono fondamentali per la tenuta sociale del nostro Paese. La povertà e l’emarginazione sociale sono piaghe che vanno combattute e abbiamo deciso di affrontare di petto questo problema nella prima legge di bilancio utile.
Siamo disposti a dialogare con tutti, ma non a tornare indietro perché quello che gli italiani hanno chiesto va fatto.
Adesso continuiamo a lavorare e andiamo avanti.



bannerdoni5s2018.jpg

11 Ott 2018, 19:10 | Scrivi | Commenti (207) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 207


Commenti

 

La manovra del popolo è una grande fregatura per gli invalidi che hanno 41 anni di contributi ed è l'ennesima ingiustizia fatta dai governanti miopi

Federica B. Commentatore certificato 16.10.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Io sono a favore del M5S ma il problema del reddito di cittadinanza è che aiuta a cercare lavoro ma non crea lavoro.
Il problema maggiore che causa disoccupazione non è la mancanza di figure professionali o competenti ma la mancanza di offerte di lavoro.

Molte aziende hanno delocalizzato all'estero in cerca di agevolazioni fiscali o costi del lavoro più bassi dell'Italia (se fossi imprenditore e lo stesso lavoratore costerebbe 2000 al mese in Italia o 1000 in Polonia o Romania voi che fareste ?) e al sud hanno paura del racket o mafia e non si avvicinano nemmeno.

Le PMI o le startup fanno fatica ad aprire soprattutto al Sud sia per i costi di avvio di impresa, sia per le procedure burocratiche molto lunghe, sia perché appena apri arriva il boss di turno a chiederti soldi o favori.

Bisogna creare lavoro e l'occupazione crescerà di conseguenza. Alcune idee:
1. Semplificare le procedure burocratiche di avvio attività e avere tempi certi per la risoluzione delle pratiche
2. Agevolazioni fiscali per aziende che ritornano in Italia e localizzano laddove la disoccupazione è più alta.
3. Meno tasse sul lavoro sia per aziende che dipendenti.
4. Maggior controllo del territorio e lotta alla mafia.
5. Pene certe e maggiori per lavoro nero
6. Pene certe e maggiori per le aziende CHE NON PAGANO I DIPENDENTI.

Così si risolverà anche il problema della disoccupazione e anche del fenomeno migratorio sud nord nel quale migliaia di giovani una volta terminata la formazione scolastica o universitaria sono costretti ad andare al nord a cercare lavoro.

.

Roberto Caridi, Cremona Commentatore certificato 16.10.18 08:39| 
 |
Rispondi al commento

luca da Caserta

L'importante, caro Luigi, è portare avanti tutto secondo quanto è stato promesso. In particolare vorrei raccomandare che la "pace fiscale" rimanga entro i limiti iniziali, secondo quanto stabilito nel contratto di governo. Niente favoritismi agli evasori. Vorrei ricoerdare che, quando da una dichiarazione dei redditi risulta un'imposta da pagare, è perché dalla dichiarazione risultano degli "utili", cioè dei "guadagni" su cui applicare le imposte e non c'è scusante per chi non paga a causa della crisi. L'85% del gettito Irpef è fornito da lavoratori dipendenti e pensionati... gli unici EVASORI sono imprenditori, grandi o piccoli, che hanno la possibilità di far ricorso a questi mezzucci, assecondati dai continui "perdoni" elargiti con eccessiva generosità.
Per una questione di giustizia fiscale andrebbe ritoccato il sistema di determinazione dell'imponibile fiscale che, a mio modesto parere, andrebbe uniformato:contabilità ordinaria e obbligo della contabilità di magazzino per TUTTI i CONTRIBUENTI, utilizzando per TUTTI il sistema di UNICO precompilato come per le farmacie ed il 730. L'acquirente controlla il cedente... diamo a tutti la possibilità di determinare il reddito col sistema di deduzione dei costi dai ricavi (imponibile da imponibile) ed imponiamo l'obbligo della contabilità di magazzino a tutti. Le diversità attuali sono i meandri entro cui si annida l'elusione... ma questa è competenza del Mef... Ci vuole soltanto la "volontà politica di attuare una riforma del genere e, tempo dieci anni, il debito pubblico sparirà... e con esso le disuguaglianze e le ruberie...!!!

luca C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 15.10.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Tutta l'Europa contro l'Italia,anzi no,non tutta l'Europa ma solo la Commissione Europea ed in particolare due suoi membri;il Presidente Junker e il francese Moscovici. Ma ci siamo chiesti perchè non c'è nessun membro italiano nella Commissione. Perchè il "Bimbo-Bomba,non ha saputo imporsi e ci hanno rifilato la Mogherini -Ministro degli Esteri della UE, praticamente nessuno.Dove sia finita non si sa . Sparita completamente dai radar- Quella doveva essere la rappresentante italiana che doveva difendere i nostri interessi.Una barzelletta. Ed ancora il pifferaio toscano ha il coraggio di parlare.Adesso stiamo cominciando ad alzare la schiena e per fortuna non siamo più così proni ai diktat europei. Bisogna far valere la nostra Nazione,siamo uno dei paesi fondatori,siamo fra le prime potenze industriali globali, la secdonda manifattura in europa e non ci possiamo far trattare come la Grecia.Stiamo riconquistando la dignità che avevamo perso.In ogni sede possibile dove sia richiesto il parere o il voto dell'Italia, dobbiamo far sentire forte la nostra voce.Grazie al M5S forse riusciamo a crescere ed a migliorare le condizioni del popolo,nonostante le miopi politiche economiche dell'Europa.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 15.10.18 07:13| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto più grave del finanziamento in Deficit è che il deficit, appunto, è spalmato in modalità "flat" e non in modalità proporzionale progressiva come stabilisce la Costituzione. La differenza sostanziale è che questa manovra favorisce pensionati , pensionandi , inoccupati involontari e occupati precarizzati molto più delle precedenti manovre che hanno favorito le banche e gli imbroglioni e/o incapaci che le hanno gestite.( oltre 100 miliardi ) . 13/10/2018

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 13.10.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

ORMAI NON POSSIAMO PIù NASCONDERCIDIETRO UN FILO D'ERBA:TUTTO IL MONDO CI CONOSCE E SI STA PONENDO DOMANDE SUI VETUSTI SISTEMI;NOI SIAMO NELL'OCCHIO DEL CICLONE ;E LAPOSSIBILE SALVEZZA DEL MONDO!!!!

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento

La politica decide il destino dei popoli non la finanza. La manovra del governo questo sta provando a fare. E' vero ci sono le Istituzioni dell'apparato statale che devono esprimeri i loro pareri, vedi la Banca d'Italia,l'INPS,l'UPB , E CHE DOVREBBERO ESSERE indipendenti dalla politica,e perciò devono esprimere solo pareri tecnici.Non possono entrare nel merito dei provvedimenti. Questo,penso,voglia dire Di Maio quando dice alla Banca d'Italia o a Boeri di candidarsi. Se vogliono esprimere giudizi politici si sottopongano all'esame dei cittadini altrimenti si limitino ameri- dare numeri-

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 13.10.18 04:24| 
 |
Rispondi al commento


... si vedano i tre post precedenti

Avere maggior tempo a disposizione e, quindi, posticipare tutte o alcune delle misure, avrebbe permesso l'avvio di una rigorosa riorganizzazione dello Stato, con l'obiettivo di rendere la pubblica amministrazione più snella, più efficiente e meno costosa. Al termine di questo lavoro, sarebbe stato possibile, sicuramente, trovare le risorse per attuare le misure più corrette anche in termini di politica sociale.
L'obiettivo di fare subito quanto promesso agli italiani in campagna elettorale doveva cominciare da altre cose che da sempre sono nel DNA del Movimento: fare le cose in maniera onesta ed efficiente. Basta mettere il naso nel settore della giustizia,  del funzionamento della pubblica amministrazione degli appalti pubblici, della sanità, della lotta alla criminalità organizzata (e cito a braccio) per trovare settori in cui le relative attività devono sicuramente essere svolte in maniera più onesta, efficace ed efficiente.
Credo che ci siano ancora tempi e modi per rivedere l'impostazione della manovra, quindi al lavoro! Gli italiani, compreso quel bambino appena nato, ve ne saranno riconoscenti!

Concludo chiedendo scusa per a lunghezza dell'intervento, augurando a Di Maio bvuon lavoro! E invitando tutti i frequentatori del blog a richiedere la pubblicazione del testo relativo alla manovra.
Saluto tutti con cordialità.
Avanti tutta!

Paolo Brescancin 12.10.18 22:03| 
 |
Rispondi al commento


... si vedano i due post precedenti

C'è una sola risposta: a finanziare la spesa corrente, cioè la spesa, non per investimenti, ma quella che si deve si deve sostenere tutti gli anni. E' come se una famiglia si indebitasse per pagare l'affitto! Se andiamo in banca a chiedere un prestito per pagare l'affitto, sapendo, sia noi che la banca, che anche negli anni a venire non saremo in grado di pagare l'affitto, pensiamo che la banca ci concederà il prestito? Se la risposta è no, allora non dobbiamo scandalizzarci se in questi giorni i mercati sono in fibrillazione e i tassi di interesse aumentano, facendo aumentare ancora di più le spese da coprire. Ma, dico, è così difficile capirlo? Pensiamo davvero che sia solo frutto di un complotto? Ricordiamoci che il precedente governo aveva concordato con l'UE un deficit molto più basso pari ad un rapporto deficit/PIL dello 0,8% e addirittura il pareggio di bilancio per il 2020 e un avanzo di bilancio per il 2021. Se questi erano gli accordi, fanno bene ad avercela con noi, perchè, a casa mia, gli accordi si rispettano.

Continua ancora Di Maio, dicendo: “innanzitutto è bene chiarirci su un principio. Le misure che stiamo introducendo sono quelle che hanno chiesto gli italiani con il voto del 4 marzo”
Diamo per buona l'affermazione, ma:
1) Chi l'ha detto che le misure economiche dovevano essere prese tutte il primo anno? Sì poteva scaglionarle nel tempo, lungo l'arco della legislatura.
2) Chi l'ha detto che dovevano essere finanziate con il ricorso al deficit? Si poteva ricorrere ai soldi della mancetta elettorale del Governo Renzi (gli 80 euro, per intenderci).

... segue 3

Paolo Brescancin 12.10.18 21:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


... si veda il post precedente...

Significa che ciascuno di noi (vecchio, giovane, bambino) ha un debito di circa 40.000 euro. Anche il bambino che sta nascendo in questo momento! Viene al mondo e deve portarsi sulle spalle un fardello di 40.000 euro che, probabilmente, troncherà sul nascere le sue speranze di una vita serena.

Credo che sia facile capire che questo non è giusto, non è giusto!

Bene, allora mi domando e vi domando: secondo voi, chi e quando ripagherà questo debito? Aspettiamo ancora decenni, in modo che tutti coloro che ne hanno beneficiato siano morti e sepolti?

Si può pensare di spendere più soldi, cioè di ricorrere al deficit di bilancio, solo in caso di eventi catastrofali oppure di un serio piano di investimenti. Ma, a quanto è dato sapere, non sembra che la manovra includa stanziamenti a fronte di possibili eventi catastrofali (per la serie, quando arriveranno - speriamo di no - ci penseremo; e questo, per chi governa un Paese soggetto a continui terremoti non è segno di sufficiente lungimiranza). Mentre, per quanto riguarda gli investimenti, ho sentito dire dal Ministro Savona che la spesa sarà nell'ordine dello 0,2% più un altro 0,3% del PIL. Ma allora, a cosa servono gli ulteriori soldi, quelli che portano il rapporto deficit/PIL 2,4%?

Segue 2...

Paolo Brescancin 12.10.18 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Vede sign Di Maio, il popolo italiano, quantomeno quello onesto chiede solo queste cose:
1-combattere l’evasione fiscale e portarla al livello dei paesi europei sviluppati.
2-salvaguardare i risparmi degli
Italiani ( evitando pericolose svalutazioni della moneta).
3-licenziare in trovo i furbetti del cartellino ( compresi deputati e senatori che lasciano la card nel rilevatore di presenza e se ne vanno a spasso).
4- evitare di regalare redditi di cittadinanza a gente che non ha nessuna voglia di lavorare
5-smetterla di fare ciò che hanno fatto i
governi precedenti assumendo centinaia di migliaia di impiegati nella P.A. solo allo scopo di raccattare voti.
6-fare, FINALMENTE, una legge pensionistica INPS ( o comunque a carico dello Stato) che sia uguale per tutti gli Italiani ( Presid. Repubblica, deputati e senatori, impiegati dello Stato ecc ). La Legge Rumor fa schifo; vi rendete conto che era una Legge fatta per il voto di scambio?
Anche la Legge x la quale i militari vanno in pensione sulla base dell’ ultimo mese di
Stipendio è scandalosa !
—————-
Si chiede troppo ??


Caro Di Maio e cari frequentatori del blog,

scusate se mi permetto di fare il grillo parlante e di gettare un po' d'acqua sul fuoco del facile entusiasmo con cui è stata predisposta (da alcuni) e accolta (da altri) la manovra economica per il 2019. Sia chiaro, non lo faccio per amor di polemica, ma per amore della verità, della chiarezza e della democrazia (meglio se diretta).

Scrive Di Maio: “si parla di allarme rating, di conti che non tornano, di errori nel Def, di stop di Mattarella, di patrimoniali, di crepe nel governo. Tutte balle! Si inventano di tutto, ma non raccontano cosa c’è veramente dentro”.

Sono veramente balle? Se sì, è giusto resistere sulla linea tracciata e attaccare i ballisti, ma in nome della verità, della chiarezza e della democrazia diretta, sarebbe opportuno, se non necessario, che il contenuto vero della manovra venisse pubblicato su questo blog (o altro), in modo che tutti noi possiamo farci la nostra idea in modo autonomo, senza cadere in errore per le balle altrui.

E' possibile pubblicare il contenuto della manovra?

Prosegue Di Maio, ricordando che il contenuto della manovra diventerà legge di bilancio che “per intenderci è la legge che definisce come saranno spesi i vostri soldi da parte dello Stato.”

Ecco, appunto i nostri soldi, cioè i soldi di coloro che pagano tasse, imposte e contributi che, è bene ricordarlo, ammontano a circa 800 miliardi l'anno, mica bruscolini!

Bene, se i soldi sono i nostri, allora, da parte mia dico che innanzitutto questi soldi devono bastare per pagare tutte le spese dello Stato e non continuare a spenderne di più. Spendere di più significa, per chi non avesse capito, dover fare debiti; per noi italiani, significa dover fare ulteriori debiti che si aggiungono ai circa 2.400 miliardi attuali che, di per sé, rappresentano già un livello irragionevole. Siamo sicuri di sapere cosa significa questo? Spero di sì, permettemi, comunque, di ricordarlo.

Segue...

Paolo Brescancin 12.10.18 19:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti tutta e grandissima stima per il Premier Conte.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 12.10.18 18:22| 
 |
Rispondi al commento

IO COME 11 MILIONI DI ITALIANI, HO VOTATO IL 4/3/2018 M5S PER LAVORARE NEL PARLAMENTO E NELLO STATO A GESTIRE I NOSTRI SOLDI PER QUELLO CHE HA DETTO E RIDETTO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE, ORA LO STA FACENDO ALLA LETTERA E IO PERSONALMENTE NON MI SENTO TRADITO DA QUESTO GOVERNO, ANZI GLI CONFERMO LA MIA STIMA PER QUELLO CHE FA, ANCHE SE CONTRASTATO DA TUTTO IL SISTEMA CHE CI HA RAPINATO PER 50 ANNI, IO HO MOLTA FIDUCIA E PENSO CHE BISOGNA FARE SCELTE CORAGGIOSE COME LO STATE FACENDO PER USCIRE DAL LETAMAIO CUI SIAMO IMPANTANATI GRAZIE AI VECCHI PARTITI, CHIEDO AL MINISTRO DI MAIO, GIUSEPPE CONTE E SALVINI, ANDATE AVANTI SENZA ASCOLTARE UN SISTEMA CHE MIRA A DISTRUGGERCI COME PAESE ITALIA.

cosimo calabrese, chiaravalle Commentatore certificato 12.10.18 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Non e' ancora chiaro se ci sara' un limite temporale al reddito di cittadinanza. Si parla di tre anni, due anni, 18 mesi........Credo che Di maio non debba cedere. Il reddito deve essere quello ideato dal M5S. Deve durare il tempo necessario per dare tre proposte di lavoro se si rifiutano si perde il diritto. Se si mette un limite temporale e in quel periodo non arriva nessuna proposta che succede??,

Antonio Manganella, MARANO DI NAPOLI Commentatore certificato 12.10.18 16:35| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI LUIGI.... quante volte siamo scesi in piazza E VOI SIETE SALITI SUI TETTI DI MONTECITORIO CONTRO LA LEGGE ELETTORALE LEGGE FORNERO PER IL LAVORO..... CENTINAIA DI MANIFESTAZIONI DA TUTTA ITALIA NON CI HANNO MAI ASCOLTATI e adesso ?????
ADESSO CE L 'ABBIAMO FATTA NOI CITTADINI SIAMO AL GOVERNO PER PRENDERCI I NOSTRI DIRITTI LA NOSTRA DIGNITA' in Italia e in Europa....
AVANTI AVANTI AVANTI SUPERIAMO TUTTI GLI OSTACOLI LE NOSTRE RICHIESTE SONO GIUSTE!!!
GRAZIE!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.10.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento

La televisione pubblica, che noi tutti paghiamo, e' in continua campagna elettorale diffamando il Governo. Non si puo' fare proprio niente per mandare a casa i giornalisti faziosi e per avere un'informazione piu' equilibrata?

Alessandro T. Commentatore certificato 12.10.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

RIFORMA DELLA SCUOLA COME PRIORITA' ESSENZIALE

Per NON CONTINUARE ad AVERE LEADER che SOPPERISCONO alla INCONSAPEVOLEZZA GENERALE DEL POPOLO ,e' INDISPENSABILE una RIFORMA STRUTTURALE E DIDATTICA della SCUOLA.

E' UN ATTO DOVUTO AL QUALE LA CLASSE DIRIGENTE NON PUO' SOTTRARSI O RENDERE SILENTE.

La mia e' una critica NON NUOVA,e' 4 mesi che martello il blog su questo argomento,ed oggi che,i centri sociali SCENDONO IN PIAZZA con i MIDIA CHE CHISSA' IL PERCHE' SOLO OGGI,DOPO AVERLI BASTONATI PER ANNI,NE DANNO AMPIO SPAZIO,sottolineano l'assenza di questa riforma nella manovra economica.
HANNO RAGIONE.
Capisco l'imbarazzo e il silenzio del movimento sull' argomento,NON DETENENDO ESSO IL MINISTERO,ma,IN TUTTA ONESTA',NON CI PUO' ESSERE CAMBIAMENTO SENZA UN ELEVAZIONE DELLA CONSAPEVOLEZZA DEI CITTADINI,PARTENDO DALLA PRIMA ELEMENTARE,come si e' fatto CON L'INGLESE,OTTENENDO OTTIMI RUSULTATI.
NON CI CREDO CHE NON APPROVATE QUESTA COSA.
MA E' GRAVE!

Per quanto riguarda i midia SIETE DEGLI INFAMI.
E' LA SECONDA VOLTA CHE USATE VOCI,SEMPRE DA VOI RITENUTE DIABOLICHE,come i centri sociali o Alex Zanotelli,per USARLI CONTRO IL GOVERNO.

Ce ne SIAMO ACCORTI..INFAMI!
Questo nulla toglie a,secondo me,l'ottimo messaggio della protesta dei centri sociali o di Padre Zanotelli.

GIORNALISTI..COME CAZZO FATE AD ADDORMENTARVI LA NOTTE..MEDICINALI?

Luca Fini 12.10.18 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Io spero che questa manovra vada bene, immaginate quanto ne sarebbero screditati il FMI, Bruxelles, etc. in fatto di competenza? Eppure, benché coraggiosa, sicuramente lungimirante, certamente fatta al meglio ... mancano cose importanti, bisogna stare attenti, io l'ho scritto molte volte, ora lo vedo apparire in ordine sparso: serve una rinegoziazione del debito di Stato parlando ai cittadini in forma adeguata, per adeguata non intendo propagandistica, ma che adduca meccanismi e metodi, propositi, ecc. razionali e corretti, nonché efficaci, che faccia capire quanto sia cruciale e i vantaggi. Una alchimia finanziaria intelligente che rielabori il debito, lo riconduca in Italia. E mancano piani per il Sud, non ne sento parlare, per il Sund bisogna inventarsi nuove strategie e le idee... bisogna averle. Senza, non si va da nessuna parte.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto pero' , mancano ufficialmente le linee guida dei provvedimenti, e questo non fa bene ai propositi che questi provvedimenti si prefiggono. In assenza di questo, ogni interpretazione si presta alle illazioni critiche delle opposizioni. Fare chiarezza al piu' presto e' inderogabile.

Francesco De Rita 12.10.18 13:05| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON SIMPATIA :
Non vogliamo più assere Truffati da contratti telefonici e intollerabile.
Con dimpatia
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 12.10.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento

QUOTA 100
-----------
... IERI 11 OTTOBRE 2018 alla Camera dei Deputati il Prof. Paolo Savona ha reso noto e spiegato che non è assolutamente vero che andare in pensione con la quota 100 comporta per lo Stato una spesa di 100 mld ! In quanto, ogni lavoratore che versa i contributi AUTOFINANZIA la propria pensione senza costi aggiuntivi per le casse dello Stato, che,anzi guadagna alcuni Mld dal prelievo IRPEF. Viene così a cadere quanto dichiarato e sostenuto dal Presidente INPS Tito Boeri e viene anche sbugiardata la Fornero e quanti falsamente hanno sostenuto che gli immigrati pagano la pensione agli italiani. Finalmente è SALTATA fuori questa verità NASCOSTA PER ANNI !

luciano m., sassari Commentatore certificato 12.10.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON DIMPATIA;
APPROPOSITO DI MANOVRE PETIL POPOLO UN MANOVRA DA fare E' ABOLIRE LA POSSIBILITÀ DI EFFETTUARE CONTRATTI PER VIA TELEFONICA PER IL GAS ,LA LUCE,IL TELEFONO, L'ACQUA; si deve impedire a chi che sia di appfofittarsi degli sprovveduti:i contratti si devono fare solo per scritto tra i contraenti presenti.
Con simpatia
ROBERTO.

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 12.10.18 11:56| 
 |
Rispondi al commento

COSE SEMPLICI ..PER SOLUZIONI COMPLESSE

Senza tanto fare salti mortali per trovare soldi.
RICHIESTA UFFICIALE,IN TV,DEL GOVERNO,PER OTTENERE 5 EURO PRO-CAPITE,PER SOSTENERE UNA RIFORMA come il reddito di reinserimento al lavoro o la RE-
STRUTTURAZIONE della NUOVA SCUOLA DELLA CONSAPEVOLEZZA E APPRENDIMENTO ALL' AUTO-SOSTENTAMENTO.

LA SI SPIEGA IN TV,MAGARI A RETI UNIFICATE.

Prodi ci obbligo' a dare 500 MILA LIRE PER ENTRARE IN EUROPA A TITOLO DI PRESTITO...MAI RESTITUITE.

Ora,5 euro,non come prestito,ma obbligatorie,non ideologiche,ma pratiche.

Luca Fini 12.10.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento

di maio ha detto la sacrosanta e unica verità siamo quelli della tecnologia sempre indietro che non vive nella modernità...ma dove si vuole andare..ma quali sono le eccellenze? il salone del libro o del mobile? ma lo vediamo lo stile e il design che si vende? non è più quello italiano

Manuele L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 12.10.18 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Questi direttori dei tg Rai andrebbero cambiati il prima possibile... Hanno nauseato!

Federico Guarducci 12.10.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno onorevole Di Maio, non sono riuscito ad andare oltre la sua dichiarazione iniziale, di avere "semplicemente" scritto: Le misure che stiamo introducendo sono quelle che hanno chiesto gli italiani con il voto del 4 marzo. Tutto bene, ma noi abbiamo chiesto tanto di più, aumento del reddito pro capite, arrivare su Marte e volare con le scarpe volanti. Tutto questo quando? In realtà noi vi abbiamo mandato in parlamento per fare le cose chieste, se poi risultano sbagliate, la colpa non potrà essere addebitata a noi elettori, ma a VOI che avete fatto azioni senza pensare alle conseguenze. Intanto io ho comprato i BOT a 12 mesi, perché il tasso è aumentato, mio vantaggio, TUO svantaggio (ti ricordo che sei lo stato). Grazie.
Spero che tutto ciò non ricada poi su noi elettori che ti abbiamo chiesto tutto ciò che stai facendo, senza pensare alle conseguenze. Io andrò in pensione prima, e sono felice, ma siamo sicuri che avrò pagata la pensione anche dopo il 2030? E non potrai poi dire che è colpa mia, sei tu che hai cambiato la legge sapendo cosa stavi facendo! O no? Ai posteri l'ardua sentenza.
So che non leggerai questo post, ma spero, spero, vivamente spero, che la ragione stia con le tue idee. Se così non fosse, non chiamarmi poi per dirmi che lo hai fatto perché te l'ho chiesto io.

Pierluigi Calvi 12.10.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento

PIU' IMPECCABILE DI COSI'!!!

Sergio ., San Vittore Olona Commentatore certificato 12.10.18 11:06| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO,SPERO CHE VI RICORDIATE DI NOI PRECOCI, HO INIZIATO A 16 ANNI NE HO 57, SONO 41 ANNI CHE LAVORO ERO UN BAMBINO QUANDO HO INIZIATO, PENSO DI AVER DATO QUELLO CHE DOVEVO DARE,NOI VI ABBIAMO DATO FIDUCIA, ORA TOCCA A VOI MANTENERE, PENSO CHE 41 ANNI SIANO SUFFICIENTI DI VERSAMENTI, SONO STANCO ANZI DIREI A PEZZI, MOLTE VOLTE MI SONO SENTITO UN"OSTAGGIO"DI ALCUNI GOVERNI PRECEDENTI,PRESO IN GIRO NON CONSIDERATO E NON DICO ALTRO. GRAZIE (HO SEMPRE LAVORATO NEL SETTORE PRIVATO)

massimo zo 12.10.18 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Il viscido fabio fazio paga (paghiamo noi) il cottarelli a 6500 € a puntata!
V E R G O G N O S O!!!!!!!!
Se fosse vero (finora nessuna smentita) sarebbe una porcata ed un'offesa contro i cittadini che sudano e fanno sacrifici per mandare avanti le famiglie, i pensionati, gli operai, ecc..!
Qualcuno del governo vuole dar CONTO agli italiani di questo SCANDALO?
Questo VERME FAZIO-so chi lo tiene nella RAI?
Chi gli permette di continuare ad infangare ed oltraggiare il M5* ed il governo "CONTE"!
MA LO VOLETE MANDARE AFFA...LO una buona volta o dobbiamo venire il 20 e 21 a roma anche per assaltare ed invadere il palazzone della VERGOGNA MEDIATICA ITALIANA?
Ma il nuovo presidente FOA per cosa è stato insediato, se tutto CONTINUA ad ESSERE come prima o forse PEGGIO?
Tutte le TV sono nelle mani dei PD/DC/FI e soci a delinquere contro il governo e 5*!
Almeno la RAI che diventi degli ITALIANI ONESTI che paghiamo il canone e siamo costretti a subire continue offese da questa RAI, covo della CASTA di GIORNALAI DISONESTI INTOCCABILI, tipo vespone, fazio, ecc..che sono diventati i PADRONI delle reti RAI?
FATE LA PULIZIA NELLA RAI CHE TUTTI ASPETTIAMO!
O la veniamo a fare noi??????
Invito TUTTI sul blog a PROTESTARE per questa ingiustizia che dobbiamo ANCORA OGGI SUBIRE!
grazie e saluti a tutti (eccetto uno)!

giuseppe r. Commentatore certificato 12.10.18 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una considerazione sui nostri giovani. Molti giovani italiani si trasferiscono all'estero e sempre più ad con alto potenziale e sulle quali si è investito (istruzione). Normalmente, i figli vengono generati dai giovani dai 20 ai 45 anni e quindi l'altra conseguenza e la riduzione della natalità in Italia con le sue nefaste conseguenze per il futuro (per inciso ci si preoccupa solo del fatto che vi è un rischio per il pagamento delle pensioni). Ho 2 figli di cui uno residente all'estero da quasi 20 anni (adesso in Germania, docente all'università di Monaco con un figlio e un altro in arrivo); l'altra residente in Svizzera da quasi 10 anni (direttrice di un centro per il recupero delle persone che subiscono il reato di tratta, finanziato dal cantone di Losanna, con tre figlie). Ho quindi quasi 5 nipoti che vedo più volte l'anno perchè uso buona parte della mia pensione per biglietti aerei e per spese all'estero. E' un problema dalle conseguenze future disastrose, bisogna assolutamente che salga di priorità nell'agenda di governo.

sebastiano oriti, Roma Commentatore certificato 12.10.18 10:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il governo deve aprire per ognuno di noi un conto corrente obbligatorio e gratuito presso Cassa D&P in modo che se la BCE volesse chiudere i rubinetti noi li teniamo aperti.... Inoltre questo porterebbe a più miti consigli i nostri banchieri terrorizzati dal fatto che gli Italiani preferiscano una banca di Stato a una privata agli ordini del capitalismo finanziario....
per la serie:

"t'è piaciuto 'e fa 'o bail-in?"

.... e le banche tedesche e francesi risparmiano i costi dei lassativi!

Il Barone Zazà 12.10.18 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tito Boeri.
Cosa ci si può aspettare da un bocconiano perfettamente aderente alla teoria neoliberista? Da uno che è stato consulente del Fondo monetario internazionale, della Banca Mondiale, della Commissione europea e del governo italiano, cioè dei tre poteri che intendono devastare e depredare l'Italia come hanno fatto con la Grecia?
Da uno che ha collaborato con il quotidiano Il Sole 24 Ore, La Stampa e poi la Repubblica, tre organi del capitalismo italiano?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VENDERE PARTE DELLE RISERVE AUREE
Di Maio vuol fare il reddito minimo di cittadinanza. Salvini vuol fare la flat tax che ridurrebbe il gettito fiscale. Ma chi è che dice che queste due cose non si possono fare? Il Ministro delle Finanze Tria, imposto da Mattarella perché neoliberista, e che sta al governo giallo verde come un foruncolo in un occhio, dice che sforeremmo il 3% che la Troika ha messo sulle nostre teste come una mannaia e il cui sforamento ci costerebbe in termini sfavorevoli sui bond (salvo ricordare che ormai sono acquistati tutti da italiani).
Quando un privato vuol fare delle spese e ha pochi soldi, cosa fa? Vende l'oro di famiglia.
Perché lo Stato italiano non fa lo stesso con una parte delle sue riserve auree?
L'Italia è il terzo Paese del mondo per riserve d'oro: 2.500 t, dopo la Svizzera e la Germania.
Negli ultimi 20 anni quasi tutti i Paesi hanno venduto parte di queste riserve. L'Italia no. La Francia ne ha vendute per 572 t. tra il 2004 e il 2009. Lo stesso Spagna e Portogallo. Persino la BCE ha venduto parte delle sue riserve. Svizzera e Inghilterra hanno venduto il 60% di quel che avevano. Paesi bassi e Spagna il 40%. Portogallo, Svezia e Austria il 30%. La Francia il 20%.
Noi abbiamo più del triplo delle riserve d'oro della BCE, della Russia e perfino del Giappone, ma in 40 anni non abbiamo venduto nemmeno un grammo. L'oro costa 33,34 euro al grammo. Vendendo tra le 500 e le 600 t su 4 o 5 anni, avremmo a disposizione dai 16 ai 20 miliari di euro, utilissimi in questo momento in cui dobbiamo realizzare un programmo intenso e dispendioso.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 10:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè non si propone agli italiani di utilizzare la liquidità finanziaria disponibile (paragonabile alla quota di debito pubblico in possessso degli operatori stranieri), di acquistare titoli del tesoro (ovviamente a condizioni accettabili per italiani) in modo da azzerare la parte di debito pubblico condizionato dai mercati finanziari Internazionali? Basta prendere esempio dal Giappone che, con il 240% di debito (rispetto al PIL) non subisce alcuna infuenza dai mercati (perchè la parte "estera" del debito è quasi zero).

sebastiano oriti, Roma Commentatore certificato 12.10.18 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo messaggio di Di Maio
Grazie !!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Ho due cose da eccepire sulla manovra finanziaria: 1. nella ridistribuzione della ricchezza bisogna utilizzare quella prodotta al momento e non rompere il salvadanaio dei nostri nipoti! 2. Si fanno debiti per migliorare le condizioni del futuro (quindi per investire), non per migliorare le condizioni di vita di oggi, in tal modo il debito non potrà essere mai ripagato.

sebastiano oriti, Roma Commentatore certificato 12.10.18 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Nonostante tutte le assicurazioni fatte dal governo Conte sulla " NON ITALEXIT" dalla UE, ecco ilsole 24ore che prima da ragione a Tria ammettendo che i fondamentali economici italiani sono solidi e che l'elevato spread è "politico" ed è oltre "ogni ragionevolezza economica" ma poi ci vengono a dire che secondo una società specializzata in..."probabilità e...ipotesi" sul ritorno alla lira, invece di rimarcare che il governo Conte non ha MAI detto che vuole uscire dall'euro, questi buffoni dicono: " È evidente che le rassicurazioni date dal Governo su questo tema non convincono gli investitori."

Questo è il titolo dell'articolo e il suo inizio:

" Italexit è la vera paura dei mercati: lo dice il Cds "

" Ha ragione il ministro Tria quando afferma che l’Italia ha fondamentali economici solidi. Infatti i mercati non sono preoccupati per i fondamentali. E neppure per un’improbabile insolvenza dell’Italia. La maggiore paura, quella che tiene elevato lo spread BTp-Bund oltre ogni ragionevolezza economica, è politica: gli investitori temono che l’Italia possa prima o poi uscire dall’euro. Questa preoccupazione è misurabile attraverso le quotazioni di speciali derivati chiamati Cds: calcola Calipso, società specializzata nel settore, che attualmente i prezzi dei Cds assegnano una probabilità bassa all’ipotesi di insolvenza dell’Italia (il 13,2%) e una probabilità quasi doppia all’ipotesi che il Paese torni alla lira (23,8%). È evidente che le rassicurazioni date dal Governo su questo tema non convincono gli investitori."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.10.18 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa grottesca è che, se Salvini dovesse, come ha detto, presentarsi alle elezioni europee con un programma in comune con Berlusconi, dovrebbe chiarire se questo programma è contro o pro quello che accade nella zona euro e quello che viene imposto dalla Troika per gli interessi tedeschi e della Bundesbank contro l'Italia e dovrebbe, come Berlusconi confluire nel PPI che contiene Orban come la Merkel e Berlusconi. Paradosso inaccettabile

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Udite udite:
la Troika non verrà a distruggerci!

Intanto mettono in giro voci di una possibile crisi di liquidità.....

TIRA TIRA CHE SI SPEZZA!

"La Banca centrale europea non potrà venire in soccorso dell'Italia se i suoi governi o il suo settore bancario dovessero essere a rischio di liquidità, a meno che il Paese non rientri in un piano di salvataggio concordato con l'Unione europea. Lo hanno riferito fonti dell'Eurotower a Reuters. Secondo le stesse fonti, l'Italia per evitare una crisi del debito non potrebbe quindi contare sulla banca centrale, perché le norme della Ue non consentono alla Bce di aiutare un Paese se questo non ha già concordato un "programma" di salvataggio, ossia un tipo di salvataggio concesso in cambio di restrizioni stringenti e di pesanti riforme economiche. Inoltre, riferiscono sempre le stesse fonti, qualsiasi tentativo di eludere tali regole danneggerebbe la credibilità stessa della Bce e minerebbe la fiducia nell'Unione monetaria da parte dei Paesi creditori. Qualora invece l'Italia aderisse a un piano di salvataggio concordato con l'Ue, la Bce potrebbe invece acquistare le sue obbligazioni sul mercato."

Perdonatemi ma mi scappa:

il piano di salvataggio la BCE può metterselo nel....Reuters!

Il Barone Zazà 12.10.18 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvini ha dei cavalli di battaglia fissi molto popolari e diffusi come quello, difficile da attuare, dell'espulsione dei clandestini e del rifiuto di prenderne ancora, che fa grandissima presa sulla maggior parte degli italiani, i quali ne hanno abbastanza dei guai propri per sopportare anche quelli di chi viene da fuori e non ha nemmeno diritto legale ad entrare e per di più aumenta il disagio di chi sta male, portando ancora più in basso diritti e salari. Il Pd non lo capisce, per quanto la destra cresca in tutta Europa anche per questo motivo, e la sua persistenza nel voler difendere i clandestini ad ogni costo quando in tutti i suoi Governi ha infierito sugli italiani porterà questo partito maledetto alla fine. Troppe cose sbagliate e odiose ha fatto il Pd: ha favorito i troppo ricchi come le banche fallimentari e sporche, i maledetti speculatori internazionali, le multinazionali predatrici che calpestano i diritti degli Stati, la spocchiosa Germania e la maledetta Troika. E ora che il Paese va a ramengo il Pd, povero ormai di contenuti di sx e in mano ai più arrivisti privi di ideali e di programma, si mette a difendere quelli che non sono nemmeno italiani, rifiutandosi allo stesso tempo che si aiutino gli italiani troppo poveri e che si sanino alcune iniquità gigantesche comandate dai poteri neri del neoliberismo e dalle istituzioni extranazionali del Fm e della Bm, o addirittura del grandi banche americane, che difendono il grande Capitale, come le regalie miliardarie alle banche truffatrici, i misfatti della Fornero o la perversione del Jobs Act. Errori mortali che ne decreteranno la fine.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 09:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per tutti coloro che qui vengono a dire ..."basta con i proclami"... ebbene sappiate che uno dei compiti dei nostri portavoce e quello di dirci prima quello che stanno facendo e che faranno in ragione del contratto sottoscritto.
Questo è un bene perchè se aspettate che la carta da culo e i TG velo dicano,passa un'eternità,e quando si concretizzeranno ,loro malgrado,si dimenticheranno di dirvelo.
Sappiatelo!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.10.18 09:34| 
 |
Rispondi al commento

OT On LINE
Ecco perchè leggo sempre meno il FQ:
M5S si autocelebra: la festa di governo costa 600mila euro.
Caro De Carolis...lo sai che sono microdonazioni?
Pensi di aver da che fare con il PD?
Ma Gomez le legge le bozze dei suoi collaboratori?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 12.10.18 09:30| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa vorrei dire a Di Maio, non si rifacciano troppo al modello tedesco: "sembra" abbia fatto diminuire la dispoccupazione, in realtà ha solo fatto un favore alle imprese, con lavori pagati poco e ha creato del dumping salariale (ecco uno dei motivi di un surplus commerciale, che poi è delle imprese, circa 300 miliardi)...

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

12/10/2018 09:25:27
Sig. Luigi di Maio
leggo sul ilsole24
Vertice dei ministri M5S, Di Maio: azzerare i fondi all’editoria e tagli ai ministeri.
Non dando denaro pubblico, i media saranno slegati è per vendere giornali daranno informazioni dimenticate nei cassetti.

846 12.10.18 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Scusate se sono ripetitivo, ma vorrei augurare anche oggi un buon lavoro al nostro governo giallo-verde ed avanti tutta con il cambiamento.
Tanto peggio di prima non potrà mai essere.
Per questo osiamo pure senza ascoltare minacce e cadere nei mille tranelli di tutti i giorni.
Una raccomandazione però, diamoci una regolata con dichiarazioni e proclami perchè ne abbiamo ancora le orecchie piene di quelli del fenomeno renzie.

mauro morganti 12.10.18 09:26| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il Premier Conte su Facebook:

" Questa mattina ad Addis Abeba ho visitato i laboratori della Cooperativa Ethio-International Footwear Cluster, un importante esempio di progetto finanziato dalla Cooperazione italiana (Aics) in collaborazione con Unido.
Mi sono poi recato agli stabilimenti della IVECO/AMCE, solida realtà imprenditoriale consolidata da decenni, frutto della collaborazione tra la stessa società italiana e il Governo etiope.
È stata anche l'occasione per premiare due studenti che hanno partecipato al progetto Tech Pro2, una bellissima iniziativa che aiuta a togliere i ragazzi etiopi dalla strada e a insegnargli un mestiere.
Sono esempi che testimoniano quanto sia forte la sinergia e la cooperazione tra Italia e Etiopia. Sto toccando con mano in queste due giorni le grandi potenzialità di queste terre. Lo sviluppo sociale ed economico dell'Africa è fondamentale per la stabilità internazionale e per combattere le cause più profonde dell’immigrazione. "

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.10.18 09:20| 
 |
Rispondi al commento

COSPIRAZIONE COMPLOTTO E GUERRA...
Contro il DEF non c'è una cospirazione, un complotto ma una guerra senza esclusioni di colpi..Sono due mondi in conflitto, ognuno dei quali sa che da questo esito dipendono le rispettive sopravvivenze...Come in tutte le guerre ognuno mette in campo tutto l'arsenale di cui dispone o, almeno, l"esercito degli anti DEF-GOVERNO, lo sta facendo...L'altro schieramento, il nostro per intenderci, non credo stia mettendo in campo tutte le risorse di cui dispone...PE ES., non sta utilizzando a pieno tutti gli strumenti legislativi tendenti a togliere "risorse", "disarmare" le salmerie, disarticolare le retrovie dell'esercito "nemico"... Se non si spuntano gli artigli agli avvoltoi continueranno a beccarci ed assalirci...In fondo è propria questa la vera ragione della guerra che ci stanno facendo...tentare, fino all'ultimo, di difendere, da veri predoni e corsari quali sono, tutto il bottino fin qui accumulato...le loro roccaforti, i loro fortini, le zone franche...i loro privilegi...E per far questo si servono di qualunque mezzo...In questo ultimo spasmo si stanno giocando tutto, senza nascondersi dietro un dito, non da cospiratori o complottisti, ma da pirati e mercenari a tempo pieno...consapevoli che con la perdita dello scacchiere politico finisce la loro storia e si rcomincia da capo..

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 12.10.18 09:19| 
 |
Rispondi al commento

OT

(ANSA) - ADDIS ABEBA, 12 OTT - "Il dossier è delle mani del ministro Di Maio, ci siamo aggiornati, dobbiamo assolutamente fornire una soluzione e fare sistema, creare sinergie con le Ferrovie dello Stato perché il trasporto aereo e quello ferroviario non possono essere sganciati, abbiamo allo studio una newco e confidiamo a breve di realizzarla". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte da Addis Abeba rispondendo a una domanda su Alitalia.

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.10.18 09:16| 
 |
Rispondi al commento

PROPRIO COSÌ! PROPRIO PER QUESTO!

S. Mattarella:
“esiste un sistema che si articola nella divisione dei poteri, nella previsione di autorità indipendenti, autorità che non sono dipendenti dagli organi politici ma che, dovendo governare aspetti tecnici, li governano prescindendo dalle scelte politiche, a garanzia di tutti. C'è un sistema complesso di pesi e contrappesi, come insegna la nostra Costituzione".

"La nostra Costituzione ha creato un sistema in cui nessuno, da solo, può avere troppo potere"


Giusto, concordo con lei Presidente, è proprio così!
ed è proprio per questo che bisogna cambiare la governance di diversi organismi di controllo. Anzi caro Presidente, le dirò di più, alcuni di questi organismi devono essere modificati radicalmente. Penso a Banca di Italia, per esempio, un istituto privato che esprime giudizi sul bilancio pubblico è una aberrazione. Soprattutto se si considera che tale banca è di proprietà di altre banche private che essa stessa dovrebbe controllare. Insomma si tratta di un organismo che è in pieno e grave conflitto di interessi e abbiamo visto più volte la sua inefficacia nel tutelare il risparmio come comanda la “nostra Costituzione”. Per queste ragioni riteniamo che sia ormai necessario e improrogabile una modifica non solo della governance, ma addirittura dello Statuto stesso di questo ente.
Ma anche molti altri organismi appaiono ormai logori e inadatti a svolgere le proprie funzioni con efficacia e imparzialità. Non mi esprimo sul CSM su cui dovrebbero intervenire i magistrati stessi e non i rappresentanti del popolo, ma lei caro Presidente potrebbe auspicare una autoriforma che tracci una più netta linea di separazione tra magistratura e politica.
Ma non basta, sono purtroppo molti gli organismi deficienti in Italia.

segue sotto

Il Barone Zazà 12.10.18 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti. Da decenni non mi trovavo in così totale accordo con una dichiarazione politica. Avanti senza paura. Mi piacerebbe sapere come creare un nuovo argomento all’interno del post. Per evitare di scrivere fuori tema. Nell’attesa che qualcuno mi informi vorrei suggerire un provvedimento legislativo privo di costi che renderebbe felice centinaia di migliaia di italiani che come me sono costretti a lavorare fuori dall’Europa. Vorrei che la Rai potesse consentirmi un accesso con nome e password alle applicazioni che consentono la visione dei programmi. Pago il canone tramite la bolletta dell’energia elettrica e quindi la Rai può vedere se appartengo o meno a chi a diritto di vedere i programmi perché li ha pagati. Basta incrociare il mio nome e cognome con il mio numero di utenza. Vorrei che la Rai, quando cede i diritti di visione dei programmi (anche da me pagati) ad altri paesi, specifichi nei contratti di vendita che la visione dei suddetti programmi è consentita a tutti i cittadini italiani paganti il canone ovunque si trovino, tramite web.

Franco Pagliarini 12.10.18 09:14| 
 |
Rispondi al commento

Consideriamo che tutto funzioni bene (Manovra), cosa si dovrebbe dire poi all'Europa? Che chi parla di disastri è un incompetente? Oppure che ha intenti subdoli, perfidi, ostili e altro ancora? O entrambi? Si dovrebbe comprare una pagina di tutti i giornali europei e far scrivere su questo.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eliminare la legge Fornero significa soprattutto mandare a casa tanti che non c'è la fanno più fisicamente ma soprattutto mandare a casa dei gente che non sa se la Blockchain va grattugiata sulla pasta oppure va tagliata a pezzetti nell' insalata.

Ricambio! Ricambio is good, ricambio is healthy for the country! Ricambio is necessary!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.10.18 08:52| 
 |
Rispondi al commento

A me sembra una grande ingenuità, dire "li convinceremo", forse non è chiaro quello che si vuole, anzi, cosa vogliono in Europa, le idiozie, le menzogne, che si sentono dire sono un insulto all'intelligenza, ma credete davvero che sono preoccupati per l'Italia? Qualsiasi cosa diciate, è già deciso a priori che NON deve essere accettata, è il loro gioco. Il paese "disturba" molto, deve essere allineato, stordito con una bastonata in testa come la Grecia, comprata dopo averla affamata, da chi e da quali banche? Io penserei ad un algoritmo di azioni e mosse che non permetta errori, che si sappia l'esito finale. Inoltre, si dovrebbe essere certi o meno sul cosa succederà, parametri e meccanismi sono a disposizione. Si dovrebbe parlare al paese in termini molto chiari e prospettare la dinamica e gli effetti delle decisioni. A mali estremi, estremi rimedi: sembra che il 30% del debito siano in mano a investitori stranieri, sono circa 500-600 miliardi... la finanza è alchimia, emettete un titolo studiato nel miglior modo che riassorba dal debito italiano (In Italia si compra con una parte dei titoli, rinegoziati a lungo termini e con tassi rimodulati, quel debito) rinegoziatene una altra parte per rendere gli interessi riassorbibili e controllabili, ci sono abbastanza risparmi... e non c'è più giogo... il trucco europeo non funziona più. Il debito pubblico è una partita di giro, un paradosso, gli italiani sono creditori e debitori allo stesso tempo tramite una figura posticcia, una persona giuridica: lo stato. Si pensa di impaurire con una figura fantomatica, lo spread, con le dichiarazioni ad hoc ... il reddito di cittadinanza, credo che si veda SOLO una parte di tutto il meccanismo. Le risorse a mio avviso dovevano provenire da aree di reddito con il minor impatto possibile sulla produzione di beni medi e di necessità. Lavoro? Se ne può creare molto. Tutto quello che ho scritto, è una opinione, magari totalmente errata, spec ma non presuntuosa, sono solo punti di vist

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 08:46| 
 |
Rispondi al commento

STEFANO CUCCHI

"Non mi uccise la morte ma due guardie bigotte, mi cercarono l'anima a forza di botte".
Fabrizio De Andrè

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 08:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era ora che qualcuno mettesse apposto questa Italia. Hanno pensato a riempirsi le tasche. Ma la festa è finita. ⭐⭐⭐⭐⭐


MILLE BOLLE BLU

Sono passati 10 anni dalla crisi innescata dal crach Lehman ma il mondo intero non ha saputo fare altro che stampare moneta con le sue banche centrali per rimediare al contagio che dagli USA si propagò all’economia globale.
La moneta non la si crea dal nulla ed è per questo che i debiti di tutti i paese sono aumentati,come a dire che il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Giornali e tv nostrani ed europei imbastiscono notizie sull’impennata del nostro spread a causa del nostro debito elevato,criticano a destra e a manca le potenziali manovre economiche che il governo Italiano vorrebbe adottare, ma pochi si sono soffermati sulla ricaduta negativa degli indici americani avvenuta in questi giorni che ha trascinato al ribasso tutti i listini europei.
Eppure l’economia USA va a gonfie vele ma è davvero così oppure siamo nella scia dell’ennesima bolla?
IL famoso bazooka di Draghi in realtà è stato un atto obbligato per tutti i debiti che aveva in pancia l’Europa ma i soldi emessi dalla BCE a chi sono andati e quelli della FED?
Non abbiamo imparato proprio nulla dal passato,anzi.Le economie continuano ad essere lo specchio della finanza mentre le attività produttive continuano a perdere colpi.In tal modo è del tutto evidente che le differenze economiche siano destinate ad allargarsi e l’austerity è solo una ricetta di comodo dei capoccioni europei per continuare a predare le fasce medio basse dei popoli.
Il M5S è il primo partito al governo che cerca di invertire il circolo vizioso che ci sta trascinando negli inferi.L’unica ricetta economica salvifica di questa era è quella che agisce per ridurre le distanze sociali e ridistribuire il denaro a favore del lavoro togliendolo alle rendite finanziarie,ai privilegi e agli sprechi.
Non è comunismo è realismo.

bruno p., napoli Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 12.10.18 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S, UNA VISIONE PER IL MONDO- Viviana Vivarelli

Alfredo Pierucci : "Stiamo combattendo una guerra giusta contro il potere economico finanziario che decide le nostre sofferenze. Io mi reputo un partigiano di questo secolo !"
Sono completamente con te, Alfredo, hai espresso in pieno quello che anche io sento e quello che tanti come te e me sentono: avere un compito, una missione ideale e morale, in cui l'attacco alla perversa economia liberista è fondante. Chi manca di questa percezione non può a buon diritto considerarsi un 5stelle perché è privo di quell'afflato ideale che crea una vera rivoluzione e che ha un significato etico che va molto al di là dei meri interessi italiani, la percezione di far parte di un mutamento universale, di una grande svolta nella nostra epoca storica, con una visione che, se si allargasse, costituirebbe una svolta per il mondo, una visione che non mette più alla base dell'agire politico ed economico il profitto, il lucro, la mercificazione dell'esistente, ma l'uomo nei suoi valori più alti non solo materiali ma ideali, l'uomo come trasformatore del mondo dal basso, partendo dal popolo, con la partecipazione di ognuno di noi ad un possibile rinnovamento del mondo. E' questa grande visione che la sx italiana ed europea una volta aveva e oggi ha perduto, omologandosi a quel neoliberismo che era la politica del grande Capitale che avrebbe dovuto essere il suo nemico. Ed è questa visione che Grillo e Casaleggio hanno ridato all'Italia, una filosofia morale costruttiva e partecipativa di ognuno, una grande palingenesi valida non solo per l'Italia per ogni Paese e Stato. Se non si capirà questo, non si capirà il carattere più bello del Movimento e il cambiamento che esso propone a tutto l'Occidente.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 08:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL MONDO NON SARA' PIÙ QUELLO CHE ABBIAMO CONOSCIUTO PER COLPA DEL CAPITALISMO SUICIDARIO

Sembra la trama degli Illuminati di instaurare un governo mondiale. L'obbiettivo era ed è quello di de-nazionalizzare, nel senso di far riemergere delle "differenze" etnoculturali, storiche, regionali e religiose, così da formare una minoranza immigratoria e costituire nuove entità socio-territoriali in scala continentale, perché le élites finanziarie vogliono instabilità permanente (Libia,Iraq,Siria...quale sarà prossimo paese da bombardare?) con la dissoluzione delle nazioni, la trasformazione delle società in multiculturali, plurietniche e multirazziali: questa è la società "post-nazionale".

Il mercato finanziario ossia il capitalismo suicidario vuole il declino per mezzo di una demolizione controllata simile a quella del 2008: i colpevoli sono i terroristi finanziari, i sabotatori economici e i banchieri. I crash finanziari e i crollo economici sono stati meticolosamente fabbricati, triste esempio è della Grecia è il testimone, quale sarà il prossimo paese da strangolare?.

La seconda grande depressione è in corso e forse il culmine arriverà nel 2019, ma c’è modo di fermare il crollo del sistema economico e la finanziario globale?

SEMBRA CHE IL CAPITALISMO SUICIDARIO ABBIA PERSO IL CONTROLLO?

Shir akbari 12.10.18 08:08| 
 |
Rispondi al commento

IL FATTO QUOTIDIANO
Compero sempre più malvolentieri Il fatto Quotidiano e alla fine smetterò di comprarlo perché nel tempo i suoi errori di base non sono stati corretti e anzi nella pagina on line è decisamente peggiorato per l'alluvione di video pubblicitari che spesso non hanno nemmeno la crocetta per escluderli e per la lunghezza sterminata di attesa per la pubblicazione dei post che spesso non arrivano nemmeno alla pubblicazione perché l'articolo in questione è sparito o per certi giornalisti scelti per essere decisamente contro il M5S in modo calunnioso e insopportabile.
Devo dire che Travaglio è il meglio di IFQ, ma a volte è proprio palloso come quando permette a certi piddini di merda, come Viola o Pellizzetti, di scrivere articoli su IFQ on line di pura calunnia e di puro attacco contro il Movimento o quando riattacca con la sua solfa stucchevole che dovremmo allearci con la parte migliore del Pd. Ma dove la vede ai piani alti questa parte migliore???? Travaglio è bravo ma è un presuntuoso che quando sbaglia non ammetterà mai di avere sbagliato e insisterà sempre sulla giustezza del suo errore.
Credo che il suo meglio siano gli editoriali e i suoi interventi in tv dove straccia sistematicamente gli stupidi avversari per netta superiorità mentale e informativa, ma i suoi collaboratori non sono pari a lui purtroppo e, non lo ripeterò mai abbastanza, il suo quotidiano non ha una linee politico ed economica univoca, anzi per la parte economica davvero zoppica. Parlare di economia non vuol dire aumentare le notizie relative a questo campo, come potrebbe fare un Espresso qualunque, ma avere una chiara visione ci come dovrebbe essere la linea economica per esempio dalla zona euro o della Bce o del mondo, e questa mancanza è grave soprattutto in gente, come la maggior parte dei giornalisti di IFQ che viene dalla reale sinistra e che come minimo dovrebbe essere inserita nella lotta tra Capitale e proletariato e avere delle idee sull'euro o l'Ue.

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 12.10.18 08:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento alla radio le dichiarazioni di Boeri riguardo le pensioni; il tono è quello solito e catastrofico del "coro degli esperti", gli stessi che hanno causato immani disastri, quali l'invecchiamento del Paese (il più vecchio del mondo, gran risultato) e la fuga di giovani ed addirittura di pensionati: le loro ricette, TUTTE, sono fallite od hanno provocato sconquassi tali a livello sociale
( come la Fornero), che la toppa, si è rivelata assai peggio del buco; lascino dunque fare a chi ha una diversa visione del futuro: gli "esperti", hanno già fatto danni incalcolabili....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.agi.it/economia/bce_italia_crisi_liquidit-4476724/news/2018-10-11/

https://www.zerohedge.com/news/2018-10-11/ecb-blackmails-italy-obey-eu-budget-rules-or-we-wont-save-you

chi l'ha dura la vincera'

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 12.10.18 07:08| 
 |
Rispondi al commento

https://youtu.be/FSEMFj-wU5g


Continuate a lavorare ed andate avanti. Noi vi sosterremo sempre con i nostri voti e con ogni mezzo utilizzabile. Cerco di spiegare a tutti quelli che conosco che ,magari, influenzati negativamente da tutto questo fiume di falsità mediatico che gli piove addosso , sono titubanti le vere modalità di erogazione del reddito di cittadinanza e dell'azione del governo. La sovranità appartiene al popolo,questo ci hanno insegnato a partire dalla scuole elementari. Questa è la prima volta dopo decenni, che si cerca di metterlo in atto. Contro tutto e contro tutti. In primo luogo i cosiddetti mercati,. Il potere non appartiene a loro ed il nostro futuro non può essere deciso da un gruppo di grossi speculatori finanziari-Questo è un principio fondamentale per il quale bisogna combattere costi quel che costi-La storia deve cambiare- Grazie a voi tutti per quello che state facendo-

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 12.10.18 06:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno!
Mi raccomando anche oggi tutti all'attacco della prima manovra che, in decenni, prova a risollevare l'Italia dai danni provocati da chi oggi ancora critica, pontifica e si comporta da nemico del Paese. Vabbè gli stranieri, che si vogliono pappare l'Italia, ma le istituzioni italiane, tutte, dovrebbero avere quello scatto di dignità e agire unicamente per gli interessi del Paese...e invece, tutte a remar contro.
Stiamo provando a invertir la rotta fallimentare che ha portato l'Italia a perdere il 25% della produzione industriale, che ha le infrastrutture ordinarie a pezzi, la povertà che incombe, un ceto medio provato, ecc.ecc.ecc.
Avanti così, non si arretra di un millimetro...casomai si avanza!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 12.10.18 06:05| 
 |
Rispondi al commento

No a mandare in pensione a quota 100 tutti! Per lavori normali sarebbe meglio a 65 anni, con 38 anni di contributi.

ALBERTO Z., Rovigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.10.18 04:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gran parte dei giornalisti italiani anche i lecconi hanno stipendi molto alti un sistema pensionistico a parte e molto sostanzioso vivono tranquilli hanno consistenti contributi pubblici sono una casta a parte privilegiata e poi fanno dei giornali e tv da schifo disinformano leccano da tutte le parti sono succubi dei loro editori e dicono continue baggianate ma incassano stipendi altissimi!!! Indegni!!!
Cacciamoli via subito specie dalla Rai!!!
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 12.10.18 02:36| 
 |
Rispondi al commento

- bisogna far funzionare bene ma pubblica amministrazione, i dirigenti i funzionari i dipendenti devono essere più efficienti pou efficaci lavorare di più produrre di più;
No sprechi no sperperi no privilegi pubblici no auto blu no stipendi.d'oro no doppi tripli lavori no raccomandati no imboscati ecc.
- lotta dura alla evasione fiscale soprattutto delle grandi aziende e per esse rimettiamo in vigore la famosa legge "manette agli evasori"!!!
- addosso alla mafia e Berlusconi kn galera!!!
- via Israele, viva Palestina e Palestina libera!!!
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 12.10.18 02:25| 
 |
Rispondi al commento

Gravissimo errore dare soldi a debito!
SI DOVEVA PRIMA TAGLIARE GLI SPRECHI! ALMENO 10 DEI 30 MILIARDI PROMESSI DA DI MAIO!
Non trovo saggio indebitarci per la pensione a quota 100!
NON È SOSTENIBILE! Almeno 103 per molti lavori!
Non si deve dare 780€ ai disoccupati se una cassiera ne prende 700!

ALBERTO Z., Rovigo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.10.18 01:37| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono con voi dal 3%..... innamorato di renzi dai tempi del libro fuori, a cui faccio la mia prima intervista della mia vita...... va al governo e abbandona noi per le banche..... quindi sposo al, 100% il m5stelle..... ora dopo anni di battaglia mi chiedo?- da Siciliano non parassita, che ha 38 anni e lavora da quando ne aveva 14 (sono diplomato) non ho mai visto il mio estratto contributivo per non stare male! Ho un azienda e col mio.socio mi prendo 250€ la settimana.....e lavoro in nero (altrimenti no arrivo a pagare i contributi dei dipendenti)..... che ne pensate se la mia cassiera ( ingiustamente prende 700€) gli arrivino 780€ dallo stato?
Ora verifico i miei contributi e vi farò saperr.....speriamo bene ma mi sento male

salvatore ioppolo, SANT'ANGELO DI BROLO Commentatore certificato 12.10.18 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OMONIMO.
Chiedo al Movimento 5 Stelle una modifica legislativa, che non costa una cippa, e ci farebbe tanto, ma tanto Felici, come.....
La modifica del regolamento degli scassaballe telefonici a tutto spiano....che rompono.... a tutto spiano.... a qualsiasi ora.
La modifica è semplice semlice ... e l'elettronica la consente.
1- i call center, chiunque siano a chiamare devono essere identificati subito prima dei numeri, da lettere chiare chiare. ad esempio, CALL CENTER ENERGIA ELETTRICA 3333333333, CALL CENTER TELEFONIA 3333333333, CALL CENTER PRESTAZIONI SESSUALI 3333333333, e cosi via.
Abbiamo o non abbiamo noi cittadini il diritto a non essere rotto il ca220, come hanno diritto loro a rompercelo?... GRAZIE SE CONDIVIDETE E DIFFONDETE-

Grillo Giuseppe OMONIMO 12.10.18 00:46| 
 |
Rispondi al commento

ci manca la mezza misura, o mazziati o cornuti

Alex Scantalmassi 12.10.18 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Pensierino dedicato a Luigi, con la buonanotte a tutti:

" Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo." (Albert Einstein)

Roberto ., Roma Commentatore certificato 12.10.18 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco fatto...come detto, ecco la base del consenso di chi si sente imprenditore di stato dentro

Alex Scantalmassi 12.10.18 00:01| 
 |
Rispondi al commento

OMONIMO
Buongiorno e come al solito sto fuori tema e me ne scuso ma proprio debbo farlo e chieder l'intervento di voi tutti.
Dopo il caso Cucchi ribadisco " droga libera" .
Chi si vuole ubiacare, è libero di farlo, si.
E' libero di morire alccolizzato, si.
Chi vuole fumare, è libero di farlo, si.
E' libero di morire di cancro e tabagisno, si.
Nessuno li perseguita, nessuno ci fa contrabbando sopra alcoolici perchè non c'è proibizionismo.
Chi vuole ubriacarsi andrà solo schedaato perchè alcune attivita pericolose per lui e per gli altri gli devono essere interdette.
Chi si vuole drogare è libero di farlo, NO.
No perchè deve alimentare il mercato della camorra.
Perchè tanti porci ci lucrano sopra.
Perchè non mettiamo in galera gli alcoolizzati e chi è dedito al fumo?
Io ne bevo, ne funo e ne mi drogo. Quindi nonparlo per me. Parlo per Cucchi, per il mio amico angelo, morto per droga e che ha fatto una vita da cane per procurarsela.
Smettiamola di fare i farisei e i proibizionisti a favore di gente " merdaccia".
Di Maio, Fico % company liberalizzatela, legalizzatela questa maledetta droga.
Tassate alccolici, sigarette e droga, per curarne le conseguenze sulla loro salute.
uesto è un atto di amore e di libertà nei confronti dei nostri fratelli.
Abbasso l'ipocrisia.

Grillo Giuseppe OMONIMO 11.10.18 23:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciascuno di noi ha poi le proprie sensibilità e esperienze e quello che vale qui non è detto che valga altrove, di certo sono sensibilità che devono vedere nei fatti che gli altri hanno ragione per poterle rivedere

Alex Scantalmassi 11.10.18 23:52| 
 |
Rispondi al commento

io, nella mia piccola visione microeconomica, senza ambizioni di amministrare alcunché, avrei messo entrambe le bandiere, sia gialla che verde, da parte
e avrei, nel primo anno, bloccato l'adeguamento automatico dell'età pensionistica all'aspettativa di vita, aumentato il reddito di inclusione e poi.....ridotto l'irpef a tutti, rivisto finalmente aliquote e scaglioni, in modo che che lo vuole possa fare impresa, soprattutto piccola, fin a dove se la sente di arrivare

Alex Scantalmassi 11.10.18 23:44| 
 |
Rispondi al commento

Tutto molto bello. Adesso, per favore, buttate Enrico Esposito fuori dal Mise. Chi è tanto meschino da concepire insulti come quelli e tanto stupido da pubblicarli sui social non merita di lavorare in un Ministero.

sara b., parma Commentatore certificato 11.10.18 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la metafora più pertinente è quella della coop di stato dove i soci spodestano gli amministratori perchè supini agli interessi del mercato e delle banche che li finanziano
trattano anche male i soci, non danno loro quello che loro spetta in base allo statuto della coop, potremmo chiamarla Costituzione, uscendo di metafora
tra i soci (ex dipendenti) si levano coloro che si sentono imprenditori dentro e prendono le leve del potere amministrativo a furor di popolo
ora delle due l'una:
o i soci si strizzano il limone finché ce ne sarà oppure imparano a loro volta come si amministra una grandissima coop di stato, tentando di risolvere tutti i problemi che il mondo che la circonda le porrà

Alex Scantalmassi 11.10.18 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Un bel cambio di passo e di atteggiamento. Difficile criticare qualcosa di questo post. Bravo Di Maio.
Ora deve rientrare il conflitto istituzionale tra le ragionerie.

Vorrei sottolineare per chi queste cose non le nota che, mentre un vicepremier era a Berlino per allacciare contatti con chi si occupa di centri dell'impiego in Germania e il Presidente della Camera era a Bruxelles a lavorarsi la Commissione che deve approvare la manovra, qualcun altro era in Francia a fare campagna elettorale per altri (speriamo non a spese nostre).

Alessandro Albanese, Trieste Commentatore certificato 11.10.18 23:26| 
 |
Rispondi al commento

X il barone zaza' che scrive:

"il nostro enorme debito verrebbe rinominato in lire e non sarebbe più così enorme
(rimarrebbe in euro una minima parte, quella degli ultimi anni per colpa del governo Monti)"

--------------------------------------------------------------------

non e' cosi'.

sarebbe cosi' se il valore della moneta lo desse insindacabilmente lo stato che la emette. purtroppo non e' cosi'.

il suo valore viene universalmente stabilito sulla base dei parametri economici dello stato.

si puo' dare alla moneta il valore "nominale" che si vuole, 1,10,100,1000, quello che si vuole, ma non e' un valore reale. sulla banconota si puo' scrivere 1 o 1000 ma non si puo' dire: quell'1 vale 10.000 euro.

quello viene stabilito sulla base dei soliti parametri economici, sistema accettato da tutti, dello stato.

magari si potesse dare alla moneta il "valore reale" che si vuole. la ricchezza dello stato e' quella che e' e non e' un numero su un pezzo di carta che l'aumenta o la cala.

una considerazione: la bce e la federal reserve sono simili: una , la bce, stampa euro, l'altra i dollari. sono tutte e due private.

pero' se la federal reserve stampa dollari si dice: il governo usa stampa dollari.se la bce stampa euro, si dice:la bce stampa euro.

si dice cosi' per dare la percezione alla gente che l'euro sia proprieta' della bce. cioe' una istituzione in mano a privati che gestiscono la moneta quindi la ricchezza, gli averi di tutti i cittadini a loro insindeacabile giudizio. cosa gravissima se fosse vera.
percezione che aiuta a creare quel clima di insofferenza verso gli ambienti euro.


le fake news possono essere veicolate anche con messaggi subliminali, e questo e' uno di quelli.

.

carlo 11.10.18 23:08| 
 |
Rispondi al commento

In Italia il diritto di voto nel 1861 era riservato ai soli cittadini maschi di età superiore ai 25 anni e di elevata condizione sociale. Nel 1881 il Parlamento approvò l'estensione del diritto di voto e fu ammessa anche la media borghesia; inoltre il limite d'età fu abbassato a 21 anni. Oggi il Presidente della Repubblica dal suo punto di vista ha difeso il vecchio sistema pro austerità che attacca un governo eletto da una maggioranza eletta grazie al diritto al voto acquisito nel 1861 a oggi il Presidente della Repubblica e tutte le istituzioni di questo paese non dovrebbero preoccuparsi che stiamo ritornando al 1800 e stiamo perdendo il diritto al voto che è l'essenza della democrazia se un governo non può decidere di governare?

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.18 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Ministro Di Maio le ho inviata la mail presso la Camera dei deputati.
Per segnalare che state facendo un grandissimo errore per sospendere il programma Nh90 un prodotto di consorzio europeo che Leonardo e capofila che genera ricerca innovazione e occupazione per gli elicotteri multiruolo di missione e non di armamento ma sorveglianza soccorso e missioni. Rispetto ai costosissimi inutili F35 di prodotto americano che non ci guadagna nessuno.
Venga a Venezia a trovarci per rendersi conto di cosa produciamo e generiamo lavoro per molte piccole imprese iitaliane.
E sospendere il programma si mette in difficoltà Leonardo ad acquisire future commesse con gli altri paesi del mondo
Proprio adesso che stiamo riuscendo a renderlo una eccelenza di prodotto di gamma dopo anni di sacrifici pet migliorare l efficienza ed abbattimento dei costi.
Ministro venga trovarci a Venezia.

Stelvio gualdonini i 11.10.18 22:56| 
 |
Rispondi al commento

....e gia', proprio cosi', 30 miliardi, e in Italia invece, paese che non ha mai smesso di essere fascista, vi mettono in croce per spenderne 9..

Grazie per il piu' che formidabile impegno

Sara P 11.10.18 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Perché si continuano a vedere le pubblicità del gioco di azzardo in tv? L ultima ora su canale 5 ore 22.40 dell undici ottobre 2018.
Ma non erano state abolite dal decreto dignita?


Oggi c'è sta l'Asta per collocare 6,5 Miliardi di Titoli di Stato. Naturalmente, data la discussione in corso per il DEF, i tassi sono aumentati. Mi chiedo perche questa emissione non è stata rinviata a fine mese quando tutto il testo sarà ben chiaro e definito. E poi evitiamo di fare le Aste a scadenze prefissate che gli speculatori si scatenano. Facciamo Aste continuative come quelle dei Btpitalia che diluiscono nel tempo le sottoscrizioni. Non buttiamo via risorse per la mala gestione del debito pubblico. G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.10.18 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto prevedibile!L'abolizione della ripugnante legge fornero, sta provocando una vomitevole critica reazionaria in tutte quelle figure di carta che l'hanno voluta,votata e protetta.
il cambio di paradigma è insopportabile per chi abituato a vivere nel privilegio, magari godendo della fatica consumata da altre vite, non comprende e non accetta, per esempio, che una lavoratrice qualsiasi rivendichi i diritto di riprendersi un pezzo di vita dopo aver lavorato e pagato dignitosamente per decenni per se e per la società intera.
Le figure di carta abituate ad investire sulla stupidità del popolo, tentano di spaventare agitando lo spauracchio che il mercato pretende che si agiti.
Ma straordinariamente sembra che il popolo dei lavoratori, non presti molta attenzione al terrore economico agitato dalle tigri di carta. Oramai consapevoli della vita precaria in cui sono stati relegati , silenziosamente, con la sola possibilità che avevano,( il voto democratico ) hanno suonato il campanello dall'allarme,e questo governo sembra l'unica istituzione che lo abbia sentito e capito.

mauro marenghi 11.10.18 22:45| 
 |
Rispondi al commento

https://it.cointelegraph.com/

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 11.10.18 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo, Di Mario. Fallo capire bene agli zucconi in Europa!

Amalia Castiglia, San Pietro Vernotico Commentatore certificato 11.10.18 22:14| 
 |
Rispondi al commento

OT

Calenda è diventato un...rifiuto politico da...differenziata, anche per gli... "amichetti" pidioti!

(Agenzia Vista) Milano, 11 ottobre 2018 :

"Leopolda, Calenda: "Nessuno mi ha invitato, non mi imbucherò".

Roberto ., Roma Commentatore certificato 11.10.18 22:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sanno più cosa inventare per gettare discredito su questo governo, votato democraticamente per libere elezioni, dal popolo italiano.

Avrebbero preferito continuare con la farsa di una "democrazia" decisa a tavolino, dai soliti noti, dai tecnici professionisti, ex allievi modello bocconiani, ora professoroni, titolari di un tir di master incorniciati al muro, per poter imporre leggi lacrime e sangue (presentate con pianto di coccodrillo), volute solo da loro, a discapito di molti e a vantaggio di pochi. Questa è per loro la democrazia.

Detto questo, ora possono tranquillamente andare a fare in culo.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 11.10.18 21:57| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il Premier Conte su Facebook:

" Il mio intervento questa sera ad Addis Abeba in occasione dell'evento organizzato dal Primo Ministro etiope Abiy Ahmed "

https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/videos/173291186911520/?hc_ref=ARQinTEEdHaN1Y3UYo52C43on5KfLcQjQAJLqzd8DnRRruqCjUg65Fui20Ekph1lT4w

Roberto ., Roma Commentatore certificato 11.10.18 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Forza Luigi, siamo orgogliosi di te e di tutti i nostri ragazzi eletti nel movimento, sapevamo che non era facile smantellare il sistema perché avremmo toccato molti punti vitali del vecchio modo di fare politica e della tecnocrazia complice. Sappi che siamo tutti con te, sei sulla strada giusta.
P. S. : nella riforma che coinvolgerà i centri per l'impiego, per l'utilizzo dei lavoratori nei lavori socialmente utili nelle pubbliche amministrazioni é assolutamente necessario inserire nella legge "" l'obbligo"" per le amministrazioni pubbliche di predisporre i progetti per i lavori socialmente utili e di pubblica utilità prevedendo un sistema di premialità e/o di sanzioni. Fino ad oggi le leggi esistenti lasciavano la discrezionalità. Ciao.

Beppe 11.10.18 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Forza Luigi di Maio siamo tutti con voi! La stampa e le TV stanno dando il loro spettacolo peggiore, stanno bombardando i cittadini, tentando di gettarli nel panico e toglierci consensi, ma la gente si è svegliata e non sortiranno effetto, così come non lo hanno sortito prima del 4 Marzo. Non retrocedete di un millimetro!

raffaella cioffi, cervinara (AV) Commentatore certificato 11.10.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro dell'Ambiente Costa su Facebook:

" È appena terminata la cabina di regia sulla #terradeifuochi. Ecco le novità!"

https://www.facebook.com/SergioCostaMinistroAmbiente/videos/815854468751462/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 11.10.18 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con questo messaggio, consiglio di passarlo a reti unificate sulla RAI in modo che chi guarda solo la TV quelli che "lo ha detto la TV" sappiano. Poi è giusto che decidano con la loro testa, non quella "della TV" . Buon lavoro Luigi, a te e a tutti voi che vi state dando da fare per cambiare questa Nazione.

Alberto C., Pescara Commentatore certificato 11.10.18 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Bravo, dall’incipit sembrava volessi darci i dettagli e invece.....le solite parole al vento per fare propaganda....i maligni direbbero che non sapete cosa state facendo

Bah


Temo che più che andare avanti si dovrà frenare. C'è tutto il mondo contro. E con il sacco del nostro debito sulle spalle non possiamo andare avanti baldanzosi: ce la farebbero pagare. Il politico cura proselitismo e propaganda ma lo statista deve essere realista.

gian giul 11.10.18 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Ministro, vuoi spendere due considerazioni con me?
Sei orgoglioso che questa fase politica lasci in eredità l'abitudine a dileggiare l'avversario politico con epiteti e storpiature? Sei orgoglioso che questo governo sarà ricordato fra le altre cose per i continui slogan del ventennio fascista come fa il tuo compare? E poi: dobbiamo interpretare che chiunque non sia allineato al vostro pensiero debba essere ridotto al silenzio ("si dimetta" ripetuto a più riprese)? Sei orgoglioso di aver favorito l'idea che non ci si possa fidare delle istituzioni? Voglio dire: sei consapevole che quando insinui il dubbio sull'onestà di servitori dello Stato stai dicendo ai cittadini di non fidarsi della Repubblica? Sei orgoglioso dei metodi mafiosi di Casalino? Come distingui il vostro "contratto di governo" dai vari "patti del Nazareno"? Sei orgoglioso di aver mortificato il significato di una delle parole fondanti della Democrazia come "compromesso" ? Sai che "compromesso" vuol dire rinunciare a qualcuna delle proprie istanze per lasciare spazio alle istanze dell'altro? Come definisci il fatto che il costo degli interessi del debito pubblico sia già di per sè un indebitamento ulteriore e senza profitto? Se volevate non essere assoggettati al potere dei mercati, perché gli avete chiesto di essere finanziati? Aspetto sua gentile risposta.

Barkovitz 11.10.18 21:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

(ANSA) " Via libera di Camera e Senato alla risoluzione di maggioranza che approva la nota di aggiornamento al Def. A Montecitorio la risoluzione è stata approvata con 331 voti a favore e 191 contrari, mentre a palazzo Madama sono stati 161. Entrambi i rami del Parlamento hanno anche appprovato a maggioranza assoluta la risoluzione di maggioranza che autorizza il rinvio del pareggio di bilancio, così come previsto dal governo con la nota di aggiornamento al Def. I voti favorevoli sono stati 165, i no sono stati 107, gli astenuti 5 al Senato, mentre alla Camera la risoluzione in merito ha ottenuto 333 sì, 188 no e 9 astenuti. Era necessaria la maggioranza assoluta."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 11.10.18 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Ministro Di Maio,
quanto da te esposto è la realtà!
Il governo di cambiamento sta CONCRETIZZANDO ed ONORANDO quello che i cittadini ONESTI hanno chiesto a grande maggioranza il 4 marzo, il giorno del 2° RISORGIMENTO ITALIANO!
Ormai i vermi, parassiti, delinquenti, disonesti, vigliacchi dei governi PD/DC/FI, imposti dal traditore del popolo napolitano, sono al capolinea come lui e gli altri distruttori dell'Italia (mortadella prodi, baffettino d'alema, la bufala bindi, il viscido amato, il quacquaraqua pomicino, l'omminicchio casini, ecc..ecc..!
La manovra cerca di fare il massimo possibile per il BENE dei cittadini anche se non si è potuto fare ancora di più!
Sono solo quattro mesi di governo e quello che avete fatto, avendo tutti e tutto contro, è il risultato del vostro lavoro onesto insieme alla Lega!
Grazie a tutti voi GOVERNO DI CAMBIAMENTO "CONTE"!
Sempre ad maiora!

giuseppe r. Commentatore certificato 11.10.18 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il reddito di cittadinanza, l'abolizione della legge Fornero e del Jobs act, tutte belle cose.

Non condivido le mezze parole del "Generale" Trenta quando non spiega perché, con gli F35 non cambia nulla, e per fortuna il Movimento NON HA PADRONI, mentre poi si vende alla lobby delle armi (STATI UNITI) ed alle multinazionali non ritirando i contingenti militari all'estero.

Non siamo fessi, qualche piccolo ritocco dei contingenti lo facevano anche i pidioti,
dai nostri delegati ci aspettiamo ben altro che storie dalla gambe corte.

Non condivido che svendite i nostri valori: onestà, equità, giustizia, ambiente, alla lega per qualche piccolo risultato. Ci stanno incartando, facendosi scudo/belli dei nostri valori, loro da anni si sono già venduti al miglior offerente.

Dopo che avrete approvato l'ennesimo condono per gli evasori (PACE FISCALE) e l'appiattimento delle aliquote fiscali con minori riduzioni come al solito per i più poveri, con quale faccia scenderemo in piazza ad urlare ONESTÀ, ONESTÀ?

Mi dispiace ma non saremo più credibili.

Giuseppe belotti 11.10.18 20:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ISTITUZIONE EUROPA E' UN PASSAMONTAGNA PER LOBBIES ,MULTINAZIONALI,BANCHe E FINANZA,..e il loro indirizzo della sede PRINCIPALE NON E' IN EUROPA.

L'Eurooa e' una filiale con servi ben istruiti e ben pagati.

E' scaramente autonoma perche' controllata e ricattata dal Fondo Monetario Internazionale,che INDEBITA E CONQUISTA IL MONDO PER SOGGIOGARLO A SE.
I 5 paesi che ne detengono titolo sono Usa,Cina Giappone ,Regno Unito e Germania,e come sappiamo,MON HANNO LO STESSO PESO.
La BCE E' UN SURROGATO DI CONTROLLO MONETARIO E FINANZIARIO..noi per loro non siamo nulla.

A rappresentarli Cristine La Garde che e' un alto funzionario di una imponente societa' privata che gestisce brevetti ,e spesso e' in Cina a lavorare.
NON E' CREDIBILE.

ESSERE IN QUELLA CARICA E CONOSCERE BREVETTI IMPORTANTI,HA SAPORE DI UN ENORME CONFLITTO DI INTERESSI.

Noi,per loro,come paese e soprattutto come persone,siamo POCO MENO DI NUMERI ChE DEVONO TORNARE A BILANCIO..NULLA PIU'.

L'Europa ha chiaramente capito i nostri intenti e cosi anche l'FMI,per cui,ORA SI SCATENANO,come han fatto con la Catalunia..e il PEGGIO ANCORA DEVONO FARCELO VEDERE.

IL LORO CASTELLO HA RADICI PROFONDE,TENTACOLI LUNGHI E MURA ALTE...bisogna girargli intorno fino a fargliela girare a tal punto che non sappiano piu' come fermarci..
Serve UNA MAREA..UNO TSUNAMI CHE SUPERI LE MURA.

NON MOLLIAMO!

Luca Fini 11.10.18 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi, siete tutti veramente ammirevoli. Vi state battendo contro i GIGANTI per mantenere le promesse fatte in campagna elettorale e per restituire dignità ai cittadini italiani. E per questo Vi ringrazio e vi esorto a tener duro, non mollate.
Vorrei però rammentare a te e anche a Giulia, che in campagna elettorale era stato promesso, il superamento della 119/17 e che, in materia di vaccini si sarebbe tornati alla situazione precedente alla 119. 4 vaccini obbligatori.
Mi rendo conto che farlo, non è come dirlo. Ma visto che la commissione sanità sta discutendo il nuovo DDL 770, che siano almeno rispettati chiaramente i diritti fondamentali di tutti gli esseri umani, sanciti dalla costituzione della Repubblica Italiana e dalle leggi internazionali, della libertà di SCEGLIERE come curare la propria salute e quella dei loro bambini; dove c'è rischio non ci può essere obbligo; scuola aperta a tutti, nessuno escluso. Grazie per l'attenzione e buon lavoro a tutti Voi.

Francesco Mancuso 11.10.18 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Una domanda ma xchè non tagliate gli sprechi pubblici inserendo i costi standard magari cominciando da tutti gli acquisti della Sanità.
Consiglio l'Anac a controllare.

Giordano Benedini 11.10.18 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma se continuano a dire che bisogna dare aiuti alle famiglie, che differenza fa con il reddito di cittadinanza, è che loro parlano...e basta

Manuela Albizzati, Laveno-mombello Commentatore certificato 11.10.18 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi, mettici il cuore, l'anima e il cervello!!!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 11.10.18 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Ministro Di Maio,
quella da te esposta è la realtà!
Il governo di cambiamento sta CONCRETIZZANDO ed ONORANDO

giuseppe r. Commentatore certificato 11.10.18 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Il Premier Conte su Facebook:

" Steve Mnuchin, Segretario al Tesoro degli Stati Uniti d'America, ha dichiarato che l’Italia non rappresenta un fattore di rischio. Stesso concetto lo ha espresso oggi anche Nick Gartside, capo della divisione reddito fisso di JP Morgan, e quindi non certo una fonte vicina al governo.
In mezzo a tante voci che alimentano un dannoso allarmismo, queste invece confermano la solidità dei fondamentali dell’economia italiana e la fiducia che il nostro Paese è in grado di trasmettere ai mercati e agli altri partner internazionali, grazie anche ad una manovra orientata alla crescita a cui il governo – in maniera compatta – sta lavorando.
Proprio ieri, nel corso della cabina di regia per gli investimenti che ho convocato a Palazzo Chigi, le principali aziende di Stato ci hanno presentato piani industriali con investimenti aggiuntivi tra i 15 e i 20 miliardi e ci hanno confermato che c’è urgente bisogno di operare una profonda semplificazione del quadro burocratico e della pubblica amministrazione. Noi stiamo lavorando proprio per questo.
Con questa manovra non saremo più fanalino di coda dell’Europa. Il nostro Paese non merita la prospettiva della recessione - a cui sarebbe destinata se lasciassimo le cose così come sono - bensì quella di una crescita di qualità basata sullo sviluppo sostenibile. "

Roberto ., Roma Commentatore certificato 11.10.18 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ti curar di loro, ma guarda e passa.....l' importante è seguire sempre la via dell'onestà, e della correttezza nei confronti di tutti

Manuela Albizzati, Laveno-mombello Commentatore certificato 11.10.18 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo come sempre Luigi andate avanti su tutto,gli euro burocrati e i giornali e la TV spazzatura hanno le ore contate,tra poco e per la prima volta nella loro vita saranno ...... in cerca di un lavoro,spero che pero' questi non rientrino nel reddito di cittadinanza!!

vincenzo Rina, Nova Siri Commentatore certificato 11.10.18 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Mattarella non è il mio pdr è il loro

Alex 11.10.18 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Era ora che qualcuno prendesse in mano le redini sarà dura e difficile la battaglia per cambiare drasticamente l'intero marcio sistema che fino a ieri ha regnato... Grandi i cinque stelle... Siete la speranza dei nostri figli

Davide Gioé 11.10.18 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Il piddino Boeri nel 2013....

https://www.youtube.com/watch?v=a7-A7gF9H74&feature=share

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 11.10.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando la belva è ferita,

Manuela Albizzati, Laveno-mombello Commentatore certificato 11.10.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono in completa sintonia con Voi. State subendo un ostracismo violento da un Casta Aggressiva. In non posso entrare nel merito del DEF, ma il principio e Sacrosanto. L'unica cosa che come per le infrastutture si sia fatto la valutazione costi benefici.

Roberto Maccione Commentatore certificato 11.10.18 20:17| 
 |
Rispondi al commento

Frenate la Grillo !!! una che si rimangia ciò che aveva sostenuto con tanta veemenza non può stare nel m5s perdiamo anche noi la faccia e i voti accidenti !!!!!

ANGELO T. 11.10.18 20:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che mai destra e sinistra siano state così d'accordo su far affondare questo governo, non litigano più, d'accordo su tutto... Tieni duro Luigi, finché destra e sinistra (tutti quei parassiti che vivono sulle nostre spalle) vogliono buttarvi giù siete sulla strada costruttiva e giusta

Marino Ghirlanda, Carasco Commentatore certificato 11.10.18 20:15| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
Possibile che nessuno riesca a fermare Striscia la Notizia o quantomeno a far dare una calmata a Ezio Grezzo?
Una sera si e l'altra pure con la scusa della "satira" (d'accatto) spara a palle incatenate contro il nostro Governo.
Capirei se la facesse alternativamente su TUTTI I POLITICI E POLITICANTI! BERLUSCONI COMPRESO!!!
Ma niente. Soprattutto su Conte, Di Maio e Salvini.
L'altra sera hanno mostrato Conte come una MARIONETTA!

Sappiate che bastano meno di 30 secondi messi alla berlina da Striscia per distruggere l'immagine pubblica di chiunque.
Molto più di settimane intere di accuse campate in aria di Renzi o Martina o giornalai varii!


Adesso che c'è la confessione di uno degli imputati per la vicenda della morte di Stefano Cucchi, il ministro dell'Interno dovrebbe avere la decenza di chiedere scusa a Ilaria Cucchi. L'aveva invitata a vergognarsi per aver postato sui social la foto al mare di uno dei carabinieri carnefici di suo fratello.

cazzari neri e loro sdoganatori 11.10.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Visto che una delle balle più frequenti in televisione è che il reddito di cittadinanza serve a comprare le patatine per diventare obesi sul divano, forse sarebbe opportuno partecipare un po' di più (solo poco, ovviamente..) ai dibattiti televisivi, per spiegare che, al contrario, obbliga i disoccupati ad attivarsi e formarsi se vogliono mantenere il beneficio, e che esso arriverà solo in assenza di offerte di lavoro adeguate sul territorio.

Sandro Scapaticci 11.10.18 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Perchè avete messo nel decreto Genova la possibilità di versare gli scarichi di fogna in agricoltura??? Vogliamo un'agricoltura biologica e non vogliamo la replica delle boiate dei decreti omnicomprensivi

Paola F. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 11.10.18 19:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

balle...

Peddro 11.10.18 19:13| 
 |
Rispondi al commento


bene...

pabblo 11.10.18 19:10| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori