Il Blog delle Stelle
La lettera aperta di Giuseppe Conte ai cittadini di Melendugno

La lettera aperta di Giuseppe Conte ai cittadini di Melendugno

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:49
Dona
  • 50

Di seguito la lettera che il premier Giuseppe Conte ha scritto ai cittadini di Melendugno sul caso Tap

Cari Cittadini,

venerdì scorso Vi ho comunicato una notizia che in alcuni di Voi ha provocato delusione e forse anche rabbia.

A seguito delle ultime verifiche effettuate dal Ministro dell’ambiente Costa, abbiamo dovuto prendere atto che non sono emersi profili di illegittimità tali da giustificare l’interruzione della realizzazione del progetto Tap.

All’inizio dell’estate ho incontrato il Sindaco di Melendugno, insieme a una delegazione della comunità locale, e ho incontrato anche una folta delegazione di Parlamentari pugliesi, che da subito mi avevano rappresentato l’impegno assunto con gli elettori, nel corso della campagna elettorale, ad attivarsi per impedire la realizzazione del progetto.

È stata la prima volta che una delegazione delle comunità locali è stata ricevuta a Palazzo Chigi e ha potuto esporre le ragioni dell’opposizione all’opera. In tale occasione sono stato molto franco e trasparente: ho rappresentato che si tratta di un’opera infrastrutturale deliberata dai governi precedenti, che ormai risultava in fase avanzata di realizzazione. Mi sono impegnato a far riesaminare tutti i procedimenti autorizzativi e le varie deliberazioni sin qui adottate, in modo da far risaltare eventuali profili di illegittimità.

Avendo studiato subito nei dettagli il progetto, infatti, ho compreso da subito che questa era l’unica strada percorribile per impedire la realizzazione del progetto. Diversamente, lo Stato italiano si sarebbe ritrovato nella impossibilità di porre in discussione la realizzazione di una infrastruttura che lo avrebbe esposto a pretese risarcitorie insostenibili per il pubblico erario.

Il complesso delle verifiche effettuate non ci offre alcuna possibilità di impedire la realizzazione del progetto Tap: allo stato, non sono emerse illegittimità o irregolarità dell’iter procedurale.

Gli accertamenti compiuti e gli impegni già assunti ci precludono persino una più compiuta valutazione dei costi/benefici che il progetto Tap trae con sé. Non ha senso, infatti, elencare e approfondire i benefici che l’opera apporterebbe quando i costi della sua interruzione risultano insostenibili.

Su quest’ultimo punto sarò chiaro: chi sostiene che lo Stato italiano non sopporterebbe alcun costo o costi modesti non dimostra di possedere le più elementari cognizioni giuridiche.

Occorre considerare che Tap è un gasdotto lungo 878 km che costituisce il tratto finale del Corridoio Sud del gas lungo circa 3.500 km.

Questa parte finale è stata progettata in base a un accordo che ha coinvolto tutti i Paesi attraversati dal gasdotto: Grecia, Albania e Italia.

Il Progetto Tap è frutto di un Accordo intergovernativo sottoscritto da tutti e tre questi Paesi il 13 febbraio 2013. Questo Accordo è stato ratificato dall’Italia con la legge n. 153 del 19 dicembre 2013.

L’Italia, in virtù di questo Accordo, ha assunto la veste di “soggetto investitore”, ai sensi dell’allora Trattato sulla Carta dell’Energia (ECT).

Il Progetto Tap gode, inoltre, della qualifica di “Progetto di interesse comune” e per questo ricade nell’ambito delle previsioni di cui all’allegato VII del Regolamento europeo n. 1391/2013, che riconosce una corsia preferenziale a questi progetti imponendo agli Stati Membri di adoperarsi per consentirne una più celere realizzazione.

Si aggiunga che il decreto legge n. 133 del 12 dicembre 2014 ha riconosciuto al Progetto Tap la natura di “progetto strategico” e quindi opera da realizzare con urgenza ai sensi del d.P.R. n. 327 dell’8 giugno 2001.

L’autorizzazione “unica” per la realizzazione del Tap è stata concessa dal Ministro dello Sviluppo Economico il 20 maggio 2015.

Se il Governo italiano decidesse adesso, in via arbitraria e unilaterale, di venire meno agli impegni sin qui assunti anche in base a provvedimenti legislativi e regolamentari, rimarrebbe senz’altro esposto alle pretese risarcitorie dei vari soggetti coinvolti nella realizzazione dell’opera e che hanno fatto affidamento su di essa.

Possiamo prefigurare che lo Stato italiano rimarrebbe sicuramente esposto alle seguenti pretese risarcitorie:

a) del consorzio Tap e dei suoi azionisti (Socar, BP, Snam, Fluxys, Enagas, Axpo) per i costi di costruzione e di mancata attuazione dei relativi contratti e per il mancato guadagno da commisurare all’intera durata della concessione (25 anni);

b) delle società importatrici del gas (tra cui: Edison, Shell, Eon e altri ancora) che hanno già comprato il gas a prezzi scontati e che mirerebbero a trasferire allo Stato italiano i maggiori costi di approvvigionamento per i prossimi 25 anni;

c) degli shipper di gas che si ritroverebbero a perdere margini per vendite in Turchia anziché in Italia.

Le variabili per poter quantificare l’esatto ammontare dei danni sono molteplici e alcuni dati essenziali sono nella esclusiva sfera di controllo delle società coinvolte nel progetto.

È certo però che, interrompendo il progetto Tap, lo Stato italiano verrebbe coinvolto in un contenzioso lungo e perdente, i cui costi potrebbero aggirarsi, in base a una stima prudenziale, in uno spettro compreso tra i 20 e i 35 miliardi di euro.

È per questo che nel messaggio di venerdì ho anticipato che si tratta di una esposizione che risulterebbe disastrosa, non sostenibile per le casse dello Stato, e ho ragionato di numeri che si avvicinano o addirittura superano quelli di una intera manovra economica.

Abbiamo fatto tutto il possibile per venire incontro alle Vostre istanze e alle pressanti richieste dei Parlamentari e dei consiglieri regionali pugliesi che hanno condiviso l’impegno di fermare i lavori del progetto Tap.

Ho detto l’altro giorno che adesso è arrivato il momento di “metterci la faccia” e lo sto facendo io personalmente, a nome del Governo. Mi dispiace, peraltro, che i Parlamentari pugliesi siano stati criticati e contestati. Sono reazioni che mi sembrano a dir poco ingenerose. Sono stato personalmente testimone dell’appassionato e infaticabile impegno che hanno profuso, in tutti questi mesi, al fine di mantenere la parola assunta con i propri elettori.

Se “colpa” deve essere, attribuitela a me. Quando ho assunto questo incarico ero consapevole che la responsabilità di guidare la politica generale del Governo avrebbe comportato anche l’adozione di scelte difficili.
Comprendo che per tutti coloro che osteggiano la realizzazione del progetto il fatto che questa scelta sia da imputare a decisioni assunte dai Governi precedenti e che risulti “obbligata” non siano elementi di conforto.
Ma la “politica” comporta anche assumersi in proprio le responsabilità di governo.

Ho concluso il messaggio di venerdì promettendo “un’attenzione speciale” e “tutto il sostegno” del Governo per la comunità locale.

Ci tengo a mantenere la parola,

Giuseppe Conte



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

29 Ott 2018, 10:49 | Scrivi | Commenti (50) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 50


Tags: conte, Melendugno, tap

Commenti

 

Cerchiamo almeno di trovare soluzioni per l'impatto ambientale.

Biagio C. Commentatore certificato 01.11.18 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Ho già prospettato su FB la mia idea di variante per il tracciato del gasdotto sul mar Adriatico al limite dei confini territoriali,visto che l'UE sanzionerà l'approvvigionamento di gas fossili favorendo la completa sostituzione con energie rinnovabili,il gasdotto approderà al nord Italia
per la fornitura dei Paesi europei richiedenti.No?

Leonardo Boffi 31.10.18 20:34| 
 |
Rispondi al commento

Perché in Francia non c’è tutta questa opposizione a TAV come c’è in Italia? Perché in Francia i cittadini, gli agricoltori che subiscono disagi, espropri a causa di TAV vengono risarciti in modo congruo.
Sia per il TAV che per il TAP il problema rilevante è costituito non dagli Ecologisti oltranzisti, ma dai numerosi cittadini e agricoltori che colpiti dai disagi, dagli espropri, non vengono risarciti in modo adeguato, in quanto i soldi che dovrebbero essere utilizzati a questo scopo vengono dirottati a finanziare partiti e politici.

Leo 30.10.18 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro Conte - Chiarissimo Professore,
da quello che ho capito Lei e il M5S state pagando per gli errori di Calenda e del "partito" di Renzi-Gentiloni. Mi spiace che i cittadini di Melendugno non lo abbiano capito. E' difficile sostenere un'eredità così pesante, come quella lasciata, permettetemi di dirlo, da quei disgraziati che hanno governato prima di Voi e che tutto avevano fuori dell'interesse della nazione. E che hanno trasmesso a questo governo - che ha così nobili intenti - un fardello così gravoso: con la penalità di aver televisione e giornali contro (cosa non da poco) e che puntualmente ogni mattina cercano con tutti i mezzi di attaccarvi per far cadere questo governo. Io da povero cittadino, non posso far altro che farvi avere la mia solidarietà assieme a quelli che, come me, hanno capito che Voi avete SOLO la volontà di fare bene e NON SOLO il Vostro dovere; perché noto che sprecate energie in pazienza, tolleranza e con un garbo che in 50 anni non avevo mai visto fare prima. Non posso far altro che ringraziarvi, scusandomi IO in prima persona per tutti quelli che non hanno capito e che alla prima occasione Vi attaccano NON senza nozione di causa MA sapendo di mentire. Spero che i giornalisti così attaccati alla "cattiva notizia" vengano smentiti e sbugiardati clamorosamente. Fanno solo il gioco della Merkel e compagnia cantante; non stanno certo facendo un servizio all'Italia con le loro critiche distruttive, che certamente non porteranno bene. Comunque, mi ripeto, Vi ringrazio tutti quanti, anche a nome di quelli che hanno sempre, come me, creduto in Voi. GRAZIE! GRAZIE! GRAZIE! ...

Settimo C. Commentatore certificato 30.10.18 20:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Presidente Conte come ho già scritto per il TAP abbiamo capito non possiamo far nulla purtroppo
Ma NON CEDA PER LA TAV
altrimenti le conseguenze saranno deleterie per il Movimento

La ringraziamo per il grande lavoro che sta facendo, siamo con lei non ci deluda.

Laura F., Terni Commentatore certificato 30.10.18 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono contraria al TAP per una serie di motivi.
Ma mi fido di Conte e Di Maio e credo quando dicono che ci sono enormi penali al contratto, che non ci possiamo permettere di pagare.
Purtroppo la sinistra ci ha incastrati con un contratto capestro. A questo punto dobbiamo mandare giù sto rospo.
VI PREGO NON CADIAMO NELLA TRAPPOLA CHE LA SINITRA CI HA TESO !!! NON LITIGHIAMO FRA NOI DEL MOVIMENTO E' QUELLO CHE VOGLIONO E' IL TRANELLO CHE CI HANNO TESO PER FARCI CADERE PER FAR CADERE IL GOVERNO


Laura F., Terni Commentatore certificato 30.10.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Caro Prof. Conte, Signor Presidente, non esiste alcuna colpa a lei attribuibile ma è verosimilmente mancata una adeguata comunicazione riguardante l'impegno elettorale assunto nei confronti dei cittadini di Melendugno da parte del M5S . E' pur vero che era stato proposto un tracciato alternativo al progetto TAP attuale e del quale non si parla più! A mio parere la realizzazione del gasdotto andrebbe meglio valutato per il tratto sottomarino esposto a possibili rischi derivanti da dissesti geologici poco prevedibili. Certamente , senza colpa alcuna a lei attribuibile, vi è stato lasciato il fiammifero acceso in mano! Meglio verificare altro tracciato alternativo; Anno più, anno meno ..!! Buon lavoro. Luciano Mario.

luciano m., sassari Commentatore certificato 30.10.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Non vi credo più, avete perso il mio voto così come gli altri. Non ho mai creduto al fatto che l'opera non venisse realizzata ma avevo fermamente creduto al fatto che approdo venisse spostato a Cerano con conseguente smantellamento dell'ecomostro di Enel (per chi non lo sapesse centrale a carbone NEL 2018). Con i soldi di tap si sarebbe potuto fare visto che il rigassificatore è a mesagne, a 20km circa. Tutti i politici coinvolti hanno venduto il loro paese per 30 denari. L'Italia peggiore si è vista nel salento negli ultimi 30 anni. Abbiamo in un'area, una volta fiore all'occhiello per i prodotti agricoli, nell'ordine: Tap, Ilva, Centrale di Cerano e discariche abusive specie nel sud salento.

Mauro Quarta 30.10.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio sig. Giuseppe Conte, lei dice che è pronto a prendersi tutta la responsabilità della faccenda TAP e questo le fa onore, ma il problema e che lei non è stato eletto dai cittadini nelle liste dei 5 stelle che hanno riposto tutta la fiducia su ciò che questi candidati hanno promesso in campagna elettorale.
Onestamente, lei, da persona intellettualmente onesta, mi saprebbe indicare la differenza tra le promesse della vecchia classe politica che noi abbiamo sempre combattuto per scarsa moralità, credibilità e coerenza ed i nostri ai quali lei sembra strano siano stati trattati male dai loro elettori?

direbbe lei da colto giurista:

"Mala tempora currunt"

Walter A., Parma Commentatore certificato 30.10.18 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cavolo..ma almeno fatelo approdare da un'altra parte...tipo Taranto, così lo adoperiamo per la fonderia!


Vorrei lanciare a favore della Puglia e dei Pugliesi una CONTROPARTITA in cambio del prezzo e sacrificio che devono pagare in nome della NAZIONE ITALIANA .....
1)SERVE UNA FERROVIA A DUE BINARI (non dimentichiamo la recente tragedia) degna di chiamarsi linea ferroviaria di un paese evoluto
2) SERVE UNA AUTOSTRADA degna di questo nome che colleghi BARI A LECCE; e TOLGA TRAFFICO DALLA STRADA STATALE unica arteria di collegamento interno che passa nelle città ed è super intasata. FATE UN REFERENDUM ALLA POPOLAZIONE

caterina c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau 29.10.18 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Impossibile fermare la Tap, delle situazioni pregresse se ne viene a piena conoscenza quando si ha la possibilita' di verificare gli atti ed i contratti sottoscritti, siamo pienamente convinti che se fosse stato possibile, il M5S avrebbe impedito il proseguimento dei lavori, e non si sentano traditi coloro che sono contrari , da una situazione di convergenza, sicuramente si potranno fare i lavori con la massima osservanza e tutela dell'ambiente, il rispetto dell' ego sistema, con gli accorgimenti migliori e di sicurezza per il territorio, chiedendo anche agevolazioni che sempre possono tornare comode sia alla Regione, sia alle famiglie, e la stessa storia della costruzione dello nuovo stadio calcistico a Roma, il divieto sarebbe costato alla comunita' romana, tantissimi milioni di euro, se c'e da protestare per la costruzione, lo si deve fare con le amministrazione precedenti, penalizzandole nel voto, son loro che hanno ideato, autorizzato, sottoscritto, ratificato quel che una comunita' non desiderava, un saluto a tutti voi ed avanti con le persone oneste e competenti che ora finalmente rappresentano gli italiani onesti che lavorano e che sono persone per bene

angelo silvestri, ROMA Commentatore certificato 29.10.18 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Siamo certi che quando le opere sono inutilmente costose o poco utili ed è possibile e conveniente bloccarle o modificarle, il M5S ed il governo faranno quanto nell'interesse degli italiani, come nei recentissimi e noti precedenti casi. Continuate così. Buon lavoro.

pensieridiunitaliano 29.10.18 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma il m5s lo conoscete o no???? Non mira al potere,si taglia lo stipendio!!!e' rimasto intrappolato per quanto riguarda il tap.anche di battista si era proposto di non far procedere e io credo nella sua buonafede.Avete visto il marcio che c'e' sotto!!! E che non dipende dal movimento!!!.basta allora!!! Sono molto dispiaciuta per quello che si e' fatto e detto contro il m5s e contro di battista e la nostra ministro barbara lezzi!!!!W DI BATTISTA!!!W LA NOSTRA BARBARA LEZZI!!!W IL M5S UNICA STRADA PERCORRIBILE!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 29.10.18 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Il m5s lo sapeva anche prima di essere al governo che era un'opera di interesse comune con altri stati, perchè ha fatto la campagna per il no? ha carpito i voti dei pugliesi illudendoli di fermare l'opera, me poi non ha mantenuto la promessa. Il m5s non è più attendibile. Onore a Conte che vuole assumersi colpe non sue..perchè lui non ha promesso niente, ma il m5s si...e pagheranno il voltafaccia alle prossime elezioni europee. Se dietro c'è lo zampino dell'America, penso che il m5s lo sapeva anche quando in campagna elettorale si era schierato per il no.

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 29.10.18 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica è l'arte del possibile.
Lo statista deve vedere per tempo che cosa sta per arrivare e regolarsi di conseguenza. Qualora manchi di farlo le sue misure giungeranno per lo più troppo tardi. Quando il treno è stato istradato su un binario sbagliato e incomincia a scendere la china, se le viti dei freni sono allentate nessuna forza lo preserverà dallo schianto.
Otto von Bismarck

Maria D., md3838060@gmail.com Commentatore certificato 29.10.18 17:59| 
 |
Rispondi al commento

scusate le Filippine non sono uscite dalla Nato, ma avevano basi americane e le hanno fatte tornare a casa. poi si sono accordati per il ritorno dei marine a richiesta del governo filippino

maria t., olbia Commentatore certificato 29.10.18 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Trump rimette i dazi, esce dall'impegno di Parigi sul clima, ci deve essere una possibilità giuridica di non ereditare le scelte dei precedenti governi. Che si fanno a fare le elezioni se chi subentra deve rispettare gli impegni di chi lo ha preceduto. A titolo di esempio: le Filippine sono uscite dalla Nato che è un trattato ben più importante di un accordo intergovernativo e non è successo niente. La Gran Bretagna sta uscendo dall'Europa anche se governi precedenti avevano sottoscritto gli impegni. DEVE esserci una via d'uscita, non si può essere la continuazione dei governi precedenti, altrimenti le elezioni sono inutili

maria t., olbia Commentatore certificato 29.10.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande stima al Premier Conte sei il migliore, avanti tutta.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 29.10.18 16:55| 
 |
Rispondi al commento

se questo popolino si svegliasse dalla cretinaggine e ragionasse una volta, hanno votato per parecchi anni corrotti disonesti ladri, ora alzano la testa per qualsiasi cosa.Finalmente un signore Come Conte non l'avevamo mai visto, grazie.

Maria C., Gubbio Commentatore certificato 29.10.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

SE CI SARANNO APPROFITTATORI E IRREGOLARITA' SI BLOCCA TUTTO E NON SI PAGA NIENTE!!!!!!!!!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.18 15:57| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE
BEPPE CON SIMPATIA:
NON TOCCATE I RISPARMI DEGLI ITALIANI
O FARESTÈ LA STESSA FINE DEL PD
CON SIMPATIA
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 29.10.18 15:47| 
 |
Rispondi al commento

questo è il risultato dei governo precedenti, come l'unione europea che di fatto non esiste però imposta senza consultazione popolare, come opere considerate strategiche utili solo a chi le costruisce, come concessioni autostradali date agli amici, come interessi sul debito pubblico fatto da politiche sbagliate, ecc. Per cambiare questo stato di cose o si esce dall'unione europea oppure si attendono i tempi per estinguere tutte le cazzate fatte in passato, non addossiamo la responsabilità a chi cerca di risollevare questa nazione tagliandosi lo stipendio. nessuno ha la bacchetta magica per cambiare tutto subito, in tutte le rivoluzioni della storia i risultati non sono mai stati immediati, la nostra non è violenta ma democratica basata sulla partecipazione popolare, quindi se ci crediamo dobbiamo avere
pazienza.

sergio mazzesi 29.10.18 15:45| 
 |
Rispondi al commento

E' IMPORTANTE PRESIDENTE parlare con le persone del luogo e PROTEGGERLI DA SOPRUSI DISASTRI AMBIENTALI SALVARE TUTTE LE COLTIVAZIONI insomma fare in modo CHE NON SUBISCANO VIOLENZE E DEGRADO DEI LUOGHI BELLISSIMI DI QUEL TERRITORIO che tutto avvenga nel RISPETTO DELLE REGOLE CON IL MASSIMO CONTROLLO DI POLIZIA FINANZA MINISTERO DELL' AMBIENTE GOVERNO e tutto ciò che ne COMPETE purtroppo i furbetti avevano già evaso i LORO CONTRATTI INTERNAZIONALI e forse ve l'hanno tenuto nascosto io CREDO NEL M5S E NELLA VOSTRA BUONA FEDE.....TUTTO FA ESPERIENZA la POLITICA E' SEMPRE STATA SPORCA ma NOI LA FAREMO DIVENTARE PULITA.
GRAZIE PRESIDENTE PER LE SUE SPIEGAZIONI!
ANDIAMO AVANTI UNITI!!! BUON LAVORO!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.18 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Ahi serva Italia, di dolore ostello,

nave sanza nocchiere in gran tempesta,

non donna di provincie, ma bordello! Alighieri Dante (Firenze 1265 Ravenna 1321) Informarsi prima no? O era il quinto segreto di Fatima?

Rodolfo L., Santo Stefano di Magra Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.18 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Però... quando si va a votare si esprime un'idea generale di fiducia non credo che voti perché sei d'accordo solo per un punto del programma.

Annalisa De Luca Cardillo 29.10.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento

L'M5S ha combattuto con forza contro Tap, Tav, Ttip, l'inquinamento Ilva, ecc.
Ha avuto la convinzione di poter bloccare tali opere o modificarle quando era all'opposizione con i dati che aveva allora.
Ora si trova ad avere i dati reali, magari secretati dai precedenti governi, e quindi a dover prendere decisioni anche su questi.
Nel caso di Ilva ci sono salute e lavoro, entrambe priorità n°1.
Grandissimo problema.
In questo caso invece ci sono ulivi e paesaggio contro reddito di cittadinanza e Fornero.
Comprendo i delusi, sono deluso anch'io che debbano essere spesi altri soldi per opere non necessarie.
Però se qualcuno preferisce qualche ulivo alle persone (reddito di cittadinanza e Fornero) allora tanto meglio che non voti M5S.
Ciao, Mario Civelli

mario c. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 29.10.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Presidente Conte,
trovo giusto che lei abbia impiegato, anche poco, del suo tempo per scrivere ai cittadini di Melendugno.
Capisco che una risposta a cittadini "delusi" si debba dare e so che non sempre le risposte vengono accettate. Vale sempre il vecchio detto: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.
In questo caso particolare non mi curerei di eventuali conseguenze politiche legate alle azioni di queste "teste calde", poichè, avendo visto qualche servizio TV/TG dove vengono bruciati simboli del M5s, i dimostranti, mi sembravano più appartenenti al PD che al M5s. Anzi, a parer mio, quei dimostranti avevano tutti in tasca la tessera del PD.
Se non fosse così li invito ad abbandonare il M5s perchè certi cervelli nel MoVimento non li vogliamo.

giorgio peruffo Commentatore certificato 29.10.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento

orgoglioso del M5S

luca Tegoni, Parma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.10.18 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Presidente, lei nella sua lettera aperta, in modo un poco retorico, avoca a se le eventuali colpe di "scelte difficili" derivanti dalla responsabilità di governo,esprimendosi in merito agli accordi stipulati sul TAP da giurista quale è. Ebbene sì, lei è colpevole, ma non in senso retorico ma politico, perchè ancor prima di un giudizio da giurista lei diede un giudizio politico dell'opera. Il 30 luglio a Washington durante la conferenza stampa congiunta col presidente Trump, lei definì il TAP "opera strategica", non menzionò i risarcimenti cui il governo italiano avrebbe dovuto far fronte in caso di blocco dei lavori. No, non lo fece, lei disse "Ho prospettato al presidente Trump la piena consapevolezza del mio governo che è un opera strategica per quanto riguarda l'approviggionamento energetico" e aggiunse "Sarà mia premura incontrare il sindaco e le comunità locali e cercare di trovare una soluzione che sia contemperante con le loro preoccupazioni". Il giudizio politico espresso marcò una linea di indirizzo ben precisa che tradì le lotte dei parlamentari del M5S che si batterono contro la ratifica degli accordi sul TAP, gli stessi parlamentari che lei cerca di difendere scrivendo di essere dispiaciuto che siano stati contestati e contraddisse quanto piu volte ripetuto da Di Maio sulla non strategicità dell'opera. Ma il primo a contestarli fù lei stesso in quel di Washington. Ora lei viene con questa sua a dirci dell'insostenibilità dei costi che il paese dovrebbe sostenere in caso uscita unilaterale dagli accordi, ma ciò appare più che altro come un paravento di quello che è stato un impegno esplicito nei confronti dell'alleato USA. Inoltre c'è da dire che della soluzione "contemperante" con le comunità locali a tutt'oggi non v'è traccia. Lei è stato nominato Presidente del Consiglio in quota M5S e si è reso connivente di un tradimento verso il Movimento stesso, lei signor Presidente è colpevole.

Mauro Pini 29.10.18 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Giuseppe Conte, il miglior Presidente del Consiglio degli ultimi decenni.

Ciro M., Brussels Commentatore certificato 29.10.18 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Tutti gli Italiani dovrebbero essere contenti di avere un Presidente del Consiglio cosi' competente e a modo, che ci rappresenta, specialmente agli occhi delle altre Nazioni.

undefined 29.10.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Calenda fa finta (?) di non conoscere la differenza tra penale e risarcimento, che in sostanza sono la stessa cosa. Giunti a questo punto, con buonsenso, questo governo non si puo' opporre alla TAP. Il solito PD non perde occasione di denigrare questo governo, facendo finta di dimenticare tutte le nefandezze che ha combinato mentre governava.

Luciano C. 29.10.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento

CAPISCO TUTTA LA BUONA FEDE
DEL GOVERNO A FRONTE DI
ACCORDI GIÀ PRESO
IN PRECEDENZA MA IN QUELLE ZONE
SI SONO PRESI MIGLIAIA DI VOTI
SU QUESTA VICENDA E COMPRENDO
A PIENO LA LORO RABBIA.
SAREI ARRABBIATO ANCH'IO

BUM BUM 29.10.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Il migliore PdC che abbiamo avuto negli ultimi 40 anni! Chapeau

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 29.10.18 13:02| 
 |
Rispondi al commento

I cittadini di melendugno come tutti i no tap devono chiedere conto al pd è al governatore emiliano che hanno avallato è concluso il contratto mettendolo in quel posto ai loro concittadini. Il m5s era contro quellopera hanno sempre votato contro in regione e al parlamento. Cosa hanno votato quelli del pd di emiliano in regione e al parlamento quando erano al governo? Siamo stanchi e stufi di rispondere per decisioni prese da altri . Avete votato il pd in regione è al governo adesso beccatevi questa pillola amara è disgustosa.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 29.10.18 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Il pdc CONTE ha esposto con onestà e chiarezza tutte le ragioni di non poter fermare l'opera che comporterebbe pesante aggravio finanziario per l'Italia, ed io credo a lui!
I governi dei vigliacchi PD/DC/FI, e soci a delinquere, sono i responsabili di tutte le porcate di contratti capestro sottoscritti per la TAV, TAP, gli F35, il super JUMBOBABBEOONE, le concessioni autostradali, il ponte sullo stretto di messina, ecc..!
Sono dei vili, autori di leggi ed accordi contro gli italiani onesti ed a favore delle organizzazioni criminali mafiose e massone, delle banche dei papini, dei parenti, amici di merende, ecc..!
Le tante indagini in corso per reati del giglio massone, morte di david rossi, festini a luci rosse nelle ville toscane, soldi dell'unicef frodati dai cognatini del babbeo, affari sporchi dei papini, mammine, fratelli, sorelle, ecc.., sono lente e di difficili esiti!
I disastri PD/DC/FI sono stati tantissimi come il ponte di genova, i problemi di roma capitale, terre dei fuochi, proliferare della droga e criminalità, leggi ad personam, sanità e scuola al collasso, l'art.18, la fornero e job act, ecc..!
Gli italiani onesti li hanno SMASCHERATI e li hanno puniti severamente il 4 marzo ma i vermi PD/DC/FI NON si rassegnano e continuano nelle loro porcate, fango e falsità sul governo che sta salvando l'Italia, ridando DIGNITA', ONORE, GIUSTIZIA e DEMOCRAZIA!
Se ancora ci sono IMBECILLI, che auspicano il futuro dell'Italia nelle mani dei delinquenti seriali e naturali come la mummia mafiosa berlusconi o il babbeo massone renzi, con tutte le loro bande, caste, clan, giornalai, tv al loro servizio, possiamo dire che ci vorrà ancora del tempo per RIPULIRE e DISINFESTARE l'Italia!
Forza Italiani onesti!
Forza Governo di Cambiamento!

giuseppe r. Commentatore certificato 29.10.18 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Si, ma perché vi siete impegnati così tanto in campagna elettorale? Non era meglio essere un po' più prudenti? Ora i cittadini pugliesi sono giustamente molto inca...ti.

Tony G, Catanzaro Commentatore certificato 29.10.18 12:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se proprio bisogna realizzare quest'opera, si realizzi ma con la massima celerità.
Se mi espianti un ulivo, fai la "traccia" con l'escavatore, fai la posa del condotto e ripristini tutto com'era. Fai cento, duecento metri così e passi appresso. Quanto tempo ci vuole per ogni tratto? Un mese? Due mesi? Nessuno si accorgerebbe di nulla, si rimborserebbero lautamente i proprietari terrieri per quei due mesi di disturbo, i lavori procederebbero tranquillamente, qualcuno offrirebbe addirittura la propria terra per far passare il condotto e ricavarne profitto.
Alla fine col gas a basso prezzo e a bassissimo costo ambientale, la transizione alle energie rinnovabili avrebbe un forte impulso e vivremmo tutti felici e contenti.
Le cose fatte bene si possono fare, il M5S lo può fare.
Purtroppo quei cialtroni del PD e company hanno fatto dell'Italia "cosa loro" senza chiedere alcun permesso a chi ha dato loro il mandato ma il M5S può risolvere la controversia e mettere tutti d'accordo. Dai che ce la facciamo, restiamo uniti contro l'invasore perché qui, o si rifà l'Italia o si muore.

Serafino 29.10.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Gli italioti non capiscono che aver votato pd, forza itaglia e ulivo ci ha portato alla disfatta totale, e l'unico modo per rimediare è di non votarli mai più! Svegliatevi!!!e

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 29.10.18 10:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori