La bufala de La Repubblica sulla mamma di Paola Taverna

di Paola Taverna

Oggi Repubblica dedica un articolo a mia mamma. Mia mamma è una donna di ottant’anni, è una donna che percepisce una pensione minima ed è una donna che vive in una casa popolare, come ho vissuto io per tanti anni finché non mi sono sposata. In quella casa ci siamo cresciute io, mia sorella, e in quella casa ci è morto anche mio padre.

Qualche tempo fa, dopo un accertamento, sembra che mia madre non abbia più diritto a quell’alloggio e ovviamente, come tutti i cittadini, mia mamma ha agito per vie legali e ha chiesto che venga chiarita questa situazione, perché lei crede di aver diritto a quell’alloggio popolare.

Quindi mi domando, qual era la notizia che voleva dare oggi Repubblica? Forse voleva dire che la mia famiglia è una famiglia povera? Forse voleva rimarcare il fatto che io non mi sono arricchita con questo lavoro e che i 200mila euro che ho scelto di restituire, avrei potuto utilizzarli per comprare una casa a mia mamma?

Però sapete, per noi del MoVimento 5 Stelle, il ruolo che stiamo svolgendo serve a risolvere i problemi di tutti e non i nostri problemi personali. Quindi io credo che mia mamma stia agendo bene, che una persona a ottant’anni abbia il diritto di desiderare di morire nella stessa casa nella quale è vissuta.

Non provo vergogna a venire da una famiglia povera e provo ancor meno imbarazzo nel dire che la mia famiglia non è diventata benestante grazie al mio lavoro. Personalmente non mi sono mai rivolta a nessuno, se non dare il consiglio a mia madre di agire per vie legali. In fondo funziona così tra i cittadini normali, vero? Do un consiglio a Repubblica, se veramente vuole fare una notizia, faccia notizia di quanto è bello avere oggi una classe politica onesta, che agisce come tutti i cittadini e che non sfrutta il proprio ruolo per interessi personali. Io la ringrazio, anzi, perché questa forse è una maniera in più per far sapere quanto siamo rimasti noi stessi.

Centro delle preferenze per la privacy

Necessari

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.

gdpr[*], bds_user_logged_in, wordpress_logged_in,

Statistiche

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

_ga, _gid, _wingify_pc_uuid, _cfduid,

Marketing

I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.

fr