Il Blog delle Stelle
Italia 5 Stelle 2018: ci vediamo domani a Roma

Italia 5 Stelle 2018: ci vediamo domani a Roma

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 227

di MoVimento 5 Stelle

Ci siamo. Manca solo un giorno all'inizio di Italia 5 Stelle. La quinta edizione del grande evento nazionale che ogni anno raduna la famiglia del Movimento 5 Stelle.
Sarà la nostra festa, il momento in cui incontrarsi tutti di persona. Ci saranno artisti, ci saranno tutti i portavoce nazionali, regionali, i nostri sindaci, i consiglieri comunali, gli attivisti, i parlamentari europei, i ministri, ci saranno Davide e Beppe. Ci saremo tutti. Insieme, faccia a faccia.

La macchina organizzativa è già in moto, per far sì che il Circo Massimo di Roma possa accogliervi tutti al meglio. Questa edizione ha conosciuto uno sforzo molto importante. Non è stato lasciato nulla al caso. Ogni dettaglio è stato curato al meglio, nella piena consapevolezza che Italia 5 Stelle vuole rappresentare in piccolo l'Italia che vogliamo, quella per cui lavoriamo ogni giorno.

Questo grande impegno lo vedremo tutti concretizzarsi domani e dopodomani: dall'area bambini, all'accessibilità per i diversamente abili, al non utilizzo della plastica usa e getta. Ma anche con i padiglioni in cui ripercorrere la storia del nostro Movimento, e un grande palco centrale e circolare per far sì che il pubblico possa circondare con il proprio affetto chi interverrà.

Tutto questo è reso possibile solo dalle vostre libere donazioni. Nessuna lobby, nessun magnate filantropo, nessun grande imprenditore. I finanziatori di Italia 5 Stelle siete solo voi. E a voi rendiconteremo ogni spesa. Inoltre se dovessimo chiudere anche questo evento in attivo, utilizzeremo l’eventuale residuo per finanziare nuove iniziative.

Vuoi avere maggiori dettagli?

Qui puoi consultare il programma completo e vedere la mappa dell'evento con tutte le indicazioni logistiche.

Qui puoi avere tutte le informazioni utili sulla logistica: come arrivare, come muoversi, come raggiungere il Circo Massimo ed altre informazioni utili.

IMPORTANTE

Volevamo ricordarvi che, come previsto dalle nuove norme antiterrorismo, all'interno dell'area Evento "Italia 5 Stelle 2018" è vietato introdurre i seguenti oggetti:

- Valigie, trolley, borse, zaini più grandi di 15 litri di capienza
- Bombolette spray (inclusi antizanzare, deodoranti, creme solari)
- Lattine, bottiglie di vetro, borracce di metallo o bottiglie di plastica più grandi di 0,5 litri
- Treppiedi, ombrelli e aste, bastoni per selfie, puntatori laser, droni e aeroplani telecomandati
- Biciclette, skateboard, pattini e overboard
- Armi, materiali esplosivi, fuochi d’artificio, fumogeni
- strumenti musicali, apparecchiature per la registrazione, macchine fotografiche professionali o semiprofessionali, videocamere
- catene, coltelli o altri oggetti da punta o da taglio e materiale infiammabile.

All'ingresso come di consueto saranno effettuati controlli da parte delle Forze dell'ordine e da personale incaricato. Ci vediamo domani al Circo Massimo di Roma. Ti aspettiamo!



bannerdoni5s2018.jpg

19 Ott 2018, 10:37 | Scrivi | Commenti (227) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 227


Tags: Italia 5 Stelle 2018, Roma

Commenti

 

Sarò con tutti voi con il pensiero!

Gabriele Patti 20.10.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe importante parlare dell'ordinanza in Lombardia riguardo la limitazione alla circolazione degli autoveicoli da quest'anno anche agli euro 3 diesel. Un'ordinanza fatta senza una corretta logica e credibile fine, per il rispetto dell'ambiente. La logica per il vero rispetto dell'ambiente dovrebbe prevedere l'organizzazione di parcheggi e relativi servizi di trasporto pubblico oppure progetti per apportare modifiche ai motori ovviamente con incentivi, oppure stipendi adeguati per far sì che i tanti cittadini possessori di veicoli considerati troppo vecchi per circolare avrebbero la possibilità economica di provvedere all'acquisto di auto "meno inquinanti". Mi auguro che simili provvedimenti vengano rivisti e fatti con CRITERIO, CARATTERISTICA QUESTA CHE SI RIFLETTE SULLA CAPACITÀ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE CHE PRESCINDE DA QUEL SENSO, ORMAI DIVENUTO DA TROPPO TEMPO AUTORITARIO, DI GESTIRE UNA CITTÀ, UNA NAZIONE.

Salvatore Ciotto 20.10.18 13:04| 
 |
Rispondi al commento

STEFANO RAGUSA.
Ho letto la giustificazione del MEF, sulla manina della croce rossa e non mi convince. Innanzitutto la regola base. Io sono il ministro, io faccio il bilancio e tu sei un funzionario, non ti azzardi ad aggiungere un solo centesimo di tua sponte. Se lo fai, sei fuori a calci nei coglioni. Poi ti denuncio e mi costituisco parte civile con l'avvocatura dello Stato contro di te. Ma veniamo ai conti della serva che lo stesso funzionario Roberto Garofali enuncia. Garofali dice che il denaro fu previsto dal decreto 2012 e poi effettivamente stanziato (nel senso che i soldi l'ha dovuti trovà questo governo...) nel decreto Tria 2018, importo complessivo di 117,3 milioni. CENTODICIASSETTE MILIONI DI EURO per mette in liquidazione quel baraccone infame della Croce Rossa (limortacci vostra!) Garofali elenca: 24 milioni alle regioni; 60 alla Cri; 15 per Tfr; 17.8 "accantonati". Cioè il ministro riconosceva come spese a carico dello Stato solo 99 milioni e ne accantonava 18 da valutare. Totale 117 milioni tondi tondi come previsto nel 2012. Ora la "manina" che fa? Si prende questi 18 milioni accantonati e ne aggiunge altri 10, totale 28 milioni, quelli inseriti la notte, di nascosto dai ministri. Come li giustifica? Dice che Tria si è dimenticato di aggiungere 7 milioni di Tfr per il 2018. Ammesso e non concesso, ma tu... chi cazzo sei per aggiungere milioni di euro in una legge di bilancio? In ogni caso ne mancano altri 21! E qui inizia a giustificare il commissario Ravaioli (la moglie del giornalista Polito) quasi fosse più il suo avvocato che non il capogabinetto. Dice, "il decreto ha mostrato in sede applicativa, profili di ambiguità che hanno rallentato/impedito gli atti amministrativi". Pur di giustificare i ritardi e le inadempienze della Ravaioli, arriva a sconfessare il suo stesso ministero! Poi aggiunge che "nel presente articolo (quello scritto dal funzionario improvvisato legislatore Garofali)

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ammiro sempre più la figura pacata e sobria di Giuseppe Conte, che si pone con molta discrezione ma anche con stile ed efficacia superiori come giusto moderatore e tranquillizzatore come voce di ultima istanza, tagliando nettamente e con precisione il bailamme di accuse e controaccuse che rischiano di buttare nel letame questa legislatura.
Un personaggio così dovrebbe fare il Presidente della Repubblica, finalmente super partes, pro lege, e a favore di questa tragica democrazia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 11:13| 
 |
Rispondi al commento

STEFANO RAGUSA
Ieri sera Moody's,come da attese,ha rivisto il rating dell'italia e ha downgradato il debito,ma la cosa buona è l'outlook stabile
Il rating è un giudizio complessivo sui fondamentali e non dipende dall'attuale governo, ma da tutti i pregressi che l'hanno portato a questo punto(preciso che siamo lontanissimi dal titolo "junk",spazzatura.Siamo invece a 2 gradini dalla B e quindi un outolook negativo ci avrebbe proiettati verso la categoria degli "speculativi" che alcuni fondi pensione americani non possono comprare da statuto,ma poca roba visto che hanno disinvestito in massa nel 2011 e in ogni caso,non si è avverata perché l'outlook non è negativo)
Era abbastanza previsto il declassamento del rating e la borsa lo 'scontava'(cioè lo anticipava deprezzando i nostri titoli di stato)da mesi.Gli occhi erano tutti puntati sull'outlook
L'outlook(il simboletto +, - , = che segue la lettera del rating da A a D)è la previsione futura a medio e lungo termine di sostenere il debito Dall'analisi di Luigi Luccarini,c'erano 3 possibili scenari:positivo,negativo,stabile Positivo con questa crescita asfittica era impossibile
Il peggiore era outlook negativo e ci hanno dato invece outlook stabile,cioè per i prossimi anni, nonostante tutto,il debito italiano non si deteriorerà e rimarrà fisso al 130% del pil
Il giudizio è molto serio e articolato.Ci sono dei punti critici analizzati che sono incoraggianti per questo governo e su cui è possibile lavorare Ad es. uno dei punti deboli dell'Italia è la pubblica amministrazione e noi ci stiamo lavorando
Un altro punto critico è la lite con l'Ue ma a maggio fortunatamente i commissari europei cambieranno insieme agli equilibri di maggioranza in europarlamento con nuove elezioni e contiamo di avere qualche nuovo alleato e non più nemici come adesso
L'altro punto critico è l'ombra,peraltro remota, che il governo non dia sicurezza sulla permanenza nell'euro. E' remota, ma esiste

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le condizioni dell'informazione oggi in Italia sono disastrose e purtroppo i nostri giornali sono le sole cose che leggono di noi in Italia e fuori e questo vale anche per gli italiani all'estero, sempre che non siano digiuni di tutto, cosa che purtroppo è una grossa piaga e rende questa parte del voto disinformata e dannosa.
Mi pare evidente che i fatti siano gravissimi anche perché i media di Pd e Fi coprono il 99% dell'informazione.
Per questo occorre abolire l'immondo ordine dei giornalisti,
baraccone inutile, mettendo nuove regole ferme e chiare all'informazione fatta a qualsiasi titolo.
E occorre anche mettere al più presto democrazia e giustizia nella Rai che attualmente è devastata da un battage calunniatore neoliberista di stampo renziano, mentre i social sono in mano a una truppa agguerrita di troll calunniatori sempre di stampo renziano, multinick che sono in sovrannumero rispetto ai reali numeri del voto.
La democrazia è la scelta di un popolo informato. Qualsiasi altra cosa è truffa e demagogia.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 10:37| 
 |
Rispondi al commento

> > per gennaro a., carrara
> > per noi tutti per evitare di dimenticarci qual è il punto
/ / / /

Il bluff delle caste contro la manovra
di Tommaso Merlo –
– Il putiferio scatenato contro la manovra del popolo non è dovuto a ragioni economiche ma solo politiche. Si tratta di un grande bluff che i gialloverdi faranno saltare se tireranno dritto. La manovra del popolo fa imbestialire le caste perché ristabilisce la supremazia della volontà popolare sulla loro. Perché nasce dal basso, nasce dalle istanze raccolte da Movimento e Lega per strada in giro per l’Italia negli ultimi anni. E dalla strada quelle istanze si son trasformate in programmi politici e una volta vinte le elezioni in contratto di governo e infine in manovra economica. Il tutto senza chiedere il permesso a nessuno, senza chiedere l’approvazione a nessuno. Questo è il peccato mortale della manovra del popolo. Essere del popolo. Entrato nei palazzi, il governo gialloverde non si è inginocchiato davanti alle caste che comandano in Italia come in Europa. Ma ha portato la volontà popolare fino al cuore dello stato. Ha ridato potere ai cittadini. Una vera rivoluzione. Soprattutto per paesi come il nostro che da anni tirano avanti sotto tutela a causa del debito. Per le sue grane finanziarie, gli italiani hanno subito governi non eletti da nessuno ed altri che una volta eletti hanno tradito i cittadini. Governi figli dell’idea che la democrazia sia tutta una questione tra caste illuminate e interessi superiori da far calare dall’alto sulla massa dei poveri cristi. Quei contribuenti, utenti, consumatori, telespettatori ed elettori da far votare il meno possibile. Tutto tranne che persone. Un modello alla rovescia che in Italia ha clamorosamente fallito alla prova dei fatti. Ha cioè impoverito e spogliato di diritti i cittadini senza sanare i debiti e senza generare crescita. Un disastro che unito a quello morale, ha scatenato la rivoluzione gialloverde.

segue sotto

Il Barone Zazà 20.10.18 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OGGI ALLE 13 DATECI LO STREAMING
E magari i contendenti saranno più civili sotto gli occhi del popolo italiano

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Riforma pensioni: invalidi con oltre 41 anni di contributi ancora a lavoro. Di Maio anzichè a Roma ci vediamo a maggio alle europee ti accorgerai che vento tira

Federica B. Commentatore certificato 20.10.18 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le nostre conoscenze politiche sono spesso viziate da reazioni viscerali che nulla hanno a che fare con la verità di fatto e, se facciamo una società, possiamo anche pensare che il socio ci tradisca, ma dobbiamo comunque fare il possibile per tenerla in piedi salvando il salvabile se il suo fallimento significa la nostra rovina.
Essere arrivati al governo è stata una fortuna inimmaginabile ma questa occasione potrebbe non presentarsi mai più, per cui, per quel che possiamo, dobbiamo tenere in piedi questo governo bicefalo, cercando di trarne il massimo per la realizzazione del nostro programma.
Gli amici me li scelgo io, ma per i soci mi guardi Iddio!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Io non voglio processare nessuno ma sono convinta che se riunioni basilari dei ministri come quella di oggi venissero mandate in diretta su un canale della tv, questo inutile e funesto bailamme sarebbe mozzato di colpo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Stringiamo i denti e resistiamo alla reazioni di pancia che sono inutili e controproducenti. Nessuno ha mai detto che rivoluzionare il sistema sarebbe stato una passeggiata. Ogni passo che il Governo gialloverde riuscirà a fare sarà cemento per sostenere questa maggioranza in futuro, per renderla più coesa, per staccare Salvini da B, per realizzare il nostro programma, per migliorare l'Italia. Pensiamo solo a questo e lavoriamo per quello che ci compete per costruire futuro all'Italia, non per distruggerlo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Troppo GRANDI PER FALLIRE

"Abbiamo veramente bisogno delle grandi banche oppure le enormi disfunzioni di questi anni dimostrano che i megaistituti di credito non dovrebbero nemmeno esistere?".

William Emmons, manager della Federal Reserve (2012 )

/ / / /

"Too big to fail"

''Troppo grandi per fallire'' nonostante le voragini di bilancio, le più potenti banche del mondo sono uscite rafforzate dalla crisi che esse stesse hanno causato nel 2008. Grazie a politici compiacenti, come sempre, hanno ottenuto sia in USA che nel resto del mondo il 'privilegio' di socializzare le proprie perdite facendosi ricapitalizzare dagli Stati, costringendo di conseguenza questi ultimi ad attuare politiche di tagli alla spesa, austerità e ad aumentare il debito col quale, paradossalmente, gli organismi finanziari, cioé le stesse banche oggi ci ricattano.
Il progetto del mondo bancario è quello di riempire gli enormi buchi nascosti nei propri bilanci drenando ricchezza dall’economia reale.

Ma come si sono creati questi enormi voragini di bilancio?
voragini che ammontano addirittura a 10 volte il pil mondiale?

per vari motivi, riserva frazionaria, crediti inesigibili ecc. ma soprattutto a causa di quegli strumenti finanziari che vanno sotto il nome di ‘’derivati’’. Se dovessi definire in una sola parola cosa sono i derivati risponderei col termine ‘’scommesse’’; già, loro hanno giocato d’azzardo all’allegro casinò della finanza e adesso vogliono far pagare il conto a noi.
Pensateci un attimo: banche piene di debiti che vogliono drenare la ricchezza da nazioni piene di debiti.
Un controsenso?
NO! perché il debito pubblico non è un debito privato, come cercano di farci credere. Al contrario, il debito pubblico è ricchezza privata!
Infatti l’Italia ha un enorme debito pubblico e quindi un’enorme ricchezza privata.

Ma allora cosa possiamo fare?

segue sotto

Il Barone Zazà 20.10.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Visto che stamattina c'è il consiglio dei ministri, bisogna prendere una decisione o Davide contro golia, oppure ci può essere un altra soluzione, dare una decina di miliardi alle banche e ai sciacalli di sempre, così l'Europa è contenta, il PD altrettanto, lo spread scende e le agenzie obbediscono e si ritirano e la legge di stabilità passa.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.10.18 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Più streaming, cioè più trasparenza e conoscenza diretta dell'opera del Governo da parte degli elettori, significherebbe la brusca caduta dei calunniatori dei media e dei social che hanno proprio rotto le scatole.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandro Di Battista su Facebook:

L'ITALIA E' SOTTO ATTACCO

( PRIMA PARTE )
" L'Italia è sotto attacco. Credo che chiunque abbia avuto a che fare con lo studio del sistema finanziario se lo sarebbe aspettato. Io, da parlamentare, mi sono occupato della “Bancocrazia”, la forma più moderna di Stato totalitario, e onestamente me l'aspettavo. Il problema, lo ripeto, non è il deficit al 2,4%, o il reddito di cittadinanza, o il superamento della legge Fornero. Il problema è che per la prima volta si è deciso di tirare fuori denari per ripristinare alcuni diritti economici e sociali dei cittadini e non per garantire le solite entrate alle banche d'affari. E se tale scelta politica dovesse per di più produrre un aumento del PIL e un conseguente abbassamento del deficit per tutti coloro che hanno obbligato gli Stati sovrani a tagliare la spesa pubblica, a privatizzare i loro gioielli, a mettere le mani sui diritti dei lavoratori o sulle pensioni gli si metterebbe male.
L'Italia, salvo rare eccezioni, non è mai stato, storicamente, un paese di ribelli. Tuttavia una ribellione democratica e di partecipazione è necessaria. E tale ribellione passa indubbiamente attraverso una campagna di informazione necessaria per far capire ai cittadini che senza il loro supporto nessun governo, sia esso di destra, di sinistra, di centro o populista, avrà mai le mani libere per potere realizzare, autonomamente, le proprie politiche.
Chi è di destra avrà idee di destra. Ebbene sappiano costoro che senza un briciolo di sovranità finanziaria tali idee non potranno mai vedere la loro concretizzazione. Ai compagni, quelli veri, se ancora ci sono, dico che i loro rappresentanti dentro o fuori le Istituzioni, negli ultimi 25 anni, si sono piegati. Hanno studiato più lo spread che le condizioni di vita nelle periferie. A questo punto il Popolo italiano deve assumersi le proprie responsabilità. ( SEGUE SU SECONDA PARTE )

Roberto ., Roma Commentatore certificato 20.10.18 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro Di Battista su Facebook:

(SECONDA PARTE)

Votare non basta, l'avete visto, provano in ogni modo a rendere l'esercizio del voto un'attività pressoché inutile. Il Popolo italiano ha il dovere di difendere non la politica di Salvini o del Movimento o del PD o della sinistra antagonista ma il sacrosanto diritto di un Parlamento e di un governo ad esser sovrani e a rispondere delle loro scelte di fronte al Popolo stesso, non di fronte ad organismi internazionali che ambiscono, da decenni, alla privatizzazione delle società.
Sarà un caso ma l'escalation di attacchi nei confronti dell'Italia è partita dall'annuncio della possibile nazionalizzazione delle autostrade. Nazionalizzazione che va portata a termine, per quanto mi riguarda, il prima possibile. E' indispensabile che il governo oggi sia unito e che le opposizioni, che hanno il diritto a contrastare la maggioranza, capiscano che qui non è in gioco il destino di un governo ma la speranza che milioni di cittadini ancora hanno nei confronti della politica la quale deve ribadire il suo primato rispetto alla grande finanza.
Io ritengo di aver fatto la mia parte durante i 5 anni da parlamentare. Ovviamente, qualora fosse richiesto, sento il dovere di mettermi al servizio di una battaglia di civiltà che si può vincere solo a colpi di informazione! Vanno spiegati i conflitti di interesse tra le agenzie di rating e i grandi istituti finanziari. Va spiegato il perché una politica che intende rendere di nuovo pubblici determinati asset strategici sia così contrastata a Bruxelles. Vanno informati i cittadini dei legami tra banche d'affari e pezzi grossi dei passati governi o della commissione europea. Le battaglie si possono vincere o perdere. Certamente si perdono se ci si lascia intimorire da minacce sempre meno velate da parte di chi, sulla privatizzazione dei diritti ha costruito il suo impero. Coraggio!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 20.10.18 08:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa stupenda e che non accadrà mai sarebbe vedere in streaming la convocazione del Consigli dei Ministri di oggi, 20 ottobre, alle ore 13, dove si chiariscono e mettono a posto le cose, dove le manine ritirano gli artigli, dove gli elettori possano vedere cosa accade e come e dove tutti i troll privati o mediatici, che in questi giorni hanno riempito di calunnie l'Italia aiutando gli speculatori ad affossarci, possano ricevere un pugno sui denti.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:52| 
 |
Rispondi al commento

Basta col vizio dell'annuncite finché le cose non sono finite, fatte e protette!
Basta con le leggi incomprensibili fatte di numeretti e giri viziosi, in politichese o in tecnichese!
Basta coi sospetti reciproci e con le comparsate da Vespa!
Basta con le dichiarazioni ai giornali contrastanti e rissose che possono essere stravolte e camuffate!
E aumentate gli streaming così che gli elettori vedano cosa si fa e come si fa.
Basta anche coi termini inglese! Non se ne può più di svilire la lingua italiana!
Le leggi siano chiare, semplici, dirette, tali da non generare dubbi o interpretazioni viziose!
Aumentate i controlli e impedite i travisamenti e le aggiunte malevoli!
Lavorate al meglio, in piena pulizia e chiarezza di intenti!
E mettere su uno studio che multi o penalizzi i giornalisti faziosi che spargono falsità!
E ponete regole chiare per tg e tal show, che riprendano la proporzione dei voti come sono usciti dalle elezioni politiche e non come vogliono i signori dei media anche se appartengono a fazioni perdenti!
E ricordiamoci che un conto è fare propaganda politica per il proprio partito, un altro è gettare l'Italia nella rovina per troppo fanatismo aizzando beghe e risse inutili. E che il bene dell'Italia viene prima della propria fazione, perché se l'Italia perde, perdiamo tutti!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:35| 
 |
Rispondi al commento

e malgrado questi poveri 150 anni
di lutti, di desolazione e di dolore
di furti, di inganni e di menzogne
di rapine, di collusioni e di inciuci
di compravendite, di mercati e di bordelli
malgrado tutto quello che abbiamo dovuto vedere
e subire
Io ti amo
povera mia terra desolata
Ti amo come la bambina stuprata
e avviata alla prostituzione
Ti amo come la mendicante
sola sull’angolo della strada
mai capace di cavarsela da sola
Ti amo come il ladruncolo
che conosce solo la legge dell’arrangiarsi
Ti amo come l’illusa che sempre s’illuse
e sempre aggiunse fregatura a fregatura
non imparando mai la lezione
Ti amo come il campo devastato
l’albero denudato
la casa in rovina
la terra contaminata
la spiaggia piena di munnezza
l’uccello che si è tarpato le ali
il cuore che ha smesso di pensare
Ti amo come si ama la vittima consenziente
la complice non pensante
il mariuolo fai da te
lo sciocco che si crede furbo
il debole che si appoggia al forte
il prigioniero della non crescita
la sindrome di Stoccolma
Ti amo perché il mio amore è fatto di pena
perché tutto capire è tutto perdonare
Ti amo perché sei fatta di me
e io sono fatto di te
perché tu stai
dopo la famiglia e prima dell’universo
e non sono degna di pensare all’universo
se prima non mi sono occupata di te
Ti amo come il gradino intermedio
tra l’Ego e il Tutto
Ti amo malgrado tutto e nonostante tutto
ma non perché tutto questo si ripeta.

viviana vivarelli

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA VIRTUOSA

Folkerts Landau è economista capo della Deutsche Bank a Londra ed interviene spesso, come commentatore della situazione economica e dei mercati, su Bloomberg TV. Il 18 ha detto dell'Italia:

“L’Italia ha un surplus, se non per il pagamento degli interessi. La cosa più straordinaria è che lo sforzo fiscale dell’Italia è oltre ciò che chiunque altro ha fatto in Europa, ed ha accumulato surplus primari per il 13% del PIL, mentre la Germania solo il 5%. L’Italia, in questo senso, è il paese più virtuoso in Europa, ed ora il fatto di andare da lei con una mazza da baseball e dire “Devi abbassare il tuo budget perchè sia ‘Sostenibile‘ per i criteri della UE” va contro tutte le ragioni e le logiche politiche. Infatti io credo che questa sorta di minaccia, di pressione, da parte della UE stia radicalizzando la Nazione, stia radicalizzando la politica stia creando un pericolo per l’esistenza dell’Eurozona. Si sono fortemente dal lato degli italiani su questo particolare argomento”

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma la denuncia in procura è stata depositata?
Perchè mi pare che nessun giornale ne parli.

Flat Line Commentatore certificato 20.10.18 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Valerio Malvezzi.
Stamattina scopro che il mio Paese fa da 27 anni avanzo primario, esporta bene, sostituisce import, ha due terzi di debito interno, ha un risparmio privato alto e tanti italiani applaudono un'agenzia di rating che racconta che noi saremmo spazzatura.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:10| 
 |
Rispondi al commento

GIUSEPPE CONTE.
"Non c'è nessuna crisi. Una crisi di governo non è assolutamente nell'ordine delle cose. E niente dimissioni Il mio lavoro è appena iniziato. Ci aspettano ancora tante azioni da compiere e obiettivi da raggiungere. Fin dalla sua formazione, questo governo si è contraddistinto per unione e serietà di intenti.
Non esiste alcuna soglia di panico. Ciò che mi sta a cuore è il futuro degli italiani. Dobbiamo rispettare gli impegni presi con loro, riassunti nel contratto di governo, in un quadro di sostenibilità finanziaria che ci assicuri le risorse necessarie a realizzare le riforme programmate".
Oggi si riunisce di nuovo alle ore 13 il Consiglio dei Ministri convocato da Conte.
Di Maio: Il Movimento 5 Stelle non vuole il condono, "se non lo vuole neanche la Lega il problema è risolto. Il governo deve andare avanti con il massimo della forza, più forte di prima".

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Arsenale k
Sembrava distratto il soldato Salvini, invece aveva preso nota.

1) Ok, fai l'alleanza di Governo con Di Maio che ha la maggioranza
2) Poi fai il bravo, quello di cui ci si può fidare, e quando si distrae...
3) Tac! Infili nel decreto fiscale le clausoline di cui abbiamo parlato.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Matteo Brandi.
Diamo un'occhiata all'armata europeista d'Italia:
- Falliti e riciclati del Partito Democratico.
- Banchieri e speculatori finanziari.
- Attori e chef in cerca di attenzioni.
- Tromboni e opinionisti da salotto.
- Intossicati e vandali dei centri sociali.
Mecojoni.
#mafiaeuropea

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:49| 
 |
Rispondi al commento

4
Altrimenti si straccia il Contratto di governo. E il governo non c’è più.

Marco Travaglio FQ 20 ottobre 2018

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:46| 
 |
Rispondi al commento

3
Quindi, fra Di Maio che tenta di cancellare le porcate e Salvini che vuole mantenerle, scelgono tutti il secondo. Sul Corriere, Polito el Drito arriva a scrivere che il vero problema è il “rancore” dei 5Stelle (contro gli evasori e i riciclatori?).
Pazienza se i fatti, la logica, le dichiarazioni di Conte-Di Maio-Salvini-Tria nella conferenza stampa di lunedì sera, il no del Colle (che a parti invertite dominerebbe le prime pagine e invece viene nascosto o ignorato) e il Contratto di governo portano nella direzione opposta. Oggi Conte, nel Cdm straordinario, ha una sola via d’uscita: tornare al Contratto di governo. Che non lascia spazio a equivoci: “È opportuno instaurare una pace fiscale con i contribuenti per rimuovere lo squilibrio economico delle obbligazioni assunte e favorire l’estinzione del debito mediante un saldo e stralcio dell’importo dovuto, in tutte quelle situazioni eccezionali e involontarie di dimostrata difficoltà economica. Esclusa ogni finalità condonistica”. Queste parole escludono condoni su qualunque importo di fondi neri (anche sotto i 100 mila euro di imposta evasa, figurarsi al di sopra), scudi fiscali e depenalizzazioni di reati collegati: le situazioni eccezionali e involontarie, infatti, riguardano solo chi al fisco dichiara tutto e poi non ha i soldi per pagare a causa della crisi. Chi fa nero e/o esporta capitali i soldi li ha. E lo fa consapevolmente, non involontariamente. Per commettere riciclaggio o frode, occorre il “dolo”, cioè l’intenzione, altrimenti non c’è reato e non c’è bisogno di depenalizzare alcunché: le depenalizzazioni servono a chi accumula volontariamente fondi neri e/o li esporta all’estero e/o li fa reinvestire, non a chi non ha soldi e non può pagare le tasse sui redditi che ha dichiarato. Dunque, a norma di Contratto, dal decreto fiscale vanno cancellati le depenalizzazioni (come chiede il Colle), lo scudo e il condono sull’evasione Irpef (anche sotto i 100 mila euro).

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2
4) Salvini&C., a furia di fare la spola tra Roma e Arcore, pensano di essere ancora al governo con B. e rivendicano tutt’e tre le porcate, anche quelle bocciate dagli uffici del Colle. Poi, vista la reazione “alleata”, fanno mezza marcia indietro. E intanto lanciano oscuri messaggi sul condono edilizio per Ischia infilata nel decreto Genova, attribuendolo ai soli 5Stelle: nel qual caso sarebbe una porcata pentastellata (anche se il ministro M5S dell’Ambiente Sergio Costa lo contesta), ma facilmente eliminabile in Parlamento in sede di conversione del decreto. Ora, a parte FI e i suoi house organ, che delibano i fetori dei condoni come le persone normali lo Chanel n. 5, chi non vuole quelle tre porcate dovrebbe tifare per chi tenta di spazzarle via.
O almeno rispettare la verità dei fatti. E distinguere fra il peccato veniale dei 5Stelle (colpevoli al massimo di ingenuità e imperizia, per non aver controllato ciò che scrivevano i tecnici del Mef, pur ritenuti inaffidabili) e quello mortale della Lega (che il condono extra-large l’ha voluto fin dall’inizio e continua a rivendicarlo, in barba al contratto, ai no dell’alleato e pure del Colle). Invece giornaloni e giornalini sono spalmati a edicole unificate sulla versione di Salvini, beniamino di tutto l’Ancien Régime: le grandi lobby (da Confindustria ad Autostrade, dal partito Rai ai padroni dei giornali terrorizzati dai tagli dei fondi e delle pubblicità degli enti pubblici) puntano su di lui per salvare i privilegi; FI, che solo sul Carroccio può tornare al governo e, nell’attesa, proteggere la bottega Mediaset; e il Pd, che vede nella Lega il nemico ideale e nel M5S il concorrente più insidioso (senza contare che Renzi nel 2014 voleva condonare le frodi fiscali sotto il 3% dell’imponibile, comprese quelle di B., poi autorizzò i pagamenti in contanti fino a 3 mila euro, alzò le soglie dell’evasione depenalizzata e ora se ne va in giro con Briatore).

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:43| 
 |
Rispondi al commento

2
CONTRATTO O TUTTI A CASA
Marco Travaglio 20 ottobre 2018

Com’è ridotta la maggioranza, con la Lega che gioca a fregare i 5Stelle, i 5Stelle che si fanno fregare e il Contratto di governo ridotto a carta straccia da un condono partito mini e arrivato maxi, lo vediamo. Come sono ridotte l’opposizione e l’informazione al seguito, lo leggiamo. Nessuno conosce tutti i particolari del casus belli che divide i giallo-verdi. Ma tutti dovrebbero conoscere alcuni fatti incontrovertibili e tenerli presenti.
1) Lunedì 15 ottobre, dal vertice politico di maggioranza con Conte, Di Maio e Salvini, esce un mini-condono fiscale, che infatti il ministro Tria ha stimato in un gettito irrisorio di 180 milioni.
2) Dopo il Consiglio dei ministri che ha licenziato l’intera manovra, senza più entrare nei dettagli specialistici che si ritenevano risolti nel vertice politico ed erano affidati a foglietti volanti, dagli uffici tecnici del Mef esce un maxi-condono che fa rientrare dalla finestra le schifezze richieste dalla Lega e cacciate dalla porta dal M5S: sanatoria sui reati di frode e riciclaggio; scudo fiscale sui capitali all’estero; soglia di 100 mila euro moltiplicata per 25, cioè per ciascuna delle tasse evase (che sono 5: Irpef, Irpeg, Irap, Iva e imposta sui capitali) e delle annualità condonabili (anch’esse 5).
3) Mercoledì 17 gli uffici tecnici del Quirinale, che han ricevuto la bozza informale dal Mef, la restituiscono al governo con un secco no alla depenalizzazione di riciclaggio e frode. Lo scrive il Fatto, avendone avuto conferma dai portavoce del Quirinale, e lo conferma Giorgetti a Repubblica: “Sulla non punibilità credo ci fossero delle perplessità anche del Colle”. Le successive smentite della Presidenza della Repubblica non smentiscono nulla, se non che Mattarella abbia avuto il testo definitivo (infatti hanno ricevuto quello provvisorio i suoi tecnici: sennò come avrebbero fatto a scoprire e a bocciare il colpo di spugna?).


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:42| 
 |
Rispondi al commento

Sfogare i reciproci risentimenti e pregiudizi o dare di incompetenti a questo o a quello è solo stupido. Queste cose sono sempre successe, anche ai 'competenti'.Come dice Travaglio:"Il procedimento legislativo italiano, non da oggi, è farraginoso ai limiti del demenziale, e se qualcuno vuole fregare qualcun altro ha mille spazi e occasioni per farlo. Fabrizio d’Esposito racconta tutte le volte in cui singoli ministri o interi governi finirono gabbati da norme sbucate dal nulla e rimaste figlie di padre ignoto." I giornalisti ovviamente ci sguazzano e distorcono p ingrandiscono tutto amplificando il casino e contribuendo a peggiorare la nostra immagine all'estero. Sono manine scellerate anche loro, faziose e incapace di capire il danno che fanno.
Speriamo solo che oggi le varie manine siano cancellate e torni la pace.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:32| 
 |
Rispondi al commento

TRE REGOLETTE PER EVITARE MANINE.
Stefano Feltri IFQ
1. I provvedimenti vanno annunciati solo quando c’è un testo definitivo
2. Le leggi si scrivono in modo comprensibile
3. In caso di controversie, basta pubblicare il verbale del Consiglio dei ministri

Una volta i Cinque Stelle facevano le riunioni in streaming, Matteo Salvini è riuscito a far uscire video perfino dalle riunioni internazionali con i ministri stranieri. Possibile che soltanto sul Consiglio dei ministri debba permanere un velo di segretezza? I verbali non sono consultabili neppure con l’accesso agli atti

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 20.10.18 07:17| 
 |
Rispondi al commento

NON CI VEDEREMO OGGI A ROMA. MA POSSIAMO PARLARNE ANCHE QUI....
proporrei un tema che a quest'ora suonerà come una sorta di pedata 'n da li coj.....
LA SCOMPARSA DELL'ETICA DELLA MORALE E DELLA DIGNITA' DALLA VITA PUBBLICA E PRIVATA CI HANNO RESI SERVI E SCHIAVI DELLE COALIZIONI DEI GRANDI E PICCOLI PEZZI DI M.... ALLE QUALI TUTTI NOI, O QUASI, AFFETTI DA UNA MILLENARIA SINDROME DI STOCCOLMA, ABBIAMO CONSEGNATO LE NOSTRE VITE CONSAPEVOLI DELL'USO CHE NE HANNO FATTO E CONTINUERANNO A FARNE...BASTEREBBE SCAGLIARE UNA MONETINA, UN CECIO, UNA CARAMELLA...OGNI TANTO ( MEGLIO SPESSO) PERCHE' SI CAMBI PAGINA E SI RICOMINCI DACCAPO...

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 20.10.18 06:56| 
 |
Rispondi al commento

A MATTEO SALVINI -ed ai simpatizzanti della Lega-

Complimenti Matteo Salvini, vedo che sei addirittura arrivato a rivolgerti direttamente a noi elettori elettori del MoVimento.
E cosa ci hai detto, caro Matteo?
Hai detto: "io non sono nato per condonare niente a nessuno...chi se ne frega dei condoni".
Ed anche: "non voglio passare per l'amico dei condonisti".
Bene. In pratica ora che vai sostenendo di non essere favorevole al condono tombale che pure risulterebbe scritto nel decreto; ora che addirittura chiami in causa Conte e Di Maio che avrebbero IN TUA PRESENZA l'uno dettato e l'altro scritto il verbale del CdM ad esso relativo, almeno 3 domande sorgono spontanee:

1 - Visto che non sei favorevole al CONDONO TOMBALE e visto che eri presente alla stesura del verbale in CdM, perché non sei intervenuto in quella sede dicendo che non eri d'accordo?

2 - Ti rendi conto che stai di fatto sostenendo che Di Maio ha ragione ad essersi arrabbiato perché nulla di quello che poi è arrivato a tv/giornalai e Quirinale era del verbale in parola?

3 - Non crede che sia il caso di dare un'occhiata alle attività di segreteria del Consiglio dei Ministri che sono di competenza degli uffici dipendenti dal suo "saggio" Giorgetti? E che, in particolare, potremmo essere interessati a conoscere il perché dell'allontanamento del Giorgetti dal CdM in questione proprio quando si stava per verbalizzare il punto CONTESTATO e le attività svolte IN QUESTI MESI dalla sezione II di tale segreteria del CdM che si occupa per Legge proprio della trasmissione degli atti per la firma del Quirinale (in pratica è l'ultimo che, prima della firma del PdR, agli atti ci mette mano)?


Restiamo tutti in attesa di una sua gentile risposta e

cordialmente vi salutiamo


giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.10.18 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

proditoria

intervista a Michel Moore
di tal "zoro"


la saga del decadimento informativo
continua imperterrito_

che qualcuno se crede informi Moore
sulla situazione Italiana.

La solita Aprile
azdora
insopportabile e assolutamente maligna,
(da compatire)_

Friedman , cavallo di TROIA- USA conclamato_

la 7 sempre più CLOACA.

FABIO B., bologna 20.10.18 06:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prove tecniche

Il Barone Zazà 20.10.18 03:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dove sta zazà

Il Barone Zazà 20.10.18 03:10| 
 |
Rispondi al commento

Viva il m5s, viva il governo m5s lega, viva l'Italia viva!!!
Rinaldin venezia

franco rina Commentatore certificato 20.10.18 02:56| 
 |
Rispondi al commento

ma perche' non sblocchiamo i 150 miliardi fermi per troppa burocrazia o perche' non si sa come spenderli. qual'e' il problema?

siamo in mezzo al guado, ormai che ci siamo superiamo 'sto cacchio di fiume che qui' ci si bagna e basta, andiamo avanti. sarebbe ora di un vero cambio di rotta dell'italia.

le risorse le abbiamo per fare quello che si vuole. invece che perdere tempo a lamentarci, puntare il dito e/o indignarci, troviamoli 'sto cacchio di soldi, che ci sono veramente.

carlo 20.10.18 01:21| 
 |
Rispondi al commento

https://scenarieconomici.it/folkerts-landau-capo-economista-di-deutsche-bank-la-commissione-usa-la-mazza-da-baseball-per-minacciare-la-virtuosa-italia/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.10.18 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Siete entrambi persone responsabili" (riferito a dimaio e salvini)

------------------------------------------------------------------

per salvini ho dei dubbi. la speranza e' sempre che non rompa il c...o piu' di tanto.

carlo 19.10.18 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Sentite questo signore cosa dice nel 2013 dell'Europa e dell'Italia, era un mago forse??? Un indovino??? Da ascoltare
https://youtu.be/nRhFMpxa5Go


I POTERI FORTI SI STANNO FREGANDO LE MANI PER LA GIOIA CHE CADA QUESTO GOVERNO. I NEMICI CHE AVETE DALL’EUROPA , ALLE BANCHE ED AI POTERI FORTI SONO COMUNI A TUTTI DUE I PARTITI DI GOVERNO ED È PER QUESTO CHE NON DOVETE MOLLARE. NON DATEGLI QUESTA SODDISFAZIONE. ANCHE MACRON e MERKEL SPERANO. NELLE PASSATE LEGISLATURE SI SONO FORMATI GOVERNI ANCHE CON CINQUE PARTITI E CON PROGRAMMI DIVERSI.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 19.10.18 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

**Italia 5 Stelle-Organizzazione**
*Anche noi non presenti, in realtà ci saremo.
Cincinnatus da Genova

Pietro Marini, GENOVA Commentatore certificato 19.10.18 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Io non voglio che gli italiani onesti paghino di più l'assicurazione per colpa dei furbetti.
Io stesso sono stato vittima di un furbetto delle assicurazioni e sapete cosa ha fatto l'assicurazione pur conoscendolo per altri casi... NIENTE ha pagato il furbo. Il dubbio viene spontaneo non è che qualcuno ci guadagna sottobanco?


Luigi, domani in CdM fatti rispettare e fai rispettare il Movimento !!! Il Contratto di Governo sottoscritto con la Lega ti autorizza a rigettare con sdegno qualsiasi ipotesi di condono, come quelle schifezze che figurano nella "bozza" partorita dopo l'ultimo CdM. CON NOI NESSUN CONDONO o salvacondotto per gli evasori, male oscuro del Paese che sottraggono oltre 150 miliardi al Fisco facendo fare la figura dei fessi ai percettori di reddito fisso ( dipendenti e pensionati) che tengono in piedi questo Paese !

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 19.10.18 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Ti prego Di Maio, chiarisciti con Salvini sul decreto fiscale e l'art.9. Siete due persone leali, non mandate in malora l'Italia. Abbiamo bisogno di voi

Giuseppe Sardo 19.10.18 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Tra-vaglio, la7, adesso:
60 gg. di tempo per eliminare i 2 condoni schifezza!

Paro Paro 19.10.18 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei che fosse spiegata la questione dei condoni a Ischia, perchè così come l'ho letta non mi piace e non mi pare in linea con la mentalità 5 stelle, e vorrei capire se c'è una spiegazione sensata.

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.10.18 20:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niente condono della lega ai truffatori e agli evasori e niente condono del movimento ad ischia sulle costruzioni abusive!
è ancora viva e vegeta l'anima del *****?
daniele p., cortona

sono d'accordo. sarebbe un tradimento.
rosanna scarpa, romano d'ezzelino

Paro Paro 19.10.18 20:49| 
 |
Rispondi al commento

riprova

Il Barone Zazà 19.10.18 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Nuonasera a tutti i Cittadini,

Ragazzi approfittiamo della ghiotta occasione per andare INSIEME IN TV e sbugiardare pubblicamente la mala informazione!!!!
Fakepubblica e Lilla Bildenberg Gruber in primis!!!!!


“I politici di processione”

Altro che professione!
Questi “politici” sono dei vermi voracissimi, rivestiti di peli urticanti.
Sono tutti vergognosamente uguali e procedono sempre tutti in fila indiana, con lo stesso monotono passo e lo stesso bieco obiettivo, quello di pensare al loro tornaconto personale, che coincide sempre con la lesione grave del Pianeta intero, del cittadino e dei suoi diritti, provocando da sempre non poche irritazioni…

Forza Riccardo, ministro della Democrazia diretta del cittadino, consapevole e informato! Sarà solo con essa che presto spariranno i “politici di processione”e lo faranno al solo apparire dei primi Cittadini di professione.

Roma è già in festa ed io oggi mi sento “buono”.

Forse Salvini non ne sapeva niente…Forse la manona, a sua insaputa, era quella di qualche uomo della Lega... Forse è solo per questo, al fine di non svergognare il suo partito, che ha dovuto correre ai ripari ed inventarsi la ridicola scusa che il MoVimento era al corrente di tutto, aveva letto tutto e tutto controfirmato.
Sicuramente però Salvini tornerà sui suoi passi, sarà coerente al Contratto di governo e la Lega non scenderà sotto il sei per cento dei consensi.

Sono passato a salutare "il Circo Massimo"; è già uno spettacolo: a domani! E grazie a tutti gli instancabili attivisti che da giorni stanno organizzando senza posa questo memorabile evento.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 20:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Va bene. Parliamo di abusivismo edilizio.

La responsabilità dell’illecito è tutta del proprietario dell’immobile o ne va attribuita una, primaria, all’istituzione preposta al PIANO URBANISTICO e al controllo delle regole? Come si fa a vedere crescere sotto i propri occhi migliaia di case abusive, girarsi dall’altra parte e non fare nulla? Tòh, costruiscono anche dall’altra parte… allora si guarda per aria o la punta dei piedi? Queste case sono nate in una notte? Questo andazzo è andato avanti per anni e anni in tutta Italia! E' stata induzione a delinquere premeditata dalla classe dirigente e senza distinzione di provenienza politica. Se non si esce da questa ambiguità circa le responsabilità, giriamo a vuoto e andiamo sempre a colpire i cittadini sull’essenziale per la loro vita come è l’abitazione, l'unica naturalmente. Questo cittadino non va colpito se, pur essendoci le regole, l'istituzione è stata la prima a non farle valere A TEMPO E LUOGO e sappiamo molto bene
perché.

Per le seconde case abusive: ABBATTERE SENZA RIPENSAMENTI e nessun rimborso statale per danni, neppure da terremoto perché l'abuso non rispondeva a stato di necessità.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiedo sia al m5s che alla lega x il bene del paese è del governo di abbassare i toni della discussione. Siete entrambi persone responsabili è soprattutto chiarite la faccenda è andiamo avanti col programma gli italiani hanno bisogno di tutti voi. Buon lavoro al governo carioca. Domani sarò a Roma. Forza ragazzi c'è un paese da risollevare.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 19.10.18 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Mi piacerebbe tanto esserci ma non posso muovermi per problemi di salute di mia madre.
Auguro a Italia 5 Stelle dei bellissimi momenti e delle giornate indimenticabili.

Maria D 19.10.18 20:03| 
 |
Rispondi al commento

BENE LUIGI!
ORA OBTORTO COLLO FATE PACE CON LA LEGA
MA DA ADESSO CON GLI ALLEATI ......OCIO !!!!

Mario Bulgarelli 19.10.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento

,...il berlusca..è solo ''smemorato''....effetto ''Alzheimer''...


https://bit.ly/2Cv1rS8


....''portavoce''..da rivedere leggi riguardanti assicurazioni...occorre colpire i ''furbetti'', non spalmare le colpe su tutti..

Tony 19.10.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto bene, però sarà da evitare con maggiore attenzione a prestare il fianco a tutti quei manigoldi italici che stanno remando non solo contro il Governo ma contro l'Italia stessa. Parlatevi prima di contribuire al gioco perverso della bagarre che ha solo il potere di destabilizzare questo governo nato per cambiare veramente e in meglio l'Italia. Forza e coraggio e sopratutto andate avanti dritti, a tutti i costi, poiché la maggioranza della gente è con voi. L'Europa si dovrà rassegnare. Così come è (lo dicono tutti anche quelli che remano contro di noi) non va bene. Deve essere cambiata, a tutti i costi.

paolob Ferrara Commentatore certificato 19.10.18 19:25| 
 |
Rispondi al commento

Appello a M5S Lega:

se avete deciso di chiudere l'esperienza di

governo ditelo; mi dispiacerebbe molto!

se invece intendete continuare a governare insieme

contro i poteri forti e i loro servi sciocchi

artefici di un bombardamento mediatico inedito,

di un terrorismo psicologico economico finanziario

orwelliano, allora continuate a governare ma non

fatevi fregare!

Quelli stanno mobilitando il mondo contro di voi

cioè contro di noi...

Se il governo fallisse, pensate alle loro facce,

alle loro mimiche, alle loro espressioni eqivoche

alle loro prossemiche spiritate ai loro commenti,

al loro compiacimento nelle loro apparizioni

somministrateci 24ore/24

il cui unico obiettivo politico è dimostrare agli

elettori del M5S, di Salvini e soprattutto agli

"indecisi" ed agli "astenuti" che questo governo

ha fallito e che era meglio il governo dei

"tecnici", di Mario Monti, della Fornero, di Letta

Renzi, Gentiloni e del loro amico e socio in

affari Berlusconi.

Non fatevi fregare!

Non fatevi fregare!

Non fatevi fregare!


antonio corino, torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti Sono una fedelissima 5 stelle Purtroppo per motivi di salute non potrò essere a Roma 5 stelle, così come non sono stata a Palermo, a Rimini, a Imola Purtroppo, problemi di salute me lo impediscono. Posso chiedervi la cortesia di farlo almeno una volta a Bari? sarei davvero felice di potervi partecipare?
Grwzie

antonella grazia meriello, cellamare Commentatore certificato 19.10.18 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Quelle tra Lega e M5S sono piccole scaramucce, legate a percorsi politici diversi, spesso anche antitetici...Ma governano e qualunque cosa accada devono continuare a farlo se non vogliono riconsegnare l'Italia agli aizzatori dello spread, ai boia nostrani che glielo hanno regalato assieme a tutte le sovranità cedute fino a renderci schiavi, disarmati ed impauriti...Questa è l'occasione per uscire dall'assedio e ripigliarci la sovranità, a cominciare da quella che ci consente di comprare noi il debito pubblico coi nostri BOT... STILIAMO UN MANIFESTO PER L'ACQUISTO DEL NOSTRO DEBITO PUBBLICO... io sono il primo sottoscrittore, disposto ad acquistare BOT anche a rendimento negativo....

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 19.10.18 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMPORTANTI DICHIARAZIONI SU FACEBOOK DEL MINISTRO DI MAIO

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/248025945822226/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 19.10.18 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ daniele p.
@ stefano
Mi associo. Ciascuna delle parti rinunci ai punti sgraditi all'altro contraente e non riconducibili al contratto di governo nemmeno forzando l'attività interpretativa. Ingoiamo la parte sul minicondono del sommerso, stralciamo le aggiunte non concordate e andiamo avanti.
Piuttosto concentriamoci (e impuntiamoci) sull'inasprimento delle sanzioni penali e amministrative contro l'evasione (cambio di registro post pace fiscale) e sulla riforma della prescrizione, che sono punti chiaramente indicati nell'accordo programmatico, oltre che provvedimenti indispensabili per il Paese sia sul versante legalitario che su quello economico.
- https://bit.ly/2NQjyUz
- https://bit.ly/2OA9X9E

Gaetano C. Commentatore certificato 19.10.18 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Spero che si discuterà anche di scuola . Strano che il movimento non ne parli piú, eppure si potrebbero recuperare soldi e consensi solo abolendo la buona scuola. Peccato che nessuno sia in grado di proporre una riforma alternativa...

Roberto Aita 19.10.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Francamente trovo poco rispettoso nei confronti degli iscritti e dei lettori del blog che non ci sia un post riguardante la vicenda del condono fiscale e di quella del condono di Ischia (di cui non ho sentito parlare molto e che non mi piace). Almeno una spiegazione ufficiale potevate darcela perché la faccenda è piuttosto strana e anche un po' inverosimile. Possibile che non ci siano verbali scritti di queste riunioni? Io a scuola ad ogni riunione devo produrre pagine e pagine di verbali e relazioni, cartacei e digitali, e ad un CdM non si scrive nulla? Attrezzatevi con un Pdf non modificabile! Perché io sono sostenitrice ed elettrice del Movimento ma questa mancanza di spiegazioni non mi convince.Ribadisco: meno chiacchiere e più fatti.

maria g. Commentatore certificato 19.10.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

niente condono della lega ai truffatori e agli evasori e niente condono del movimento ad ischia sulle costruzioni abusive!
è ancora viva e vegeta l'anima del *****?

daniele p., cortona Commentatore certificato 19.10.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Saremo tantissimi

Andre Genova Commentatore certificato 19.10.18 16:53| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI A ROMA

Andre Genova Commentatore certificato 19.10.18 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Non cadiamo nella trappola del itigio i giornali e le TV dell'affarista....! De Benedetti,del vecchio satiro Berlusconi, delle banche e di confindustria hanno fiutato odore di sangue e come avvoltoi si sono scatenati; ieri sera sentivo (per poco poi schifato ho chiuso)la rassegna stampa di RAI RADIO 1 apriti cielo!! Una personcina educata come il direttore (o meglio servo) Sallusti apostrofava Di Maio con l'epiteto di "imbecille" ma come si permette? Questa è libertà di stampa o maleducazione? Comunque si vede da questo insulto la piccola persona che è.....e questa sarebbe l'opposizione? Per favore non rimandiamoli al potere non aspettano altro che di vendicarsi e dire a tutti avete visto?

Luca Andrisani, Genova Commentatore certificato 19.10.18 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso arrivano LE BUGIE, brutali, articolate e a reti unificate…ma chi ci crede?

DEDICATO A SALVINI


. Voi sapete quanto io odii, detesti, ripugni la menzogna, non perché io sia piú schietto del resto dei mortali ma semplicemente perché la menzogna m’atterrisce. C’è in essa un lezzo di morte, un alito di corruzione, che è proprio quel che io più odio e detesto al mondo, quel che vorrei dimenticare.
Mi avvilisce e mi nausea, come quando capita di mordere qualcosa di marcio...
(Joseph Conrad)

. Epeneto diceva che la colpa di tutti gli errori e di tutte le ingiustizie era dei bugiardi.
(Plutarco)

. Con le bugie si può andare avanti in tutto il mondo – ma non si può mai tornare indietro.
(Proverbio russo)

. Il mentitore è sempre un piccolo tattico, mentre chi evita di mentire segue una strategia.
(Giuseppe Pontiggia)

. Nessun uomo ha una buona memoria sufficiente a farne un bugiardo di successo.
(Abraham Lincoln)

. Esistono delle menzogne così vergognose, da provare maggior disagio a sentirle che a raccontarle.
(Jacques Deval)

. Una bugia può prendersi cura del presente, ma non ha futuro.
(Anonimo)

. LA MENZOGNA NON È NEL DISCORSO, È NELLE COSE.
(ITALO CALVINO)


...e per seguire il suggerimento di Rosanna Scarpa:

. le bugie hanno le gambe corte (vecchio proverbio popolare)

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non cadiamo nella trappola dellitigio i giornali e le TV dell'affarista....! De Benedetti,del vecchio satiro Berlusconi, delle banche e di confindustria hanno fiutato odore di sangue e come avvoltoi si sono scatenati; ieri sera sentivo (per poco poi schifato ho chiuso)la rassegna stampa di RAI RADIO 1 apriti cielo!! Una personcina educata come il direttore (o meglio servo) Sallusti apostrofava Di Maio con l'epitoto di "imbecille" ma come si permette? Questa è libertà di stampa o maledcazine? Comunque si vede da questo insulto la piccola persona che è.....e questa sarebbe l'opposizione? Per favore non rimandiamoli al potere non aspettano altro che di vendicarsi e dire avete visto?

Luca Andrisani, Genova Commentatore certificato 19.10.18 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se correremo verso il disastro, non sarà per funzionari "marci" europei,

ma sarà a causa di giornalisti e conduttori televisivi redimibili solo con un terrore che non hanno mai conosciuto, nè immaginato.
Voi pensate che noi (M5S) stiamo governando? Se così fosse disporremmo anche di un minimo di mezzi d'informazione! Esistonono essi? NO!
Tutta quella gente che oggi induce al disastro l'Italia, io spero che un giorno paghi il conto che si dovrebbe chiamare in un solo modo: TERRORE!
E' solo il mio pensiero.

Il terrore senza la virtù è funesto.
(Maximilien de Robespierre)


pur essendo elettore del M5S sono d'accordo con Salvini x eliminare il condono edilizio di Ischia.Basta condoni questo era uno slogan del movimento e và rispettato senza guardare all'elettorato ma x il bene comune del paese

stefano 19.10.18 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LE NORME OSCURE:
"E' esclusa la punibilità per i delitti di cui agli articoli 2,3,4,10.bis e 10.ter del decreto legislativo 10 marzo 2000,n.74 è altresì esclusa la punibilità delle condotte previste dagli articoli 648.bis e 648-ter del codice penale commesse in relazione ai delitti di cui alla lettera a)".Sfido chiunque a capire che dietro queste quattro righe si nasconde il condono per l'autoriciclaggio e per chi ha nascosto capitali all'estero. In pratica il condono che sta occupando le discussione di questi giorni su chi abbia potuto inserire queste cose.----------
questo è un uno degli esempi non troppo oscuri, ma
vi posso garantire che ho letto di cose ben più congegnate. Con una sola parola in un comma sperduto dei tanti articoli di una legge finanziaria, si possono spostare milioni a favore di qualcuno. Questo è quello che succede nei vari passaggi negli uffici legislativi dei vari ministeri, nel percorso che devono fare le norme di legge prima di arrivare in parlamento.Il fenomeno è noto da tempo.Di questo fenomeno ne parla anche il costituzionalista Michele Ainis .
A prescindere dalla mano politica che potrebe aver manomesso il Decreto fiscale in discussione,è ,pertanto,assolutamente giustificata la reazione del portavoce del Presidente del Con siglio, Casalino,quando inveiva contro i burocrati di Stato che manipolano di nascosto le norme di legge.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il vicepremier Matteo Salvini avverte: "Io sentirò tutti, però inizio ad arrabbiarmi, perché in quel Consiglio dei ministri Conte leggeva e Di Maio scriveva. In quel Cdm un uomo indicato dai 5 stelle leggeva, ed è il presidente del Consiglio, e il leader dei 5 stelle scriveva, ed è Di Maio". Alla domanda se ciò sia avvenuto per l'intero documento, Salvini ha risposto : "Sì, il documento oggetto di scandalo di cui alla Lega e a Salvini non frega nulla è stato letto dal presidente del Consiglio e verbalizzato dal ministro Di Maio". "Se non hanno capito, se hanno cambiato idea, se hanno iniziato a litigare - ha ripetuto - è un problema loro. Non può essere il governo a risentire dei cambi di umore dei Cinquestelle o delle distrazioni dei 5 stelle. Noi - prosegue - siamo persone ragionevoli. Se i 5 stelle hanno cambiato idea, basta dirlo. Se Fico è Di Maio hanno cambiato idea, basta dirlo, noi siamo qui. Se lo spread arriva a 350 perché questi litigano è un problema. Io domani vado a Roma, sereno, riscriviamo e rileggiamo tutto, però, ripeto, la verità è che in quel Consiglio dei ministri Conte leggeva e Di Maio scriveva". Ad affermarlo è il vicepremier Matteo Salvini, parlando da Mezzocorona, in Trentino, nel tour elettorale per le provinciali.

*********

Notizia ANSA

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà sicuramente un successo-

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Andrea Mazzalai
Questa segnatevela! Il capo economista di Deutsche Bank ha detto che la Commissione UE sta esagerando con l'Italia, in quanto il deficit è generato solo da interessi sul debito.L'Italia è il più virtuoso dei Paesi europei e la UE sta usando la mazza da baseball!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Matteo Brandi.
Bruxelles chiede all'Italia di tornare a fare ciò che ha fatto negli ultimi anni: deindustrializzarsi, impoverirsi, smantellarsi a vantaggio di Francia e Germania. L'opinione pubblica italiana è divisa tra chi ritiene tutto ciò inaccettabile e chi, fanaticamente, auspicabile.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Esiste sempre la "mano morta"? Quella che ti ritrovavi in esplorazione sul culo, nell'autobus stipata di studenti e, che, generalmente, apparteneva a un losco figuro bavoso con i capelli imbrillantinati e l'unghia del mignolo lunga e sporca?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 15:10| 
 |
Rispondi al commento

I controlli di sicurezza all'ingresso fino a quando dovremo subirli?
In Italia non c'è un problema di terrorismo (l'ultimo attentato grave è accaduto nel 1993, qualcosa come 25 anni fa!!!), c'è solo un enorme problema di PSICOSI alimentato irresponsabilmente dall'informazione e anche da certi partiti che guadagnano voti grazie alla paura del terrorismo islamico (penso soprattutto a certi vostri alleati di governo).
Ora siete al governo, abbassate il livello d'allerta e eliminate quelle norme inutili e vessatorie!
#nonsiamoterroristi

marco saracino 19.10.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

“Ora i leghisti parlano di “testo approvato anche dai 5Stelle”, che non l’avrebbero letto (o capito) e Repubblica s’inventa che “Di Maio e i grillini non si sono accorti di aver firmato un condono”.

La verità è che nessuno ha firmato niente e dal Cdm non è uscito alcun “testo” della manovra, a parte appunto foglietti volanti che dovevano recepire l’accordo politico stipulato nel vertice di 4 ore, in attesa della stesura definitiva dell’articolato.
È qui che il condonino è diventato condonone, in cui i tecnici – non si sa se per fare un regalo alla Lega, o per fare uno sgambetto al M5S, o su input diretto di qualche ministro o sottosegretario leghista – hanno inserito le norme chieste dal Carroccio, bocciate dal M5S e infine cancellate con l’accordo verbale di entrambi gli alleati”.

A questo punto, che la Festa del MoVimento, quella che hanno tentato di rovinarci invano, abbia inizio! Ci vediamo al Circo Massimo.

Sarà un’altra splendida occasione per gridare il nostro “Grazie!” al MoVimento che passando incolume da una fake news all’altra ne esce sempre a testa alta e più forte di prima.

E sarà un’opportunità in più per manifestare tutta la nostra riconoscenza a Gianroberto, a Beppe, a Davide, ai nostri Portavoce tutti, a tutti gli instancabili Attivisti, ai Blogger Delle Stelle…fino all'ultimo membro di questa meravigliosa comunità che seppur sconosciuto o nell'ombra sta rendendo possibile in prima persona la realizzazione del nostro Sogno.

Un grazie particolare ovviamente lo grideremo in coro al nostro splendido e inimitabile Luigi Di Maio, per aver ancora una volta scongiurato l’ennesima porcata del Sistema.

“Intanto, grazie a Luigi e alla denuncia che ha fatto, un paio di porcate pro-evasori non passeranno.
Consiglio a tutti di concentrarsi su questo.

Io, da cittadino, mi sento di ringraziarlo perché è chiaro che finalmente c’è chi sa dire NO.
Farlo dall'opposizione era più facile. Farlo al governo dimostra il valore di un uomo” (Il DiBa).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 15:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La manina è nel teatrino di pulcinella??? Blockchain chi è?? si può usare? a che serve? Al lupo, al lupo, e poi quando il lupo arrivò !!!!

fiorangelo forno Commentatore certificato 19.10.18 14:49| 
 |
Rispondi al commento

“La fiducia è un capitale che si perde con una singola giocata.”

MARCO MALVALDI


maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“È più vergognoso non fidarsi dei propri amici che esserne ingannati.”

FRANÇOIS DE LA ROCHEFOUCAULD

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Non c'è amicizia salda senza fiducia: e non c'è fiducia senza far passare un certo tempo.”

ARISTOTELE

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 14:31| 
 |
Rispondi al commento

“Non sono turbato perché mi hai tradito, ma perché non potrò più fidarmi di te!”

JIM MORRISON

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.10.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo presi dalle vicende nazionali,non conoscete nemmeno cosa sta accadendo in Lucania:oggi il Sindaco di Matera ha vietato l'uso dell'acqqua potabile ed ha ordinato la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado;dalla scorsa primavera,a mesi alterni,viene ordinata dai sindaci del metapontino la chiusura,il riuso e poi di nuovo la chiusura in tutto il territorio dei singoli Comuni del metapontino,per motivi diversi.
Per un cittadino del metapontino,che ha creduto e ancora crede nelle battaglie del movimento,è insopportabile il disinteressamento dei ns. parlamentari:li abbiamo eletti e devono rappresentarci,senza se e senza ma:si invita a raccogliere firme(ancora) per banchetti!!
Ma stiamo scherzando!!abbiamo la maggioranza parlamentare,SIAMO AL GOVERNO E NON INTERVENIAMO!!
Il metapontino distrutto da Itrec ENEA.Petrolio,Trivelle in mar Ionio e adesso l'acqua potabile,ma che aspettate!!

vincenzo Rina, Nova Siri Commentatore certificato 19.10.18 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stavo pensando che non è per caso che la Lega deve far rientrare i famosi milioni fantasma ? Se non è questa zuppa può essere il pan bagnato dello psiconano a cui piacciono tanto questi magheggi tipo scudi anonimi con pagamenti di favore al 5%.Naturalmente per fare questo fanno passare Di Maio per scemo anche perché di solito fanno così nei corridoi si cambia la pagina corretta si fa da tempo così il famoso assalto alla diligenza della finanziaria per infilare i favori agli amici che poi ricambiano con Rolex,vacanze e ammenicoli vari.Per evitare questo la cosa più semplice per cercare di evitare si usa firmare tutte le pagine e si sigilla in busta la copia per il Colle per essere sicuri che niente venga ritoccato.Comunque Salvini ha già mandato il messaggio trasversale dicendo di modificare la questione Ischia,insomma ci sarà l'ennesimo baruffon e vediamo che uscirà fuori.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 19.10.18 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Caro m5s:
1) bisogna ridurre le spese no auto blu no privilegi no stipendi e pensioni d'oro no doppi tripli incarichi come fa Ghidini avvocato di berlusconi che non si trovasutostrade bisogna vedere mai al senato no ruberie galera per i ladroni pene certe!!!
2) bisogna allungare i termini della prescrizione:
3) manette agli evasori e frodatori fiscali;
4) bisogna dare fiducia al nostro paese e a chi vi lavora e produce;
5) Berlusconi delinquente abituale è andato dal presidente della repubblica e dalla presidente del senato ed invece doveva andare in galera al carcere duro per tutta la vita!!!
Berlusconi con i soldi della mafia ha condizionato per molti anni il nostro paese distruggendolo completamente!!! L'infame!!!
6) autostrade: Come altre strutture pubbliche bisogna decidere una volta per tutte se devono essere pubbliche gestite dallo Stato ed enti pubblici o private gestite da Autostrade che deve pagare tutti i danni del ponte Morandi;
7) bisogna eliminare la mafia specie quella dei colletti bianche che opera illegalmente nelle aziende distruggendo tutto!!!
Bisogna fare così subito prima che sia troppo tardi!!!
Grazie e cordiali saluti.
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 19.10.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rossello Nicoletta.
Tajani: Tagliare i diritti a deputati e Senatori è da regime Venezuelano"..Quando glieli hanno tagliati al popolo che regime era?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Pentastellati si sono accorti, in zona cesarini di una discrepanza nel decreto che stavano per consegnare al PdR: esso conteneva infatti una frase che contraddiceva la loro eticità circa i condoni a cui si sono sempre opposti in linea di principio. Ebbene, l'opposizione anziché rallegrarsi ed apprezzare l'attenzione ancorché tardiva e la coerenza di DiMaio, arriva a supporre che egli non abbia letto il documento ovvero non abbia compreso ciò che ha firmato. L'assurdità della tesi supportata in modo così plateale da un astio inverecondo dimostra ancora una volta la malafede della minoranza che si arrampica sugli specchi in mancanza di progetti alternativi ma fa pensare anche ad un certo interesse a salvaguardare coloro che hanno capitali all'estero. Non si può escludere invece la presenza della "manina" (tecnica/politica)- leggasi azione di sabotaggio - autrice della discrepanza emergente nelle poche righe evidenziate dal Di Maio a Porta a Porta ma capire e trovare a chi appartenga e quali siano gli oscuri mandanti ha poca importanza dal momento che fortunatamente esiste un "contratto di governo" a cui volente o nolente i Salviniani dovranno attenersi. Infine possiamo concludere che non tutti i mali vengono per nuocere infatti ciò che è accaduto servirà da lezione agli ingenui ma onesti pentastellati al fine di stare più attenti, sempre nell'interesse dei cittadini. 🤔

Luigi Gf. Consiglio (mazziniano), Palermo Commentatore certificato 19.10.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Toninelli su Facebook:

" Lo Stato sta tornando a fare lo Stato "

https://www.facebook.com/danilotoninelli.m5s/photos/a.478166015654834/1191399567664805/?type=3&theater

Roberto ., Roma Commentatore certificato 19.10.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare in futuro manine e/o manone faccio mia la proposta di Stefano Feltri ( vicedirettore FQ).
1. I provvedimenti vanno annunciati solo quando c’è un testo definitivo: la conferenza stampa e gli annunci si fanno quando esiste un documento, qualcosa da leggere e consultare.
2. Le leggi si scrivono in modo comprensibile
3. In caso di controversie, basta pubblicare il verbale del Consiglio dei ministri.
Io aggiungerei una clausola, una volta stabilito il provvedimento,prima di mandarlo alla firma deve essere controllato da un pool di esponenti della maggioranza.
Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, e la storia del condono ci dice questo.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1) Manona e condonone
di Marco Travaglio
sul Fatto Quotidiano del 19 ottobre:

"Quando due partiti governano insieme, per un’alleanza politica o per un “contratto” di programma, devono potersi fidare l’uno dell’altro. Se cercano di fregarsi a vicenda, non vanno lontano e a rimetterci non sono soltanto loro, ma i cittadini.

Finora l’accordo fra due soggetti umanamente e politicamente diversissimi come Di Maio e Salvini, era parso forte e solido, anche per via di un buon rapporto personale e “generazionale”.

“Salvini è di parola”, aveva detto Di Maio (e anche Grillo) dopo l’elezione dei presidenti delle Camere e ben prima del governo. “Di Maio è l’alleato ideale, governeremo cinque anni”, aveva ripetuto Salvini. Anche se entrambi sapevano che la loro non è un’alleanza strategica, ma una convivenza obbligata dalla totale assenza di alternative. Ieri, all'improvviso, s’è scoperto che le cose non stanno così.

Le due versioni opposte e inconciliabili sulla manina tecnica o manona politica che ha infilato nella manovra tre norme scandalose (depenalizzazione del riciclaggio e della frode, scudo fiscale per capitali all’estero, tetto di 100 mila euro annui moltiplicato per ogni imposta evasa) per trasformare il condonino in condonone, mandano in frantumi non tanto l’identità di vedute fra 5Stelle e Lega, che sulla sanatoria fiscale non c’è mai stata (i 5Stelle, se governassero da soli o con altri alleati, non la farebbero mai). Quanto su quel minimo sindacale di lealtà che è necessario per governare insieme.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 13:48| 
 |
Rispondi al commento

2) Il procedimento legislativo italiano, non da oggi, è farraginoso ai limiti del demenziale, e se qualcuno vuole fregare qualcun altro ha mille spazi e occasioni per farlo.

Fabrizio d’Esposito, a pag. 4, racconta tutte le volte in cui singoli ministri o interi governi finirono gabbati da norme sbucate dal nulla e rimaste figlie di padre ignoto. O di padre noto, come il decreto Biondi imposto nel ’94 da B. ai riottosi Bossi e Fini per salvare i tangentari (anche di casa sua) e i mafiosi. Un caso molto simile al condonone voluto dalla Lega e messo nero su bianco dai tecnici del Tesoro all’insaputa del M5S.

Ma con una differenza fondamentale. Il 13 luglio ’94 il decreto Salvaladri fu discusso nei dettagli in Consiglio dei ministri, dove Maroni disse di aver chiesto al Guardasigilli Biondi se sarebbero stati scarcerati indagati di Tangentopoli e di averlo votato solo dinanzi alla sua risposta negativa. Poi, quando uscirono centinaia di tangentisti, se ne dissociò e, con Bossi e Fini, costrinse B. a ritirarlo.

Il 15 ottobre 2018 il Cdm, iniziato alle 19,31 (con due ore di ritardo e con la fretta di dover chiudere tutto entro la mezzanotte), non doveva approvare un decreto di pochi articoli.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 13:47| 
 |
Rispondi al commento

3) Ma l’intera manovra, una legge lunga chilometri. E i ministri l’hanno approvata senza tornare sui singoli dettagli tecnici, già concordati nei giorni precedenti in vari incontri politici fra gli sherpa, i ministri e i sottosegretari giallo-verdi, l’ultimo dei quali si era svolto dalle 15 alle 19 e aveva affrontato proprio i temi del condono.

Lì i 5Stelle avevano ribadito la linea Maginot del contratto di governo: “pace fiscale” fino a 100 mila euro annui per chi ha dichiarato i suoi redditi ma non ha potuto pagare l’imposta negli anni della crisi; niente scudi fiscali, né sanatorie penali, né sforamenti della soglia. A quel punto i tecnici del Mef, incaricati di mettere in bella copia il contenuto dell’accordo politico, hanno prima prodotto un foglietto sintetico, poi una bozza “ufficiosa” che hanno girato all’ufficio legislativo del Quirinale per un’analisi preliminare. Ora i leghisti parlano di “testo approvato anche dai 5Stelle”, che non l’avrebbero letto (o capito) e Repubblica s’inventa che “Di Maio e i grillini non si sono accorti di aver firmato un condono”.

La verità è che nessuno ha firmato niente e dal Cdm non è uscito alcun “testo” della manovra, a parte appunto foglietti volanti che dovevano recepire l’accordo politico stipulato nel vertice di 4 ore, in attesa della stesura definitiva dell’articolato. È qui che il condonino è diventato condonone, in cui i tecnici – non si sa se per fare un regalo alla Lega, o per fare uno sgambetto al M5S, o su input diretto di qualche ministro o sottosegretario leghista – hanno inserito le norme chieste dal Carroccio, bocciate dal M5S e infine cancellate con l’accordo verbale di entrambi gli alleati.

Chi ha giocato sporco fino a un attimo prima che la bozza giungesse al Quirinale, al momento non si sa. Si sa soltanto che Tria dava per scontato un condono “small” modello 5Stelle, altrimenti avrebbe previsto un gettito di miliardi, non di appena 180 milioni (compatibile solo col condonino).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 13:46| 
 |
Rispondi al commento

4) L’altroieri i tecnici del Colle hanno cassato la sanatoria penale e restituito la bozza corretta al governo. E quella provvidenziale cancellatura ha aperto gli occhi a Di Maio. Il quale, fidandosi degli alleati, era rimasto all'accordo politico di lunedì con la Lega, poi avallato da tutto il Cdm.

Invece ha scoperto il raggiro, fortunatamente in tempo per rimediare: senza il veto quirinalizio, per come vanno le cose nell’iter legislativo all'italiana, a quest’ora il condonone poteva essere già stato firmato da Mattarella e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Per la gioia di grandi evasori, frodatori, riciclatori e mafiosi, e dei loro protettori politici. Che un tempo sedevano in FI e in qualche anfratto del centrosinistra, ma ora han trovato usbergo nella Lega pigliatutto.

Quella Lega che, mandante o beneficiaria che sia della truffa, ora rivendica spudoratamente tutte le norme contestate, tradendo il contratto di governo, l’accordo politico di lunedì e persino le censure del Colle. Si spera che il premier Conte, a norma di contratto, cancelli le tre norme della vergogna.

Se poi la Lega le preferirà alla sopravvivenza del governo e lo farà cadere, i cittadini onesti sapranno da che parte stare"

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Il prezzo da pagare a Berlusconi è il condono .

vincenzo di giorgio 19.10.18 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Quando ho visto questo post pubblicato su Facebook dal MoVimento 5 Stelle, non credevo ai miei occhi quando ho visto la foto di quella...faccia da...BIP! che ha sparato le sue incredibili...cazzate ma stavolta senza le sue squallide...lacrime di coccodrillo!

https://www.facebook.com/movimentocinquestelle/photos/a.10151086635140813/10156460664835813/?type=3&theater

Roberto ., Roma Commentatore certificato 19.10.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Agli amministratori di questo log: Potete rimettere in evidenza le votazioni ricevute dai commenti, e ridare la possibilità di ordinarli in ordine di voto? Anche così si fa democrazia diretta.

Sapere di più per fare di più Commentatore certificato 19.10.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Salvini e Di Maio- Lo scorpione e la rana

Avete presenta la favoletta dello scorpione che voleva attraversare un ruscello e giura alla rana che non la pinzerà se lei lo porterà sulla sua schiena, ma poi non resiste e a metà guado la punge, così che muoiono entrambi?
Quando la rana chiede allo scorpione il perché del suo gesto folle, questi risponde: "È la mia natura!"

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il governo decide di portare le rc auto sullo stesso livello le assicurazioni come si permettono di far pagare di più al nord. Le assicurazioni dicono che ci sono le truffe e per questo motivo le spalmano anche sulle persone oneste,adesso il governo vuole fare giustizia e le assicurazioni le vogliono spalmare al nord. mi sembra che le assicurazioni si comportano come i signori dell'Europa

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 12:49| 
 |
Rispondi al commento

A CHI GESTISCE IL BLOG

Vi dispiace pubblicare un articolo con la posizione ufficiale del MoVimento sulla questione 'pace fiscale' + porcherie aggiunte?

Non ci interessa la ricostruzione della vicenda del Consiglio dei Ministri o chi ha frainteso chi o cosa e in quale occasione.
Basta che si dica SENZA SE E SENZA MA quali sono i confini del provvedimento che si intende votare.
Il post è necessario per andare oltre, altrimenti le illazioni si moltiplicheranno e chissà dove si andrà a finire.
Sono d'accordo con Viviana Vivarelli, quando chiede maggiore tempismo (coraggio) sulle notizie che circolano.

Alessandro Albanese, Trieste Commentatore certificato 19.10.18 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per chi ancora non lo sa, ripeto:

il 5 aprile, poco prima di andarsene, Gentiloni (evidentemente su richiesta di Renzi) ha fatto una legge che rende il reato di appropriazione indebita procedibile solo a querela della parte interessata.
Bonafede ha corretto l'obbrobrio ma non ha potuto intervenire sul passato perché le leggi penali non sono retroattive.
E con questa bella pensata nessun tribunale può più procedere contro Bossi che si è appropriato di 49 milioni del suo partito (perché la vittima e cioè Salvini non lo ha denunciato)
né può procedere contro Conticini, il cognato di Renzi che si è appropriato indebitamente di 6,5 milioni spettando all'Unicef (perché l'Unicef diretta da Veltroni e Malagò non lo ha denunciato)

https://www.diritto.it/gazzetta-ufficiale-decreto-legislativo-modifica-regime-procedibilita-taluni-reati/

Oltre a ciò e andando contro il regolamento europeo, Gentiloni ha anche depenalizzato l'uso illecito di dati personali, quello, per intenderci, di cui è stato accusato Mark Zuckerberg.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Brandi

Come tutte le mafie che si rispettino, quella europea ha:
- I suoi padrini (BCE, mercati, Trilaterale...).
- I suoi sicari (Monti, Draghi, Moscovici...)
- I suoi tirapiedi (PD, Macron, Merkel...)
- I suoi omertosi (Stampa e TV)
- I suoi nemici (popoli e nazioni)
#mafiaeuropea

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.10.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Seguirò ITALIA 5⭐⭐⭐⭐⭐ da casa..
AVANTI TUTTA!!! CONTINUATE COSÌ PER UN FUTURO MIGLIORE!!! FORZA, NON MOLLATE MAIIIIIII! 😃😃🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹🇮🇹

Silvia De Peverelli 19.10.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento

OT

Altra schifosa fake news della repubblica-cca...che mangiano solo i pidioti, contro il Premier Conte!

Oggi questi gran figli di una...carta igienica stampata hanno titolato, per umiliare il Premier Conte:

" Per Conte neanche una birra con i big d'Europa"

...ma ecco dove il Premier Conte ha preso un birra e con chi era in compagnia!

https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/photos/a.385574775257827/496249274190376/?type=3&theater

Roberto ., Roma Commentatore certificato 19.10.18 12:14| 
 |
Rispondi al commento

http://www.terzarepubblica.it/articoli/20180722-più-soldi-meno-regole/

carlo 19.10.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

sito che parla dei 150 miliardi

http://www.confsoft.it/cavilli-e-burocrazia-bloccano-150-miliardi-di-investimenti/

carlo 19.10.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento

150 miliardi bloccati dalla burocrazia. li vogliamo sbloccare e usare?

http://www.inu.it/36965/rassegna-stampa/cavilli-e-burocrazia-bloccano-150-miliardi-di-investimenti/

ci si e' concentrati su leggi o che costano un tot (senza avere le adeguate coperture), sacrosante ma che in questo momento creano bordello, ad esempio il reddito di cittadinanza o il superamento della legge fornero, e oppure su leggi che spostano niente, che se fanno sprecare tempo e sono cavillose, possono fare impantanare per anni, come l'eliminazione dei vitalizi.

concentriamo l'azione di governo verso quello che sposta veramente, verso quello che veramente tutta l'italia vuole, la versa svolta, roba tipo leggi sulla corruzione, sugli sprechi, la burocrazia da eliminare che sblocca un mare di soldi.

ce n'e' di roba da fare.

carlo 19.10.18 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi !!!

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 19.10.18 11:53| 
 |
Rispondi al commento

TENETE DURO NON ANDATE VERSO LA MORTE CON L'EUROPA ;ORMAI NELLE MANI ONNIPOTENTI DELLE MASSONERIE

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.10.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

bona con i giochetti.

ci concentriamo (parlo ai 5stelle al governo) su quello che e' utile veramente?

qua alla tv parlano di 150 miliardi di euro da spendere bloccati dalla burocrazia. 150 miliardi, roba da far stare bene tutti. inoltre con i mercati e l'europa che non stressano piu' per anni.

vogliamo togliere la burocrazia che li tiene fermi? questo sarebbe da fare, a costo 0. anzi, che frutterebbe (oltre ai benefici per privati e aziende) 150 miliardi di euro.

bona con 'sta robetta dei vitalizi e altre amenita'. cominciamo a fare sul serio.

soldi ce n'e' quanti se ne vuole, mettiamocelo in testa. e senza bisogno di fare gli indignati e/o digrignare i denti.

carlo 19.10.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anziché questo topic che ripete quello precedente sarebbe stato meglio se si fosse manifestata chiaramente la posizione di chi nel governo rappresenta il nostro movimento sulla questione condono.
la posizione mi auguro sia quella di una ferma opposizione a quanto scritto sul decreto fiscale, senza se e senza ma; se il prezzo è quello di far cadere questo governo è giusto pagarlo.

daniele p., cortona Commentatore certificato 19.10.18 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' evidente che il condono per gli evasori fiscali,addirittura con l'impunità , è un argomento che ha un fortissimo peso nella Lega, anche se penso che moltissimi leghisti non lo approvano.
Ha un enorme peso anche su Salvini che ha affermato che il dl non si cambia e su Giorgetti, che ha avvertito il m5s di non fare denuncia perchè potrebbe andare a sbattere, quindi una minaccia?
Detto ciò Salini ha mostrato il suo volto, lasciando un certo amaro in bocca.
Alla luce di tutto questo il m5s, per il futuro, deve evitare di fidarsi di un alleato che non lo merita.
Il m5s ha solide radici, ha un'idea di governo ben precisa, forse costoro non lo hanno abbastanza capito.
Il faro, il filo conduttore è il programma di governo e non ci dobbiamo mai scostare da questo.

newmail ***** Commentatore certificato 19.10.18 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi aspettavo un commento sul decreto !!

Vabe , andiamo a fare festa , con un pizzico di malinconia.

Sempre , W M 5 * * * * *

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 19.10.18 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Però ci hanno provato.
Se il Colle non avesse rigettato la bozza al mittente, il dl sarebbe già stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
Immaginate solo cosa sarebbe successo a livello mediatico e in occasione della festa al Circo Massimo. Avevamo il bel da dire che c'era un errore.
Hanno tentato di trascinare il m5s nel caos.
Il volto che hanno mostrato Salvini e Giorgetti, ha lasciato una certa amarezza.
Teniamolo presente e cerchiamo di parere simili episodi con i dovuti provvedimenti.

newmail ***** Commentatore certificato 19.10.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori