Il Blog delle Stelle
Il MoVimento 5 Stelle non si presenterà alle elezioni provinciali

Il MoVimento 5 Stelle non si presenterà alle elezioni provinciali

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:00
Dona
  • 29

di MoVimento 5 Stelle

La legge Delrio del 2014, ha trasformato le Province in enti di secondo livello togliendogli la rappresentatività diretta. Questi organi politici adesso saranno composti da sindaci e consiglieri comunali che si eleggono tra loro. Le prossime elezioni provinciali si svolgeranno senza alcuna consultazione popolare, sarà il festival delle correnti e degli accordi nei partiti, tra i partiti. Il MoVimento 5 Stelle, coerentemente con quanto ha sempre sostenuto, non parteciperà a queste elezioni.

La riforma non solo ha generato caos rispetto alle competenze, lasciando alle Province quelle relative a scuole, trasporti, ambiente e territorio e demandando alle Regioni di procedere ad un riordino delle funzioni, ma ha ridotto ancora di più la sovranità popolare.

Il MoVimento 5 stelle ha sempre lottato per affermare il principio che siano sempre i cittadini ad eleggere i propri organi legislativi e amministrativi e si è sempre caratterizzato per essere “altro” rispetto ai partiti tradizionali rifiutando accordi e compromessi, candidature in cambio di voti, portando avanti con coerenza il programma elettorale per il quale gli elettori lo hanno votato.

Con un voto in rete si decise di prendere parte esclusivamente alle elezioni costituenti le 14 città metropolitane dove i sindaci delle maggiori città sono chiamati per statuto ad essere anche sindaci di questo ente. Per le città metropolitane si seguiranno le regole già stabilite in precedenza.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Ott 2018, 10:00 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 29


Tags: elezioni provinciali, movimento 5 stelle, province

Commenti

 

Alle elezioni provinciali si presentavano sì e no il 35% degli aventi diritto, quasi sempre quelli che appoggiavano direttamente i ras dei paesi e le loro famiglie. Un vero spreco di soldi pubblici per elezioni di cui importava poco a pochi. Quindi ora non è cambiato nulla facendo eleggere alla Presidenza un candidato, già Sindaco eletto dai cittadini, da Sindaci e Consiglieri anche essi eletti sempre dai cittadini di tutti i Comuni che costituiscono la Provincia. Ovviamente, quindi, non è la perdita di democrazia che rileva, bensì il fatto che oggi le Province non sono più finanziate per le sole due cose che sono importanti (le altre attività essendo ridicoli doppioni di quanto già affidato ai Comuni): la viabilità provinciale, in sfacelo autentico con strade che non si vedono più nemmeno nell'Erzegovina, e le scuole avviate alla fatiscenza. Ma il voto, quello veramente non c'entra niente.

Chiara Mente Commentatore certificato 29.10.18 18:35| 
 |
Rispondi al commento

PER PIACERE FATE IL POSSIBILE ED IN TEMPI BREVI -PER ELIMINARE QUESTO CARROZZONE --LE PROVINCE - CHE NON SERVONO A NIENTE --SOLO A SPOLPARE ANCORA L'ITALIA

arturo carli 27.10.18 22:52| 
 |
Rispondi al commento

Queste elezioni si devono bloccare perché sono illegittime. Non gli permettiamo ulteriore spreco di risorse.

Vittoria Prosperi 27.10.18 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Se non è vero che ci sono penali da pagare sui blocchi delle opere infruttuose ( non se se la tap lo è, la TAV to-ly lo è) ci fate una bella figura di palta e quindi se perdete elettori non vi lamentate. Esibire i contratti a chi ve li chiede. E in fretta!

Marco S., Vimodrone Commentatore certificato 27.10.18 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Si, abolite tutto ciò che della PA è obsoleto però possibile che non riuscite ad impegnarvi a rivedere le spese per almeno ridurre il numero degli F35 in fase di acquisto; qualcuno scrive che costano 40 milioni di euro ognuno ma a me risulta che ne costino 150 ognuno. Poi l'impegno elettorale sul ridiscutere la TAV Torino-Lione sembra destinato al limbo; occhio che questo andazzo vi porterà al ridimensionamento del numero degli elettori in futuro. Sulla manovra tenete duro. Perseguitate i grandi evasori fiscali così i miliardi x il welfare li trovate sicuramente.

Marco S., Vimodrone Commentatore certificato 27.10.18 13:59| 
 |
Rispondi al commento

le province nella realta'non si possono abolire e non partecipare alle elezioni vuol dire lasciare carta bianca ai partiti ladroni. sbagliato non presentarsi cosi pd e pdl oltre alla regioni si cuccano anche tutte le funzioni fintamente abolite che fanno capo alle province.

roberto de falco 27.10.18 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Solo questo governo può fare una riforma vera. Ci sono troppi livelli di responsabilità amministrativa-burocratica. Sono un costo e uno spreco. Non sarà facile ricollocare il personale.

MauraBo 27.10.18 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo governando noi , aboliamole

Billy 26.10.18 17:53| 
 |
Rispondi al commento

E allora abolitele definitivamente, queste province. Fatti, non parole, recriminazioni su quello che è stato. Ora che si è al governo bisogna FARE.

Paola b. 26.10.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Uno SPRECO DI SOLDI "VERGOGNOSO", inventate per la sistemazione ed i megastipendi a raccomandati e servi dei capibastone della vecchia politica corrotta PD/DC/FI e bande mafiose e massone al loro servizio (o loro padroni e gestori)!
"ABOLITE LE PROVINCE", gli enti inutili, le leggi inutili, i finanziamenti inutili, le tasse inutili e tutto QUELLO CHE E' INUTILE ma che continua a disperdere i soldi degli italiani per mantenere i vigliacchi e vermi delle caste a delinquere!

giuseppe r. Commentatore certificato 26.10.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi, fino all'ultimo ho sperato e cercato di poter condividere con voi in prima persona la gioia dei giorni di festa al Circo Massimo.

Sarebbe stato per me, e per il Gruppo di cui sono referente, un punto fermo a testimonianza del cambiamento politico in atto, cambiamento che ho personalmente potuto constatare tramite la fattiva disponibilità ed azione in Parlamento dell'On. Roberta Lombardi nel 2017, seguita dalla sollecita attenzione del ministro Vito Crimi che ci ha ricevuti quest'anno.

Purtroppo non ho potuto esserci e quindi il mio, nostro riconoscente grazie, lo affidiamo a queste poche righe; ma avremo occasione di riproporlo quando, speriamo davvero a breve, riprenderemo ad incontrarci alla ricerca di un destino nuovo e migliore per il Fondo Casella e per l'intera categoria poligrafici, (19.000 persone), che rischia a breve il default.

Ancora grazie davvero da tutti noi.

Maria Clara Caratelli
referente Gruppo
"MilanoRifondailFondoCasella"
mail:caratosi@tiscali.it


Maria Clara Caratelli Commentatore certificato 26.10.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Non presentarsi è una scelta di chi sta all'opposizione, non al governo. Se c'è da riformare, si riforma e basta.

Sandra Calanni 26.10.18 07:02| 
 |
Rispondi al commento

Si sono fatti la legge della giungla ogniuno fa quel c.... che vuole; con i precedenti governi che cani è porci li hanno autorizzati.

rosaria marsano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.10.18 21:53| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON SIMPATIA:
CHI E'al governo deve governare senza indugi ed incertezze ed assumersi le responsabilità con le conseguenze che ne derivano:non permettiamo a chi che sia di interferire nelle scelte sovrane di uno stato autonomo e indipendente: non permettiamo a falsi rappresentanti di scavalcare la volontà della popolazione con elezioni farsa per le provincie Dove si lottizzano le poltrone tra partiti:e'uno scandalo inammissibile.
Con simpatia
ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 25.10.18 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Piacenza, la Prima provincia che dovrebbe essere abolita! Risparmio di denaro e di poltrone!!!!

http://www.ilpiacenza.it/politica/provincia-il-31-ottobre-patrizia-barbieri-sara-il-nuovo-presidente.html

Carol 25.10.18 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Abolire le provincie!!! Senza se e senza ma!!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 25.10.18 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Situazione elezioni Provincia a Piacenza, VANNO ABOLITE SUBITO:

https://www.piacenzasera.it/2018/10/presidente-della-provincia-580-al-voto-barbieri-unica-candidata/270329/

Chissà se anche quest'anno rivedremo lo stesso film del 2017, dove anche i consiglieri 5 Stelle parteciparono alle votazioni!

http://www.ilpiacenza.it/politica/per-i-5-stelle-le-provinciali-sono-una-farsa-ma-i-grillini-vanno-a-votare.html

Carol 25.10.18 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Le provincie continuano a essere all'attenzione delle lobby che vuol dire soldoni da detrarre da tasche di cittadini. IL sipario si apre esibendo un gioco di illusionismo deprecabile al giudizio di stampa estera invitandola a scrivere un segno negativo a ns politica interna. M5S PENSACI TU.

giovan battista foti (), Carini Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.10.18 17:38| 
 |
Rispondi al commento

cosa aspettate ad ABOLIRLE veramente.

Silverio Mazzella (pacchiarotto), Ponza Commentatore certificato 25.10.18 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Non è meglio abolire?

Benny 25.10.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Le Province dovevano essere abolite da tempo. Che cosa si aspetta?

Antonio Bruno Recupero, san giovanni la punta Commentatore certificato 25.10.18 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Abolite le province, come vuole il popolo 5 stelle! Approvate una legge ad hoc e abolite questo coacervo di sprechi e di corruzioni varie! SUBITO!!

Antonio Melis 25.10.18 16:40| 
 |
Rispondi al commento

Subito una legge x cancellare definitivamente i rappresentanti delle provincia. Basta con questa farsa .

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 25.10.18 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Denunciare Moscovici per terrorismo ,diffamazione ,procurato allarme ,danni e quant altro è possibile sia alla corte dei diritti che in procura, chiedete l ispezione per la Francia per sforamento proprio quando lui era ministro delle finanze chiedete la condanna alla corte dei diritti per quello che i francesi fanno al confine,ritirate l ambasciatore dalla francia e chiedete scuse e dimissioni del loro ministro degli interni e di Moscovici, e per tutta la gente che ha un social sobissatelo di messaggi con i suoi successi da ministro delle finanze sforamenti mostruosi...ricordategli che il comportamento xenofobo è proprio il loro che scaricano bambini donne incinta invalidi in barba ad ogni regola di umanità e legale e ricordategli che è un mezzo pedofilo. ...

piex 25.10.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E cosa aspettate a risolvere questo scandalo?
non potete adesso che siete al governo, porre rimedio?

Paolo R., Padova Commentatore certificato 25.10.18 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Abolire le province!!! A Piacenza l'unica candidata che ricoprirà anche la poltrona della Provincia è l'attuale sindaco!!!! È vergognoso!!!! E qui tutto tace! Poltrone per i soliti noti! Fate presto!!!!

Carol 25.10.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Credo che sia arrivato io momento di modificare la legge. Oggi le provincie di fatto esistono ma vi è un interregno non gestito. Siamo al Governo e quindi pensiamoci, ricordandoci sempre che si parte dai territori.
P

Giuseppe Monsurrò 25.10.18 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Fare una legge Costituzionale per abolire le province ed accorpare le Regioni

anacleto bomprezzi 25.10.18 10:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori