Il Blog delle Stelle
Il MoVimento 5 Stelle non ha mai attaccato la libertà di stampa

Il MoVimento 5 Stelle non ha mai attaccato la libertà di stampa

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:54
Dona
  • 60

di Vito Crimi

Anche oggi buona parte della stampa e dei quotidiani italiani ci riserva fiumi di fake news. «Il MoVimento 5 Stelle attacca la libertà di stampa»: ripetono questa menzogna da mesi sperando che la gente ci creda.

Ovviamente nessuno di noi attacca la "libertà" di stampa. Semmai condanniamo la "NON-libertà" di stampa. Cioè quella condizione per cui alcuni giornali, dovendo rispondere ai loro proprietari che hanno interessi economici magari scalfiti dal governo, utilizzano come clave i loro mezzi di informazione piegando i fatti, a volte stravolgendoli e a volte inventandoli, pur di giustificare quello che scrivono contro il governo.

Questa non è libertà di stampa. La libertà l'hanno già ceduta da un pezzo, e hanno fatto tutto da soli, nel momento in cui hanno iniziato ad adeguarsi agli interessi degli editori anziché difendere il diritto dei lettori e dei cittadini ad essere informati.

Figurarsi: NESSUNO ha mai augurato licenziamenti, fallimenti o perdita di posti di lavoro (vi invito, da bravi giornalisti che hanno a cuore la verità, a riascoltare le parole originali di Luigi Di Maio e a raccontare quelle). Ma i fallimenti sono un dato di fatto, una circostanza che accade e sta accadendo sempre più spesso. Domandatevi perché. E non date la colpa al governo, è sufficiente farvi un esame di coscienza.

Centinaia di aziende sono in crisi e migliaia di lavoratori rischiano il licenziamento. Eppure non danno la colpa al governo ma ai loro datori di lavoro, alle loro scelte scellerate, dettate solo dal proprio tornaconto personale.

Mi stupisce che nelle redazioni, davanti alla prospettiva di rimanere a casa, si parta a manganellare il governo anziché individuare i veri colpevoli, cioè quegli editori che con le loro scelte sbagliate hanno incassato finanziamenti pubblici per miliardi di euro senza investirli oculatamente.

Non è certo colpa del Movimento 5 Stelle o del governo se migliaia di lettori sono in fuga dai quotidiani. Forse la responsabilità è di chi, anziché decidersi a fare finalmente vera informazione e recuperare un minimo di credibilità e di pubblico, continua a diffondere falsità e fake news.



bannerdoni5s2018.jpg

9 Ott 2018, 09:54 | Scrivi | Commenti (60) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 60


Tags: libertò di stampa, m5s, vito crimi

Commenti

 

Mark Twain scrisse " abbiamo tre cose preziose: libertà di parola, libertà di coscienza e la prudenza di non esercitare né l'una né l'altra".
Mi pare che questo descriva molto bene il conformismo di molta stampa.

Piero R.

piero r. 11.10.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Vito, non lo si poteva esplicitare meglio.
Perfetto. Complimenti e grazie.

Gianluca S., Prato Commentatore certificato 10.10.18 20:39| 
 |
Rispondi al commento

Lor signori parlano di LIBERTà di stampa e di PLURALISMO...non vi viene da ridere quando sentite queste frasi. A me fa ridere tanto il fatto che ci raccontino queste prese per i ..... convinti di convincerci. Ma quale libertà di stampa, io vedo solo tentativi di censurare le voci indipendenti e quale pluralismo se raccontano tutti le stesse BUGIE...

Nicoletta 10.10.18 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Marco Rossi il Suo intervento non merita risposta in quanto si commenta da solo!!

Luca Andrisani, Genova Commentatore certificato 10.10.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

La libertà di stampa è indispensabile, ci vuole, lo ha detto anche il Presidente Mattarella che è necessaria al Paese.
Per esempio, con la libertà di stampa, oggi sapremmo dei tumulti avvenuti a Parigi con cariche di Polizia, lacrimogeni, manganellate e teste insanguinate. (Contro le riforme del simpatico Macron)
In Italia (che è un Paese libero) nessuno lo ha detto. Infatti, siccome siamo liberi, siamo anche liberi di non raccontarlo.
Ah! E' veramente un conforto sapere che in Italia siamo veramente liberi!

giorgio peruffo Commentatore certificato 09.10.18 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Occorre precisare che i maggiori quotidiani italiani non ricevono "finanziamenti pubblici" perchè gli unici noti che ricevono finanziamenti pubblici, le cifre riguardano "solo" una rata di anticipo al " 42% " del totale, erogato nel 2017, sono :

Avvenire con 2,5 milioni ,
Il manifesto 1,3 ml,
Il foglio 337.000 ,
Secolo d'Italia 268.000.

Ci sono poi 41 testate locali conosciute a...pochissimi lettori, che vanno da un minimo erogato dalla rata al 42% per il 2017, a

" Il granchio" con 35.800 euro ad un massimo a
" Opinioni nuove" per 2,2 milioni di euro.

Infine ci sono 3 testate "estere" :

"America oggi" con rata da 252.000 euro
"La voce d'Italia"... 116.000 euro
"La gente d'Italia"...250.000 euro

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ordine dei giornalisti e ' stato imposto con una legge fascista del 1934.

Tommaso Giannitrapani 09.10.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento

L'attacco su Repubblica nei confronti della mamma della Taverna Paola e' vergognoso e gli si torcera' contro! Questa notizia fa si che abbiamo avuto la certezza che siamo governati da persone semplici del popolo Non più da ricchi potenti.
Non solo, fa onore alla Taverna che ha e continua a rinunciare ad una parte consistente del suo stipendio quando invece avrebbe con quei soldi potuto aiutare la sua mamma invece di farla continuare a vivere in casa popolare.
Un grande abbraccio e un ringraziamento per il tuo impegno cara Paola.

Laura F., Terni Commentatore certificato 09.10.18 18:32| 
 |
Rispondi al commento

L'attacco su Repubblica nei confronti della mamma della Taverna Paola e' vergognoso e gli si torcera' contro. Questa notizia fa si che abbiamo avuto la certezza che siamo governati da persone semplici del popolo Non più da questo governo e'

Laura F., Terni Commentatore certificato 09.10.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, Wil M5S.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 09.10.18 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo l'appiattimento sulla Lega sconvolgerà il M5S, ma questo fin dall'inizio ci voleva poco a capirlo. Ora, ancora peggio, Di Maio cerca in ogni modo di emulare Salvini con propaganda insulsa che offende l'intelligenza.

Marco Rossi 09.10.18 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che è ora di dargli un taglio

Stefano S., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non dobbiamo chiudere i giornali e neppure augurarsi che falliscano, dobbiamo costruire un' informazione alternativa, far girare la realtà e verità dei fatti, smontare pezzo per pezzo le menzogne, le mezze verità e le omissioni! Tappare la bocca a qualcuno può far venire il sospetto che dica qualcosa di vero, anche se così non è, mettere a confronto fatti ed opinioni lede in modo irreparabile la credibilità di chi scrive, di chi pubblica e soprattutto del mandante della menzogna! Quello che ci manca è la diffusione di massa, con il blog ed i social arriviamo ad una parte del pubblico, occorre invece arrivare a tutti, e questo è possibile solo attraverso uno strumento televisivo, dove parole e visione camminano insieme! Possibile che non si possa allestire una piattaforma televisiva dove non solo smontare le bufale ma costruire un' informazione degna di questo nome?

Alessandra R., Monteriggioni Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 15:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuare a dar adito alla SERVA stampa, corri il rischio che si scateni una forta Diarrea.

Roberto Maccione Commentatore certificato 09.10.18 15:29| 
 |
Rispondi al commento

C'è un errore al 18° rigo:

"Eppure NON danno la colpa al governo..."

Sandro Amodeo 09.10.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Vito Crimi è ora che tu batti un colpo sul versante dell'editoria che ti compete come delega, i media non devono avere agevolazioni particolari quindi via finanziamenti residui oltre ad agevolazioni su iva bollette telefoniche etc etc..vi che a lorsignori piace tanto il mercato allora il mercato dice che se la gente ti legge campi se invece no e allora chiudi, dipende da quello che scrivi e la verità alla fine paga sempre!!

Giovanni A., Arzachena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera lunedì i giornalisti erano tutti schierati, dalla Gruber e dalla Palombelli.
Stanno facendo terrorismo, e nessuno li ferma.
Dicono che noi speriamo che vengano chiusi i giornali e che vogliamo mettere il bavaglio alla stampa, e al lastrico chi ci lavora.
Dicono che i Politici possono parlare sempre, e invece i giornali possono solo scrivere, e gli vogliamo togliere PURE quello.
Dicono che stiamo mettendo in pericolo i risparmi dei pensionati e pagheranno tutto i giovani. Bla...bla...bla...
Stiamo attenti, secondo me mettersi troppo contro i giornali e le TV, non porterà niente di buono. Non è il mio caso, ma se avessi ascoltato SOLTANTO le trasmissioni d ieri, FORSE qualche dubbio ce l'avrei.
Ci sono tantissime persone che guardano solo la TV.

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 09.10.18 15:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fino a quando ci saranno editori e pubblicità sulla stampa, non ci sarà libertà. Si dovrebbe pensare ad un nuovo modo di fare giornalismo...

Magari dei Freelance che pubblicano su una testata finanziata dallo stato e guadagnano in base ai pezzi portati.

Devono dimostrare tutto quello che presentano...eh boh!

..l'informazione così è telecomandata e serve solo a distruggere o riabilitare qualcosa o qualcuno ...

Giambattista Stigliano 09.10.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Una testimonianza di tanti anni fa.

“A me, invece, Grillo piace…Grillo non è un comico, non è un moralista, non è un predicatore: è tutte queste cose insieme.

Nel panorama dello spettacolo italiano, dove abbonda il bollito misto, è un'eccezione ambulante (e urlante). Lei ha ragione quando dice che Grillo esagera. Non soltanto esagera; provoca anche, e insulta, e offende. Ma tutte le categorie di giudizio, con un tipo così, risultano inadeguate.

Grillo appartiene ad una specie animale particolare, formata da un solo esemplare: lui. O lo strozziamo o lo applaudiamo. Io, appena posso, lo applaudo.

Perché i suoi eccessi, a differenza di quelli di Sgarbi, odorano di bucato.

(Travaglio?) No, Travaglio non uccide nessuno. Col coltello. Usa un'arma molto più raffinata e non perseguibile penalmente: l'archivio.

Certo, per un direttore di giornale, avere sottomano un Travaglio, che su qualsiasi protagonista, comprimario e figurante della vita politica italiana è pronto a fornirti su due piedi una istruttoria rifinita nel minimo dettaglio è un bel conforto. Ma anche una bella inquietudine.

Il giorno in cui gli chiesi se in quel suo archivio, in cui non consente a nessuno di ficcare il naso, ci fosse anche un fascicolo intitolato al mio nome, Marco cambiò discorso”
(Indro Montanelli).

Sotto il link da cliccare per leggere l’editoriale di oggi:

https://infosannio.wordpress.com/2018/10/09/trova-le-differenze/

Di Marco Travaglio

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 09.10.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Miliardi di euro erogati a una miriade di giornali inutili con giornalisti fasulli parenti o amici di qualche politicante ormai dismesso
COMPRESI II VARI GIORNALI CHIESASTICI
DEVONO CHIUDERE TUTTI !

Mario Bulgarelli 09.10.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

In Italia è rimasta solo la..."libertà di stampa per...diffamare e credo che Lev Tolstoj pensò soprattutto alla stampa...italiana, quando disse:

“ L'arma più potente dell'ignoranza è la diffusione di materiale...stampato.”!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 09.10.18 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CON LA STAMPA BISOGNA FARE COME PER QUALSIASI ATTIVITÀ :
SE VENDI CAMPI SE NO CHIUDI !

PER FAVORE CHIUDETE IL RUBINETTO DEL FINANZIAMENTO PUBBLICO PERCHÉ PERDE DA TROPPO TEMPO!

Mario Bulgarelli 09.10.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Per una VERA LIBERTA' DI STAMPA o meglio LIBERTA' di INFORMAZIONE
fate che la RAI sia FUNZIONANTE !!

CHIUDETE quindi LA RAI IN TUTTE LE SUE ARTICOLAZIONI, SIA VIDEO CHE AUDIO !

E RIFONDATE UNA NUOVA RAI
CON ALTRO NOME ANCHE,
per evidenziare una NUOVA STORIA RADIOTELEVISIVA !

TUTTI I CITTADINI ITALIANI HANNO URGENZA DI LIBERTA' E DI VERA INFORMAZIONE !!

BASTA CON TUTTA QUESTA CA..A CHE CI STA IMBRATTANDO IL CERVELLO !!!!

ALMENO UNA, ALMENO UNA FONTE, DEVE ESSERE PULITA !!!!!!!!!!

quanto poi alla carta stampata piena di ca..a. cartaccia nemmeno buona per il c..o,
vorrei dire che preferisco la cartaigienica che è di sicuro più sana e forse esente da veleni !!

PIO Z., Trento Commentatore certificato 09.10.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

caricando " i loro dipendenti" sulla gobba di tutti " vedi l unita' come i " dipendenti " del partito .ma poi cè qualche " firma di punta" o mega direttore.che rinucia a qualche privilegio ?comunque azzi loro ...quando si lasciano valanghe di operai sulla strada ...è per l interesse nazionale ..se tocca a loro vanno fuori di testa ..da privato cittadino non me ne frega nulla ..si cercheranno un lavoro come fanno tanti altri ..o si attaccano al tram

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento

La stampa teme e attacca questo governo, perchè nel programma del M5S finalmente c'è l'abbolizione dell'ordine dei giornalisti.
L'Ordine dei giornalisti fu istituito nel ventennio fascista per controllare la diffusione delle informazioni e da allora non è cambiato tanto.
Le principali testate giornalistiche (e reti televisive) sono profondamente corrotte e di parte e questo è uno dei principali problemi del nostro paese.

Raffaele . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 09.10.18 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto Vito!! La gente non abbocca più però, questo è il loro problema!!!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 09.10.18 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Togliere il finanziamento pubblico ai giornali e abolire l'ordine dei giornalisti, al più presto!!!

Freeman 09.10.18 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Egregio dott. Crimi, vero é che la stampa tradizionale è in crisi da tempo e la colpa non è di sicuro del nuovo governo, ma se mi permette in tema di fake news i "socials" non hanno concorrenti. Vede io mi ricorderò sempre di quando andavo al liceo tanti anni fà, avevo un professore di storia e filosofia che arrivava in aula con sottobraccio tre quotidiani: "l'unità", "l'osservatore romano" e "la Sicilia"(quotidiano locale"; questo professore mi ha insegnato una cosa, che per giudicare un fatto o una persona bisogna indagare a 360 gradi e poi esprimere il proprio giudizio. Internet è bello perché dà a tutte le persone la libertà di esprimersi, però tante persone scrivono senza nemmeno conoscere l'argomento su cui stanno dando il proprio giudizio, il giornalista per quanto possa essere "influenzato" dalla linea editoriale del giornale, sicuramente è mediamente più preparato. Se poi uno non vuole fidarsi di quanto tizio o caio ha scritto, vada a leggersi più giornali e cerchi di far funzionare il proprio cervello. Ora il il movimento 5s da alcune settimane fà critiche durissime nei confronti di tutta la stampa sia di destra che di sinistra: cosa mi vuole far credere che solo quello pubblicato dal blog 5s è Vangelo? Mi dispiace ma non sono d'accordo.

Giovanni La Spina 09.10.18 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La stampa onesta non deve avere colore politico.
Purtroppo non è cosi. ATTUALMENTE L'ARTICOLO DEVE AVERE IL BENESTARE DELLA CORRENTE POLITICA PRIMA DI ESSERE PUBBLICATO.
Il redattore non deve avere alcun condizionamento. Alza il culo dalla sedia va personalmente a verificare i fatti e scrive la verità chicchessia senza guardare in faccia nessuno.
QUESTA È VERA LIBERTÀ DI STAMPA.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 09.10.18 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ultima ora:Una commissione di esperti ha deciso un nuovo nome al giornalino dei piccoli La Repubblica.
Da oggi sarà chiamato "La Bufala" con il direttore più scarso della sua storia.

Giuseppe Pasquali 09.10.18 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Tutta la casta giornaliera dei giornalai e TV è molto preoccupata per timore di perdere il lavoro per l'oramai disaffezione dei lettori ed utenti che sono schifati dal servilismo ed accattonaggio del 90% di questi poveri servi dei padroni!
Si invitano reciprocamente nei salotti "troiai" delle varie tv shits e fanno a gara a chi deve infangare ed offendere di più il governo "CONTE" ed i loro componenti!
Oramai fanno solo VOMITARE, sia leggendo i giornali sia guardando la TV!
Per questo invitiamo tutti gli italiani onesti a NON COMPRARE GIORNALI POLITICI e NON GUARDARE ed ASCOLTARE PROGRAMMI TV DOVE COMPAIONO QUESTE FACCE DA C.LO di politicanti e giornalai PD/DC/FI e soci (sia maschi che femmine) che sono stati e sono la vergogna dell'Italia!
Solo a vedere il pomicino, il brunetta, la gelmini, il babbeo e soci, il cazzola, il severgnini, la kruper, il giannini, ecc.., viene il VOLTASTOMACO!
Forza GOVERNO DI CAMBIAMENTO "CONTE"!
Tutta la nostra fiducia ed appoggio!

giuseppe r. Commentatore certificato 09.10.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalla sua origine
il MoVimento innalza la massa alla consapevolezza,
e questo "azzoppa i media accucciati"..

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 09.10.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento

dice il detto: il bue dice cornuto all'asino, i giornali dei padroni mistificatori della realtà dicono che è il movimento ad attaccare, ipocriti.

Bruno MORETTI, Vitorchiano Commentatore certificato 09.10.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Vito.
Sei un tassello importantissimo in questo momento di cambiamento.
Hai tutta la mia stima.
Grazie per il lavoro che svolgi ogni giorno a favore dei cittadini onesti.
Grazie di cuore
A riveder le stelle

Giuseppe V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 09.10.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

levargli i finanziamenti che non li meritano

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 09.10.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Che si facciano un esame di coscienza questi deficenti!!! Hanno scritto sempre cazzate!!! E adesso che il m5s e' al governo stanno distorcendo la realta' dei fatti!!!! Farebbero meglio a bruciarsi loro e quei giornali che non servono nemmeno come carta da c...o!!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 09.10.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

UNO PUO' SCRIVERE E DIRE CIO' CHE VUOLE..
...BASTA CHE NE SCRIVA LE FONTI.

Quello che io farei e' VIETARE NOTIZIE SUL " PARE" ..." FORSE" ..." SEMBREREBBE" ..o e',ed hai le fonti,e te ne assumi la responsabilita' di pubblicarle,OPPURE TACI..se no..VALGONO TUTTE LE CAZZATE.
Il problema e' la giustizia.
Ogniuno in Italia fa' e dice TUTTO QUEL CAZZO CHE VUOLE,tanto,non succede nulla,SOPRATTUTTO SE NON HAI MOLTI SOLDI PER AVVOCATI diciamo " capaci" per non dire POTENTI,CHE CHISSA' COME MAI,SON PIU' POTENTI DI ALTRI.


Posso avere un CONATO DI VOMITO?

Luca Fini 09.10.18 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Io la CARTA DA CULO che ci propongono da anni non la leggerò mai! Tornerò a sfogliare un vero giornale,che fa VERA informazione, quando questa non sarà più propaganda per i padroni. Fino ad allora,che affoghino nella loro stessa MERDA!

Gilles 09.10.18 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Toglietegli la grana!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 09.10.18 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non bisogna attaccare la stampa. Bisogna trattarli esattamente come tutti gli altri che producono un bene o un servizio.

Ad esempio, noi diamo un contributo alle pizzerie per fare la pizza? Diamo un contributo alle gelaterie per fare i gelati?
Diamo un contributo alle radio libere per trasmettere la loro musica e notiziari?
No non lo diamo.

e allora perché diamo dei soldi per fare i giornali?

Ciro M., Brussels Commentatore certificato 09.10.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori