Il Blog delle Stelle
Il futuro dei processi decisionali si chiama blockchain

Il futuro dei processi decisionali si chiama blockchain

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 89

Di seguito l'intervista rilasciata da Davide Casaleggio a FanPage in occasione di Italia5Stelle

Siamo qui all’evento di Italia5Stelle. Che valore assume questa manifestazione ora che il MoVimento 5 Stelle è al Governo?

In realtà più che una manifestazione è una festa, che organizziamo ormai da diversi anni a questa parte, per riuscire a radunare tutte le esperienze del MoVimento 5 Stelle in un unico posto, fare incontrare le persone e scambiarsi idee. Quest'anno, con il Governo, qualcosa è effettivamente cambiato, ma non il valore dell’attivismo, anzi. Avere un Ministro in un certo ministero rappresenta sicuramente un valore aggiunto, tuttavia, quello che per noi conta di più è l'attivismo in termini di partecipazione: le persone che aiutano con le idee, con la partecipazione, scrivendo per segnalare errori o con l’intento di migliorare delle attività che si stanno portando avanti.

Lei già in passato ha parlato del superamento del concetto di democrazia rappresentativa, del concetto di partecipazione. Come pensa che si possa superare la democrazia rappresentativa, cioè quali sono gli step necessari per arrivare a una democrazia più partecipata?

Innanzitutto bisogna avere gli strumenti per poter esercitare i nuovi diritti di cittadinanza digitale che oggi stanno emergendo, o i vecchi diritti, che portati in rete si sono trasformati completamente. Dall'altra parte è necessario avere la consapevolezza che questi diritti esistono, che questi diritti si sono trasformati. Oggi è possibile esercitare alcuni di questi diritti già all'interno della piattaforma Rousseau: un cittadino può presentare delle leggi e poi vederle discusse direttamente in Parlamento. È successo più di 22 volte.
Il concetto di partecipazione diretta dei cittadini alla vita pubblica non è solo una questione di voto, significa creare nuovo valore per la cittadinanza, per la comunità. Quindi, più che di democrazia diretta, preferisco parlare di democrazia partecipata: una democrazia in cui le persone possono partecipare alla vita del loro Comune.

Lei ha parlato di blockchain anche negli iter legislativi. Sarebbe interessante introdurre una sorta di blockchain anche nelle varie fasi di discussione, in modo da vedere chi modifica, quali parti vengono inserite, chi le inserisce. Pensa che sia un obiettivo da perseguire?

Io sto studiando da diversi mesi il tema della blockchain e lo vedo su diversi livelli. Oggi ha già diverse applicazioni. So che entro la fine del mese uscirà un'applicazione dell’Aci per permettere di vedere la storia della macchina. Qualunque meccanico che avrà messo le mani su una macchina dovrà scriverlo, o potrà scriverlo, su una blockchain gestita dall’Aci. Una macchina usata avrà dunque tutta la sua storia certificata. Le applicazioni della blockchain già oggi sono dappertutto e possono essere applicate ovunque. Questa prima applicazione della blockchain è solo il primo passo.

Quindi c'è una possibilità di utilizzare queste tecnologie nel processo di decision making governativo?

Certo, ci sono moltissimi contesti in cui la blockchain può essere già applicata oggi. Penso che dovremmo iniziare in Italia dal punto base, permettendo l'utilizzo di questa tecnologia in vari contesti, anche pubblici, della pubblica amministrazione. Mi spiegavano in alcuni Comuni d'Italia, che esistono persone che portano in giro carrelli pieni di registri da far firmare a tutti gli assessori. Questo metodo di raccolta firme è ormai anacronistico.

Mi ha colpito molto una sua frase sul palco: che un diritto non è tale se non viene esercitato. Come se avesse chiari davanti a sé i diritti che spesso il cittadino non esercita.

Ci sono tanti diritti scritti sulla carta, che magari ci siamo dimenticati. Il problema non è scrivere un diritto, il problema è volere un diritto, esercitare quel diritto e continuare a pretendere quel diritto, perché se un un diritto non viene esercitato, non viene preteso, non viene utilizzato, semplicemente muore. Quindi quando parliamo di nuovi diritti, spesso parliamo di diritti che emergono grazie a contesti culturali o a nuove tecnologie. I diritti, in realtà, sono quelli che noi iniziamo a pretendere in un dato contesto storico, non quelli che scriviamo sulla carta, che prima o poi tendono a scomparire. Dobbiamo iniziare a muoverci in modo attivo. Dobbiamo avere la consapevolezza che questi diritti stanno emergendo, si stanno trasformando e che sono importanti, un motivo in più per essere gestiti dalla comunità e non, magari forzatamente, da qualche società.

A questo si aggancia una critica che a volte subite, ossia la gestione dei processi decisionali. Penso ai candidati. Alla scelta dei candidati che poi viene gestita, nella fattispecie, da una società. Come si coniuga con la trasparenza, quella di cui lei ha appena parlato?

Esistono dei modi per rendere trasparenti dei processi. A parte il fatto che non è più una società a gestire questi processi, ma un'associazione senza scopo di lucro. Questo è un primo passo che è stato fatto più di 2 anni fa, mentre l'altro passo è consistito nell’ affidare a un ente di garanzia, il Comitato di garanzia, tutte le procedure che vengono definite per le votazioni. Si tratta di un Comitato votato da tutti i componenti di questa comunità, che hanno scelto di conferire a tre persone il potere di definire le regole, affinché possano essere aperte a tutti e possano rappresentare tutti. Quindi esiste il modo per creare la trasparenza nei processi.
Nel tempo abbiamo coinvolto enti di certificazione e dei notai che ci permettono di certificare il dato puntuale nel momento in cui questo viene definito.

Quindi in futuro una blockchain anche per Rousseau?

La blockchain è un'evoluzione che riguarderà anche il voto. Stiamo lavorando per inserire la blockchain all'interno di Rousseau, come sistema di certificazione distribuito che permetterà a più enti, o più persone, o anche a tutti, di verificare che effettivamente tutto stia avvenendo nel rispetto delle regole e di quello che è stato voluto dalla comunità.

Rispetto agli anni 90 e i primi anni 2000, in cui regnava l’ottimismo, la percezione della rete è molto peggiorata. Quest’ultima è considerata quasi come uno spettro che aleggia su di noi, per dirla con una frase un po' all’antica. Cosa è cambiato, come mai è cambiata questa percezione?

Ogni volta che una nuova tecnologia arriva, incute timore a chi non la conosce e questo è abbastanza normale. È successo tante volte nei secoli. Ad esempio quando è arrivato il telefono, le persone erano spaventate dell'elettricità presente al suo interno. È normale che ci sia il timore del cambiamento, ma questo cambiamento è fondamentale, perché introduce un nuovo modo di partecipare. Secondo me è necessario che le persone inizino a capire, a informarsi, a definire come poter utilizzare questi nuovi strumenti.

Voi avete proposto un cambiamento importante: quello del referendum propositivo con il superamento del concetto di quorum. Non c'è il rischio che alcune lobby possano entrare a gamba tesa e proporre poi delle istanze dal basso?

C'è sempre il rischio che qualcuno proponga qualcosa utilizzando soldi, lobby o altro. Ma credo sia molto più facile che delle lobby agiscano all'interno di stanze chiuse e non pubblicamente, dovendo dimostrare, spiegare, convincere i cittadini della bontà o dell'inutilità di una certa scelta.

Quindi passeremo da una democrazia rappresentativa a una cittadinanza digitale. Possiamo dire così?

Certo, una cittadinanza digitale che permette alle persone di partecipare.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

24 Ott 2018, 09:53 | Scrivi | Commenti (89) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 89


Tags: davide casaleggio, fanpage, intervista

Commenti

 

Dopo la delusione per l’Ilva e la Tap, speravo in qualche presa di posizione contro la secessione del Veneto. Qui sul blog non trovo nulla.
Ennesimo tradimento verso i cittadini del Sud che vi ha votati?

Lucia Anna Tatullo 28.10.18 08:45| 
 |
Rispondi al commento

la convivenza sociale e quindi la gestione politica della cosa pubblica di tutti i cittadini,in cui gli interessi e diritti sociali inclusi quelli economici di base di tutti, devono essere equamente distribuiti, senza che sciacallaggi di affaristi tra membri di partiti,partiti padroni e finanzieri ne facciano un interesse di parte per le loro singole improprie rendite finanziarie e di posizione, ne approfittino addebitandoci le fatture e le tasse anche per loro.
Le democrazie popolari dirette del M5S di soli cittadini con la gestione come Rosseau sono la salvezza pacifica e democratica come il salto di una foiba o dittature finanziarie !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.10.18 18:57| 
 |
Rispondi al commento

la rete e' internet, il web e' ben altro, i motori di ricerca aperti qualcos'altro, i portali chiusi con una o piu' finalita' e/o obbiettivi propositivi e/o gestionali pubblici, sia sociali che legislativi, giuridici e grstionali della cosa pubblica autodeterminata, scelta, decisa ed elettoalmente votata diettamnte, senza l'intermedizione contrattata dei partiti della politica del minor peggio, "tanto poi, ci siamo sempre noi di cui avete bisogno, perche' non avete capito niente di quello che facciamo, e' ben altro!
La democrazia si evolve perche' sono i cittadini che sono per esperienze negative subite sulla loro pelle e politicamente attenti emancipati ed autodeterminati.
Chi non lo vuole capire, conoscere, attivarsi e' fuori.
Il procedimento del genere, ha portato il M5S, in un Parlamento Nazionale di 60 mil.ni di abitanti, dall'opposizione al governo in 5 anni. E' questo che spaventa i partiti che con l'alibi dell'ideologie si sono radicalizzati negli affarucoli comunali, regionali e nazionali che accontentando chi per cosa in cambio di, hanno addebitato a tutti i 60 mil.ni di Italiani, 2300 miliardi di debiti, 1 miliardo e 1/2 di interessi passivi al giorno, ed ora fuggendo, dopo aver buttato la pelliccia del lupo che hanno usato per 70 anni lungo la strada, correndo gridono con i potenti media ed editorialisti, da loro finanziati con i nostri soldi: AL LUPO AL LUPO !!

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 27.10.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Liberate Rousseau, lo dico per il bene del movimento.

https://www.change.org/p/davide-casaleggio-liberate-rousseau

Lucio Bran, Villar Perosa Commentatore certificato 27.10.18 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti sono nuovo sul blog. Avanti così ragazzi siete fantastici!

Lucio Bran, Villar Perosa Commentatore certificato 27.10.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

la tecnologia è un utensile. Nè buono nè cattivo. Dipende dall'uso che se ne vuol fare, ma soprattutto dallo scopo che si vuole dare in funzione della possibilità di espressione e libertà degli altri uomini, delle comunità. In una parola del modello sociale che si vuole avere. All'inizio la rete era un fenomeno abbastanza anarchico, non governato. Più libero e totipotente. Poi sono subentrati lacci e controlli sempre più srrati. In questi ultimi anni sta progressivamente prevalendo l'aspetto commerciale. Di meno quello di comunicazione di macchina sociale per il funzionamento della società e della comunicazione. Questo perchè essendo un sistema di comunicazione non gerarchico, la sua tendenza è quello di generare un sistema anarchico. COmpito dei 5 stelle è proteggere questa sua qualità e rpeservarla dagli attacchi che i vecchi depositari del poter: i partiti politici e i loro padrini stanno portando.

marioz o., genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.10.18 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutte le esigenze dii prestito personale o un finanziamento, si prega ddi contattare questa signora che può aiutarti mail...... silvia19manecchi75@gmail.com
whatsapp.......+33 756 830 507 !!!

cinzia 25.10.18 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Per realizzare una democrazia diretta ci vogliono cittadini informati, ossia impegnati ad informarsi, decidere e capaci di usare un computer o uno smartphone per votare le proposte.
Attualmente siamo agli inizi di questo percorso e una grossa(?) fetta degli italiani e non solo, politici e partiti compresi, stanno erigendo muri e seminando trappole per rallentarci o fermarci.
Per arrivare a realizzare la democrazia diretta ci vorranno anni e penso che sarà difficile realizzarla se gli italiani non potranno beneficiare di una informazione onesta e puntuale. E poi ci dovra essere un ricambio generazionale che voglia fare a meno dall'idea del partito, officina di ideologie e luogo di delega.
Quindi, dalle trappole e dai partiti, il tutto gestito e sovvenzionato da poteri economici che non desiderano alcun cambiamento, avremo forti resistenze alla realizzazione del nostro sogno di libertà…..libertà di scelta e di decisione sulla nostra vita.

Italo Pelizzola Commentatore certificato 24.10.18 18:17| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei sbagliarmi ma qui stanno tirando la volata alla Lega: dati ormai per per persi i vari PD, FI, ecc. scelgono il "male minore" secondo loro (media, gruppi finanziari, multinazionali)... sanno che sono più malleabili del M5S e che possono affiancargli qualche piccolo gruppo di potere... dobbiamo stare molto attenti!

roberto g. Commentatore certificato 24.10.18 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che sarebbe meglio per i vertici di questo Governo di cominciare a calcolare che arriverà molto presto il momento di prendere decisioni forti per il Paese, facendo appello a tutti gli Italiani e senza farsi trovare impreparati. E' chiaro che ormai il dado è tratto,ci stritoleranno con lo spread e con i crolli delle Borse ora e soprattutto quando a fine anno cesseranno gli acquisti della Bce del debito pubblico. La maggioranza degli Italiani ha capito tutto, il tavolo è truccato le carte da gioco pure e gli altri giocatori sono bari, ma allora cosa fare? Aspettare a maggio le nuove elezioni Europee? "Ma fino a maggio ci faranno morire", "calarsi le braghe"? O far saltare il tavolo? Non vedo grandi alternative, lo spread è già a quota 320......... le opposizioni e i giornaloni diffondono il panico e le speranza che la Commissione Europea si "ammorbidisca" sono pari a zero!

stefanodd 24.10.18 16:27| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Di Maio alla Camera per il Question Time

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/307574950060351/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

OT

Conte invita Putin in Italia: "Manca da troppo tempo"

https://www.youtube.com/watch?v=IAIydsLkSY8

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 15:18| 
 |
Rispondi al commento

DEMOCRAZIA PARTECIPATA

“La diffusione dell'informazione grazie a Internet renderà possibile la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e la diffusione di strumenti di democrazia diretta.

.. in Italia i giornali e le televisioni sono gli strumenti del potere...

La democrazia diretta si diffonderà in futuro grazie all'aumento dell'informazione libera dovuto a Internet. Laddove questa informazione esiste, la democrazia diretta avrà una accelerazione.

Bisogna iniziare a chiedersi: "l'eletto è migliore degli elettori?" "Può prendere una decisione contro la volontà di mille, 10 mila, 100 mila elettori informati?"

Il politico sarà considerato in futuro in termini utilitaristici dai cittadini, se farà un buon lavoro avrà successo e potrà considerarsi immune da valutazioni ideologiche o di appartenenza.

La democrazia diretta, resa possibile dalla Rete, non è relativa soltanto alle consultazioni popolari, ma a una nuova centralità del cittadino nella società. Le organizzazioni politiche e sociali attuali saranno destrutturate, alcune scompariranno. La democrazia rappresentativa, per delega, perderà significato.

È una rivoluzione prima culturale che tecnologica, per questo, spesso, non viene capita o viene banalizzata.

Siamo in guerra e la vinceremo. La Rete è dalla nostra parte".

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.10.18 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione attenzione comunicazione urgente allertate nocs e gis per liberare il dott. Antonio Maria Rinaldi negli studi televisivi adesso è a LA7 ,stamattina ad Agorà dopo la nottata a Cartabianca e ho scoperto che per ingannare il tempo di inattività partecipa anche a qualche trasmissione radio è simpatico pro Savona e Movimento ma dato che continua a ripetersi sarebbe il caso di panchinarlo per qualche giorno.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 24.10.18 14:57| 
 |
Rispondi al commento

OT

Le visite a...sorpresa del ministro della Giustizia Bonafede.

Oggi si è recato al tribunale civile e penale di Roma e in questo video ci racconta come è andata:

https://www.facebook.com/Alfonso.Bonafede.M5S/videos/277023226282294/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

OT

Questa foto è sconsigliata ai...deboli di stomaco e nuoce gravemente alla...salute dell'Italia!

https://www.facebook.com/movimentocinquestelle/photos/a.10151086635140813/10156472584200813/?type=3&theater

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Negli ultimi 3 anni il debito pubblico è aumentato di 282 miliardi. Questo significa una media di oltre 91 miliardi all'anno. Ora che l'Italia ha cambiato Governo e linea politica, sua maestà la Commissione EU, dice basta. Ovvero niente QE e niente flessibilità di Bilancio. Il padrone chiude i rubinetti per dire agli elettori italiani che il risultato del 4 marzo non va bene. Dobbiamo imparare a votare come vogliono i padroni altrimenti sono guai!!
Ricardo già alcuni secoli fa diceva " la democrazia è incompatibile con il capitalismo" e questo significa che i Governi italiani che hanno governato fino al 4 marzo 2018 non erano altro che una grandissima presa per il fondo schiena ovvero una grande farsa nella quale il capitale ha creato un sistema strutturato per metterla in cul alla massa dei senza terra, senza capitali e senza potere . Per tenere la massa di diseredati nella condizione di miseria bisogna separare i padri e i figli, aprire ai migranti sia interni che esterni, bloccare le retribuzioni e se necessario aumentare i prezzi in modo da ridurne il potere d'acquisto e quindi mantenere ferma e bloccata la condizione di bisogno. Se questa è democrazia allora io non sono per questa democrazia. Il cambiamento è necessario e poichè non potrà mai arrivare dall'alto , dovremo essere noi ad essere i protagonisti del cambiamento. Come attuare il cambiamento? Come risolvere il problema? Ebbene la soluzione è semplice , senza lacrime e tanto meno sangue. Bisogna recuperare almeno 1.000 miliardi di debito pubblico causato dall'evasione fiscale per riportare in tal modo il rapporto DefPA/PIL ai parametri EU!!!! Io , tra l'altro, impiegherei i beneficiari del reddito di cittadinanza per recuperare l'evasione pagando sia i 780 € che un incentivo a % sull'ammontare recuperato effettivamente!! !!!!!24/10/18

salvatore carboni, oristano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.10.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il Premier Conte su Facebook:

" Questa mattina all’Expocentre di Mosca ho incontrato gli imprenditori italiani. Donne e uomini preparati e vincenti che portano in alto il made in Italy in Europa e nel mondo.
A loro ho ribadito che l’Italia è un Paese che gode di buona salute, i fondamenti della nostra economia sono solidi.
Ho avuto modo di apprezzare la dinamicità del nostro tessuto imprenditoriale. La grande qualità dei prodotti italiani e la competitività delle nostre imprese ci permettono di avere un surplus commerciale consistente, consolidando la posizione centrale dell’Italia nel commercio internazionale.
Il Governo farà la sua parte per far crescere le imprese italiane. C’è un grande impegno in tal senso, come dimostrano anche le misure contenute nella manovra.
Stiamo rimettendo in moto il cantiere Italia, rendendo più facile investire grazie alla semplificazione burocratica e più conveniente assumere grazie agli sgravi fiscali.
Siamo sicuri che la “Squadra-Italia”, governo-imprese-lavoratori, saprà dare al mondo e all’Europa una grande risposta."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 13:33| 
 |
Rispondi al commento

ma il tanto decantato ordine dei giornalisti che dovrebbe espellere chi manipola ho da un informazione non veritiera dove sta'----siamo sempre alle solite vigliaccate --toglieteli subito le sovvenzioni --fate scrivere norme e leggi chiare su la stampa e tv-- ma Gasparri dove sta'si nasconde perche si e' accorto che grande regalo ha fatto ai vari b.de. ecc.......massacraterli

arturo carli 24.10.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

MoVimento 5 Stelle su Facebook:

" CON LA NOSTRA RIFORMA BUTTIAMO FUORI LA MAFIA DALLO STATO

Lo avevamo promesso e lo stiamo facendo: abbiamo approvato al Senato, e presto anche alla Camera, il nuovo articolo 416 ter del codice penale, quello che colpisce il voto di scambio tra politica e mafia. Al contrario dei precedenti governi, vogliamo alzare un muro tra le istituzioni e la criminalità organizzata. Finora abbiamo visto troppe porte scorrevoli. Il M5S non scherza, nessuno scampo a chi fa patti coi criminali."

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Davide, hai anche tu la pazienza di Luigi.
Continua, il tuo lavoro sarà premiato.
Da neofita ho capito che la blockchain è una combinazione di codici, detenuti in diverse piattaforme, che permette di tracciare in modo inequivocabile la storia di una notizia, un bene, una persona.
Forse non sarà esatto e semplificato, ma io ho capito questo.

newmail ***** Commentatore certificato 24.10.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Desiree è morta straziata dalle bestie che abbiamo accolto , da quelli a cui noi abbiamo tolto il peso giuridico del rilievo penale ! Abbiamo depenalizzato il reato della clandestinità facilitando la loro venuta e permanenza nel nostro Paese , rendendogli più facile il delinquere . Ora ci sarà qualche giudice che avrà la mano leggera con gli assassini decretando che forse non sapevano che in Italia è vietato stuprare e uccidere , seviziare . Quante ragazze hanno condiviso la sorte di Desiree e di Pamela ? Ogni anno ne scompaiono a migliaia , più che nei decenni passati . Facciamo qualcosa , potrebbe capitare a chiunque delle nostre figlie .

vincenzo di giorgio 24.10.18 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Se sono d'accordo sul non vedere le tv-cesso come La7 per non fargli pubblicità anche se per queste tv-discariche, il vero danno sarebbe quello di...non acquistare i prodotti che reclamizzano ma imho, occorre scegliere tra..." chi tace acconsente alle...cazzate che dicono" per chi forse crede che nessuno le veda o non ignorarle e rispondergli come si meritano, "documentandosi" sulla rete con le "registrate" che, anche se gli fanno un "odiens postuma ", ci permettono, con le migliaia di commenti scritti, di capire come "realmente" la pensano molti italiani e non come quelli che a...pagamento, tramutano come la pensano...caste politiche e lobby che foraggiano queste tv-spazzatura, in...sondaggi!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera la Fornero da Floris:
"se non avessimo tagliato le pensioni ora l'Italia sarebbe messa come la Grecia".
Quindi lei ci ha salvati.
Io spero che il governo giallo-verde resista e vada avanti. Noi italiani non abbiamo alternative migliori.
Al voto non ci faranno tornare, nel caso il governo cadesse, siamo destinati ad un altro governo Monti.
Mattarella con si suoi moniti e i suoi incontri (ha incontrato Draghi, Moscovici, al posto di Conte), dimostra di non essere favorevole al governo giallo-verde.
Il nazareno non era presente solo in Italia, con Renzi-Berlusconi, ma anche in Europa, con il gruppo della Merkel, ma nessuno ne ha mai fatta voce.

newmail ***** Commentatore certificato 24.10.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

"Capite ora che con la vendita del debito pubblico agli stranieri, uno stato e i suoi cittadini perdono sovranità e sono esposto a rischi di default dello stato, cosa impensabile sino a quando i nostri titoli rimanevano in Italia?"


-----------------------------------------------------------------

sono perfettamente d'accordo.

se ad esempio si promettesse un reddito del 2% annuo fisso, sarebbe manna per cittadini (italiani) e stato.

perche' non si fa? sempre per la solita questione, la fiducia.
ci vuole uno stato che dia fiducia. un po' come succede in giappone.

oggi ok ci sono i 5stelle, e almeno noi ci fidiamo. ma la regola varrebbe anche in caso di cambio di governo.
immagino con terrore cieco cosa se ne farebbe di una simile regola un ministro del tesoro come brunetta e/o tremonti.
in poco tempo saremmo rovinati.

e' lo stesso problema che condiziona lo spread, la fiducia.

di maio ha affermato ad esempio piu' volte che il solo dare fiducia che si resta nell'eu vale 100 punti di spread in meno.

per quello che si dice "salvini sta zèt, caràgna" (salvini, sta zitto!).

carlo 24.10.18 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa significa libertà di stampa?
Anche l'informazione si concentra sempre più su pochi e potenti gruppi editoriali. In Italia, Per semplificare, Cairo, Berlusconi e De Benedetti.
Ogni uno di questi gruppi ha una precisa politica editoriale ed è schierato politicamente.
La concentrazione che avviene in tutti i settori dell'economia, creando problemi, qui è esponenzialmente più pericolosa.
Che fare?
Per prima cosa democratizzare la RAI. Che significa? Eliminare le clientele e le cordate.
Attivare un sitema democratico, on line o di altro tipo, per permettere ad ogni cittadino di esprimere pareri e giudizi sulle trasmissioni. Aumentare le funzioni ed i poteri della commissione di controllo.
Rendere trasparenti e moralizzare i costi del servizio pubblico.
Oltre a questo deve venir sviluppato un sistema informatico nazionale per valutare ed incidere su tutti i servizi pubblici.
Ogni servizio deve avere un portale dove i cittadini possono esprimere giudizi e prendere collettivamente alcune decisioni.
La democrazia diretta deve interagire di più con le amministrazioni pubbliche e con la democrazia rappresentativa.
Il bilanciamento di queste attività è delicato in quanto vanno garantiti i diritti delle minoranze, il dissenso ecc.
Ora i 5 stelle sono al governo, è importante aprire una vasta discussione su queste tematiche che porti entro fine legislatura ad una riforma, anche parziale e forse sperimentale, della RAI e dell'informazione pubblica

Giulio Bornacin 24.10.18 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Simone Valente.
Con la nuova legge sul voto di scambio politico-mafioso approvata al Senato se accetti voti sporchi e sai che è un mafioso a portarteli rischi da 10 a 15 anni di carcere e interdizione dai pubblici uffici. L'abbiamo detto e l'abbiamo fatto. #nuovo416ter

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Cesare Sacchetti

2014: Renzi. Deficit al 3%. Sì UE.
2015: Renzi. Deficit al 2,6%. Sì UE. approva.
2016: Renzi. Deficit al 2,5%. Sì UE.
2017: Gentiloni. Deficit al 2,3%. Si UE
2018: Conte. Deficit al 2,4%. No UE.
Questo è un attacco politico. L'UE vuole rovesciare il governo giallo-verde.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 12:48| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia ha un'economia buona, esporta di più di ciò che importa e non abbiamo bisogno di prestiti per pagare le importazioni. Le importazioni americane vengono pagate stampando carta verde in grande quantità. Prima o poi gli americani dovranno pagare i loro debiti agli stati stranieri.
Gli italiani sono dei grandi risparmiatori e possiedono in grande quantità la casa.
Detto ciò però leggiamo che il nostro sistema bancario è debole.
Ci hanno messo in costituzione il bai lin, quelli esperti, e l'Ue vuole che i risparmiatori italiani paghino i debiti delle banche.
Quello finanziario delle banche è un sistema complicatissimo, si fa fatica a capire perchè queste banche sono sempre sull'orlo del default.
Sbrigatevi a nominare la commissione sulle banche, vogliamo sapere e voi dovete al più presto occuparvene per raddrizzare ciò che c'è di sbagliato in questo settore tanto importante.

newmail ***** Commentatore certificato 24.10.18 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe buona cosa parlare in modo semplice e spiegare a chi non sa
Ma evidentemente questo Davide Casaleggio lo deve imparare e avrebbe bisogno dell'aiuto di un semplificatore
Cos'è il blochchain? Dal suo articolo nessuno lo capisce. Sapere una cosa e spiegarla sono due cose molto diverse.
Dovrebbe essere un nuovo modo di fare internet, una piattaforma che consente lo sviluppo e la concretizzazione di una nuova forma di democrazia, realmente distribuita e in grado di garantire a tutti la possibilità di verificare, di “controllare”, di disporre di una totale trasparenza sugli atti e sulle decisioni, che vengono registrati in archivi immutabili e condivisi che hanno caratteristica di essere inalterabili, immodificabili e dunque immuni da corruzione.
Potrebbe essere definita come un insieme di sistemi che fanno riferimento a un registro distribuito, così che gli utenti possono accedere e fare modifiche.
Ma tutto questo è ancora un linguaggio tecnologico che pochi comprendono.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che noioso Tommaso ederoclite noi stiamo ancora aspettando le dimissioni del conta bae.

GIORGINO 24.10.18 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Curioso sentire i giornalisti nelle varie interviste, fare domande inerenti gli investimenti in titoli, obbligazioni, spread, ecc.. sono informatissimi. Mai sentito una cosa del genere. Sorge una domanda, ma dov'erano quando gli italiani hanno perso milioni e milioni a causa di investimenti in derivati, acquisti di obbligazioni bancarie ecc.?
Poi tutti preoccupati per lo spread e ci accorgiamo solo ora che i nostri titoli di debito sono acquistati dalle assicurazioni per i fondi pensione private, come quelle americane.
Noi la pensione la riceviamo dallo stato anche se da alcuni anni il dipendente può pagare la doppia pensione, pubblica e privata.
Capite ora che con la vendita del debito pubblico agli stranieri, uno stato e i suoi cittadini perdono sovranità e sono esposto a rischi di default dello stato, cosa impensabile sino a quando i nostri titoli rimanevano in Italia?

newmail ***** Commentatore certificato 24.10.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aveva ragione beppe... niente TV in assoluto...rimaniamo in rete!
La TV è una finzione è uno strumento artificioso,non è la verità ed i giornalisti e tutto il loro codazzo sono falsi!
Non andate dietro i "pifferai"!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.10.18 12:35| 
 |
Rispondi al commento

LA7 rete privata, Floris non si può cacciare !
Abbiamo tutti contro !
RESISTERE RESISTERE RESISTERE!
Ormai è solo una questione di DEMOCRAZIA.
La UE non tollera un Governo che non si allinea.
Sa che dopo di noi altri alzeranno la testa!
Dietro ci sono la Germania, la Francia e i paesi del nord Europa!

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.10.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento

STO GUARDANDO IN QUESTO MOMENTO
in tv un intervento alla camera
di un certo BAGNASCO, E PRIMA
quello di un certo BUTTI.
Cialtroni politicanti indegni
FALSI BUGIARDI IMPOSTORI
persone che non tratterebbe nessuno
SE NON I PROPRI FAMILIARI
E I LORO AMICI, se ne hanno.
Riducete i parlamentari non a 400
ma a 300 per evitare
CHE IN FUTURO SIMILI FIGURI POSSONO
AVERE MODO DI ACCEDERE A
CARICHE DECISIVE PER TUTTO IL PAESE.
franco rosso

franco rosso 24.10.18 12:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quanta pazienza ha Luigi Di Maio a partecipare agli interrogatori di Floris.
La 7 è assolutamente da evitare tutto montato per dare addosso a Di Maio e m5s.
Si sono inventati un tormentone contro il m5s e poi subito a seguire, Floris annuncia l'ingresso del Ministro. Maleducazione e cattivo gusto.

Altrettanto figuraccia a Cartabianca, Paragone ha dovuto subire un match contro un forzista, un vero e proprio scontro.

E con la Rai a che punto siamo con la riorganizzazione?

newmail ***** Commentatore certificato 24.10.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento

NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
NON GUARDATE PIU' LA 7
CAPITO? o NO?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.10.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...non inferiamo sul povero...floris!

...Chissà quando ma se...rinsavirà, ci racconterà...dell'incidente perchè è impossibile che sia nato già così...scemo!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi ca.zzo se li inc.ula a Di Martedì e a Floris? Può andarci anche il Padreterno come ospite,io ascolti non glieli faccio fare. È una porcata che deve chiudere! Se soltanto lo facessimo tutti per un paio di settimane,e invece per colpa nostra stessa continua a spararci addosso merda!

Gilles 24.10.18 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma la smettete di fare pubblicità gratuita a Floris ?
Anche se negativa, la pubblicità è sempre pubblicità, date troppo risalto al programma stupido che conduce, fate il suo gioco !
Fate come me, non guardate LA7 !

Alessandro L., Milano Commentatore certificato 24.10.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La 7 e' pura immondizia
E Cairo è pure uno stupido
Più calunnia i 5stelle e più quelli salgono e il pd scende!
Mai visto un fallimento simile!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari possiamo ricordarci che lo Spread ebbe il suo massimo storico il 9/11/11 quando arrivò a 574 e che all’arrivo del governo tecnico di Mario Monti rimase per diverso tempo oltre ai 400-500 punti senza che Bruxelles strepitasse come ora?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davide.
Vi prego abolite la legge Fornero!!! Quella poveraccia sono tre mesi che è collegata con Floris e non si alza nemmeno per andare in bagno!
Liberarla vi prego!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Con la BLOCKCHAIN non si potrà più RUBARE! FANTASTICO!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 24.10.18 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Laura.
SCARICARE DI NOTTE RENZI, MARTINA, FLORIS e GIANNINI IN UN BOSCO FRANCESE NO?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maria Cardone.
DiMartedi
Mi chiedo: ma Floris è masochista? Continua ad invitare Luigi di Maio, impianta un tribunale dell'Inquisizione per condannarlo e riceve da lui sistematicamente delle frustate. Ma ci fa o ci è?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Floris che ridacchia con Scalfari: "E' sempre meglio Berlusconi che Di Maio!" Ma allora sono proprio due delinquenti!
Ma l'avete vista la figura di merda che ha fatto Floris con i cartelli pataccari che ha dovuto ritirare presto presto???
Ma come si possono tollerare cose simili?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Paolo Cristallo
Il decreto emergenza prevede che il comune di Ischia dia un parere, positivo o negativo, entro sei mesi, alle domande presentate nel 2003 e che ancora giacciono nei cassetti, nonostante il terremoto.
Chi accusa il M5S di voler condonare gli abusi è falso e perfido come la strega di Biancaneve.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Io sono iscritto e ho votato M5S perché credo nell'ONESTA' e vorrei che non fosse solo uno slogan urlato ai convegni. Per questo mi scandalizzo quando vedo i (mini) condoni o le (mega) depenalizzazioni fiscali!

Daniele P., Genova Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.10.18 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vorebbe un atto dimostrativo per questi stronzi della tv e non solo,fargli provare ad essere persone normali,togliendogli i soldi,farli lavorare,con lavori manuali,anzi meglio,lavori forzati fargli guadagnare un minimo indispensabile,fargli provare ad avere figli disoccupati e genitori con la pensione minima,poi vediamo se hanno piu' quell'aria da spavaldi!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 24.10.18 10:58| 
 |
Rispondi al commento

OT

Intervista al Santo della...pazienza e...ministro Di Maio, che fa fare una figuraccia galattica a quella...merdaccia fantozziana di...floris su La 7, anche per una fake news su un cartello per la pace fiscale!

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/1841138289336949/


Roberto ., Roma Commentatore certificato 24.10.18 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Matteo Cirillo.
Ieri sera ho visto una cosa allucinante un Floris che definire arrogante e maleducato è poco, faceva domande a Di Maio e poi parlava sopra le sue risposte, questo non è giornalismo è Non rispetto , non solo per Di Maio ma per chi ascolta e capisce solo che deve cambiare canale, VERGOGNA!!
..
Sono questi gli ordini di Cairo? "Fate gli stronzi più che potete e io vi pago bene!" E glielo permettono???????

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:45| 
 |
Rispondi al commento

"Di Maio:"Nel contratto di Governo non abbiamo mai scritto di voler uscire dall'euro".
Floris:"Ma come, nella prima bozza c'era!".
Di Maio:"no".
Floris:"Sì che c'erano!"
Di Maio:"Le bozze le inventavano i giornalisti".
.
VIA FLORIS DALLA TV !!!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiara Zampieri: "Floris paragona l'episodio della scala mobile di Roma con quanto avvenne a Torino!!!
Ma sta bene?
dimartedì

VIA FLORIS DALLA TV !!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Trinacria
Se Floris continua di sto passo,credo che domani citerò La7 per danni in quanto il telecomando sta per partire in direzione del televisore, sto pirla🤬🤬🤬🤬

Cairo coi suoi cani da pagliaio ha raggiunto lo sprofondo della miseria morale
Ancora poco e c'è il Cottolengo, ma almeno quelli non hanno colpa

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:38| 
 |
Rispondi al commento

Certo Davide lo Stato mai si è sognato di darci gli strumenti base e necessari perchè il cittadino potesse decidere.
I PC,internet,banda larga e la formazione del cittadino che dovevano essere i cardini per la formazione del cittadino futuro,sono stati disattesi volutamente perchè l'Italiano non potesse contare nulla.
Chi lo ha fatto a proprie spese,con sacrifici perchè voleva cambiare la sua partecipazione alla cosa pubblica.
Non più delega,ma partecipazione attiva e grazie alla Tua piattaforma che ora possiamo decidere.
Grazie a te e al sentiero tracciato dal tuo grande papà!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.10.18 10:22| 
 |
Rispondi al commento

FLORIS, VERGOGNATI!!

Questa gente è talmente e immeritatamente ricca che la povertà l'ha letta su un libro di favole. Questo indecente Floris, per fare propaganda neoliberista e non lasciar parlare i 5stelle e per avere ospiti fissi persone sgradevoli e anti italiane come la Fornero, Cazzola e Scalfari, si becca 4 milioni di euro in 3 anni. Io non gli darei una paga milionaria, il foglio di via gli darei a questo servo del Capitale!
A Bologna ci sono più di 700 senza tetto. Io ne vedo molti al centro di medici volontari dove do il mio aiuto. E' gente priva di tutto che dorme per strada o, quando gli va bene e trova posto, al dormitorio comunale. Ne porterei volentieri uno da Floris perché gli ripeta in faccia la sua gigantesca boiata: "Se è in difficoltà, venda i suoi titoli di stato!". Poi però non garantisco quello che può succedere.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Floris che dice: "I poveri dovrebbero vendere i loro titoli di stato" è la barzelletta oscena dell'anno. Batte le briosce di Maria Antonietta.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.10.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori