Il Blog delle Stelle
#FacciAmoScuola: 107mila euro di tagli ai nostri stipendi per migliorare la qualità della vita scolastica

#FacciAmoScuola: 107mila euro di tagli ai nostri stipendi per migliorare la qualità della vita scolastica

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:10
Dona
  • 8

di MoVimento 5 Stelle Liguria

Un assegno da 107.592 euro per 11 progetti di altrettante scuole, su 19 partecipanti in totale. Sono i numeri del Bando Progetti FacciAmo Scuola in Liguria, l’iniziativa lanciata a livello nazionale dal MoVimento 5 Stelle che consentirà di migliorare la qualità della vita scolastica, grazie alle restituzioni degli stipendi da parte dei consiglieri regionali: un aiuto concreto, immediato, che dimostra come si possa fare buona politica e mettere in campo pratiche virtuose anche al di fuori dell’ambito istituzionale, con coerenza e passione.
Dalla robotica ai laboratori didattici innovativi, dalle aule verdi allo sport, i progetti vincitori sono diversi e molteplici ma con un unico obiettivo: migliorare l’offerta didattica delle scuole liguri.

Al primo posto si è piazzato il Liceo scientifico King di Genova con un progetto che punta a innovare e rinnovare i laboratori didattici di fisica e di chimica. Medaglia d’argento per la scuola media genovese Della Torre, che ha messo al centro la robotica educativa. Come prevedibile, in tanti hanno optato per l’acquisto di materiale didattico, ma non sono mancate incursioni nel sociale.

È il caso, ad esempio, dell’Istituto Avegno di Recco, che ha ottenuto 10mila euro per promuovere, tra le altre cose, l’integrazione di alunni stranieri e l’educazione a stili di vita sani. Nell’imperiese, il Riva Ligure di San Lorenzo al Mare è salito sul podio con la creazione di un orto e un punto di avvistamento dell’avifauna, nell’ottica della salvaguardia della biodiversità. Ma la vera vittoria è stata la grande partecipazione da parte delle scuole e degli insegnanti liguri, che hanno raccolto l’invito del MoVimento 5 Stelle mettendosi in gioco in prima persona per fare della scuola un luogo migliore in cui vivere, crescere e imparare.



bannerdoni5s2018.jpg

5 Ott 2018, 10:10 | Scrivi | Commenti (8) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 8


Tags: facciamo scuola, liguria, scuola

Commenti

 

E ti pareva che mi avreste censurato. Avevo detto che la vera rivoluzione nella scuola non sono la robotica e le nuove tecniche digitali, ma sarebbe invece quella di sotrarre la logica dell'azienda applicata alla scuola pubblica. Una scuola pubblica non può fare un'offerta per avere in cambio soldi, ma essere di alto livello in tutto il territorio nazionale, altrimenti c'è una discriminazione. La scuola non deve formare pedine acritiche da poter mettere nel mondo del lavoro precario, ma formare teste pensanti che sappiano criticare il proprio mondo storico, una scuola che sappia fare emergere i talenti di ciascuno, e solo un insegnante che abbia un rapporto umano con i propri studenti può farlo, e questo non può farlo un robot. Consiglio di sentire quello che dice il docente Pietro Ratto sulla questione scuola, Claudio Messora gli ha fatto delle interviste molto interessanti. Quella è la scuola alla quale si dovrebbe ambire se vogliamo formare esseri umani e non automi...una scuola come quella rappresentata dall'insegnante nel bellissimo film "L'attimo fuggente".

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 08.10.18 20:31| 
 |
Rispondi al commento

E' l'ottica di trattare la scuola come un'azienda che è sbagliata...la scuola fa un'offerta e in base a questa avrà dei finanziamenti, quando invece la missione della scuola è quella di formare individui pensanti e fare emergere i talenti di ciascun studente, e non è un robot che riesce in questo intento, ma un insegnante che instaura un rapporto umano con i suoi alunni. Consiglio di ascoltare ciò che dice l'insegnante Pietro Ratto a proposito della scuola. Claudio Messora ha fatto delle belle interviste con questo docente. Quella è la vera scuola, al di là dei soldi, e della nuova tecnica digitale, la vera rivoluzione sta nel sottrarre la scuola alle logiche aziendali, non deve formare pedine prive di capacità critica, utili solo al mondo del lavoro precario, ma fare emergere i talenti di ciascuno...come faceva quel professore nel film bellissimo "L'attimo fuggente".

Donata Saggiorato, Vicenza Commentatore certificato 08.10.18 20:13| 
 |
Rispondi al commento

peter1943@alice.it
**Grazie, Consiglieri M5S Liguria!**
*Tra il Popolo Cinquestelle questo gesto appare normale e scontato.Lo abbiamo sempre fatto.
*Alcuni, invece di ringraziare,penseranno che si tratta di una somma modesta.
*Ricordiamoci tutti che l'onestà intellettuale non si misura con il denaro.Infine è la goccia che fa il mare.
Cincinnatus da Genova

Pietro Marini, GENOVA Commentatore certificato 06.10.18 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Con il Vs taglio degli stipendi si e' pensato giustamente alle scuole. Quante strade si riparerebbero se tutti i Parlamentari facessero altrettanti tagli.

Roberto Maccione Commentatore certificato 05.10.18 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Molto bene, ma se le nostre scuole continuano a presentarsi male nella visione della infrastruttura, magari non sicure e senza cerificato di agibilita', allora questo perdurare di precarieta' , non credo sia benefico sulla psicologia dei ragazzi. Rivedere le materie di studio e le ore a disposizione e' molto saggio.
Rivedere la qualifica e attitudine ad insegnare e' sacrosanto, ai giovani bisogna dare il meglio.
Infine proteggiamo i ragazzi dall'eccesso di tecnologia e finta socializzazione, almeno nelle ore di studio, facciamo come la Francia , vietiamo l'uso del cellulare in classe.

Francesco De Rita 05.10.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

E poi ci vorrebbero raccontare che con i tagli dei vitalizi e delle pensioni d'oro non si risolvono i problemi dell'Italia.
Sicuramente non tutti ma tanti come questo si.

mzee.carlo 05.10.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Bravi!! Fatelo sapere anche al presidente Toti, così forse comincerà a capire qualcosa, anche se per lui è difficile!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 05.10.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO!
Grandi!
Queste cose sono stupende.
Ora mettiamo 4 ore di educazione civica,2 di studio della costituzione e 2 di etica.
COSI NON SAREMO SOLO BEN EQUIPAGGIATI, MA ANCHE CONSAPEVOLI PER UNA LIBERA E APOLITICA AUTODETERMINAZIONE.
O no?

Luca Fini 05.10.18 10:44| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori