Il Blog delle Stelle
Con la Manovra del Popolo l'Italia è più forte in Europa perché ritorna a crescere

Con la Manovra del Popolo l'Italia è più forte in Europa perché ritorna a crescere

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:05
Dona
  • 31

Di seguito l'intervista a Fabio Massimo Castaldo, Efdd - Movimento 5 Stelle Europa, rilasciata a Politico e tradotta in italiano

I numeri della manovra dimostrano che ci sono obiettivi diversi tra Lega e M5S, ci spiega come stanno le cose?
In Italia è in corso un processo di grande cambiamento. In passato le manovre economiche erano sinonimo di macelleria sociale in nome della stabilità dei conti pubblici, oggi invece si restituiscono risorse e dignità ai cittadini, puntando sulla crescita per il nostro paese e sull'occupazione. Con questa manovra c'è la precisa volontà di ridurre il debito attraverso la crescita trainata dagli investimenti e i tagli agli sprechi. Movimento 5 Stelle e Lega hanno firmato un contratto di governo e su questo c'è grande sintonia. Saremo sempre pronti a dialogare, ma sia chiaro che non vogliamo compiere passi indietro sulle misure che ci stanno a cuore: reddito e pensione di cittadinanza, superamento della Fornero e fondo truffati alle banche.

La Commissione europea e i mercati però stanno reagendo molto male. Perché?
Nel 2016 rispondendo a una domanda su una ipotetica procedura di infrazione alla Francia, lo stesso Juncker ammise: no, perché la Francia è la Francia. Ecco, la Commissione europea dovrebbe essere super partes e invece, per sua stessa ammissione, applica le regole per alcuni e le "interpreta" per altri, privilegiandoli di fatto. La Francia ha sforato ripetutamente la soglia del deficit, per ben 9 anni consecutivi, la Germania ignora i parametri dell'equilibrio macroeconomico con il suo enorme surplus commerciale, eppure tutta l'attenzione è sull'Italia. Lo ribadisco, bisogna fare più investimenti per rimettere in moto l'economia italiana che da troppi anni è in stagnazione. Se l'Italia torna a crescere, sarà tutta l'Europa a beneficiarne. A Bruxelles questo dovrebbe essere chiaro. Come chiaro dovrebbe ormai essere che non è nostra intenzione uscire dall'euro. Noi lo ribadiamo da sempre e, in ogni caso, non è nel contratto di governo.

I ministri Di Maio e Savona hanno parlato di una significativa crescita del PIL nel prossimo triennio. Come?
Innanzitutto, il reddito di cittadinanza che di fatto è una manovra economica a sé stante, finalizzata non all'assistenzialismo ma alla riconversione della forza lavoro. Nostro obiettivo è ridurre la povertà (ricordo che in Italia ci sono oggi oltre 5 milioni di poveri), certo, ma soprattutto permettere l'acquisizione di nuove competenze professionali a chi è fuori dal mercato del lavoro, e creare quindi occupazione. Gli imprenditori avranno risorse qualificate funzionali alle loro esigenze e il reddito rilancerà il consumo interno. Per favorire la crescita puntiamo, inoltre, alla riduzione delle tasse per le PMI fino ai 65mila euro di fatturato che sono la spina dorsale dell'economia italiana. È allo studio anche una "mini flat tax" del 5% per le startup di giovani under 35. Siamo molto orgogliosi, infine, dell'Ires verde, incentivi fiscali per tutte le imprese che riducono l'inquinamento e usano tecniche di produzione rispettose dell'ambiente.

I precedenti governi hanno avuto un certo grado di flessibilità in termini di deficit ma in cambio hanno fatto alcune riforme strutturali. Avete un piano su questo?
Le rispondo con un esempio. In Italia noi governiamo molte città. Roma e Torino erano sull'orlo della bancarotta. I debiti li hanno creati i partiti di centrosinistra e centrodestra, non noi! I cittadini ci hanno eletto per risanare gli sprechi, togliere i privilegi e restituire un po' di dignità alla politica. L'Unione europea dovrebbe incoraggiare questo processo di cambiamento. La riforma strutturale di cui ha bisogno l'Italia è la crescita quindi non ci aspettiamo un do ut des con l'Europa, ma un cambio di atteggiamento. Senza investimenti non c'è crescita e senza crescita non si riduce il debito. La politica di austerity è ormai stata riconosciuta come dannosa perfino dall'FMI; è urgente un cambio di paradigma, in Italia come in Europa.



bannerdoni5s2018.jpg

6 Ott 2018, 10:05 | Scrivi | Commenti (31) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 31


Tags: Fabio Massimo Castaldo, intervista, m5s, politico

Commenti

 

Alle prossime elezioni europee bisogna spazzare via il pd e merda simile. Speriamo che anche francesi e tedeschi facciano la stessa cosa...

Freeman 06.10.18 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Questa Europa è contro questo governo...

Freeman 06.10.18 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro M5S,
il problema più grande dell'Italia è il debito
pubblico come tutti sanno.
anni indietro i buoni del tesoro dello stato italiano li compravano solamente e dico solamente
i cittadini italiani tramite le banche che avevano l'obbligo di custodia quando si facevano le aste dei buoni del tesoro.non potevano comprarli nè banche e tantomeno stranieri. Da alcuni anni a questa parte i buoni del tesoro li possono comprare anche i
soggetti sranieri qualunque essi siano e così
nasce la spred e per gli investitori stranieri
più alto è lo spred e più interessi prendono e gli italiani devono pagare sotto forma di più tassazione.Io ritengo che lo stato italiano non dovrebbe più vendere buoni del tesoro a soggetti stranieri ma solo a italiani in persona fisica e ritirare i buoni del tesoro ai soggetti stranieri liquidandoli in via definitiva e non vendendone più altri così finisce lo spred e le agenzie di rating non rompono più le palle.
L'Enzo furioso


Più forti in europa?
Qualcuno è in grado di smentire che la germania da un po' ci rispedisce con voli charter immigrati alla spicciolata e che, senza accordo con Salvini per il 9 e il 19 ha organizzato di rispedircene un bel po' in blocco?
Guardate che se è vero e non si restituite la pariglia siamo FOTTUTI!
Questi ci vogliono morti, lo vogliamo capire o no, una volta per tutte???

Copronio Sterchi 06.10.18 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Non sono mai stato fan di un partito o un politico, ho cambiato voto molte volte perché chi avevo votato aveva promesso e non mantenuto, sempre comunque perché le promesse erano in linea con le mie convinzioni. Non ho votato 5 stelle (basta per non essere troll?) perché il programma politico non mi sembrava in linea con le mie idee. Credo nella democrazia (metodo non perfetto anche se il meno ingiusto) quindi chi prende più voti governa e realizza quello che ha promesso (o cerca di farlo). Su Genova avrei optato per altre soluzioni (tu hai fatto crollare il ponte, ora lo rimetti in piedi e io controllo che tu lo faccia come dico, paghi i danni, intanto mi accerto di responsabilità e contratti e ti faccio un c... Così) Genova in 6 mesi ha il ponte. RDC: faccio le norme e solo poi le spiego. Taglio dei vitalizi: cerco prima di accordarmi ecc ecc. Io non so se la mia soluzione è migliore, so che il governo è legittimo e deve decidere la sua linea. Si può concentrarsi su questa e smettere di rompere il c... Per stupide ripicche a "quelli di prima"? Governate e dimostrate che questa è la strada. Faccio una previsione;in mezzo a tante persone di valore anche in questo governo ci saranno lestofanti, avrete almeno una persona, anche se non dei vostri, che quando sentirà "governo di ladri" risponderà in favore (anche se non conta un c...)
Buon lavoro a chi lavora per noi e il mio compartimento a chi ancora ragiona per vendetta.

Paolo Negrini 06.10.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Giusto, vorrei sapere se è vero che la commissione europea ha inviaTo una lettera, dove ammonisce l'italia, a Drago.
Ma soprattutto, se è vera la lettera il M5 stelle come si comporterà in questo caso?

undefined 06.10.18 15:54| 
 |
Rispondi al commento

La Germania e la Merkel come mai si nasconde e delega questi burocrati per fare il lavoro sporco quando si tratta di sterminio dei dirtti dei popoli. La Germania che in prima linea ha creato questi conflitti e divisioni tra nazioni con regole costituzionali e un branco di persone senza costituzione, senza ministeri, senza ministri e senza corpo elettorale, come mai la Germania che ha tutto da guadagnare non si sente non si vede e fa finta di non esistere.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.10.18 15:22| 
 |
Rispondi al commento

https://www.youtube.com/watch?v=pxzBv4LwLQU
Sarebbero da mettere in galera.

Paolo.T Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

finalmente una politica e dei politici con la P maiuscola non quei nanetti mezzeseghe foraggiati dalla commissione europea per fare dell'italia una colonia da dissanguare .

Fabio Bagnoli 06.10.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

ma come fa l'unione europea a sostenerci quando sono abituati a sprecare per primi come per esempio mantenendo le due sedi ed altri privilegi?
la vedo dura.
bisognerebbe esse persuasivi e non affrontarli come fa salvini seguito, mi duole dirlo, a volte anche da di maio.

rosanna scarpa, romano d'ezzelino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 06.10.18 14:43| 
 |
Rispondi al commento

In diverse interviste ho sentito parlare il ministro Savona e devo dire che è uno dei pochi che riesce a far capire quello che dice anche se parla di cose complesse come quelle di cui si occupa. Quando dice che l'Europa, per un maggior sviluppo di se stessa, dovrebbe distinguere alle singole nazioni le spese correnti dalle spese d'investimento dice una cosa saggia e palese. È come, aggiungo io, quello che sta facendo lo stato con piccole e medie imprese :se investi una parte dei tuoi guadagni nella tua impresa creando maggior competitività e quindi posti di lavoro mi paghi meno tasse. SPERO CHE ALLE ELEZIONI EUROPEE QUALCOSA CAMBI.

Maurizio Rizzi 06.10.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma una Manovra del Popolo non può prevedere la riduzione della detraibilità delle spese sanitarie e del mutuo dal 19% al 17 o 15%, per giunta aumentando l'aliquota delle spese sanitarie. E non poò ventilare la riduzione dell'ecobonus dal 50% al 36% se non addirittura la sua eliminazione. Questo significa ledere la legittima aspettativa dei cittadini che hanno affrontato queste spese!! Si dice sia allo studi anche la detraibilità delle spese funerarie e di quelle veterinarie!! Se è vero neppure il PD avrebbe osato tanto, Qui vi bruciate milioni di voti, specie de ceto piccolo-medio

Alessandro Degl'Innocenti, PISA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.10.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Come Italiano non posso che esprimere parere negativo della UE( vedi pareggio di bilancio, bail in ecc.) Mi chiedo che utilita' abbia,per un CITTADINO, questa UE.

Roberto Maccione Commentatore certificato 06.10.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è il problema, una dittatura antidemocratica, autoreferenziale e fascistoide!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.10.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

IL PROBLEMA ITALIANO. Consiste nel fatto che i Renzusconi e tutti gli incapaci traditori dei vecchi politicamenti Hanno abituato il MONDO a non rispettarci.

HANNO ROVINATO IL MARCHIO ITALIA NEL MONDO. NESSUNO CI RISPETTA POLITICAMENTE. SIAMO CONSIDERATI DEI PUPAZZI.

ORA BISOGNA MOSTRARE I DENTI E GLI ARTIGLI PER RECUPERARE IL DANNO DI IMMAGINE CREATO DAL LETAMAIO CHE CI HA GOVERNATO NEGLI ULTIMI 50 ANNI.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.10.18 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le fesserie dette tra COMUNISTI -FORZA ITALIA E EUROPA Contro il NUOVO GOVERNO sono solo critiche per CORRUZIONE e IMBROGLIARE per continuare a rovinare IL MINISTRO MATTEO SALVINI - LUIGI DI MAIO E GIUSEPPE CONTE; abbiamo a che fare sono con persone incompetenti e sbruffone che cercano solo SOLDI.


Forza ragazzi non mollate di un centimetro, questa europa tra sei mesi cambiera' faccia e musica non si molla di un centimetro.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 06.10.18 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Cara Europa vi dovete fidare del governo italiano perchè è il governo dei sognatori: e chi sogna si impegna al massimo per realizzarli. Nota estremamente convincente hanno bandito la corruzione !!!

terenzio eleuteri Commentatore certificato 06.10.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento

secondo me va bene aiutare chi resta indietro, è morale, quello che non credo vada bene, è la riduzione delle tasse per le piccole imprese, fino a 65000 euro di fatturato, in quanto con una soglia così bassa molte imprese sono portate a non fatturare più del limite e rimandano la fatturazione agli anni successivi o creano un altra impresa dove fatturano l'eccedenza e poi sono convinto che lo stato deve solo "pesare" di meno alle imprese e dare regole certe per tutti altrimenti non si farà altro che agevolare i furbi (e sono tanti).

Riccardo Barba 06.10.18 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Dato che i Predatori sono presenti nelle istruzioni europee vedi Juncker. Proponiamo di far valutare in via preventiva il def 18 ad un agenzia di reating. Tecnici contro politici. Così potremo saggiare gli effetti reali della manovra.


Se le anticipazioni sulle novità della legge di bilancio 2019 corrispondono al vero ( diminuzione della detrazione sanitaria dal 19% al 17 o addirittura al 15% con aumento della franchigia, riduzione detraibilità del mutuo al 15%, riduzione della detrazione ristrutturazione casa (ecobonus) dal 50% al 36% o addirittura sua eliminazione) mi spiace, anche se sono grillino, ma questa non è una Manovra del Popolo...anzi va contro gli interessi del popolo.. (specie dei ceti medi)ai ricchi non gli fa una baffo tanto hanno assicurazione mediche e immobili di lusso su cui non pagano una minkia

Alessandro Degl'Innocenti, PISA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.10.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Bravo on. Fabio Massimo Castaldo,
sei stato chiarissimo per far intendere ai vermi e vigliacchi che NON vogliono intendere!
"I cittadini ci hanno eletto per risanare gli sprechi, togliere i privilegi e restituire un po' di dignità alla politica. L'Unione europea dovrebbe incoraggiare questo processo di cambiamento"!

E quest'Italia, un'Italia che c'è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca. Guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade. (Oriana Fallaci)

Qui si fa l'Italia o si muore. (Giuseppe Garibaldi)

Viva l'Italia, l'Italia liberata | l'Italia del valzer, l'Italia del caffè. L'Italia derubata e colpita al cuore | viva l'Italia, l'Italia che non muore. (Francesco de Gregori)

giuseppe r. Commentatore certificato 06.10.18 11:31| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA E COLORO CHE L'HANNO SOSTENUTA RIPAGHINO I DANNI AL POPOLO POICHE' NON SONO STATI CAPACI HANNO PORTATO SOLO CRISI, POVERTA' E MORTE VEDI SUICIDI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 06.10.18 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è questo incosciente ignorante radicale???? Abolizione della povertà??? Siamo agli utili idioti?

stefano cecchi, Roma Commentatore certificato 06.10.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace ma arrivati a questo punto io non la vedo bene.a cosa dovremmo rinunciare perche' in europa vada bene? Al reddito di cittadinanza? Si dai freghiamonecene dei poveri, facciamo come gli altri governi che ci hanno preceduto! Oppure ce ne freghiamo dei pensionati minimi che non arrivano nemmeno a due settimane!!! Dovremmo rinunciare a qualcosa per far contenta l'europa!mi dispiace ma non la vedo bene!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 06.10.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

FORZA ragazzi e meno ossequismo verso questa Europa fatta di schifosi ubriaconi

Stefano 06.10.18 10:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori