Alberi per il futuro: i primi comuni aderenti

di MoVimento 5 Stelle

Migliaia di nuovi alberi per creare nuovi boschi urbani e barriere vegetative nelle nostre città. Lo faremo tutti insieme sabato 17 e domenica 18 novembre con l’iniziativa Alberi per il Futuro 2018. Una azione di partecipazione ambientale per celebrare la Festa degli Alberi che si svolge il 21 novembre. Senza bandiere, perché gli alberi come l’aria sono un bene comune di tutti, i cittadini metteranno a dimora nuove piante autoctone. Ad oggi hanno già aderito circa 40 Comuni da Nord a Sud.

Tanti altri se ne stanno aggiungendo ogni giorno. L’iniziativa nata nel 2015 e subito entrata nel cuore di Gianroberto ha già permesso la piantumazione di 27.000 alberi in 72 Comuni.

Si pianta tutti insieme e in collaborazione con il Comune si decide come irrigare, operazione fondamentale nei primi due anni di vita dei piccoli alberi.

Chi desidera organizzare Alberi per il Futuro nel proprio Comune può ricevere tutte le informazioni necessarie compilando il form dal sito www.alberiperilfuturo.it

COMUNI ADERENTI: Roma, Torino, Milano, Reggio Emilia, Brescia, Pavia, Pantelleria, Arezzo, Varese, Carpi (Mo), Trinitapoli (Fg), Chiusano di San Domenico (Av), Casamassima (Ba), Santeramo in Colle (Ba), Rubiera (Re), Ripacandida (Pt), Osimo (An), Campomarino (Cb), Brindisi, Guidonia Montecelio (Rm), Silvi (Te), Taviano (Le), Mazara del Vallo (Tp), Oliena (Nu), San Giorgio a Cremano (Na), Pellezzano (Sa), Noicattaro (Ba), Teverola (Ce),Grotte (Ag), Venafro (Is), Crotone, Lonato del Garda (Bs), Alba Adriatica (Te), Battipaglia (Sa), Volla (Na), Capaccio (Sa)


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it