Il Blog delle Stelle
Vogliamo un'informazione davvero libera (da partiti e comitati d'affari)

Vogliamo un'informazione davvero libera (da partiti e comitati d'affari)

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:43
Dona
  • 51

di Vito Crimi

È ormai evidente il perverso intreccio economico che in Italia unisce organi di stampa, grandi aziende e vecchi partiti politici. Il trattamento riservato dai giornali al crollo del ponte Morandi è solo l'ultimo (pessimo) esempio di come vanno le cose nel nostro Paese. Il lettore che cerca la verità conta meno di zero. A contare sono i comitati d'affari che foraggiano i giornali con inserzioni a peso d'oro. Così si spiega il silenzio della maggior parte dei quotidiani italiani sul nome dei Benetton: per giorni sono riusciti a non citare nemmeno per sbaglio questi fantomatici Innominati, padroni di fatto di Autostrade per l'Italia nonché elargitori di generosi investimenti in inserzioni pubblicitarie.

Poi è arrivata la conclusione della trattativa sull'Ilva di Taranto: un grande risultato per il nostro governo. Ma i giornali si sono ben guardati dal concedere spazio a questa buona notizia. Per mesi hanno sguinzagliato i migliori "giornalisti" e dedicato prime pagine, articoli, approfondimenti sperando nel fallimento del Ministro Luigi Di Maio. Per mesi hanno tifato contro, ma alla fine la loro speranza è stata vana. E adesso? Anziché riconoscere i nostri meriti, ripartono all'attacco con pagine e pagine su un'immaginaria gaffe di Di Maio. Abbiamo capito il loro gioco: parlare del governo soltanto per parlarne male.

Ora, per questi professionisti dell'informazione, a minacciare la libertà di stampa sarebbe il MoVimento 5 Stelle. Evidentemente hanno già dimenticato le minacce e gli editti di Berlusconi, proprietario della metà delle tv nazionali, di case editrici e concessionarie di pubblicità in un labirinto di imprese e aziende che ogni giorno stringono i propri tentacoli sul mondo dell'informazione. E hanno già dimenticato quel PD che ha portato al fallimento un giornale storico come l’Unità e ha usato la Rai come fosse casa propria, piazzando i suoi uomini.

Se il Movimento ha una colpa, è quella di essere coerente in un Paese che per decenni è stato governato dall'ipocrisia, dall'interesse e dalla convenienza. Perciò idee come la soppressione dei finanziamenti pubblici ai giornali o l'abolizione dell'ordine dei giornalisti, che appartengono al Movimento da quando è nato dieci anni fa, vengono spacciate dai giornali come "novità" addirittura "pericolose", se non "eversive" e "dannose per la democrazia".

Ma non saranno le fabbriche di fake news a fermarci. Il nostro obiettivo è sacrosanto: liberare (per davvero) l'informazione italiana. E per essere libera, la stampa deve slegarsi dai soldi pubblici e dalla politica che li elargisce. Troppo spesso le aziende di Stato sono state trasformate in bancomat, sia per premiare, distribuendo finanziamenti sotto forma di inserzioni pubblicitarie a beneficio di questa o quella testata, sia per per punire, come ricorda Marco Travaglio in un suo editoriale, il giornale non allineato cancellando le inserzioni.

È necessario incrementare la trasparenza negli assetti societari, recuperare la figura dell'editore puro, rivedere la distribuzione delle inserzioni pubblicitarie (in particolare delle aziende di Stato), superare definitivamente la dipendenza dei giornali dal finanziamento pubblico, andare oltre l'ordine dei giornalisti.

Nessuna novità: lo abbiamo sempre detto, apertamente e senza nasconderlo, ed è tutto nel programma con il quale siamo stati scelti dagli italiani per governare questo paese.



bannerdoni5s2018.jpg

13 Set 2018, 09:43 | Scrivi | Commenti (51) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 51


Tags: editori, editoria, giornali, giornalisti, libertà di stampa, m5s, stampa, vito crimi

Commenti

 

Molto bene, Portavoce e Sottosegretario di Stato Vito Crimi: aboliamo l’Ordine dei Giornalisti. Aveva una sua coerente motivazione, quando è stato istituito, nel 1925, per esercitare il controllo del regime fascista sui giornali. Ma ora non ha più senso, perché dovremmo essere in una Repubblica democratica; a meno che si ritenga giusto che la casta che opprime l’Italia continui ad esercitare un controllo sui mezzi di informazione di massa Italiani. Analogamente aboliamo tutti gli altri “ORDINI” professionali.
Per quanto riguarda l’informazione RAI, emolumenti così pazzescamente alti, sopratutto in proporzione alle retribuzioni medie degli Italiani, così come per esempio ben illustrato nel link del commento preceduto di Maria P., bologna (http://www.rai.it/trasparenza/Organizzazione-e-Risorse-Umane-88972b31-8d4c-49ba-bccf-c1cdf0f5d136.html#PublishingBlock-17028053-edf6-4856-8f70-bff44b7063da), non potranno mai consentire un’informazione libera.
Dobbiamo impegnarci per informare e tener informati tutti gli Italiani su questo!

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 19.09.18 02:31| 
 |
Rispondi al commento

(http://www.rai.it/trasparenza/Organizzazione-e-Risorse-Umane-88972b31-8d4c-49ba-bccf-c1cdf0f5d136.html#PublishingBlock-17028053-edf6-4856-8f70-bff44b7063da)
stipendi spaventosamente alti: ma questi cosa fanno per meritarsi tanto?

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.09.18 09:32| 
 |
Rispondi al commento

ci si riempie la bocca con : LIBERTA' DI STAMPA ma la accompagnerei sempre con : DIVIETO DI RACCONTARE BALLE

Maria P., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.09.18 09:19| 
 |
Rispondi al commento

questi non sono giornalisti sono ciarlatani al soldo di tutte le tresche affaristiche

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 17.09.18 17:27| 
 |
Rispondi al commento

[email protected]
Per l'informazione mi piacerebbe che l'ordine dei giornalisti restasse, ma anche che tutti quelli che scrivono fossero esclusivamente quelli iscritti all'ordine. Mi piacerebbe che le testate giornalistiche fossero "esclusivamente" in mano a cooperative di iscritti all'albo e che fossero tassativamente esclusi gli imprenditori. Mi piacerebbe imporre alla stampa di scrivere TUTTE le notizie dopo averle VERIFICATE e pubblicando anche la fonte. Che le notizie false o non verificate fossero smentite, sempre in prima pagina e per tre giorni consecutivi, con caratteri di misura doppia rispetto a quelli con cui erano state pubblicate e che l'autore fosse sospeso per un mese e, in caso di recidiva, radiato definitivamente. Se si elimina il finanziamento pubblico alla stampa, essa potrebbe comunque essere "comprata" con finanziamento privato. Bisogna agire sul controllo delle notizie. e punire chi mente. La legge sulla governance della RAI va rivista e subito. Lo stallo creato da Berlusconi su FOA favorisce Mediaset... non cambia niente e nessuno... e Salvini fa gli interessi del PADRONE, da buon cagnolino.

luca C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.09.18 13:01| 
 |
Rispondi al commento

SALVINI VA DA BERLUSCONI
per ottenere l'elezione di Foa e in cambio garantire l'eliminazione del tetto alla sua pubblicità?? ma non ci provasse nemmeno. Bisogna fare il conflitto d'interessi e togliere tutti i privilegi concessi al nano. Mattarella si accorge adesso della libertà d'informazione come cardine della democrazia? ma perchè il presidente crede che fino ad oggi c'è stata la libertà di stampa? per favore facciamola davvero una informazione libera. Crimi mi raccomando facciamola subito ormai è già troppo tempo che se ne parla.

giovanni ., Roma Commentatore certificato 16.09.18 19:16| 
 |
Rispondi al commento

A quanto pare
Da oggi bisogna fare i conti conti co il PdR Mattarella che è intervenuto sulla Libertà di Stampa.

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 16.09.18 10:55| 
 |
Rispondi al commento

carissimo VITO, la situazione e proprio quella che tu descrivi ED è anche quella che tanti di noi continuamente
QUASI A TURNO, sottoponiamo ai massimi dirigenti del
MOVIMENTO, che adesso sono anche governo.
Per sovrammercato, adesso anche questo MATTARELLA,
PER ME SEMPRE MENO PRESIDENTE, e sempre più
ATTIVISTA POLITICO, PER LE COSE CHE GLI STANNO A CUORE, E PER LA PARTE CHE VUOLE PROMUOVERE,
CHE DICE CHE I GIORNALISTI SONO ANCHESSI INTANGIBILI,piu o meno come i giudici, sia che essi si comportino da persone perbene , o anche che assumano comportamenti da AUTENTICHE CAROGNE COME UN CERTO MERLO DI REPUBBLICA.
ALLORA SAPPIA MATTARELLA, che tanto più il suo attivismo si fara palese, tanto più lontano dal suo pensiero e fino ALLE ESTREME CONSEGUENZE DI CIO CHE NON GLI PIACE SARA IL SUO SUCCESSORE,
E NON SI ILLUDA DI RIUSCIRE A SCIOGLIORE IL PARLAMENTO PRIMA DI QUELLA ELEZIONE CON QUALCHE TRUCCO
...PERCHE SE DOVESSE FARE UN IGNOBILE FURBATA DI TAL FATTA....IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA POTREBBE ESSERE BEPPE GRILLO O MATTEO SALVINI.
franco rosso

franco rosso 16.09.18 10:52| 
 |
Rispondi al commento

La prima informazione "TAROCCATA" è: un vostro blog che abbina mafia capitale al finanziamento del PD..

..NON menzionando minimamente il periodo in cui mafia capitale è nata e cresciuta...

se non ricordo male il sindaco di Roma all'epoca dei fatti era un certo -ALEMANNO-
non proprio "legato" al PD

SEMPLICE DIMENTICANZA o pura allusione??
..Comunque un modo sbagliato di fare informazione!

Prima di criticare il resto del mondo,
guardiamoci in "casa"

solofranco 15.09.18 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Crimi, hai scoperto l'acqua calda. Quante e quante volte ho scritto sui tg della RAI, quante volte quando Fico era presidente della commissione RAI. Ma niente. Se leggeste anche voi i commenti scritti sul blog, forse imparereste qualcosa di più TUTTI. Ma come ho già detto probabilmente il vostro motto (adesso che avete la sedia) , quello del Conte Tacchia "IO SONO IO E VOI NON SITE UN C..ZO"
con cordialità

Antonio Longobucco Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 15.09.18 17:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perdonatemi!
Ho letto il testo del blog e già "inciampo" in una fake news!

-il successo dei 5stelle sull'ILVA di Taranto-

... se dalle promesse elettorali del famoso parco giochi si passa a quello realmente concluso...
non vedo proprio il "successo" ottenuto!

altra cosa importantissima, l'informazione è controllata da "magnati politico-industriali "
...quindi "aggiustano" le notizie come meglio credono!..
..verissimo
.. il problema va risolto!!

Ma le parole in libertà dette da alcuni politici chi le controlla???
e quelle di -peso-
ne hanno molto riguardo la "giusta informazione"

SI potranno fare miriadi di leggi, ma se i primi a non rispettarle sono i -politici di turno-
sarà l'ennesimo buco nell'acqua

solofranco 14.09.18 19:07| 
 |
Rispondi al commento

sono in tanti ad avere il " dentino" avvelenato chissa' perchè ? non ci arrivo ..

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 14.09.18 16:18| 
 |
Rispondi al commento

.....Grazie!!!!
magari anche uno sguardo alla informazione RAI e agli stipendi più alti di quelli dei parlamentari. (http://www.rai.it/trasparenza/Organizzazione-e-Risorse-Umane-88972b31-8d4c-49ba-bccf-c1cdf0f5d136.html#PublishingBlock-17028053-edf6-4856-8f70-bff44b7063da)

Domenico Castelli 14.09.18 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco infatti Vito Crimi Batti un colpo sul tema che sarebbe ora, Coraggio!!

Giovanni A., Arzachena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 14.09.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Ci lamentiamo continuamente degli attacchi che subiamo giornalmente da parte dei media, si doveva procedere immediatamente con la cancellazione dei finanziamenti dei giornali, si doveva impedire che la RAI in mano al regime pd continuasse a fare propaganda unilaterale e utilizzasse la macchina delfango, con quella banda di giornalisti disonesti. Non pretendiamo una RAI addomesticata, ma una Rai democratica e onesta, con giornalisti non di parte. cosa stiamo aspettando?????

antonio sperandio, Assemini Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 14.09.18 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Era evidente da diversi decenni, almeno tre, non ce ne siamo mica accorti da poco.
Ci siamo resi conto da tantissimo tempo che è tutto giusto e tanto necessario e urgente fare tutto ciò! ... Ma...
Ma... DOBBIAMO SCRIVERLA NOI LA LEGGE DA PRESENTARE AL GOVERNO E POI ALLE CAMERE?!?... Se si, ditecelo.
Oppure collaborerà anche lei, onorevole crimi?

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 14.09.18 05:47| 
 |
Rispondi al commento

Per favore intervenite sull' informazione della RAI !! È semplicemente indecente come viene strumentalizzata contro l operato del governo, Salvini compreso. Inoltre viene dato molto più spazio agli zombi dell opposizione e Renzi che ai nostri ministri e deputati. Basta!

donatella davanzo 13.09.18 21:45| 
 |
Rispondi al commento

Si TUTTO QUESTO QUANDO!

antonino p. Commentatore certificato 13.09.18 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Non e' solo giusto ma anche doveroso eliminare prevaricazioni e privilegi.

Roberto Maccione Commentatore certificato 13.09.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento

non se può più di sentire questi porci accomodati su poltrone di potere che strombazzano me.da verbale su chi non la pensa esattamente come loro..
e questi infami sono sempre falsamente portatori delle cose giuste da fare, salvo poi farle tutte sbagliate e sempre a danno dei comuni cittadini!
poi qualcuno tutti i giorni si meraviglia per come ogni politico che ascolta gli dia la sensazione che parli davvero bene e dica cose giuste....
ma caro amico, tutti possono parlare bene e razzolare male ! bisogna sempre vedere ciò che uno ha fatto e che sta facendo ora, prima di decidere se vale la pena darli ascolto...
sicuramente è un peso e una fatica sentire tutta questa gentaglia prezzolata che da contro non solo al governo, ma in definitiva contro il buon senso comune di ognuno di noi, quotidianamente contro ognuno dei cittadini italiani che cerca di vivere in questo paese..
ogni italiano viene preso dal dubbio di avere torto a voler vivere in questo paese; viene preso dal dubbio che forse sarebbe meglio espatriare lontano e lasciare campo libero all'africa intera; viene preso dal dubbio che la morte stessa sia in agguato dietro ogni angolo in mille forme diverse; viene preso da un dubbio che scaccia ogni speranza, dubbio foraggiato da centinaia migliaia di notizie false e tendenziose, atte a turbare l'ordine pubblico interiore di ogni cittadino italiano e non solo...
la situazione italiana della stampa e dei mass media è tragica al limite del ridicolo, da paese del terzo quarto quinto mondo... da miseria intellettuale e cognitiva...
ma non per consolarci, a livello planetario non si va davvero molto meglio !!
siamo tutti sotto un tallone di ferro !
pensate che otto persone 8 soggetti, hanno a totale disposizione la ricchezza di più di tre miliardi (3.000.000.000) di cittadini del mondo..
questo è oggettivamente pazzesco e mostruoso !
se si arriva ad immaginare questo dato di fatto, si arriva anche a capire la follia che può contagiare un'anima umana...

PIO Z., Trento Commentatore certificato 13.09.18 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Abolire finanziamento pubblico e ordine dei giornalisti, che negli altri paesi non esiste. E fate presto! Buon lavoro

Freeman 13.09.18 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho scritto per 3 volte un commento "certificato" di impaziente condivisione del post. Ma nessuno è stato pubblicato !. Disguido o filtro / bavaglio / censura dei commenti non allineati all' entusiasmo per post ripetitivi non seguiti da realizzazioni ??

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 13.09.18 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Si giusto!!! Ok!!! Ma quandoooooooo!!!! Non ne possoamo piu!!!😠😠😠

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 13.09.18 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo, ma a quando? per tutte queste cose moltissimi di noi vi hanno votati

Tommaso Giannitrapani 13.09.18 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Circa il finanziamento ai giornali, i daTI CHE ho visto pochi giorni fa mostravano cifre abbastanza piccole per i quotidiani principali.
Un amico mi ha detto che il grosso del vantaggio starebbe piuttosto nel, prezzo della carta.
Ossia nel'IVA della stessa.
Qualcuno ne sa di più????

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 13.09.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Io stò ancora da anni aspettando una riforma della RAI che spazzi via da questo carrozzone i partiti.
Oggi pure con il nuovo governo tutto tace. Non ho ancora molti anni di vita, quanto devo aspettare?
Anche su questo la Lega ci sta remando contro?

GIANNI E. Commentatore certificato 13.09.18 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto, ma quanto dobbiamo aspettare prima che concretizziate tutte le belle cose scritte nel post e per le quali vi abbiamo votato?

Marina Capri, CASTIGLIONE DEL LAGO Commentatore certificato 13.09.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento

ONORATA di aver sempre CREDUTO, SOSTENUTO, VOTATO il movimento 5 stelle
AVANTI COSÌ!
Eliminiamo la DISINFESTAZIONE da queso paese.
Non dimenticare mai che l'ANSA è stata voluta dall'Inghilterra per formare la mente del popolo italiano a fin che fosse ben propensa ad accettare le loro convenienze.
E affidata al padre di PAOLO MIELI.
INSEGNATELO NELLE SCUOLE
COME i parti usano i popoli.

Daniela Castri 13.09.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Vito. W il M5S.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 13.09.18 13:29| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di Fake News, ecco quella che circola da qualche "giorno"...

"Milleproroghe, Il M5S blocca i fondi alle periferie". FAKE!

"Noi non abbiamo bloccato I fondi alle periferie; i fondi alle periferie sono sbloccati da quell’emendamento e riguardano tante città italiane.

A tal punto quell’emendamento è di buon senso, e rispettoso di una sentenza della Corte Costituzionale (perché quelli di prima quando facevano le leggi, la Costituzione neanche la consideravano), che
anche le opposizioni che ci stanno attaccando l’hanno votato. Cioè quella norma che applica una sentenza della Corte Costituzionale e sblocca i fondi per tanti comuni italiani che potranno utilizzarli da subito, è stata votata dalle stesse opposizioni che ora ci attaccano; da rappresentanti autorevoli dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani)!

A me sembra che ci sia la solita strumentalizzazione in cui si accusa questo governo di tagliare fondi alle periferie mentre invece noi stiamo agevolando l’utilizzo di quei fondi e rispettando una sentenza della Corte che ci dice che esiste il titolo Quinto della Costituzione; e siccome quelli di prima non lo hanno rispettato oggi noi dobbiamo metterci una toppa.
Che il Pd abbia cambiato idea sinceramente non me lo spiego, se non per il fatto che tutto fa brodo per attaccare il Governo" (Luigi Di Maio).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.09.18 13:11| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO..E' GIUNTO IL MOMENTO DI DARE RIEQUILIBRIO AL SISTEMA INFORMATIVO.
Non si puo' dire ad un telegiornale di una emittente privata" tu questa cosa non la puoi dire" ,se e' diffamatoria e non comprovata ,ci sono i tribunali.
QUELLO CHE SI PUO' FARE e' OBBLIGARLI PER LEGGE,all' inizio dei loro telegiornali a mandare 30 secondi di comunicazione di stato,AVVERTENDO L'UTENTE CHE,ESSI,RISPONDONO AD UN EDITORE DI PARTE PER CUI ESSI SARANNO TENDENZIOSI!
Poi,anche il blog,potra' smettere di bannare commenti scomodi e non diffamatori,se essi sono correlati della fonte,cosi da non rischiare querele.
TRASPARENZA PER TUTTI E DA TUTTI!
Chiaro che io dico cio' e sono di parte,quella di un cittadino che tutti chiamerebbero " cane sciolto" ma che in realta' non e' un cane ,ma sicuramente NON HO PADRONI se non la mia coscienza,con la quale mi relaziono costantemente.
AUTODETRMINAZIONE DI CUORE,PENSIERO,PAROLA,SPOSTAMENTI TRA CONFINI E DA
PRESENTE E FUTURO!
GIU' LE MANI DALLE PERSONE!
LIBERTA'!

Luca Fini 13.09.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Vito

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.09.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Crimi. Questi pupazzi saranno spazzati via come abbiamo spazzato via la spazzatura politica. Abbiamo già vinto nel liberare il POPOLO ITALIANO dalla piovra che manteneva in OSTAGGIO un intero POPOLO. Il problema che avevamo in passato è stato risolto con l inserimento di gente onesta nelle istituzioni. Ora che i cittadini hanno una VERA ALTERNATIVA loro hanno i giorni davvero contati, e questo lo sanno benissimo, basta notare i crampi quotidiani che mostrano come se fossero impazziti..

ANDATE AVANTI AVETE IL SOSTEGNO DI TUTTA L ITALIA ONESTÀ, CHE È LA MAGGIORANZA!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 13.09.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire cari onorevoli e deputati ....bisogna parlate pico e fare i fatti.......

Enzo negro 13.09.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento

E forse è arrivato il momento di liberalizzare davvero l'informazione, eliminando lacci e lacciuoli di connivenza, di modo ché solo l'informazione premiata dai cittadini che acquistano il giornale finanziano le case editrici, come l'eliminazione dell'ordine annichilirà il potere di lobbi. Comunque vanno sanzionate le calunnie, diffamazioni e false notizie

Nicola Ciulli 13.09.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

E a quando una Rai indipendente dalla politica con un solo canale e senza pubblicità?

Carlo M. 13.09.18 12:25| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo...ma datevi una mossa, perché spero vi sarete accorti che i pidioti e gli ordini del maffiosetto di ard-core sono per impedire qualsiasi "cambiamento"

rolando c. Commentatore certificato 13.09.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Avanti come i caterpillar senza nessuna pietà per questi vigliacchi bugiardi patentati.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 13.09.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Caro Crimi, tutto quello che scrivi lo condividiamo e ne siamo consapevoli da molto tempo.
Ora però dovete agire, al più presto, basta fare annunci.
Vogliamo i cambiamenti promessi, basta dare soldi e agevolazioni a questa categoria.
E la riforma Rai, che fine ha fatto?
E' vero che la Lega si deve mettere d'accordo con Berlusconi, per accettare Foa?

newmail ***** Commentatore certificato 13.09.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro Crimi,

ma questo ce lo stiamo dicendo da anni, per favore basta post.......

QUANDO PRESENTERETE UNA LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI?

QUANDO PRESENTERETE UNA LEGGE SULL'EDITORIA E SU UNA INFORMAZIONE PIÙ DEMOCRATICA?

Forse non te ne sei accorto, ma il bastone dalla parte del manico lo abbiamo noi.

Datti una mossa, grazie.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 13.09.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Vito, gli italiani sono meno stupidi di quello che sembra, fanno semplicemente buon viso a cattiva sorte.
Le tue affermazioni sono tutte giuste, è risaputo, ma la domanda è: a chi conviene tenere in piedi questo sistema?
La risposta è scontata: un po' a tutti, per la serie "non facciamoci male" oppure "volemoce bene", fai tu!
In sintesi: le rivoluzioni non sono gradite, i rivoluzionari si devono rassegnare!
Stavolta invece si devono rassegnare loro!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 13.09.18 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Un vero groviglio e conflito di interessi , siccome la stampa deve essere libera non sarà facile venirne fuori
Secondo me ci vorebbe unA TV nuova in cui sia divulgata solo la notizia senza commenti ne argomentazioni nascoste ,non saprei veramente come risolvere questa cosa .

francesco s., Coreglia antelminelli Commentatore certificato 13.09.18 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Io vendo patate,e mi son ritrovato alle volte di vendere delle patate che il pubblico non riteneva buone nonostante io le declamassi come ottime. Non ho ricevuto nessun aiuto o privilegio perchè piazzassi il mio prodotto.
Poi ho cambiato la qualità del mio prodotto ed immediatamente i clienti mi hanno premiato acquistandomi tutto il prodotto e non solo,ma mi hanno talmente incentivato che ho fatto nuovi investimenti per dare ai clienti anche
prodotti diversi dalle patate ma sempre legati all'agricoltura.
Cari signori perchè dovrei lavorare se ho chi mi paga per dare un prodotto da schifo?

Giuseppe Fadda Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 13.09.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIZIONE DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI, CON PRIVILEGI CORPORATIVI DALL'EPOCA DEL DUCE?

Antonio Pitzeri 13.09.18 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che sia inutile, a questo punto, anche distinguere tra editori puri e impuri. Un giornale non dovrebbe avere proprio nessun ''padrone'', perché è impossibile dimostrare i conflitti di interessi e corruzioni quando sono di natura clientelare e amicale.
I giornali dovrebbero essere costituiti come cooperative, quelle vere, intendo, e ogni giornalista unico responsabile di quello che scrive. Inoltre si dovrebbe obbligare per legge a pubblicare in prima pagina le ''SCUSE UFFICIALI'' in caso di fakenews; questo dovrebbe valere anche per le televisioni.
Un'altra cosa importante da fare sarebbe stabilire un ''prezzo standard'' per ogni inserzione pubblicitaria su qualsiasi giornale e sorteggiare il giornale che la pubblicherà, in modo da non creare clientele fisse e finanziare egualmente ogni giornale, con una redistribuzione equa degli introiti pubblicitari.

Mi rendo poi conto che, come dice l'amico travagliato, un buon giornalismo di inchiesta ha dei costi, ma sinceramente non saprei davvero quale soluzione si possa trovare.....
Una cosa è certa: il sistema del finanziamento pubblico ha fallito, quello privato altrettanto; non ci resta che provare la carta delle INFO-COOPERATIVE!

->>> E quando falliranno anche queste....... impareremo a fare a meno della verità e diventeremo l'OLTREUOMO di Nietzsche!

P.S.
oppure, per i nostalgici dei tempi antichi, potremmo tornare al sistema del "trummetta 'a Vicarìa"......

......(sarebbe il banditore pubblico per strada munito di trombetta).

Il Barone Zazà 13.09.18 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Le Libertà di stampa e di espressione sono le FONDAMENTA della DEMOCRAZIA.
A tal proposito, e per dare il buon esempio, consiglio al Movimento di ripristinare il Forum, che è stato presente sul sito (Movimento5stelle.it) da 5 anni a questa parte, e poi misteriosamente chiuso lo scorso febbraio.

Dante Bertello Commentatore certificato 13.09.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Avanti così! Non fatevi intimidire dal vero regime che ha distrutto questo paese, avanti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 13.09.18 10:28| 
 |
Rispondi al commento

AVANTI avanti avanti senza paura ,in tv si vedono solo i trombati dalle elezioni ,come se fossero ancora al governo.Questo é inaccettabile e riluttante.
P.S. Ma la nomina del presidente Foa che fine ha fatto ?

Stefano 13.09.18 10:16| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori