Il Blog delle Stelle
Via il numero chiuso da medicina, fuori i dirigenti politicizzati dalla sanità e nuove assunzioni: ecco il piano per la Salute del ministro Giulia Grillo

Via il numero chiuso da medicina, fuori i dirigenti politicizzati dalla sanità e nuove assunzioni: ecco il piano per la Salute del ministro Giulia Grillo

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 289

di Giulia Grillo, Ministro della Salute

Da quando sono ministro della Salute mi sono subito concentrata sul tema della carenza di medici, ereditato da anni di disattenzione dei precedenti governi e da un'errata programmazione. Stiamo già lavorando su norme per sbloccare le assunzioni, superamento del numero chiuso in Medicina e misure per mandare via i dirigenti politicizzati, premiando invece merito e reali competenze.

In tantissime aree del Paese, per alcune discipline medico specialistiche i concorsi vanno deserti, i candidati non partecipano (come nel caso di Parma con zero partecipanti) e quasi ovunque partecipa un numero esiguo.

Sapete perché? Le norme che regolano l’accesso al nostro Servizio sanitario nazionale hanno da decine di anni previsto che un medico debba avere per forza una formazione dopo la laurea e l’esame di stato, peccato però che si sono fatti male i conti e non hanno formato sufficiente numero di specialisti e medici di medicina generale.

Il risultato è che in tutti questi anni, mano a mano che il problema cresceva e la politica lo ignorava, ogni Regione e ogni ASL si è barcamenata inventando soluzioni “creative” quasi mai un normale contratto di lavoro stabile.

Per risolvere il problema e per non arrivare al blocco o all'interruzione dei servizi, dobbiamo agire riformando in maniera strutturale il sistema di formazione e di accesso, ma serve tempo. Per tamponare la situazione, stiamo lavorando a una misura urgente che consenta di partecipare ai pubblici concorsi ai medici che hanno maturato un’adeguata esperienza nell'area dell’emergenza, seppur con contratti precari e senza specializzazione. Non vogliamo che chi ha salvato fino ad ora il sistema rimanga fuori per norme inadatte. Questa è la filosofia dello #sbloccaconcorsi per dare più peso alla reale competenza che alla carta.
A volte se i migliori cervelli fuggono all'estero, è anche colpa nostra. E io non voglio più che accada!

Non nascondiamoci dietro un dito, gli stipendi in tanti altri Paesi che oggi rubano i nostri migliori professionisti, sono più alti. La prossima settimana ho convocato al Ministero i sindacati proprio sul tema del contratto, fermo da quasi 10 anni.

Ci stiamo occupando però della questione formazione del personale medico, sia sulla formazione pre-laurea che post. Infatti, oggi le norme che regolano l'accesso alla facoltà di Medicina possono essere migliorate, c’è il rischio che resti fuori chi magari sarebbe diventato un grande medico. Rivedremo le modalità di selezione, ad esempio prendendo spunto dal modello francese che prevede libero accesso al primo anno e sbarramenti successivi in modo da premiare il merito. Anche in questo modello ci sono dei pro e contro, ma può essere una buona base di partenza per migliorare il sistema attuale.

Per quanto riguarda il post laurea invece, stiamo strutturando una soluzione che si basa sul calcolo delle reali necessità del sistema in modo tale da evitare carenze e fughe dei nostri giovani in altri Paesi.

Un altro nodo che intendiamo sciogliere è quello dell’incompatibilità che non consente a un medico di famiglia (MMG) in formazione di svolgere altre mansioni. A 28 anni, dopo anni di studio intenso, con 800 euro al mese non si può pensare al futuro.

Vogliamo riportare la meritocrazia nella sanità e mettere in cantiere riforme strutturali che riportino il Servizio sanitario nazionale ad un livello superiore. Dopo 30 anni di immobilismo e cattive riforme, non è facile, ma ci stiamo mettendo tutto l’impegno possibile e presto si vedranno i primi risultati. Alla sanità non bisogna tagliare fondi, ma i dirigenti nominati dalla politica, è nel contratto e lo faremo.

La mia ristrutturazione del Servizio sanitario nazionale continua, e come dico sempre, siamo solo all'inizio. E nella legge di bilancio vedrete...



bannerdoni5s2018.jpg

23 Set 2018, 12:40 | Scrivi | Commenti (289) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 289


Tags: giulia grillo, medici, medicina, numero chiuso, sanità

Commenti

 

Cara Ministro,
mi può chiarire cos'è cambiato rispetto a questo video?
https://www.facebook.com/GiuliaGrilloM5S/videos/avete-voluto-fare-questo-decreto-legge-sui-vaccini-senza-alcun-confronto-voterem/1737336796307318/
Ora la Scienza e l'OMS sono un dogma?
Vogliamo ancora unire Salute ed Educazione?
State continuando a perdere voti da tutti i fronti: personalmente ne conto almeno una decina in meno! Ma indicativamente faccia due conti con tutti quelli che l'hanno votata per eliminare questa obbligatorietà assurda o comunque questa discriminazione dei bambini non vaccinati in campo educativo e non solo!

Luigi Pellico 01.10.18 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al ministro Giulia Grillo
In tantissime aree per alcune discipline medico specialistiche i concorsi vanno deserti,(come a Parma 0 partecipanti)e quasi ovunque in numero esiguo MA PERCHè ormai si sa già chi vince e chi partecipa “figuratamente” pensa che può acquisire un posto nella turno d'esame successivo) Certo la previsione di formazione specialistica ha teso a formare una casta ospedaliera mentre mancano anche medici di medicina generale ( di cui manca la specializzazione )o hanno quella di branca, che li rende subalterni agli specialisti ospedalieri)
infatti dove sta scritto che il medico (vergognosamente detto di base ) non possa fare l' ECG e l'ECO sapendoli correttamente interpretare: de essere solo il cardiologo ?
LEI GIUSTAMENTE SI STA occupando però della questione formazione sia sulla formazione pre-laurea che post. L'accesso alla facoltà di Medicina può essere migliorato, (modello francese) premiando il merito.Per quanto riguarda il post laurea invece, stiamo strutturando una soluzione che si basa sul calcolo delle reali necessità del sistema in modo tale da evitare carenze e fughe dei nostri giovani in altri Paesi.
Un altro nodo che intendiamo sciogliere è quello dell’incompatibilità che non consente a un medico di famiglia (MMG) in formazione di svolgere altre mansioni. A 28 anni, dopo anni di studio intenso, con 800 euro al mese non si può pensare al futuro.MA INSISTO SULLA SPECIALITA' DI MEDICINA GENERALE : che deve garantire una attività di diagnosi e cura a livello ambulatoriale (in ogni località del Paese CON una medicina di gruppo (reale, non formale o burocraticamente attivata).
Da ex medico condotto (fra i gli ultimi 20 medici condotti nominati per concorso nel 1980) ricordo che facevo (in zona terremotata) Ecg, e semplici esami ematochimici (il tablet + eco nonc'era) oltre a medicazioni e suture (MENTRE oggi perfino per un tappo di cerume si va dall'otorino)

Carlo ., Padova Commentatore certificato 30.09.18 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo sig.Ministro, finalmente alla sanità un Ministro come tante persone comuni che hanno saputo dare tanto al movimento e che nel suo caso ha tutti i requisiti per andare avanti in modo impeccabile, consigli e suggerimenti cè ne sarebbero tanti, ma preferisco guardare e valutare anche nel breve tempo se riesco a fare visite specialistiche senza aspettare mesi e mesi e senza avere diagnosi per confusione mentale di tantissimi suoi colleghi medici.
Credo che per quanto lei e tutto il nostro movimento ci metta impegno e dedizione, non si risolverà al sud... e mi permetto di dirlo, perchè ci sono maree di inetti e "castisti" radicati da anni di supremazia ai posti cardini delle migliori strutture pubbliche campane, persone che se non le conosci, non riesci neanche a prenderti un appuntamento con un infermiere...
Sig. MINISTRO, ha mai pensato di analizzare dal basso il funzionamento di queste strutture? Hai mai pensato di commissariare la maggior parte degli ospedali campani e ripeto campani perchè ne ho una conoscenza diretta?
Credo che potrebbe essere molto impopolare fra la casta della sanità campana, ma dovrebbe approfondire questo discorso, io son qui e se serve dedico tutto il mio tempo a disposizione per portarLe a conoscenza delle tantissime irregolarità che si stanno perpretando... " ci sono tanti concorsi a Prof. Ordinario qui a Napoli, quanti ne vogliamo analizzare per vedere come si comportano, dando l'esempio ai piu giovani rampolli di scuderia " mi perdoni Sig. Ministro, ma sono stanco di raccomandarmi per avere quello che mi spetta, pagare visite specialistiche costose e dopo circa un anno non capire cosa mi stia succedendo... Questo succede a chi conosce come me professori e luminari... figuriamoci quei poveri cittadini che vedo in interminabili code aspettare per poter solo parlare di un eventuale dolore etc.. non ho piu parole, sono solo esterefatto e addolorato per questa che dovrebbe essere una professione d'elite! Auguri sig. MINISTRO


Cittadino Grillo, nonché Collega, approvo in toto gli indirizzi che stai proponendo, anzi, aggiungerei oltre all'apertura completa alla facoltà di medicina e le incompatibilità tra pubblico e privato di fare il possibile per escludere la sanità dall'ingerenza politica. Primo passo nomina dei Direttori Generali che per forza rispecchiano le forze politiche regionali con la cascata delle occupazioni dei posti di potere che oramai rendono gli Specialisti Ospedalieri uno strumento in mano ai politici. Nomine apicali esclusivamente politiche e solo eccezionalmente per meritocrazia. Bisognerebbe che Lei , Ministro , prenda in mano tutta la legislazione sulle organizzazioni delle strutture sanitarie, Unità Operative, Dipartimento???, Azienda, Regione. Troppa sperequazione,inoltre, tra forza amministrativa finanziaria e attività sanitaria viviamo quotidianamente vessazioni burocratiche che ci rendono il lavoro sempre più difficile e tale disaffezione si concretizza in una ricerca esasperata di arrivare alla pensione anche quando la professione e quindi il bene del paziente è stata ed è la nostra unica motivazione . In concreto, sono belle le parole meritocrazia, via la politica e via la burocrazia dalla sanità ma con un atto di coraggio tutto ciò si può ottenere riportando il potere decisionale ai Medici e a tutti gli operatori sanitari . Prendiamo esempio dalla organizzazione degli ospedali negli altri paesi, organi indipendenti finanziati oltre che dal pubblico dai privati che non possono interferire sull'operato dei medici e che toccando con mano la carriera del medico residente possono operare promozioni o declassamenti del Medico e non già in base al colore politico di essi.
Felice di avere questa opportunità la ringrazio della attenzione che mostrerà nel leggere queste note

Ciro Ammirati 28.09.18 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Si parla di tutto ma non ho ancora sentito parlare di scuola. Quella scuola che non è fatta solo di insegnanti ma di chi realmente ci lavora il personale ATA amministrativi, tecnici e ausiliari (bidelli).

Salvatore Milazzo 28.09.18 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Cara Giulia dono terry di bg e ci conosciamo da tempo!! Devi applicare la DE 93/16 IN MODO CHE I NS MEDICI ENTRINO IN GRADUATORIA REG. LE x assegnazione Mmg avendo i requisiti previsti da DE e dopo essere nel SSN da 20 anni in sostituzione del corso (che ad oggi è una farsa) tale operazione stabilizza i medici italiani e a costo O!! Così andiamo come M5S a smantellare la lobby mafiosa creata da fi e pd nel tempo con fimmg! Io ho tutto e ti posso comprovare ciò che dico! Almeno tra noi fidiamo x non sbagliare ancora e continuare sto MAFIA!!!! UN ABBRACCIO A PRESTO TERRY

Valduga M.Teresa 28.09.18 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Il numero chiuso, non sempre garantisce la selezione di studenti più vocati e più preparati per affrontare la professione medica.
Il problema potrebbe essere risolto con la liberalizzazione delle iscrizioni e la propedeuticità del superamento di tutti gli esami del primo anno per poter accedere alla iscrizione al secondo anno di medicina.

Rocco Carmelo Orlando 28.09.18 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me sarebbe opportuno che i medici che operano negli ospedali non possano esercitare, sempre negli ospedali e con le macchine pagate da tutti, a titolo privato.
Non è possibile che bisogna aspettare mesi per una visita e se la faccio privata il pomeriggio del giorno seguente c'è posto. Magari con lo stesso dottore e nello stesso ospedale o clinica pubblica.
basta se uno vuole fare il medico privato si apra una clinica e si comperi le macchine slauti Mauro Pippa

Mauro Pippa 28.09.18 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Bene per tigliere il numero chiuso. Bene per riformare i concorsi. Attenzione pero. La politica nella sanita e' presente nella direzione economica degli ospedali con economisti che non essendo medici non hanno la capacita di capire la priorita di spesa. Sono quelli che invece di assumere e stabilizzare preferiscono chiere al personale sanitario turni da 24 ore. Indoviamo un po su chi ricade tutto questo? sui cittadini pazienti che non hanno chiesto di ammalarsi e cge sono solo numeri per questi economisti dei piani alti. ridiamo il governo degli ospedali ai medici!

undefined 28.09.18 09:54| 
 |
Rispondi al commento

è un'ottima iniziativa, bisognerebbe eliminare i numeri chiusi a tutte le università in modo che il diritto allo studio sia garantito a tutti

FILOMENA CARLEO 28.09.18 09:13| 
 |
Rispondi al commento

Cara ministro, mi aspetto da Lei ancora la riapertura dei punti nascita e dei reparti di pediatria chiuse da Renzi.
Quando avverrà?

Vincenzo D. Commentatore certificato 27.09.18 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente un politico che comprende l'inutilita' e i danni del numero chiuso in qualsiasi facolta'....ne stiamo pagando stupidamente il prezzo.Futuri bravi medici espulsi dai test di accesso, medici imprepatati perche' non motivati che hanno superato i test.Ricordo che molti scenziati vincitori di premi nobel non erano bravi alle scuole superiori....e successivamente ...superarono tutti i loro colleghi divendando delle eccellenze!!!

Felice d'Adamo 26.09.18 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Signor Ministro, ma le prerogative del M5S non sono i bisogni del popolo e non i bisogni delle categorie di persone??? Quindi se così dite e predicate in giro, avreste dovute prendere, sig. ministro, in considerazione i bisogni delle persone malate di tumore che continuamente con costi elevatissimi vengono uccisi dalla chemioterapia senza scampo. Si faccia per questi argomenti, una lettura degli scandali riportati da Report, dal dott. Marcello Pamio, dal dott. Marco Pizzuti, e dalle letture sopratutto dei risultati ottenuti da altre terapie riportate in letteratura scientifica mondiale ( ad es. MDB ) che è stato sabotato e distrutto proprio dalla Sanità Italiana.Gentile Ministro mediti...

Leonida Abbatiello 26.09.18 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Formare un Medico ed essere Medico "oggi" non è facile, pertanto , chiunque vorrà intraprendere questa professione deve sapere che senza PASSIONE non si può essere veri Medici. Ben venga il proposito del Ministro Giulia Grillo di aprire a tutti le porte della Facoltà di Medicina ponendo però un freno meritocratico a coloro che nel primo anno di studio dimostrano di non avere la necessaria Passione e Predisposizione per proseguire nell'ambito medico. Altrettanta straordinaria attenzione occorre dare al Ministro in campo VACCINALE riconoscendole l'introduzione del vaccino obbligatorio MONOVALENTE , applicazione sin'ora ignorata dal precedente Ministero favorevole, invece, solamente alla discutibile vaccinazione esavalente e decavalente in assenza di non accertate epidemie.

luciano m., sassari Commentatore certificato 26.09.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia dei vaccini FARA’ PERDERE VOTI AL MOVIMENTO, a giudicare dalle voci e dai commenti circolanti nelle strade, negli uffici, nei blog, nei social network. C’è chi – ORA DELUSO - lo ha votato proprio per la sua posizione “alternativa” rispetto alla famigerata legge Lorenzin. E l’opposizione marcia sopra questo argomento, molto dibattuto nel nostro Paese e anche in modo strumentale ovviamente! I vaccini contengono sostanze altamente tossiche e cancerogene (vedi mercurio, formaldeide, cellule di feti abortiti, cellule di insetti non meglio specificati ed altre). Personalmente ho condotto una ricerca e sono risultate ben 109! Chi vuol farsi vaccinare lo faccia, a suo rischio e pericolo, e dunque prima si informi…e pensi. L’uomo non è certo nato con un corpo da bombardare e avvelenare con queste sostanze in previsione di un virus che – forse – potrebbe attaccarlo. Circolano anche strane ipotesi: forse potrebbero modificare anche il suo DNA? Forse potrebbero indebolire proprio il suo sistema immunitario? Forse c’è un disegno che passa sopra le nostre teste? E perché negli ultimi 2 anni sono morti tanti bambini vaccinati? E perché ci sono medici che li sconsigliano (compreso quello contro il papilloma virus)?
E poi siamo tutti uguali ma tutti diversi, ogni persona reagisce in modo differente a qualsiasi farmaco: perché non prevedere test per le allergie o le intolleranze ai componenti? E gli adulti, in particolare il personale sanitario e circolante nelle strutture ambulatoriali e ospedaliere, pubbliche e private, è invitato a sottoporsi a vaccini vari come i bambini?

m.rita nucci Commentatore certificato 26.09.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

A BEPPE CON SIMPATIA:
OGNI PROMESSA E' UN DEBITO LA DEMOCRAZIA VUOLE CHE TUTTI POSSANO EMANCIPARSI CULTURALMENTE ANZI E' UN DOVERE, E BENE ALLORA CHE SI APRANO LE PORTE DI TUTTE LE FACOLTA' LIBERAMENTE E CHE OGNUNO POSSA SCEGLIERE GLI STUGI CHE PIU GLI SI CONFANNO NON DOBBIAMO PERMETTER AD ALCUNI DI IMPEDIRE DI SCEGLIERE I PROPRI STUDI.
CON SIMPATIA ROBERTO

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 26.09.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Consiglierei al ministro Grillo da collega medico, da cittadino e da elettore, di concentrarsi sulle cose concrete da fare in campo sanitario piuttosto che rilasciare dichiarazioni a volte contradditorie soprattutto in campo vaccinale, che lasciano perplessi sulla veridicita' della notizia stessa e che offrono il fianco alle critiche dei soliti noti della politica e di certo giornalismo, personaggi che non aspettano altro che presentare il suo "modus operandi" confuso e incerto. Paolo Caruso (Palermo)

PAOLO CARUSO 26.09.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

trovo oltre che giusto professionalmente responsabile, ma non solo nella sanità, ma in tutti i campi che si deve accedere con concorso in qualsiasi ambito lavorativo perchè solo così si premia i più preparati. E' pur vero che, a volte, come purtroppo succede adesso che tanti lavoratori vengono assunti a tempo determinato e a volte ci restano fino alla pensione.
Trovo giusto eliminare tutti i tipi di preselezione per accedere ai corsi di laurea.
In ambito sanitario, in particolare per il personale infermieristico, ed io ho qualche esperienza, i concorsi si fanno, quasi esclusivamente al nord, mentre soprattutto al sud si va avanti con avviso pubblico e quando c'è qualcuno che interessa al politico di turno si stabilizza usando criteri che si adattano alla persona interessata.
Si deve assumere con concorso e lo si deve fare , non solo sporadicamente, ma ogni volta che c'è la necessità.
Poi leggo che è previsto la soppressione dell'ordine dei giornalisti; ma non capisco la presenza degli altri ordini a cosa serve? forse a sistemare alcune persone. Non capisco l'ordine degli infermieri a cosa serve.
Quando si partecipa ad un concorso, ed in generale, quando si ha diritto ad un qualsiasi beneficio sia giuridico che economico, si devono fare i dovuti controlli, come reddito o titoli di studio e non con le solite autocertificazioni. Vedi Lauree ed altri titoli fasulli.
Io sono fiducioso che le cose vadano cambiate ed in meglio per dare un pò di dignità agli ultimi che stanno aumentando sempre di più.
Vi auguro un buon lavoro e soprattutto illuminato.

rosa bisceglia 26.09.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Ministro!
Andrebbero aboliti gli ordini dei medici, a che servono? abolire la grande truffa dell’ENPAM!!!

Manna Luigi 25.09.18 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Salve ministro Grillo,

Sono favorevole alla eliminazione di barriere al sapere e vorrei aggiungere che anche chi è dentro e chi frequenta altre facoltà purtroppo oggi deve focalizzarsi su ciò che serve per passare l'esame e non può studiare ciò che serve ai cittadini e/o lo appassiona.

La cittadinanza è completamente presa in giro da titoli accademici che garantiscono più la forma del contenuto.

Il sapere è un diritto e l'accesso dovrebbe essere libero a tutti.
Da quando nasci a quando muori.

Al contrario la "carta" attestante un sapere/competenza è innanzitutto una garanzia/diritto della collettività e non di chi studia.

Le scrivo perchè, pur sapendo che Lei e il governo non siete responsabili di questo status quo che non riguarda solo la facoltà di medicina, penso che la modifica di questa prova di selezione sia una occasione per rivedere anche il resto con lo sguardo e il cuore che puntino alla bellezza dell'essere umano.

Lasciando fuori tutti i problemi corruttivi connessi all'animo umano,
oggi è una presa in giro dannosa, continuare a sostenere o avallare il fatto che un essere umano, anche onestissimo, sia in grado in pochi minuti e senza cali di prestazione di verificare che tutto il necessario alla cittadinanza sia stato appreso e che questo resti nella memoria dell'esaminato.

L'uomo non è adatto per fare grandi "scansionamenti" su grandi numeri e restituire valutazioni veritiere e puntuali come un antivirus. Semplicemente non può.

E tutti i rimedi utilizzati favoriscono le personalità antisociali di chi se ne frega di saper o saper fare, ma solo del pezzo di carta e dei benefit connessi e mette in atto tutto ciò che serve per lo scopo. Un po' come fa una cellula neoplastica. Non è cattivo in se, è egocentrico.

E le prove circolano. Anche solo Google e Fb hanno una mole enorme di dati che spiegano perchè questo sistema di istruzione, verifica e selezione affidati agli stessi attori, finisce con l'essere nocivo.

Viviana 25.09.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OCCORRE ANCHE UNA POLITICA DI SENSIBILIZZAZIONE ALLA
PREVENZIONE .
molta gente a rischio andrebbe sensibilizzata e MOTIVATA per una piu sana alimentazione e per uscire dalla sedentarieta !!!

davide strozzi 25.09.18 14:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Netta divisione tra sanità pubblica e privata


Introduzione delle cure odontoiatriche di base

Il Barone Zazà 25.09.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento

e infatti è arrivata " la bufera" sulla grillo ...

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.09.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Va bene premiare la preparazione con adeguato stipendio, sempre che il medico non voglia avere due forni :l'ospedale e il privato. Aprire le porte a tutti quelli che vogliono fare la professione, e' giusto , ma occorre una soluzione di selezione
( non sui quiz ), ma con un esame serio per comprendere chi davvero ha delle chance per andare avanti. Non sono invece d'accordo per immettere dottori che non hanno conseguito specializzazioni, e che magari sono solo in grado di firmare ricette.

Francesco De Rita 25.09.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto riguarda il numero chiuso alla facoltà di medicina sarebbe stato opportuno trasformarlo nel corso degli anni in numero programmato in senso stretto così da bilanciare ingressi e pensionamenti, evitando a distanza di anni di ritrovarsi a breve con un esiguo numero di professionisti di cui molti non specialisti visto il collo di bottiglia in cui sono intruppati molti medici per l' accesso alle scuole di specializzazione. E' chiaro che la mancanza di medici interesserà dapprima le zone piu' disagiate del paese (comunità montane,isole minori ecc.) ma successivamente senza una dovuta e seria programmazione si estenderà magari a macchia di leopardo a tutto il territorio nazionale. Qualche volta nella vita ritornare sui propri passi è un indice di coraggio e di saggezza; per cui, a mio avviso, si potrebbe abolire il numero chiuso, limitando l' accesso a medicina ai soli studenti provenienti da licei classici e scientifici con graduatorie legate al curriculum scolastico e alla votazione finale del quinquennio. Un ulteriore valutazione potrebbe essere attuata con gli esami del primo biennio al corso di medicina. Penso che solo così, non esistendo la perfezione, si potrà contare sulla quantità e sulla qualità dei futuri medici. Un capitolo a parte merita il problema legato alla mancanza o alle limitate prestazioni specialistiche in campo odontoiatrico (protesico implantologico) a cui il SSN non ha mai dato risposte, favorendo così gli interessi economici dei privati a scapito dei cittadini utenti. Paolo Caruso (PALERMO)

PAOLO CARUSO 25.09.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Egr. Sig.ra Ministro, desidererei sapere il suo pensiero, sempre riguardo agli sprechi/costi della Sanità, riguardo ad un necessario censimento di tutte le USL ed ASL nonché Ambulatori Pubblici che operano in strutture private per i quali si pagano fitti esosi anziché ospitarle in tutte le strutture già di proprietà pubblica quali ex csserme, ospedali, scuole, ecc. Non sarebbe un risparmio di poco conto, glielo assicuro e questi soldi potrebbero essere destinati a migliorare l'assistenza. Cordiali saluti. Umberto Dolce

Umberto D 25.09.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

secondo me anche se all'universita' si iscrive chi non la finira' mai, attuandosi cosi' automaticamente una "selezione naturale" senza bisogno di quiz o altre macchinosita', anche se lo studente porta a termine solo una parte degli studi e' comunque cultura, una crescita personale che non lo condurra' ad esempio ad essere un medico, ma lo arricchira' interiormente e culturalmente.

nella vita tutto serve, anche solo un anno di universita'.

non deve essere lo stato a decidere chi puo' frequentare e chi no, non puo' avere il potere di decidere chi puo' studiare, imparare, chiedere, sapere, anche solo provarci, e chi no.

carlo 25.09.18 10:19| 
 |
Rispondi al commento

io non credo che il problema sia il numero chiuso, è una selezione come tutte le selezioni può essere arbitraria ma come lo può essere il voto di maturità dove si inizierà a parlare di scuole più larghe di voto e di quelle più strette di scuole di serie A e di serie B. lasciamo il numero chiuso magari ampliandolo e lasciamo i test ma evitiamo le caste evitiamo le fughe anticipate dei test facciamo dei test più confacenti ai percorsi di studio...mi sembra tutto così semplice e banale ma le cose più semplici non vengono mai prese in considerazione ognuno vuole essere innovatore considerando il vecchio sempre sbagliato...

Carmelina D., MIRABELLA ECLANO Commentatore certificato 25.09.18 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Carissima Giulia Grillo
Continua...Il voto di Diploma ha un valore predittivo superiore ai quiz, con i risultati positivi del corso di studio universitario (Studi di Alma Laurea dell’Università di Bologna: prof. Andrea Cammelli; ma anche studi statistici del prof. Emilio Sergio Curtoni–Torino-(Pedagogia Medica), del prof. Giuseppe Familiari–Roma-La Sapienza-(Medicina e Chirurgia). I professori di Liceo, gli esaminatori della Maturità, sono più galantuomini dei Quiz di ammissione all’Università. E’ giusto abolire i quiz di ingresso e utilizzare per l’ammissione i voti di Maturità, così diminuirebbero le polemiche e le accuse all’Università e alla Facoltà di Medicina. Si avrebbero studenti più bravi e si eviterebbero spese. In alternativa, se non si vuole rinunziare ai quiz, si potrebbero effettuare i test dopo aver selezionato, in base ai voti di Maturità, un numero di partecipanti doppio rispetto ai posti disponibili (a livello nazionale circa 20000 candidati per circa 10000 posti disponibili ogni anno).
Tieni presente che il motivo per cui, attraverso gli anni, dagli anni ‘90 in poi, la valutazione della scuola media superiore, della MATURITÀ è stata progressivamente ridimensionata e poi esclusa, risiede nel fatto che si è visto, che, se si dava importanza alla valutazione della scuola media superiore, al voto di MATURITÀ, molti figli di colleghi non sarebbero entrati nella Facoltà di Medicina (Pietro Gallo).
Leonardo Venezia ricercatore universitario Università di Modena e Reggio Emilia.

Leo 25.09.18 05:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissima Giulia Grillo.
Bene abolire il numero chiuso o “programmato” che dir si voglia: c’è troppa corruzione in Italia. Io avevo proposto il “numero consigliato”.
Se però non sarà possibile abolire la restrizione degli accessi al Corso di Laurea in Medicina per il rischio di disoccupazione medica DISPERANTE che imperversava in Italia prima, allora ricordati di utilizzare per la valutazione degli aspiranti medici, la valutazione della scuola media suoeriore, del voto di MATURITÀ.
La prova di ammissione a Medicina cosi come adesso è strutturata non seleziona, in due ore con 90 domande, i migliori studenti. Il voto conseguito all’esame di Maturità ha capacità predittiva superiore al test di ammissione. La prova di ingresso può essere sostituita con una graduatoria dei voti conseguiti alla Maturità. L’obiezione che è stata fatta e che ha portato all’abolizione del punteggio dei voti conseguiti alla Maturità, alla cancellazione del “bonus Maturità”, è stata: le scuole di provenienza non presentano uniformità di giudizio; il voto di certe scuole private, di certe scuole del SUD, non può essere paragonato al voto conseguito in certi licei altamente qualificati del NORD. Orbene cosa hanno dimostrato gli studi statistici sui laureati che hanno sostenuto la prova d’ingresso a Medicina? Che gli studenti più brillanti nel corso di studio, quelli che hanno conseguito il miglior voto di laurea non sono stati quelli che hanno avuto un più alto punteggio ai quiz di ingresso ma quelli che hanno avuto il voto più alto alla Maturità. In termini scientifici la correlazione è maggiore con il voto di Maturità e minore o minima con il punteggio conseguito con i quiz di ammissione.
Segue..
Leonardo Venezia Ricercatore Università Modena Reggio Emilia.

Leo 25.09.18 05:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ministro,
IO DICO NO ALLA SCIENZA VARIABILE...anxhe alla sua a MODULAZIONE ELETTORALE.
Quando siamo stati chiamati a votare per le elezioni del 4 marzo 2018 ho creduto a quello che era stato sempre detto riguardo i vaccini e la legge Lorenzin; ho creduto alla posizione condivisa dal Movimento 5 Stelle per il disegno di legge Taverna che escludeva qualsiasi obbligatorietà e coercizione; ho creduto alle posizioni critiche espresse, anche da lei nell'atto di risoluzione n. 7-00864 del 04/12/2015 contro la mancanza di elementi di certezza, notizie e sicurezza dei vaccini; per il " conflitto di interesse tra le case farmaceutiche e chi è chiamato a decidere o ad esprimere pareri sull'immissione in commercio dei vaccini";
per "gli studi clinici e scientifici sui quali si basano tali decisioni" che non possono "assolutamente derivare essenzialmente da informazioni fornite dalle stesse case farmaceutiche che producono i vaccini".
Ora, non abbiamo scuse: dopo 11 anni siamo al Governo del Paese. È il momento di liberarlo dalla corruzione culturale, politico e finanziaria....a cominciare dal settore di maggior profitto economico mondiale, più delle guerre, più del petrolio:. Tcca a noi, a lei spezzare il filo che lega la cura delle malattie agli interessi di borsa......tracciare il confine tra il sistema sanitario e quello insanitario, quello che cura la salute e quello che cura le malattie.
Non illudiamoci che sia cambiato qualcosa....e non dimentichiamoci di quei professori, medici e manager..... quelli che i magistrati hanno definito “la cupola dei vaccini”, quelli capaci di trasformare le epidemie in un'occasione per alimentare affari e carriere, in una commistione tra uffici pubblici e aziende private.
Siete stati votati per fare la differenza .....con coraggio e coerenza.... Niente scuse, ripristiniamo il sacrosanto principio di giustizia e sanità: NESSUNO DEVE ESSERE OBBLIGATO A CURE PERICOLOSE.
Noi non siamo la prolunga di Lorenzin. Sia coerente!!!

Nicola di Meo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 20:11| 
 |
Rispondi al commento

OK. Ministro avanti così ed essendo un medico spero che capirai tutti i problemi della sanità.
Tra tutti gli anni passati di queste ruberie, lobbi, sprechi, soldi buttati al vento con ospedali mai fini e mai aperti.
Avanti con ONESTA e giustizia e fermezza.

FRANCO GIACOMUCCI, ANCONA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 18:20| 
 |
Rispondi al commento

susanna tamaro , festa dell' europa . helsinki umbria nozionismo o scarsa memoria votai m5s perchè sentii dire a di Majo prevenire e meglio che curare allora cara ministro GRILLO lasci perdere la casta dei medici ,vaccini e azz vari e si concentri sulla salute degli italiani primo si pulisca l' aria con'l aria pulita avremmo meno cancri dicimoglielo al popolo che le masse legnose sono nella stessa lista dei cancerogeni glifosato e DDT ,che le carni rosse bruciate sono catrame che il fumo di sigaretta e incentivato vedi grande regione cancerogena pro reparti oncologici (veneto) , governata da lega , che i motori diesel sono cancerogeni lista 1 dal 2013 , che l alcool vedi vino è cancerogeno dal 1988 altro che due bicchierozzi di vino a pasto come sento dire da tanti medici si prevenisca ministro e risparmieremo miliardi in sanità altro che + medici fancazzari eppoi vietiamo questi merdosi raduni di auto d'epoca una puzza un 'inquinamento dell' aria indescrivibile si tuteli la salute basta curare il mv5stelle deve prevenire io questo faccio perchè il mv5stelle è l' ultimo treno della sera dopo avrà vinto il male ma se il male non mi viene l' ho già battuto civiltà educazione non violenza neanche verbale niente mozziconi per terra che sono stanco di raccoglierli niente auto d'epoca puzzolenti e fetide per strada niente auto accese da fermo con stronzetti che chattano al telefonino e niente autonomia al governatore del veneto procancerogeno e basta con questo mito della sanità veneta che prima ti ammala e poi forse ti cura basta medici pulite l aria ,pulite l' acqua pulite anche i ministeri che ho visto una carta per terra ciao m5s per sempre

Mario ., Padova Commentatore certificato 24.09.18 17:54| 
 |
Rispondi al commento

CARO ministro è possibile che una Regione (Marche) sia distributore unico di un farmaco (Velmetia) ? Tutto normale ?

terenzio eleuteri Commentatore certificato 24.09.18 16:12| 
 |
Rispondi al commento

LA RICERCA SCIENTIFICA IN ITALIA
In Italia alcune costose ricerche nel settore medico – biologico, surclassate già in partenza, sono state effettuate con metodiche del primo – Novecento. Altre sono state scopiazzate. Altre sono inutili, ma costose. Alcune fanno ridere, come quella sulla pigmentazione dello scroto, in individui di razza negra. Queste ricerche scientifiche hanno permesso fulminanti carriere universitarie. A quando una seria commissione d’indagine che ne riporti i costi ed i benefici? Alcuni Stati prosperano con gl’introiti sui brevetti scientifici, medici in particolare.

Giuseppe C., Sinalunga Commentatore certificato 24.09.18 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Brava ministro! Finalmente una persona pulita che pensa al bene comune.
Con l'attuale concorso delle specializzazioni mediche,partorito dall'esecrabile governo precedente,con il pretesto di combattere le baronie universitarie, hanno creato un assurdo in cui non viene considerato il tslento naturale.
"Vorrei fare il geriatra, abito a Torino, ma riesco ad entrare ad anestesia a Catanzaro, ci vado e l'anno prossimo riprovo.Eppure sono stato volontario per un anno all'ospedale di Novara e il primario mi ha detto con rammarico che se avesse potuto mi avrebbe assunto!.Certo che prima di questo aborto di concorso,con i vecchi baroni,se non il primo , il secondo o il terzo anno ce l'avrei fatta ad entrare a geriatria!" Uno dei tanti esempi.
Tutti gli Ospedali dovrebbero essere accreditati per la formazione specialistica, integrandola magari periodicamente con verifiche presso una sede universitaria.
Comunque ministro Lei mi piace perchè ha capito a pelle e a testa l'assurdità dell'attuale sistema.
Una mamma di un medico trentenne, laureatosi con 110 ancora nel limbo di non sapere cosa farà da grande.
Cari auguri a una neoMAMMA (le maiuscole non sono casuali)

gabriella ferdani 24.09.18 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro ministro mi auguro che riesca nel suo intento di togliere lo sbarramento all'iscrizione alla facoltà di medicina e chirurgia che a tutt'oggi avviene attraverso il test.

Antonella Iorfida 24.09.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Brava Ministro, ho già scritto mail in tal senso ai nostri rappresentanti locali e spero vi siano arrivate.
Vorrei che il movimento si battesse immediatamente contro lo scandalo del numero chiuso alle facoltà di Medicina.
I motivi principali sono i seguenti:
* In Italia mancano migliaia di medici e ne mancheranno sempre di più se non si provvede immediatamente.
* I test elaborati per la facoltà di medicina non sono uno sbarramento, ma un muro insormontabile per studenti che escono dai licei e che si trovano a dover rispondere a domande che nemmeno gli universitari capirebbero, del tutto fuori luogo rispetto ad un test che dovrebbe servire solo a selezionare delle menti elastiche, d'altronde se si iscrivono a Medicina lo fanno per apprendere durante il corso di studi e non perchè già sanno.
* I test delle altre facoltà , Giurisprudenza , Ingegneria , Professioni Sanitarie ecc.ecc. sono test giustamente mirati per studenti appena usciti dai licei e quindi di cultura generale.
* Questo metodo favorisce solo le famiglie più abbienti che possono permettersi corsi molto costosi organizzati solo per lucrare su un diritto mancato.
* Le stesse famiglie facoltose possono eventualmente mandare i loro figli in facoltà straniere ( anche lì lautamente pagate ) per fargli comunque proseguire il loro sogno, mentre quelle meno abbienti non lo possono fare.
*Stranamente in queste facoltà straniere " vedi Albania " vanno ad insegnare professori di Tor Vergata lautamente pagati che invece potrebbero insegnare agli studenti Italiani in Italia.
*Ma la cosa più grave ...assolutamente più grave ... e che si distruggono i sogni di ragazzi che vorrebbero per passione fare questa professione e si mandano invece avanti altri che hanno risposto a test inutili per la quale hanno sborsato soldi per la preparazione, seguendo il classico metodo Italiano dei furbetti abbienti che trovano mille strade per arrivare ad un risultato per una professione per la quale non hanno nemmeno tanta pas

Marco Aita 24.09.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Spero davvero che ce la facciate a fare una norma finalmente efficiente... purtroppo troppo spesso assisto alle capriole che ottimi medici compiono tutti i giorni per poter dare assistenza ai pazienti senza violare le regole

undefined 24.09.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Ministro,
vorrei aggiungere alla discussione che i medici di famiglia oggi non ti visitano nemmeno, subito partono con esami e visite specialistiche e così si è andato ad appesantire il sistema, quindi andrebbe rivista anche la figura del medico di famiglia. Inoltre il costo dei ticket è troppo alto, non è più un contributo ma un vero pagamento della prestazione. Se poi hai necessità di 3 accertamenti per una stessa problematica perché non prevedere il ricovero in day hospital e in una mattinata fai tutto? Mio marito ha delle apnee notturne e tra visite, analisi ed esami diagnostici si è dovuto assentare dal lavoro 5 volte: in questi casi prevediamo di raggrupparli in una medesima giornata. Buon lavoro

Katia69 24.09.18 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima Collega e Onorevole Ministro,
come docente anziano della Facoltà sono felice del Suo atteggiamento critico nei confronti del numero chiuso a Medicina. Si tratta di un argomento scottante, che vede spesso i professori universitari arroccati su posizioni che io non ho mai condiviso, invocando motivazioni a mio parere deboli circa l'incapacità recettiva delle strutture.
Nell'esperienza operativa, una serie di perverse concatenazioni hanno di fatto impedito alcuna reale selezione nel reclutamento delle professioni mediche, in quanto il superamento della prova di ammissione ha finora comportato quasi automaticamente il conseguimento della laurea. Questo perché uno dei principali parametri di valutazione positiva di un Corso di studio è proprio la percentuale di "successi", e il numero di Studenti fuori corso o rimandati agli esami deve, in un sistema autoreferenziale, essere ridotto al minimo.
E tutti sanno quanto incidano i privilegi economici nel poter accedere ai costosi corsi finalizzati esclusivamente al superamento dei test di ammissione.
La scelta di abolire il numero chiuso non è facile, in quanto comporterebbe un potenziamento notevolissimo del personale docente dei primi due anni del Corso di studio. La selezione avverrebbe in modo naturale e i numeri finali non sarebbero molto diversi da quelli attuali.
L'intero Corso di studio andrebbe riformato per ottenere migliori livelli di preparazione. Dal mio osservatorio privilegiato di docente del IV anno devo purtroppo constatare che molte nozioni indispensabili risultano già dimenticate malgrado voti elevati nelle corrispondenti materie, e, mi creda, è una cosa triste e preoccupante.
Le rappresento pertanto la mia solidarietà per un progetto così ambizioso, che potrebbe però invertire radicalmente il processo di deterioramento qualitativo degli studi medici.
Il re è nudo.
Con i più cordiali saluti e auguri di buon lavoro.
Vittorio Cavallari
Ordinario di Anatomia Patologica
Università di Messina

Vittorio Cavallari 24.09.18 12:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima scelta, la selezione deve essere fatta naturalmente, chi non studia rimane al palo

Tanino D., Reggio Calabria Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 24.09.18 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Era ora, la decisione giusta.
La lobby dei medici e dentisti che meno siamo e piu' facciamo pagare deve finire di dettare le regole.

lmauriello 24.09.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissima ministro della salute:
Vi sono ancora medici specializzati che dopo aver superato meritevolmente molti ostacoli, (numero chiuso,test d'ingresso per la specializzazione) e, pur avendo maturato esperienza e professionalità, si trovano ad una certa età,visto anche il lungo percorso richiesto dagli studi universitari e di specializzazione (come Lei ben sa),ancora precari anche perchè, per qualche mese, non hanno potuto usufruire del decreto Madia. Ora, alla luce del decreto dignità ma anche delle direttive europee in materia di lotta al precariato, non sarebbe giusto pensare a stabilizzare chi al 31-12-2018 abbia compiuto 36 mesi di servizio?.
Grazie per l'attenzione.

Adele Carullo 24.09.18 12:15| 
 |
Rispondi al commento

OTTIMO GIULIA.
Basta caste privilegiate...basta tu si..tu no..mai su basi meritorie perche' e' noto che nei test( soprattutto odontoiatria) passa chi vuole il primario o il prete di turno..e non e' becero populismo..fate un indagine a Brescia

Luca Fini 24.09.18 11:56| 
 |
Rispondi al commento

**°** Gentile Ministro Grillo,
a proposito di SPESA SANITARIA, le vorrei rivolgere alcuni quesiti che forse potrebbero migliorare ed aiutare il bilancio della sanità e penalizzare meno gli Italiani.
1) Perché se un Italiano è in vacanza in USA e sta male deve pagare USD 800 per un trasferimento in ambulanza, la bellezza di USD 34.000 per 36 ore di terapia intensiva e anche USD 150.000 per un intervento chirurgico? mentre se un Americano si trova in Italia e si trova in una situazione analoga sopra citata, paga solo il ticket di poche decine di Euro ?
2) Perché un Italiano che va in vacanza in Russia deve obbligatoriamente sottoscrivere una polizza assicurativa altrimenti non ottiene il visto di entrata nel paese ?
Il nostro Governo ha mai pensato ad un RAPPORTO di RECIPROCITA’, overro diamo un trattamento alle IDENTICHE CONDIZIONI che riceviamo ?
p.s. In ultimo ci sono stranieri che vengono in Italia, che si fanno ricoverare per finte emergenze tramite Pronto Soccorso e si curano a spese degli Italiani ! NON è ORA di FINIRLA con QUESTE FURBATE ed aiutare gli Italiani che pagano le tasse ???

Valter Introno Commentatore certificato 24.09.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava, elimina il numero chiuso. Il bravo medico si forma nei prontosoccorso. Se il medico ha una buona formazione in medicina generale, dopo sara' anche un bravo specialista; se un medico diveenta specialista ma non ha acquisito una buona formazione in medicina generale sara' un asino con la specializzazione.

giovanni osvaldo cicero, catania Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 24.09.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al ministro della salute vorrei ricordare da medico siciliano come le difformità assistenziali esistenti tra le diverse aree geografiche del paese pesino come macigni nella gestione e nella qualità delle prestazioni sanitarie, tematica che la dottoressa Grillo tra l'altro conosce benissimo.
Urge rivedere le piante organiche degli ospedali con nuove assunzioni volte a ripristinare le carenze croniche del personale medico e infermieristico, potenziare le aree di emergenza; risolvere una volta per tutte l'incompatibilità e il conflitto di interessi tra pubblico e privato
(spesso causa di lunghe liste di attesa),passando da un servizio pubblico volutamente depotenziato dalla politica, spesso contigua al malaffare, e da una estrema burocratizzazione, ad un organo snello erogatore di assistenza con buone sovrapponibili prestazioni al passo con i tempi su tutto il territorio nazionale. Rivedere la governance delle aziende sanitarie con un
sistema meritocratico di nomine cosi' da tagliare definitivamente i legami con la politica. Utile una seria programmazione sia qualitativa che
quantitativa delle strutture ospedaliere e dei posti letto, tralasciando quei presidi fatiscenti tanto presenti specialmente nelle diverse realtà del sud del paese. Rivedere il sistema di totale gratuità (esenzione ticket) della prestazione e dell' utilizzo dei farmaci, (spesso vero accaparramento), con una quota economica anche simbolica di compartecipazione al SSN da parte di tutti i cittadini; anche cosi' si ridurrebbero le lunghe liste di attesa e la spesa farmaceutica rivalutando sempre piu' la figura del medico di base costretto oggi ad abdicare alla propria professionalità, a districarsi tra burocrazia e rapporto conflittuale con il paziente, rapporto inficiato anche dalla totale gratuità delle prestazioni richieste. Paolo Caruso (PALERMO)

PAOLO CARUSO 24.09.18 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bravissima giulia

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Tutto bene ministro, ma più che togliere il numero chiuso io mi aspettavo che lei aumentasse i posti per tutte le specializzazioni dato che, tolto il numero chiuso si formeranno più medici i quali si sommeranno a quelli rimasti fuori dalle specializzazioni da due o tre anni che sono già tanti e che rimarranno nel limbo della precarietà fino a 40 anni. Capisco che servano medici di base e quelli del pronto soccorso ma non tutti i laureati in medicina vogliono fare quel tipo di lavoro. L'anno prossimo mi aspetto che il ministero lavori per aumentare il numero delle borse di studio per le specializzazioni messe in concorso a luglio in modo da alleggerire il numero dei tagliati fuori. Io ho visto che chi vince il concorso accettando di fare un'altra specializzazione rispetto a quella desiderata poi lascia il posto che rimane vacante senza che altri possano subentrare. A questo occorre porre rimedio.

cristina cassetti 24.09.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Per ogni dirigente sanitario nominato c’è almeno un parente più o meno stretto, suo e di chi lo ha nominato, in posti di più o meno chiave per la qualità del servizio sanitario ! Quindi attenzione anche, a basare le riforme tout court sul riconoscimento dei diritti dei sottoposti!...Ci vogliono dirigenti che hanno bene in mente il giuramento di ippocrate e che con schiena dritta non cedano a logiche di parentado e discendenza!
Non saprei però come superare questo con mere leggi, senza controlli serrati e da parte di commissari di fiducia!...
Buon lavoro

Alberto R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 24.09.18 10:06| 
 |
Rispondi al commento

1°_ se i contenuti del contratto di governo firmato con la lega, includono la riduzione di quei costi. Esempio i dirigenti delle ASL od ASL ospedaliere autonome pubbliche Italiane con stipendi netti, e benefit, superiori a quello di un dirigente di una azienda privata e non contrattabili individualmente come nel mondo aziendale privato, basandosi sulle ottime referenze garantite e firmate del loro curriculum non di soli studi, voti e tesi teoriche ma, di esperienze e risultati positivi utili solo a noi cittadini elettori contribuenti che lavorano nel mondo pubblico e chi nel mondo privato, che non appartengono al mondo dei corrotti, corruttori, concussi ed alimentatori dei furti legalizzati, degli sprechi, delle rendite parassitarie che con i governi politici di finti partiti massonici e lobbistici, hanno prodotto 2.300 miliardi di debito ed 1.5 miliardi di interessi passivi al giorno.
Chi attacca di questi ha questi interessi e poco gli interessa degli "italiani".
Un dirigente Asl anche se Norvegese che Spagnolo o Lituano invece che Italiano, corrisponde alle nostre esigenze come cittadini allora " il mercato internazionale degli investimenti onesti e legalmente tutelati senza corruttori" comprano e partecipano ad investimenti di pezzi del mercato italiano, (anche pubbliche come le Asl sanitarie dello Stato, come Eni, Enel, Hera, FerroNord, Aereoporti, Porti, Interporti,) senza "caporali e capibastone dei partiti italiani dentro ", debiti vecchi e drogati compresi ! Con un turnover di milioni di assunzioni annue ! Riducendo o eliminando tutto quello che abbiamo subito, compresi i lutti, di sicuro non per colpa del defunto !
2°_ Tutto il resto !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 24.09.18 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Bene coì, ripristiniamo il diritto, a qualunque livello, all'istruzione sancito dalla costituzione.
Questo sistema a numero chiuso ha solo generato impoverimento dei Laureati e facilitato la corruzione per l'accesso.

Emilio augusto Benini 24.09.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Giulia hai ragione risolvere il rapporto università asl città della salute è complesso mentre dare una sbirciatina alle dirigenze è un obbligo morale. Ad esempio vorrei saper la percentuale di costi annuali del personale medico rispetto le strutture mediche pubbliche e private rispetto al costo delle università. Esisteranno dei rapporti dettagliati regione per regione? Se si bisogna vedere l'erogazione dei servizi e la qualità dei medesimi. infine confronto con altri Stati vicini.Vai avanti così.

ROBERTO R., TORINO Commentatore certificato 24.09.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Più che un commento vorrei fare un augurio alla Grillo che, come tutti gli altri componenti del nuovo governo, parla tanto, ma finora ha realizzato soltanto promesse non mantenute.

alfio 24.09.18 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quanto danno alla Isoardi per il suo flop alla Prova del cuoco?
La Clerici prendeva 250.000 euro a puntata.
..poi uno dice di Casalino....

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Tajani (FI): Le purghe ricordano Stalin". Fu anche il sospetto di Enzo Biagi, Daniele Luttazzi e Michele Santoro.

[@antonio_carano]
..
Come Renzi con Martina si è scelto uno scaldapoltrona che fosse peggio di lui, così Berlusconi ha scelto Tajani che le barzellette le dice peggio di Berlusconi.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 09:29| 
 |
Rispondi al commento

"In una democrazia seria dopo le parole pronunciate, Casalino sarebbe già con le valigie in mano”. ha detto Berlusconi, pregiudicato e per la Legge Severino incandidabile, interdetto ma con diritto di voto, cofondatore di un partito condannato per associazione mafiosa

@stax7580

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a chiedere un codice deontologico e un compenso minore per Casalino
Ma allora vi sembra normale per es. che la Clerici prenda un milione e mezzo l'anno o che un tizio qualsiasi, magari un mafioso o un assassino o un piduista, vada in tv a fare l'opinionista a gli diano dai 300 alle migliaia di euro a intervento?
E che un delinquente cafone come Sgarbi si prenda 3000 euro ogni volta che urla 'capra' a qualcuno? E che per lui come per altri nessuno invochi un codice deontologico?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si,

libero accesso alle università, magari imponendo un'alta votazione alle superiori.
Obbligo di seguire il programma e gli esami, pena l'espulsione.

I fancazzisti dopo poco abbandonano.

W M 5 * * * * *

Vincenzino A., Verona Commentatore certificato 24.09.18 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Gentilissimo Ministro la prego cortesemente di fare presto a concretizzare quanto affermato perchè,anche da questo blog si può rendere conto quanti troll cazzeggiano proprio perchè mancano medici per le loro necessarie cure.
Si spera in un efficace suo intervento a favore dei pronti soccorsi,con medici capaci di curarli.
Una specializzazione: la cura del Troll!
Si propone una crema,per via orale,del famoso medico,suo omonimo Beppe Grillo: la crema 5stelle in tubetti!
Grazie per quanto potrà fare,rimaniamo in attesa.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ABOLITE L'OBIEZIONE DI COSCIENZA IN QUALUNQUE STRUTTURA PUBBLICA!!!

E' INCONCEPIBILE CHE MEDICI O CHIRURGHI SI RIFIUTINO DI FARE INTERVENTI CONSENTITI PER LEGGE

e se dovessero farlo infermieri o portantini dovrebbero essere licenziati in tronco!

e mettete consultori famigliari pubblici e gratuiti in tutte le Regioni italiane

Per ovviare alla fuga dei medici dopo il divieto di lavorare privatamente nelle strutture pubbliche, siano tassati maggiormente quelli che guadagnano di più nelle cliniche private

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Tanto per dire come possono essere demenziali le domande
una chiedeva da dove viene l'espressione 'Il grande fratello'!

Un'altra domanda:
"Nei pressi del noto liceo Tacito di Roma si trova la grattachecca di Sora Maria, molto nota tra i giovani romani. Sapresti indicare con quali gusti viene realizzata? Menta, limone, amarena oppure cioccolato?"

"Chi ha scritto "Va dove ti porta il cuore"?"

"Cosa si commemora il 9 maggio?"

"Quale è la capitale della Finlandia?"

"Dove si trova il lago Trasimeno?2

Se voi mi sapete dire cosa c'entra col fare il medico....

Non vi illudete: c'è della logica in questa follia...

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 24.09.18 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
^^^^
Lo stato che limita se stesso.il numero chiuso se da un lato è una SELEZIONE,dall'altro è una limitazione.
Se poi si va a vedere quali domande e quali quesiti si pongono,direi che è una LIMITAZIONE bella e buona.
Ministro Grillo ..... vada avanti con le iniziative,perchè ciò che sta facendo e proponendo sono il "cambiamento"!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo un bel regalo al sig. Berlusca;Una seria legge sul conflitto di interessi e lo renderemo felice come una pasqua. Questo regalo lo doveva fare il sig. Dalema, ma preferì accordarsi e per annni ci hanno propinato governi PD-PDL. Il delinquente conclamato non ha capito che non c'è più Dalema, ma un "certo" Di Maio che per sua sfortuna non è sensibile al suo potere economico e mediatico.

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 24.09.18 08:37| 
 |
Rispondi al commento

La Scuola ! Tutto deve partire dalla scuola. Anche la selezione dei migliori ! Chi arriva alla fine della Scuola deve poter esercitare con Guide ed Esperti a fianco.

Francesco Gullì () Commentatore certificato 24.09.18 08:34| 
 |
Rispondi al commento

E SUI FARMACI E LA LORO VENDITA? Non Ti pare, caro ministro, giunto sia il tempo di occuparsi anche di questo settore, a cominciare dalle PARAFARMACIE, la cui regolamentazione è rilegata in una sorta di enclave che di fatto le rende più vicine ad una rivendita di prodotti sanitari,che ad una farmacia... Perchè non dare alle parafarmacie quel ruolo e quella dignità che maritano?

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 24.09.18 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Direi pure fuori anche le baronie da questo intreccio della sanità, le ormai assodate logiche clientelari che i ben noti “baroni” universitari esercitano nella scelta futura dei medici familiari

Francesco Grasso, Messina Commentatore certificato 24.09.18 08:19| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe opportuno, che da quest'anno avessero la possibilità di iscriverti alla facoltà di medicina, tutti i ragazzi che anno superato il punteggio minimo. bisogna anticipare i tempi, per poter quanto prima contrastare la carenza di medici, e dare alla sanità un nuovo percorso, più equo per nuovi medici e pazienti.
le sarebbero riconoscenti tutti i ragazzi degli anni 1994 al 1998 ingiustamente bloccati da un sistema assurdo.

Su Entu 24.09.18 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono diversi giornalisti che si ritengono importanti ed incassano immeritatamente un sacco di soldi e magari sono venduti ed avranno una pensione d'oro e ci sono nuovi giovani giornalisti bravi che vengono pagati con 5 euro ad articolo. E'. Una vergogna specie da parte dei primi giornalisti e degli editori!!!
Per chi frequenta luoghi pubblici i vaccini devono essere obbligatori soprattutto per tutelare le persone deboli.
Tutti gli indirizzi universitari devono essere a numero aperto per tutti e poi chi ognuno farà la carriera che merita.
Palestina libera!!!

franco rina Commentatore certificato 24.09.18 05:33| 
 |
Rispondi al commento

"Qualcuno, infatti, mi sa dire dove le università dovrebbero mettere le centinaia di migliaia di studenti che si riverserebbero in massa? Forse negli stadi?"

--------------------------------------------------------------------

una volta dove li mettevano? eppure non e' mai successo di problemi di ordine pubblico per un numero eccessivo di studenti.
anzi, avere molti studenti serve per mantenere vivo un ambiente che invece si snaturerebbe dal momento che non e' fatto di soli secchioni, sarebbe triste perdere quella natura "goliardica "dell'univesita'.

al giorno d'oggi ci raccontano sempre che non ci sono giovani, che gli italiani non fanno figli. e ora ci sarebbero problemi perche' non c'e' spazio per tutti. mah....

e poi puo' succedere, succede spesso, che se fino a 18 anni, cioe' fino al suoeramento delle superiori, si e' andati a scuola senza eccellere, poi ci si appassiona alla materia, al mondo universitario che e' completamente diverso da quello scolastico e si diventa che so, bravi medici o ingengeri etcetc.
a quell'eta' casomai basta trovare la ragazza giusta e ti cambia la vita diventando dei fenomeni della medicina.

che lo stato vieti certe opportunita' com'e' l'andare all'universita' non lo trovo giusto.

carlo 24.09.18 00:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GOVERNO DEL CAMBIAMENTO... IN PEGGIO! Che delusione la ministra Grillo...
Se l'attuale governo toglie il numero chiuso da Medicina commette un'altra grande porcata!
SIGNIFICHEREBBE LA DISTRUZIONE DI QUEL POCO DI MERITOCRAZIA CHE C'E' NELLA SANITA' ITALIANA!
In questi anni, la dura selezione iniziale (che non è organizzata da ogni singola università ma avviene CONTEMPORANEAMENTE sull'intero territorio nazionale proprio per rendere impossibile la "fuoriuscita" in anticipo delle domande) ha fatto sì che tutti i raccomandati, i lavativi e gli incapaci non intasassero inutilmente le varie facoltà di medicina italiane, lasciando spazio ai meritevoli.
Mio figlio quattro anni fa è entrato nel corso di medicina a Parma (senza aver bisogno di partecipare a nessun costoso corso di preparazione perchè in vita sua ha sempre studiato) ed insieme a lui sono riusciti ad entrare tanti ragazzi veramente in gamba che non appartenevano certamente a dinastie di medici bensì a normalissime famglie di operai, di impiegati o di artigiani.
Con l'attuale selezione non c'è scampo per i raccomandati mentre con l'apertura indiscriminata che vorrebbe la sig.ra Grillo si tornerebbe non solo al vecchio caos dove i furbetti ci sguazzerebbero ma ci sarebbe anche un enorme problema di spazi. Qualcuno, infatti, mi sa dire dove le università dovrebbero mettere le centinaia di migliaia di studenti che si riverserebbero in massa? Forse negli stadi?
Se esistesse un minimo di meritocrazia, il numero chiuso dovrebbe invece diventare la norma in tutte le facoltà. Nel momento in cui ci dovesse essere carenza di una determinata categoria di professionisti si potrebbe semplicemente aumentare il numero dei posti disponibili per gli studenti, senza dover con questa ignobile scusa aprire a cani e porci.
Ormai da questo governo mi aspetto, purtroppo, di tutto anche se, nel caso specifico, ho la speranza che questo volubilissimo ministro cambi velocemente idea, com'è sua abitudine, e alla fine lasci tutto come sta..

Giovanni Manzo 23.09.18 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

carissima ministra Giulia Grillo si dovrebbero eliminare da quest'anno i test di amissione. perché fare il medico non possono decidere 20 domande di logica, è assurdo che ragazzi capaci e bravi rinuncino senza poter provare per colpa di un test che non ha logica è assurdo, ai tempi iscriversi alla facoltà di medicina sapeva che avrebbe sacrificato parte della propria vita perché la medicina e soprattutto Passione. abolisca da quest'anno il Numero chiuso è provveda a valutare al momento degli esami con severità e chi è veramente portato potrà seguire il suo sogno. Grazie w M5S aboliamo da quest'anno il NUMERO CHIUSO

gianfranco crobu 23.09.18 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

mi racomando le telecamere nelle case dei vechietti e negli asili

mario bigal busato, Treviso Commentatore certificato 23.09.18 22:46| 
 |
Rispondi al commento

le lezioni universitarie le metterei in diretta internet.

naturalmente ci si laurea frequentando, ma chi vuole farsi una cultura, per curiosita' o perche' ha interesse per una determinata materia, se le potrebbe guardare.

carlo 23.09.18 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una bella iniziativa di Gianluigi in anteprima: Geniale.

Gianluigi commenterà le trasmissioni dei Media del Potere, facendo il controcanto. Attenzione, senza andare in quelle trasmissioni, ovviamente; lo farà dalla Rete, da casa sua!

Guardate:

https://www.youtube.com/watch?v=DdERzNLSgpI

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianluigi? non ci sono Paragoni!

https://www.youtube.com/watch?v=uMi3yQhjl14

Grazie guerriero.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Guardi che è inutile, anzi dannoso laureare piu medici se poi non si mettono a concorso abbastanza specializzazioni per coprire almeno quelli già laureati. Meno chiacchiere e più fatti.

Michele carugi 23.09.18 21:33| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il Premier Conte nel suo paese natale Volturara Appula parla anche in dialetto, ai paesani:

https://www.youtube.com/watch?v=TZ8GNPG5Tug

Roberto ., Roma Commentatore certificato 23.09.18 21:25| 
 |
Rispondi al commento

---------------LA PRIMA COSA DA FARE-------------------

La prima cosa da cui bisogna partire, nella sanità, E' L'ABOLIZIONE DEL DIRITTO DI "OBIEZIONE DI COSCIENZA" NEL PUBBLICO.
Chi vuole "obiettare" deve farlo presso le cliniche private.

BUTTATE QUESTO SASSO NELLO "STAGNO", PRIMA DI QUALSIASI PROPOSTA E AVRETE LE IDEE MOLTO PIU' CHIARE.

Max Stirner 07.06.17 12:35


Speriamo in nuove assunzioni e mandate via i corrotti gli ex consiglieri regionali che si ritrovano a fare i primari!!!confido in te giulia grillo!!!avanti tutta col cambiamento!!!🌟🌟🌟🌟🌟

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 23.09.18 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Bene. Ora si attende che si passi alla cancellazione di bagatelle come la legge Fornero, il jobs act e gli 80 euro...

Biagio C. Commentatore certificato 23.09.18 20:50| 
 |
Rispondi al commento

OT. ANTEPRIMA

Giletti ritorna con uno scoop. L’intervista esclusiva a Bennet!
Prima mondiale. Tutti i media internazionali con i fari puntati… sulla sua trasmissione A RIDERE e chiedersi perché solo un programma
TV italiano poteva dare tanto spazio ad una storia cretina che non interessa nessuno! E poi alè, Salvini. Bella ricaduta sullo stesso pubblico boccalone e rincretinito!

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.09.18 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

Se a Parma, per un posto in pronto soccorso, non si presentano medici per il concorso, è perché nessuno vuole fare quel tipo di lavoro: ad altissimo rischio, mal pagato ed in condizioni drammatiche.

I medici ci sono, pure troppi. Se l’obiettivo è cercare medici d’urgenza, allora bisogna agire sulle cause che portano i medici a non voler fare determinati lavori: stipendi, condizioni del lavoro, responsabilità medica.

Il medico di PS è buttato in trincea, senza nessuna tutela, pagato ad ora meno di un insegnante, col rischio di essere malmenato quando va bene, o denunciato se non è stato carino o cortese con il paziente che viene alle 4 di mattina (perchè sa di non trovare fila) per un’unghia che gli fa male da 20 giorni.

Ministro, le pare normale che un medico di famiglia massimalista, che fa 15 ore a settimana di ambulatorio su pazienti non urgenti, guadagni dalle tre alle 4 volte più di un medico di PS, che lavora 40 ore a settimana su pazienti urgenti?

Le pare normale che alcuni chirurghi dei trapianti che lavorano in grandi ospedali privati convenzionati guadagnino meno degli infermieri che lavorano nello stesso reparto?

Badate alle soluzioni vere, e non alle stupidaggini populistiche. Il mondo è alla rovescia, la soluzione non è camminare a testa in giù, ma ribaltarlo!!!

A C 23.09.18 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi: 'Casalino? In una democrazia sarebbe già fuori con la valigia in mano'

In una democrazia lui sarebbe invece già dentro

Dino Colombo. Commentatore certificato 23.09.18 20:39| 
 |
Rispondi al commento

grazie Signora Ministro. Ho un bisogno smodato di parlarle riguardo al settore Veterinario Istituzionale e non, nel quale opero. forza così!!!

GIOVANNI G., ggerevini.medvet@gmail.com Commentatore certificato 23.09.18 20:34| 
 |
Rispondi al commento

giusto togliere il numero chiuso, così come la sanità dovrebbe essere nazionale e non regionale, senza dirigenti piazzati lì da politici per fare i porci comodi loro. Se non rubassero i soldi stanziati per la sanità, ci potrebbe essere assistenza gratuita su tutto e per tutti.

roberto russo, acireale Commentatore certificato 23.09.18 20:20| 
 |
Rispondi al commento

...vedremo. Speriamo di vederlo presto perché siamo cinti da assedio e non se ne può più. TUTTI CONTRO I 5 STELLE! È la musica di fondo. Sto vedendo il TG1, dopo 2 minuti di Conte, perlopiù raccontato piuttosto che mostrato, 10 minuti di passerella degli oppositori che danno addosso ai 5s. SAREBBE ORA CHE INIZIASSIMO A FARE I GIACOBINI E A FAR CADERE UN PO' DI TESTE a cominciare dalla RAI!
A questo proposito: che avrà promesso Salvini a Berlusconi in cambio dell appoggio a Foa?

Mario C., ANGUILLARA SABAZIA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onorevole Giulia Grillo, circa due anni fa, Renzi rese non più mutuabili un lungo elenco di prestazioni ambulatoriali.
Ora, per esempio, se abbiamo la necessità di asportare neo formazioni della pelle, con relativa indagine sul materiale asportato, dobbiamo pagare. Queste prestazioni sono considerate alla stregua di prestazioni estetiche.
Per chi soffre di problemi della pelle, questo diventa un problema.
Per cortesia rimetti mutuabili di nuovo, ciò che Renzi ha reso a pagamento.

newmail ***** Commentatore certificato 23.09.18 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,
apprezzo l'impegno del ministro della salute, Giulia Grillo, ma chiedo fortemente un grosso intervento anche per il personale infermieristico. Siamo una categoria troppo abbandonata.
La prego intervenga.

Giuseppe

Giuseppe Cotroneo 23.09.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento

il bel risultato del numero chiuso in medicina è che tra qualche anno mancheranno decine di migliaia di medici di base.

daniele p., cortona Commentatore certificato 23.09.18 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Mia figlia vorrebbe iscriversi a medicina il prossimo anno, ma siamo già nel panico pensando a quella carognata che è il numero chiuso che ti costringe a sperare di entrare anche se sei bravo e forse a rinunciare, perché passano solo i super raccomandati visto il sistema dei quiz anonimi, ( cioè, il nome è sulla busta, ma non si può firmare il foglio...).
Speriamo tanto in voi.
Grazie di esistere.

Raffaele Varotti 23.09.18 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Gentile ministro Grillo,

sinceramente non sapevo di avere un ministro della sanità perché oltre ai vaccini non ho sentito parlare d'altro.

Eppure di problemi ce ne sono un mare, le segnalo per esempio:

- intramoenia, possibile che la sanità pubblica debba avere al suo interno i medici che lavorano anche a scopo privatistico? E' assurdo, es. cara Grillo conosce un'impresa privata che abbia al suo interno personale che lavori anche per la concorrenza?

- obiezione di coscienza, possibile che uno stato laico debba avere alle sue dipendenze personale che non svolge tutte quelle cure che un paziente per legge ha diritto di usufruire in una struttura pubblica? Io cittadino pago le tasse eppure trovo chi per manifesta incapacità non mi cura? Assurdo, dimezzategli lo stipendio oppure vada in una clinica privata, es. i soldati obiettori o li esonerano dal servizio o li mandano negli uffici,

- gli stipendi sono tra i più bassi in Europa, forse è vero, ma cosa diciamo degli stipendi degli insegnanti, dei lavoratori, dei pensionati, ecc.. gli stipendi degli italiani ormai sono tra i più bassi ad esclusione di quelli dei: politici, burocrati, giudici, militari con stelle, delinquenti abituali, corrotti ed evasori, per queste caste siamo tra i primi del mondo,

- ecc.. ecc..

Grazie se ci mette un po' di coraggio.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 23.09.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Da medico dico che la sanità dovrebbe essere solo pubblica, altro che concorrenza pubblico privato (pagato magari dalla mutua, alla Guido Tersilli). Chiediamo almeno al Ministro di favorire l'attività privata "intra moenia" cioè quella svolta nell'ospedale, così un po' guadagnano le ULSS e un po' lo stato perché l'intra moenia si può meglio controllare: meno evasione fiscale.

fabio t. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.09.18 19:04| 
 |
Rispondi al commento

OT

Inutile la solita..." escortizzazione" della infame stampa amica, che ha "occultato" il..." De profundis al...pd", celebrato ieri a Telese in Campania, da..frà martina scampanato!

Nuovo record di...prese per i fondelli e di...vaffa, gentilmente offerti in rete a martina, dopo...l'estrema unzione al pd e al suo... demenziale, falso, ipocrita e ridicolo comizio...fantozziano di ieri a Telese in Campania, davanti a...4 gatti pidioti, secondo la rilevazione di un...cane di passaggio!

https://it-it.facebook.com/movimentocinquestelle/videos/1095560120603971/


Roberto ., Roma Commentatore certificato 23.09.18 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bruno Fusco.Il NUOVO VOLTO
In tutto,comprese le scarpe col tacco 10,una ventina di kg di cerume, plastica,dentiera supersonica e tintura per capelli,ovvero 7 peli buttati all'indietro,peserà una ottantina di kg.Padrone assoluto di giornalisti,scrittori, uomini e donne dello spettacolo,nonché alcuni personaggi improbabili che devono a lui culo e chiavi di casa,comprese le figlie minorenni,di lui si raccontano cose imbarazzanti e nelle sentenze, è appurato che pagava la mafia e ci faceva affari
Grande manipolatore,ha saputo corrompere politici e uomini di Stato,e grazie al suo papà e ad una banca amica in odore di massoneria,ha ottenuto i soldi per iniziare una carriera di palazzi,poi ha comprato televisioni e con l'aiuto di un latitante morto in Tunisia,ebbe ad avere favori per trasmettere su tutto il territorio nazionale,famoso lo spot per l'omonimo latitante socialista,Craxi.Sia chiaro,non ha mai saputo fare un cazzo ma lui dice che ha tanto lavorato,in realtà ha cantato sulle navi e ha venduto merce porta a porta,un bibitaro lavora di più,ma gli amici aiutano e quando hai un papà che lavora in banca come dirigente,allora tanti milioni te li danno,e milione su milione,un po' dalla Sicilia, un po' da altri posti che per legge non si sono potuti controllare,ecco che si inizia una carriera,poi la politica,poi le leggi fatte come vestiti cuciti addosso,ecco che il parassita B è diventato,oltre che PresdelCons,anche un pregiudicato,che storia!
Questo tizio esiste ancora e ha ancora procedimenti penali a carico,ma dice che vuole cambiare l'Italia,lo hanno sentito parlare da qualche parte,non ancora dall'oltretomba,dove comprerà sicuramente qualche diavoletta...
Insomma,c'è questo gradissimo pezzo di me... memoria italiana,che ancora manda messaggi e minaccia le stelle,e se il trapianto di faccia è diventato una realtà,chissà che non ci stia pensando,e come chi è convinto di essere immortale,compra un nuovo volto e si ripresenta come giovane promessa e qualcuno lo voterà

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 18:59| 
 |
Rispondi al commento

COMMISSIONE D'INDAGINE SUI CONCORSI UNIVERSITARI

A quando una commissione d'indagine sui concorsi universitari di ogni ordine e grado, in particolare presso le facoltà di medicina? Perché nessuno valuta, con la dovuta serietà, la resa scientifica e didattica dei tanti professori universitari con carriere fulminanti?

Giuseppe C., Sinalunga Commentatore certificato 23.09.18 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Mio fratello è affetto da mielodisplasia midollare.Vorrei sapere da Giulia Grillo se fà parte del protocollo sanitario effettuare delle trasfusioni di sangue, per portare i valori dell'emoglobina a livelli accettabili ed in giornata dimettere il paziente, anzichè ricoverarlo e praticargli le giuste cure per cercare di portarlo alla guarigione, sostenendo la correttezza delle dimissioni. Grazie per l'eventuale risposta e, se del caso, l'intervento.

Antonio Bruno Recupero, san giovanni la punta Commentatore certificato 23.09.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

La sanità in Italia funziona abbastanza bene ma potrebbe migliorare molto.
Per quanto riguarda il numero chiuso, sono contrario per qualsiasi facoltà. La scuola, compresa l'università, deve certamente formare persone specializzate ma ha anche il compito di formare cittadini sempre più informati e competenti, indipendentemente dalle opportunità lavorative. Solo così la democrazia è qualcosa di reale. Persone che hanno gli strumenti per capire e decidere. Ritengo quindi giusto che chiunque possa studiare ciò che gli piace.
Se deve esserci selezione questa dovrebbe essere solo di merito.
Tornando alla sanità, in senso stretto, un punto che andrebbe messo sotto la lente è quello dei medici di base.
Hanno troppi pazienti (oltre il massimo con deroghe)danno un servizio inadeguato e di fatto obbligano chi ha bisogno di cure ad intasare il pronto soccorso.
Il medico di base dovrebbe avere non più di 500 mutuati (ovviamente con stipendio proporzionale)e ciò permetterebbe di creare più occupazione ed un miglioramento netto del servizio a costo zero, lasciando agli ospedali la funzione specialistica e di urgenza.
L'altro aspetto critico da affrontare è la relazione tra pubblico e privato.
E' prassi diffusa utilizzare la struttura pubblica per dirottare pazienti verso il privato.
Ciò aumenta notevolmente i costi e peggiora il servizio.
Serve inoltre una radicale riforma culturale: Il cittadino ed il paziente sono le figure centrali.Devono venire informati bene e rispettati. In particolare le persone anziane o più deboli. Il medico, ma questo discorso vale per tutta l'amministrazione, è un fornitore di servizi e la persona è la figura centrale da tutelare.
I cambiamenti richiedono tempo, perciò è inutile promettere miracoli, però è importante definire la direzione di marcia ed iniziare ad ottenere risultati, anche parziali, coerenti con il progetto da realizzare.

Giulio Bornacin 23.09.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Brava, bravissima, finalmente parole giuste di abolire il numero chiuso e i quizzoni assurdi.
Mi viene da piangere a pensare che finalmente qualcuno ci rappresenta e pensa per il bene.
Solo ti prego fate presto. Che l'anno prossimo sia già in vigore il tuo sistema altrimenti Salvini imperat. Per tutte le facoltà. Brava grazie anche da mia figlia che l'anno prossimo dopo la maturità dovrà scegliere se lavorare o studiare o scappare all'estero.

walter m., milano Commentatore certificato 23.09.18 18:34| 
 |
Rispondi al commento

SPERO CHE ELIMININO TUTTI I NUMERI CHIUSI ALLE UNIVERSITÀ QUESTA E UNA COSA GIUSTA....

salvatore stassi (sito), roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Grazie e grande stima Ministro Grillo.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 23.09.18 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Perché non cominciamo ad azzerare oggi le liste di attesa?
Perché aspettare le elezioni quando possiamo agire oggi?
Perché prevale il promettere rispetto all'agire? Quanto in salute e in euro risparmierebbero le nostre famiglie oggi senza aspettare le elezioni? Gradita una seria risposta.

Giorgio Fanni 23.09.18 18:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah ... Prima di andare a fare i casi miei ...

Si sentirebbe, soprattutto in questo periodo, la mancanza della "CAZZIMMA" di Beppe Grillo. (Ho compreso anche io che Beppe durante le elezioni NON E' spendibile per quella cazzimma di cui dicevo...).

Che che se ne dica siamo all'offensiva ... e non s'è mai visto un esercito che offende difendendosi (ovvero; può anche capitare ... ma difendersi solo ... NO!!!).

Abbiamo truppe diverse ... Usiamole tutte.

BEPPONE BELLO OVE SEI???????

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 23.09.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La battaglia è su tutti i fronti. Voi avete noi, i cittadini, che combattono dalla vostra/nostra parte.
Entrare in tutti i gangli dello Stato, del sistema incancrenito e fare repulisti. Fra non molto la situazione migliorerà, bisogna solo stare uniti. Noi, alla fine, siamo il 99%, anche se un 30% ancora non se ne rende conto!
A riveder una manovra coraggiosa, alla faccia dei boiardi!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.09.18 17:59| 
 |
Rispondi al commento

fare piazza pulita dei baroni della medicina

giancarlo ricomini, marina di carrara toscana Commentatore certificato 23.09.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hai lo stesso cognome e iniziali della persona che ha portato alla luce le potenzialità del popolo italiano.
Sei magnifica, Giulia Grillo!

Mara 23.09.18 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Grazie ministra Giulia Grillo.

Anna L., Roma Commentatore certificato 23.09.18 17:53| 
 |
Rispondi al commento

IL NUMERO CHIUSO A MEDICINA E UNA VERGOGNA (prima del 68 c'era lo sbarramento al biennio (dopo di che si andava "fuori corso" e se recuperavi con gli esami ti potevi poi iscrivere al 3°anno. In caso contrario praticamente rimaneva fuori ( ricordo un mio assistente (che mi fu imposto al concorso) che aveva messo 10 anni per laurearsi....)
Si voleva non il merito e l'impegno di studio ma ricreare una elite ( soprattutto ospedaliera)e poi privatizzare la sanità


per la medicina generale è quanto mai opportuno che vi sia la specialità di specifica invece che il triennio di formazione e che gli ambulatori del MMG sia dotato OBBLIGATORIAMENTE di ECG /ecografo/ autoanalizer (costi bassi sostenibili e detraibili !!!) E MEDICINA DI GRUPPO ( IN OGNI PAESELLO D'ITALIA )

QUESTO E UN PRIMO PASSO


Carlo ., Padova Commentatore certificato 23.09.18 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Per completare ancora ...

Vivere in eterno vuol dire:

- nascere in eterno;
- essere bambino in eterno;
- essere adolescente e studente in eterno;
- andare a lavorare in eterno (e qua mi viene l'itterizia);
- andare in pensione in eterno.

Ovvero una somma di eterni che danno come risultato finale l'eterno ...
E senza poter scegliere quale eterno si voglia vivere. Chiaro?

Mi sono stato spiegato? ... ^_^ ...

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 23.09.18 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perdonate la precisazione ... ma ... Sembra che si faccia confusione.

Il Sig. Tiziano Terzani disse, nella fase finale della sua vita, quando un tumore lo riportò al punto d'origine, che era guarito dalla malattia dell'immortalità (o giu di li) quando si rese conto che era quello che veramente cercava mentre girovagava pel mondo per guarire dal cancro.

Ecco, il Svz. San. Naz. non può salvare dal momento estremo nessuno.

Ne ricchi ne poveri, (leggetevi la Livella di Totò a tal proposito).

Però, quando l'ora estrema è ancora lontana, può dare un servizio uguale a tutti i cittadini cercando di alleviare le sofferenze a chi ne ha bisogno.

Ovviamente tale comparto DEVE essere organizzato al meglio e NON con l'obiettivo di farlo divenire privato.

Il SSN ha (o meglio usare "avrebbe"), nella sua più intima missione, il dovere di curare tutti alla stessa maniera con parametri umani e non tendenti a dirottare i cittadini verso il privato.

Ovvero, curare la salute delle persone ... Non curarle dalla morte.

P.S.: A parte che il vaccino per evitare la morte non è stato ancora inventato ... ma spero non lo sarà mai ...

CHE DU PALLE VIVERE IN ETERNO ... O NO? ...^_^...

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 23.09.18 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Brava Giulia!!
Metti le cose a posto. Fai le cose giuste.
È questo che ci aspettiamo.

Ingrid P. 23.09.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

cara giulia, come già scrissi tempo fa troverai grosse difficoltà nel mettere un po' d'ordine nella sanità; ci sono tante cose che non vanno, dalle incredibili liste di attesa alla vergogna dell'intramoenia, dal costo del materiale infermieristico che varia da regione a regione al cibo troppo spesso scadente dato ai degenti.
troverai un muro da parte di tutti coloro che nella sanità lucrano sulle spalle della gente che sta male e di tutti quelli che senza merito sono stati messi in posti di responsabilità da politicanti corrotti e senza scrupoli.
ciao e schiena dritta!

daniele p., cortona Commentatore certificato 23.09.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Avanti come i caterpillar senza nessuna pietà.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 23.09.18 17:06| 
 |
Rispondi al commento

ciao viviana, non te la faccio pallosa come ha fatto paolo; se hai chrome clicca su app (in alto a sinistra), poi clicca su web store e sulla casella di ricerca digita adblock e installalo. se hai altri browser troverai anche lì sulle app questa applicazione che blocca le pubblicità.

daniele p., cortona Commentatore certificato 23.09.18 16:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Portavoce Ministro Grillo
Come anziano Collega sono orgoglioso di essere rappresentato da Te
Ridiamo uguali possibilita’ a tutti quei giovani che vogliono intraprendere la nostra via e anche io penso che il sistema francese sia piu’giusto
Aboliamo questo ignobile commercio
dei test preparatori che molte famiglie non possono permettersi
e ritorniamo a volonta’,onesta’merito
E poi potenziamo il nostro Ssn,se vogliamo abbiamo enormi possibilita’
La politica e’tutto sommato una forma di medicina sociale e allora
prosegui diritta
A riveder le stelle
Benedetto Ratto
Genova

Benedetto Ratto 23.09.18 16:50| 
 |
Rispondi al commento

GENTILE MINISTRO GIULIA GRILLO
che cos'è 'sta storia che lei sarebbe in pericolo nel senso che il M5S vorrebbe sostituirla? ho letto su un giornale che ci sarebbe scontentezza da parte del M5S sul suo operato è vero?

giovanni ., Roma Commentatore certificato 23.09.18 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro,
quando ci decidiamo a fare un prontuario di costi valido per tutto il territorio nazionale in base al quale una siringa abbia lo stesso costo in tutta Italia?
Ne ha parlato Tremonti. Ne ha riparlato Cantone.
Ma quand'è che questa uniformità diventerà realtà?
..
Così tanti per citare un esempio: quando assistevo mio marito al S.Orsola di Bologna mi dissero che tutta la biancheria la mandavano a lavare a Napoli.
Se la cosa fosse vera, mi sembrerebbe uno spreco insensato.
E si potrebbe sapere come mai il cibo dell'ospedale fa sempre talmente schifo?
Ci sono ospedali che non sanno fare nemmeno un semolino o un purè. E' accettabile?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

A quando le leggi sulla giustizia : corruzione , evasione , conflitto di interessi, prescrizioni.
Temo che se non le fate subito, passino in cavalleria.

piero musso 23.09.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

In merito al numero chiuso per le università dovrebbe essere abolito per tutte le facoltà e sostituito da criteri che prevedano ad esempio di dover sostenere gli esami nei tempi previsti nel primo anno di frequenza o si viene automaticamente espulsi

Elena Boccalone 23.09.18 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Savona dall'Annunziata:
"50 mld ci sono perché Italia vive sotto proprie risorse.
Da tempo vedo che la bilancia dei pagamenti correnti italiani presenta un avanzo di 57,3 di miliardi di dollari, pari a 50 miliardi di euro. Il che significa che l'Italia vive al di sotto delle proprie risorse di 50 miliardi che sono il 3.5% del Pil.
Se l’Europa non si opponesse, resteremo nell’ambito delle risorse che i lavoratori producono, assolveremo gli impegni Ue e manterremo la stabilità del debito pubblico. I 50 miliardi ci sono ma non vengono investiti in Italia ma all’estero. Ma, visto che per avviare gli investimenti pubblici occorre tempo puntiamo un po' di più su quelli privati.
L’ipotesi di tenere gli investimenti fuori dalla contabilizzazione del deficit on è niente di trascendentale. Nonostante ciò che dicono di me, io ho speranza che l’Europa abbia un guizzo di vitalità e mandi il messaggio che non è guardiano della stabilità ma è guardiano dello sviluppo nella stabilità."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Ministro,
FINALMENTE!
La prego di togliere il numero chiuso anche a VETERINARIA per permettere a chi è veramente meritevole di realizzare i propri sogni.
GRAZIE!!!
Tina

Valentina Amprimo 23.09.18 16:27| 
 |
Rispondi al commento

Leggo dal post
“Non nascondiamoci dietro un dito, gli stipendi in tanti altri Paesi che oggi rubano i nostri migliori professionisti, sono più alti.”
Informo gli italiani che ci sono varie possibilità: o che lo stipendio sia + alto (...Canada, Germania..) o che si fanno anche meno ore di lavoro ( ...Francia...) o che la tassazione tanto meno della nostra ( ..USA, Nuova Zelanda, Taiwan …) o che la vita costi meno e lo stipendio sia + alto e la paghetta sia + alta ( Arabia Saudita...).
Non parlo solo dei medici; categorie richieste sono anche i tecnici, installatori, rappresentanti ( non tipo Folletto ); si, lo so, che di queste figure sono cercate anche in Italia e qui si cerca di essere avvocato...
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.09.18 16:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai metà del tempo che passo sul web se ne va nel tentativo di chiudere i maledetti video commerciali che esondano da tutte le parti. E sul Fatto Quotidiano di più. Si metta un limite di legge o si tassi duramente questa sovrabbondanza pubblicitaria che rompe proprio le scatole oltre ogni limite di sopportazione!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimi !!!

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 23.09.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento

DA NOI NON ESISTE UNO SPOILS SISTEM ALL'AMERICANA PER CUI SE CAMBIA IL GOVERNO CAMBIANO GLI APPARATI AMMINISTRATIVI SOTTO DI LUI
In Italia non c'è nessun cambio automatico degli apparati come negli USA, resta un caravan farraginoso che passa in eredità da un Governo a un altro, un enorme apparato burocratico che a volte un Ministro si porta dietro proprio dal Governo precedente per boicottare quello di cui finge di far parte. Il fatto era già stato già denunciato per Tria, che si era portato dietro gli stessi funzionari di Padoan. Del resto il motivo per cui gran parte dei programmi elettorali resta inattuato o che tante leggi quadro rimangono sospese per mancanza di leggi di attuazione dipende proprio dalla vischiosità del sistema sottostante che invece di aiutare l'attuazione di un programma, lo ostacola fino a bloccarlo.
Del resto di questo vizio strutturale si era lamentato più volte anche Berlusconi. Si pensi che solo la metà delle leggi approvate da Letta, Renzi, Gentiloni sono diventate operative. Dal 2013 dei 1404 provvedimenti complessivi ne sono stati adottati solo 763.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Un piccolo O.T. sul buon Saviano ... Vengo appena ora dalla lettura del post ad esso dedicato ...

Ma fosse che fosse che il saviano è un pentito di antimafia?

Buon 'meriggio BLOG ... ^_^ ...

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 23.09.18 15:52| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto vari commenti ma questo è quello che mi convince di più:

Lorenzo Maschietto
Forse Casalino con la sua presunta dichiarazione “rubata” ha solo reso di pubblico dominio quello che ufficialmente non si poteva denunciare

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Gli sbraiti dei piddini contro Casalino sono grotteschi!
Ma dai, sin dal primo momento di Tria al MEF è stato detto che si era portato dietro i funzionari di Padoan per ripetere il suo stesso programma fedele alla Troika e, in questo caso, per ostacolare la realizzazione del programma del Governo Giallo verde. Casalino non ha detto nulla non che stia giù nei fatti. E questi piddini che sbraitano "Vogliamo i nomi! Vogliamo i nomi!" fanno solo la figura dei citrulli. Del resto Mattarella era perfettamente d'accordo con questa opera di ostruzionismo e ha imposto Tria al posto di Savona precisamente come ostacolo a Di Maio e Salvini. Non prendiamoci per scemi!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.change.org/p/sindaco-di-palermo-leolucaorlando1-salviamo-il-rifugio-di-170-cani-a-palermo?utm_campaign=fb_dialog&utm_medium=email&utm_source=signature_receipt#_=_

FABIO B., bologna 23.09.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5 stelle e chi per essi (ministri) anziché pensare al numero chiuso da medicina, ai dirigenti politicizzati e alle nuove assunzioni, dovrebbero pensare con priorità assoluta a risolvere l ' ormai insostenibile problema dello spreco di denaro pubblico che c'è nella sanità italiana, in particolare il numero sempre più crescente di sperpero di miliardi di euro a vantaggio delle lobby farmaceutiche per le terapie chemio che uccidono i malati di tumori. I dati di questi sprechi sono disponibili ed evidenti anche ai non addetti ai lavori, figuriamoci ai medici, e perchè no, al ministro Grillo, che avrebbe anche fatto retromarcia (unitamente a Grillo) nel settore delle vaccinazioni...


LUIGI DI MAIO
Molti media hanno capito che colpendo la comunicazione, rallentano la nostra avanzata. E’ un comportamento da vigliacchi. E a questi vigliacchi dico, colpite noi eletti, non i nostri dipendenti.

Qualcuno in queste ore sta facendo la morale a Rocco Casalino perché in un audio via whatsapp ha detto a due giornalisti quello che avevamo già detto pubblicamente in questi giorni e cioè che il sistema dei mandarini di stato ci rema contro. Molti giornalisti si stanno scandalizzando per il fatto che Rocco lo abbia detto in un audio privato a due giornalisti (Pietro Salvatori e Alessandro De Angelis che non avrebbero mantenuto il segreto della conversazione, probabilmente passando l’audio a Il Giornale di Sallusti. Giornali di De Benedetti che passano veline a quelli di Berlusconi).
I moralizzatori di oggi vorrebbero per caso asserire che non hanno mai ricevuto messaggi privati dai portavoce delle altre forze politiche? Vogliono per caso dire che non hanno mai rilanciato un retroscena sulla base degli spin degli uffici stampa? I giornalisti che oggi hanno rilanciato questa notizia come Alessandro Sallusti e Sergio Rizzo, non hanno vocali o sms dei portavoce di Renzi, Berlusconi o di Salvini, in cui si indica la linea politica o addirittura si attacca un esponente del loro stesso partito?

Abbiano il coraggio di dire che è così. Almeno ritroviamo il sorriso!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissima sono d'accordo su tutto ma bisogna fare trasparenza sui concorsi perché sono tutti truccati.

Vincenzo Di Bartolomeo 23.09.18 15:22| 
 |
Rispondi al commento

SI DICEVA UN TEMPO che carceri ed ospedali siano lo specchio del Paese...Sulle carceri, visto che nessuno ci vuole andare(!) c'è poco da dire...sugli ospedali, dove prima o poi siamo costretti ad andare, quasi tutto sappiamo...Il "pronto" soccorso, primo presidio d'urgenza, è una sorta di girone dell'inferno...Un medico del "pocopronto) nosoccorso ospedaliero di Agrigento, alle mie pacate rimostranze ha risposto a mo' di giustificazione, che nessuno mai, in questi ultimo 30 anni, è riuscito a rendere funzionale il pronto soccorso..questi sono, nella maggioranza dei casi, i"medici" nostrani .. figli del nepotismo e della politica...impreparati ed arroganti...Qualche spallata a questo settore, dall'università, alla formazione, all'assunzione può solo fare del bene ad un settore che, come mi diceva con un lapsus il "medico" del pronto (?) soccorso (?) di Agrigento " nessuno mai ha saputo organizzare e migliorare..." Da noi si è diffuso una sorta di dilemma fatalista che più o meno così recita: E' più rischioso, se si sta male, andare all'ospedale o restare a casa?...

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 23.09.18 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Caso Casalino.
Tria difende i tecnici del ministero sotto attacco. Conte: "E' un messaggio privato quindi non entro nel merito".
A Casalino va la solidarietà del M5s: "Nei ministeri c'è chi ci rema contro: uomini del Pd e di Berlusconi".
Di Maio: "Inaccettabili attacchi ai nostri dipendenti della comunicazione".
Giorgetti: "La questione non è interessante, visto che sono solo chiacchiere e Casalino non ha il potere di licenziare nessuno".
Salvini se ne frega.
Di Battista lo difende: "Le persone ci hanno votato proprio per questo. Se i tecnici nei ministeri ci mettono i bastoni tra le ruote prendendosi poteri che non gli competono vanno cacciati all'istante."
Conte lo riconferma.
Di Maio lo sostiene.
Un documento ufficiale del M5S dice:"Quello che è stato ripetuto per l'ennesima volta ai giornalisti De Angelis e Salvatori da Rocco Casalino è la linea del Movimento 5 Stelle detta e ridetta in tutte le salse. Nei ministeri c'è chi ci rema contro: uomini del Pd e di Berlusconi messi nei vari ingranaggi per contrastare il cambiamento, in particolare il reddito di cittadinanza che disintegrerà una volta per tutte il voto di scambio".
Dunque, a questo punto, chi attacca Casalino è contro il Movimento e può attaccarsi al tram.
Il problema a questo punto non è lui ma per quanto tempo Tria continuerà a traccheggiare e rimandare per non realizzare il programma del Governo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:18| 
 |
Rispondi al commento

La verità
Luigi Di Maio attacca «il lato oscuro dello Stato». E in effetti lo strapotere dei mandarini non è mai stato così evidente. Dal Quirinale parte una filiera di burocrati che gestisce il Mef e il Mise. Senza dimenticare Bankitalia e Difesa.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

4
Un giorno Filippo Sensi (portavoce di Renzi) invitò la libera stampa a “menare Di Battista”, ma sbagliò indirizzo e la cosa si venne a sapere. Ora i neofiti della trasparenza potrebbero trovare altro materiale interessante.
Che so, autorevoli inviti a manganellare Di Matteo, Ingroia, Woodcock, Giannini, Floris, la Gabanelli, la Berlinguer, o più di recente Savona, o più addietro Biagi, Luttazzi, Santoro, Freccero...
Coraggio, ragazzi: date fondo agli screenshot e pubblicate tutto. Così vediamo quanti Casalino ci sono in giro (anche più efficaci di lui, visto che le epurazioni degli altri, diversamente dalle sue, si avveravano).

E inauguriamo finalmente la Fiera del Tartufo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:02| 
 |
Rispondi al commento

3
ma di esecutori tenuti a obbedire a direttive politiche.

2) L’imprudenza: è vero che la nota vocale denota la confidenza fra Casalino e il cronista, che evidentemente in altre occasioni aveva registrato le sue “dritte” coprendo la fonte e guadagnandosene la fiducia.
Ma un 5Stelle dovrebbe sapere a chi risponde gran parte della stampa, fino a ieri governativa per definizione e ora antigovernativa per partito preso. In particolare anti-grillina, visto che l’establishment punta sulla Lega per conservare i privilegi.
Al M5S non viene perdonato né concesso nulla di ciò che era ed è perdonato e concesso agli altri.
Quindi fidarsi di chicchessia è un peccato mortale.

C’è poi un terzo errore, che non riguarda il portavoce M5S, ma il titolare della voce: Di Maio. Che, ripetiamo, ha il diritto e il dovere di allontanare eventuali funzionari infedeli.
Ma è poi certo di averne altri, non solo fedeli ma pure capaci, in grado di sostituirli?
La classe dirigente nelle seconde file del governo lascia a desiderare, infatti i neoministri han preso a prestito burocrati e boiardi berlusconiani e/o renziani in mancanza di meglio.
Ora però l’operazione trasparenza su Casalino è partita e non vorremmo che si fermasse a lui.
I colleghi che menano scandalo sull’audio di Rocco diano una controllata ai loro cellulari: vedi mai che conservino qualche succoso messaggio di Renzi, o dei suoi garruli portavoce, o di quelli di Napolitano, o di Mattarella, o di B.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento

2
Da settimane c’è uno scontro alla luce del sole fra i vicepremier che vogliono sforare l’1,6% di deficit e il Mef che ritiene quella soglia immaginaria un tabù, e così le opposizioni (inclusi Renzi, che un anno fa propose sul Sole-24 ore di sforarla fino al 2,9, e FI che l’aveva sempre contestata e sfondata).
Qui, semmai, più che di privacy, c’è da discutere della correttezza di cronisti che, per la prima volta in vita loro, diffondono (e per farli pubblicare altrove: su Repubblica, Giornale e Foglio) i messaggi di una fonte che mai parlerebbe con loro se sapesse di essere poi virgolettata o “intercettata ”.
Queste furbate si possono fare una sola volta nella vita, poi la fonte è bruciata e nessuno parla più con nessuno. A meno che chi ha pubblicato l’audio di Casalino non voglia farci credere che i portavoce di precedenti ministri, premier, capi dello Stato non inviavano messaggi simili.
E che l’usanza delle istituzioni di comunicare con la stampa anche con fonti ufficiose e confidenziali destinate a rimanere coperte, è nata il 2 giugno 2018 col governo Conte e il suo incontinente portavoce.
Ciò detto, quel pirla di Rocco ha commesso almeno due errori madornali (oltre a tenersi lo stipendio del portavoce renziangentiloniano Filippo Sensi).

1) Il linguaggio: chi sta accanto al presidente del Consiglio non minaccia “coltelli” e “megavendette” per “far fuori questi pezzi di merda”. Il problema non è il turpiloquio, usato in privato più o meno da tutti; ma il tono tipico non di chi governa pro tempore, ma del padrone del vapore che ha preso il potere e pensa di potersi permettere tutto.
Se alcuni tecnici del Mef sabotano le riforme del “cambiamento” democraticamente votato dagli elettori, il premier o un ministro spiega chi e perché non gode più della fiducia del governo, e lo sostituisce. Com’è suo diritto e dovere fare, non trattandosi di figure “terze” di garanzia, come i magistrati, le Authority e i giornalisti,

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 15:00| 
 |
Rispondi al commento

1
Pirla con tartufi
di: MARCO TRAVAGLIO
da: Il Fatto Quotidiano di domenica 23 settembre 2018.

Rocco Casalino, portavoce del premier Conte e capo della comunicazione dei 5Stelle, ha commesso vari errori, ma non quello che gli viene rimproverato con grande scandalo dai migliori tartufi nazionali: cioè di aver fatto sapere informalmente ad alcuni giornalisti che certi burocrati del Tesoro remano contro le proposte del M5S e, se non seguono il programma di governo, verranno rimpiazzati.

Chi vuol cambiare davvero le cose deve munirsi di una burocrazia capace e leale, altrimenti finisce tutto a tarallucci e vino, all’italiana: come diceva Longanesi, “questi nostri rivoluzionari pretendono di fare le barricate con i mobili degli altri” e “la rivoluzione d’accordo coi carabinieri”.

Nella nota vocale incautamente inviata a un paio di cronisti, Casalino spiega che il problema sono alcuni tecnici ministeriali, “una serie di persone che stanno lì da decenni e proteggono il solito sistema”, non il ministro Tria, divenuto l’idolo delle opposizioni e dei giornaloni al seguito come se fosse un emissario loro, o del Quirinale, o dell’Ue, e non il ministro del Tesoro gialloverde.

E Tria ogni tanto pare credere a questa barzelletta, dimenticando di aver accettato di entrare in un governo di cui conosceva bene il programma con relativi costi: se li riteneva insostenibili, nessuno lo obbligava a fare il ministro, anche perché un mestiere ben avviato ce l’aveva.

Se un cronista chiede a un portavoce che aria tira, e quello gli risponde off records quel che di lì a poco dirà il suo leader (Di Maio), fa il suo mestiere.

Poi si può discutere Di Maio, che a volte la fa fuori dal vaso: ma prendersela col portavoce è ridicolo.

Sarebbe grave se Casalino dicesse che al Mef è tutto rose e fiori e si scoprisse che non lo è, non il contrario.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Ogni volta che si parla dstipendi nel settore pubblico si dice che sono sotto pagati ma si dimentica che una volta assunti capaci o incapaci fino alla pensione non li smuove nessuno .Poi la maggior parte dei medici fanno anche lavoro privato sfruttando la posizione in ospedale .Come altre categorie devono obbligatoriamente scegliere tra lavoro pubblico o privato ricordandogli che la professione medica deve avere anche il lato umanitario .

Antonio D., CARRARA Commentatore certificato 23.09.18 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Cara Giulia
Mio marito, malato terminale e gravemente sofferente, è stato abbandonato per sei ore su una barella in un corridoio "PER MANCANZA DI PORTANTINI", mentre aspettava di essere trasferito da un reparto a un altro per la chemio!!!
E questo non è avvenuto nell'Africa nera ma all'Ospedale Malpighi di Bologna!!
Allo stesso ospedale arrivavano da tutta Italia malati di cancro che non potevano fare la chemio nella propria Regione perché mancavano le strutture e dovevano fare viaggi infernali lunghissimi, tra treni, corriere e taxi per arrivare finalmente a Bologna, con le famiglie spesso con scarsi mezzi economici che dovevano cercarsi un alloggio per stare loro accanto.
Queste sono vergogne che non dovrebbero succedere nei Paesi civili!
Il Governo Gentiloni prevedeva la chiusura di tutti i piccoli ospedali con meno di 120 letti.
E il programma di Renzi mirava addirittura a privatizzare tutta la sanità pubblica.
12 milioni di italiani non si curano già più per mancanza di risorse finanziarie.
Solo in Sicilia mancano 10.000 infermieri.
E tra 5 anni ci sarà il picco dei pensionamenti.
"In un decennio andranno in quiescenza 55.500 medici, 47.300 specialisti ospedalieri, più 8.200 universitari e specialisti ambulatoriali. Mentre l’età media sale in modo sempre meno compatibile con turni massacranti e lavoro notturno. Soprattutto quando bisogna affrontare le emergenze dei pronto soccorso, cronicamente sovraffollati.
Mancano 50 mila infermieri. Ma entro il 2025 saranno 90mila.
Cosa vogliamo fare?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento

e così zio TIBBIA ---- SALLUSTI --
(detto nosferatu il vampiro)
ha detto che chi vota 5 stelle è mafioso??
ANCHE
infatti la GENTE SPORCA che ti ha protetto e mantenuto
Ha succhiato talmente il limone che non c'è più da spremere ... neanche per gli UOMINI di DISONORE --

Mauro Magni 23.09.18 14:51| 
 |
Rispondi al commento

LE ELZIONI CONTANO IL NUMERO DEI VOTI, NON LA QUALITA' DEI VOTANTI

Il post su casalino raccoglie il "meglio" della mentalità dei bloggers di questo blog.
Si leggono commenti di gente che, sicuramente ha votato M5S, e questo ti fa capire che se le "guerre" si vincono con la qualità dei "combattenti", noi siamo molto distanti dalòla vittoria finale.

A nessuno di quei poveri di spirito, è venuto in mente che l'intervista di Casalino sia stata realizzata in quel modo, ed inviata appositamente al nostro più feroce avversario, proprio per ottenere uno scopo?
Quale?
Ci sono cose, eventi, fatti che se non li capisci non serve spiegarli.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 23.09.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Salve, sono veramente felice di questa scelta! Grande il Ministro che finalmente da una possibilità a chi tenta la passione del medico.Se potessi tornare indietro non farei Economia, ma medicina. Speriamo che realizzi questa vocazione.

cip.mo 23.09.18 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Valeria Ciarambino. M5S
Non basta vincere le elezioni per cambiare questo Paese. Questo Paese lo cambieremo veramente quando la burocrazia sarà al servizio della democrazia, al servizio di chi è stato scelto dal popolo per realizzare dei cambiamenti importanti

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 23.09.18 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INDOVINA CHI E'.....
CANDIDATO PRENDE TRE VOTI E LA MOGLIE LO ACCUSA DI AVERE UN'AMANTE

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno sono Francesco Marchini di Treviglio (BG) un vostro elettore dal 2010,scrivo perchè oggi ho sentito in tv la notizia che il governo per conto dei suoi tesnici stà mettendo a punto la quota 100 con la possibilità di andare in pensione a 62 anni e 36/37 anni di contributi, il che farebbe quota 98/99; invece per quelli come me che anno già compiuto i 65 anni e 6 mesi e anno già 35 di contributi ci vorrebbero comunque 36 anni di contributi, facendo cosi quota 101.la domanda mi sorge spontanea, ma come è possibile che chi e più giovane di eta possa andare in pensione prima di uno piu anziano? ma non si era detto sempre che la quota 100 era la somma di età anagrafica più anni di contributi? io a fino 2018 raggiungo quota 100 piena ma non potrei andare in pensione perchè devo fare ancora un anno di lavoro per fare 36 anni contributivi, così andrei in pensione a 66 anni e 6 mesi, considerando che a 67 ho quella di vecchiaia solo 6 mesi dopo. Ora per quelli come me diventa punitiva. Ma non è una follia? mi sento frustrato e punito. se cosi fosse penso che il movimento perderebbe un sacco di voti compreso il mio. restando in attesa di una cortese risposta, Cordialmente saluto.
Francesco Marchini tel 3476907071

Francesco Marchini 23.09.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

L’editore di un giornale, ha il compito di separare la crema dal fango e far stampare il fango.

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Ancora però Ministro, non ha chiarito cosa deve fare un genitpre che non vuol vaccinare suo figlio, fino al varo del Nuovo D.L., che si spera tolga l'obbligo Vaccinale. I Genitori in questa situazione stanno Impazzendo su questa cosa e su questa cronica mancanza di chiarezza!

Vincenzo Cirigliano (), Moliterno (Potenza ) Commentatore certificato 23.09.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Osservateli questi imbrattafogli... vomitano la loro bile e chiamano quel vomito: giornale.

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

pensa un po' questo ROCCO CASALINO e' nel M5S
già parla di EPURAZIONI....
le farà lui?
proveniente nientemeno che da un dementificio di berluskonica TVVU'
Tra Bagascette (scusate) e falliti ha fatto carriera ed esperienze
a 46 anni neanche l'INPS ancora sà chi è
occhio agli infiltrati

Mauro Magni 23.09.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Vito Crimi dice ? (pare) che Casalino ABBIA detto cose che tutti pensano nel M5S ??
può darsi benissimo, e questo giustificherebbe il personaggio ??
il suo compenso e la presenza ai vertici del MOVIMENTO
per estremo Anche Mussolini e perfino Hitler dicevano cose..... lasciamo stare....

Mauro Magni 23.09.18 14:18| 
 |
Rispondi al commento

sallusti non è tanto uno che vien pagato per ciò che scrive, quanto uno che vien pagato per ciò che non scrive e archivia...

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Ora tocca a te Giulia, "alfiere del sud", il tuo buon senso e la tua sensibilità ti faranno fare le scelte migliori. Tranquilla, ci sono ancora tante persone su cui puoi contare.
In bocca al lupo!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 23.09.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Guai al paese in cui si vendono più facilmente i giornalisti dei giornali.

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Se non hai letto il giornale di sallusti, sei disinformato. Se l’hai letto, sei male informato.

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Giulia.

P.s.

di Beppe Grillo – Ogni settimana è come se fosse un mondo a sé, porta grandi novità, alcune delle quali mi colpiscono veramente tanto…

http://www.beppegrillo.it/la-settimana-del-blog-32-2/

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

800 euro non fanno futuro? dipende...

per i futuri pensionati eccome lo sarà...
ne riparliamo fra qualche anno
questo sarà e ci si dovrà necessariamente campare

Mauro Magni 23.09.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Per fare una visita negli ospedali pubblici ci vogliono mesi e qualche volta + di un anno, non lo so se manca il personale o è una tecnica per favorire il privato, su questo bisogna lavorare. Anche per questo motivo gli italiani non si curano e peggiora la loro situazione.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Cara Giulia, bene così! Era ora che si cambiasse verso ... Ogni bene al tuo bambino/a che tra poco nascerà oltre alla pueupera, rimane una questione da affrontare e affrontare davvero: i vaccini! Che ne dici di indire una conferenza patrocinata dal Ministero a cui partecipino i pro e i contro in modo che la popolazione abbia giusta contezza del problema? Io sono stato vaccinato come si usava 70 anni fa, oggi a parte la poliomielite e qualcosa d'altro c'è davvero necessità di vaccinare in modo così intensivo?

mauro bertoni, Trieste Commentatore certificato 23.09.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Nella formazione pre e post laurea si mette in evidenza la parte materiale aggiungerei quella umanitaria che un medico dovrebbe avere impregnato nel DNA.

Roberto Maccione Commentatore certificato 23.09.18 14:00| 
 |
Rispondi al commento

sallusti... " inutile scrivere che il nano è piduista e mafioso.. lo sanno gia tutti!!

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 13:59| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO GIULIA! Sono un imprenditore che opera da 40 anni nel settore delle forniture ospedaliere e sono alla frutta. Da qualche anno per accordi tra politici e imprenditori chiaccherati e talvolta condannati per truffa, assistiamo a gare GLOBAL SERVICE per la fornitura di procedure di cardiologia interventistica (angioplastica, stent ecc) ; radiologia interventistica; cardiochirurgia con perfusionisti compresi. I proponenti , legati a doppio filo con politici e medici vicini alla pensione, vendono il servizio come economico e comodo. In realtà questi agiscono come i CAPORALI in Puglia, sono in realtà dei trovarobe che per protezioni politiche strangolano i piccoli fornitori che se vogliono stare sul mercato devono fornire loro i materiali a prezzi stracciati (pena rimanere fuori dal giro). Poi nel corso della fornitura ti sottopongono al ricatto della revisione prezzi per non perdere quote di fornituta. AIUTO GIULIA ! STIAMO MORRENDO. Se mi dai la possibilità vengo al ministero e ti racconto come funziona il gioco. Queste procedure non sono più accettabili con un governo del cambiamento. AIUTO!

Elia Porto 23.09.18 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Bene così!!! Peró di pari passo dovrebbero essere fatte leggi che “obblighi” (o comunque non dia possibilità ai medici che “sbagliano” o sono superficiali) a risarcire personalmente eventuali “errori”. In questo caso ci saranno più persone che studieranno e apprenderanno perchè volenterosi e capaci e non per denaro!

Alessandro mennea 23.09.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE : 5/11243
presentata da GIORDANO SILVIA il 28/04/2017 nella seduta numero 786
Stato iter : IN CORSO
COFIRMATARIO GRUPPO
COLONNESE VEGA MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
TOFALO ANGELO MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
MANTERO MATTEO MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
GRILLO GIULIA MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
NESCI DALILA MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
DI VITA GIULIA MISTO-ALTRE COMPONENTI DEL GRUPPO 28/04/2017
LOREFICE MARIALUCIA MOVIMENTO 5 STELLE 28/04/2017
Assegnato alla commissione :
XII COMMISSIONE (AFFARI SOCIALI)
Ministero destinatario :
MINISTERO DELLA SALUTE
Attuale Delegato a rispondere :
MINISTERO DELLA SALUTE , data delega 28/04/2017
Fasi dell'iter e data di svolgimento :
MODIFICATO PER COMMISSIONE ASSEGNATARIA IL 28/04/2017
TESTO ATTO
Atto Camera
Interrogazione a risposta in commissione 5-11243
presentato da
GIORDANO Silvia
testo di
Venerdì 28 aprile 2017, seduta n. 786
SILVIA GIORDANO, COLONNESE, TOFALO, MANTERO, GRILLO, NESCI, DI VITA e
LOREFICE. — Al Ministro della salute.


https://www.change.org/p/responsabile-trasparenza-asl-sa-anac-roma-pubblicazione-dotazione-organica-ospedale-polla

Lucia Caggiano 23.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

sallusti...“Così divenni un pennivendolo mentitore". non ho mai cercato di trovare un lavoro o un padrone onesto.”

aniello r., milano Commentatore certificato 23.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Una scelta coraggiosa sarebbe quella...o privato o pubblico.
Non puoi fare entrambe le carriere.
Ben pagati nel pubblico e nel privato?
Si arrangino le cliniche private e gli studi privati.
Intramoenia...va abolita... bello farsi belli con il culo degli altri!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Necessiterebbe una moralizzazione ai vertici
da tutti i vertici

non parlo di novello puritanesimo, basterebbe
avere persone dal passato limpido e non LADRI pagliacci, visionari, esaltati e nullafacenti
x VOCAZIONE.
Wikipedia è pericolosissima x loro e utile alla collettività

Mauro Magni 23.09.18 13:52| 
 |
Rispondi al commento

hahahha...OT allegro:
Intercettazioni, Berlusconi: “Norma va cambiata, nessuna può essere resa pubblica” e invoca l’introduzione della cauzione.
^^^^^
Evvai... il delinquente che detta legge!
Vorrai mica che vengano scoperti i mafiosi!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 23.09.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene Ministro, la meritocrazia prima di tutto, vai avanti così. Il ministro Salvini, accena a tagli alla sanità, sarebbe auspicabile che parlasse meno e non invadesse il campo altrui. Sarai tu a decidere cosa è necessario fare per la sanità che soprattutto va migliorata nei servizi per i cittadini bisognosi di cure. Grazie

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 23.09.18 13:48| 
 |
Rispondi al commento

E DA DOMANI " BUFERA " SULLA GRILLO !!!!!!!!!!!!!!

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.09.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Sì al numero chiuso!
I medici laureati (6 anni) sono troppi, mancano i medici specializzati (6 anni + altri 4/5/6 anni di scuola di specializzazione)!
Ogni anno si laureano 10 mila medici ma solo 6 mila possono specializzarsi. Dei restanti 4 mila, la metà emigra e l'altra prova ad entrare in scuola di specializzazione l'anno successivo!!!
Sì, per specializzarsi si deve sostenere un test nazionale!
La verità è che se a tutti i medici fosse permesso di specializzarsi, non ci sarebbe mancanza di medici!!
E gli italiani, che non sanno questo, pensano che il problema sia il numero chiuso!!!
Il numero aperto provocherebbe migliaia di medici disoccupati!!
Ma per prendere voti e aumentare i consensi è meglio dire che si toglierà il numero chiuso.
E secondo voi, senza test ci sarà più meritocrazia??? Voglio vedere agli esami chi prenderà 30 e potrà continuare a studiare medicina (i raccomandati) e chi invece sarà bocciato o prenderà voti bassi e non potrà continuare gli studi (i figli di nessuno).


Tria è un ministro voluta da Mattarella che continua ciò che ha iniziato Padoan, non ha nulla a che vedere con il governo del cambiamento.
L'esecutivo lo tollererà, ma se lui fosse corretto, lascerebbe spontaneamente l'incarico, è venuto a galla il problema che ha il mef.

newmail ***** Commentatore certificato 23.09.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il ministro Di Maio su Facebook:

" La mia intervista alla televisione internazionale cinese CGTN. È in inglese ma con i sottotitoli in italiano. Ho raccontato a milioni di persone quello che stiamo facendo in Italia con il Governo del Cambiamento. Diffondetelo il più possibile, soprattutto ai vostri amici all'estero! "

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/1878316592283225/


Roberto ., Roma Commentatore certificato 23.09.18 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Per cortesia allontanate subito dal ministero tutti i dirigenti collegati o provenienti dalle case farmaceutiche, per quanto possiate ritenerli competenti. C'è un conflitto di interessi gigantesco!!! E' inaccettabile, ne va della vostra credibilità.

Michele Penz 23.09.18 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Ok Ministro, vai avanti, ma inizia a riaprire qualche ospedale.

newmail ***** Commentatore certificato 23.09.18 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo fatto un contratto con un elemento del genere:

https://video.corriere.it/lapsus-salvini-ad-atreju-parla-come-fosse-presidente-consiglio-mentana-interrompe/43ed7f2e-be5a-11e8-b1b9-790a44cac897?intcmp=video_wall_hp&vclk=videowall%7Clapsus-salvini-ad-atreju-parla-come-fosse-presidente-consiglio-

Toto A., Milano Commentatore certificato 23.09.18 13:08| 
 |
Rispondi al commento

OT

Nel primo video ci sono le dichiarazioni odierne del Premier Conte alla stampa e nel secondo video il suo discorso fatto alla presentazione del francobollo commemorativo di San Pio da Pietrelcina.

https://www.youtube.com/watch?v=fX4I3Q_tsZI

https://www.youtube.com/watch?v=joygtozI_58

Roberto ., Roma Commentatore certificato 23.09.18 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si migliora tutto già partendo solo con comportamento onesto ,figuriamoci lungo il cammino ,auguri ministro 😊

Sergio Dottor, Latina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 23.09.18 12:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori