Il Blog delle Stelle
Tagli a stipendi e fondi per partiti, l'Europa riparta dalla lotta agli sprechi

Tagli a stipendi e fondi per partiti, l'Europa riparta dalla lotta agli sprechi

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:01
Dona
  • 13

articolo pubblicato su Europa.today.it

Dai tagli agli stipendi di eurodeputati e commissari Ue all'azzeramento dei fondi per i partiti e le fondazioni europei. Passando per il ricalcolo delle pensioni dei politici, la rinegoziazione degli affitti e la riduzione delle spese per il parco auto del Parlamento. Nel complesso, una sforbiciata da quasi 900 milioni ai costi dell'Unione europea. E' quanto chiede il Movimento 5 stelle a Bruxelles che ha fatto le pulci ai bilanci delle istituzioni Ue. Proponendo una spending review che colpirebbe soprattutto Parlamento e Commissione.

"Prima di chiedere rigore di bilancio all'Italia, la Commissione europea faccia spending review in casa propria - attacca Marco Valli, eurodeputato dei 5 stelle - Nel bilancio Ue 2019 abbiamo trovato sprechi, privilegi e spese amministrative eccessive per quasi 900 milioni di euro che possono essere tagliati".

LA LISTA DEI TAGLI
L'elenco M5s delle spese da tagliare contempla 336,6 milioni destinati al Parlamento europeo e recuperabili con tagli a stipendi, spese di viaggio e indennità transitorie degli eurodeputati, ma anche con il ricalcolo delle pensioni degli stessi parlamentari, l'annullamento fondi partiti e fondazioni e la riduzione delle missioni e dei costi del parco auto.

Altri 303 milioni potrebbero essere risparmiati con tagli a stipendi e indennità transitorie dei commissari Ue. Ma anche, e questo vale per la Commissione come per le altre istituzioni europee, con la rinegoziazione degli affitti dei vari uffici amministrativi. Infine, i 5 stelle chiedono anche il taglio dello stipendio del presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk.

LIBERARE RISORSE PER IL REDDITO DI CITTADINANZA
Le risorse individuate dalla spending review, secondo il M5s, potrebbero restare nelle casse di Bruxelles, purché, dicono, siano utilizzate per "ad alto ritorno ambientale e sociale". Vogliamo, continua Valli, "più risorse per le Pmi, la cultura e il fondo di prevenzione delle catastrofi naturali". Ma anche e soprattutto 600 milioni da destinare al Fondo sociale europeo, "uno strumento che dovrà essere messo a disposizione nell'implementazione di misure di contrasto alla povertà, come il reddito di cittadinanza", aggiunge la collega Laura Agea.



bannerdoni5s2018.jpg

24 Set 2018, 10:01 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 13


Tags: commissione, laura agea, tagli stipendi

Commenti

 

Ottimo! Il Movimento è la nostra ultima speranza!

Marta Buscioni 30.09.18 10:35| 
 |
Rispondi al commento

Pienamente d'accordo con tutti i tagli necessari di circa 336,6 milioni destinati alle cariatidi del Parlamento europeo, ivi inclusi stipendi, spese, nonche' se possibile anche 303 milioni per vari addizionali tagli a stipendi e indennità transitorie dei commissari Ue. Il tutto per poter liberare fondi necessari x il reddito cittadinanza

Piero Passarelli Commentatore certificato 25.09.18 16:12| 
 |
Rispondi al commento

MANCO A DIRLO PROPRIO QUESTA S
SERA A PRESA DIRETTA RAI TRE FANNO VEDERE LO SCANDALO DEI FONDI DELLA UE SPERPERATI GIÀ IL GIORNALISTA RIZZO AVEVA SMASCHERATO QUESTA VERGOGNOSO SPERPERO DI DENARO MA ANCHE LUI SEMBRA NON AVERE UNA IDEA CHIARA PARLA SOLO DEL SUD MA IN REALTÀ ANCHE MOLTISSIME PASTETTE DI QUESTO GENERE CI SONO AL NORD

Mario Bulgarelli 24.09.18 22:36| 
 |
Rispondi al commento

che Bruxlles sia il bengodi di chi ci lavora è a lapalissiana, per cui ben venga una riduzione dei loro stipendi.

mzee.carlo 24.09.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento

certamente

dino gioia 24.09.18 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Bravo di Maio ancor una volta sul discorso del reddito di cittadinanza se fosse concesso anche agli immigrati sarebbe un disastro!poi non tuti sono tranquilli l'aumento di delitti di una efferatezza pressoché sconosciuta nella letteratura criminale di questo paese da loro compiuti dovrebbe far riflettere e a fondo

Mario Bulgarelli 24.09.18 13:09| 
 |
Rispondi al commento

La coerenza non deve essere unilaterale. L'Italia è coerente con l'Europa, ma l'Europa dimostri lo stesso con l'Italia. Non si può predicare bene e razzolare male!!!

Salvatore Onnis 24.09.18 13:04| 
 |
Rispondi al commento

BENISSIMO ADESSO DATE UN BEL
COLPO DI SPUGNA ANCHE A QUEL RIVOLO INFINITO DI DENARO -MILIARDI DI EURO -CHE VIENE DEVIATO ORMAI DA DECENNI NELLE TASCHE DI POLITICI E LORO GALOPPINI O PARENTI, MILIARDI DI EURO ARRAFFATI PER FINTE ATTIVITÀ INDUSTRIALICOMMERCIALI TURISTICHE ECC. CHE NON GUADAGNANO UNA LIRA . OLTRE ALLA MIRIADE DI ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA O ALTRO -ALTRI MILIARDI-PER FINTI CORSI DI AVVIAMENTO AL LAVORO E SIMILARI CHE DI FATTO NON PRODUCONO MANCO UN POSTO DI LAVORO LA COSA È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI IO PIÙ VOLTE LHO DENUNCIATA SU QUESTO BLOG MA PARE UNA PROBLEMATICA ANCHE A LIVELLO MEDIATICO ASSOLUTAMENTE SCONOSCIUTA O VOLUTAMENTE IGNORATA!ALTRO CHE REDDITO DI CITTADINANZA SALTEREBBE FUORI! !!!

Mario Bulgarelli 24.09.18 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo !! È la linea giusta ! Ma basta osannare le PMI che in una economia globalizzata in cui si confrontano e competono interi continenti sono un punto di debolezza, non di forza. La visione del sistema delle imprese italiane del M5S è nostalgica degli anni '60 del secolo scorso e quindi arcaica !! È il motivo per cui il Paese cresce meno di altri, lo vogliamo capire o no ? E le risorse destinate alle PMI boccheggianti sono gettate al vento !!

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 24.09.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci si preoccupa degli OSTA della UE. Se e' stata fatta un'analisi dei costi che TAGLI SIANO. Altfimenti le prossime elezioni UE li condurranno a RSGIONE.

Roberto Maccione Commentatore certificato 24.09.18 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Fantastico!!! Adesso cominciamo anche con loro!!

giuseppe abruzzese Commentatore certificato 24.09.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento

I TAGLI ALL'EU
questa si che é una grande notizia!! Il m5s sicuramente si attirerà le ire di tutti media europei oltre quelli italiani che già vanta di avere. Voglio proprio vedere che dirà l'Europa dopo che ci fa le pulci per lo zero virgola

giovanni ., Roma Commentatore certificato 24.09.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori