Il Blog delle Stelle
L'acqua pubblica sta arrivando!

L'acqua pubblica sta arrivando!

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 27

di MoVimento 5 Stelle

"L’acqua è un bene primario da tutelare e da mettere a disposizione di tutti". Con queste parole Papa Francesco ha voluto commentare uno dei grandi problemi dei nostri giorni in occasione della quarta Giornata Mondiale di Preghiera per la cura del creato che ricorreva ieri, 1 settembre. Non possiamo che essere d'accordo con il messaggio del sommo Pontefice: ogni persona ha diritto all'acqua potabile e sicura, non a caso l'acqua è la prima delle nostre 5 Stelle. E se l’accesso all'acqua è un diritto di tutti i cittadini, garantirlo è un dovere di qualsiasi Stato. Su questo il contratto di governo parla chiaro e a partire da questi giorni alla Camera si discuterà la nostra proposta di legge per l'Acqua Pubblica! Gli italiani si sono già espressi attraverso il referendum del 2011: un esito popolare puntualmente disatteso dalle maggioranze che si sono succedute al governo, evidentemente più propense a preservare gli interessi di pochi privati che a garantire un bene pubblico. Noi invece vogliamo che, finalmente, la volontà popolare venga ascoltata e siamo più che mai decisi a donare ai cittadini una rete di infrastrutture idriche degne di questo nome.

Questa sì, una grande opera utile per il nostro Paese, nell'interesse della salute e delle tasche dei cittadini italiani. Abbiamo intenzione di dare il via ad un grande intervento di ristrutturazione, bonifica e rinnovamento della rete idrica che sarà accompagnato anche dalla costituzione di società di servizi a livello locale per la gestione pubblica dell’acqua. È una battaglia di civiltà che come Movimento 5 Stelle portiamo avanti sin dalla nostra nascita. Ma è soprattutto un atto di giustizia nei confronti delle persone e del mondo che ci circonda.

L’acqua è un bene primario che deve tornare pubblico, senza finalità di lucro e la sua gestione dev’essere partecipata dai cittadini. Ci impegneremo dunque affinché sia possibile bere l’acqua del rubinetto come se fosse di fonte e si possa tornare ad avere mare, fiumi e laghi puliti, così come la natura ci ha donato. Perché l’acqua, secondo la definizione data dall’Onu, è un “diritto umano universale e fondamentale” e non un privilegio di pochi. E tale deve tornare ad essere anche nel nostro Paese.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Set 2018, 11:00 | Scrivi | Commenti (27) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 27


Tags: acqua pubblica, Federica Daga, movimento 5 stelle, papa Francesco, stella movimento

Commenti

 

Scusate ma non capisco una cosa. L obbiettivo è quello di eliminare i costi sul consumo dell' acqua (per gli utenti) e quello di far pagare solo un forfettario per i costi di manutenzione impianti?

Maurizio Corrias 06.09.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Il “sodalizio” dello sfruttamento privato dell’acqua (acqua potabile, acqua per irrigazione, acqua per centrali e centraline idroelettriche, depurazione degli scarichi fognari) sta imponendo interventi pubblici orientati al massimo sfruttamento dell’acqua dei bacini idrografici dei fiumi, anziché orientati al risparmio razionale della risorsa acqua.
Ci sono pesanti indizi che fanno ritenere, per esempio, che le motivazioni reali di costose “grandi opere” non siano affatto l’aumento della quantità di acqua per l’irrigazione agricola, come dichiarato, ma siano invece l’aumento, a spese della collettività, dei guadagni delle società, che gestiscono le centrali e centraline idroelettriche; già usufruenti per altro degli incentivi statali.
Molto meglio che questi soldi pubblici vengono usati invece per incentivi DIRETTAMENTE AI COLTIVATORI, per adottare sistemi di coltivazione e irrigui, che facciano risparmiare acqua; e comunque facciano diminuire le spese direttamente ai coltivatori, tramite finanziamenti a fondo perduto, prestiti a tasso speciale, agevolazioni fiscali, ecc.
E’ necessario allora che il Parlamento imponga al più presto la massima TRASPARENZA per tutte le attività di interesse collettivo in generale (riforma praticamente a costo zero, ora che c’è Internet) ed in particolare l’obbligo della pubblicazione on line, con possibilità di presa di visione semplice per tutti, delle concessioni delle piccole e grandi derivazioni delle acque di fiumi, torrenti e canali, per verificarne la regolarità, sopratutto in merito al rispetto della normativa Nazionale sul Deflusso Minimo Vitale, e l’obbligo della pubblicazione on line del giro d'affari annuo generato dalle centrali e centraline idroelettriche, per valutare in che rapporto la richiesta di maggiore sfruttamento idrico nei vari bacini idrografici dipenda veramente da necessità di irrigazione agraria, o invece da volontà di maggior guadagno da parte delle società, che gestiscono egli impianti idroelettrici.

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 05.09.18 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Oltre alla privatizzazione dell'acqua ci si dovrebbe preoccupare anche di mantenere queste pure per esempio di non usare la chimica in agricoltura (concimi, fertilizzanti, diserbanti,la genetica in agricoltura etc...) e di prendere serie misure di sicurezza anche riguardo a dispositivi che dovrebbero essere usati nel settore insustriale

Giovanni 04.09.18 10:50| 
 |
Rispondi al commento

W acqua pubblica! Ma perché dobbiamo ascoltare la chiesa e papi vari?????Prima o poi dovremo affrontare l' impero chiesa che opprime e violenta l' umanita da 2000 anni! !! qualunque cosa dicano non sono in buona fede! !! Nessuna pietà chiediamo il conto alla chiesa! !!

Piernicola Frau 04.09.18 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Le infrastrutture che migliorano la qualità della vita sono le attività da realizzare anche se inizialmente ci possono peggiorare dal punto di vista economico ma poi si ripagano da sole negli anni.
Finalmente si pensano di fare le cose utili per i cittadini.
Saluti

Aurelio Colantonio, Avezzano Commentatore certificato 04.09.18 08:34| 
 |
Rispondi al commento

È questa la ''grande opera'' da fare!
Vi raccomando però, escogitate un sistema per impedire alle mafie di danneggiare le nuove infrastrutture, rendendole inaccessibili e videocontrollate. Altrimenti il rischio è che Dring aggiusta qua e Drang sabota là

Il Barone Zazà 04.09.18 06:50| 
 |
Rispondi al commento

e portate l'acqua al sud dove non c'e' o dove e' di qualita' indegna.

carlo 04.09.18 00:06| 
 |
Rispondi al commento

Non so se questa è la sede giusta ma volevo sottoporre a tutti la questione della privatizzazione delle farmacie comunali in atto in tanti comuni.
Sto cercando in tutti i modi di far arrivare ai vertici del Messaggio una bozza di proposta di legge che impedisca la distruzione di questo patrimonio collettivo.
Chi può mi aiuti.

Enrico Di Giambattista 03.09.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"L’acqua è un bene primario che deve tornare pubblico, senza finalità di lucro".
E così deve essere, e naturalmente di qualità adeguata.
Forza M5S👍

Fabio Scarpa, San Quirino Commentatore certificato 03.09.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe fare in modo che quanto il popolo si esprime a così grande maggioranza, quanto dice andrebbe inserito direttamente nella Costituzione.

Luca P. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 03.09.18 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima impostazione ! Realizziamola !

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 03.09.18 00:03| 
 |
Rispondi al commento

sono proprietario di 41 pozzi in provincia di MESSINA e NESSUNO li vuole!!!!!Non ne faccio un problema di prezzo ma di SERVIZIO per i miei concittadini!!!!!

giuseppe consonni 02.09.18 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Pensare che nella sfortunata sicilia (dove vivono gli sfortunati siciliani) ci sono ancora paesi e cittadini onesti SENZA ACQUA!
Prendono acqua dai camion cisterne!
Però i dannati politicanti (ed ex) regionali, provinciali,ecc..PD/dc-FI, e vermi allegati, si PAPPANO i più alti stipendi e pensioni d'italia!
Col M5* finirebbero i privilegi, ingiustizie, mafiosi, massoni, corruzioni, ecc..ecc..
MEDITATE siciliani onesti!
Alle politiche avete fatto il miracolo!
Fatelo sempre, dando il voto al M5*!

lina d. Commentatore certificato 02.09.18 18:56| 
 |
Rispondi al commento

E' sconcertante che lo si debba ribadire! L'acqua e' un bene dello STATO CIOE' DI TUTTI. Compreso le acque minerali.

Roberto Maccione Commentatore certificato 02.09.18 17:29| 
 |
Rispondi al commento

Come è possibile che il libero mercato fa il contrario di quello che dovrebbe essere. Avevo la residenza in Veneto assicurazione auto annuale 300euro cambio residenza in Toscana 600euro, poi vai in Campania a Napoli 1200euro poi vedi che tanti napoletani non sono assicurati perchè non hanno la possibilità e c`è il rischio di essere investiti e fare cornuti e mazziato. Alla fine se abiti in Veneto con l`assicurazione te la cavi se abiti in Toscana sei fottuto invece se abiti a Napoli sei fottuto due volte. La nostra classe polica ha creato anche questo.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.09.18 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tutta, continuate così.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 02.09.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento

L'acqua è la risorsa più preziosa, in futuro lo sarà sempre di più, quindi non può essere oggetto di speculazione o arricchimento a vantaggio di pochi.

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 02.09.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Vai a votare ad un Referendum, il 90% vota in un senso ed i politici decidono per il contrario. Ecco perchè gli italiani non vanno più a votare e mi sembra logico.
Mantenere quello che si dice è fondamentale e il M5s ha dimostrato che mantiene quello che dice.
(Una cosa inaudita nella politica italiana).

giorgio peruffo Commentatore certificato 02.09.18 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Da quando ami acque a cambiato il contatore nel nostro condominio il prezzo dell' acqua è raddoppiato

Filippo Salvatore Romano 02.09.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo, sapere che l'acqua fa parte degli accordi compresi nel "contratto di governo" è una bella cosa, però ricordateci a quali condizioni.

Già perché non dovrebbe essere difficile e dire di no alle grandi opere (tav, tap, pedemontana, ponte stretto di Messina, ecc..) ed investire nell'acqua pupplica e infrastrutture, strade e ponti che sembrano ora tutti pericolanti, bonifica dei territori, scuole, ospedali, zone terremotate, ecc.. ecc. eppure Toninelli ha dei dubbi, ha preso tanto di quel tempo per decidere che fa pensare male.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 02.09.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Ben fatto. Vogliamo prepare anche l'assicurazione obbligatoria SULLA PATENTE considerato che di auto se ne può guidare una volta e anche se ne avessero 5 le altre quattro resterebbero ferme senza che l'assicurazione rischi niente?
Con i controlli satellitari di oggi si possono seguire e controllare ovunque.

racasor@tin.it 02.09.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti tutta!!!!!wm5s!!!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 02.09.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Dove stanno i cattolici del PD, dove sono i cattolici di FORZA ITALIA e cosa vogliono fare da grande i cattolici della lega, vogliono ancora regalare i beni primari degli italiani ai privati? Questa gente si nasconde dietro le forme come ideologie, democrazia, diritti, emigrazione ma il vero senso della vita di queste persone è il denaro.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.09.18 11:43| 
 |
Rispondi al commento

è dal 2011 che con il referendum gli italiani a stragrande maggioranza decisero che l'acqua doveva essere pubblica e soltanto ora c'è un governo che vuole far fede a tal risultato.
Continuate così e continueremo ad appoggiarvi.

mzee.carlo 02.09.18 11:32| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori