Il Blog delle Stelle
Il MoVimento 5 Stelle è dalla parte dei sardi e del loro diritto alla Salute

Il MoVimento 5 Stelle è dalla parte dei sardi e del loro diritto alla Salute

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 11

di Mario Puddu, candidato presidente per la regione Sardegna del MoVimento 5 Stelle

Le parole della ministra Grillo dimostrano ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, lo stato di grande confusione in cui versa la politica sanitaria in Sardegna da quando è nelle mani della giunta Pigliaru. L’inganno è stato smascherato: chi accusa il governo di voler mortificare l’autonomia è in realtà colui che questa autonomia ha rinunciato a esercitarla.
Il MoVimento 5 Stelle è dalla parte dei sardi e del loro diritto alla Salute e lo tutelerà in ogni modo, sia nel governo Conte, sia quando saremo noi alla guida della Regione, attuando una politica coerente e dunque ben diversa rispetto a quella della giunta Pigliaru. Di seguito il post del ministro della salute Giulia Grillo:
"Il Ministero della Salute non ha mai chiesto la chiusura di ospedali in Sardegna, né tantomeno di tagliare servizi, al contrario di quanto sostiene il presidente della Regione, Francesco Pigliaru.

Quello che in realtà è stato chiesto è una rimodulazione tecnica di alcune specialità (come previsto dal Dm 70/2015) per garantire ai cittadini sardi che la rete ospedaliera tuteli al meglio la loro salute. E la rimodulazione richiesta è funzionale proprio a migliorare i servizi.

So bene che ci sono norme dedicate alla salvaguardia dell’autonomia delle Regioni a statuto speciale che si applicano dunque anche alla Sardegna, ma nel momento in cui la Regione trasmette i documenti al Tavolo del DM 70 è ovvio che sta chiedendo al Ministero di valutare la coerenza fra questi atti e la norma.

È dunque paradossale contestarne gli esiti, benché si tratti di aggiustamenti tecnici che servono a migliorare l’assistenza sanitaria per i cittadini, peraltro tenendo conto delle peculiarità oro-geografiche della Regione."



bannerdoni5s2018.jpg

16 Set 2018, 10:47 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 11


Commenti

 

L'augurio più grande affinchè il cambiamento si realizzi anche in Sardegna.
Ora purtroppo esiste un grande spreco di risorse e il governo regionale continua a sponsorizzare
la metanizzazione dell'isola (vedi link: https://www.regione.sardegna.it/xml/getpage.php?cat=342")con la costruzione di infrastrutture inutili impattanti e
dannose che non servono certo ai cittadini e alle imprese locali. E' necessario fare una concreta analisi costi/benefici.

Regina Mures 18.09.18 11:10| 
 |
Rispondi al commento

La Giunta Pigliaru, avevavinto facile nel 2013, non essendo noi presenti, e con una legge fatta apposta per premiare per un solo voto, e prendere una maggioranza assoluta di Consiglieri. Adesso stiamo smascherando la loro incapacità di rimediare a 10 anni di lenta agonia della Salute in Sardegna, da allora non si fanno studi epidemiologici, ma sappiamo che le nostre città hanno un forte inquinamento dovuto al prevalere delle vetture private sui trasporti pubblici. Non si sono fatte le Bonifiche nei due SIN più grandi d'Italia e neppure nei Poligoni Militari, e aumenta l'inquinamento nelle falde idriche dalla truielina di Ottana sino a S.Gilla. Abbiamo sempre meno giovani occupati e comunque con lavori precari, e molte famiglie rinunciano a curarsi, a causa della predurante crisi economica e i costi anche di solo tiket da pagare in fase di accertamenti lunghi e dunque costosi. Dopbbiamo presentare ai Sardi un Piano Sanitario che coniughi il primo trattamento urgente da avviare nei centri di eccellenza di cui siamo fieri di avere, e ricondurre nel proprio territorio il paziente stabilizzato nella sua malattia cronica o degenerativa. In altre parole garantire la continuità assistenziale tra Ospedale e tratamento domiciliare o in una struttura sanitaria non più ospedalizzata.

Giancarlo Nonis (sardozen), CAGLIARI Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.09.18 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Tanti auguri perchè il cambiamento si realizzi anche in Sardegna,dove ora purtroppo c'è ancora uno spreco di risorse. Il governo regionale continua a promuovere la metanizzazione con infrastrutture inutili impattanti e dannose che non servono certo ai cittadini e alle imprese locali:è necessario fare una seria e concreta analisi costi/benefici. Segnalo l'articolo che segue con le dichiarazioni dell'assessora dell'industria:
https://www.regione.sardegna.it/xml/getpage.php?cat=342

Regina Mures 18.09.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Una grande speranza: una Sardegna Pentastellata,avanti tutta Mario!

Adelaide C., Crema Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 16.09.18 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Vai Mario Puddu avanti tutta M5S e grande stima per la ministra Grillo. Salutoni da Cagliari

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 16.09.18 17:53| 
 |
Rispondi al commento

A mio parere si potrebbe cominciare in questo modo, semplice ed efficace.

Togliamo gli 80 euro a chi lavora,
e ridistribuiamoli a chi non lavora.
*** A COSTO ZERO ***

ottanta 16.09.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Il vecchio della politica corrotta PD/dc-FI, e soci, complice dei famelici im-PRENDITORI, caste mafiose e massone, banche ladre e tutti i MALI della società, si sta liquefando nei cessi della MUMMIA di arcore e dell'oscuro NAZARENO massone!
Il popolo onesto finalmente ha deciso il 4 marzo:
"fuori i politicanti della CORRUZIONE e del MALAFFARE, che ha arricchito i RICCHI e finito di IMPOVERIRE i POVERI OPERAI, famiglie, giovani, ammalati, pensionati, disoccupati, ecc..ecc..
La Sardegna, una delle più belle isole del mediterraneo, con un popolo di importanti e famose tradizioni, è stata abbandonata e disonorata dagli ultimi governo PD/dc-FI e parassiti al seguito che il 4 marzo sono stati PUNITI DURAMENTE dal popolo sardo portato all'esasperazione e ridotto alla miseria!
Dopo aver CHIESTO ed OTTENUTO il GOVERNO DI CAMBIAMENTO per l'italia tutta, ora è il momento per eliminare tutte le giunte locali e regionali (sperando di togliere le province) dei vermi PD/dc-FI con i loro complici a delinquere!
Il M5* è rimasta l'ultima speranza per il salvataggio e la rinascita dell'Italia!
BISOGNA FARLO ADESSO o SARA' TROPPO TARDI per il BENE dei nostri figli e dei nostri nipoti!
Un saluto ed un augurio di rinascita alla SARDEGNA ed A TUTTI I SARDI!

giuseppe r. Commentatore certificato 16.09.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Hanno preso la sanità per un mero postificio sbagliando completamente, Adesso sono terrorizzati perché sanno che per loro è finita...finita..finita.

rolando c. Commentatore certificato 16.09.18 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Forza Mario!

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 16.09.18 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Il problema Sanitatio della Sarddgna e' comune anche in Abruzzo e non solo. Per cui la Ministra deve ricondurre il medico a MISSIONARIO.

Roberto Maccione Commentatore certificato 16.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

La lotta è già iniziata; la Sardegna, il suo orgoglio e il suo popolo dovranno combatterla aspramente contro "caimani" famelici nascosti nelle paludi dell'illegalità.
Vai Mario! Siamo tutti con te!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 16.09.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori