Il Blog delle Stelle
Ecco il tesoro dei signori delle autostrade

Ecco il tesoro dei signori delle autostrade

Author di Danilo Toninelli
ore 14:40
Dona
  • 87

di Danilo Toninelli

Questa è la storia di come un investimento statale nato per portare benefici e servizi ai cittadini ha finito per arricchire un pugno di grandi “prenditori” privati.
La cessione delle autostrade italiane è una vicenda che ha visto andare a braccetto governi di centrosinistra e di centrodestra. Sono identici, lo diciamo da sempre e per questo ci hanno sempre attaccato accusando il Movimento 5 Stelle di fare la “solita retorica”. Falso
Sono i fatti a dimostrare che la destra e la sinistra sono uguali. Questo è l’argomento che ci permette di dire che abbiamo e avevamo sempre avuto ragione.
Vi dimostriamo il perché.

In principio fu il centrosinistra che nel 1999 con il Governo D’Alema privatizza Autostrade S.p.A..
Nel 2007 sempre il centrosinistra, con il Governo Prodi a fine legislatura, dà vita a un decreto legge con il quale blinda i guadagni dei concessionari e formalizza le convenzioni grazie alle quali viene data ai privati la possibilità di gestire la “cosa pubblica”.
Successivamente il centrodestra, nel 2008, con il Governo Berlusconi, converte in legge il decreto.
A questo punto potremmo già fermarci per dimostrare che destra e sinistra in Italia sono la stessa cosa, ma a volte la realtà supera di gran lunga l’immaginazione.
Il Governo Gentiloni, infatti, non fa nulla per porre rimedio a questa situazione e addirittura, in legge di Bilancio, garantisce ulteriori, lauti guadagni ai concessionari, permettendo loro di fare “in house”, cioè con imprese da loro controllate, il 40% dei lavori contro il limite originario del 20% fissato dal Codice degli appalti. Provvedimento che, dunque, ha foraggiato ancor di più l’immane mangiatoia nella quale si nutrivano i concessionari privati, i partiti conniventi che ricevevano finanziamenti per campagne elettorali o attraverso le fondazioni politiche (vorremmo tanto vedere i bilanci di queste ultime).

Inoltre, a dimostrazione ulteriore del connubio di potere che questo sistema ha generato, c’è il valzer di poltrone che ha visto molti personaggi politici (o ex politici) muoversi con disinvoltura dalle posizioni di governo e gli scranni parlamentari verso i Cda di Atlantia o degli altri concessionari. Oppure occupare contemporaneamente ruoli di vertice all’interno dei gestori autostradali e negli organi amministrativi delle grande imprese editoriali di questo Paese. Mentre la famiglia Benetton era ed è azionista di punta dei gruppi che controllano quotidiani come La Repubblica, L’Espresso, Il Messaggero.
Ecco il motivo per il quale i media attaccano il Governo del Cambiamento e il Movimento 5 Stelle che, dopo 20 anni di opacità, rende pubbliche queste convenzioni. Abbiamo messo in pubblica piazza i documenti che spiegano nel dettaglio perché le concessionarie guadagnano una quantità immane di soldi. In aula, alla Camera, sono stato contestato in maniera ridicola perché ho parlato di “pressioni”. Sono arrivato in questo ministero il 2 giugno e sin da subito ho dato indirizzo all’amministrazione, a tutti gli uffici del mio dicastero, di rendere pubblici questi documenti. Tuttavia, l’operazione si è mostrata da subito estremamente complicata.

Vi spiego cosa significa “pressioni”.
Al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non solo sono arrivate le mie istanze per rendere pubblici questi documenti: da mesi pervenivano richieste da parte di cittadini, di sindaci, di associazioni, per conoscere i contenuti dei Pef (Piani Economici Finanziari), quei documenti in cui è contenuta la “ciccia” delle convenzioni. Sino ad ora i dirigenti del Ministero, consapevoli della potenza economica di questi concessionari privati, non fornivano subito le informazioni richieste, ma prima chiedevano agli stessi concessionari e ad Aiscat, Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori, se fosse possibile farlo.
Prima di riportare le risposte tengo a spiegare, soprattutto a chi mi attaccava in aula dicendomi di andare da un Pm per fare i nomi, che la parola “pressione” non è sinonimo di minaccia, ma si intende il tentativo di convincere una persona a fare o non fare una determinata cosa.

Nel marzo 2018 una lettera di Autostrade per l’Italia, ricordo che il maggior azionista è la famiglia Benetton, giunta al ministero in risposta alla richiesta di un dirigente in merito alla possibilità di soddisfare un’istanza di fornire la documentazione, riporta testualmente: “Una lettura distorta ed erronea dei contenuti del Pef potrebbe essere strumentalizzata al fine di alterare i valori di mercato della società quotata con possibile configurazione anche di fattispecie di reato quale quella del così detto aggiotaggio”. Lettera scritta da “super” studi legali profumatamente pagati dai concessionari privati con i miliardi guadagnati realizzati utilizzando il suolo pubblico.
Secondo voi a chi contestavano il reato? Se il dirigente del ministero avesse pubblicato i dati richiesti, sarebbe potuto incorrere, secondo loro, nel reato di aggiotaggio. Ognuno di noi ha un mutuo da pagare, ha una famiglia, per questo ha ragionevolmente paura delle denunce.

Quindi la conseguenza qual è? Semplicemente la PAURA! La paura dei nostri dirigenti. Le autostrade sono pubbliche, l’asfalto è pubblico! Loro, i concessionari, le stanno gestendo, ma è evidente che deve essere prevalente l’interesse pubblico e non quello privato.
Ne riporto un'altra per farvi capire cosa intendo quando uso il termine “pressioni”. Ovviamente queste lettere che arrivano al ministero riguardano direttamente me, perché il reato di aggiotaggio sarebbe ascrivibile anche al sottoscritto.
La Strada dei Parchi, società che gestisce le autostrade A24 e A25, risponde all’amministrazione che l’ha interpellata in merito a fornire la documentazione: “Nel caso in cui la spettabile concedente (cioè il Ministero, lo Stato!) dovesse contrariamente alla legge ammettere illegittimamente l’accesso (quindi loro già dicono che ILLEGITTIMO se lo Stato concedesse l’accesso agli atti) la stessa decisione dovrà essere prima comunicata alla scrivente società con congruo anticipo per consentire di tutelare il proprio buon diritto e interesse contro l’accesso innanzi alle autorità competenti”.
Ditemi voi se questa non è una pressione: se pubblichi i dati richiesti, stai compiendo un atto illegittimo, quindi stai violando le leggi e sei passibile di denuncia con successivo procedimento davanti alle autorità giudiziarie. E’ ovvio, e umano, che la conseguenza sia la paura.

Siamo nella primavera 2018. Noi non c’eravamo ancora, ma accade che i dirigenti del Mit non pubblichino e dicano di no a tutti: cittadini, sindaci, associazioni e a tutta la brava gente che vuole trasparenza e rispetto dallo Stato. I dirigenti respingono le richieste perché hanno paura, hanno avuto le PRESSIONI che li spingono a non farlo, visto che viene paventato lo spettro di un reato penale, l’aggiotaggio, richiesta danni e temono di essere portati in giudizio.
Ma non finisce qui, anzi inizia un percorso che sfiora il ridicolo. La direzione generale del ministero si rivolge all’ANAC, Autorità Nazionale Anticorruzione, per sapere se possono pubblicare o devono evitare, Anac poco dopo risponde che è prevalente l’INTERESSE PUBBLICO su quello privato!
Arrivato l’ok da parte dell’ANAC si potrebbe pensare che la situazione si sia chiarita e si possa procedere con la pubblicazione senza problemi….invece no. Arrivano le diffide!
Appena i concessionari hanno saputo del via libera dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, hanno fatto partire una serie di diffide, scritte sempre dai “super” studi legali sopracitati e sempre pagati con i miliardi guadagnati sfruttando il suolo pubblico. Diffide dal seguente contenuto:

“La scrivente (Autostrade per l’Italia che ha come azionista di maggioranza i Benetton) ribadisce la propria posizione circa la non estensibilità (quindi pubblicazione) del Pef (documento che noi abbiamo pubblicato per la prima volta) e di tutti gli altri allegati, invitando codesto concedente (il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) a non procedere alla relativa pubblicazione attesi i danni che come sopra rappresentato deriverebbero dallo scrivente”.

Indovinate dietro ai danni cosa si cela? La Paura….sempre più paura!
Quando parlo di “pressioni” intendo dire che queste concessionarie hanno fatto paura allo Stato. Uno Stato che quando siamo arrivati era come se non ci fosse. Non l’abbiamo trovato, perché non adempie a queste funzioni di pubblicità e perché, come detto in aula, non ci sono gli ingegneri.
Il Ministero più “impattante”, più operativo, più reattivo, che deve controllare che questi signori dell’asfalto facciano ispezioni e lavori necessari, non lo ha fatto perché dei 250 ingegneri di cui ci sarebbe bisogno, esso ne dispone solo di circa 100. Questa è una volontà politica: parlo dell’aver depauperato la funzione di un ministero così importante per permettere ai concessionari privati di allargare il tavolo della mangiatoia.
Poi è arrivato il sottoscritto con il MoVimento 5 Stelle a rovinare i sogni tranquilli dei signori dell’asfalto. E con una lettera pubblica ho detto ai dirigenti del MIT di portare alla luce tutti i documenti.

Oggi per la prima volta tutti i documenti sono pubblici!
Rendere trasparente la documentazione ha permesso di capire come hanno fatto i concessionari privati ad arricchirsi così tanto. Parliamo di miliardi intascati non da una gestione normale delle autostrade, ma di un extraprofitto garantito!
Non vorrei entrare troppo in tecnicismi e per questo prendo in esame solo alcuni punti in modo sintetico cercando di essere chiaro: l’Europa stabilisce che un guadagno lordo che oscilla tra il 4% e il 6% dell’investimento di un concessionario privato è già elevato. Grazie alla nostra vecchia politica la remunerazione dei concessionari italiani è schizzata oltre il 10%.

Tariffe: i pedaggi ai caselli della rete autostradale italiana hanno registrato dal 1999 al 2016 un aumento medio del 73%! La desecretazione dei documenti ci ha permesso di capire quali siano le logiche che hanno regolato fino a ora i rincari delle tariffe. Regole assurde inserite nel contratto come la famosa “viariabile K”, ovvero la clausola che prevede un aumento percentuale sulle tariffe in caso di nuovi investimenti da parte dei concessionari sull’infrastruttura. Fin qui tutto giusto. Peccato che lo zampino amico è intervenuto anche in questo caso, agevolando i concessionari su questo aspetto.
Dovete sapere che i ribassi d’asta in quel periodo erano in media in Italia del 25%, mentre loro, nel caso di Autostrade, nel contratto hanno inserito il 15%. In sintesi ai concessionari costava di meno realizzare una nuova opera, ma nonostante questo aumentavano le tariffe a dismisura.

Ci sono poi altre clausole nel contratto che tutelano e garantiscono ingenti entrate nelle casse dei concessionari. Stratagemmi che consentono di regalare fino a 2 miliardi di euro ad Autostrade nel periodo 2013-2038 senza far niente. Il tutto in assenza di un controllo corretto semplicemente perché lo Stato non c’era più! Perché avevano appaltato tutto ai privati.
L’assurdità della cosa è che sono tutti proventi legittimi perché i Governi D’Alema, Prodi, Berlusconi, Renzi, Gentiloni hanno inserito tutto nel contratto, avallato e firmato.
Ora siamo arrivati noi e questa mangiatoia è finita!
Nel decreto che andremo a depositare ci sarà anche una parte sui collaudi, con la quale imporremo ai privati, a loro spese, di fare delle verifiche, ma che controlleremo noi con giovani ingegneri che assumeremo. In caso di irregolarità possiamo mettere in sicurezza l’opera, operazione sempre a loro carico, e contestare inadempienze, perché saranno e sono loro i responsabili della manutenzione e della sicurezza. Inoltre in questo modo potremmo attivare processi di decadenza contrattuale o rinegoziare le convenzioni stipulate.
L’assurda situazione causata dai vecchi politici è che fino a oggi non c’erano elementi scientifici per i quali imputare qualche tipo di responsabilità.
Con il Governo del Cambiamento, assieme al MoVimento 5 Stelle, lo Stato torna a esserci e a stare dalla parte dei cittadini!



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

6 Set 2018, 14:40 | Scrivi | Commenti (87) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 87


Tags: autostrade, berlusconi, d'alema, governi, prodi, toninelli

Commenti

 

Sono più che convinto che l'attuale sistema economico impoverirà sempre più il nostro Paese.
La demolizione di una certa impalcatura economica è stata con l'abolizione del pubblico seguito da una privatizzazione scellerata e completata oggi con la globalizzazione. Vorrei aggiungere l'immobilità dell'U.E.che si può dire che risale all'anno 1987. li ampliamenti nei settori vitali per la cooperazione europea. All'interno del nostro paese non c'è informazione ma solo inutili e noiosi salotti televisivi.
Roberto C.

Roberto Centracchio 12.09.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO CON MICHELE BELLONI NEL SUO COMMENTO DI IERI.
QUESTO È IL MOMENTO DI RIMETTERE IN DISCUSSIONE TUTTE LE CONCESSIONI E PRIVATIZZAZIONI DEI SERVIZI DI INTERESSE PUBBLICO;
AUTOSTRADE, RETE ELETTRICA, TELECOMUNICAZIONI, ACQUA, GAS.
E DA NON DOMENTICARE LA CANCELLAZIONE DEL "BAIL IN" A PROTEZIONE DEI RISPARMI DEI CITTADINI.
LA VITA DEI CITTADINI CON QUESTE PRIVATIZZAZIONI È DIVENTATA UN INFERNO, LE BOLLETTE SONO TRIPLICATE E I SERVIZI PEGGIORATI.
CORAGGIO RAGAZZI CHE ALLE PROSSIME ELEZIONI EUROPEE INSIEME ALLA LEGA AVREMO UN ALTISSIMO NUMERO DI RAPPRESENTANTI AL PARLAMENTO EUROPEO E DEMOCRATICAMENTE CAMBIEREMO L'EUROPA.
TUTTA L'EUROPA CI SEGUIRÀ!!!

Ingrid P. 09.09.18 16:45| 
 |
Rispondi al commento

IL COMPORTAMENTO DI QUESTI SOGGETTI E'STATO DA MAFIOSI: LO STATO SI DEVE RIAPPROPRIARE DELLA COSA PUBBLICA E SEQUESTRARE TUTTI I BENI E CAPITALI A GARANZIA DEL DANNO SUBITO DAI CITTADINI.

ABBIAMO VISTO LA RIUNIONE TRA TOTTI, PIANO E L'AD DI AUTOSTRADE....LA SOLITA "CRICCA" DI PAPPONI CHE VOGLIONO SEGUITARE A SFRUTTARE IL PAESE!!!....E SI SONO ANCHE MESSI TUTTI A RIDERE QUANDO IL MODELLINO DEL NUOVO PONTE E'CROLLATO....BRUTTI SCHIFOSI!!!

Gianni s. 09.09.18 16:07| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO GRAZIE GRAZIE, CERTO CHE VI SI SONO AVVENTATI TUTTI CONTRO COME BELVE FEROCI. Gli è finita la pappatoria.

undefined 09.09.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

lucacopioso@virgilio.it

Qualcuno ha nominato Toti commissario per la ricostruzione del ponte.... Questo è il più grave degli errori che potete commettere. Un uomo di Berlusconi sotto falsa bandiera che aspira alla mazzetta di Autostrade. Questa gente NON deve avere in mano neanche la fotografia del ponte...!!! Lavoriamo nell'interesse ESCLUSIVO dei cittadini e della città di Genova, le Mafie se ne facciano una ragione.

luca C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 08.09.18 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Danilo, io sto attendendo una sola cosa: "LA REVOCA DELLA CONCESSIONE AD ATLANTIA E LA NAZIONALIZZAZIONE DELL'INTERA RETE AUTOSTRADALE"!!! Questo è IL CAMBIAMENTO!!! Non solo! MAI PIU' I PRIVATI NELLA GESTIONE DELLA "COSA PUBBLICA"..QUALUNQUE ESSA SIA!!! AUTOSTRADE, RETE ELETTRICA, TELECOMUNICAZIONI, ACQUA, GAS ECT.ECT. PERCHE'?? Perché i privati VOGLIONO SOLO FARE PROFITTI SULLE SPALLE DI NOI POVERI CITTADINI!!! ORA BASTA VITTIME!!! Il vostro compito in quanto governo del cambiamento deve essere " L'INTERESSE NAZIONALE" E QUINDI VIA I PRIVATI/SPECULATORI DALLE PROPRIETA' STATALI E SOPRATUTTO DOVETE RESTITUIRE AL NOSTRO PAESE LA "SOVRANITA'" CHE L'EUROPA CI HA "RUBATO". QUESTO DOVETE FARE!!!!!

Michele Belloni 08.09.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Cio' che hai fatto,era dovuto. Ora aspettiamo il proseguo arrivando hai beneficiari di codesta "mangiatoia"; senza se e senza ma! Cosi come ci aspettiamo chiarezza oggettiva su tutti gli aspetti che intervengono nel nostro corpo sociale; dalla scuola,alla sanita',territorio,se siete il governo del cambiamento,nulla dev'esserr trascurato,o lasciato com'e' stato fin'ora.
Se siete la forza "rivoluzionaria" che avete propugnato nelle idee portate a conoscenza in questi anni,ora che governate dovete dargli corso e corpo,i cittadini non aspettano che questo,essendo da moltissimo tempo soggetti ad ogni tipo di propotenza in questo paradigma capitalistico.
E ben sapendo che chiamati ...risponderanno,essendo persone che credono nei valori che stanno alla base del vivere sociale,forti degli insegnamenti che ci vengono dal passato,fatto di morti,sacrifici,lavoro.
Buon lavoro a voi tutti.

Carlo tompetrini 08.09.18 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Dico solo una cosa: fra tutti i casini che avete al MIT, fate un'azione immediata di sospensione del pedaggio per le auto su tutta la rete autostradale. Pedaggio ragionevole solo per i camion.

Massimo M., Messina Commentatore certificato 07.09.18 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Però stranamente non vedo reazione da parte loro!!!

Mauro V. 07.09.18 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Da questa premessa su wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Sintonia_(azienda)

e da quest'altra sempre su wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Atlantia

Vuoi vedere che la partecipata Abertis di Atlantia diventa l'azionista di riferimento con un giretto di scambi tra azionisti esteri (extraeuropei !) ed il nostro Stato,( cioè noi cittadini, elettori, contribuenti), se non siamo rapidi, restiamo, come una vecchia definizione " cornuti e mazziati " !
Grazie "partiti democratici repubblicani di sinistra, centrosinistra, centro, centrodestra e destra ! Grazie Papa Francesco, la "dignità del lavoro e di chi ha potuto lavorare e lavora come cittadini, elettori, contribuenti e credenti; è andato a "sbattere" ancora una volta !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.09.18 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Nei rapporti con le imprese, aziende, industrie, holding trade, offshore e liberi professionisti in quanto "privati", esiste un diritto privato immodificabile, cioè che quei beni mobili, ( cioé macchinari, attrezzature, licenze, brevetti, ecc) ed immobili, cioé edifici, terreni ecc.) hanno un valore finanziario ed economico solo se per quanto concordato tra acquirente e venditore.
Cioé tra domanda e offerta.
Quando invece questi beni sono nostri quali cittadini, elettori, contribuenti di uno Stato civile, etico e democratico queste regole vengono ridotte, minimizzate, modificate, travisate e qualche volte omesse, sottoforma di strani contratti, ( esempio contratti di concessioni, o definizioni strane, ambigue per sottrarci quanto realizzati) da noi cittadini viventi e da chi ci ha preceduto onorando dignitosamente con tanto di sacrifici con i propri contributi fiscali ed umani, ( perché morto o invalido di guerra per difendere la nostra civiltà, libertà, democrazia repubblicana, oppure morto od invalido sul posto di lavoro o mentre ci andava o tornava.
Quando poi un partito intermediario della politica con finalità di uno statuto rivolto ai cittadini, elettori, contribuenti ( che non è una Impresa, Industria, holding) usa quei termini per firmare a nome nostro, quali cittadini, elettori, contribuenti titolari di uno Stato Democratico Repubblicano, contratti con quelle definizioni " strane ". Non è più un "partito politico" !
E se quei beni sono stati dati in concessione, sono nostri, non posso più riaverli, anche se in condizioni di rischio mortale per noi cittadini, elettori, contribuenti che li usiamo e paghiamo per usarli !
Che strano pensare che esistono partiti intermediari rivolti alla politica di uno Stato fatto di cittadini e non di azionisti !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.09.18 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ora e subito serve una modifica Costituzionale che permette a noi cittadini elettori contribuenti
di poter votare anche referendum propositivi e non solo abrogativi.
Poi limitare il numero dei firmatari delle proposte referendarie ad una percentuale riferita a chi è andato a votare l'ultima volta e si è espressa, (senza schede bianche o nulle).
Poi proporre un referendum per la modifica costituzionale delle prove e testi certe per un giudizio di solo primo grado per corruttela, concussione, evasione e detenzione in carceri minerari come nel sahara, mongolia o polo sud.
E' sicuro che diventano tutti onesti !

giuseppe n., Dozza Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 07.09.18 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Iniziate a togliere il fieno all'asino e vedrete che le cose cambieranno immediatamente

Giuseppe Fadda Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 07.09.18 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi Deputati e Senatori

State facendo un lavoro enorme e come cittadini ve ne siamo grati.
La battaglia che state affrontando è titanica ma contro non avete solo la politica come opposizione che oramai è praticamente nulla e che nel 2019 sarà totalmente scomparsa in concomitanza con le elezioni Europee.
I veri nemici sono l'informazione,dietro la quale si nascondono i poteri che vogliono gestire i propri interessi fregandosene dei cittadini.
Bene come attivista non sento più parlare dei finanziamenti ai giornali.
Signori i giornali e l'editoria in genere non devono più avere contributi di noi cittadini.
Se vendono il loro prodotto come tutti gli imprenditori campano in caso contrario chiudono e fanno un altro lavoro come facciamo noi cittadini.
Tengo anche a ricordarvi che non ci dimentichiamo dei vitalizi di cui non se ne parla assolutamente al Senato.
Non pensiate che sia passato nel dimenticatoio noi cittadini abbiamo imparato a non dimenticare,spero che anche voi non dimentichiate.
Signori vogliamo fatti e solo i fatti rivolti al beneficio dei cittadini sono cose reali e credibili.
Vi saluto cordialmente e vi auguro buon lavoro.

Giuseppe Fadda Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 07.09.18 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando una persona mi dice: "Stai attento, che posso denunciarti per aggiotaggio...", io non la considero una pressione.

La considero una minaccia vera e propria!

Come dire:"Guarda che trovo due testimoni prezzolati e dico che mi hai urtato con la macchina quando entravi nel parcheggio mentre io uscivo a piedi, chiedo i soldi all'assicurazione e ti faccio sospendere la patente con una multa salata. E magari rischi anche la galera. Ricorda che la tua fedina penale risulterà sporcata per sempre".

Occorre che i media la smettano di essere occupati da persone legate alla vecchia tecnocrazia.

Occorre che non si paghi più nessun contributo statale all'editoria, sia cartacea sia televisiva.

Bisogna togliere questo megafono usato dagli accoliti di una ex classe dirigente che si rapporta a tempi legati all'uso della comunicazione col piccione viaggiatore.

Sono più pericolosi del morso di una vipera, di un alveare di vespe, di un cinghiale incazzato.

Non siamo più disposti a sopportarli.

Ma possiamo già boicottarli noi stessi: cominciamo a non usufruire dei loro, cosiddetti, servizi.

Cominciamo a non metterli nella nostra "lista spesa" e se per obbligo dobbiamo farlo, critichiamoli, diventiamo rompicoglioni, diventiamo molesti.

Loro le proveranno tutte
Ma non passeranno!
EVVIVA

Maurizio


maurizo fontana, cervia Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 07.09.18 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Siccome si sentono ancora forti, lanciano anche larvate minacce di tipo legale. Sappi caro Danilo che se ti toccano dovranno poi fare i conti con noi italiani. Forse non si sono accorti che abbiamo le scatole piene di questo andazzo che con noi al Governo finalmente finirà.

mauro bertoni, Trieste Commentatore certificato 07.09.18 09:27| 
 |
Rispondi al commento

.... ma nn provano vergogna ? Tutti quei soldi mi fanno girare la testa ed io , per colpa di un diriigente INPS al quale risulto una nullita' o gli sono antipatico , vivo con 501 euro di penzione ( erano all ' inizio 1300 )
Davide Marinangeli.
PS. dove sono finiti i DIRITTI ad una vita decente. ?

giuseppe davide samuele marinangeli , tolentino ( macerata ) Commentatore certificato 07.09.18 01:19| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto la diretta alle camere unite e anche la diretta alla Camera dei deputati ho sentito con che arroganza hanno portato le loro argomentazioni vuote di contenuti, come deviano i discorsi dall 'argomento della discussioni come si ritengono gli unici in grado di fare politica, come fanno pena. loro non hanno lezioni da prendere dal ministro Toninelli, loro che non sono degni di sedere in quelli scranni e non hanno vergogna ,che brutto spettacolo che danno della politica.le loro parole vuote non c' era dolore nelle loro parole x Genova ma solo astio nei confronti del ministro Toninelli perché rende pubbliche le loro malefatte ed ora tutti gli Italiani sanno tutto ,di cosa sono stati capaci ,ci hanno usato come bancomat e le vite delle persone x loro non valgono niente. che schifo. FORZA TONINELLI vai avanti e goditi la tua famiglia il più possibile ,in nome di quelle persone che non la hanno più.

lucy 06.09.18 23:43| 
 |
Rispondi al commento

bravo TONINELLI atento è un collosso stai in guardia abbiamo bisogno di persone come voi

mario bigal busato, Treviso Commentatore certificato 06.09.18 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna ormai passare dalle parole ai fatti. Lo Stato si deve costituire parte civile nei processi e denunciare tutti quelli che a vario titolo sono stati coinvolti in questo disastro. E finirla con tutte queste concessioni che hanno fatto ingrassare anche i politici corrotti. chiedere risarcimento danni non solo ad autostrade ma anche ad amministratori e politici. Chiunque a chiuso non 1 ma 2 occhi. 5 Stelle deve passare alla fase esecutiva di ciò che ha promesso in campagna elettorale. Lotta alla corruzione e galera per tutti con chiavi gettati a mare.

Giuseppe C., ROMA Commentatore certificato 06.09.18 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Indagini sui traditori e in galera... Se la magistratura ha tempo... Danno erariale e tradimento verso la nazione.

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.09.18 22:56| 
 |
Rispondi al commento

Questi luridi TROMBATI e STRACCI AL VENTO del P.D. e di F.I.,sono disperati e avvelenati a tal punto che non sapendo più cosa dire tirano in ballo i vaccini. Questa feccia la vaccinerei io con il D.D.T.

Paolo Barone, Palermo Commentatore certificato 06.09.18 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Toninelli, tutto giusto quello che dici
MA LO SAPEVANO, ,,, Altrimenti non sareste arrivati in quelle stanze, e non avreste la
MAGGIORANZA CHE VI ABBIAMO DATO.
Sappiamo bene come si comportano questi BOIARDI,
(personalmente lo so da quando l'onorevole Prodi e governo De SINISTRA, diede la caccia alle pensioni
Sociali , tra cui QUELLA di mia madre, ..che si ammalò..).
Dal governo del cambiamento ci aspettiamo che usi il parlamento e FACCIA LEGGI CHE SMANTELLINO QUESTA SPOCCHIA E QUESTA ARROGANZA.
MA QUELLO CHE SOPRATTUTTO CI ASPETTIAMO E CHE I CASELLI VENGANO SMANTELLATI , PERCHE QUELLE AUTOSTRADE SONO STATE FATTE CON IL SANGUE E IL SUDORE DEGLI ITALINI,
E QUEST PEZZI DI MERDA NON HANNO ALCUN DIRITTO DI ALZARE LA VOCE ..e di succhiarci il sangue.
Quindi non si tratta di qualche controllino o di qualche collaudo, ma di ridare agli
ITALIANI QUELLO CHE A LORO APPARTIENE.
Capisco che con l'ostlità dell'intero sistema mediatico italiano la cosa si complica molto,
Ma ho gia scritto più volte che quella è la prima cosa alla quale dovreste mettere mano, a cominciare dalla rai.

franco rosso 06.09.18 22:13| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE DT!
DAJE FORTE!!
SIETE MERAVIGLIOSI!!!
...poi vedrete l'Europa che bel regalo fa a Natale

Gabriele Favro, Oslo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.09.18 21:56| 
 |
Rispondi al commento

GRANDE DANILO!!!

Giovanni F. 06.09.18 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli vai avanti cosi non mollare e grazie per quello stai facendo.

maurizio proietti, roma Commentatore certificato 06.09.18 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna istituire una commissione, sono troppo gravi le questioni che emergono.
Vi rendete conto? Avevamo un pdr che ogni fine anno, chiedeva agli italiani di fare dei sacrifici. Nel 2011, Monti ha fatto pagare i debiti delle banche ai pensionati. Poi continuamente il pd ci ha detto che dovevamo cedere ancora sovranità, tutto questo,mentre permettevano alle privatizzazioni di fare miliardi con i soldi degli italiani.
Onorevole Toninelli, sei stato bravissimo, hai rivoltato il business dei pedaggi, come un calzino.

Continuate così, andate a fondo in ogni dove.
Abbiamo bisogno di conoscere quello che hanno combinato alle nostre spalle.

newmail ***** Commentatore certificato 06.09.18 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Gli schifosi che hanno sgovernato questo Paese da sempre hanno creato ad arte un clima di terrore,che ha favorito il rafforzamento di furbi/scrocconi/inetti e svantaggiato corretti/onesti/capaci.....ora,siamo alla resa dei conti.....FORZA,MOVIMENTO5STELLE!!!!!

ANNA PONISIO Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.09.18 21:12| 
 |
Rispondi al commento

La mafia di Riina era un fiore rispetto a queste persone. Qui si parla di intimidazione bisogna denciare alla magistratura tutto questo. Toninelli siamo tutti con te .

Massimiliano Conti 06.09.18 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Potrà sembrarvi strano ma un giornalista poco "simpatico" al movimento 5stelle..
-Oscar Giannino-

Sono anni ed anni che ad ogni politico ospite nelle sue trasmissioni ha SEMPRE RINFACCIATO l'assurdo comportamento dello stato riguardo le concessioni autostradali e la secretazione di alcuni importantissimi atti!

e ieri alla radio di confindustria (radio24)
Ha fatto NERO L'ospite -pdiota- che ha provato a -difendere l'indifendibile-

pippo 06.09.18 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Per la stampa e le opposizioni il problema delle autostrade sono le pressioni vere o false subite da Danilo Toninelli, invece la strage e tutto il resto è sparito dal dibattito.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.09.18 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Danilo e tutto il governo di cambiamento M5*-Lega del PDC Giuseppe CONTE!
Ammiro il CORAGGIO, la DETERMINAZIONE e la grande CAPACITA'di questi GIOVANI MINISTRI al governo che, alla faccia di tutti quei CO-ni-GLIONI PD/dc-FI, con servi parassiti delle caste, giornalai, TV ecc.., che irridevano e sghignazzavano, DERIDENDO i tanti DEPUTATI e SENATORI "populisti" M5*-Lega che mai avrebbero avuto l'onore di GOVERNARE e che NON sarebbero MAI STATI CAPACI DI GOVERNARE BENE!
Ecco la dimostrazione che gli stessi IMBECILLI PD/dc-FI che ridevano ed ironizzavano, credendo e sentendosi INTOCCABILI, insieme a tutto il marciume sociale delle caste mafiose e massone, il 4 marzo sono stati SPAZZATI VIA da NOI italiani onesti che OGGI stiamo RINGRAZIANDO tutti loro, i giovani POLITICI "CAPACISSIMI" di ridare la DIGNITA', l'ONORE e la DEMOCRAZIA al paese ITALIA che i miseri politicanti dei tanti governi "INCAPACI e DISONESTI" PD/dc-FI,e m-rde al seguito, avevano ridotto alla disperazione ed al degrado totale per la corruzione e tutte le collusioni politica/poteri mafiosi e massoni!
Tutte le porcate dei prodi, d'alema, berlusconi, amato, monti, letta, il BABBEO, gentiloni e tanti altri sui libri-paga delle caste a delinquere, stanno venendo alla luce e portate, solo dai pochi GIORNALISTI ONESTI, alla conoscenza dei cittadini italiani che si stanno rendendo conto che coloro a cui votavano e si fidavano, li hanno TRADITI, DISONORATI ed IMPOVERITI, arricchendo le loro famiglie, amici, collusi, corrotti e corruttori delle caste privilegiate politiche, industriali, bancarie, sindacali, P.A., Istituzionali, mafiosi e massoni italiani, europei e mondiali!
Sono ancora tante le ingiustizie ai danni dei cittadini da eliminare!
Questo governo di cambiamento ce la metterà tutta e con l'appoggio e l'aiuto degli italiani onesti, malgrado gli ostacoli dei vermi PD/dc-FI e soci malefici complici, riusciranno a DEBELLARE i MALI OCCULTI del sistema corrotto creato dalla vecchia politica!

giuseppe r. Commentatore certificato 06.09.18 20:06| 
 |
Rispondi al commento

strano che nessuno scrive che e' colpa della germania, che ce lo ha chiesto l'europa?

carlo 06.09.18 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HANNO GIA'" DEVIATO " L ATTENZIONE ..TONINELLI GIA' SPARITO DAI RADAR ...QUALCHE GIORNO FA ERA TUTTA NA BUFERA SU TONIN ..OGGI GUARDA CASO TONI NON ESISTE ....EH EH

FABRIZIO P., PARMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.09.18 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Toninelli per il post e per il tuo intervento di ieri sera.
Poiché ti hanno chiesto di fare i nomi, questa tua esposizione va pubblicata domani sui giornali, anche a pagamento, sarebbero soldi ben spesi e, tutti i cittadini ti ringrazierebbero.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.09.18 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti Toninelli,
se ci fosse la possibilità di nazionalizzare Trasporti, comunicazioni e gestione materie prime, non sarebbe male.
Si mette un punto fermo alla gestione criminale del privato.

Tarcisio Bonotto 06.09.18 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera Toninelli è stato formidabile,con tanti sgambetti fatti dai conduttori li ha superati brillantemente ed ha fatto sapere a chi non usa la rete come ci hanno fregato con le concessioni i governi precedenti,con nomi e cognomi.Chi ha le mani libere parla a testa alta,è un bel messaggio che si apprezza e non si dimentica,dobbiamo aspettare qualche tranello? teniamo alta la guardia questa gentaglia è pelosa,a riveder le stelle diceva Beppe.

primo m., volta/mn mantova Commentatore certificato 06.09.18 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Lo Stato Italiano, tutto lo Stato, deve impegnarsi con ogni risorsa, a creare le condizioni di vita migliore nel Paese, per far crescere una nuova generazione di cittadini, imprenditori , docenti, e quant'altro in ogni settore della società, in primis una nuova classe di politici onesti. Vogliamo l'Italia, la nostra Italia , nuova, rinnovata, al passo dei tempi. Ambasciatrice nel mondo delle nostre migliori ricchezze e capacità.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.09.18 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tutta uniti si vince

BRUNO CALDARI 06.09.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento

La sconcertante conclusione è che, alla fine, non paga nessuno per tutte le allegre gestioni. Ci saranno delle grandi ospitate presso le televisioni amiche, dove avranno modo di spiegare che, in fondo, si cercava di fare il "bene" degli italiani, promuovendo gestioni private moderne, al posto di quelle pubbliche obsolete ed "inefficienti". Bravo Toninelli! Ripubblicizziamo anche Poste, Ferrovie ecc. e i proventi spalmiamoli sul popolo italiano. Ne ha tanto bisogno!

Antonio Bruno Recupero, san giovanni la punta Commentatore certificato 06.09.18 17:54| 
 |
Rispondi al commento

ricordati e ricordatevi voi tutti che siete lì in prima linea che gli italiani VI CREDONO che le foto al mare o sorridenti non ci fanno assolutamente cambiare idea anzi ci ricordano che voi siete noi esattamente uguali

Avete nelle vostre mani il vostro futuro e noi ora dormiamo tranquilli non con l'ansia di sentire ogni mattina nuove batoste o invenzioni a beneficio di pochi
Fornero, jobs act,..

Me lo ha ricordato l'assurda intervista al morto che cammina Renzi. Un uomo politicamente morto un uomo umanamente spregevole oserei anche più spregevole di altri nomi di alto rango (di marciume) perchè giovane perchè lui crede davvero di non fare schifo

Vabbè grazie insomma

Per le autostrade io le uso molto e devo dire che un abbonamento mensile di importo corretto sarebbe un'ottima soluzione ma di sicuro non alle tariffe attuali e dovrebbe assolutamente non a scopo di lucro l'eventuale profitto restante dovrebbe essere sempre reinvestito anche per tecnologie accessorie: pannelli solari, wifi, ricariche elettriche per auto.... lavoro in più ad es
vietare ad Autogrill di essere in autostrada (se non erro sempre Benetton e casualmente imperante ) dovrebbero essere gestioni locali, familiari non catene e darebbero molto lavoro e potrebbero essere molte di più di adesso (cosa non male quando viaggi e stai magari per 40/50 km senza vederne e ne hai urgenza)

Dani Cap 06.09.18 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questa fase storica del Paese Italia manca una componente importante. Processare tutti i politici che hanno portato l'Italia nel baratro. Non possono rimanere impuniti e se colpevoli espropriare i beni privati come risarcimento. Noi italiani abbiamo e stiamo ancora pagando. Una generazione di giovani distrutta. Vi sembra poco ?

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.09.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Danilo Toninelli,
Grazie per il tuo grande contributo al Cambiamento.

Distinti saluti

Daniele bartoli 06.09.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono commenti.
La storia è passata sul nostro corpo lasciando profonde ferite che questi generosi giovani leniranno sino a che, tra non molto, guariranno del tutto. A 73 anni le mie si sono incancrenite. Pensavo non potessero mai guarire, che per liberarmene avrei avuto bisogno di una particolare, introvabile medicina. Oggi posso dire che essa è stata finalmente sdoganata! posso finalmente assumerla e sono sicuro che guarirò. Finalmente!

Michele Gnasso 06.09.18 17:28| 
 |
Rispondi al commento

l'Italia è degli italiani. Restituiteci tutto, noi siamo custodi ed eredi. Se gli altri governi hanno sbagliato, visti i risultati, siamo obbligati a cambiare le regole. Sinistra e Destra hanno legalizzato il furto a danno degli italiani in cambio di voti. Ma quanti soldi ci hanno rubato ? Miliardi. Noi sì lottava per il fine mese loro ci derubandoli. Ci dicevano che dovevamo fare sacrifici, aumentare la produttività. Tutti complici. Non possiamo perdonarli. Bisognerebbe togliere ogni il titolo di onorevoli e senatori. Ci siamo azzuffati per un pasto in una mensa scolastica per i bambini oppure per i finanziamenti ai disabili. Loro rubavano. Traditori. Bisognerebbe chiedere un risarcimento ad entrambi i partiti, nella figura dei parlamentari e di beni di proprietà dei partiti. Come minimo.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.09.18 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Toninelli avanti tutta con il Governo del Cambiamento, ti stimo molto.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 06.09.18 17:20| 
 |
Rispondi al commento

***** Volevo solo dire grazie e che non ci e' costato solamente 43 vittime, ma anche altre migliaia dovute alle strade malridotte, ai miglioramenti mai fatti, alla manutenzione mai fatta, etc. e che sarebbero continuate se non si procede in tutto questo. Continuate cosi' e non abbiate paura!

Rosario 06.09.18 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Toninelli a questi mafi.... i bisogna rovinargli l'esistenza visto che hanno rovinato la vita di 43 famiglie innocenti sacrificate x l'arricchimento di poche persone con la complicità di una classe politica fatta di delinquenti patentati di stampo mafioso. Devono pagare caro è devono pagare tutto fino all'ultimo centesimo. Avanti senza pietà con la revoca della concessione.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 06.09.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMO TONINELLI si erano STUDIATI TUTTO A TAVOLINO PER SALVARSI E RIMANERE CONCESSIONARI A VITA NATURAL DURANTE senza uno STATO CHE FACESSE LO STATO una GRANDE MANGIATOIA PER TUTTI non credo proprio che FACESSERO TUTTO QUESTO SOLO PER AMICIZIA!!!!!!!!!
LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI AD HOC questi IMBROGLI NON DEVONO PIU' ESISTERE!!!!!!!!
BUON LAVORO SIETE TUTTI IN GAMBA AVANTI RIMANETE SEMPRE COME SIETE E DENUNCIATE TUTTE LE PRESSIONI CHE SUBITE!!!!!!
GRAZIE GRAZIE GRAZIE INFINITE!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.09.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Se questo sistema deprecabile lo estendiamo a tutti i settori della Pubblica Amministrazione dove regna il Dio denaro,allora anche lo scemo del paese capisce perché l'Italia, nel 2011, era sull'orlo del default!Solo che Monti che prima di accettare l'incarico di Primo Ministro si è fatto nominare senatore a vita per non perdere la sua fetta di torta,ha scaricato poi solo sugli ignari italiani tutte le conseguenze di un disastro finanziario atavico, dando botte da orbi a destra e a manca,per risanare i conti pubblici scaricando i costi sui soliti...noti!Penso che anche mia nonna avrebbe potuto fare meglio senza pretendere alcuna nomina in cambio!Il Signor Monti,sempre per far quadrare i conti, addirittura tassò i processi del lavoro in corso, prima esenti,costringendo i malcapitati a dover pagare il cosiddetto contributo unificato per poter proseguire nei successivi gradi di giudizio!Quello di cui mi compiaccio è il fatto che questo Governo parla sempre ad alta voce, perché non ha niente da nascondere e questo gli consente di meditare a fondo sulle scelte più appropriate da seguire,sempre nell'intento di conseguire al meglio l'interesse dei cittadini.Per questo apprezzo il Ministro Toninelli che giustamente sembra che abbia abbandonato l'idea della gestione diretta dei servizi pubblici,avendo acquisito la consapevolezza,penso, che con la gestione diretta,devi controllare milioni di dipendenti pubblici tra i quali il malaffare imperversa che si riversa poi sulle tasche dei cittadini.Con la concessione, invece,lo Stato deve controllare solo il concessionario e quando quelli che operano per lui rubano,le conseguenze si riversano solo sui suoi profitti,lasciando indenni i cittadini.Per questo lo strumento più appropriato per la gestione di alcuni servizi è solo la concessione ma ed è questa la novità,con una convenzione tutta bilanciata a favore dello Stato,disdegnando quelle che hanno solo prodotto l'arricchimento del concessionario e l'insicurezza della collettività!

Gennaro Borrelli 06.09.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di cuore,Danilo, per quel che fai e per l'onestà intellettuale che dimostri. E' la strada giusta ma bisogna percorrerla in Coerenza e mantenendo fede alle parole e proclami che si dicono e si fanno: meglio tacere o dire le cose come sono che disattenderle. La salita può essere ripida ma è l'unica che porta alla vetta: quella di un cambiamento che riformi il modo di sentire ed agire del Cittadino. E quale forma migliore c'è nell'educare con il proprio agire con l'esempio.? - Ad maiora semper,Danilo. BARRA A DRITTA ED AVANTI TUTTA.

michele p., Battipaglia Commentatore certificato 06.09.18 17:01| 
 |
Rispondi al commento

Fateli tremare dalla paura a questi avari assassini

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 06.09.18 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo lavoro!!!
Finalmente abbiamo uno Stato vicino!
Prossimo passo IMPORTANTISSIMO sarà denunciare alla procura, per danni patrimoniali alla pubblica amministrazione, i vari D’alema, Prodi, Berlusconi, Renzi e Gentiloni!!

Paolo Grabar 06.09.18 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Veramente grandissimo ministro orgoglio
Di uno STATO al servizio della gente e pensare che abbiamo contro tutti i sapientoni perché hanno il culo sporco dalle loro schifezze . Avanti così la verità è la nostra linea da seguire non mollare siamo tutti con te

Antonio D., CARRARA Commentatore certificato 06.09.18 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Questa è l'ennesima prova che tutto è studiato scientificamente per compiere autentici colpi di Stato all'insaputa delle genti: è una forma di moderno signoraggio ( bancario ). Un tempo per conquistare un Paese si ricorreva a una guerra, quindi all'uso di spada o fucile; una conquista ben visibile e inconfutabile. Ora per conquistarlo, senza fare notizia, lo si compra, facendo svendere ai propri servi infiltrati nelle istituzioni pubbliche la sovranità monetaria, acquisendo di fatto altresì la proprietà dei beni pubblici (s)venduti anch'essi o tramite l'uso di concessioni iper-iper-ipergarantiste per i colossi privati a danno e beffa dei cittadini che non solo vengono privati della sovranità monetaria-economica-finanziaria e della prorpietà dei beni pubblici ma che vengono pure tartassati, sviliti, minacciati, tenuti all'oscuro, calunniati e additati come eversori e sbeffeggiati come sovranisti-populisti se rivendicano i propri diritti calpestati, sminuiti, stracciati: ci vuole una faccia come 3 miliardi di culi messi assieme ed una propensione criminale smisurata per portar avanti questi che sono, ripeto, molto più che dei complotti ossia dei colossali colpi di Stato, a botta non di spada e fucile, bensì di regole e impossessamento della sovranità dei cittadini. Pertanto, chi osa ancora incolpare qualcuno di sovranismo, poiché quest'ultimo rivendica la sovranità popolare su tutte queste questioni, sarebbe da additare come eversore esso stesso !!! Chiaro ???

Roberto Caforio 06.09.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Grande Toninelli, grande M5S, dopo decenni di tenebre si incomincia a intravedere la luce.

claudio dal col 06.09.18 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Danilo per il tuo coraggio e la tua determinazione.

E' chiaro che ogni atto che farete (anche il più insignificante) contro l'oligarchia che ci ha "governato" come pecore per oltre 20 anni, farà una guerra su tutti i fronti: parlamento, tv, giornali, amici e nemici, giudici e malavitosi.

Per questo ti chiedo di essere solleciti e presentare quanto prima la legge contro la corruzione, la prescrizione ed il CONFLITTO DI INTERESSI.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 06.09.18 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Sono fiducioso andiamo avanti tutta questo e importante .

BRUNO CALDARI 06.09.18 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Prodi è lo stesso che ha permesso l'uccisione di Moro dicendo che non vi fosse nessuna via Gradoli a Roma come covo dei brigatisti: risultato ? Rendendo pubblica quell'informazione e smentendola al contempo permise ai brigatisti di trasportare Moro altrove rendendo così vana e controproducente anche la soffiata degli informatori !!! Prodi è in mezzo a mille questioni losche: altro che complotti: questi sono autentici colpi di Stato !!!!

Roberto Caforio 06.09.18 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Che dire, non c'è limite alla vergogna. Quando si dice che i governi di destra e di sinistra hanno svenduto l'Italia agli interessi privati, s'intende proprio questo. La vicenda Autostrade è un caso da manuale, peccato che oltre ai soldi ci sia costato anche 43 vittime.
Informazione, lobbies finanziarie ed imprenditoriali, politica, tutti a braccetto e solidali verso la meta comune: spolpare il Paese.
Ci credo che PDL e PD-L non possano soffrire il M5S, quale Ministro del passato avrebbe mai avuto il coraggio di scrivere le cose che ha scritto Toninelli?
Bando alla ciance, bisogna nazionalizzare.
La gestione delle autostrade deve tornare allo Stato, cioè al popolo.

Alberto O. 06.09.18 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Vai alla grande Danilo! Ti ho seguito ieri sera in tv, sei stato forte "alfiere del nord", nomi e cognomi di tutto il marciume degli ultimi 20 anni. Radili a suolo...!!!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 06.09.18 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tutta

BRUNO CALDARI 06.09.18 16:06| 
 |
Rispondi al commento

TANTO PER FARE NOMI: Monica Mondardini
Vice Presidente (GEDI Gruppo Editoriale. Impero De Benedetti). Amministratore indipendente di tre rilevanti società quotate: Crédit Agricole S.A., Atlantia S.p.A. e Trevi Finanziaria Industriale S.p.A.

bruno franchi 06.09.18 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Quello scritto in questo INTERESSANTISSIMO post
vale anche per le autostrade venete??

oppure a loro si applicherà dopo il 2038?...

pippo 06.09.18 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Danilo, hai un gran coraggio e una enorme onestà intellettuale e pratica, grazie ragazzi del 5 stelle, con un piccolo punto d'appoggio, che è il nostro voto assieme alla nostra fiducia verso di Voi, state sollevando il mondo politico italiano x scoperchiare tutte le malefatte, state risvegliando il senso di amor patrio sopito da troppo tempo negli italiani.

Sebastiano Maugeri, Catania Commentatore certificato 06.09.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento

W il M5S, bravissimo Toninelli, sei l' orgoglio di tutti i pentastellati.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 06.09.18 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Forza ragazzi che non siete soli, avete il sostegno del popolo!

edith p. Commentatore certificato 06.09.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile , con i soldi si è arrivati a ricattare uno stato , in teoria , ... in pratica era lo stesso stato a ricattare lo stato perché lo stato era chi ricattava .....capito mi hai 😊, e il cittadino pagava 🤬

Sergio Dottor, Latina Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.09.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Come mai ci sono voluti due mesi e mezzo ed il crollo di un ponte per scoprire tutto questo?

Fabio Preganziol 06.09.18 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Li abbiamo tutti contro, segno inequivocabile che siamo sulla strada giusta.
Ci deridono, ci snobbano, ci minacciano, ci insultano ma, soprattutto, ci temono.
Forza Danilo, sei grande !

Alessandro L., Milano Commentatore certificato 06.09.18 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Grande Danilo e grande tutto il MOVIMENTO... non ho parole... questo è l'inizio del Cambiamento.
Ecco perchè faranno di tutto per dividere e boicottare il Governo.... "la pacchia è finita"!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.09.18 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Voi rappresentate il popolo italiano. Se tali "signori" vi mettono paura, il popolo italiano vi autorizza a "terrorizzarli"....avanti senza paura, voi siete il nostro governo eletto, utilizzate tutti gli strumenti necessari

Ottavio S., Cadoneghe Commentatore certificato 06.09.18 14:50| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori