Il Blog delle Stelle
Brucia il cuore della Toscana

Brucia il cuore della Toscana

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 13:09
Dona
  • 13

di Giacomo Giannarelli, MoVimento 5 Stelle Toscana

Da diverse ore il Pisano è in fiamme. L'incendio avanza sino ai margini dei centri abitati. Minuto dopo minuto il fronte del fuoco mangia boschi e uliveti. Le nuvole di fumo sono visibili a chilometri di distanza. Vedere la pioggia di tizzoni ardenti cadere e la cenere ingoiare lentamente il rigoglioso colore verde di questo paesaggio toscano strazia il cuore.

Massimo sostegno alle autorità preposte e gratitudine a tutti i soccorritori che anche in questo momento stanno per proteggere l’ambiente e la popolazione, anche a rischio della propria vita.

L’ipotesi del dolo, al momento, è la più probabile. In caso di conferma pretendiamo una pena esemplare. Pisani, siamo con voi!



bannerdoni5s2018.jpg

25 Set 2018, 13:09 | Scrivi | Commenti (13) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 13


Tags: incendi, pisano, toscana

Commenti

 

COSENZA - Una vera e propria "mafia dei boschi controlla gli incendi in Calabria". Dopo tre giorni di "codice rosso" per diversi roghi che si sono sviluppati in diverse zone della Calabria, la denuncia arriva dal capo della Protezione civile calabrese, Carlo Tansi.

Annunziato MANFREDI 27.09.18 13:11| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatis:
Ma come sono tutti quanti bravi a suggerire quello che deve e non deve fare il nuovo governo M5S e LEGA ma dove erano loro signori PD e soci prima del nuovo governo,perché non hanno fatto loro prima quello che adesso suggeriscono di fare se sono così bravi ?
CON SIMPATIA
ROBERTO.

.

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 27.09.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

L'inevitabile islamizzazione di questo povero paese (dovuto alla scriteriata politica fatta dai governi precedenti) almeno una cosa buona la porterà con pene esemplari per ladri e farabutti come quelli che hanno provocato tale immane disastro Farabutti!

paolob Ferrara Commentatore certificato 27.09.18 09:02| 
 |
Rispondi al commento

Tenuto conto dei cambiamenti climatici in atto, questi comportamenti (incendi dolosi) sono ancor più gravi. Dobbiamo essere consapevoli che auesti atti ci danneggiano tutti. Anche chi li compie. Dobbiamo cambiare la nostra cultura che deve essere consapevole e responsabile nei confronti dell'ambiente. Cominciamo dalla scuola.

undefined 26.09.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Ormai da 20 anni a questa parte dalla finestra di casa mia vedo bruciare puntualmente sempre le stesse identiche zone che poi puntualmente sono adibite al pascolo primaverile di molti capi di bestiame. Ora mi chiedo come sia possibile che in questi roghi mai una volta si sia registrato la perdita di un solo capo di bestiame?, guarda caso durante questi eventi sono sempre ben chiusi nei loro ricoveri.......È mai possibile che le istituzioni locali non sappiano chi siano i proprietari e che non abbiamo la possibilità di saperlo per poi impedire l'utilizzo come pascolo ai proprietari dei terreni e del bestiame? Mi sembra che la legge vieti questa pratica, come quella edilizia, per i successivi 10 anni.
Allora dico che le leggi fatte a contrasto di questi eventi e scaturite dall'indignazione generale debbano essere fatte rispettare senza compromessi in maniera ferrea altrimenti saremo sempre qui a parlare del nulla.
Chi ne ha titolo si faccia carico di far rispettare legge invece di trincerarsi dietro il menefreghismo e il "tanto lo rifanno comunque" pene esemplari e soprattutto certezza della pena!! Altrimenti è inutile perdere tempo a legiferare tanto per.......
Poi vorrei pure capire se l'intervento a distanza di 8 ore dalla segnalazione del principio di un incendio sia normale e a questo punto anche utile!! Mi sorge il dubbio che attendere che le proporzioni siano devastanti convenga a chi poi dovrà mettere in campo più uomini e mezzi facendo lievitare in modo esorbitante i costi dell'intervento stesso.....Nella confusione dell'emergenza i contatori dei fiumi di contanti vanno in tilt ;-)

Nino F. 26.09.18 10:48| 
 |
Rispondi al commento

NON PENE PESANTI..DI PIU'..a loro..e SOPRATTUTTO AI LORO MANDANTI.
Per quanto riguarda i ripetitori,che brucino pure..da soli pero',senza sfiorare un fiore solo!

Quando brucia la terra,soffro e mi viene rabbia.
Se e' doloso,BISOGNA DARE UN FORTE ESEMPIO.
E' un DANNO PER L'UMANITA'!

Luca Fini 25.09.18 20:18| 
 |
Rispondi al commento

Che tragedia!
-Verificare SUBITO, chi sono i proprietari di quei terreni!
-Se accertato che ci siano mafiosi e massoni (forse delle bande politiche PD/dc-FI e simili!) ESEGUIRE il SEQUESTRO IMMEDIATO!
-Bloccare "PER SEMPRE", non solo per 10 anni, la edificazione DI OGNI OPERA!
-Se si scoprono i colpevoli del dolo ed i loro mandanti, al 41 BIS a vita!
Salviamo l'Italia da mafiosi e massoni e dove succedono incendi ci sono sempre LORO!!!!!

giuseppe r. Commentatore certificato 25.09.18 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Sequestro totale dei beni, e condanna ad 8 ore al giorno,di lavori socialmente utili a vita ai responsabili individuati di tali scempi. Inoltre sarebbe bello inserire nella scuola dell'obbligo un tot di ore di lezione all'anno da svolgere nei boschi per far innamorare sin da piccoli i futuri guardiani e beneficiari di tanta bellezza.

Antonio.PG 25.09.18 17:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sì, davvero una pena esemplare, perché incendiare è un crimine contro l'umanità oltre che contro la natura. Ci rendiamo conto di quanti animali muoiono bruciati ad ogni incendio? Dobbiamo assolutamente inasprire le pene ed applicarle, cominciando con lo sbattere il faccione degli incendiari corredato di nome e cognome in prima pagina, cosa che non ho mai visto fare, anche quando, raramente, vengono individuati. Ci aspettiamo anche questo dal governo del cambiamento!

Marta Buscioni 25.09.18 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Incoscienti e criminali, la galera non sarebbe abbastanza. Con questo vento forte è un'impresa arginare l'incendio.
Uno sfregio alla natura!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 25.09.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe il caso di approfittare di questa situazione per riprendere in mano la gestione dell'anti incendio (e ridare i Canadair all'Aeronautica Militare)!

undefined 25.09.18 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono un Calabrese e a questi scempi li vediamo tutti gli anni, ormai è chiarito che questi incendi sono dolosi. E' possibile che lo spegnimento degli incendi venga affidato a privati chiamati al bisogno? ... un mio amico che aveva una impresa di pompe funebri diceva che quando non aveva lavoro bastava accendere per 3 giorni una candela davanti alla porta di un malcapitato e il lavoro veniva.

Annunziato MANFREDI 25.09.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento

penso che l'azione governativa del movimento sia del tutto condivisibile e sicuramente efficace sia nel presente che nel futiro. da questo punto di vista mi piacerebbe una maggiore attenzione al problenma dell'evasione fiscale (36 miliardi di evasione IVA nel 2017!!) + l'evasione in altri campi della fiscalità), degli sprechi e della mala gestione (ILVA, Alitalia, Sanità ecc.).
Importante anche abolire i vari Ordini (Medici,Psicologi, Architetti, Giornalistiecc.) fonti di enormi ruberie . Ci vuole tempo; i problemi sono immani; le resistenze altrettanto ma non scoraggiatevi! Siamo tutti con voi

giulio pellegrini 25.09.18 14:25| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori