Il Blog delle Stelle
''Vademecum contro gli sciacalli'' del MoVimento 5 Stelle Genova

''Vademecum contro gli sciacalli'' del MoVimento 5 Stelle Genova

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:50
Dona
  • 48

di MoVimento 5 Stelle Genova

PONTE MORANDI vs GRONDA e la polemica strumentale e vergognosa sui 5 Stelle. Facciamo chiarezza, dati alla mano e nel merito, a differenza dei numerosi SCIACALLI!

Una cosa fondamentale da sapere è che il Ponte Morandi è previsto anche all’interno del progetto della Gronda (di Autostrade Spa), con importanti funzioni di raccordo per la Gronda stessa!

Quindi, il ponte, in nessun caso poteva crollare prima, dopo o durante la Gronda.

In NESSUN CASO la Gronda sarebbe stata sostitutiva del Ponte: al contrario, il Ponte Morandi nel progetto di Autostrade era funzionale al senso stesso della Gronda.

Coloro che credono che lo scopo della Gronda fosse di sgravare il Ponte Morandi dal “peso” dei tir, implicitamente e tacitamente accettano l’idea mostruosa e irricevibile che Autostrade Spa fosse consapevole che il Ponte Morandi non potesse più reggere il peso dei tir e l’abbiano lasciato comunque aperto in attesa della Gronda. Questo non potrebbe essere possibile in un paese civile, ma sarà la Magistratura ad accertare le responsabilità. Quel che è certo è che non può essere la giustificazione alla tragedia.

La Gronda avrebbe sì “sgravato” il Ponte Morandi, non dal peso dei tir in vista di un rischio crollo (che nessuno di Società Autostrade ha mai ipotizzato, anzi hanno sempre sostenuto che il ponte fosse in ottima salute) bensì dal TRAFFICO!

Se davvero Autostrade riteneva che il Ponte Morandi strutturalmente non potesse reggere ulteriore peso dovuto al passaggio dei tir, il Ponte doveva essere chiuso subito.

Invece, il Ponte Morandi (come è ben spiegato nell’articolo comparso oggi sul Secolo XIX e che condividiamo qui sotto), era il fondamentale raccordo per la Gronda, indispensabile per il suo funzionamento.

ECCO DI SEGUITO UNA BREVE SINTESI DOCUMENTATA PER RESPINGERE AL MITTENTE, DATI ALLA MANO, QUALSIASI ACCUSA STRUMENTALE E FALSA:

1-Il progetto della Gronda di Autostrade Spa prevede il mantenimento del Ponte Morandi con suo funzionamento a pieno regime.

2-Autostrade Spa ha sempre sostenuto che il Ponte Morandi avrebbe goduto di ottima salute per lunghissimo tempo (anche cento anni) con la dovuta manutenzione, manutenzione che è responsabilità di Autostrade Spa fare.
Ecco qui alcuni documenti ufficiali di Autostrade, vedi ad esempio pp. 47-48 qui e vedi pp. 44 qui.

3-L’ex sindaco di Genova, Marco Doria, si oppose alla Gronda per tutta la sua campagna elettorale (e verosimilmente fu eletto anche per questa sua battaglia da buona parte dei suoi elettori), salvo poi approvarne il progetto nel 2017.

4-Per i progettisti di Autostrade Spa il tempo di realizzazione è di 10 anni, e secondo il progetto definitivo approvato nel 2017 i lavori dovrebbero incominciare nel 2019, terminando quindi nel 2029.

5-Fino al termine dei lavori il Ponte Morandi
avrebbe dovuto funzionare perfettamente senza “ausilio” di Gronda o altro (anche se come abbiamo visto è falso pensare che la Gronda servisse per sopperire alle mancanze strutturali del Ponte ma solo per ridurne gli ingorghi e velocizzare il traffico).

6-Il Dibattito Pubblico sulla Gronda fu avviato e concluso dall’allora Sindaca di Genova, Marta Vincenzi, già nel 2009 (quando il M5S nemmeno esisteva!) e un mandato prima di quello del Sindaco Doria;

7-Se anche avessero immediatamente dato l’approvazione al progetto
nel 2009 (cosa che la Vincenzi non fece), i lavori di realizzazione sarebbero iniziati verosimilmente nel 2010-2011 e sarebbero quindi terminati solo 10 anni dopo: nel 2020 o nel 2021.

8-Se invece (per assurdo) i lavori fossero iniziati immediatamente dopo il Dibattito Pubblico del 2009, e i lavori nei cantieri fossero filati perfettamente lisci senza nessun intoppo, si sarebbero comunque conclusi nel 2019, e cioè un anno dopo la catastrofe del Ponte Morandi.

**
A tutti quelli che “bisogna stare in silenzio per rispetto delle vittime” e però danno vergognosamente fiato alle trombe per ribadire questo concetto disseminando il web di polemiche inutili, rispondiamo che le vittime innocenti meritano anzitutto che siano diffuse informazioni e dati corretti, perché si faccia chiarezza per arrivare al più presto alla verità dei fatti drammatici accaduti il 14 agosto 2018.
Per individuare e punire i responsabili, affinché siano messi in condizione di non nuocere ancora, ed effettuare finalmente un monitoraggio efficace sulla vetustà e sulla manutenzione delle strutture autostradali esistenti. Con l’obiettivo di mettere in sicurezza tutti i percorsi e garantire i servizi per cui abbiamo sempre pagato salatissimi pedaggi. Garantire cioè il diritto di viaggiare senza rischiare la vita. Restituendo giustizia ai famigliari delle vittime.
Non possiamo più permettere che si sposti l’attenzione su questioni diverse dall’individuare le responsabilità e dall’impedire che tragedie analoghe possano ancora ripetersi.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Ago 2018, 09:50 | Scrivi | Commenti (48) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 48


Tags: crollo, genova, ponte morandi, sciacalli

Commenti

 

A Beppe con simpatia
Il popolo Italiano ed in particolare i ciitadini di Genova non vuole più essere preso in giro; si dia seguito all'accertamento delle responsabilità nel piu breve tempo possibile cominciando dalla revoca delle concessioni dei contratti senza avere indugi e incertezze dettate da timori e ricatti di chi ha governato facendo gli interessi dei poteri forti.
Con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 19.08.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti!
La Torre Eiffel fu inaugurata 128 anni fa, e con tutte le tonnellate di peso aggiunti ogni giorno con i turisti, resterà ancora per altri 500 anni! Alla faccia del acciaio rinforzato e recente tecnologia architettonica che costruisce appartamenti costruiti sotto i ponti. Amici, prima di M5S e Governo Conte nessuno sapeva niente in Italia. Eravamo ad oscuro di tutto, e pur tropo senza sapere tutti noi abbiamo votato per 40 anni sinistra, destra o centro destra, cioè in povere parole società private che hanno preso possesso del governo prendendo decisioni sul pubblico, obbligati e costretti a favorire caprici di alcuni egoisti azionisti, e per loro business in tutti i settori dove porta profitto e potere con leggi "AD PERSONAM" e decreti a loro favore per essere giuridicamente non perseguitabili, loro ed i loro beni. Spero tanto di sbagliarmi, ma giuridicamente le leggi come sono dettate sono a loro favore: 1) Hanno 15 giorni di tempo per ingannare con documenti falsi. Se in caso non riuscissero a dimostrare la manutenzione ordinaria e straordinaria, scaricheranno le loro colpe ovviamente ad un povero lavoratore innocente. 2) Se per "esame di coscienza " la società autostradale dopo i 60 giorni acetasse la proposta di revoca del governo Conte, dato che nel 2016 hanno firmato di notte al buio un contrato fino 2027 che da comunque alla società autostradale il diritto giuridico di chiedere allo stato attuale un risarcimento di 20 miliardi. Certamente oggi a M5S e al governo Conte hanno una grande responsabilità storica, sulle loro spalle c'è il peso di 35 anni di governi al servizio della mafia. La lotta per la giustizia sociale e la legalità non sarà facile, ma per questo ho votato M5S spero nella grazia di Dio per un futuro migliore per tutti!
Auguri di cuore al M5S e al governo Conte, forza e coraggio e il Signore Dio vi benedica grandemente tutti voi che servite a Dio, al Paese, al prossimo e al bene comune! Pace e Bene.

Fabio Thika, BG Commentatore certificato 19.08.18 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello invece che taceste e vi dimetteste tutti, anche dal Blog:

1) La Gronda che vi piaccia o no aveva come primo scopo il raddoppio dell'autostrada A10 e l'alleggerimento del traffico del ponte morandi, ancora oggi è presente in rete un video di autostrade del 2017 che spiega quanto dico.
2) Sono 10 anni che osteggiate, prima attraverso i no gronda e le amministrazioni genovesi di sinistra, poi con il vostro movimento, quest'ora indispensabile.
3) I lavori della gronda prevedevano 5 lotti tra questi c'era il consolidamento e la messa in sicurezza del ponte Morandi ben prima della fine dei lavori, quindi attaccarsi ai 10 anni previsti è ridicolo.
4) Se la Gronda fosse partita nel 2009 come doveva essere o anche nel 2010 il semplice fatto che un cantiere di quelle proporzioni fosse in essere avrebbe probabilmente aiutato a prevedere un eventuale cedimento strutturale se non altro perchè il cantiere sul posto avrebbe sicuramente permesso un monitoraggio giornaliero.
5) nella malaugurata ipotesi che quanto sopra fosse stato comunque inutile a scongiurare la tragedia, se il cantiere fosse partito nel 2010 o anche 2011 o più tardi, oggi avresti il viadotto genova pronto ed un piano di emergenza avrebbe certamente permesso di finire il cantiere in tempi molto ristretti.
Oggi invece ci siete voi che come al solito per parlare siete dei fenomeni ma per fare zero assoluto, siamo certi qui in liguria che tra inchiesta, scaramucce politiche e disaccordi con autostrade o chiunque voglia fare, il rifacimento del ponte sarà completato fra una ventina d'anni. Come dire Genova e la liguria ridotti a una zona desertica economicamente e milioni di nuovi disoccupati.
Voi con il vostro NO TUTTO ci rassicurate sicuramente, a proposito, secondo me sono passati troppi giorni senza sentirvi parlare di migranti e vedervi fare polemiche con il mondo intero, su su, non perdete tempo con l'inutile liguria.

Firmato un ligure disilluso.

ROBERTO BAGNASCO 19.08.18 03:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MASTELLA ha subito chiuso l'altro ponte Morandi nei pressi di Benevento....Coscienza sporca o che altro ?-

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 19:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La vedo dura, molto dura, la cronistoria su questi eventi tragici, di malaffare di stragi c.d. colpose in Italia non hanno mai messo nessuno alla sbarra.


La tragedia del ponte Morandi richiama l'urgenza di alcune importanti battaglie del Movimento Cinque Stelle. La riforma della Prescrizione, altrimenti assisteremo ad un altro clamoroso e scandaloso episodio di impunità.
La Class Action, quella vera, non la presa in giro introdotta nel 2007 dal governo Prodi.
La nazionalizzazione dei servizi pubblici fondamentali: acqua, gas, energia elettrica, telecomunicazioni, rete stradale, sanità (con l'eliminazione dell'intra-moenia).
L'abrogazione del vincolo di pareggio di bilancio in Costituzione ed il Referendum sull'Euro.
Sappiamo bene che grazie al cappio leghista niente di tutto ciò si potrà realizzare.
Al Movimento Cinque Stelle non resta quindi che l'indignazione condita del solito annuncismo chiacchierone ed inconcludente. Quando Di Maio prenderà coscienza del fatto che con Salvini come alleato questo Paese non si potrà mai cambiare, nemmeno di una virgola?
Ci siamo dimenticati dello scandalo Mose, dei 49 milioni di Euro spariti nel nulla, degli anni in cui la Lega governava con Berlusconi a livello nazionale, e con Formigoni in Lombardia?
Per quale motivo Salvini è ricorso al cambio di nome del partito (da Lega Nord a Lega), se non per evitare azioni di responsabilità nei confronti dell’attuale dirigenza?
La mia speranza è che i molti portavoce non allineati all'attuale deriva filoleghista, trovino il coraggio di ribellarsi.

Alberto O. 18.08.18 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sentire parlare di tiranti in cemento armato è qualcosa che fa rabbrividire chiunque abbia un minimo di competenza in materia.
In sintesi, Autostrade per l'Italia S.p.A. ha ereditato nel 2002 un’opera che era viziata in origine per la tecnologia costruttiva con cui era stata realizzata.
Un opera che non avrebbe dovuto esistere, perché nessun controllo, nessun intervento manutentivo avrebbe mai potuto risanare.
Ed è per questo che da varie parti, Autostrade per l’Italia compresa, era stata sollevata l’urgenza di quella viabilità alternativa che va sotto il nome di “Gronda”, rapidamente accantonata (o differita) anche per le pressioni dei comitati “No Gronda”.
Le gravissime responsabilità di Autostrade per l’Italia S.p.A. nel disastro di Ponte Morandi non potranno mai oscurare la responsabilità, morale e politica, del Movimento 5 stelle per il sostegno conferito ai comitati “No Gronda”.

Enrico Pascolo 18.08.18 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SEMPLICEMENTE IMPECCABILE

Sergio ., San Vittore Olona Commentatore certificato 18.08.18 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno più che scrivere, ci si mette pure la sociologa Chiara Saraceno che, sulle pagine di non so quale quotidiano, oggi scrive "ho il sospetto grottesco" che il governo, con la tragedia del crollo del ponte, si sta facendo propaganda.
Anche questa anziana intellettuale è passata dall'uso del cervello alla comodità del culo in poltrona.

marta 18.08.18 07:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il crollo di un ponte rompe più d'ogni altro strumento il velo che opacizza tutto quello che accade intorno a noi...Vittime innocenti( chiunque di noi sarebbe potuto essere al loro posto)..e mostri, carnefici figli della banalità del male...figli di una società che ha perso ogni pudore..come fossimo alla svendita di fine era...Mostri sodali, complici, organizzati, sponsorizzati. capaci di comprare tutto e tutti...Questo è il vero monumento( Colonna Infame...) alla giustizia che non c'è..E noi qui a vegliere il cadavero dello stato..che non c'è, non c'è mai stato

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 18.08.18 06:36| 
 |
Rispondi al commento

forza fino in fondo stavolta.

leo corradi 18.08.18 01:02| 
 |
Rispondi al commento


!!! 😇😇😇😥😥😥👹👹👹

Giuseppe Tarantino (giuseppe peppuccio tarantino), Roma Commentatore certificato 17.08.18 22:38| 
 |
Rispondi al commento

prima di fare monumentali nuove opere mettiamo in ordine quelle esistenti o quelle già i. corso d'opera e non finite. Se poi si deve fare la gronda per farla bene come questo ponte e manutenerla allo stesso modo è maglio lasciar stare.


Più aumentano le bugie, le ingiurie ed il fango contro il Governo di Cambiamento e M5* degli SCIACALLI e VERMI PD/DC/FI, della mummia di arcore, dei babbei PDocchi, gigli tosconazareni, parassiti leopoldiani, i servi giornalai/tvshits e tutte le caste associate a delinquere, più AUMENTA la SPERANZA e la FIDUCIA che tutti gli italiani onesti capiscano e decidano di appoggiare e consolidare la politica di questo esecutivo per FAR RINASCERE e ridare DIGNITA' al paese per SALVARLO dai MALI OSCURI mafiosi e massoni PD/DC/FI che, con disprezzo verso i cittadini ed arroganza di potere ormai finito, vogliono continuare a SOGGIOGARE ed IMPOVERIRE il popolo italiano per arricchire sempre di più le loro famiglie, gli amici, le caste privilegiate e tutti i loro padroni che li mantengono come prestituti e giullari di corte!
L'era del potere delle famiglie VIP dei delinquenti naturali mafiosi/massoni italiani è FINITA! Sono complici dei poteri occulti mondiali ed hanno ridotto l'italia a pezzi e gli italiani alla povertà!
I disastri e le conseguenze delle loro porcate saranno tante e i cittadini onesti saranno costretti a pagare di tasca propria fino al momento della rivincita "POPULISTA" che ridarà la GIUSTIZIA, eliminando i privilegi delle caste dei poteri occulti e dei mali italiani!
Il ponte caduto a Genova è frutto dei decenni che i BURLANDO, e soci a delinquere PD/DC/FI, sono stati i padri-padroni della ex bella GENOVA, distrutta e massacrata con i cittadini genovesi e liguri che, malgrado tutti i mali ricevuti da destra e sinistra, danno ancora fiducia a gentaglia politica che ancora oggi governano la città e la regione che finiranno di distruggere!
L'ultima speranza è il governo di cambiamento M5*-Lega che, cooperando anche nelle regioni e nelle città, possono VERAMENTE CAMBIARE e SALVARE L'ITALIA e gli ITALIANI TUTTI dai mostri famelici e distruttori PD/DC/FI e soci!

giova31 17.08.18 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Se tanto mi da tanto: autostrade per l'italia responsabile della gestione di quanto affidato!
politicamente responsabile LA SINISTRA nelle sue varie declinazioni a partire dal governo Prodi!!!!

antonino p. Commentatore certificato 17.08.18 19:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per i fatti di Genova , e non solo; ....La vedo Tragica....con una Magistratura, " sporcata" super colorata e nominata anche dal di fuori, senza la autonomia totale, necessaria alla integrità del suo sacro ufficio.....Oltre ad una lentezza imbarazzante.....ed una intera nazione;. con il fiato sul collo di una stampa; che da tempo ha perduto il suo costume; mutata definitivamente in un ulteriore strumento di governo...pertanto eidotta in schiavitù..!

Francesco Talucci, Napoli Commentatore certificato 17.08.18 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Un altro ponte a rischio, che è stato chiuso per un periodo questo inverno e poi riaperto, collega Castellammare di Stabia alla costiera sorrentina. Voci non ufficiali confermerebbero che tale ponte è vacillante, estremamente pericoloso.

Morena M. 17.08.18 17:38| 
 |
Rispondi al commento

I "giornalisti" italiani, con i loro articoli non stanno difendendo nè i genovesi nè gli italiani, stanno difendendo solo il loro stipendio.
Se ai Benetton viene tolta la concessione chi sponsorizzerà più i giornali dove lavorano? E questi giornali come faranno a pagare il loro stipendio?

Per finta fanno una questione di Giustizia, in realtà è una questione molto più prosaica: un piatto di spaghetti.

giorgio peruffo Commentatore certificato 17.08.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che in questi momenti il silenzio e d'obbligo x rispetto delle vittime . le responsabilità vanno accertate. I giornali dovrebbero dare più spazio alla verità e non a fazioni politiche che invece di collaborare x il bene del paese cercano di buttare giù la maggioranza del governo.l'opposizione dei cittadini se ne fotte altamente. Noi andiamo avanti con coerenza e lealtà verso i cittadini e lotta dura contro i poteri forti

Massimiliano conti 17.08.18 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Rispetto per le vittime, i responsabili devono pagare.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 17.08.18 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Dovreste lavorare per far si che ci sia la certezza della pena. É inutile sbandierare che i colpevoli pagheranno perché sappiamo tutti che non paga nessuno ne finanziariamente ne penalmente. E se anche qualcuno venisse condannato, sempre che il reato non vada in prescrizione, tra buona condotta, permessi e quanto altro, in pochi anni se non mesi, sarebbe già fuori. Se volete cambiare davvero l'Italia dovete iniziare da questo, secondo me.

Gavino Manai 17.08.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

BUON LAVORO AL NOSTRO GOVERNO.

Flavio Guglielmetto-Mugion, Torino Commentatore certificato 17.08.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti. Sono andata a rileggermi i documenti ufficiali (a suo tempo avevo partecipato al dibattito pubblico del 2009) e leggendo quanto sarebbe stato stanziato per i lavori di manutenzione annuale mi sono venuti i capelli dritti! 250.000 euro!
Nel mio condominio, un palazzo di 7 piani faremo prossimamente dei lavori su 3 dei 4 angoli che presentano alcune venature. Ebbene per detti lavori stiamo vagliando 4 preventivi di spesa che spaziano dai 98.000 agli 88.000 euro. Ma con 250.000 euro all'anno che razza di manutenzione pensavano di fare? Vergogna!!
Un pensiero alle famiglie da parte di una genovese come loro. Forza e coraggio!

Rosa Angela Romeo, Genova Commentatore certificato 17.08.18 14:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senza nessuna vergogna Chi ha portato l'Italia in queste condizioni. E' meglio ignorare perche' svilupperei violenza.

Roberto Maccione Commentatore certificato 17.08.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Quante cose ancora dovremo sapere di questa nostra Italia derubata...massacrata da governi senza scrupoli che x arricchirsi nn hanno esitato a svenderla a personaggi che a loro volta si sono arricchiti sulla vita di quei 38 morti che l'Italia oggi piange...voglio credere fermamente perché credo nel movimento, che tutto questo schifo venga al più presto smascherato e i colpevoli paghino...ma seriamente!!..lo stato lo deve a quei 38 morti e ai loro famigliari...a tutti i feriti...ai Genovesi che perderanno la casa..a tutti gli Italiani che vogliono GIUSTIZIA!!!...Wiva☆☆☆☆☆

Maddalena Sacchi 17.08.18 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Guarda caso, ogni Opera Pubblica da costruire, in Italia, ha sempre avuto tempi " biblici " di durata, a differenza di Stati molto più avanzati come il Giappone, ad esempio. Ah, beh, è vero, Noi oltre alle Mafie, abbiamo anche il Partito dei Verdi, Legambiente, ecc......che hanno sempre ostacolato qualsiasi Progetto, a prescindere. Ma è altrettanto vero che se aprono un Cantiere, a parte tutti gli Adempimenti Burocratici del caso, Operai che effettivamente lavorano, sono sempre il 10% e dico tanto, della probabile Forza Lavoro, ed è anche per questo che i Cantieri, in certi casi, possono durare anche 30 anni o più, dato che sono sempre in maggioranza coloro che guardano gli altri lavorare, e magari, hanno anche il super coraggio di criticare fortemente i lavori, perchè c'è sempre qualcuno che deve e vuol dire la sua, facendo sì, che nessuno riesce effettivamente a mettere d'accordo l'altro, così da prolungare enormemente i tempi di esecuzione dei Lavori. #Bellitalia ahahahaha

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 17.08.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna sequestrare subito gli hard disk delle telecamere di autostrade in quel punto perche questi bastardi possono manipolare i dati audio video per ridurre
o azzerare le loro responsabilita civili e penali di fronte a questo disastro chiunque
sarebbe incazzato nero questi possono indurre gli inquirenti a valutazioni errate occultando i dati audio video contenuti dentro gli hard disk.

Salvatore C. Commentatore certificato 17.08.18 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Condividiamo ad oltranza questi Post

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 17.08.18 12:46| 
 |
Rispondi al commento

CREDO CHE URGA IL MOMENTO DEL SILEZIO E DI FATTI CONCRETI SILENZIOSI E SOSTANZIALI. A me,di quel che dice Renzi non me ne frega nulla,non sono in campagna elettorale.
Del lutto,mi interessa un po' di piu'.
Di strutture adeguate e di GIUSTIZIA,che NON E' GIUSTIZIALISMO,anche.
Ora...BASTA!

Luca Fini, Brescia Commentatore certificato 17.08.18 12:25| 
 |
Rispondi al commento

le vittime meritano rispetto e accertamenti dei colpevoli e certezze delle pene PRESTO non fra ventanni.
Così si onorano.

lucy 17.08.18 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando: Ma prima della costruzione del ponte come si faceva? Il porto di Genova, con tutte le sue merci, lavorava anche prima, solo che all'epoca gran parte delle merci viaggiavano su ferrovia. Non a caso i capannoni sorgono a ridosso della ferrovia stessa.E non a caso il ponte originario era più "magro" di quello attuale, concepito per il transito dei soli autoveicoli. Si può riprendere il discorso dell'intermodalità per togliere i Tir dalla strada e metterli su ferro?

alex 17.08.18 10:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori