Il Blog delle Stelle
Tutta la verità sulle visite gratis ai musei, ai monumenti e ai siti archeologici

Tutta la verità sulle visite gratis ai musei, ai monumenti e ai siti archeologici

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 39

di Alberto Bonisoli, ministro della Cultura

Sono rimasto un po' sorpreso da alcune reazioni di alcuni esponenti politici sul tema delle domeniche gratuite. Quello che ho detto è che le domeniche gratuite vanno superate. Grande e bella cosa all'inizio per promuovere, andare i musei, quindi grande apertura, tante persone che sono andate, ma adesso ci sono delle opportunità per fare di più e meglio quello che abbiamo fatto fino adesso e quindi abbiamo questa possibilità di fare qualcosa di nuovo.

Cosa vuol dire? Vuol dire che magari si potrà differenziare per giorno della settimana, differenziare per stagione, differenziare magari per tipologia fascia di orario e quant'altro e soprattutto adattare quelle che sono le regole alle singole specificità, perché Milano non è Pompei. Detto questo, vuol dire che la gratuità che è importante con tanto di dare accesso alle persone in modo gratuito ai nostri beni monumentali, ai nostri siti archeologici e principali famosi grandi musei.

La gratuità resterà, ed anzi realmente sarà pure aumentata proprio per far sì che attraverso un'operazione di valorizzazione intelligente si riesca a rendere più fruibile quello che il nostro enorme patrimonio a un grande numero di cittadini indipendentemente dalle condizioni economiche. Questo è un nostro impegno e continuerà in futuro.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Ago 2018, 09:45 | Scrivi | Commenti (39) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 39


Tags: Alberto Bonisoli, cultura, domeniche gratuite, musei, musei gratis

Commenti

 

gratuito no,fate pagare qualcosa. I musei vaticani fanno 30000 ingressi al giorno a 17 euro a biglietto

Luca Bozzetto 07.08.18 06:24| 
 |
Rispondi al commento

il gratuito non lo concepisco visto le spese di gestione un costo minore del biglietto si

chiari a. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 06.08.18 12:30| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo,;i musei fanno parte integrante e molto importante della nazione come -casa-di tutti,;e in casa non ci debbono assere orari per entrare e uscire.oltretutto aumenterebbe la distanza psicologica tra il cittadinoe-la divina cultura-,destinata ai soli eletti.secondo me occorrerebbe incrementare la diffusione della cultura avvicinando il cittadino alla cultura che possa diventare essenziale perlui come l'acqua che beve giornalmente

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 04.08.18 11:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna ammettere che franceschini ha tolto lo scandalo della gratuità agli over 65, introducendo la gratuita ai giovani . mi auguro che venga mantenuta

paolo b., ancona Commentatore certificato 04.08.18 08:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi raccomando la gratuità per le scolaresche

Il Barone Zazà 04.08.18 05:57| 
 |
Rispondi al commento

potremmo essere pratici e differenziare in primis tra chi è italiano e locale e chi è turista anche di provenienza estera:
gratis per i cittadini locali, piccolo ticket per i cittadini italiani, ticket intero per il turista estero; questo per il programma classico. per ulteriori programmi vedere per un supplemento e comunque dare possibilità di azione locale, stagionale, particolare per ogni tipologia di museo..

PIO Z., Trento Commentatore certificato 02.08.18 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andiamo "dentro la notizia" Perchè GRATIS? Sono anni che tutti i turisti hanno le GUIDE e i musei hanno le loro GUIDE che vogliono dai 70 ai 90 euro per illustrarvi ciò che vedete. Tutti gli altri che svolazzano dentro da turisti fai-da-te o sono eminenti scienziati-letterati oppure davanti a un quadro del Canaletto dicono "che bella cornice".Poi bisogna "accorpare o riunire" in poche strutture le migliaia di piccoli musei dove gli incassi dei bigliettini a tre euro l'uno non servono neppure a coprire le spese della carta igienica! C'è molto da fare, io partirei con un viaggio al Louvre, poi chiedo, mi informo, copio, saluto e ringrazio.

Dall'Olio Ermes 02.08.18 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente qualcuno che prende seriamente in considerazione questa emergenza e chi meglio di lei ministro con la sua sensibilità verso la natura può farlo le vogliamo bene avanti così !

Rosanna Cimenti 02.08.18 21:00| 
 |
Rispondi al commento

Giusto sono d'accordo.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 02.08.18 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Penso che si potrebbe creare una tessera annuale mensile settimanale giornaliera ( opportunità per i turisti) a prezzi giusti con sconti per studenti pensionati e indigenti da comprare nei tabaccai e giornalai come le tessere dell'autobus per essere ALLA PORTATA DI TUTTI insomma SEMPLIFICARE E PUBBLICIZZARE.
A volte l'idea di andare ai Musei al TEATRO può venire vedendo ESPOSTA UNA LOCANDINA DELLE VARIE TESSERE.

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.08.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Rinascimento,Pittori,artisti,scienziati e studiosi sono il patrimonio della nostra cultura.
Ebbene non l'hanno voluta valorizzare:hanno preferito l'armiero e l'industria sia meccanica che chimica!
Abbiamo sbagliato(ci hanno obbligato a sbagliare) volutamente perchè accordi internazionali(ONU,NATO)ci hanno portato a sviluppare altri campi di primaria importanza per loro(Cortina di ferro,egemonia della Russia sull'europa, barriera al comunismo) alleanza con gli USA ed infine ricordare che una guerra persa ci ha messo nella condizione di non avere più una nostra sovranità!
Oggi paghiamo il prezzo della nostra dipendenza!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.08.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Thiè i'n tu culo ai media e alla carta da culo!
scusate la ripetizione,è d'obbligo!
Che vergogna che ci siano personaggi che remano comtro.
Un vaffanculo ai vecchi politici che aprivano
i musei di notte per andare a trombare!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.08.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro
In questa fase di inconcludenti diatribe (più che dibattito) le è toccato il ruolo di capro espiatorio per le sue opportune considerazioni in merito alla domenica gratis al museo. Una tirata basata sulla caricatura del detto al grido “no! Ai barbari!” Poi quando ci si è messo il fu ministro Franceschini che, è bene ribadire è stato il lanzichenecco del Mibact, ho pensato che fosse utile tentare di riportare il tema gratuità in binari plausibili; ma procediamo per punti: 1) l’esperienza delle domeniche sul versante dei numeri avrà pure avuto successo ma nel contempo ha svilito la funzione del museo come luogo di educazione, conservazione e “contemplazione” (o godimento di Brandi). Immagini quanto rimarrà allo sventurato maratoneta delle affollate visioni; 2) si è voluto abolire l’ingresso gratuito ai giovani, studenti in generale e agli over 65 anni per fare cassa sulle categorie più deboli (pensi che qualche sedicente sindacalista lo propose perché cosi si potevano assumere lavoratori ai BB.CC.! cosa che, lapalissianamente, non si è verificata); 3) infine c’è la questione della decisione ministeriale centralizzata che lei giustamente ha stigmatizzato.
Chi scrive, ebbene che lo sappia, è da sempre stato contrario al pagamento degli ingressi nei musei. La funzione svolta da questi rientra in pieno nell’educazione e nella crescita civile delle popolazioni (garantiti e non, con pensieri forti o deboli) come la scuola, l’ambiente, le biblioteche, gli archivi….a proposito ha visto come Franceschini abbia contribuito alla distruzione di quest’ultime e delle soprintendenze?
Ma continuando sulla gratuità, va da sé che vada estesa ma con criterio: a) va bene che la decisione sia locale, regionale o provinciale, ma che sia adeguatamente programmata e pubblicizzata per stagioni, giornate ecc. b) magari insieme si potrebbero offrire orari durante la giornata con ingressi gratuiti, per esempio nelle ore morte (meno frequentate, previa osservazione degli andament

Libero Rossi 02.08.18 13:36| 
 |
Rispondi al commento

In europa, per non danneggiare gli spazi e le strutture, sono stabiliti limiti massimi di affluenza... ciò tutela anche il godimento della visita. I direttori dei musei debbono avere la responsabilità di decidere... loro amministrano le risorse, i beni e le strutture: non può essere un decreto statale avulso dalla singola realtà ad imporre l'ingresso gratuito! Bravo Ministro è giusto e corretto il suo provvedimento!

FERRONI N., ROMA Commentatore certificato 02.08.18 13:31| 
 |
Rispondi al commento

quello che però si dovrebbe fare è promuovere la visita ai musei e alle mostre, anche fatte dai privati in luoghi pubblici concessi loro ma di proprietà dello Stato, degli studenti e degli insegnanti. Inoltre oggi c'è il beneficio per gli ultra 65enni e in ciò andrebbro fatti distnzioni in base al reddito, all'ISEE... con tutti i pensionati d'oro che circolano!Mentre per i ragazzi spesso è un problema pagare il biglietto ... alle mostre non vanno e addirittura quelli di periferia non viaggiano e non conoscono la loro città!

FERRONI N., ROMA Commentatore certificato 02.08.18 13:28| 
 |
Rispondi al commento

giorno di visita gratuito: un anno fa al museo di Capodimonte, Napoli, invasione di persone che rendevano il clima delle sale torrido E NON ERA ESTATE, si boccheggiava e a 20 cm dai quadri del Seicento gente che alitava vapore.Ma quanto possono durare quei dipinti? e dove c... era e sta il direttore?

maria l (la stella) Commentatore certificato 02.08.18 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro, avevamo ben compreso. Solo Franceschini non aveva CAPITO !!!

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.08.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Dire tutta la verità a tutta la gente, solo così ci salveremo!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 02.08.18 13:03| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo con questa cosa che è anche una grande opportunità per il Ministro Toninelli, quella di fornire con Carta Freccia un corso gratuito di italiano. nel senso di rispetto per chi legge, no altro, eh.

claudio d. Commentatore certificato 02.08.18 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo inoltre da molti anni:
quanti si informano attraverso questo Blog?
e quanti invece vengono informati dal nostro insalubre mondo dei Media?
Non dovremmo fare qualche cosa per ovviare a questo enorme divario?

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 02.08.18 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito anche per questo tema la insalubre opposizione ha pescato a piene mani nella solita informazione falsa e opportunista.
Avessero almeno governato bene! avessero saputo contenere il debito pubblico! Niente di tutto questo, però non rinunciano a spargere sterco.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 02.08.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Imho, gli accessi gratuiti ai musei e zone archeologiche, dovrebbero essere riservate solo alle scolaresche e alle fasce più povere della popolazione italiana, che non possono permettersi di pagare un biglietto d'ingresso.

Roberto ., Roma Commentatore certificato 02.08.18 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Proposta di differenziazione

In alcuni musei all'estero ho visto la possibilità di entrare gratis nel museo ma solo in alcune aree poi per accedere ad aree speciali o ad esposizioni particolari era richiesto il pagamento di un biglietto.
Esempio (fittizio):
Museo Egizio Torino
Ingresso gratuito alla prima sala.
Visita alle altre aree - Biglietto
Visita dell'esposizione temporanea della Maschera di Tutankhamon - Biglietto

In questo modo incetiviamo le visite ed otteniamo mezzi per manifestazioni speciale di alto valore aggiunto.

Cordiali saluti

Vincenzo Marino, Sabaudia Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.08.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Roma i musei sono gratis solo la prima domenica del mese. I frequentatori dei musei sono in maggioranza stranieri, noi proprio perché abbiamo la bellezza in casa la sottovalutiamo.
Gli stranieri è giusto che paghino, come facciamo noi quando andiamo all'estero.
Ci sono tantissime agevolazioni e sconti: studenti, professori, over 65, abbonamenti vari, inabili ecc....moltissimi già non pagano per vari motivi. Non diciamo fesserie... Abbiamo bisogno di soldi. Un cretino aveva detto che "con la cultura non si mangia" , invece si eccome....

rosella d., roma Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.08.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si incentiva la cultura con i soli ingressi gratuiti ai musei. Occorre con urgenza recuperare la cultura nel paese purtroppo molto scarsa.

giuliano dolce 02.08.18 11:15| 
 |
Rispondi al commento


Lo sterco fresco o vecchio come fertilizzante:

la fertilità apportata dai suoi autori ed editori permane anche negli anni successivi! Il letame migliora la struttura del terreno e apporta humus stabile.

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/02/il-lancio-dello-sterco-delle-opposizioni/

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.08.18 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato in Spagna e in Francia. Ho visitato musei, siti archeologici e cattedrali. Ho dovuto pagare dappertutto. Perché in Italia dovrebbe essere gratis ?

Alessandro L., Milano Commentatore certificato 02.08.18 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori