Il Blog delle Stelle
1 miliardo di euro per i comuni italiani  e piani di riequilibrio per evitare il dissesto

1 miliardo di euro per i comuni italiani e piani di riequilibrio per evitare il dissesto

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 125

Nel decreto Milleproroghe, grazie al Movimento 5 Stelle ci sono importanti novità per tutti i comuni italiani: grazie a due emendamenti si allevia la morsa dell'austerità e si permette di investire le risorse economiche sui territori. Andiamo a comprendere nello specifico di cosa si tratta.

Nel primo emendamento finalmente i comuni tornano ad investire nei propri territori grazie ad un miliardo di euro che può essere immediatamente speso in un arco di quattro anni e che rappresenta un grande respiro, dopo anni di austerità e di sacrifici pagati dai cittadini sulla propria pelle, con il taglio dei servizi essenziali.

Investimenti che non saranno il frutto di decisioni calate dall'alto ma investimenti in opere e servizi degli amministratori locali per i loro cittadini.

Con il Governo del cambiamento finalmente si torna a dialogare e a decidere insieme, dove e come investire nelle comunità locali, restituendo alle singole amministrazioni autonomia nelle loro scelte.

Si liberano e creano fondi da impiegare nei territori. Risorse concrete che servono da subito per migliorare la qualità della vita.

Con la legge di bilancio del 2017 il governo Renzi-Gentiloni aveva previsto investimenti per 45 miliardi di euro dal 2018 fino al 2032.

La logica non era quella di investire coinvolgendo i territori ma accentrando e portando avanti le decisioni prese da pochi.

Questo accadeva perché si è intervenuti con investimenti in settori di competenza delle Regioni senza richiedere i pareri nella apposita conferenza Stato-regioni.

Con il nostro emendamento, anche a seguito della sentenza n.74/2018 della Corte Costituzionale (che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale della legge nella parte in cui non prevede un’intesa con gli enti territoriali in relazione ai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri riguardanti settori di spesa rientranti nelle materie di competenza regionale), si dà il via libera a questi interventi previa la costituzione di un fondo da destinarsi proprio a favore di regioni, province, città metropolitane e comuni.

Nel secondo emendamento, gli enti locali in difficoltà finanziarie avranno più tempo per definire un piano di riequilibrio pluriennale che ne eviti l’ingresso nella spirale nefasta rappresentata dalla procedura di dissesto.

L'emendamento risponde ad un’esigenza diffusa e manifestata in questi anni da tanti amministratori locali, soprattutto tante amministrazioni comunali del Mezzogiorno d’Italia che, in questo frangente storico di crisi economica e taglio dei trasferimenti centrali, vedono messa a rischio la propria capacità di erogare servizi o che sono costretti ad alzare bandiera bianca e dichiarare aperta la procedura di dissesto finanziario.

Il dissesto finanziario determina l’automatico aumento delle imposte locali, scarica i costi della cattiva gestione passata su famiglie ed imprese, ed inoltre deprime l’economia dei Comuni in difficoltà. Ora sarà compito dei sindaci dei Comuni che si trovano in una situazione di pre-dissesto saper cogliere questa opportunità e varare piani di riequilibrio sostenibili nel lungo periodo. Un risultato importante che il Movimento 5 Stelle è orgoglioso di rivendicare

Una grande vittoria per le autonomie locali. Un risultato che permette interventi necessari al territorio e a favore dei cittadini che per troppi anni sono stati abbandonati e tartassati. Ora si cambia.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

6 Ago 2018, 15:14 | Scrivi | Commenti (125) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 125


Tags: Comuni italiani, emendamento, MoVimento 5 stelle

Commenti

 

In riferimento al ponte di Genova crollato, per ora non si sa il perchè; quando, questo popolo di "esperti"in tutto ed in niente, di ogni ordine e grado e di qualsiasi ceto sociale ed in ogni tipo di attività pubblica o privata, cambierà mentalità in merito alla P R E V E N Z I O N E????
Ripeto: prevenzione, non esercitazione, come viene invece insegnato nelle scuole e in tutte le attività private e pubbliche!!!
Un esempio per tutti: quanti operai e non nei cantieri edili e non indossano il caschetto protettivo. Non è una spesa in più è solo l'applicazione di una legge che cercato di "prevenire" alcuni aspetti infortunistici sul posto di lavoro, ma quante imprese lo hanno reso obbligatorio? Quante imprese hanno sanzionato loro operai per il mancato uso continuativo del caschetto durante le ore di lavoro? Non facciamoci affascinare dal parlamentare europeo o non che va in vista ai trafori ed indossa il caschetto bianco (tra l'altro neppure allacciato)! Quella è pubblicità!!!
No, miei cari purtroppo non ci siamo, non abbiamo collettivamente la minima idea di cosa significa PREVENZIONE!!! Pensiamo solo che sia un costo aggiuntivo, ma non vediamo che invece può essere la possibilità di un aumento anche di posti di lavoro.
Che Dio vi aiuti!!!

gian luigi cantoni 14.08.18 23:31| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che questi soldi in piu' non servano ( come al solito )ai dirigenti e funzionari comunali per aumentarsi i vari stipendi e premi vari o assumere personale inutile.

oreste basei 08.08.18 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Non solo immunodepressi ma anche bambini con gravi patologie non possono essere vaccinati per cui possono essere infestati da chi non si vaccina e poi morire.
Quindi chi non si vaccina e' fuori dalla norma e dal settore pubblico e poi dovrà. Subire le conseguenze negative.
Rinaldin

franco rina Commentatore certificato 07.08.18 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Fatto Quotidiano stamane spiega perché a B. preme di intervenire sulle nomine RAI:
Per la grossa fetta di pubblicità che gli sta sfuggendo di mano.
Io mi aspettavo che un paio di colonne almeno fossero dedicate a stigmatizzare il fatto del perché sia permesso in Italia ad un partito politico proprietà di un pregiudicato,( condannato, con ancora vari carichi pendenti) di voler a tutti i costi metter becco sulle nomine RAI.
Cosa si aspetta a promuovere una class action VS/ questa anomalia colossale e inspiegabile ad una mente sana?
Non è questo il più grande, ingiusto, colossale, mastodontico conflitto di interesse??
Non è come - mi è piaciuto il paragone – mettere Dracula a capo dei donatori di Sangue???
Ma nessun giornale - nemmeno il FQ - ha mai parlato di questo!
Non è ora di dibattere il problema e prendere una posizione legale togliendo tutt i i bizantinismi che già a suo tempo hanno consentito a “Dracula” di spadroneggiare per 20 anni nel reparto di ematotologia chiamato RAI???

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 07.08.18 19:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN MILIARDO DI EURO PER TUTTI I COMUNI ITALIANI IN QUATTRO ANNI? E QUANDO SI RIFANNO LE STRADE DI ROMA!!!!!!


Ok. ragazzi state facendo un ottimo lavoro e i risultati che ottenete pubblicizzateli su giornali e nelle TV. non lasciate a Salvini la propaganda politica e occupare tutti gli spazi.
Sono d'accordo con Di Battista sui nostri punti fondamentali perchè la mediazione va bene ma troppa mediazione annacqua le nostre proposte.
Il Ministro di Giustizia Bonafede che fine ha fatto ??? i nostri punti cardinali sulla giustizia ?????

FRANCO GIACOMUCCI, ANCONA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 07.08.18 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli evoca il ricorso al referendum: "Ora, prima di essere ipotizzate, dovranno interessare la gente con consultazioni popolari”
https://www.repubblica.it/politica/2018/08/06/news/tav_grandi_opere_m5s_lega_di_maio_tap-203503293/
Quando ci sarà mai una persona che dirà “ passate nel mio orto con l'elettrodotto / ferrovia / autostrada ….”?
L' unica cosa e risarcire i proprietari ; una casa che è vicina all'aeroporto che incrementa i voli perde valore; altro che chiedere al proprietario se vuole che l'aeroporto incrementi i voli, generando occupazione!!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 07.08.18 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Si, Agorà esiste ancora, purtroppo esiste ancora, la centrale di smistamento dei leccaculo pdocchi funziona ancora con grande efficienza. La star della politofilia, il sempiterno presenzialista è lì che pontifica con il suo bel doppio mento da tacchino; la bionda finta che non ha mai lavorato nella vita si spreme in analisi da quattro soldi (tipo Unità fine anni 90), la MEB a far marketing da due soldi; il sindaco di Macerata (che proprio per questa scelta si sta ancora macerando) manifesta la sua finta pacatezza da primo cittadino forse inconsapevole dei problemi di casa sua, immigrazione fuori controllo in primis.
Ma il top è la conduttrice! Ma avete visto come muove le mani e le smorfie da Temptation Island? Per favore, mandatela a lavorare nei campi sta radicalsocietà da spiagge salentine. Agorà si deve chiudere e basta. Il prete laico, il miliardario ieratico di Savona, miracolato dal Signore, deve sparire dalla televisione pubblica; se contrattualmente non fosse possibile dargli un bel calcio nel s.......e, fategli fare le televendite, magari in coppia con la spilorcia!


e
e noti da almeno un paio d’anni. Per esempio quello, gonfio di pagine, di ‘Byoblu’, canale… ultrasovranista gestito dal blogger Claudio Messora”. Il Quirinale raccoglie dossier su giornalisti e blogger dissenzienti? Impossibile. L’unica spiegazione è che l’assalto al Colle abbia avuto successo, Mattarella sia già stato deposto e al suo posto troneggi Vladimir Putin.
Ps. Io, fra l’altro, dovrei andare in ferie e attendo lumi dall’Antiterrorismo. Che faccio: aspetto il blitz o parto!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c
Non perché Mattarella la fece fuori dal vaso, ma perché “l’operazione fu coordinata con cura” con “snodi digitali anonimi”: come “la figura chiave Elena7617349”,una tipa “molto abile” e soprattutto astuta, che “a volte scrive in inglese e si finge americana” (furba lei), “altre volte però è italianissima: chiama Barack Obama ‘negher’” (dev’essere la sorella del Napalm51 di Crozza). Ma ci sono anche “profili vicini alla Lega come @Lisa DaCa o ammiratori di Grillo come @taxistalobbysta”. E ho detto tutto.

Ora capirete perché attendo impaziente l’arresto, o almeno la perquisizione dell’Antiterrorismo: anziché su Twitter, il 29 maggio criticai Mattarella su Rai3, senza sapere di essere un troll telecomandato dalla Russia con furore. Ora però un po’ mi rincuora apprendere che la ricerca Usa rilanciata dai giornaloni fino a innescare l’inchiesta della Procura non fa cenni a troll russi anti-Mattarella. Infatti, sotto il titolo “Le manovre dei russi sul web e l’attacco coordinato a Mattarella”, lo stesso Fubini deve ammettere che “è impossibile sapere se i troll russi abbiano avuto un ruolo anche nell’alimentare l’ultima campagna contro il capo dello Stato”. Ah sì? E allora di che parliamo? Boh. Ieri poi, en passant, il Messaggero dava per “abbandonata la pista russa”, a vantaggio di quella milanese. Da Mosca a viale Moscova. Bastava leggere Wired per scoprire che i tweet russi per l’Italia sono 4 in tutto, di cui uno pubblica foto di Claudia Cardinale e uno esalta Che Guevara. Infatti, sull’entità del terrificante cyber – attacco al Colle, si registra una certa disunione fra i segugi nostrani: “oltre 300 account nati in una notte”, “360 troll anti-Mattarella” (Repubblica), “400 profili creati nella notte”, “almeno una ventina di account su Twitter” (Corriere), “quegli 8 account italiani mascherati in un sistema che ha la regia in Russia” (Stampa). Cifre varie, ma modiche, si direbbe.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 09:24| 
 |
Rispondi al commento

a
FESSERIE=MEDIA ITALIANI, I PIU' IDIOTI DEL CREATO

È una settimana che vado a letto presto, nella certezza che all’alba mi piomberanno in casa le teste di cuoio dell’Antiterrorismo. Per precauzione, tengo anche pronto un borsone con pigiama, spazzolino, dentifricio e altre cose utili in caso di arresto. Pare infatti che il pool della Procura di Roma specializzato in eversione internazionale, i servizi segreti, la Dia, la Polizia postale e il Copasir indagano sul gravissimo attentato subìto dal presidente Sergio Mattarella la sera del 27 maggio, quando rimandò a casa il premier incaricato Giuseppe Conte perché minacciava di nominare ministro un noto kamikaze delle Brigate No Euro, l’82enne Paolo Savona, sgradito ai “mercati” e dunque al Presidente. Che annunciò un bel governo tecnico appoggiato da nessuno ma presieduto da Cottarelli. Avendo io criticato fra i primi quella mossa e soprattutto le motivazioni illustrate in tv, e avendo ora appreso dalla libera stampa che chi dissentì su Twitter o su altri media (più o meno social) è un “troll” al soldo di Putin e un attentatore della più alta carica dello Stato, potete ben comprendere il mio stato di angoscia. Moltiplicato da titoloni lievemente più allarmanti di quelli sull’attacco al venezuelano Maduro con droni esplosivi.

Corriere della sera: “Così hanno attaccato il Colle. Usati anche server dall’Estonia. Ipotesi di un’azione coordinata tra esposti e tweet. Indaga l’Antiterrorismo”, “L’attacco al Colle via Twitter. Alcune ‘firme’ del Russiagate dietro i messaggi contro il capo dello Stato”, “Le manovre dei russi sul web e l’attacco coordinato a Mattarella”, “Interventi sulla politica italiana dai troll russi che spinsero Trump”, “Quei poteri digitali occulti. Fabbriche del falso”. La Stampa: “La questione russa in Italia. Interferenze cyber”, “Fake news, si apre il fronte di Facebook: ‘Interferenze russe sul voto del 4 marzo. Nel mirino un account che aveva disinformato sul referendum del 2015

SEGUE


viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Arsenale k
Ragazzi, è lunedì. Potremmo guardare verso il futuro chiudendo qui tutta questa imbarazzante faccenda degli hackers russo-meneghini, concludendo che il PD le elezioni le ha perse perché sono un branco di cretini che ora si stanno facendo pure perculare da 4 analisti paraculi?
..
(E pure quelli del Fatto Quotidiano a star dietro a questa fake da sottosviluppati!! Che indecenza! Ma dove se lo sono messo il cervello? Nelle mutande???)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 09:09| 
 |
Rispondi al commento

Un buon percorso per le realtà locali, conosco molto bene queste realtà essendo un Amministratore di un Comune. Cosa importante vigilare sui percorsi di spesa, renderli meno tortuosi più chiari e facilmente controllabili.

Giovanni DEL BEATO, Sulmona Commentatore certificato 07.08.18 08:42| 
 |
Rispondi al commento

TONINELLI, ORDINA CHE QUESTA BRETELLA SIA FATTA E CHE L'AUTOSTRADA NON ATTRAVERSI PIU' LA CITTA' DI BOLOGNA PERCHE' SE ASPETTIAMO CHE LA FACCIANO LE INCAPACI AMMINISTRAZIONI PIDDINE POSSONO PASSARE I SECOLI!!!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono mai convinto quando leggo o ascolto che qualcuno, chiunque esso sia, riesca ad interferire in una votazione in qualsiasi paese e attraverso i social media ne possa influenzare il risultato.
Secondo me la vera fake news e' nella news stessa.
Non ho mai letto su qualche giornalone o visto qualcuno in TV dire :" Si e' vero , il mio voto e' stato determinato dall'aver letto su Twitter che ........ dall'aver appreso su FB che ....... , perche' in realta' volevo votare per ..... ma poi ho cambiato idea e ho votato per...... Questo in virtu' di quella che s'e' poi rivelata una fake news".
La cosa mi sembra strana.
Scusate la presunzione ma io credo che mai nessuno possa influenzare il mio voto. La mia sara' sempre una mia libera scelta.
Spesso un problema va affrontato alla rovescia e il problema stesso si risolve da solo. Invece di domandarmi per chi votare mi sono chiesto per chi non votare?
NON VOTEREI MAI PER UN PARTITO CHE A QUALSIASI TITOLO ABBIA SOSTENUTO , ANCHE IN UNA SOLA VOTAZIONE, IL GOVERNO monti fornero riccardi.
Come vedete procedendo cosi' si semplifica di molto la scelta. Guarda caso la Lega e il M5S ora sono al governo.
Fake news se ci sei batti un colpo.

Antonio G., Napoli Commentatore certificato 07.08.18 08:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso ad Agorà sulla rete tre Maria Elena Boschi a ruota libera, ovviamente decantando la bontà dell’operato del PD, e denigrando quello dell’attuale governo, costituito da demagoghi che hanno vinto con promesse irrealizzabili ed aiutato da non ben menzionate centrali occulte di fake news, di stati nemici.
Ma considerato che questa è una rete pubblica, mi domando: ma al governo c’è ancora il PD???
No , perché nel passato anche recente, la rete pubblica osannava il governo e denigrava l’opposizione

Giovanni ,Russo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 07.08.18 08:25| 
 |
Rispondi al commento

SUL GRAVISSIMO INCIDENTE DI IERI A BOLOGNA

Abito a Bologna da 28 anni e da sempre ho sentito la discussione senza fine sulla bretella autostradale che avrebbe dovuto passare a lato di Bologna, abbandonando lo sconcio di una autostrada che attraversa la città, affiancando la tangenziale. Bologna è estesa in lungo e la tangenziale è utilissima per alleggerire il traffico cittadino ma è quasi sempre intasata,non si può allargare per la presenza di troppe case vicine e sarebbe molto agevolata se potesse integrare il percorso dell'autostrada, spostando il traffico di questa su una bretella. Invece, non si capisce, per quale serie di interessi incrociati,questa bretella non si farà mai, mentre il traffico cittadino diventa un problema sempre più grave e si deve assistere al traffico autostradale, comprensivi di tir, autocisterne e altri pericoli. A questo punto che sia il Governo a intervenire o la città non si sbloccherà mai!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 07.08.18 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal Sito di Repubblica:

STRAGE DEI BRACCIANTI
La dignità solo da morti
Dei 16 migranti del Tavoliere e di Lesina adesso scopriamo nomi, vite e storie

E' scandalosa La Repubblica che cavalca strumentalmente, in chiave antigovernativa, la questione dell'immigrazione . Una campagna di stampa che non s'arresta nemmeno davanti alla morte. Una campagna che non tace, anzi mette il turbo, laddove dovrebbe regnare l'umana pieta'.
Ma nel merito di cosa dovremmo mai sentirci colpevoli? Noi che abbiamo chiuso i porti e abbiamo detto basta la commercio di essere umani, di cosa siamo colpevoli? Siamo colpevoli di un incidente stradale, perche' di questo si tratta : un incidente stradale. Come lo fu per il ragazzi della galleria del melarancio , come lo e' stato ieri sula tangenziale di Bologna. Un incidente come il bus giu' dal viadotto sulla Napoli Bari, dei pellegrini che tornavano da San Giovanni Rotondo. Li' c'erano gravi colpe perche' il bus risultava revisionato solo sulla carta, solo in virtu' di un timbro. E la strage di Viareggio? Con un vagone non revisionato eppure in servizio? E l'incidente al convoglio di Trenord a Pioltello con un pezzo di legno a tenere la rotaia da sostituire?
Non mi sembra che ci sia stata tanta indignazione, non mi sembra che davanti ad un'Italia marcia nei suoi meccanismi tecnici, di quei tecnici che dovrebbero garantire la nostra sicurezza ci sia stata tanta collettiva indignazione. Per quattro soldi si mette un timbro e non si revisiona, per incuria e incapacita' non si porta un vagone merci in officina e non si sostituisce un metro di rotaia. La sicurezza dei cittadini non e' solo affidata alle forze di polizia ma a quanti dovrebbero garantire la nostra vita su strade , ferrovie e cieli.
Ma i morti di ieri in Puglia erano immigrati neri sfruttati da caporali bianchi. Che la colpa ricada su tutti noi bianchi , che si colpevolizzi un intero popolo. Siamo tutti colpevoli della morte dei poveri braccianti.

Questa e' la strumentalizzazione

Antonio G., Napoli Commentatore certificato 07.08.18 07:10| 
 |
Rispondi al commento

_____

1)

TAP

Nel 1996, durante una riunione negli Stati Uniti, è stato possibile discutere la realizzazione del progetto per l'esporto del gas naturale turkmeno attraverso un gasdotto sottomarino. Nel febbraio 1999, il governo turkmeno ha firmato un accordo con la società General Electric e la società di costruzioni Bechtel per studiare la rotta proposta per il gasdotto. Nel 1999, nell'ambito della riunione dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico a Istanbul, la Turchia, la Georgia, l'Azerbaigian e il Turkmenistan hanno firmato una serie di accordi nel settore della costruzione di gasdotti.
Tuttavia, a causa del problema giuridico irrisolto dei confini territoriali del Mar Caspio e dell'apertura del giacimento di gas di Shahdeniz, il progetto del gasdotto sottomarino è stato posticipato per l'estate del 2000 ed è stato proseguito solo insieme al progetto del Gasdotto del Caucaso Meridionale.
Nel gennaio 2006, a causa del conflitto di gas fra Russia e Ucraina, è nato di nuovo l'interesse per il gasdotto Trans-Caspico. L'11 gennaio 2006, il primo ministro azerbaigiano Artur Rasizadeh ha offerto al primo ministro kazako Danial Akhmetov l'esportazione del gas kazako in Turchia attraverso il Gasdotto del Caucaso Meridionale e da lì al mercato europeo. Nel marzo 2006, il presidente del Turkmenistan ha annunciato la sua intenzione di riprendere i negoziati sul gasdotto. A maggio, nell'ambito della sua visita in Kazakistan, il commissario europeo per l'energia ha dichiarato il pieno sostegno dell'Unione europea per la costruzione del gasdotto Trans-Caspico.
Il Ministro dell'Industria e dell'Energia della Repubblica dell'Azerbaigian, Natig Aliyev, in una conferenza internazionale sull'energia a Baku, ha parlato dei dettagli particolari del gasdotto Trans-Caspico, che può influenzare la diversificazione delle forniture e prezzi più bassi.

John Buatti 07.08.18 05:01| 
 |
Rispondi al commento

2)

TAP

D'altra parte, il Ministro dell'Industria e dell'Energia della Federazione Russa ha parlato dei rischi tecnici, legali, ambientali e di altro genere che il progetto Trans-Caspico potrebbe generare e ha affermato che i rischi sono così grandi che se non avendo nessun sostegno politico, sarà impossibile trovare un investitore.

Il 12 maggio 2007 è stato siglato un patto trilaterale tra Russia, Kazakistan e Turkmenistan sull'esportazione di gas dall'Asia centrale verso l'Europa attraverso il ramo occidentale ricostruito e ampliato del centro del gasdotto dell'Asia centrale. Sembrava come il crollo del progetto Trans-Caspico, anche se il presidente turkmeno Gurbanguly Berdimuhamedov ha annunciato la continuazione del progetto di costruzione del gasdotto Trans-Caspian. Il 4 settembre 2008, il Vice Ministro degli Esteri della Repubblica Islamica dell'Iran ha dichiarato che l'Iran si oppone alla costruzione di qualsiasi conduttura sottomarina nel Caspio a causa di considerazioni ambientali.
Secondo l'esperto del regione, questa dichiarazione ha corso in pericolo il progetto del gasdotto Trans-Caspico.
Tuttavia, il 22 dicembre 2008, la società austriaca OMV e la società tedesca RWE, che erano partner del gasdotto internazionale Nabucco, hanno annunciato la formazione congiunta della Caspian Energy Company per l'esplorazione della rotta di un possibile gasdotto attraverso il Mar Caspio. Sulla base dei risultati dell'esplorazione, la società prevede di costruire un sistema di trasporto del gas attraverso il Mar Caspio.

Il 12 dicembre 2011, il Consiglio Affari esteri dell'Unione europea ha deciso di concedere un mandato negoziale alla Commissione europea per le trattative con l'Azerbaigian e il Turkmenistan sul gasdotto Trans-Caspico.

John Buatti 07.08.18 05:01| 
 |
Rispondi al commento

____

3)

TAP

Il 3 settembre 2012, dopo la riunione del commissario europeo per l'energia, il ministro turco dell'Energia con alti funzionari azerbaigiani e turkmeni, ha dichiarato che la Turchia acquisterà gas dal Turkmenistan attraverso il gasdotto Trans-Caspico. L'apparizione del Corridoio meridionale del gas ha di nuovo riacceso l'interesse per il gasdotto Trans-Caspico come un modo alternativo di fornire il monopolio di Gazprom ai mercati europei. Il gas turkmeno, insieme al gas azerbaigiano proveniente dal campo di Shahdeniz, sarà trasportato tramite questo gasdotto. All'inizio del 2016, una parte del Corridoio meridionale del gas è stata installata tra l'Italia e la Grecia attraverso l'Albania e in futuro questo gasdotto si unirà a far parte del gasdotto TAP in Turchia, la cui costruzione è iniziata nel 2016 e si unirà al gasdotto di Caucaso meridionale al confine con la Turchia. Il 19 luglio 2017 si è tenuta la quarta riunione dei ministri degli Esteri dell'Azerbaigian, della Turchia e del Turkmenistan nella capitale dell'Azerbaijan, in seguito alla quale le parti hanno annunciato lo sviluppo della cooperazione in un formato trilaterale. In precedenti riunioni tripartite (maggio 2014, gennaio e agosto 2015), le parti hanno anche negoziato il trasporto di gas naturale turkmeno e azerbaigiano nell'Europa e verso i mercati internazionali tramite la Turchia. Il 15 febbraio 2018 a Baku si è svolta la riunione del Consiglio consultivo internazionale del Corridoio meridionale del gas, dove è stato menzionato che il gasdotto Trans-Caspico, che prevede il trasporto di gas turkmeno (d'ora in poi anche iraniano) verso l'Europa, è incluso anche nel progetto Yuganskneftegaz. A sua volta, l'Unione europea ha espresso la sua disponibilità a discutere l'introduzione del gas iraniano nel progetto del gasdotto.

https://it.wikipedia.org/wiki/Gasdotto_Trans-Caspico

John Buatti 07.08.18 05:01| 
 |
Rispondi al commento

correggo

Prima cosa questi paesi dove passerebbe la tubatura del gas TAP sono quasi sempre in guerra scannandosi di continuo Turchia ecc


sono perlopiù paesi mussulmani che mirano a far sparire il cristianesimo..

poi leggo che anche l'Iran musulmano gli sarà

concesso di attaccare il suo tubo di gas al TAP per vendere gas e guadagnarci

mentre gli USA vogliono sanzionarli per la storia dell'uranio ed allo stesso tempo promuovono la costruzione in Italia del gasdotto TAP ,

una contraddizione totale..

ma secondo me gli USA mirano alla costruzione del TAP

come infrastruttura negozio di vendita su territorio Italiano gia pronta come una mammella a capezzoli di mucca per la futura vendita del gas liquefatto USA

che poi vorranno l'italia che costruisca degli impianti

vaporizzatori che riportano il metano liquido tenuto a -160°

allo stato gassoso riscaldandolo e percio serviranno

dei grandi centri deposito dove queste giganti navi USA

braccano per scaricare il metano liquefatto

devastando cosi il territorio del Sud Italia.


Comunque se a noi ci serve gas non credo che quello Russo sia cosi costoso

visto che non ha bisogno di conversioni...

quello della TAP per me è rischioso per i vari paesi mussulmani

che attraversa e diventeremmo loro ostaggi economici o se si scannano tra loro o fanno guerre tra loro o se la prendono con noi.

Mi puzza questa TAP ...

Poi quand'è che avremo il primo gas TAP sui fornelli Italiani ?

Fra 20 anni secondo me ora che metti d'accordo tutti se ce la fai !

Per non parlare che ci serviamo di gas proveniente da paesi senza Human-rights Turchia Iran ecc !


Altra questione è se gli USA usano la tecnica

fracking per estrarre il loro metano che è

nocivissimo all'ambiente sotterraneo ed alle falde acquifere perche sprigiona veleni come il cianuro

che fino a quel momento era intrappolato nella roccia per milioni d'anni e l'avvelenamento del sottosuolo con l'uso di acidi per sciogliere la roccia nell'acqua - segue


____

prima cosa questi paesi dove passerebbe la tubatura del gas TAP sono quasi sempre in guerra scannandosi di continuo Turchia ecc


sono perlopiù paesi mussulmani che mirano a far sparire il cristianesimo..

poi leggo che anche l'Iran musulmano gli sarà

concesso di attaccare il suo tubo di gas al TAP e guadagnarci

mentre gli USA vogliono sanzionali ed allo stesso tempo promuovono il gasdotto TAP ,

una contraddizione totale..

ma secondo me gli USA mirano alla costruzione del TAP

come infrastruttura gia pronta per la futura vendita del gas liquefatto USA

che poi vorranno l'italia che costruisca degli impianti

vaporizzatori che riportano il metano liquido tenuto a -160°

allo stato gassoso riscaldandolo e percio servirà

dei grandi centri deposito dove queste giganti navi USA

braccano per scaricare il metano liquefatto

devastando cosi il territorio del Sud Italia.


Comunque se a noi ci serve gas non credo che quello Russo sia cosi costoso

visto che non ha bisogno di conversioni...

quello della TAP per me è rischioso per i vari paesi mussulmani

che attraversa e diventeremmo loro ostaggi economici o se si scannano tra loro o fanno guerre tra loro.

Mi puzza quest TAP ...

Poi quand'è che avremo il primo gas TAP sui fornelli Italiani ?

Fra 20 anni secondo me ora che etti d'accordo tutti se ce la fai !

Per non parlare che ci serviamo di gas proveniente da paesi senza Human-rights Turchia Iran ecc !


Altra questione è se gli USA usano la tecnica

fracking per estrarre il loro metano che è

nocivissima all'ambiente sotterraneo ed alle falde acquifere perche sprigiona veleni come il cianuro

che fino a quel momento era intrappolato nella roccia per milioni d'anni e l'avvelenamento del sottosuolo con l'uso di acidi per sciogliere la roccia nell'acqua pressurizzata del Fracking !!


John Buatti 07.08.18 04:14| 
 |
Rispondi al commento

Le grandi opere INUTILI....
MILANO
Vogliamo parlare della LINEA metropolitana 4 ?
E magari diciamo qualcosina della M 5 ?

e il comune,- intanto CHE paga che ti fa?
un autovelox a 50 kmH
in viale Fulvio Testi, vialone a scorrimento veloce (così dovrebbe essere) periferia NORD di MILANO
GIUSTO! pagano tutti, prudenti e smanettoni in Italia va così

Mauro Magni 06.08.18 23:55| 
 |
Rispondi al commento

OT

Il Premier Conte su Facebook:

Domani sarò a Bologna e a Foggia, dove oggi si sono verificati due gravissimi e mortali incidenti, per portare la vicinanza di tutto il Governo ai feriti e ai familiari delle vittime.
Un grazie alle forze dell'ordine, ai vigili del fuoco, ai soccorritori e ai responsabili degli enti locali e regionali e della Protezione civile con i quali sono stato costantemente in contatto per tutta la giornata.


Roberto ., Roma Commentatore certificato 06.08.18 23:40| 
 |
Rispondi al commento

il dissesto è stato provocato da spese scellerate
per Spese scellerate non intendo

LE GRANDI OPERE
Ma
LE GRANDI OPERE - INUTILI -
o inesistenti tipo il fantomatico
PONTE SULLO STRETTO
ancora oggi paghiamo noi questa colossale infamia....che dovrebbero pagare altri
ITALIANISSIMI
non tedeschi o francesi o l'Europa o la TROIKA

Mauro Magni 06.08.18 23:30| 
 |
Rispondi al commento

Però bisogna cambiare il modo di finanziare gli Enti locali ,non bisogna stanziare fondi che so per un teatro e pur di prendere i fondi lo fanno anche se non serve,questo modo di fare ha creato le cosiddette cattedrali nel deserto per di più incomplete o lasciate decadere per mancanza di manutenzione quando magari ci sarebbero state opere più urgenti tipo dissesto idrogeologico o scuole ospedali o cose utili.Allora ogni comune farà un elenco di tipo tre cose utili e urgenti e i soldi pubblici saranno veramente ben spesi.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 06.08.18 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo arrivati alle comiche con i pd'occhi e i pennivendoli italiani, che sparano le loro...fake news quotidiane sul governo Conte e al corrierino della serva, sono talmente rincoglioniti che hanno dato una...fake news, sulle...fake news russe!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 06.08.18 22:25| 
 |
Rispondi al commento

State facendo i salti mortali GRAZIE.

rosaria marsano Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.08.18 22:21| 
 |
Rispondi al commento


"Questo governo è come avesse fra le mani un morto e tentasse in tutti i modi di rianimarlo....

A volte il miracolo succede."


Questo è l'errore!
Secondo me la soluzione consiste nell'espiantargli gli organi sani, che sono pochissimi, e trapiantarli in un corpo sano: un "neonato"


Per prendere in prestito il titolo di un libro del grandissimo Massimo Fini, i politici vecchio stile sono tutti "Senz'anima".

Al posto dell'anima hanno il portafogli.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo governo è come avesse fra le mani un morto e tentasse in tutti i modi di rianimarlo....

A volte il miracolo succede.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 21:55| 
 |
Rispondi al commento

-----------------------MAH!-------------------------------

"Ecco perchè il M5s è contro il "gommato" e a favore delle Ferrovie!"


EEE... Viareggio? Qualcuno ricorda cosa successe a Viareggio?

LA SICUREZZA DELLE FERROVIE?


DI MAIO questo incidente dimostra che bisogna dare subito un giro di vite e dare piu dignita ai camionisti e dare un giro di vite ai controlli sui camion ed il rispetto delle leggi e della distanza tra i veicoli che per i camionisti che guidano mezzi devastanti a 10 mt tra loro?????? basta devono stare a 200 mt reali ed avere per legge il controllo e frenata automatica con antitamponamento, come quelli che ultimamente si trovano nelle macchine ed è vero salvano la vita!!!!!


Perfetto...ma ribadisco si debba urgentemente pensare ad una moneta parallela non a debito spendibile in Italia ....avremmo tutti i soldi che occorrono al Paese per attuare l'ambizioso programma di governo senza violare alcun trattato.
Siamo la prima forza politica e spetta a noi trovare soluzioni definitive e non transitorie e/o parziali.
In alto i cuori, barra a dritta e nessuna paura di sbagliare!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 06.08.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...BASTA CON I MEDIA LOTTIZZATI !
E BASTA CON I CONTRIBUTI ALL'EDITORIA !...
...CERCHIAMO DI DIVENTARE UN PAESE CIVILE !
...NO TAV, NO TAP, NO F35. E SI A TUTTO CIO'
CHE SERVE ! CAPISCO CHE L'IRCOCERVO FRENI
IL TUTTO...MA FACCIAMO PRESTO. GRAZIE !


Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente sono finite le tangenti agli amici delle amministrazioni Locali.
Ora si tratta solo di fare progetti e programmi in cui sono interessati pure i pareri dei cittadini.... tutto on-line sarebbe la cosa migliore e la partecipazioni dei cittadini in rete.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sul post
“un miliardo di euro che può essere immediatamente speso in un arco di quattro anni”
Praticamente, se ogni comune andrà a mettersi nella lista, saranno ben €3.125,00 per quattro anni!
Finalmente è finita l'austerità, bisogna che ogni comune si faccia la lista delle opere da fare !
:-))))
W M5S
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 06.08.18 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT CAMBIAMENTO
Ecco perchè il M5s è contro il "gommato" e a favore delle Ferrovie!
""...Incendio tangenziale Bologna, autocisterna tampona un tir in coda e poi esplode: 2 morti e 84 feriti. Crolla ponte su A14....
Solo disastri ed insicurezza stradale!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 19:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

___

Poi la TAP passa in Turchia dove comanda un dittatore mussulmano chiamato Erdogan

che fa arrestare 50,000 della sua gente...

ha aiutato l'ISIS per anni e rubato olio dalla Siria ....

immaginiamo di essere ostaggi di questo tiranno che appena litiga con la UE o l'Italia

ci chiude il gas o fa saltare il gasdotto tramite i suoi amici ISIS!

https://www.tap-ag.it/assets/02.the_pipeline/english/Images/TAP_Southern_Gas_Corridor_EN_rgb_672x224.png



_____

L'Italia viene usata dagli USA come corridoio per il gasdotto TAP come fanno con gli emigranti dal nord Africa

che guadagnerà agli USA un potere economico nel futuro !

Quanto guadagnerebbe l'Italia in rapporto ai soldi investiti ?
Tanti o pochi? Non so la risposta!

Questo è una priorità economica Americana e non Italiana che ha un'economia che zoppica che ha bisogno di piccole medie opere che beneficiano l'Italia subito!

Questa opera faraonica non guadagnerà l'Italia secondo me nulla , o poco per i soldi investiti.

Poi il tratto sotto mare chi lo mantiene dall'erosione e difetti? L'talia ?
Cosa succederebbe se si rompe a km sotto il mare,, un'altro disastro BP ecologico come quello del Messico ? E se ci fosse un'attentato a questo gasdotto TAP sotto il mare chi lo tappa e chi paga per tapparlo ?

Il danno ecologico supererebbe il costo d'investimento.

Poi l'Italia prenderebbe il gas comunque anche se dice no al gasdotto nel territorio Italiano , senza investirci e pagheremmo qualche centesimo in piu ma potremo decidere quale ci conviene il gas Russo o quello Americano senza grandi investimenti in anticipo per il gasdotto, poi se aderiamo alla TAP penso che saremo vincolati a comprare il gas USA che ridurrebbe la competizione sui prezzi e che non ci permetterebbe di scegliere tra i fornitori un po come se hai un solo fornitore di telefonia nel tuo paese !

Da quello che vedo se l'Italia dice no al passaggio dal tallone di Puglia il TAP è costretto a farlo passare lungo la costa della vecchia Yugoslavia poi verso Venezia e da li penso in Italia!
vedi cartina
https://www.tap-ag.it/assets/02.the_pipeline/english/Images/gas_distribution_iap_EN_rgb_672x453.png

https://www.tap-ag.it/il-gasdotto/la-visione-dinsieme

https://www.tap-ag.it/il-gasdotto/il-tracciato

https://www.tap-ag.it/il-gasdotto/la-visione-dinsieme/il-corridoio-meridionale-del-gas

https://www.tap-ag.it/il-gasdotto/la-visione-dinsieme/le-alleanze-strategiche

John Buatti 06.08.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

In questo video Marcello Foa spiega bene come funziona l’informazione in Italia . Sarà per questo che a parte la lega ed il M5S ha tutti contro .
https://www.youtube.com/watch?v=oFGd_u2XShM

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 06.08.18 18:29| 
 |
Rispondi al commento

vorrei consigliare a tutti di vedere su byoblu il video dell'attivista Korane L'AFRICA PUO RISORGERE....vorrei anche sottolineare il fatto che siamo un movimento osservato in tutto il mondo....mi spiego, vi invito a riflettere quando si da importanza a notizie sciocche stile "lancio di uovo"....ecco, le scemenze vanno semplicemente ignorate, abbiamo enormi sfide mondiali davanti, guardate cosa succede in inghilterra, in svezia....i rischi che corriamo......cosa succede quando la perdita
del lavoro supera i limiti, come succede
a san.francisco o los angeles....nel senso che la crisi sommata ad una immigrazione senza regole è una miscela micidiale....smettiamola con "pidioti, pd di m...a, berlusconi".....non ci fa onore, le sfide sono epocali, da far tremare....altrove in europa tacciono le notizie su certi processi per non creare disordini che non si sa come finirebbero.....chiedo venia, forse chiedo troppo

silvana 06.08.18 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve,

Finalmente un po di danaro pubblico per la realizzazione di opere pubbliche e quant' altro che fruiscano ai servizi dei cittadina dei vari comuni che da anni pagando le tasse non hanno mai usufruito.
Auspico onde evitare eventuali infiltrazioni mafiose e amici imprenditori compiacenti, che prima di ogni pianificazione di qualsiasi investimento pubblicato per la realizzazione dell' infrastrutture, possa seguire l' iter secondo il rispetto della legalità e con la massima trasparenza. La presentazione del progetto sarebbe opportuno che fosse avvallato e monitorata da una commissione anti corruzione di vigilanza, in modo e maniera che organizzazioni criminali e quant'altro possano evitare di aggiudicarsele seguendo i soliti canali secondari come società intestate a presta nomi che poi danno conto e ragioni ai soliti fenomeni di associazioni mafiose, come cosa nostra, ndrangheta, camorra, sacra corona unita e quant'altro.

Sono contento che si sia arrivato a fare un giusto ed equo provvedimento da parte del nuovo governo, che possa finalmente essere di buon auspicio per altri importanti provvedimento atti a migliorare la qualità dei servizi, con strade, autostrade più belle, e infrastrutture migliorativi per diminuire il disservizio di ogni cittadini che intende proiettare la propria vita verso un maggiore benessere, progresso e qualità di vita.

Saluti


Francesco Corrao 06.08.18 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Splendido.

Un passo alla volta ci sta regalando grandi vittorie, e non abbiamo che appena iniziato.

OT? Due bellissimi passaggi di un articolo di Massimo:

“…In realtà la Rai è solo l’emblema, il più evidente e conosciuto perché la vediamo tutti da quando siamo nati, della situazione di un Paese divorato dalla partitocrazia, cioè dall’occupazione ad opera dei partiti di tutto il settore pubblico e spesso anche di parti di quello privato. Di questa stortura, diciamo pure di questo cancro, ci si era accorti, anche ad alto livello, già più di mezzo secolo fa…

Per scardinare un simile sistema, questa mafia che non osa dirsi tale ma che tutti noi, qualsiasi sia il posto che occupiamo nella società, conosciamo sin troppo bene, ci vorrebbe un’autentica rivoluzione…” (Massimo Fini).

Rivoluzione che, nel nostro “piccolo” abbiamo già iniziata:
con i principi, con le idee e con la fiducia incrollabile unita ad un impegno senza sosta per concretizzarle…con lo Scudo e con la Rete, con imprudenti reportage, con l’amore per il nostro Pianeta blu, con un’Informazione libera e condivisa e con la Democrazia diretta che avanzerà sempre più, passo dopo passo (oggi in Italia abbiamo il Ministero della Democrazia diretta!) alla fine il MoVimento cancellerà anche questa inutile e arcaica partitocrazia.

La Rai sarà solo l’ultimo baluardo del Sistema a cadere: prima, ovviamente, ce ne sono molti altri.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 17:27| 
 |
Rispondi al commento

È un segnale nella giusta direzione...per il momento va bene così! Negli ultimi 10 anni i comuni sono stati bersagliati da una serie di provvedimenti che ne hanno ridotto drasticamente le risorse finanziarie.

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 06.08.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente, grazie al GOVERNO DI CAMBIAMENTO M5*-Lega, si comincia a respirare ARIA PULITA e si ridà FIDUCIA alle istituzioni al servizio dei cittadini onesti e NON PIU' dei vermi politici PD/dc-FI con tutte i loro parassiti, prestituti e leccacoli della stampa e TVshits!
Ridare fiato ai comuni significano risorse che apportano (se spese bene) vita migliore e servizi che funzionano per i cittadini tutti, NON SOLO per le CASTE dei familiari, parenti, amici degli amici, e raccomandati dai potenti mafiosi e massoni PD/dc-FI infiltrati in tutte le istituzioni ed organi di stato a livello locale, regionale e nazionale!
Queste iniziative e provvedimenti danno dignità ai poveri e deboli che NON hanno SANTI IN PARADISO!
L'unico problema potrebbe essere il livello di onestà e di trasparenza degli amministratori che, ancora in tantissimi comuni, sono nelle mani delle organizzazioni criminali mafiose locali e nazionali con la complicità dei politici corrotti! Perciò MOLTI CONTROLLI e punire subito con la galera chi ruba!!!!!

giova31 06.08.18 16:29| 
 |
Rispondi al commento

BAMBINI IMMUNODEPRESSI

Le televisioni stanno attaccando il governo sul tema vaccini con la superbufala dei bambini immunodepressi.
Questi bambini non potrebbero stare con gli altri perchè se gli altri non sono tutti vaccinati, rischierebbero di morire per il morbillo, per il tetano, ecc...
Ma i bambini immunodepressi sono così perchè hanno un sistema immunitario debole e quindi possono ammalarsi di qualsiasi malattia anche la più banale come il raffreddore, la bronchite, la polmonite, la legionella...
Anche quando vanno al supermercato possono contrarre un batterio mortale per loro.
Allora dobbiamo vaccinarci tutti e contro tutte le malattie? Anche il raffreddore.
Sono i genitori di questi bambini che devono prendere provvedimenti.Non certo una vaccinazione di massa che non solo è inutile,ma è anche dannosa. I virus e i batteri infatti esistono ed esisteranno sempre e più li si aggredisce più li si potenzia.
Quanti morti quest'anno in Toscana di meningite in persone vaccinate? Andate un po' a vedere.
La prossima generazione figlia di questi vaccinati non sarà più in grado di resistere alle mutazioni genetiche dei microorganismi e avremo una morìa anche di adulti grazie ai nostri politici passati e a questo ordine dei medici folle.
Sì ai vaccini ma non all'obbligo (immunità di gregge impossibile).

lio c., sesto san giovanni Commentatore certificato 06.08.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Luigi Di Maio sul suo sito Facebook in diretta
sui sviluppi Ilva

https://it-it.facebook.com/LuigiDiMaio/videos/1843256759044195/

Roberto ., Roma Commentatore certificato 06.08.18 16:15| 
 |
Rispondi al commento

73 anni fa Hiroshima: 200mila civili uccisi, crimine ancora impunito

Come ogni anno dal 1945, il Giappone ha ricordato l’olocausto nucleare che il 6 agosto del 1945 distrusse Hiroshima e, tre giorni dopo, Nagasaki. Città passate alla storia per quello che fu il primo e finora l’ultimo utilizzo di un’arma micidiale da parte degli Stati Uniti che non riuscivano ad avere ragione del nemico. Hiroshima ha ricordato il 73° anniversario del bombardamento atomico della città in una cerimonia per rimarcare, tra l’altro, l’eliminazione delle armi nucleari sia l’unica via praticabile. La commemorazione, svoltasi Peace Memorial Park e trasmessa in diretta dalla tv pubblica Nhk, ha avuto il momento più toccante alle ore 8:16 locali (1:16 in Italia), orario dello sganciamento sul finire della Seconda guerra mondiale di Little Boy, l’ordigno che sorprese una intera comunità (quello di Nagasaki si chiamava Fat man, ndr), con un minuto di silenzio a memoria di una tragedia costata centinaia di migliaia di vite umane.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 06.08.18 16:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mohamed Konare: l'Africa può risorgere

https://youtu.be/zsL2NoR2BY0

La Sida Don Jose 06.08.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Va bene, basta che le erogazioni non finiscano per migliorare i compensi degli assessori.

Alessandro L., Milano Commentatore certificato 06.08.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori