Luigi Di Maio con i lavoratori davanti ai cancelli della Bekaert

di Luigi Di Maio

Oggi sono davanti ai cancelli della Bekaert, a Figline Valdarno in Toscana, per incontrare i lavoratori in presidio costante. La Bekaert è una delle troppe aziende che dopo aver preso i soldi dello stato ha deciso di chiudere, licenziare e andarsene. Non si possono utilizzare le persone solo quando conviene e poi lasciarli in mezzo a una strada.

Tutto questo con il Decreto Dignità non accadrà più. Chi delocalizza da ora dovrà restituire fino all’ultimo centesimo dei soldi ricevuti e in alcuni casi anche sanzioni. Quello che sta succedendo ai lavoratori della Bekaert non potrà più accadere.

Come Ministro dello sviluppo economico e del lavoro farò il possibile per risolvere le tante crisi aziendali stando sempre dalla parte dei lavoratori e degli imprenditori onesti. C’era il rischio che si spegnessero i riflettori su questa vicenda e quindi sono venuto qui in mezzo a loro perchè qui si deve andare avanti. Tutto il ministero è al lavoro e continuerà a lavorare tutto agosto per queste persone fino a che non sarà trovata una soluzione

Ovunque avranno bisogno della presenza dello Stato, io ci sarò!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it