Il Blog delle Stelle
Le autostrade più care d'Europa! Ecco come funziona negli altri Paesi UE

Le autostrade più care d'Europa! Ecco come funziona negli altri Paesi UE

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 124

di MoVimento 5 Stelle

La tragedia del Ponte Morandi di Genova sta portando alla luce uno dei più grandi scandali del nostro Paese, quello legato ai contratti sulle concessioni autostradali a beneficio esclusivo di pochi gruppi industriali privati.

Ma come funziona nel resto dell’Europa?

Quello italiano è un caso unico: le nostre autostrade sono le più care d’Europa. In Germania, Olanda e Belgio le autostrade sono pubbliche e parzialmente gratuite. Dal primo luglio scorso la Germania ha deciso di inserire un pedaggio solo per i camion, che consentirà di investire entro il 2022 circa 7 miliardi di euro nelle infrastrutture stradali. Per inciso, il governo tedesco ha da poco risolto un contenzioso con alcune aziende a cui aveva dato l'appalto per l'inserimento dei pedaggi per i mezzi pesanti. Il ritardo di 16 mesi nella realizzazione dell’opera, rispetto a quanto previsto dal contratto, è costato alle società una multa di 3,2 miliardi di euro, denaro che è finito nelle casse dello Stato. Esattamente l’opposto di ciò che è accaduto in questi anni in Italia, dove Atlantia si è permessa per anni di non realizzare gli interventi previsti e assolutamente necessari facendo cassa a scapito dei cittadini senza che lo Stato muovesse un dito. E ora, davanti alla devastazione e ai morti, ha ancora il coraggio di parlare di perdite per gli azionisti, contratti e penali, sostenuta in questa campagna scandalosa dal Partito Democratico e da Forza Italia.

Ci sono poi altri Paesi come Austria, Svizzera e Slovenia che hanno autostrade a pagamento, ma con prezzi decisamente più convenienti rispetto a quelli italiani. In Austria l’abbonamento alle autostrade costa 87,30 euro l’anno, in Svizzera 40 franchi (circa 38,12 euro), in Slovenia 110 euro. Con questi soldi in Italia si percorrono appena 1.200 chilometri.

Regno Unito, Spagna e Francia hanno affidato la gestione delle reti a società private tramite contratti di concessione. A differenza dell’Italia, però, nessun segreto di Stato e soprattutto più gestori, dunque più concorrenza. Nel nostro Paese il 70% delle concessioni per la rete autostradale se lo spartiscono da anni due gruppi: il Gruppo Atlantia (Benetton) che con Autostrade per l’Italia gestisce oltre 3.000 chilometri, e il Gruppo Gavio, che gestisce oltre 1.200 chilometri.

Nei pochi Paesi dove la concessione è in mano ai privati, inoltre, sono stati stipulati contratti fortemente vincolanti. Nello specifico, in Spagna il pagamento del pedaggio è previsto soltanto sul 20% della rete e viene definito dal ministero dei Lavori pubblici. Nel Regno Unito il guadagno degli operatori viene vincolato alla qualità del servizio, al livello di sicurezza e alla capacità di gestire al meglio la circolazione. In Francia sono ben diciannove le società concessionarie, le quali a fronte della riscossione dei pedaggi devono assicurare “la costruzione, l’estensione, la manutenzione e il funzionamento della rete”. Ogni cinque anni o in caso di necessità vengono stipulati accordi di piano tra lo Stato e queste società per finanziare ulteriori investimenti inizialmente non previsti.

Perché la gestione di un bene pubblico, come la rete autostradale, non deve e non può essere una rendita finanziaria. Chiunque lavori al servizio dello Stato - e dunque dei cittadini italiani - deve garantire una gestione etica di quel bene, ponendo in cima valori quali efficienza, trasparenza, legalità e sicurezza.

Se i Benetton hanno potuto lucrare su un bene pubblico indisturbati, però, è perché un’intera classe politica ha offerto loro per anni una sponda politica. I precedenti governi - da Prodi a D’Alema, passando per Berlusconi e Renzi - hanno prima regalato sin Benetton e poi prorogato per periodi sempre più lunghi gran parte della rete autostradale nazionale, senza pretendere investimenti in manutenzione e una compartecipazione degli utili. Tra il 2008 e il 2016, secondo dati del Ministero dei Trasporti, mancano all’appello 1,5 miliardi di investimenti preventivati sulla rete autostradale, a fronte di un incremento dei pedaggi del 25% (lievitati addirittura del 65,9% dal 1999 al 2013). Insomma, meno investi più guadagni, a scapito della sicurezza.

Ma non solo. Oltre a favorire guadagni miliardari, il contratto prevede che, in caso di decadimento della concessione per gravi inadempienze da parte del concessionario, quest’ultimo venga indennizzato di tutti i profitti che avrebbe conseguito per gli anni residui di concessione. In sostanza, un risarcimento per i danni provocati dallo stesso imprenditore negligente. La classica privatizzazione della vecchia politica collusa con le lobbies: del resto, se si può fare un favore a un amico, quest’ultimo poi ricambierà. E in questi casi abbiamo imparato che per certi personaggi le regole non contano, conta solo fare profitti con i soldi dei cittadini italiani (e anche sulla loro pelle). È questa la logica che ha spolpato questo Paese negli ultimi trent’anni.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

21 Ago 2018, 09:45 | Scrivi | Commenti (124) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 124


Tags: austria, benetton, europa, germania, italia, m5s, pedaggi autostradali

Commenti

 

Come suggerisce il Presidente della Regione Ligure il ponte è giusto che lo ricostruisca chi l'ha fatto, cioè autostrade per l'Italia.
Ma non sarebbe meglio stare alla larga da che costruisce ponti che cadono ? Non sarebbe meglio vorrei chiedere al dott. Toti un bel ponte in acciaio fatto da Fincantieri (che di acciaio se ne intende)con la collaborazione dell'ANAS ? insomma dobbiamo per forza raccattare i Benetton per farci regalare un Ponte gratis ? che magari tra 50 anni ci crolla in testa ??

rosario b., Catania Commentatore certificato 28.08.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Autostrade é stata comprata a debito così come lo fu Telecom. Probabile che la mano dietro queste privatizzazioni sia la stessa. Si tratta della vera mafia che opera nella finanza italiana dai tempi, prima di Mussolini e di Beneduce (Mucchetti - licenziare i padroni).
Sono state fatte concessioni e leggi dai governi che si sono susseguiti in questo frattempo sempre a favore dei concessionari, anche con la complicità di ANAS e dei controllori, ad es. Corte dei Conti.
Questi negozi giuridici devono poter essere tutti annullabili se si riesce a dimostrare l'intento illecito di tutto questo. Illecito per tutti i favori ricevuti personalmente in cambio dai diretti interessati. Lo sappiamo che ci sono stati a vari livelli. Si è concretizzato così un danno erariale imponente al quale deve rispondere proprio chi doveva decidere e controllare.
I Governi hanno un mandato politico di esecuzione della volontà del Parlamento eletto democraticamente dal popolo. Cerchiamo un partito che durante la campagna elettorale abbia detto che il suo obbiettivo era arricchire i Benetton. Ovviamente non c'è né mai stato uno, e la volontà politica espressa con quegli atti di conseguenza non esiste. Quegli atti devono essere considerati nulli ex tunc, e tutte le risorse tornare in mani pubbliche, proprio a parziale risarcimento della volontà politica inesistente, se non nel vantaggio ingiustamente conseguito dai diretti interessati a scapito del bene pubblico.
Insomma ci si di deve muovere nel quadro del "debito odioso".

Pantomima Rossa Commentatore certificato 26.08.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Molti milioni di italiani hanno votato per la sedicente sinistra in questo Paese. Per i vari bertinoti, d'alema, fassino ecc. Oggi scopriamo che quella parte politica in cui molti lavoratori hanno riposto e continuano, ahimè, ha riporre speranza hanno lavorato contro chi li ha votato e a favore di loro stessi. Spero che questo governo duri 1000 lustri!

Umberto Sivieri (santommaso), Castrovillari Commentatore certificato 26.08.18 08:48| 
 |
Rispondi al commento

da sempre mi chiedo xchè si deve strapagare la strada e nn esistono strade statali, lasciate allo stato primordiale a differenza di tutti gli altri stati europei. per fare tratte brevi o paghi o paghi.

micfan 24.08.18 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Da qui a nazionalizzare (che cosa nazionalizzi se le autostrade sono di proprietà dello Stato) ce ne vuole .
Rifare il contratto un po' più vantaggioso per gli utenti va bene ma affossare la Società è da sprovveduti e incompetenti e destinati a una disputa infinita.

REN ATOLO, altamura Commentatore certificato 22.08.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovute rendere pubbliche queste realta altrimenti I media raccontano tutt altra storia
Verità.

undefined 22.08.18 17:38| 
 |
Rispondi al commento

On. Ministro Toninelli, credo che stiamo tutti apprezzando il Suo lavoro da quando ha ricevuto la nomina. Non cada nelle trappole dei giornaloni amici dei poteri forti e sempre in agguato per sbattere qualcuno del M5S anche se ha fatto pipì dietro un albero. Anche se Lei è ancora giovane, ricopre un ruolo altamente istituzionale che purtroppo comporta sacrifici all’esuberanza sei sentimenti e delle condivisioni. Lasci i selfie in rete ai ragazzini o ai professionisti che ci campano, ai vari Corona, Fedez o alle varie Belen o Ferragni. Si goda le Sue meritate ferie e, umile consiglio, una volta tanto, faccia come dice Razzi. Buon lavoro.

Guerriero G. 22.08.18 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Il pd è il vero cancro di questo paese, insieme a fi che è lo stesso marciume.

Freeman 22.08.18 06:38| 
 |
Rispondi al commento


ANNI FA QUANDO IN GERMANIA QUALCUNO DECISE DI FAR PAGARE IL PEDAGGIO TUTTI I TEDESCHI DISSERO
N E I N , N E I N, N E I N .
LE ABBIAMO GIÀ' PAGATE. E FINI' LI'. CHIARO

GIANCARLO O., SALSOMAGGIORE TERME (PR) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 23:32| 
 |
Rispondi al commento

Se ci sarà una nuova convenzione o una nuova gestione, o se rimarrà la stessa, c’è la possibilità di stornare il guadagno o un vincolo di versamento sul surplus del guadagno massimo previsto sulle strade e superstrade gestite da ANAS e province?

Mauro A. 21.08.18 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me si lascerà ad autostrade la concessione,per non lasciare Genova senza ponte e per evitare una lotta di ricorsi e penali a tanti zeri..
Una cosa è ciò che è giusto fare,un altra ciò che si può fare...
Mi auguro di sbagliarmi,significherebbe una vera svolta ..finalmente chi sbaglia paga

Giuseppe C., Lucca Commentatore certificato 21.08.18 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Signori,e chiacchiere stanno a zero.Le autostrade sono state fatte con i nostri soldi delle tasse.Perché devo pagare anche il pedaggio?.va bene voglio pagare anche il pedaggio purché vda per la manutenzione ma che sia un prezzo modesto visto che la strada la pago due volte.PERCHÉ I SOLITI PORCI CHE STANNO SPAPARACCHIATI NEI LORO LUSSUOSI UFFICI DEVONO PURE GUADAGNARCI SULLA NOSTRA PELLE???????.PER FAVORE AIUTATEMI A CAPIRE STA COSA.GRAZIE!!

nicola resciniti, roma Commentatore certificato 21.08.18 19:45| 
 |
Rispondi al commento

www.soundsblog.it/post/421717/sanremo-2016-rocco-hunt-wake-up-testo-video

giova31 21.08.18 18:39| 
 |
Rispondi al commento

Insomma per 30 anni e passa questa accozzaglia di schifosi ladroni travestiti da "politici" e "imprenditori" ci ha lasciati in mutande prendendoci pure a manganellate se osavamo protestare per i nostri diritti!
E adesso che siamo noi al governo dovremmo trattare loro civilmente e coi guantini di velluto?!?...
MA ALLORA SIAMO PROPRIO COGLIONI!!!

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento

io ritengo che visto che si sta parlando di una rete vitale per gli italiani e non di un bene privato così come già Report denunciò per la rete dati di Telecom/Tim si dovrebbe fare un referendum

In questo modo qualsiasi governo avrebbe l'avvallo ben più importante e pesante degli italiani.

Non dovrebbero vigere contratti così vecchi che possano intimorire il governo nella recessione. Non si è mai visto, Di solito chi lavora con il pubblico accetta milioni di clausole qui pare che Benetton e company abbiano avuto il coltello interamente loro

Io ribadisco non soldi (o non solo soldi) ma carcere per tutti i coinvolit e non i soliti messi a pagare ma gli alti nomi quelli che iniziano per B e finiscono per enetton nonchè erlusconi R e enzi ecc. Devono piantarla di essere accusati un giorno e il giorno dopo andare al mare su yatch a girare film ecc..
Noi italiani se veniamo accusati lo restiamo e probabilmente finiamo pure in carcere ...

Dani Cap 21.08.18 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Già dal 2004 la Gabanelli fece un inchiesta incredibile, guardate.
https://youtu.be/E0IwayL2lVw

Francesco S., Saronno Commentatore certificato 21.08.18 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questi presupposti di contratto come fa lo stato ad uscire indenne dalla revoca della concessione?....sarà dura, l’avvocato degli italiani dovrà metterci tutto il suo impegno per vincere questa causa!

Alberto R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.08.18 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici! Noi vi abbiamo votato perché vogliamo fatti conreti. Niente chiavchiere sui fatti di Genova, ma una sola azione un devreto legge cje.nanazionalizzi tutte le concessioni le quali se sono appetitose per i privati, per quale motivo non devono essere, appunto, nazionalizzate?

Vincenzo Sando (kammamuri), Lamezia Terme Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.08.18 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Bene, ci avete confermato che siamo i più fessi d'Europa.

Quello che fa rabbia e che continuano......

Infatti non capisco perché i giudici la tengano così lunga:

il ponte è crollato, ci sono più di quaranta morti, la manutenzione del cavalcavia competeva nel più ampio senso del termine al committente, quindi abbiamo trovato i responsabili, punto.

Non resta che arrestare i proprietari e gli amministratori della società sia perché non hanno vigilato sui sottoposti sia per pericolo di fuga, visto che ne hanno i mezzi, sia perché potrebbero ripetere il reato considerato i km di strade che hanno in gestione e gli inadeguati interventi manutentivi che hanno in programma di fare, punto.

Dopo la condanna gli stessi responsabili, per eventuali spiccioli, potranno rivalersi su chi vorranno, punto.

Diversamente, continueranno a prenderci per.........

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 21.08.18 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha scritto questo pseudo articolo non ha mai percorso una strada Europea o magari non è mai uscito dal suo paese. Germania ha le autostrade peggiori del mondo, asfalto deteriorato zeppo di buche sopratutto verso Amburgo, chilometri e chilometri a 2 corsie che per una nazione lunga,larga e sviluppata come la Germania, ma sopratutto di transizione tra nord est- sud ovest Europa è ridicolo. Austria svizzera e Slovenia hanno là vignette si, ma i prezzi non sono quelli scritti. La Spagna ha più società che la gestiscono, vero. Una volta per percorrere poco meno 200km ho pagato 6 caselli, spendendo circa 100 euro( impensabile). L'Italia è l'unica ad avere autostrade con asfalto drenante, corsie larghe è un sistema di tutor, per non parlare della conformazione fisica del nostro paese che ha reso l'opera autostradale molto difficile e complessa. Siamo tutti bravi a sputtanarci e sputtanare la nostra bella nazione grazie a questi partiti che non sanno far altro che parlare di problemi inutili. Di fronte ad una tragedia una nazione, una vera nazione, dovrebbe essere in grado di essere unita, è una politica corretta dovrebbe essere in grado di risolvere i problemi, non usare la tragedia di turno per poter sputtanare questo o quel partito. Il vero problema siamo noi italiani perché siamo noi che eleggiamo la classe politica che dovrebbe rappresentarci, e a mio avviso una classe politica che non fa altro che divide invece che unire, sopratutto in un Europa, ed infine in un Italia già divisa di suo, non può essere degna di portare avanti una nazione.


In Francia le autostrade costano anche più che in Italia in certi tratti, in Svizzera spesso sono strade di montagna ad una corsia...Inoltre la rete stradale nei paesi con bollino è decisamente inferiore come estensione. Ma seriamente scrivete questi articoli? Ma fatevelo un giro all'estero! Oppure non siete mai usciti dal vostro paesino perché oltre a non sapere l'italiano non parlate nemmeno una parola d'inglese?

Rocco Grego 21.08.18 15:27| 
 |
Rispondi al commento

il ponte è bello ?

Certo,
quando su strada c'erano le balilla e le topolino
e i camion che giravano erano i Fiat 682
----------------------


senza 1 cm di emergenza-
se è bello,
che sia un monumento e basta.

FABIO B., bologna 21.08.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nazionalizzazione a termine e calibrata per tratte deteriorate, fino al completo recupero della sicurezza stradale del paese.
Pedaggi rivisti e interamente re-investiti in manutenzioni.
Per le tratte in compartecipazione mista, siano potenziati gli addetti facenti parte del sistema di controllo.

Decenni di connivenze politico imprenditoriali malate, hanno portato alla degenerata situazione attuale che tutti conosciamo. Serve un periodo di tempo congruo per recuperare e riportare alle origini la compartecipazione pubblico-privato. Dove ognuno rispetti il proprio ruolo a favore della collettività.

Le 43 vittime che in quattro infiniti secondi hanno detto addio all’esistenza terrena, devono diventare il simbolo del riscatto morale e civile per la rinascita del sistema autostradale Italiano. ….. Cosa direbbe il giullare Fo…..“ FATELO VOI !!!!! ”

NB: Ai mercati(?) non piace la parola Nazionalizzazione. Li indispone a priori. “A Termine” potrebbe essere la chiave di compromesso per risolvere un’equazione di equilibrio fra pubblico e privato. Definendo un tempo a clausola prorogabile. Ripristinata la sicurezza si rimette a gara europea la struttura, quando si renda necessaria una continua opera di progressivo ampliamento o di manutenzioni straordinaria. Se si prevedono manutenzioni ordinarie per manufatto nuovo, la concessione è inutile per un periodo x di tempo da quantificare. Utilizzo gratuito o a bassissima tariffazione. Abbonamento annuale – mensile – giornaliero.

Danyda bologna Commentatore certificato 21.08.18 14:55| 
 |
Rispondi al commento

"Grande paese....guardate come hanno ridotto l'italia nel silenzio più assordante di un popolo appecorato."

-------------------------------------------------------------------

sai uno dei sistemi che hanno usato e usano per fottersi la gente? il dividi et impera.
uno dei modi per "scovare" un ladro e' fare dei paragoni con altre situazioni dove non rubano (o almeno non rubano a certi livelli).

gia' da prima ma soprattutto quando siamo entrati nella ue avevamo vicino a casa esempi di stati che non erano e non sono messi come noi.a maggior ragione poi quando siamo entrati nell'europa unita li abbiamo praticamente sotto casa, vicinissimi.

il "ladro" istituzionale deve quindi trovare il modo che non li si prenda a paragone perche' in quel modo apparirebbe chiara la malafede e l'ignoranza con cui governa. meglio ancora se si arrivano a detestare. comunque devono il piu' possibile che la gente si affacci alla finestra senza tante paranoie e veda come si sta in altri posti, come questi vengono governati etcetc.

cosi' ci si inventa l'euro affamatore, la bce che comanda, la "triplice" che complotta ai nostri danni per rubare le nostre ricchezze, il "ce lo chiede l'europa" con cui etichettare le leggi piu' malsane che fanno. la merkel, sulla scia dello sputtanamento berluscoide che le dette della culona inchiavabile, viene paragonata a hitler.

in italia si ruba? si ma anche in germania.... in italia c'e' la corruzione, si ma anche.........etcetc.....

ricordo tanti anni fa che dei paesi scandinavi, quando qualcuno diceva che sarebbe stato bene adottare un welfare come il loro, i furbastri dicevano che "si pero la' la gente si suicida..."

in questo modo si tiene la gente lontana dal fare paragoni e/o dall'osservare come girano le cosa da altre parti, portandola a un isolazionismo e a un nazionalismo fanatici e deleteri.

il nemico l'abbiamo in casa. poi ok, fuori dall'italia c'e' di tutto, tutto il mondo e' paese, ma il nemico vero noi l'abbiamo in italia.

carlo 21.08.18 14:30| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE CAZZO STIAMO ASPETTANDO A CHIUDERE IL PONTE DON ACCIAI SEMPRE A GENOVA!!!!!???? STA'CROLLANDO !!!!
FATE INTERVENIRE IL GENIO MILITARE....SIAMO IN GUERRA!!!!

Gianni s. 21.08.18 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tragedia di Genova, si sono svolti funerali di Stato o funerali dello Stato?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la politica che ha messo in ginocchio l'Italia e tutti noi..sputtanateli tutti questi delinquenti e trovate il modo di mandarli tutti a casa...

Maddalena Sacchi 21.08.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento

INDAGINI SULLA CLAK CHI LO PENSA LO FA..LO HA FATTO MA, NON LA FARA' PIU PER MANCANZA DI ELETTORI ANCHE FINTI. FORZA PD ANCORA UN PASSETTINO....E ........... SPARISCI CON TUTTA LA CIURMA....

aniello r., milano Commentatore certificato 21.08.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento

______________

crollo ponte Morandi Genova

il camion pesante manutenzione autostrade che era parcheggiato sopra prima del crollo

si vede precipitare in questo video...

sapevano già che quel tirante stava per cedere e ci

parcheggiano un camion pesante della manutenzione strade ?

Allora sono fuori ..

https://youtu.be/gMwOWbEzp4s


Ma veramente vi meravigliate?
Mi meraviglio.
Sono stati anni di mirabili conquiste!
Meravigliosi anni di benessere!
I migliori statisti italiani!
I migliori competente in tuttologia!
Meraviglia delle meraviglie... l'ottava potenza industriale al mondo ...penultima in europa!
Siamo stati governati da ladri,ladri furbi che si sono fatti pure le leggi per non andare in galera.
Grandi filibustieri che in un altro paese ,definito dittatoriale,sarebbero stati messi al muro e fucilati per "alto tradimento".
Ma da noi siccome siamo "democratici" li abbiamo lasciati liberi di rubare a piene mani,il paese del diritto ,il paese delle libertà tanto libero...appunto che i ladri possono rubare,scappare impuniti.
Grande paese....guardate come hanno ridotto l'italia nel silenzio più assordante di un popolo appecorato.
Ma da oggi c'è il Movimento con la Lega.... si cerca di cambiare,ma i ladri devono andare in prigione e non riciclarsi come loro solito .
Finchè non cambieremo le leggi ed allargheremo le carceri...non ci sarà nulla da fare.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

______

crollo ponte Morandi Genova

il camion pesante manutenzione autostrade che era parcheggiato sopra prima del crollo

si vede precipitare in questo video...

sapevano già che quel tirante stava pr cedere e ci

parcheggiano un camion pesante della manutenzione strade ?

Allora sono fuori ..

https://youtu.be/gMwOWbEzp4s

John Buatti 21.08.18 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Ci facciamo prendere per il cu.. pure dagli ammiragli del PD ! Siamo noti per il nostro indecisionismo oltre che per la nostra onestà ma c'è un limite a tutto ! Questo ammiraglio che disattende gli ordini va sospeso e messo sotto inchiesta ! Chiunque capisce che fargliela passare liscia incoraggerebbe tanti altri a emularlo spinti dall'"ideologia " o da altro e a mettere i bastoni tra le ruote al nostro governo ! Bonafede sta interessandosi dei giudici ultra-buonisti che mandano liberi pluripregiudicati beccati mentre stuprano l'ennesima italiana !

vincenzo di giorgio 21.08.18 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Dico solo 5 stelle grazie di esistere

walter m., milano Commentatore certificato 21.08.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento

ENNESIMA FAKE NEWS DEL PD

Sulla pagina ufficiale del Partito Democratico spunta questo commento.

Il MoVimento 5 Stelle vota il "salva Benetton" nel 2008?
Vorremmo informare il PD che nel 2008 il MoVimento 5 Stelle NON ESISTEVA E NON ERA IN PARLAMENTO.

Qui il loro post ➡ https://goo.gl/tz8SFa

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo!!!

Paolo V 21.08.18 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/21/la-resa-delle-caste-del-vecchio-regime/

Di Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Trovare delle differenze in un mondo globalizzato e' come quella regola matematica che "cambiando l'ordine degli addendi il prodotto non cambia". Per cui BISOGNA GOVERNARE COL BUON SENSO E NEL COMPLETO RISPETTO DEI CITTADINI.

Roberto Maccione Commentatore certificato 21.08.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Salve,

Ciò che è scritto in questo art. è una vecchia storia oramai da tempi risaputa perché u precedenti governi sapevano delle condizioni xrutucge della rete autostradale, ponti e quant' altro ma hanno sempre fatto finta di nulla probabilmente per intascare dei profitti, oppure ricambiare con altri favori e quan' altri. Questo è il risultato di quello che molti che hanno votato per una classe politica inidonea a governare e legiferare,. ha condotto il paese nelle attuali condizioni di elevato debito pubblico, infrastrutture fatiscenti non in sicurezza per la normale circolazione, strutture pubbliche inagibili per mancata manutenzione etc.
Anche se ci vorranno anni auspico che l' attuale governo possa emanare provvedimenti atti a migliorare le condizioni infrastrutturali, occupazionali, sociali ed equità sociale, credo che si inizierà a vedere la luce in fondo al tunnel, pensiamo positivo....

Francesco Corrao 21.08.18 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Il Premier Conte ha pubblicato su Facebook l'intervista concessa al Corriere della Sera:

Presidente, il governo sembra avere sempre due voci distinte. È accaduto anche su Genova?

«A Genova il governo è stato massicciamente presente. Abbiamo tenuto due consigli dei ministri: abbiamo reagito a questa tragedia in modo assolutamente compatto».

Dagli applausi in chiesa ha tratto più conforto o preoccupazione?

«Il sostegno straordinario manifestato dai genovesi è un incitamento a stare loro vicino e ad evitare che queste tragedie si ripetano».

Voi insistete sulla revoca della concessione senza attendere l’esito dell’inchiesta. Che cosa risponde a chi dice che così mettete fine allo Stato di diritto?

«Tra le varie corbellerie dette in questi giorni, questa le supera tutte. Noi abbiamo avviato una “procedura di legge”. Chi si è affrettato sui giornali a tutelare le ragioni economiche di Autostrade può stare tranquillo: quest’ultima avrà facoltà, nel corso della procedura, di replicare».

E chi parla di Stato di diritto?

«A coloro che invocano lo Stato di diritto dove si celano mere ragioni economiche non rispondo: siamo di fronte a una evidente ipocrisia. A coloro che invece pensano che l’unico obiettivo di una società sia distribuire dividendi ai propri azionisti, rispondo: siete rimasti indietro, una società deve

Ha detto:«Non possiamo attendere i tempi della giustizia penale». Lo ripeterebbe?

«Certo.Il governo si muoverà sempre nei binari del diritto. Esiste però anche il piano del diritto civile e amministrativo. Ed esiste la “Politica” con la “P” maiuscola. La tutela degli interessi dei cittadini è la nostra massima priorità e ricorreremo a tutti gli strumenti giuridici che l’ordinamento ci pone a disposizione per difenderlo».

Quanto costerebbe ai cittadini la revoca? Quale sarebbe la vostra contromossa?

«La contromossa non la anticipo sui giornali, ma questo governo farà in modo che il concessionario non possa trarre ulteriori vantaggi economici...(segue)

Roberto P., Roma Commentatore certificato 21.08.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Fermo restando che la magistratura farà il suo dovere sia in ambito penale che civile, il punto politico è tutto da definire.

Bene il passaggio di togliere la concessione, lo STATO è il nostro garante , non certo un contratto firmato in modo carbonaro, vedi salva italia ( manuale di corruzione legalizzata da far studiare a scuola per i posteri)

Siamo nella stanza dei bottoni per cambiare le cose, e non per fare ordinaria amministrazione di un sistema burocratico amministrativo e legislativo prossimo al collasso.

La maggior parte degli Italiani ci hanno votato per dare una ventata di aria nuova, la definizione di un nuovo concetto di STATO , e ristrutturazione delle relative competenze .Quindi è utile procedere con azioni logiche e coerenti che per la maggior parte dei parassiti , che hanno provveduto a rubare e deturpare il Bel Paese , viene vissuto come una rivoluzione copernicana.

Nello specifico mutuiamo l'esempio della svizzera , adoperandoci per la definizione di un canone annuo , che da diritto all'utilizzo dell'intera rete viaria Italiana, abolendo di fatto i pedaggi.
Avremo così i soldi per le nuove infrastrutture e la relativa manutenzione.

Associamo al fondo i soldi che vengono dalle riscossione delle multe stradali , che finalmente vengono così utilizzati per la manutenzione della rete viaria, e non per fare cassa....per le provincie , comuni , enti , e via discorrendo.

Ridefiniamo l'ANAS così da avere un unico attore resposabile , dell'infrastruttura definita.
Aboliamo la Tassa di circolazione, il mancato introito, è comunque compensato dai veicoli stranieri che per circolare sulla nuova struttura viaria Italiana saranno costretti a pagare un canone annuo , alla stessa stregua degli Italiani che devono accedere alla rete Svizzera.
Queste sono idee logiche, che dovrebbero guidare i nostri passi futuri , il resto è Fuffa.

Renato Russo, Napoli Commentatore certificato 21.08.18 12:02| 
 |
Rispondi al commento

I numeri nel pubblico sono noti e sono ben spoiegati in questo libro.

https://it.wikipedia.org wiki/La_legge_di_Parkinson

Piccola analisi del libro cinquanta anni dopo:

-http://gandalf.it/offline/parkdopo.pdf

Buona lettura.

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 21.08.18 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purroppo questa è la realtà, possiamo ringraziare chi ha continuato a votare questi politicanti arraffoni, ma il peggio è che un 25% continuerà a votarli.

mzee.carlo 21.08.18 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Avv.Giuseppe Palma.
In pratica Tsipras ha massacrato il suo popolo, ma dopo otto anni può dirsi soddisfatto. Di cosa? Mortalità infantile da medioevo e sanità ai minimi. Ma per Gentiloni è l'ennesimo successo dell'euro.
Poi, se il popolo li detesta, è colpa dei social
#pd

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Signor Anderson.
Tra Benetton e Genova scelgono Benetton;
Tra ilva e Taranto, scelgono Ilva;
Tra Eni e Basilicata, scelgono ENI.
È il pdnetwork, bellezza!
Sempre orgogliosamente dalla parte dei ricchi, dei corrotti, dei delinquenti

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna reggere l'urto dei giornalai farlocchi e resistere a tutto quanto ci verrà buttato addosso e non solo per le decisioni sul Morandi. A settembre le scelte devono essere fatte e il NO al TAV deve essere certificato! Altrimenti non saremo più credibili !!!! C'è pure sul contratto di Governo !!!

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 21.08.18 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Francesco:
Comunque ricordo agli smemorati che punire chi contesta, anche vivacemente, è tipico dei regimi totalitari.
Proprio quello che stavano cercando di instaurare, se la gente non si fosse svegliata appena in tempo.
E dicono fascisti agli altri...!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Colpa dei Russi se i popoli si stanno svegliando?
Colpa dei Russi se il PD è ridotto ops.. ma esiste ancora?
Uff sti cattivoni Russi non li sopporto più, stanno influenzando tutti e tutto, ieri mi è arrivato un messaggio importante da un account fake russo e diceva cosi.... #&€@€&==#&

Giorgio 21.08.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Con le privatizzazioni, conformi all'emulazione dei vari gion uein che ci hanno ammorbato l'infanzia, ovvero dell'americanismo col quale i 'mericani fanno divenire frontiera qualsiasi paese abbracci l'"American way of life", l'intero mondo(compresa la cummunista Cina...e perrbbe or'anche Cuba)ha intrapreso il concetto che privato è meglio di pubblico.
Sta al M5S spiegare a noi italiani, e così al mondo intero, che tali assiomi sono sbagliati nelle fondamenta.
Non esiste un meglio o un peggio, bensì esistono degli armoniosi conguagli con i quali privato e pubblico(ma quest'ultimo DEVE avere preminenza sul privato...Sia ben chiaro!)giostrano per salvaguardare essenzialmente la vita di tutti (ognuno di noi è un privato che messo insieme agli altri definisce le cose pubbliche che appartengono, così, ad ogni singolo privato attraverso rappresentanti democraticamente votati).
Per avvalorare tale tesi.
La cosa peggiore che può capitare ad una nazione sovrana è La guerra.
In guerra la distinzione fra privato e pubblico va a ramengo.
Una bomba non schifa il ricco a svantaggio del povero, una bomba funziona alla "ndo cojo cojo".
Perciò lo stato in guerra non fa più certe sottigliezze e se deve usare la casa di Agnelli o Marchionne per difendere una strada, ci entra dentro con i soldati e difende la strada a discapito della casa del magnate.
Un tempo i ponti dovevano avere il beneplacido del Genio Militare per la loro costruzione poichè devono avere dei siti preposti per la loro eventuale demolizione con dinamite(per frenare la progressione del nemico in caso di guerra).
Il pubblico ha il compito di derimere contenziosi fra privati e fra se stesso e privati. Ma soprattutto gestire al meglio gli assets strategici che, in caso di guerra, sono per l'appunto strategici.
Per fare ciò il pubblico DEVE avere gli impiegati giusti e fior di dirigenti scevri da lucri vari. Ma è soprattutto nel numero di chi lavora nel pubblico il vero segreto per il suo miglior funzionamento.

...^_^

Amor de Roma FF, Amor Commentatore certificato 21.08.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi.
Buongiorno. Il Pd tramite Michele Anzaldi ha invitato la Polizia ad indagare sulla presunta claque e sugli applausi che la gente rivolgeva a Di Maio e Salvini. Non è’ uno scherzo. Credo che questo sia il punto più basso, più infimo che un Partito possa fare. Indagare sul popolo che non ti approva.
(Nemmeno nelle peggiori dittature comuniste...)

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che poi tutti adesso a preoccuparsi dei piccoli azionisti, 50.000 persone, non mezza Italia come fanno sembrare, di soluzioni per loro se ne possono trovare quante se ne vuole, per non fargli perdere i soldi..come ad esempio farli diventare piccoli soci, azionisti o qualsiasi altra formula della società a controllo statale che gestirà le nostre autostrade..

Matteo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Gianluca Prato.
Onestamente sono preoccupato per la salute di tutti questi piddini... Scrivono cose senza senso e vaneggiano alla ricerca di qualcosa che non esiste... Come possiamo aiutarli?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sapere dai precedenti"gentiluomini" istituzionali e dai loro amici, quali sono le tariffe dei beni(oltre le autostrade), che ci offrono, di cui sono"concessionari",come le assicurazioni,acqua ,gas, elettricità,servizi bancari,ferroviari,navali,autobus,smaltimento rifiuti,quali sono in ambito europeo, più alte di questo martoriato paese.

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 21.08.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Da uno scritto del Magistrato Filoreto D'Agostino.

Per il Ponte Morandi non siamo nel caso di UN INADEMPIMENTO da parte di Società Autostrade
(del tipo: ti dico di coprire 4 buche, non lo fai, sei inadempiente).
Qui siamo nel caso di UN ILLECITO PER OMISSIONE.
Il danno infatti è stata causato da un gravissimo comportamento omissivo che supera l'inadempienza per le indubbie e certe rilevanze imputabili ad Autostrade sulle condizioni del ponte.
I gestori del ponte avevano ogni conoscenza dei dati di pericolo e sapevano benissimo che ricadute avrebbero avuto un cedimento su chi vi passava sopra, mettendolo in uno stato enorme di insicurezza e pericolo, per cui il danno superava di gran lunga i termini del contratto configurandosi come fatto illecito.
Da questo illecito deriva l'impossibilità fattuale di mantenere in essere il rapporto con lo Stato. Quando in un accordo subentra un illecito, l'accordo cade istantaneamente e risulta abrogato di fatto qualunque penale collegata all'accordo stesso.
Senza contare i risarcimento che Autostrade deve a tutte le vittime coinvolte e alla città di Genova, danno che non si limita solo alle persone direttamente interessate ma all'attività intera, industriale e portuale dell'intera città.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Non meravigliatevi se su Repubblica leggete cose astruse e insensate sul Ponte Morandi e le responsabilità degli irresponsabili.
Sapete chi è che controlla Autostrade per l'Italia?
Monica Mongardini, Amministratore Delegato e principale azionista della Cir, a cui appartiene Repubblica.
In Italia tutte le strade portano agli stessi gruppi di interessi.
E i giornali italiani, come le televisioni, hanno tutti i fili nelle mani degli stessi burattinai.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giuliano Stendardo
I pidioti si stanno suicidando, non esistendo nella loro mente l'idea che esista anche un ruolo di seria opposizione politica. La loro non è neanche una ritirata, è una disonorevole disfatta

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Prima o dopo bisogna ricordarsi che anche l'opaco mondo delle RCA (assicurazioni obbligatorie per le auto) ha bisogno di una sistemazione.

Antonio Bruno Recupero, san giovanni la punta Commentatore certificato 21.08.18 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Non mi è chiara una cosa
Le autostrade italiane coprono più di 6.000 km
La società Autostrade ne controlla 3000
Quando Toninelli dice che vuole nazionalizzare le autostrade, parla di tutte o solo di quelle di Società Autostrade?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:05| 
 |
Rispondi al commento

LE PORCHERIE DELLA TROIKA E DEL FM
Se mai riuscissero a spanarci a terra derubandoci di tutto quello che abbiamo come hanno fatto orrendamente con la Grecia, poi potrebbero dire anche per noi che "ci hanno salvato dalla bancarotta riportando in pari il bilancio". Il fatto che questi criminali abbiano distrutto uno Stato come la Grecia portandola all'osso e che dopo questo scempio orrendo se ne vantino è atroce. E che i giornali riportino quanto è avvenuto come un 'ben fatto' è ancora più atroce.La medicina è salva, peccato che il malato sia morto.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 21.08.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non sono affatto sicuro, anzi, per niente, che l'elettorato leghista plauda ad una conferma di Autostrade....(Sarvi', si te voj suicida', accomodate pure....)

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.08.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ponte Morandi:

- pensare che Fiano e Boldrini volevano abbattere i monumenti fascisti.... Che vacuità!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 21.08.18 10:53| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo !! Analisi impietosa oltre che documentata !! Bravi !!.
Ma passando al "che fare a questo punto", dobbiamo essere chiari e decisi con i nostri riottosi "contraenti" della Lega !!
Almeno in Italia, le lobbies hanno potuto contare non solo su appoggi dei governi amici di centrosinistra e centrodestra ( e tra questi ultimi c'era anche la Lega ), ma anche su collusioni e "comprensioni" di una buona parte delle strutture ministeriali, che li hanno agevolati a tutti i livelli. Addirittura sono arrivati a fare lavorare per loro alcuni dirigenti, come dimostra l'ultimo caso rivelato dall'Espresso, e figurarsi con quanta grinta costoro hanno potuto difendere l' interesse pubblico ! Se non nazionalizzassimo la gestione di queste infrastrutture, chi ci garantisce che non avverrebbe di nuovo questa collusione scandalosa tra governi successivi al nostro e i nuovi concessionari ? Ecco perché è da difendere strenuamente la linea di Toninelli di revocare la concessione e nazionalizzare la gestione di autostrade e aeroporti.
I dubbi e le resistenze della Lega esprimono la vicinanza ideologica di questa forza politica all'imprenditoria del nord, che sta di nuovo tentando di scatenarci contro forze politiche di collaudata consonanza (Lega, oltre al PD e FI) e giornali...Tenete duro, e dimostrare che la Lega non ci condiziona con le sue "consonanze" imprenditoriali.....

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 21.08.18 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Se ... ma ... forse....meglio ......cautela .....revoca aspettiamo ....si valuti ciò che è meglio .... si aspetti l'inchiesta....si attende la magistratura..... MA QUANTA GENTE CI MANGIA NEL GINEPRAICO DEI CONCESSIONARI DI STATO ?! Vergogna !! M5S , agite subito , lega o non lega .

alesca 21.08.18 10:40| 
 |
Rispondi al commento

PDL = PD-L.

Giovanni F. 21.08.18 10:33| 
 |
Rispondi al commento

1) Gli oneri dello Stato per la rescissione del contratto, non li potremmo pagare con i proventi della maxi-multa ad Autostrade? se tanto mi da tanto, caricando un po', le spese andrebbero compensate.
2) Per gli aficionados anti-statalizzazione: forse non sarò molto precisa, ma grossomodo ricordo che in paesi come Germania e Danimarca e Belgio la rete autostradale è statale e gratuita, mentre in Svizzera, Austria, Slovacchia Slovenia e Ungheria, mi pare si acquisti un BOLLINO valido a seconda, annualmente o mensilmente o giornalmente con delle differenze a seconda del paese.
In Francia, Spagna, Portogallo e Italia si paga il pedaggio e guarda caso, c'è la partecipazione dei privati nelle loro aziende.
Evitando le polemiche del caso, propongo di trovare una soluzione favorevole alle nostre squattrinate tasche statali, ispirandoci alla Svizzera e al suo bollino OBBLIGATORIO rendendolo acquistabile anche all'estero online. E sicuramente usare un altro metro tariffario col traffico pesante, dando multe ultra-salate a chi non si adegua e detrazioni per le aziende in sede di dichiarazione dei redditi. Non sarò un'ingegnere dei trasporti, ma so che gli Svizzeri non sono mica scemi e mi ispirerei al loro esempio insomma, semplicemente.

Giovanna Spedicato 21.08.18 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Nazionalizzare e ridurre i pedaggi E' OVVIO

MA CON LO STESSO PRINCIPIO GLI AQUEDOTTI ( il REFERENDUM sul servizio dell'acqua ce lo ricordiamo o no? le società di gestione si stanno rimangiando anche le AUTORIDUZIONI ( A PADOVA ad esempio)

le caserme (e i gli spazi militari non utilizzati con la riduzione dell'esercito e l'abolizione della leva) POSSONO ESSERE RIUTILIZZATE e NON LASCIATE AL DEGRADO (ad esempio in Friuli) mentre un SERVIZIO CIVILE (misto M/F) ben organizzato sarebbe tanto utile : 1 mese di addestramento e di valutazione ed assegnazione ad enti ( comuni, asl, enti non profit) sviluppando capacità e interessi dei giovani.

QUANTO LAVORO C'è DA FARE !!!

Carlo ., Padova Commentatore certificato 21.08.18 10:20| 
 |
Rispondi al commento

http://www.targatocn.it/2018/08/20/mobile/leggi-notizia/argomenti/attualita/articolo/ambientalisti-cuneesi-sul-lotto-ii6-dellat-cn-evitiamo-lultima-fregatura-sia-cotruito-come-tra.html

Non ci sono - purtroppo - solo i Benetton.

antonella g. Commentatore certificato 21.08.18 10:00| 
 |
Rispondi al commento

ot

dal corriere:"Dal Pd si leva la voce di Roberto Morassut, deputato
e membro della Direzione: «Tornare alle nazionalizzazioni è una follia che solo degli
arruffoni imbonitori possono concepire»."

come anticipavo, non auspicavo...anticipavo :), da circa 5 anni , il piddì è defunto..

e da alcune dichiarazione che ancora si leggono non vuole nemmeno i fiori sulla tomba :)

ps
defunto in senso politico naturally

ps2

oggi sul corriere anche de bortoli : "Le responsabilità della società Autostrade, controllata da Atlantia, di cui i Benetton hanno il 30 per cento, sono evidenti. Ma rischiare di appesantire di svariati miliardi un già dissestato bilancio pubblico per perseguire la revoca della concessione e «fargliela pagare», non sembra tra le mosse più sagge."..

niente proprio... "nazionalizzare" è un verbo che piace a pochi..

regalare invece piace a tanti..

regalare roba neanche tua oltretutto
mah..

pabblo 21.08.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori