Il Blog delle Stelle
L'Africa dimenticata

L'Africa dimenticata

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 61

di Alessandro Di Battista

Esiste un’Africa che soffre ed è purtroppo infinitamente più grande della Diciotti. Quest’Africa dovrebbe essere innanzitutto raccontata tuttavia viene sistematicamente ignorata.

È ignorata dalla stragrande maggioranza dei mezzi di informazione i quali se ne ricordano una volta all’anno, magari in occasione della giornata contro la fame nel mondo. Per lavarsi la coscienza fanno sempre il solito macabro giochino: ci ricordano quanti bambini muoiono di fame o di diarrea ogni 10 minuti. Ma non si degnano quasi mai di raccontare cosa e chi sia causa di tale povertà. Andrebbe contro gli interessi di molti editori, campioni di globalismo e di capitalismo finanziario.

Quest’Africa “Vera” viene ignorata dall’Unione Europea, un’associazione di burocrati senza nome e senza volto corresponsabili della povertà africana per via di scelte prese da quegli uffici dei grattacieli di Bruxelles dove i condizionatori raffreddano ogni cosa, cuori compresi.

Quest’Africa viene ormai da anni sostanzialmente ignorata dalla sinistra italiana, le cui frattaglie preferiscono ipocrite passerelle sui ponti delle navi piuttosto che prendere posizioni coraggiose sui ponti crollati. Costoro sono i peggiori nemici dell’Africa perché si fingono amici ma hanno avallato scelte da carnefici, guerre di invasione mascherate da missioni di pace, reati di corruzione internazionale e questa stramaledettissima globalizzazione che nelle zone più povere del pianeta ha trasformato la povertà in miseria.

Quest’Africa ha 1000 diritti disattesi ma il primo è quello a restare! Il diritto a restare nella comunità in cui si è nati ed avere la possibilità di farla prosperare con il proprio lavoro è il diritto più negato nell’epoca moderna. Viene negato in Africa ma anche in Centro America. Viene negato in Europa e soprattutto nel sud Italia. Un governo di cambiamento ha il dovere di occuparsi di tale diritto. Tutto il resto è distrazione di massa.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

27 Ago 2018, 09:00 | Scrivi | Commenti (61) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 61


Tags: africa, alessandro di battista, diciotti, europa, sinistra

Commenti

 

Per avere un'idea sui problemi Africani basterebbe dare un'occhiata ai bilanci dell'Unicef e della FAO. Si scoprono cose intressantissime circa l'uso dei fondi che queste organizzazioni fanno: li spendono per se e le briciole che restano vengono utilizzate per pagare studi e white papers.

Gli unici che fanno qualcosa di concreto in Africa per la gente: bambini, malati ed anziani sono le varie associazini missionarie, tipo i comboniani; che con fondi loro e personale missionario provano a fare micro progetti per migliorare la vita delle popolazioni locali.

I fondi che gli stati europei danno, vanno nella stragrande maggioranza dei casi ad ingrassare i vari satrapi che sfruttano la miseria della popolazione.

E ciliegina sulla torta il World Food Program, altra agenzia dell'ONU che si occupa di ditribuire le eccedenze agricole nord americane ed europee in Africa per distruggere le produzioni e l'economia locale e tenere le persone in stato di dipendenza degli aiuti.

Infine, i migranti che fuggono dalle guerre e dalla fame verso l'Europa. Si parla di pochi milioni di persone di cui ci preoccupiamo tutti. Ma qualcuno si preoccupa del miliardo di persone che sono rimaste nelle guerre e nella fame?

Ciro M., Brussels Commentatore certificato 31.08.18 10:23| 
 |
Rispondi al commento

come al solito Alex ha ragione da vendere.

gianni fisgazzolinieri di Montecurbino di Noele 30.08.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo DiBattista.I concetti di base sono proprio quelli che esponi tu.Tutto il resto è tragica conseguenza.

enzone federico 29.08.18 22:38| 
 |
Rispondi al commento

Alessandro ! come sempre esattamente, centri il problema con sintesi incomparabile in poche battute: un dono di notevole pregio !!
Gli infami riescono da anni, a nascondere le realtà dell'Africa dietro piagnistei e sentimentalismi indegni.
Prende uno sdegno infinito e rabbioso contro tutta questa ipocrisia cattolica di facciata, per poi fare davvero i più sporchi 'affari' dietro le quinte.
Il Movimento 5 Stelle non ha davanti un grosso problema e non ha nemmeno davanti una grande quantità di problemi; qui ci troviamo davanti una enorme montagna di problemi !! un oceano !! Forza e Coraggio, ci vuole, e sempre VIVA
il Movimento 5 Stelle !!!!!!!
Grazie Sempre ed Ancora per la TUA PRESENZA !! Alessandro Di Battista !!!

PIO Z., Trento Commentatore certificato 29.08.18 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Trenta a Vienna: "Non sbarchino solo da noi". Errato: NON DEVONO SBARCARE DA NESSUNA PARTE! Perchè non sono "fuggiaschi"! Quand'è che lo capiremo, "care" ministre col cuore di burro?
O cos'è il fatto: siete anche voi tra quelli del "faranno lavori che non vogliamo più fare"?
Se siete in buona fede, invece mandate qualcuno in Africa a fare qualche missione d'accertamento su come, chi e perchè li manda qui!

Biagio C. Commentatore certificato 29.08.18 20:53| 
 |
Rispondi al commento

VERO Alessandro gli europei HANNO SEMPRE SFRUTTATO L'AFRICA CHE E' RICCHISSIMA e hanno lasciato la POPOLAZIONE ALLA FAME fin dai tempi dei CONQUISTADORES.
Come si vede nel video L'AFRICA PUO'RISORGERE del Sig. Konare della Costa d'Avorio (lui ne sa qualcosa delle ricchezze della Costa d'Avorio che si sono e si stanno rubando!) vuole aiutare a salvare LA SUA AFRICA facendo appello soprattutto ai NUOVI GIOVANI GOVERNANTI cioè al M5S ebbene BISOGNA FARE QUALCOSA tutta l'Europa deve ascoltarlo e dare l' INDIPENDENZA VERA A QUEI PAESI non è POSSIBILE IMBROGLIARE COSI' MANTENERE L'IGNORANZA PER FREGARLI E POI TRATTARLI COSI'VISTO CHE SCAPPANO PER COLPA LORO....NOSTRA anche l'ITALIA a suo tempo ci ha messo del suo!!!!
BISOGNA FARE TUTTO IL POSSIBILE IN ITALIA E IN EUROPA PER RIVEDERE TUTTA LA SITUAZIONE AFRICANA E FINIRLA DI SFRUTTARLI ...il Sig. Konare l'ha spiegato PERFETTAMENTE COSA SI DEVE FARE !!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 29.08.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Sì, il primo diritto dovrebbe essere quello di restare e vivere dignitosamente nel proprio paese e nella propria cultura. Grazie, Alessandro, per questa appassionata riflessione.

Marta Buscioni 29.08.18 00:30| 
 |
Rispondi al commento

RIFLETTIAMO prima di dire che gli immigrati neri sono "cattivi!"

- rubiamo il loro petrolio
- rubiamo loro metalli preziosi
- rubiamo legname
- in pratica rubiamo tutto il prendibile

in compenso
- esportiamo armi guerra e corruzione!

...poi i cattivi sono loro che scappano!

Solofranco 28.08.18 20:45| 
 |
Rispondi al commento

qualcuno chiede se dobbiamo occuparci dell'Africa....occuparci dell'Africa significa occuparsi dell'Europa....mi permetto ancora una volta di consigliare un video da youtube....L'AFRICA PUO RISORGERE...dell'attivista ivoriano Konare...lui parla soprattutto della Francia e del "franco coloniale".....e da una sua soluzione....io non so quanto sia utopia....ditemi voi
https://www.youtube.com/watch?v=zsL2NoR2BY0&t=124s

silvana 28.08.18 18:28| 
 |
Rispondi al commento

L'AFRICA SENZA TERRA SI PORTA VIA L'ULTIMA COSA CHE LE RIMANE: "LAND GRABBING"

Se oggi l'Africa è rimasta sotto-sviluppato è dovuto ai secoli di sfruttamento delle risorse e dalla deportazione di forza di lavoro. Oggi si portano via l'ultima cosa che rimane loro, cioè la terra. Il fenomeno si chiama "land grabbing" e significa appunto accaparramento della terra.

Sono 500 anni che l'Africa si svuota dai suoi giovani con la tratta di schiavitù verso l'Europa e l'America. Il colonialismo iniziò nel 1492 con la scoperta dell'America, ma dal 1870 accadde qualcosa di nuovo: divenne più aggressivo ed entrò in una nuova fase che duro fino al 1914, chiamata IMPERIALISMO, con obbiettivo di sfruttamento delle risorse naturali.

Il Madagascar ha ceduto alla Corea del Sud la metà dei suoi terreni coltivabili, circa un milione e trecentomila ettari. La Cina ha preso in leasing tre milioni di ettari milioni di ettari, gli serve il suo grano. In Tanzania acquistati da un emiro 400 mila ettari per diritti esclusivi di caccia. L’emiro li ha fatti recintare e poi ha spedito i militari per impedire che le tribù Masai sconfinassero in cerca di pascoli per i loro animali. Gli etiopi giungono dalla bassa valle dell’Omo, l’area oggetto di un piano di sfruttamento intensivo da parte di capitali stranieri che ha determinato l’evacuazione di circa duecentomila indigeni. Il governo autoritario etiope, che rastrella e deporta, è l’interlocutore privilegiato della nostra diplomazia che sostiene e finanzia piani pluriennali di sviluppo. Anche qui la domanda: sviluppo per chi?

La Banca mondiale ha stimato, ma il dato è fermo al 2009, che nel mondo sono stati acquistati o affittati per un periodo che va dai 20 ai 99 anni 46 milioni di ettari, due terzi dei quali nell'Africa sub-sahariana.

I Paesi ricchi chiedono cibo e biocombustibili ai paesi poveri. In cambio di una mancia comprano ogni cosa; montagne e colline, terreni, villaggi, pianure, spiaggi, laghi e città.

Shir akbari 28.08.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un governo di cambiamento ha il dovere di occuparsi dell'Africa?
Caro Alessandro, questo governo, se riuscirà ad occuparsi dell'Italia sarà già un miracolo!
Remano contro di noi quelle stesse potenze che hanno depredato e corrotto l'Africa!
Non c'è riuscito Obama, o meglio, sappiamo come voleva riuscirci; figuriamoci se possiamo farlo noi, mettendo sul tavolo di Bruxelles oltre alle nostre le loro sacrosante necessità.
Ma occupiamoci anche dei fondi dati all'UNICEF per l'Africa che qualche manina nostrana ha dirottato sui propri conti.
Ma le ONG, le Organizzazioni che raccolgono contributi hanno interesse a che l'Africa risorga? O fanno soltanto uno sporco gioco giustificato da un fine superiore?

Mara 28.08.18 07:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cè un aspetto meno romantico del problema immigrazione, vedo che nessuno lo affronta mai. Cè una islamizzazione del continente europeo, Londra, Parigi, Birminghan, la Svezia ecc....noi vediamo le religioni come spiritualità, l'Islam non è cosi, è un sistema giuridico immobile, poichè la sharia deriva da un testo sacro....ed è, per sua natura di conquista, non si integra poichè, quando diventano in grandi numeri sopraffà la cultura piu debole...in molte capitali europee , in molte zone vige già la sharia e i bianchi non sono bene accetti,.....disprezzano la nostra cultura "immorale"....è una cultura pesantemente fascista e dominante....dato che ogni decisione politica ha conseguenze anche pesanti, nel tempo....perchè nessuno parla di questo problema???

silvana 28.08.18 02:12| 
 |
Rispondi al commento

bellissimo messaggio Ale.......

fabio S., roma Commentatore certificato 27.08.18 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Carissimo Alessandro, il post è davvero molto informativo, come sempre. Vai al cuore dei problemi. La cooperazione con gli Africani (guidata e decisa da loro) è l'altra mossa fondamentale per risolvere la piaga dell'immigrazione incontrollata, senza la quale non ha senso neanche la politica dei "respingimenti". Sarebbe bello poter collaborare con la Cina, che ha una politica precisa verso l'Africa, magari criticabile, ma che si spera non sia improntata al dominio e allo sfruttamento, in stile occidentale. Da questo punto di vista si devono nutrire forti speranze che la cultura cinese sia molto diversa da quella occidentale, basata sulla massima "mors tua, vita mea", orientata invece a qualcosa del tipo: "vita tua, vita mea". Ti saluto cordialmente, un abbraccio.

Enzo Rossi 27.08.18 23:02| 
 |
Rispondi al commento

E' vero in fondo l'Africa, grande continente che abbiamo la fortuna di avere appiccicato addosso, lo abbiamo dimenticato, forse anche perchè i nostri politici (così loro si considerano)non hanno mai pensato al futuro nè dell'Italia nè dell'Europa, l'Africa da parte nostra, voglio dire Europea, andava adottata, Stato per Stato, e non aspettare che fosse la Cina a fare ponti, dighe, ferrovie e quant'altro in un Continente che madre natura ha voluto mettere attaccato all'Europa e ricco di tutto.
Ma questo è, non potevamo sperare che i giovani rampolli del PD vedessero cose diverse dalle Banche, dai soldi. La sfida che il movimento oggi deve non accettare ma mettere essere consiste in non perdere ulteriore tempo per mettere i piedi in questo meraviglioso continente, non con violenza ma con voglia di migliorarlo, di svilupparlo di farci capire che è anche e sopratutto nel loro interesse, io credo che capiranno, non dovranno considerarci colonizzatori, allora sarebbe la fine dell'esperimento, devono vederci come amici che aiutano il loro sviluppo, solo un'ultima cosa, siamo tremendemente in ritardo, la cina ha messo messo i piedi in africa e si stà consolidando, ma anche la russia ha già i piedi in africa con la scusa del sostegno alla Siria, manca l'Europa e speriamo ancora non per molto.

rosario b., Catania Commentatore certificato 27.08.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Quest'Africa quest'Africa... Belle parole, ma...

1) Andate dai pochi governanti democratici dei paesi da dove provengono i "rifugiati" e che hanno affermato di voler fermare la loro fuga (Senegal, Costa d'Avorio, Niger, Nigeria, Mali, Etiopia, Kenya)
2) Accordatevi con loro per non farli partire e per costruire alternative di lavoro nei loro paesi: così tra l'altro, lavoreranno anche nostri istruttori e imprese che impianteranno business o faranno da tutor per le loro startup

Senò "Africa Africa" qua è solo un vacuo slogan e le partenze non finiranno mai: altro che "fermioamoli in Libia"!

Biagio C. Commentatore certificato 27.08.18 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il delta del Niger è STATO INQUINATO è DISTRUTTO dagli scarti di lavorazione delle RAFFINERIE di PETROLIO... con l'accordo delle corrotte autorità locali!

Prima era un FERTILE PARADISO COLTIVABILE...

Colpa dei Nigeriani??

Aiutiamoli a restare a casa loro
non incentiviamoli a fuggire!!

Solofranco 27.08.18 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Ho pensato la stessa cosa questa mattina. Aiutiamoli a casa loro.
Grande Alessandro.
Grazie. Un abbraccio
M. L. Z 8

mario l., lodi Commentatore certificato 27.08.18 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione in pieno Alessandro, purtroppo la stragrande maggioranza dei "sinistri buonisti" pd/leu non ci vuole pensare affatto a tutto ciò perché non gli conviene!

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 27.08.18 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, caro Alessandro.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 27.08.18 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Ok però tutte le infinite istituzioni globali in aiuto al terzo mondo il rivolo mastodontico di denaro riversato ai vari re e dittatori di quei popoli finito nelle loro tasche per non parlare della gabella che tutti noi poveri disgraziati occidentali paghiamo per il loro petrolio insomma sulle nostre teste ci deve essere un eterno senso di colpa?
A parte le ricchezze sfacciate dei re dittatori ecc. che non si decidono a usarle per far star meglio i loro popoli, in quei paesi ci sono paurosi conflitti tribali etnici religiosi e via discorrendo. ...ma abbiamo colpa anche di quello? Ma poi state pur tranquilli che sti problemi li fanno venire alla povera gente state pur tranquilli che benetton dall'orto Marcegaglia Montezemolo colannino ecc sui loro panfili discutono della marca del caviale mentre lo schiavo filippino porta il ghiaccio. ...

Mario Bulgarelli 27.08.18 16:34| 
 |
Rispondi al commento

Completamente d'accordo !!!
Io aggiungerei : se L'Africa è in queste condizioni è perchè soprattutto l'Europa ha reso schiave milioni di persone, sia portandoli via, sia rendendoli schiavi a casa loro dei coloni bianchi. Anche adesso le Multinazionali europee, americane, cinesi, indiane si prendono la terra ed espellono la gente dei villaggi, scatenano guerre civili e guerriglie armando i vari signori della guerra per portarsi via i minerali, il petrolio e le terre rare. Per aiutare davvero l'Africa bisognerebbe mandare via tutte le aziende che si arricchiscono sulla pelle degli africani.
Roberto C.

ROBERTO C., VENEZIA Commentatore certificato 27.08.18 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Sei un grande uomo tra una enorme concimaia di piccoli uomini!

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 27.08.18 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Grande Dibba, pienamente d'accordo con te!

Roberto P. Commentatore certificato 27.08.18 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Ehi, stai continuando a nuotare?!
Ti aspettiamo in Italia...dopo Di Maio tocca a te

Gianni C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.08.18 15:42| 
 |
Rispondi al commento

grande ALESSANDRO, e ti ricordo che LUIGI è un grande uomo e politico, lo stimo tantissimo!! ma se quando tornerai tu stessi accanto a lui che lotta come un leone, sareste INVINCIBILI ...voglio e mi fido solo di voi 5 stelle che fate, coi fatti, una politica etica!!!grazie..per sempre...

simona porta 27.08.18 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Alessandro ma se la popolazione africana non sente il bisogno di ribellarsi al modo in cui li fanno vivere i loro politici se non sente la necessità di avere rispetto e lavoro e sanità pubblica e scuole come possiamo noi dargli cose di cui non sentono la necessità di avere? In genere il popolo chiede ai propri governi quello di cui ha bisogno e se non gli viene dato fa guerre e sommosse. Anche noi Italiani x la libertà abbiamo combattuto È siamo morti. È vero in quella mangiatoia ci hanno mangiato tutti Francesi,Inglesi, Tedeschi, Americani ma possiamo farci carico solo noi Italiani di tutto il peso degli Africani.Non sono razzista ma non chiudiamo gli occhi e non ci convinciamo che siano tutti rifugiati di guerra. Questo è soprattutto un busines e noi dobbiamo assecondarlo? NO. Il pd ci ha riempito di extra comunitari li ha mantenuti ciechi e sordi alle regole e al rispetto delle leggi Italiane li ha chiusi in ghetti di periferia stipati in palazzi occupati,li ha fatti vivere nella sporcizia come forse non ci vivevano neanche al loro paese e non solo ci facciamo carico di questo ma dobbiamo anche arginare il problema in Africa. Alessandro ti vogliamo bene ma siamo stanchi qui abbiamo tutti grandi difficoltà ad andare avanti nelle nostre vite senza sostegno da nessuno non c è la facciamo più. Io sono romana ma sento sulle mie spalle anche il peso di Genova perché abbiamo un' Italia dai piedi di argilla la Tav,la Tap, l'Ilva per non parlare della terra dei fuochi. E chi è il terzo mondo noi o Loro? Sei grande guerriero ci manchi.

lucy 27.08.18 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta vedere la multinazionale francese delle banane,che ci piacciono tanto , in Camerun per esempio . Questi sono discorsi generici ,ma se si va ad indagare in dettaglio si scoprono cose veramente raccapriccianti ,i lavoratori vengono veramente trattati e sfruttati come schiavi,mentre le multinazionali fanno accordi con i dittatori ,tanto chi controlla e pochi,pochissimi raccontano .Da secoli. E' un colonialismo che non e' mai finito ,non un neocolonialismo.

Chiara 27.08.18 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ale, si potrebbe provare così: i ns. a Bruxelles potrebbero stilare un elenco dei padroni, ops! intendevo multinazionali, che "utilizzano" le risorse della grande Africa, (traendone enormi profitti) proponendolo in discussione ai sigg parlamentari UE.
Con riferimento ai motivi che influiscono sulla immigrazione clandestina e alle guerre in corso.
A riveder le stelle!

glauco teofilato 27.08.18 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ale. È propio come dici tu! Io conosco il centro America ed è uguale!
I 'Buoni' , specialmente i "socialisti "spagnoli, aprono supermercati giganteschi spesso riciclando denari sporchi, e pagano magari la cassiera con stipendi da fame la quale non si può neanche permettere di comprarsi un paio di scarpe o ancora peggio gli alimenti per il figlio....e cosa succede?
Poi parlano di violenza sulle donne. Questa che cosa è???
C'è lo spagnolo, il tedesco, lo svizzero.
...tutti 'bravissimi', educati, laureati, capaci......in pratica come quelli che ci hanno governato fino al 4 Marzo.....
Grande DiBa
A riveder le Stelle

Giuseppe V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.08.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento

molti di voi lo avranno già visto, L'AFRICA PUO RISORGERE...è un video dell'attivista ivoriano KONARE...si trova su youtube, lui si batte per uscire dal cappio del "Franco coloniale"....è possibile o è utopia??...parla soprattutto della Francia....ma qui nessuno è innocente ovvio....anche lui è per i porti chiusi...che ne pensate, ce la farà??

https://www.youtube.com/watch?v=zsL2NoR2BY0&t=122s

silvana ferrando 27.08.18 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo pienamente con Di Battista.

I giornalisti si interessano solo dei problemi che hanno quelli che li pagano.

Dai bambini dello Yemen, per esempio, non vengono certamente pagati.

giorgio peruffo Commentatore certificato 27.08.18 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Dibba! Andare via dai luoghi di origine non dovrebbe mai essere un obbligo o una necessità, semmai può essere una consapevole scelta. Alla fine, questi signori del "grande capitalismo", hanno creato un mostro che neanche loro riescono più a controllare, lo hanno chiamato "globalizzazione".

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 27.08.18 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Sig. Alessandro Di Battista; non so cosa possiamo fare, ma almeno parliamone intanto!

Santo Mazzotti, Remedello Commentatore certificato 27.08.18 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Splendido.

Ale ha tanti doni e noi ne sappiamo qualcosa: fa sempre gol!

Articolo dopo articolo mi accorgo ogni giorno di più che è diventato anche uno dei pochi grandi scrittori e giornalisti in circolazione. E forse, oltre al dono innato, all'intelligenza e alla preparazione ciò è dovuto anche al fatto che ha un grande cuore, una immensa famiglia e, sopra tutto... non c'ha la "gobba".

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.08.18 13:03| 
 |
Rispondi al commento

CARO ALESSANDRO adesso siamo al governo.
Bisogna passare dalle parole ai fatti.
Anche la LEGA dice che bisogna aiutarli li dove sono
Sulla coerenza di questa impostazione bisogna far marciare il governo in tutti i consessi, a cominciare da BRUXELLES.
Gli africani devono avere chiaro che se il governo
del cambiamento italiano dice che non POSSONO VENIRE TUTTI QUI, dovra essere il governo che
in ogni consesso internazionale si BATTA AFFINCHE LA POLITICA SULL'AFRICA CAMBI DAVVERO E NON A PAROLE.
Quanto a QUEGLI ALTRI, io non li prenderei nemmeno in considerazione.
SONO TALMENTE IPOCRITI E CIALTRONI DA NON ESSERE NEMMENO DEGNI DI INTERLOCUZIONE.
franco rosso
p.s. mi aspetto che tu divenga al più presto ministro degli esteri perche una cosa come questa non credo che sia nelle corde di quel sepolcro imbiancato che in questo momento regge questa funzione.

franco rosso 27.08.18 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Di Battista
Hai ragione. Io penso sovente al popolo africano.
Per loro e anche per noi italiani la soluzione c'è

https://confederal.ch/alternatives/système-monétaire-équilibré
E in francese.
In basso trovi le referenze per le spiegazioni più dettagliate. Sei vuoi saperne di più. Sono a tua disposizione.

Carlo Ravedoni 27.08.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento


Carissimo, il verbo corretto (secondo me) non è dimenticata ma SFRUTTATA.
L’immigrazione in Europa è solo l’effetto dello SFRUTTAMENTO DI RISORSE senza le quali chiuderemmo baracca.
Riconoscere (!!!!) questo significherebbe modificare, a costi maggiori, i nostri stili di vita, che semplicemente NON VOGLIAMO FARE, e allora accettiamo l'agonia, da “brave persone”, del “normale” fenomeno dell’immigrazione.
Quello che c’è prima, lo sfruttamento di un continente a servizio delle società “EVOLUTE”, NON CI INTERESSA, (non siamo civili!!!!).
Il resto sono chiacchiere!!
Grazie per aver sollevato il dramma!

Domenico Castelli 27.08.18 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione Dibba io sono sempre in contatto con il Senegal dove ho un bimbo e la sua comunità in adozione realtà conosciuta grazie a Action Aid che fa una lotta alla povertà ogni giorno. Grazie tienici sempre in contatto

Massimiliano Conti 27.08.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Dimenticata... dimenticavo... da chi ha troppi problemi e si vede arrivare barconi da tutti i lati. Ma sai, bisogna poi sempre non farsi dimenticare.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.08.18 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Caro Di Battista
Hai scritto proprio quello che io, con una formazione di sinistra, avrei voluto sentire da quei politici sedicenti di sinistra, ma ormai più simili a quei democristiani corrotti dal potere dai quali, dopoTangentopoli avevamo creduto di esserci liberati.
Grazie. Naturalmente sono tra coloro che hanno contribuito alla vittoria del M5S.
Dimostri ancora una volta di essere, come del resto Beppe Grillo, uno dei pochissimi ad avere una visione più ampia del futuro. Una visione squisitamente politica che va alla radice dei problemi per poter modificare le cause del malessere.
Purtroppo non riesco a vedere, nella politica becera di Salvini altro che una miserabile ed inutile toppa agli effetti evidenti degli errori che tu denunci nel tuo articolo.
Fatti forza e coraggio e aiuta i tuoi compagni e amici del movimento a riprendere la strada maestra della civiltà e dell'onore. Basta con questa vergogna e sopruso nei confronti di povera gente alla ricerca della felicità perduta!
Farebbe molto più effetto far vedere a questi incivili fascisti di europei chi siamo noi Italiani. Ciao!


È dimenticata solo da chi non la usa e la spolpa, non è per nulla dimenticata, anzi: tutti lì. Dimenticata da chi poi?

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.08.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Africa
E vista come continente che semina e raccoglie IGNORANZA perché e destinata di essere cosi .
La storia ricorda che quelli che sempre lo hanno considerato come il loro pozzo di materie prime e di schiavi non sono cambiati anche una virgola , ansi sono diventati più cattivi e Europei .
Le grande aziende e multinazionali sono dappertutto in Africa che hanno profitti milionari e sfruttano tutto che porta guadagni corrompendo e creare Governi al loro favore ...esempio ENI , e no gli interessa nulla cosa lasciano indietro
Se facciamo un paragone di quello che hanno rubato nei secoli Inghilterra , Francia , Italia , Hollanda , Spagna a questi paesi e la ricchezza di questi paesi oggi il bilancio sara in favore del Africa
Il mondo sara sempre cosi perché si parla del sviluppo , umanità , accoglienza , progetti ..ma ogni parola io lo traduco IPOCRISIA EUROPEA

Mynyr Nazaj , Treviso Commentatore certificato 27.08.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E fammi capire caro Di Battista, non so se hai già espresso un tuo parere in merito, ma per quanto riguarda invece il trattamento riservato alle persone sulla Diciotti, sei anche tu d'accordo con quello che ha detto Di Maio? E cioè ".. tutto quello che è stato detto e fatto sulla Diciotti era appoggiato da questo governo!". Sono esentate altre persone dal commentare! Grazie

Vincenzo de Chiro 27.08.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, complimenti finalmente qualcuno che parla di Africa. Tutti questi buonisti che vogliono aiutare tanto questi migranti perché non vanno in Africa? Perché non si accorgono come sono supersfruttati nei loro paesi d'origine? Ne' la chiesa, né la sinistra sanno denunciare quei paesi occidentali che sfruttano quei popoli africani.

ROBERTO MUSCO, SIRACUSA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.08.18 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Alessandro è difficile non essere d'accordo con te, tuttavia quando parli di invasioni mascherate da missioni di pace, mi viene in mente il programma del movimento e delle numerose volte che ho invitato la ministra Trenta a ridurre gli F35 e le missioni di "pace".
Mai una volta, nei suoi pochi messaggi, ha toccato questi importanti argomenti per i 5 stelle.
Credo che, grazie a questa ministro targato 5 stelle - a mio parere--al servizio delle lobby, dei militari e del colonialismo, il tuo intervento perde credibilità.

Non è colpa tua ma di chi tradisce le idee del movimento e manca di coraggio o......

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 27.08.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

L'Africa è ancora sotto scacco dal neocolonialismo. Se Francia Germania e Inghilterra non la smettono di sfruttarla e depredarla non si risolverà nulla

Giuliano Capani 27.08.18 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Riflessione e considerazione che sottoscrivo pienamente, mi auguro che l'attuale compagine governativa dia un segnale nella direzione indicata da Alessandro, ma auspico una presa di coscienza e di consapevolezza da parte di tutti su questo tema. Oggi il miglior modo di far sentire la propria voce, oltre a scegliere rappresentanti che la sappiano correttamente interpretare è quella nelle scelte di consumo che vadano a penalizzare coloro che approfittano e avallato certe situazioni (governi corrotti, sfruttamento ecc,.) in quei paesi, ció richiede una conoscenza che purtroppo i mezzi di informazione non aiutano certo a creare.

roberto sabbatini, torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 27.08.18 11:15| 
 |
Rispondi al commento

PIENAMENTE D'ACCORDO CARO DIBA.COME POSSIAMO INTERVENIRE IN MANIERA POLITICA?_GRAZIE

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 27.08.18 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Bravo! L' Africa e non solo questo Stato dimenticato dagli uomini e da Dio, l'egoismo umano si chiama denaro, per questi l'uomo è accecato. L'Italia ha sbagliato, l'ex governo per fare ingetta di voti, ha accolto immigrati non avendo diritto ad asilo politico. Gli Eritrei, e popoli di Stati in guerra si, loro hanno diritto di chiedere asilo politico. E giustamente, come hai scritto, bisogna aiutarli nel loro paese natio, purtroppo il Foscolo aveva ragione quando scriveva: "L'Italia è una bella donna, ma piena di piaghe", questa volta non inflitte da altri, ma dagli stessi italiani.

Rosanna Melvetti, Verona Commentatore certificato 27.08.18 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Grande di battista!!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 27.08.18 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Daccordo con Di Battista e bene fa il governo Italiano a ricordare i trattati sottoscritti dagli stati europei. Si deve invogliare i giovani africani a restare dove sono nati. Per quelli che non si sentono identitari in uno stato ma soltanto in una religione, e sono già presenti qui, bisogna ricordare che qui c'è uno stato laico e dunque non si può vivere sempre secondo la propria religione. In altre parole uno può avere i propri usi e costumi fino a quando non limitano la libertà degli altri. Un esempio: le donne non si vendono e se loro vogliono vivere come gli occidentali sono liberissime di farlo. Insomma chi viene qui, così come chi è già qui, prima di tutto si deve integrare.

Alex 27.08.18 10:37| 
 |
Rispondi al commento

La differenza fra una luce di lampadina ed un "FARO" girevole posto su uno scoglio per evitare che le imbarcazioni facciano naufragio!
ALESSANDRO DI BATTISTA rappresenta UNO DEI TANTI "FARI" del M5* e dell'italia che rende ONORE e DIGNITA' al paese agli occhi del mondo intero a differenza dei vermi e bestie dei vili governi PD/dc-FI e soci che hanno fatto a pezzi l'italia e gli italiani onesti!
Ogni volta che scrivi sul blog, è come una ventata di ARIA FRESCA e PULITA che fa sparire le schifezze, il putridume, lo squallore di quegli scarafaggi politici PDioti/FIlioti della 1a e 2a repubblica delle banane!
Il GOVERNO DI CAMBIAMENTO, che è anche merito tuo, sta ridando quello che i vigliacchi e ladri dei passati governi mafiosi e massoni hanno, con le loro malefatte e porcate a favore dei potenti delle caste e clan al seguito, di fatto distrutto e sotterrato:
- la DEMOCRAZIA
- l'ONORE e la DIGNITA' di sentirsi italiani
- la GIUSTIZIA uguale per tutti
- il BENE e la RINASCITA dell'italia
- il LAVORO che nobilita le persone
- l'ELIMINAZIONE dei privilegi per le caste
- ecc..ecc..
Sono tante le cose da fare ma PIANO PIANO si riuscirà a debellare e sconfiggere le FORZE DEL MALE PD/dc-FI, servi e prestituti dei POTERI OCCULTI NAZIONALI E MONDIALI!
Grazie Alessandro e tutti coloro che vivono e combattono per un paese LIBERO e DEMOCRATICO, da beppegrillo a davide casaleggio e tutto il TEAM del M5* e del GOVERNO DI CAMBIAMENTO!
In attesa del tuo ritorno fra noi, auguriamo tutto il bene e felicità a te e famiglia!
Un salutone dall'Italia ONESTA!

giova31 27.08.18 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Di Battista, concetti concisi e esplicativi.
Ecco quello che vorrebbero gli africani:
https://www.youtube.com/watch?v=Mcpzt1AJM2Y

mzee.carlo 27.08.18 09:51| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori