Il Blog delle Stelle
Come Forza italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali

Come Forza italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:47
Dona
  • 58

di MoVimento 5 Stelle

Non è un caso che Forza Italia e Partito Democratico abbiano deciso di schierarsi dalla parte dei Benetton preoccupandosi delle azioni di Atlantia invece che della richiesta di giustizia e di sicurezza che arriva da milioni di italiani.

Negli anni sono stati proprio i governi di centrodestra e centrosinistra a costruire un sistema insano di favori alle concessionarie, contribuendo in maniera determinante ad arricchirle a discapito della manutenzione delle nostre infrastrutture.

Va ricordato prima di tutto che Atlantia, oltre a controllare Autostrade per l’Italia, controlla anche l’impresa di costruzioni Pavimental e che il Gruppo Gavio, l’altro grande concessionario privato delle nostre autostrade, oltre a controllare SIAS controlla anche l’impresa di costruzioni Itinera. Queste imprese di costruzioni sono tra le principali italiane e sono cresciute proprio grazie ai lavori di manutenzione che vengono loro affidati “in house” da Atlantia e SIAS.

Prima dell’entrata in vigore del cosiddetto Codice dei Contratti Pubblici (aprile 2006) una norma prevedeva infatti la possibilità che i lavori relativi alle concessioni (tutte, non solo autostradali) venissero affidati direttamente senza gara d’appalto a evidenza pubblica fino al 60% del loro importo, con obbligo di bando pubblico solo per il 40%. Su tale norma la Commissione Europea aprì una procedura di infrazione contro l’Italia e la norma incriminata venne modificata dal Governo Prodi (D.L. 262/2006) obbligando i concessionari ad appaltare con bando pubblico il 100% dei lavori.

Due anni dopo il Governo Berlusconi (DL 207/2008) una volta chiusa la procedura di infrazione tornò alla situazione precedente e quindi alle concessionarie autostradali venne nuovamente consentito di affidare alle loro imprese di costruzioni fino al 60% del totale dei lavori, con decorrenza dall’1 gennaio 2009.

Successivamenteil Governo Monti (DL 1/2012) ridusse tale percentuale al 50%, obbligando quindi ad appaltare il residuo 50% dei lavori da realizzare, e programmò di ridurre ulteriormente la percentuale dei lavori “in house” al 40%, con decorrenza dall’1 gennaio 2014.

Il Governo Renzi finse di intervenire con il cosiddetto Nuovo Codice degli Appalti (DLgs 50/2016) e di programmare una ulteriore riduzione al 20%, con decorrenza dall’aprile 2018, ma fu un emendamento all’ultima Legge di Bilancio dello stesso Pd, a prima firma Borioli, che introdusse una specifica deroga per “i titolari delle concessioni autostradali non affidate con la formula della finanza di progetto, ovvero con procedure di gara a evidenza pubblica secondo il diritto dell’Unione Europea” e quindi proprio per Autostrade per l’Italia e SIAS. Tale deroga prevede che per questi soggetti la percentuale di affidamenti “in house” ritorni al 40% (quindi di fatto quella al 20% non è mai entrata in vigore). La scusa del favore alle concessionarie autostradali è il rischio occupazionale delle imprese collegate ai concessionari che vedendo diminuire i propri ricavi avrebbero dovuto licenziare personale. Nella realtà l’emendamento ha prodotto una seria restrizione della libera concorrenza tra imprese e di conseguenza una distorsione del mercato a favore – tra gli altri – dei gruppi imprenditoriali facenti capo ai Benetton e ai Gavio, i quali, perciò, oltre a guadagnare dalla gestione delle autostrade guadagnano dalla realizzazione delle manutenzioni.

Ma non bastano i favori espliciti della politica, dato che le società concessionarie per prassi si fanno riassegnare in subappalto alle loro società di costruzione anche parte dei lavori di manutenzione messi a gara con evidenza pubblica, oppure “chiedono” alle imprese che si aggiudicano tali lavori di acquistare da loro i calcestruzzi, gli asfalti, gli inerti e di noleggiare macchinari e attrezzature.

Da fine anni Novanta lo Stato ha di fatto rinunciato a controllare i gestori delle autostrade di cui è proprietario e ha costruito attorno a queste concessioni un sistema putrido che assomiglia molto ad uno scambio di favori: io lascio a te enormi profitti in monopolio, tu mi sostieni politicamente quando serve. Purtroppo per loro, però, l’era dei "prenditori” che hanno spolpato il Paese volge al termine. Con il Governo del Cambiamento tutte queste vergognose isole di privilegio verranno scoperchiate ed eliminate, così che i servizi pubblici possano tornare ad essere un valore aggiunto per cittadini e imprese oneste.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

20 Ago 2018, 09:47 | Scrivi | Commenti (58) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 58


Tags: autostrade, benetton, forza italia, manutenzione, pd

Commenti

 

tutti I Politici del PD e di Forza Italia devono scomparire dalla facia della terra, e di non mettere piu` piede a Roma, a Roma ci deve entrare solo a chi ha unidea universal. Io spero di aver detto tutto in poche parole

aveva ragione Toto Rina di dire che tutti I politici del PD e di Forza Italia e i magistrati sono I very Mafiosi.

Ciao a tutti

Mariano M Passerini

dal Colorado USA

Mariano Passerini 13.10.18 04:22| 
 |
Rispondi al commento

insieme a berlusconi c'era anche la lega nord che concedeva le concessioni autostradali .

elio 28.08.18 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo scoperto un altro pasticcio....ma poi??? E' un pò di tempo che il popolo e gli elettori vorrebbero vedere qualche risultato di scandali detti e poi andati nel dimenticatoio. C'è l'indagine della consip con i genitori di Renzi,c'è lo scandalo Unicef sempre con i parenti di Renzi,le scorte inutili,le migliaia di auto blu, tutto tace..Il popolo vuole vedere qualcuno pagare altrimenti non sarà cambiato niente.

Vincenzo Giuliani, Napoli Commentatore certificato 23.08.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il momento di iniziare a smontare il Berlusconi e il suo impero e per fare questo bisogna passare per Benetton, Nazionalizziamo le autostrade e facciamo pagare le giuste concessioni delle frequenze TV al buon Berlusconi (buon per modo di dire) questa è la sfida piu grande da affrontare e se Salvini non ci stà (perchè vuole troppo bene a Berlusconi) allora andiamo a votare così perderanno ancora un pò di grasso e saranno più maneggevoli.

rosario b. Commentatore certificato 22.08.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Spero che Di Maio e Toninelli mantengano quanto detto , sarebbe la prima volta della politica è un cambiamento vero ed epocale. Non vogliamo e non possiamo essere delusi ancora e per l’ennesima volta.

Nicca 21.08.18 14:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FORZA PD!

Marcello 21.08.18 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INFAMI si sono spolpati tutto !!! A danno di noi cittadini !!! Abbasso i benetton !

Luca Sabatini 21.08.18 10:19| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra evidente che per chi ha inventato leggi elettorali come Rosatellum e Porcellum, non ci sia nient'altro da fare che l'arresto........
retroattivo, ma solo l'arresto e la detenzione in galera, può essere un giusto esito, se si vuole parlare di Giustizia in Italia......
non è "normale-democratico-logico....chiamatelo come vi pare".......ma chi sbaglia, negli altri mestieri, o viene cacciato, o va in galera......
e questo, deve valere anche per la categoria dei lavoratori in politica......soprattutto per i politici Italiani, soprattutto per quelli degli ultimi 25 anni......da Romano Prodi, a Berlusconi, a tutti quelli del PD......
costruiamo varie carceri, oppure in alternativa, la detenzione per questa gente è "legati sopra i ponti più vecchi"!!!!!!!!!

fabio S., roma Commentatore certificato 20.08.18 23:58| 
 |
Rispondi al commento

Devo dire che non concordo sulla nazionalizzazione delle autostrade ,le vecchie gestioni statali non vi hanno insegnato niente ? ,Alfasud , Alitalia e tanti altri erano il ricovero dei raccomandati dei politici di turno , dobbiamo per forza ripetere quelle esperienze del tutto negative ?.Cambiate immediatamente idea o saranno cazzi amari per tutti , noi che vi abbiamo votato , vogliamo migliorare e non tornare a esperienze fallimentari .

Italo Marrocu, Ortacesus Commentatore certificato 20.08.18 23:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo paese è putribo cè tanta merda che non sentiamo più la puzza , bisogna ripulirlo da cima a fondo senza nessuna indulgenza con nessuno con fermezza e volontà , bisogna rovesciarlo come un calzino non esiste una cosa che possiamo dire con certezza che funzioni e sia efficiente ventanni di governi che si sono succeduti in particolare pd e forza italia unitamente alla lega di bossi hanno portato questi risultati che sono sotto gli occhi di tutti basta attraversare il paese per rendersene conto , scuole sanità infrastrutture areoporti ferrovie regionali strade comunali provinciali, criminalità evasione fiscale corruzione reati contro il patrimonio , pene irrisorie prescizione per determinati reati basti guardare alla popolazione carceraria ecc. ecc. il tutto condito con una informazione giornalistica e televisiva accondiscendente a parte alcuni programmi e/o giornalisti,va tutto bene madam la marchesa .cambiare tutto tutto senza se e senza ma punto.Solo così il paese può ripartire con meritrocazia nei posti cruciali .

francesco bruschi 20.08.18 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena seguito "In onda", su La7. Un giornalista de l'Espresso ha fatto notare che nella commissione sul crollo del ponte Morandi ci sono persone non del tutto libere da conflitti di interessi. Questa giornalista ha fatto cenno di un articolo che ha appena inserito nella rivista. Secondo me occorre avvisare Toninelli di questo rischio e che cpntrolli i curricula di coloro che sono stati nominati per la commissione.
Spero che qualcuno legga questa mia segnalazione

Giuseppe sardo 20.08.18 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Testimonianza di offerta di prestito privato.
Per tutte le vostre necessità di prestiti personale privato, contattare la signore Pitti Gerardo , me ha accordare un prestito di 25.000 euro ed ha già aiutare molte altre persone in necessità ad ottenere i loro prestiti, il suo indirizzo mail è....: pittigerardo86@gmail.com

dina catalano 20.08.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

un maestro del grande oriente d'italia che dovrebbe dirigere la massoneria, poi dissociatosi dalla stessa, ha affermato che in calabria su 22 logge massoniche, 18 sono nelle mani della 'ndrangheta, e in sicilia con la mafia sono messi peggio.

e' la p2 che spadroneggia, si infiltra in tutti i rami delle istituzioni e si spartisce il bottino (cioe' i beni dell'italia) con i suoi adepti.

si grida al lupo al lupo perche' un'azienda tedesca si compera la ducati o la lamborghini, ma il vero nemico sono 'sti piduisti.

carlo 20.08.18 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Sempre più uguali!

Giuseppe Gatto, Galatone (Lecce) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 17:38| 
 |
Rispondi al commento

avanti tutta M5S i colpevoli devono pagare, che venga fatta giustizia.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 20.08.18 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Pd e fi sono praticamente lo stesso partito marcio ovviamente. E anche la lega ha le sue colpe. Spero che questo governo faccia quello che è giusto, vedremo...

Freeman 20.08.18 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Analisi molto corretta e giusta.
Ma, ATTENZIONE !!!!
Non solo Forza Italia e PD hanno sostenuto il potentato veneto, ma anche la Lega di Salvini !! Che ha governati insieme a Berlusconi e che nel 2008 ha votato il Salva-Benetton !! È importante non solo per una più precisa ricostruzione, ma anche per capire l'origine delle riserve che ancora oggi alcuni esponenti leghisti (oltre al para-leghista Toti) ostentano circa la determinazione di M5S a revocare la concessione ad Autostrade per l' Italia e a procedere alla nazionalizzazione delle infrastrutture, magari non solo autostradali ma anche le redditizie aeroportuali.
Non voglio dire che ciò significhi una perdurante dipendenza finanziaria della Lega, ma una tendenziale indulgenza verso l'imprenditoria del nordest veneta in particolare. Che già sta dando prova di poter "avvicinare" esponenti politici e giornali, a giudicare da interviste e analisi giornalistiche "allarmate"....
OCCHIO alla Lega, dunque, che è feroce con i deboli e indulgente e comprensivo con i forti....

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 20.08.18 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Stanno venendo fuori, un po alla volta, tante "cosette"che gli altri governi passati tenevano ben nascoste.
Continuate "a scavare" ragazzi.
Vogliamo vedere le galere strapiene di questi "simpatici signori" che, fino all'altro giorno si paventavano autorevoli, ma invece sono solo avanzi di galera

Lorenzo Cecchetto 20.08.18 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

giorgetti si sta rimangiando il tutto..attenti alla lega che non è del cambiamento ma purtroppo al nord non lo hanno capito. spero che con il ponte crollato invece sia chiaro a chi ha fiducia del nord..ricordo sprechi mose e pfaf nel veneto per dire sveglia che state come in africa

Manuele L. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Salvini dovrebbe riflettere sugli interessi dei suoi ex alleati di Forza Italia che gli hanno fatto firmare provvedimenti in favore dei Benetton ! E' difficile ammetterlo ma il contratto con il M5S lo ha salvato da ulteriori errori !

pericle seneca () Commentatore certificato 20.08.18 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che quelli della Lega, che hanno firmato a favore dei Benetton, ora si siano "onestamente" ricreduti e sostengano con correttezza quanto il movimento con i suoi portavoce ha detto di voler fare.

Al governatore Toti ed altri politici di F. I. non lascerei gestire l'attraversamento di un passaggio pedonale, come fanno con umiltà e serietà certi volontari, figuriamoci la ricostruzione della circolazione stradale attorno alla città di Genova.

Ricordatevi che sono tutte priorità:

le case agli sfollati,
la ricostruzione del viadotto
la pubblicazione degli atti secretati
fare giustizia.

Nulla deve restare indietro, nulla deve avere la precedenza.

Grazie.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 20.08.18 15:16| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi, avanti così.
PD e FI sono in via di estinzione e sarà inutile anche un cambio di nome.

giorgio peruffo Commentatore certificato 20.08.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI e compagni o camerati
FI - PD - LEGA - DC - Partito socialista craxiano fratelli di taglia - meloni & ricchioni
(si ci sono ancora tutti)
hanno svenduto il popolo Italiano alle MAFIE
Quella Siciliana ormai.....
sa più di specchietto per ALLODOLE

Mauro Magni 20.08.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La terza corsia sulla Firenze-Roma chi la sta costruendo? LAnas o la concessionaria? Grazie

Antonio Truscello 20.08.18 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Oggi dobbiamo solo sperare che questo Governo abbia cambiato paradigma e che metta in luce tutte le malefatte delle precedenti amministrazioni. E che si faccia pagare il dovuto. Una volta per tutte!.

Roberto Maccione Commentatore certificato 20.08.18 13:40| 
 |
Rispondi al commento

"Quelli del PD" si sono presentati ai funerali della STRAGE di GENOVA
perché pensano nonostante tutto... di potere stare ancora tra la gente.
Quelli di sforza Italia sono più furbi e si nascondono
La prossima volta le monetine bisogna tiragliele con la FIONDA

Mauro Magni 20.08.18 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come valutare i professionisti assunti da Atlantia? Siete in grado di discernere fra gli articoli pre e post-task force?


Come diversivo  ai VERI  PROBLEMI  della città di Benevento è scoppiata, a mio parere, la psicosi amplificata  dei ponti pericolanti... UNO  DEI  VERI  40 PROBLEMI   della città è la paventata delocalizzazione del centralissimo terminal bus a GRAVE  DANNO  della cittadinanza ed a VANTAGGIO  di una ditta del casertano: Ma cosa è più utile alla cittadinanza, la colossale speculazione edilizia a vantaggio di una ditta privata Casertana che nulla ha a che vedere col piano periferie o il Magnifico terminal che, con modesti costi, si potrebbe perfezionare?...   Ma a chi è venuta in mente questa colossale corbelleria di delocalizzare  il terminal bus La Salle, dall'attuale  posizione centrale, strategica e comodissima alla periferia di Benevento? È stato accertato che l'80% dei lavoratori e studenti che arrivano al terminal bus attuale raggiungono il posto di destinazione senza ulteriori mezzi!!! È una grandissima fortuna avere il terminal bus dove ora si trova, con penetrazione al centro della città senza alcuna difficoltà. Ma questi cervelloni lo immaginano il caos che ci sarebbe per portare questo 80% di viaggiatori dalla periferia della città al posto di destinazione, con ulteriori  mezzi pubblici urbani? Specialmente nelle ore di punta, di apertura e chiusura uffici e scuole??? Ma lo sanno o non lo sanno questi cervelloni che questa attuale posizione del terminal è una grandissima fortuna, come ad esempio, quella delle città di Milano, Napoli, Roma e Firenze che hanno le stazioni centrali che penetrano nel cuore della città? Ma ne capiscono o non ne capiscono almeno qualcosa di trasporti pubblici? Ma ci arrivano o non ci arrivano a capire che addirittura c'è la fortuna di poter realizzare, con poca spesa, una metropolitana cittadina con l'interscambio strada rotaia proprio sotto il terminal? E ciò con una semplice fermata nella galleria Traiano-porta Rufina, in collegamento col terminal tramite ascensore o scala mobile? Spero che almeno i consiglieri comunali ed i par

De Lauro Enrico Commentatore certificato 20.08.18 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito Di: Due anni dopo il Governo Berlusconi (DL 207/2008) una volta chiusa la procedura di infrazione tornò alla situazione precedente e quindi alle concessionarie autostradali venne nuovamente consentito di affidare alle loro imprese di costruzioni fino al 60% del totale dei lavori, con decorrenza dall’1 gennaio 2009. Nel governo Berlusconi non era presente anche SALVINI che votò a favore? Perchè evitate di citarlo? Sono molto sgradevoli queste vostre amnesie che fanno avvicinare il "nostro" comportamento a quello dlle altre forze politiche che noi tanto biasimiamo

gennaro a., napoli Commentatore certificato 20.08.18 13:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non bisogna dimenticare però che tutto questo è potuto accadere grazie a convivenze interne dell'alta burocrazia dei Ministeri e delle Regioni.

De Lauro Enrico Commentatore certificato 20.08.18 13:11| 
 |
Rispondi al commento

«In quelle case stupende - con prestigiosi uomini politici comunisti, socialisti, del Manifesto avvinti come l'edera a palazzinari, mafiosi
d'alto bordo, direttori democristiani della Rai, ragazze Coccodè, scrittorucoli, parassiti di tutte le risme - realizzavi com'era conciata la sinistra nel nostro Paese.

…Non stava venendo meno solo la coerenza morale, che vuole che alle parole tengano dietro fatti conseguenti, ma perfino quel minimo etico che è la coerenza intellettuale, che vuole che alle parole tengano dietro almeno parole conseguenti. Gli intellettuali sono stati ipocritamente coesi solo nell'uniformarsi all'ipocrita verbo del politicamente corretto.

...Spesso mi sono stati scippati o plagiati articoli e editoriali. Non ho mai reagito né inseguito i cialtroni, perché ho sempre impiegato tutto il mio tempo a lavorare, non me rimaneva anche per difenderlo, il mio lavoro. Le mancate citazioni contribuiscono a fare di te un fantasma, perché alla censura diretta o violenta oggi si preferisce l'emarginazione soft. Ma alla mia lateralità basta il riconoscimento di Renzo Arbore: "Fini è uno che guarda sempre da un'altra parte"»(Massimo Fini).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 20.08.18 12:47| 
 |
Rispondi al commento

L'indignazione di molti cittadini come il sottoscritto è ormai al massimo grado di sopportazione. Vi prego non demorderte, si spera tanto nell'azione del governo del cambiamento. Dateci un po' di giustizia, fate in modo che venga restituita ai cittadini la dignità per troppo tempo messa sotto il piede dai precedenti governi. Grazie.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 20.08.18 12:44| 
 |
Rispondi al commento

OK perfetto, ma attenzione, gli enti pubblici e le partecipate sono nelle mani della parentopoli dei politici e dirigenti, basta incrociare i dati di parentela e degli incarichi dei nominati che chissà come sono geni per genetica.
Voglio dire che la privatizzazione si è resa necessaria grazie all'assenza dello Stato e complicità dei governi, oggi con la riconquista del governo riappropriamoci dello Stato e ripuliamo il braccio per merito

Nicola Ciulli 20.08.18 12:13| 
 |
Rispondi al commento

In merito ad altro Concessionario: TELECOM.
Anziché rimborsare il differenziale - come previsto dalla legge - per effetto dell'applicazione della fatturazione 28gg, ora riportata a 30gg., la sorpresa è che dal 1-7-2018 (avviso scritto in piccolo nella bolletta di maggio) ha aumentato di € 2,50 il canone mensile (contratto TUTTO).
Non ho parole!
Governo del Cambiamento andiamo a rivedere gli impegni anche delle alle Concessioni svendute.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 20.08.18 12:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, Io ripongo grandi speranze nel nuovo governo , specialmente nel Movimento 5 Stelle, spero che questa volta si faccia tutto il possibile per togliere tutto il marcio che c'è nel nostro governo.
Non parlate e basta , ma agite !!!

Laura baldanchini 20.08.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Riporto fedelmente il passaggio di un articolo pubblicato su Silenzi e Falsità del 20 agosto scorso da titolo: M5S: ‘Così Forza italia e Pd hanno favorito i concessionari autostradali’

"“Le società concessionarie” si legge nel post “per prassi si fanno riassegnare in subappalto alle loro società di costruzione anche parte dei lavori di manutenzione messi a gara con evidenza pubblica, oppure ‘chiedono’ alle imprese che si aggiudicano tali lavori di acquistare da loro i calcestruzzi, gli asfalti, gli inerti e di noleggiare macchinari e attrezzature”.

Il M5S denuncia che “da fine anni Novanta lo Stato ha di fatto rinunciato a controllare i gestori delle autostrade di cui è proprietario e ha costruito attorno a queste concessioni un sistema putrido che assomiglia molto ad uno scambio di favori: io lascio a te enormi profitti in monopolio, tu mi sostieni politicamente quando serve”."

Se vado sul sito dell'AGCM, all'indirizzo http://www.agcm.it/concorrenza.html, si legge quanto segue:

"Concorrenza
Se le imprese, invece di competere tra loro, si mettono d’accordo e coordinano i loro comportamenti sul mercato restringono la concorrenza, danneggiando i consumatori o gli altri concorrenti. L’Antitrust vigila perché questo non accada e sanziona chi viola la legge. L’Autorità interviene anche quando un’azienda abusa del suo potere di mercato, imponendo ai consumatori prezzi troppo elevati o chiudendo l’accesso ai potenziali concorrenti o, ancora, attuando politiche che taglino fuori le imprese che competono sullo stesso mercato.

Quando due aziende si fondono, o un’azienda ne compra un’altra, l’Antitrust verifica che la nuova impresa non abbia un eccessivo potere di mercato. Se ritiene che esistano rischi per la competizione può vietare la fusione o imporre misure che mitighino gli effetti anticoncorrenziali."

Pertanto mi chiedo, l'AGCM cosa ha fatto in questi anni? Cosa ha intenzione di fare adesso?

Alessandro Gionne 20.08.18 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Il partito delinquenziale è forza mafia come tutti quei cittadini italiani che hanno votato questa accozzaglia a delinquere di stampo mafioso sono il vero cancro del paese. Vanno sterilizzati al più presto. Per non nuocere al paese.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 20.08.18 11:25| 
 |
Rispondi al commento

spero tanto che il movimento cinque stelle riesca a smantellare questa congrega di furfanti che ha malfamato il popolo italiano, credo che sia un'impresa ardua perchè anche un deficiente capirebbe che dietro tutto questo ci sono le cosche mafiose,quelle vere ,cioè i cervelli. le quali non sparano più alla gente ,ma si sono impossessati della politica e della finanza ,facendo morire la gente in altro modo.

armando casadei, roma Commentatore certificato 20.08.18 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Nulla di nuovo che già non sapessimo, però ora meno proclami e più fatti. P.F. parlate meno e focalizzate la vs. attenzione sulla ricostruzione del ponte e sul rimborso dei danni. Poi dopo gli accertamenti della commissione e della magistratura valutate se revocare la concessione, come e quando senza oneri per la collettività. Intanto fate un censimento delle opere da mettere in sicurezza e fate un piano in base alle priorità

ERRANI ERIO FRANCO 20.08.18 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Belin, se questi stavano a governare ancora 1 o 2 anni, andavamo in rovina del tutto( già ci hanno portato beb ben giù).
Il M5S ci ha salvato . Ora ricostruiamo.
A riveder le stelle

Giuseppe V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 20.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Chissà quanti vasi di pandora dovremo scoprire ancora. ATTENZIONE PERÒ A NON RIMANERE SCOPERTI DAL SERVIZIO.

Maurizio Rizzi 20.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Chissà quali saranno state le contropartite per la cessione!!!

beppe z., Capoterra Commentatore certificato 20.08.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Ahi ahi qui le cose si complicano

Giovanni . Commentatore certificato 20.08.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio più neanche sentire parlare quelli del PD e quelli di forza Italia. Solo dopo il disastro di Genova capisco la scelta dei nostri genitori di votare contro le centrali nucleari in Italia. Immaginate uno scenario possibile con il nucleare in Italia, una mega catastrofe, quelli del PD avrebbero dovuto essere su quel maledetto ponte il 14 Agosto e hanno avuto la faccia di presentarsi a genova, gente di ..................................

Fabio Sardegna 20.08.18 10:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori