Il Blog delle Stelle
Avviato l'iter per la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia

Avviato l'iter per la revoca della concessione ad Autostrade per l'Italia

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 432

di Giuseppe Conte

Ieri il Governo, tramite la competente Direzione del Ministero delle Infrastrutture, ha formalmente inoltrato a “Autostrade per l’Italia” la lettera di contestazione che avvia la procedura di caducazione della concessione.

Il Governo contesta al concessionario che aveva l’obbligo di curare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’autostrada A10, la grave sciagura che è conseguita al crollo del ponte. Il concessionario avrà facoltà di far pervenire le proprie controdeduzioni entro 15 giorni, fermo restando che il disastro è un fatto oggettivo e inoppugnabile e che l’onere di prevenirlo era in capo al concessionario su cui gravavano gli obblighi di manutenzione e di custodia.

Si è diffusa la notizia che Autostrade per l’Italia sarebbe disponibile a ricostruire il ponte a sue spese. Se questa proposta verrà formalizzata il Governo la valuterà, ma non come contropartita della rinuncia a far valere la voce di tutte le vittime di questa immane tragedia. Se questa iniziativa di ricostruzione del ponte verrà addebitata a “Autostrade per l’Italia” sarà solo a titolo di provvisorio risarcimento del danno, fermo restando che la ferita inferta alle vittime, ai loro familiari e al Paese è incommensurabile e non potrà certo essere rimarginata in questo modo.

Questa sciagura ci impone di adottare nuove iniziative, ben più rigorose di quelle pensate dai Governi precedenti.

A) Dobbiamo configurare una banca dati, a livello centrale, che possa acquisire tutte le informazioni riguardanti lo stato e la manutenzione di tutte le nostre infrastrutture. Per ogni infrastruttura dovremo avere certezza dell’intervento di manutenzione da ultimo adottato e di quelli programmati. Dovremo essere in condizione di poter operare tempestivamente nella segnalazione degli interventi di riammodernamento del nostro patrimonio infrastrutturale, graduandoli secondo un preciso ordine gerarchico di importanza e urgenza.

B) Potenzieremo il servizio ispettivo
che è istituito presso il Ministero delle Infrastrutture, in modo da assicurare una rigorosa e puntuale vigilanza sull’operato dei concessionari e sul rispetto dei vincoli che la legge e le convenzioni pongono a loro carico.

C) A partire da settembre convocheremo tutti i concessionari delle infrastrutture, costringendoli a consegnarci un programma dettagliato degli interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione, con specifica quantificazione delle risorse destinate a questo scopo: li costringeremo a impegnarsi in un programma di riammodernamento delle infrastrutture destinando ad esso risorse più proporzionate e adeguate agli utili che ne ricavano.

Purtroppo arriviamo al Governo un po’ tardi. Il processo di privatizzazioni che riguarda le nostre infrastrutture è stato avviato molti anni fa, secondo una logica che ha favorito la gestione finanziaria delle stesse e ha oscurato la logica industriale che invece dovrebbe caratterizzarle. Adesso ci ritroviamo con rapporti di concessione e contratti di servizio ormai in essere, alcuni dei quali scadono in un futuro non prossimo, e che contengono condizioni e clausole molto sbilanciate a favore dei concessionari.

Questo Governo farà di tutto per rivedere integralmente il sistema delle concessioni e man mano che esse scadono ne approfitterà per impostare queste operazioni sulla base di nuovi princìpi e di più soddisfacenti equilibri giuridico-economici.

Questo Governo intende dare un segnale di svolta ben preciso: d’ora in avanti tutti i concessionari saranno vincolati a reinvestire buona parte degli utili nell’ammodernamento delle infrastrutture che hanno ricevuto in concessione, dovranno rispettare in modo più stringente gli obblighi di manutenzione a loro carico e, più in generale, dovranno comprendere che l’infrastruttura non è una rendita finanziaria, ma un bene pubblico che il Paese e, quindi, i cittadini sono disposti ad affidare alle loro cure solo a patto che il lucro che ne viene ricavato sia ampiamente compensato dalle garanzie di una “assoluta tutela e sicurezza” delle vite degli utenti e di una “gestione realmente efficiente” del servizio.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

18 Ago 2018, 10:13 | Scrivi | Commenti (432) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 432


Tags: autostrade, benetton, concessione, conte, manutenzione

Commenti

 

Perche' non rendete noto cio' che del contratto è stato secretato?

silvana 26.08.18 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Una delle prime cose da fare per le attività concesse ai privati e che lo Stato scriva il contratto, ho l'impressione che questi contrati nella loro completezza vengano scritti dalla società, piene di clausole che li proteggono e piene di vincoli spesso assurdi. Il contratto DEVE essere scritto dallo Stato e DEVE cautelare principalmente lo Stato ed i Cittadini, non le holding finanziarie o gruppi di potere economico che sfruttano questi affidamenti per arricchirsi. E spesso poi si scopre che sono amici degli amici.

Elio d'Angelo, Napoli Commentatore certificato 24.08.18 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Come ex professore di diritto ritengo che il problema sia solo comprendere se effettivamente il concessionario aveva l'obbligo di effettuare anche la manutenzione straordinaria. Se si in base al codice civile la revoca potrebbe essere immediata anche per le altre concessionarie con ricorso per danno temuto.

Francesco Santoro

Francesco santoro 24.08.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Salve, vorrei aggiungere anche il mio pensiero sperando di non esser ripetivo visto i tanti post. Secondo me per la società autostrade dovrebbe esser punita anche per il danno d'immagine arrecato a questo paese.... Esser ricordati nel mondo per extra comunitari violenti e senza regole, per città e località turistiche poco curate, servizi scadenti, adesso mancava solo un sistema autostradale ( privatizzato) in nome del risparmio e dell'introito sicuro... E che si è dimostrato caro ed inefficiente! Holding che con vari escamotage driblano le regole e le leggi... Non è una bella pubblicità per il nostro paese che del viaggiare su strade comode e sicure si è fatta tanta pubblicità...
Carlo Norscia da Pescara

Carlo Norscia 24.08.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Si alla revoca della concessione e alla ricostruzione del ponte a carico di Autostrade per l'Italia(è il minimo…)… Un plauso a questo Governo che in poco tempo sta facendo tutto quello che non è stato fatto dai governi precedenti che sono stati lì inermi per 40 anni… Renzi e compagni stiano zitti….

anna arcangeli 24.08.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Perché l’AD di autostrade Italia non è in carcere dopo la strage di Genova?

Nessuno 24.08.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo !
Sempre con questi "diritti acquisiti" e contratti "gia' firmati" ecc. ecc. ecc. PENALI e RISARCIMENTI !!!
Anche io avevo "un diritto" ossia quello di andare in pensione col max previsto (40 anni con eta' 63) !
Mi hanno bloccato gli scatti stipendiali e gli 'aumenti' contrattuali !
Mi hanno tolto il "diritto" contrattuale bloccando i Contratti degli statali addirittura per 6 anni ecc. ecc. ecc.
Se uno ci pensa bene si impazzisce di rabbia !!!

Michele Megaro, Napoli Commentatore certificato 24.08.18 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Penso che il nuovo governo sta impartendo lezioni di educazione politica,bravi continuate sempre così,sono orgoglioso di voi,finalmente la ruota gira per l'onestà.

vittorio cesaria 24.08.18 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Bravo....continuate così...il popolo è con voi e con Matteo Salvini con il quale vi preghiamo di andare in perfetta armonia....solo insieme e con noi popolo potremo cambiare l'italia...siamo consapevoli che è in atto in ennesimo tentativo di colpo di Stato ai danni di questo Governo simile a quello che fecero contro il governo Berlusconi.....Non ci cascate....siate uniti e noi con voi....altro argomento:le società pubbliche in mano alle sinistre...procedete a cambiare tutto il management ....e sostituirlo con quelle persone preparate che al momento,non essendo di sinistra,sono state messe da parte .. ..potrei fare nomi e cognomi....ma per questo la mia audizione dovrebbe essere privata.....grazie ed a vostra disposizione se volete!

Aldo Francesco calabresi 24.08.18 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Importante per il popolo italiano che il servizio Autostrade venga gestito e garantito direttamente dallo Stato.

Gianni Battista 24.08.18 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Nei Paesi con sistemi economici sani tutte le attività economiche svolte in regime di monopolio sono "regolate" per mezzo di "Autorità" indipendenti. Anche in Italia i settori dell'energia e dei servizi idrici sono regolati dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). E' un caso che il settore autostradale non ha mai visto nascere l'Autorità di regolazione? e perchè non affidare ad ARERA anche il settore autostradale, in fondo sono anche reti.

Giovanni Pizzo, Roma Commentatore certificato 23.08.18 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Contattaci ora per un prestito facile. diamo prestiti per qualsiasi scopo. Business e prestiti personali sono disponibili. Prendere in prestito qualcosa da € 5.000 a € 200.000. Centinaia hanno ottenuto soddisfazione dal nostro programma di prestiti. Perché non sei tra i beneficiari del nostro programma di prestiti. è garantito al 100%. contattaci oggi email: larsfinancialhome@fastservice.com

Becker 22.08.18 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Giustamente il Governo, ha formalmente inoltrato a “Autostrade per l’Italia” la lettera di contestazione che avvia la procedura di ritiro della concessione, contestando il disastro e tutti i morti come un fatto oggettivo e inoppugnabile a carico di chi aveva la concessione.
Ma per l’occasione il governo del CAMBIAMENTO dovrebbe registrare il tiro, perché davvero si vorrebbe che la sciagura imponesse di adottare nuove iniziative, ben più rigorose di quelle pensate dai Governi precedenti:
A) si deve configurare una banca dati di tutte le infrastrutture esistenti in Italia, con la certezza di tutti gli interventi di manutenzione effettuati e di quelli programmati. Tempestivi interventi di riammodernamento del nostro patrimonio infrastrutturale, con gradualità inerente all’importanza e all’urgenza.

B) urgente potenziamento del servizio ispettivo istituito presso il Ministero delle Infrastrutture.
C) rapida trasparenza sui contratti di concessione delle infrastrutture; obbligo immediato della presentazione di un programma dettagliato degli interventi di ordinaria e straordinaria manutenzione.
Le privatizzazioni riguardanti le nostre infrastrutture sono state avviato molti anni fa, secondo una logica che ha favorito la gestione finanziaria delle stesse tramite una logica industriale da rapina; la centralità che non doveva invece essere dimenticata, nel passaggio dal pubblico al privato, anzi che avrebbe dovuto caratterizzarne il funzionamento doveva essere una logica di servizio pubblico, ma così non è stato.
Questo Governo dovrà fare di tutto per rivedere e cancellare integralmente il sistema delle concessioni ed anche nell’eventualità che nel frattempo esse scadono ne approfitterà per impostare tutte le operazioni necessarie alla nazionalizzazione, con il conseguente utilizzo degli introiti che ne derivano.

PIO Z., Trento Commentatore certificato 20.08.18 02:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie,presidente Conte,Di Maio ,Toninelli,grazie ai 5 stelle.
Revoca immediata delle concessioni autostradali,devono tornare in mano pubblica come l'acqua,l'elettricità,le telecomunicazioni,banche,moneta,ferrovie,il popolo sovrano ha deciso non vogliamo continuare a far da schiavi medievali,all'aristocrazia internazionale la vecchia nobiltà ghigliottinata dalla rivoluzione francese e risorta. Abbiamo bisogno di un nuovo illuminismo non della ragione ,ma del cuore dello spirito

Gianluca Trentini 19.08.18 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 19.08.18 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Evidente a tutti che Partito Democratico e Forza Italia, grazie alla loro famigerata politica attenta a soddisfare i bisogni del partito; degli amici potenti vicino al partito; sempre ben disposti a tutto per far cassa con i beni dello Stato, ora, i citati partiti, dopo la sconfitta politica, ci hanno consegnato un paese nel baratro; degradato; corrotto; indebitato; pieno di soggetti incompetenti, poco raccomandabili infiltratisi nelle istituzioni: da gente in affari con la mafia a finire con esponenti della massoneria segreta. Ma anche la stampa e gli organi di comunicazione inquinati non potranno essere d'aiuto alla svolta che chiede il passaggio alla Terza Repubblica. E allora ben venga se qualche giornalista ritorna ad essere obbiettivo e con lucida analisi aiuta a far ritrovare la coscienza perduta a uomini delle istituzioni e cittadini. Tuttavia l'auspicio che ci facciamo è che il Paese non abbia mai più Pd e Fi alla guida delle politiche nazionali: MAI PIU' e la stragrande maggioranza dei cittadini fortunatamente se né accorta. AVANTI TUTTA CON IL GOVERNO DEL Dott. CONTE di MATTEO SALVINI e LUIGI DI MAIO.

Roberto F. Padova 19.08.18 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Beppe con simpatia
Il popolo Italiano ed in particolare i ciitadini di Genova non vuole più essere preso in giro; si dia seguito all'accertamento delle responsabilità nel piu breve tempo possibile cominciando dalla revoca delle concessioni dei contratti senza avere indugi e incertezze dettate da timori e ricatti di chi ha governato facendo gli interessi dei poteri forti.
Con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 19.08.18 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,
al link

http://www.lanuovasardegna.it/italia-mondo/2018/08/19/news/ponte-di-genova-il-monito-del-progettista-morandi-nel-1979-rischio-corrosione-1.17166568
È riportato uno stralcio di ciò che scriveva in uno studio specifico il progettista e realizzatore del ponte l'ing. Morandi sullo stato di salute del ponte e sui rischi dovuti a vari fattori.
Era il 1979, 39 anni prima del crollo
Lo leggano tutti gli improvvisati ingegneri civili.
Compreso chi arriva addirittura a sbagliare il nome Moratti al posto di Morandi nella frenesia di dichiarare il tutto e il contrario di tutto, straparlando di calcestruzzo, ferri non visibili, sgretolamento del cemento dopo 50 anni, errori di calcolo perché fatti a mano e chi ne ha più ne metta.
I gestori sono responsabili di ciò che è avvenuto: sia quello attuale sia chi lo ha preceduto.
Una struttura complessa e di tali dimensioni deve essere costantemente controllata e conseguentemente manutenuta.
Questo è avvenuto ma non in modo tale da soddisfare ogni esigenza.
Avendo il gestore in carico non solo quella struttura ma numerose altre, non può essere a livello generale più essere considerato affidabile.
Si apre un problema: In Italia oggi chi può realmente sostituire l'attuale gestore?
La concessione qualora revocata richiede un interregno temporale in cui l'attuale gestore dovrà continuare a manutenere tutto il patrimonio che ha in carico.
Chi controllerà che sia eseguito in modo soddisfacente?
Questo interregno temporale potrebbe durare mesi se non anni, questo lo si calcola o basta sparare fesserie su tempi ridotti stabiliti con la pancia?
Io dubito fortemente che ci possa essere un reale risarcimento proprio perché il perimetro di coinvolgimento è troppo esteso.
E ne dubito anche perché in pochi giorni ne sono state dette tante da parte di chi dovrebbe governare e ora si è obbligati a tornare indietro rimangiandosi le solenni affermazioni.

PS: Un augurio al sen. Airola di certo la colpa non è tua.

stefano tufillaro 19.08.18 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliamo ripetere per l'ennesima volta che neoliberismo vuol dire distruzione dello Stato e arricchimento e potere nelle mani di pochi magnati che sfruttano e schiavizzano tutti gli altri? E vogliamo per l'ennesima volta ripetere che la sinistra avrebbe dovuto essere esattamente l'opposto e che non solo D'Alema e Prodi dettero il via alle privatizzazioni con l'aiuto di Presidenti servi della Troika come Napolitano, ma che Renzi ha portato alle vette estreme questo programma di estrema destra capitalista, proponendo fin dalla prima Leopolda una privatizzazione dello Stato a 360° che avrebbe annientato anche lo stato sociale, portando in una miseria estrema la classe media e quella degli ultimi?
Ma cosa credevano di fare quelli che hanno votato e continuato a votare Renzi? Una democrazia??

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo ripreso, dopo il gravissimo fattaccio di Genova, la lettura dei soliti quotidianoni e la visione delle solite Tv, pressochè tutti appartenenti al … cartello di medeline, si fa per dire, a cui tutti noi continuiamo ad elargire ignobilmente un grosso contributo pubblico per il presunto supporto della così detta democrazia che tale non è.
Mi sono così ritornati i vecchi conati di vomito. Quelli che da un pò di mesi non avevo più, perché avevo smesso di leggerli e vederli chiudendo orecchie, occhi e … naso, proprio per evitare le reazioni fisiche di riflesso.
Non posso che ripetervi, cari i miei 5S, tutto il mio apprezzamento e tutta la mia gratitudine per i titanici sforzi che state facendo fin dal 2013 per cercare di raddrizzare questo stato di cose, per correggere ed eliminare questa fradicia mentalità che si è infiltrata persino in tante persone che reputavo “per bene”. Vi ringrazio quotidianamente per la vostra esistenza e per quanto cercate di fare per l’intera collettività, ringrazio voi che siete combattuti con tutti i mezzi dai veri “lerci Padroni” di questo carrozzone, intaccato nella moralità e nel senso dello stato in tutti i settori della macchina pubblica che voi cercate di sanare con enorme fatica.
Forza e coraggio a voi, perché rappresentate l’ultima speranza per i miei nipoti e per il futuro dell’intero paese.

paolo boccali, sarteano Commentatore certificato 19.08.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Delrio, vai in bicicletta sul Ponte Moratti e buttati di sotto!
Ti diamo tre anni di proroga per farlo.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti!
La Torre Eiffel fu inaugurata 128 anni fa, e con tutte le tonnellate di peso aggiunti ogni giorno con i turisti, resterà ancora per altri 500 anni! Alla faccia del acciaio rinforzato e recente tecnologia architettonica che costruisce appartamenti costruiti sotto i ponti. Amici, prima di M5S e Governo Conte nessuno sapeva niente in Italia. Eravamo ad oscuro di tutto, e pur tropo senza sapere tutti noi abbiamo votato per 40 anni sinistra, destra o centro destra, cioè in povere parole società private che hanno preso possesso del governo prendendo decisioni sul pubblico, obbligati e costretti a favorire caprici di alcuni egoisti azionisti, e per loro business in tutti i settori dove porta profitto e potere con leggi "AD PERSONAM" e decreti a loro favore per essere giuridicamente non perseguitabili, loro ed i loro beni. Spero tanto di sbagliarmi, ma giuridicamente le leggi come sono dettate sono a loro favore: 1) Hanno 15 giorni di tempo per ingannare con documenti falsi. Se in caso non riuscissero a dimostrare la manutenzione ordinaria e straordinaria, scaricheranno le loro colpe ovviamente ad un povero lavoratore innocente. 2) Se per "esame di coscienza " la società autostradale dopo i 60 giorni acetasse la proposta di revoca del governo Conte, dato che nel 2016 hanno firmato di notte al buio un contrato fino 2027 che da comunque alla società autostradale il diritto giuridico di chiedere allo stato attuale un risarcimento di 20 miliardi. Certamente oggi a M5S e al governo Conte hanno una grande responsabilità storica, sulle loro spalle c'è il peso di 35 anni di governi al servizio della mafia. La lotta per la giustizia sociale e la legalità non sarà facile, ma per questo ho votato M5S spero nella grazia di Dio per un futuro migliore per tutti!
Auguri di cuore al M5S e al governo Conte, forza e coraggio e il Signore Dio vi benedica grandemente tutti voi che servite a Dio, al Paese, al prossimo e al bene comune! Pace e Bene.

Fabio Thika, BG Commentatore certificato 19.08.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento

I renzioti urlano e sbraitano dicendo che il Governo gialloverde approfitta della disgrazia di Genova come un avvoltoio che si pasce dei cadaveri per fare propaganda politica e diffamarli.
Non c'è problema. Si sono già diffamati da soli!

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 10:34| 
 |
Rispondi al commento

non ho capito bene....questi autotreni dell'est che viaggiano continuamente, i turisti che scarrozzano a piacimento gratis e poi se ci serve la flessibilità per mantenere la sicurezza non ce la danno
si paga il pedaggio e non si paga più il bollo o in misura ridottissima, simbolica

Alex Scantalmassi 19.08.18 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma se Governi come quello di Renzi fanno contratti pubblici come dare in gestione 3.000 km di autostrade ai Benetton, segretando il elativo contratto, mi dite poi una eventuale società di controlli come dovrebbe fare per conoscere i termini del contratto e capire se sono stati trasgrediti o no? Capisco che la cosa è più facile se come controllori si prendono persone scelte dagli stessi controllati, ma non c'è una profonda illiceità in tutto questo? E non ci sarebbe stata anche se il ponte crollando non avesse fatto nemmeno un morto? Si continua a parlare delle eventuali colpe di questo o di quello ma sulle precise responsabilità criminali della parte politica, da Prodi a Renzi, vogliamo dire qualcosa o i nostri cari media pensano di poterla segretare così come hanno fatto col nome dei Benetton?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 10:30| 
 |
Rispondi al commento

AL CASELLO RIFIUTIAMO DI PAGARE IL PEDAGGIO SULLE AUTOSTRADE.. E VERSIAMO IL CORRISPETTIVO SU UN FONDO A FAVORE DELLE VITTIME.....GIUSTIZIAAA

aniello r., milano Commentatore certificato 19.08.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento

non è giusto togliere il pedaggio perchè gli italiani pagherebbero anche per i turisti tedeschi e europei che girano sulle nostre autostrade, il costo della manutenzione poi si scaricherebbe anche su chi in autostrada non viaggia mai
meglio lasciare il pedaggio e togliere la tassa di circolazione, detto "bollo auto"

Alex Scantalmassi 19.08.18 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Tutto posso tollerare ma non la furbizia ipocrita e delinquenziale di chi dice che lo Stato non può far nulla, nemmeno sospendere Società Autostrada, prima della sentenza finale della Magistratura, e lo dice in un Paese come questo, dove, per corruzione dei partiti, leggi criminali, prescrizioni, archiviazioni, servizi segreti e giudici venduti, tutte le stragi di Stato sono rimaste impunite.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 10:20| 
 |
Rispondi al commento

In Onda LA7 15 Agosto 2018 Matteo Salvini - Ponte Morandi

https://www.youtube.com/watch?v=Q2PUyRb5fY0

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

"...l’infrastruttura non è una rendita finanziaria, ma un bene pubblico che il Paese e, quindi, i cittadini sono disposti ad affidare alle loro cure solo a patto che il lucro che ne viene ricavato sia ampiamente compensato dalle garanzie..."
Conte sei confuso, guarda che non hai a che fare con gli elettori del PD. I cittadini non sono affatto disposti ad affidare i servizi pubblici essenziali, Acqua, Elettricità, Gas, Telecomunicazioni, Strade e Sanità, MONETA E BANCA CENTRALE, ai privati, ed il referendum sull'acqua pubblica ne è una dimostrazione lampante.
Fuori i privati dai servizi pubblici!

Alberto O. 19.08.18 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però adesso qualcuno dovrà pur ricostruire questo ponte. Intanto bisognerebbe che lo rifacesse gratis la società autostrade, così almeno un ponte ce l'abbiamo. Di solito, le grosse società sono assicurate contro questi eventi eccezionali per cui il finanziamento del nuovo ponte potrebbe arrivare direttamente dalle casse delle compagnie di assicurazione che a loro volta vista l'enormità del rischio si riassicurano verso altre compagnie di livello mondiale. Però c'è la possibilità che si impantani tutto e che ci si affidi solo alla magistratura così per 10 o 20 anni restiamo senza ponte e senza indennizzi, visto che lo stato è già di suo sul lastrico. Che fare?

G.N. 19.08.18 10:07| 
 |
Rispondi al commento

E ora nelle stragi d'Italia dove lo mettiamo il Ponte Moratti?
Tra Piazza Fontana e il Rapido 904? O tra i Georgiofili e la Stazione di Bologna?
O secretiamo anche questo assieme a tutti gli altri?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'occasione sprecata per Renzi. Poteva andare a vedere i danni del ponte di Genova sorvolandolo col suo aereo personale.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Grazie
Da parte nostra e di tutte quelle persone che cercano di fare il proprio con dignità
Gianpaolo Gamba

Gianpaolo Gamba 19.08.18 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Renzi lancia l’hashtag 'orabasta'. E Orfini glielo riporta.

[@antonio_carano]

#OraBasta #ripuliamofacebook

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Migliaia di troll russi in chiesa hanno applaudito Salvini e Di Maio e fischiato Martina.

#luttonazionale #OraBasta #ripuliamofacebook

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:49| 
 |
Rispondi al commento

La stupenda copertina de l'Espresso
(E Famiglia Cristiana ha mandato all'inferno qualcuno questa settimana?)

https://pbs.twimg.com/media/Dk5JOSnWwAA78D4.jpg

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri mentre si svolgevano i funerali di stato,qualcuno festeggiava a Cortina con la sua famiglia a base di "grigliate"mandando nel frangente, due personaggetti imbranati a raccontare cazzate in una conferenza stampa surreale.Diversi giornalucoli di regime si "divertono"oggi a dire chi ha preso più applausi,mentre i più ortodossi ci raccontano che presto sarà tutto sistemato a loro spese.A qualcuno invece il cervello gli è andato stabilmente in ferie è in confusione permanente e titola dal suo pezzo di carta..sempre imparziale"Disastri pentastellati.Quei morti e feriti sul conto 5 Stelle che non applaudono di ..alessandro sallusti"di fianco "Lo sciacallaggio di Casalino.Folla ai funerali di stato inquinati dal grande fratello di ..laura cesaretti e franco zurlo.Ma il pregiudicato e puttaniere, li avrà assunti per capacità o...fedeltà??

Canzio R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.08.18 09:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La famiglia Benetton al completo.
Quanto sangue c'è sparso nel mondo dietro questa magnificenza?

http://www.dagospia.com/img/foto/03-2018/famiglia-benetton-al-completo-996513.jpg

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando tutti gli zerbini scrivevano sui giornali degli amici di renzusconi e blateravano nelle TV degli amici di renzusconi che salvini ,all’interno del governo giallo-verde ,da politico furbo e navigato , stava fagocitando il M5S ,noi dicemmo che alla lunga sarebbe invece successo proprio il contrario, che la trasparenza , genuinità e serietà , il non avere scheletri negli armadi avrebbero consentito al M5S di ridimensionare salvini e la sua lega . E quello che sta iniziando a succedere , e man mano che i veri nodi verranno al pettine , come il caso concessioni autostradali , le differenze tra le due compagini politiche diventeranno macigni . Ieri ai funerali salvini si è salvato solo grazie ai 5S ,i suoi tentennamenti dei giorni precedenti, subito applauditi dai lacchè di renzusconi , tradivano il disagio , nessuno potrà cancellare il fatto che i Benetton con tutto quello che rappresentano a livello sociale sono da sempre vicini alla lega , sponsorizzarono la campagna di Zaia nel 2010 e Per le Politiche del 2006 la società Atlantia ( benetton) elargì donazioni per 150 mila euro alla Lega. Per la prima volta salvini ha perso fragorosamente il confronto con i 5S più decisi e convinti nell’azione contro i benetton . In prima linea Di Maio , Conte e Toninelli , dietro un salvini tentennante . La lega ne ha tanti di scheletri negli armadi , prima o poi iniziaranno ad uscire uno alla volta e salvini dovrà abbassare la testa molte volte ancora ,e se i leghisti DOC continueranno a girarsi dall’altra parte i normali cittadini non ideologgizzati non potranno non notarli e non potranno non fare il paragone con un movimento che fa politica a testa alta perché ha gli armadi vuoti grazie alle regole interne anticorruzione che gli altri partiti non hanno . ( continua nei sottocommenti )

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.08.18 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AVVISO,FUORI POST A TUTTI GLI ISCRITTI :
Sembrs che l arrvivo di clandestini in Italia,continui con una nave che di chiama Diciotto,al cuo comando c é un certo pettorino.Poiché la nave é della guardia costiera e quindi pagat dagli italiani,si prega di togliere tale pettorino dal comando,destiruirlo e processarlo per favoreggiamento dell immigrazione clandestina,insubordinazione,attentato alla sicurezza dello Stato.
Occhio che quí cade e giustamente il governo.
Grazie e scusate il fuori post


domando:e' vero che cassa depositi e presti possiede il 30,2 % di autostrade italia?

franco 19.08.18 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo
Quella di Autostrade per l’Italia, siglata nel 1997, scadeva nel 2038; ma di recente, in cambio dei lavori sulla nuova super-tangenziale di Genova, la cosiddetta "Gronda", è stata prorogata al 2042.
Proprio le proroghe sono uno dei tasti più delicati.
La legge europea prevede che, una volta scadute, le convenzioni vengano messe a gara, nel nome di una "sana competizione".
Peccato che in Italia non succeda praticamente mai.
Il cavallo di Troia sono di solito i nuovi investimenti:
il gestore si impegna a costruire un nuovo tronco, una terza (o quarta) corsia, opere considerate indispensabili, e come remunerazione finisce con l’ottenere dal governo un aumento dei pedaggi o una proroga del contratto (talvolta entrambi).
Spesso, tra l’altro, l’investimento provoca un aumento del traffico e il gestore ci guadagna due volte.
Atlantia dei Benetton (con Autostrade primo gestore italiano) o il gruppo Gavio (secondo) hanno un altro vantaggio:
possiedono delle società di costruzioni interne a cui, almeno in parte, affidano i lavori. L’incasso tende così a triplicarsi.
Ma sarà sempre "così difficile" per gli imprenditori privati comportarsi da gentiluomini nei rapporti commerciali con lo Stato italiano ?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Primo
Berluscameno
Ma può esistere una spiegazione plausibile del “segreto di stato” sulle Clausole Economiche inserite nei “contratti di concessione delle autostrade” ?
Qualche anno fa la neonata” Autorità dei trasporti” chiese al “ministero delle infrastrutture” i testi dei contratti di concessione autostradale. Sembrava una richiesta di routine, e invece i funzionari ministeriali fecero muro: i documenti, spiegarono, contengono dati delicati per le aziende coinvolte e quindi non possono essere divulgati.E “Nemmeno all’organismo di controllo”!
Affermazione sorprendente ma del tutto in linea con quello che era accaduto al momento stesso della creazione dell’Autorità: contrariamente a quello che accade in altri paesi, l’Autorità deve ancora oggi limitarsi alle nuove concessioni, ma non può mettere becco in quelle già firmate, tutte le più importanti compresa quella di Autostrade.
Qualcuno ha definito le concessioni “un indecente segreto di Stato”, più tutelato di quelli militari.
In questo caso, però, a essere protetta non è la collettività, ma le società che incassano i pedaggi.
Il muro di gomma ha fino ad ora sempre tenuto, sventando ogni pericolo. L’esempio più recente risale all’inizio di quest’anno: mantenendo all’apparenza le ripetute promesse di trasparenza, Graziano Delrio, ministro dei trasporti del governo Gentiloni, ha fatto pubblicare su Internet i testi incriminati. Peccato però che siano state escluse le parti più importanti, quelle davvero utili per farsi un’idea della “sensatezza economica degli accordi”.
Le concessioni, in tutto una ventina o poco più, sono i contratti con cui lo Stato (attraverso il ministero delle infrastrutture) affida a una società privata la gestione di un tronco autostradale, i rispettivi obblighi e diritti, i “ ricavi che l’operatore privato ne potrà trarre” e gli investimenti a cui si impegna. Nella maggior parte dei casi risalgono alla fine degli anni Novanta, il periodo delle grandi privatizzazioni.


segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 09:23| 
 |
Rispondi al commento

P.Zeta Crocetta

"...infatti un presidente americano diceva; "non importa se dicono anche male di me, l'importante è che mi seguano""

Sei sicuro di quello che affermi? Anche se di notte nei vicoli di Caracas?

(La capirà o sarà troppo complicata per lui?)

Daniele B., Tarcento Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.08.18 09:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

anas molto meglio di autostrade o autostrade=anas?

anas 19.08.18 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Raccolta Fondi?
Mi ricorda l'Unicef!
Bastaaaaa!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.08.18 09:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna cantare le certezze
e sono certezze anche le speranze
se si fanno fiore e frutto
non quelle date o quelle ricevute
ma quelle che germogliano dal cuore
e si fanno sasso, albero e mare
si fanno impulso e amore
giovane forza e vita
vita nuova
Di questo io sono certa
che vivrò per amare e ricordare
e fidarmi di me stessa e della vita nuova
che nascerà partendo da me.

Viviana vivarelli

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ingegnere Antonio Brencich, docente di strutture in cemento armato alla Facoltà di ingegneria di Genova, un vero specialista del cemento (a In onda):
Ricordiamo che negli anni del boom si voleva costruire rapidamente e a un costo minore dell'acciaio per cui il brevetto di Morandi sul calcestruzzo ebbe grande successo.
"Questo progetto aveva diversi vizi di origine. Morandi fece tre ponti: il 1° era stato il ponte sulla baia di Maracaibo, il 2° un viadotto minore in Libia, poi questo. Per il 1° non furono presi in considerazione eventi eccezionali: una petroliera urtò e distrusse due pile laterali provocando il crollo di 3 arcate. (Ma qui non c'è stato un evento eccezionale, si parla di degrado della struttura). Il cemento precompresso è particolarmente sensibile al degrado perché è sottoposto a una gigantesca tensione che aumenta la corrosione dei cavi. L'acciaio in queste condizioni ha una corrosione particolarmente veloce provocando un collasso improvviso. (C'è chi dice che la criticità del ponte era stata aumentata dall'aumenti eccezionale del traffico). No, perché quando si progetta un ponte lo si fa considerando un traffico pesantissimo di 36.000 carri armati al giorno e lo si aumenta ancora di più. I ponti di Moratti hanno dimostrato una tale capacità di degrado e un tale bisogno di interventi sempre più ravvicinati che ci si chiede se non costi meno demolirli. Negli anni quello di Genova aveva già superato per la manutenzione quello che era costato. E in Venezuela stavano discutendo proprio della demolizione del Ponte di Maracaibo. Nel Ponte Morandi colpisce come la quantità di acciaio sia limitata. Ci sono 30.000 ponti. Ma di quel tipo che ne sono stati solo 3. E 50 o 60 anni per un altro tipo di ponte sono anche pochi."

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APERTI DUE CONTI CORRENTI PER DONAZIONI ALLE VITTIME DEL PONTE E PER CHI HA SUBITO DANNI ALLE CASE. ENNESIMA QUESTUA ALL'ITALIANA QUANDO CI SONO TRAGEDIE CON DENARO CHE RIMARRA' DEPOSITATO CHISSA' PER QUANTO TEMPO NELLE BANCHE CHE INTANTO LO USERANNO PER I LORO AFFARI. CHI DEVE PAGARE, E SALATO, E' AUTOSTRADE, ALTRO CHE RACCOLTA FONDI SFRUTTANDO LA GENEROSITA' DEGLI ITALIANI. MA QUESTO PAESE QUANTO MAI CAMBIERA'??

Luciano C. 19.08.18 08:41| 
 |
Rispondi al commento

IL CROLLO DEL PONTE MORANDI PUO' RAPPRESENTARE IL CROLLO DI UN REGIME..Scrivo dai dintorni di Agrigento, dove un omologo ponte Morandi, coetaneo di quello caduto a Genova, oltre ad avere distrutto uno dei paesaggi più belli del mondo,ci tiene tutti col fiato sospeso da più di 50 anni..cade o non cade è il gioco del risico...tutti sappiamo che cadrà...è sarà un'altra fatalità...Come per fatalità qui tutto accade...come per fatalità accade che bande sodali mettono le mani su tutto...sull'acqua, la nettezza urbana, l'ambiente, la distribuzione, la sanità, le scuole...Se vai al pronto soccorso di Agrigento puoi cogliere tutto questo in un unico ambiente...Un ospedale costruito col cemento depotenziato che può crollare da un momento all'altro..un pronto soccorso ch'è qualcosa di meno di un bordello a cielo aperto.. i codici d'ingresso vengono assegnati non per classificazione di patologia ma per appartenenza a gruppi o sottogruppi di gerarchie di potere locale...Un medico (perchè chiamarli medici...) si lascia andare ad un esplicito imperioso diktat di arroganza.. qui comando io...Così i Benetton in grande ..così il più piccolo dei ruffiani giubilati in qualunque centro o periferia di questa Sicilia irredimibile, persa, irrecuperabile...Guardare..capire..tagliare, recidere questi lacci e laccioli che legano piccole e grandi bande ed i loro sporchi interessi...così il crollo di un ponte può uscire dalla metafora e guadagnare tutta la fisicità drammatica dell'evento...cadere su tutte le teste di cazzo.. di merda di tutte le consorterie... e con loro far crollare questo regime...potrebbe succedere..se qualcuno, tanti si rompono i c...se i c.... se li rompono quelli che possono, che comandano...succederà..statene certi...basta volerlo

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 19.08.18 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La storia delle privatizzazioni italiane è una storia lunga, si intersecano la finanza, l'economia e la politica. Riguarda lo smaltimento dell'Iri, dello stato Italia, indipendente.
In cambio dell'ingresso del nostro paese in UE, Prodi, Ciampi ed amato, promettono ai francesi e tedeschi di fare a pezzi l'Iri, per fare cassa e abbattere il debito pubblico.
Nel 1999, il pdc Massimo D'Alema, privatizza la rete autostradale di proprietà dell'Iri e trova subito pronti i Benetton,che con 8 miliardi di euro dati da Banca Intesa, subentrano.

Sempre i Benetton, avevano comprato la catena Gs dall'Iri sempre con i soldi delle banche e l'avevano immediatamente rivenduta con un guadagno di 4.500 miliardi di lire, 2 miliardi e 250 milioni di euro.

Il meccanismo verrà poi ricalcato con la Telecom di Colaninno.

Con il denaro dei pedaggi adeguati generosamente per l'occasione e una manutenzione criticata, i Benetton restituiscono in tre anni i soldi alla banca e comincia la produzione di moneta sonante che li renderà molto ricchi e li incoronerà imprenditori globali permettendogli di diventare soci degli spagnoli di Albertis al 50%.
Nel 2015 un emendamento last minute alla finanziaria del governo Renzi permette, una proroga della concessione ad Atlantia (come si chiama ora Autostrade per l'Italia) di 40 anni, con contratti secretati.
Facile fare gli imprenditori con i soldi delle banche e con governi vogliosi di cedere i gioielli di famiglia. Risultato di 20 anni di politiche di privatizzazione.
L'Italia semifallita, lo Stato alla bancarotta, i coraggiosi privati arricchiti, la sovranità persa e i ponti che crollano.


newmail ***** Commentatore certificato 19.08.18 08:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D*
Quello è il contegno istituzionale che si conviene agli uomini di governo: non solo ai funerali, ma sempre. Imparino da Mattarella, che lo indossa da sempre, e da Conte, che l’ha subito assorbito. Così come il presidente della Camera, Roberto Fico, che chiede “scusa a nome dello Stato” pur non avendo personalmente nulla da farsi perdonare. La stagione “anti-sistema” è finita, perché ora il “sistema” sono loro. E sta a loro dimostrare che è un sistema nuovo, diverso e migliore. Chi ieri li applaudiva si aggrappava disperatamente all’ultimo brandello di ponte, cioè di Stato, rimasto in piedi fra tante macerie e tanti morti. Ma la sua fiducia è tutt’altro che infinita. Come la sua pazienza.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C*
E nessuno lo sa meglio di Matteo Renzi: il suo bagno di folla lo ebbe nel maggio 2014, meno di tre mesi dopo la sua salita a Palazzo Chigi, quando sulle ali della rottamazione e degli 80 euro stravinse le elezioni europee col 40,8% dei voti. Dopodiché divenne rapidamente lui stesso establishment, e in forme e modi talmente simili a quelli dei predecessori che aveva giurato di rottamare, da esservi accomunato da tutti e poi travolto dall’ondata generale di discredito. Ma lo sanno benissimo anche i giallo-verdi, finora vissuti di rendita raccattando gli scontenti di una lunga stagione che ha visto “gli altri” al governo e 5Stelle&Lega solitari all’opposizione.

Ora, se non vogliono finire come Renzi, anziché bearsi della luna di miele, dovrebbero preoccuparsene seriamente. E poi evitare gli errori di chi li ha preceduti. Sentirsi addosso l’immane responsabilità di chi è visto come l’ultima spiaggia prima del naufragio. E puntare non sul consenso immediato degli annunci, della campagna elettorale permanente, degli attacchi a chi c’era prima, delle sparate demagogiche e xenofobe (alla Salvini) o facilone e pressapochiste (alla M5S). Ma su quello più solido e stabile dei fatti e degli atti concreti, anche quando sul breve termine portano impopolarità: limitando le esternazioni, dicendo la verità, evitando promesse irrealizzabili e cambiando anche stile comunicativo. Ieri, entrando nella sala del funerale, Di Maio ha smesso il consueto sorrisetto spavaldo e Salvini, compunto, lievemente curvo e financo silente, pareva quasi un ministro.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

B*
Per rimarginare lo “squarcio” di cui ha parlato il cardinal Bagnasco, i punti di riferimento istituzionali e il rapporto fiduciario fra governanti e governati sono decisivi, soprattutto se i governanti si stanno meritando quel consenso con una reazione pronta e seria alla catastrofe del ponte Morandi: l’avvio della revoca della concessione ai prenditori di Autostrade-Atlantia-Benetton (gli imprenditori sono un’altra cosa) per le loro gravi inadempienze e le loro criminali omissioni (tacendo, per carità di patria, le macabre grigliate di ferragosto). Fossimo in Conte, in Di Maio e in Salvini, però, eviteremmo di dormire sugli allori e sugli applausi come se fossero dovuti ed eterni. Anzi, ne saremmo sinceramente sgomenti per il carico di responsabilità che comportano. Se la sciagura del ponte fosse accaduta non 70 giorni, ma sette mesi dopo la nascita del governo giallo-verde, molti applausi si sarebbero trasformati in fischi e insulti.

E qualcuno magari avrebbe gridato “ridateci il puzzone”, lo slogan qualunquista dei primi anni 50, quando il truce ricordo del fascismo era già stato cancellato dalle prime vergogne della partitocrazia antifascista. La standing ovation al premier e ai suoi vice dipende certamente dalla loro gestione risoluta e intransigente della tragedia. Ma ancor più dalla loro estraneità – almeno percepita – all’Ancien Régime. Ora, col passare dei mesi e delle prime scelte inevitabilmente divisive, quell’alone di estraneità evaporerà. E con esso una parte del consenso plebiscitario che oggi li accompagna fra due ali di folla plaudente. Il che non esclude affatto che il presunto “primo governo populista d’Italia” resti molto popolare. Ma è improbabile che continui a piacere a così tanti italiani. Il consenso di chi piace perché “prima non c’era” è effimero e passeggero.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:10| 
 |
Rispondi al commento

A*
MARCO TRAVAGLIO. IL PESO DEGLI APPLAUSI
19 agosto 2018
Di solito gli applausi ai funerali suonano sguaiati e stonati, rispetto ai doveri del silenzio e del raccoglimento. Ogni tanto però, specialmente nei funerali di Stato dopo le grandi tragedie nazionali, seguiti dalle tv e dalla stampa, chi batte le mani ai morti e anche a qualche vivo lo fa per dire qualcosa che mai più avrà occasione di dire o, se l’avrà, non troverà nessuno ad ascoltarlo. Accadde ai funerali per le migliaia di vittime del terrorismo nero e rosso, ma anche delle incapacità e/o complicità istituzionali. Accadde nel 1992-‘93 alle esequie di Falcone, di Borsellino, degli uomini delle scorte e delle altre vittime delle stragi politico-mafiose (ci andò di mezzo il presidente Scalfaro, sottratto al linciaggio dal pm Ayala, applauditissimo come i magistrati superstiti raccolti attorno al vecchio Caponnetto). Accadde alle messe di suffragio dopo i tanti terremoti e alluvioni aggravati dalle colpe dello Stato: applausi alle bare, alla protezione civile, ai vigili del fuoco, ai volontari, fischi e improperi ai rappresentanti delle istituzioni. É accaduto ieri a Genova, ma con un fatto senza precedenti da tanti anni: la gente ha accolto con un boato di applausi il presidente Mattarella, il premier Conte e i suoi vice Di Maio e Salvini, fischiando invece i pd Martina e Pinotti (visti, a torto o a ragione, come simboli di una stagione da archiviare e di un partito incredibilmente più angosciato dal crollo del titolo Atlantia che da quello del ponte).
Certamente è una buona notizia che una volta tanto, e in un momento di così forte smarrimento, gli italiani si stringano attorno alle proprie istituzioni e se ne sentano rappresentati senza vergognarsene.

segue

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:09| 
 |
Rispondi al commento

Ai funerali di Genova avrebbero dovuto partecipare, per ordine della magistratura, la famiglia Benetton al completo, i vertici di Autostrade, i responsabili dei mancati controlli, Renzi e i suoi ministri, chi ha avuto la faccia di fare contratti da traditori del Paese, chi li ha segretati e quel Delrio che ha li ha prorogati 'aggratis' per altri 3 anni. Più avrebbero dovuto partecipare obbligatoriamente i direttori dei giornali che hanno sparso calunnie e disinformazione nel tentativo disperato di nascondere il nome dei Benetton, di proteggere la banda di Renzi, e di difendere contro ogni evidenza i responsabili e i colpevoli attaccando il governo attuale e predicando a favore di inesistenti aggiotaggi, colpi di fulmine, piogge devastatrici, titoli in Borsa da difendere, investitori che non dovevano essere allarmati e altre balle megagalattiche sui loro giornalacci, nei tg e nei talkshow.. solo che allora per proteggerli dalla furia popolare ci sarebbe voluto l'esercito.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 19.08.18 08:00| 
 |
Rispondi al commento

OT (ma non troppo)

QUI accanto c’è il post SPECIALE CETA - Le liberalizzazioni crescenti nei servizi pubblici (parte 5)
pubblicato il 15 Ago 2018, 09:23 , commenti 16.
Invito, chi non lo avesse ancora fatto, a leggerlo.

Difficile commentare perché tecnicamente non ci ho capito quasi niente, abbastanza però per indignarmi (è dura dirlo) ancora di più che per il crollo del Morandi e la relativa concessione Autostrade su cui, senza sapere del suddetto post, ma con informazioni già acquisite, avevo commentato mi sembrasse (la concessione ad Autostrade) una anteprima/prova generale/laboratorio Italia nello spirito del Ceta.

Amici del Blog, questi ci stanno circondando, sempre più vicini, come un branco di lupi affamati in puro stile Hobbit/Peter Jackson e si apprestano con i loro trattati a svuotare dall’interno Stati e Costituzioni, trasformarli in involucri vuoti, sostituirsi ad essi infilando nei gangli vitali della società lo strapotere delle multinazionali.

COME? Semplicemente dichiarando MERCE COMMERCIABILE, A LORO PIACIMENTO, TUTTO QUELLO CHE OCCORRE AD UN ESSERE UMANO CIVILE PER DICHIARARSI TALE NEL 3° MILLENNIO.

In sintesi, si riconduce a valore monetario tutto ciò che toccano e manipolano, esseri umani compresi,
e ne detengono diritto esclusivo e disponibilità. Fa paura. Tutto questo è l'essenza dell'hitlerismo*.


*(Alcune riflessioni sulla filosofia dell'hitlerismo - Autore : Emmanuel Lévinas)

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.08.18 07:29| 
 |
Rispondi al commento

Un Paese tutto da ricostruire. Una generazione di giovani persi per mancanza di prospettive di lavoro, nonostante le infinite energie a disposizione. Una burocrazia che soffoca le imprese da anni. Uno scempio del territorio da nord a sud. Che cosa volete che pensiamo dei politici che ci hanno governato per 30 anni ? Sono diventati tutti piccoli uomini, anonimi, pur di nascondersi e salvarsi il culo. Hanno rubato fino a ieri e sole le tragedie gridano ai cittadini che siamo al limite. La rabbia è tanta. Trasformiamola in in energie nuove e rivoluzionarie. Bisogna far capire ai giovani di non accontentarsi di quello che gli hanno raccontato, truffandoli e derubandoli di ogni speranza, ogni spinta di orgoglio. Ragazzi riprendetevi la vostra vita. Ogni vita è una storia meravigliosa, non lasciate che altri decidano per voi. Siete nati liberi e rendete l'Italia il Paese più libero e migliore al mondo. Dentro di voi c'è la parte migliore della rivoluzione. Fatevi sentire. Urlate a questi politici corrotti la vostra ragione. Ditegli che non intendete pagare i loro errori e soprusi. Cacciateli e riprendetevi l'Italia.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.08.18 04:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie per averlo postato perchè ormai nei TG se ne è persa completamente traccia
Ormai parlano solo di applausi ai soccorritori (meritatissimi e mi associo) e a Mattarella (mah...)
Chi non va su Youtube non vede e non sente questi applausi al Governo
Che rabbia

maria t., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.08.18 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Si attaccano a tutto pur di provare a rifarsi la verginità.
Vedrai che è stato Putin a mandare i sui agenti ad applaudire a Genova.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.08.18 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Presidente,
state restituendo dignità all'Italia e alla Politica. vi prego non mollate! sappiamo che non sarà facile, ma il popolo è con voi.
Grazie!

Mirco Galiè 19.08.18 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Antonio Brencich ospite a LA7 - Ponte Morandi Genova


https://www.youtube.com/watch?v=ehjQbIrIcds

bruno leonardi 19.08.18 00:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'applauso

Psichiatria. 1 18.08.18 23:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avanti così ragazzi!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Indagate su chi abbia potuto consentire, autorizzare e costruire quel ponte Morandi su quelle case proprio in quel punto, chi lo abbia voluto, e’ stata una pazzia, impedite per sempre di realizzare infrastrutture di questo tipo, quando tutto ciò avviene, significa che i politici e gli amministratori locali disonesti vi lucrano. Obbligateli a non ricostruire quel ponte, come dicono di volerlo rifare in acciaio sarebbe una seconda follia. Liquidate Autostrade Italia, ripristinate nuove regole severe, abbassate le tariffe autostradali per noi utenti, rimettere a bando le nuove convenzioni a ditte e giovani società controllate dallo Stato, da Di Maio e Toninelli. Occhio al Viadotto o che dir si voglia ponte Morandi di Catanzaro. Noi vostri elettori valuteremo il vs operato. Aspettiamo decisioni ferme e precise, risarcite subito le vittime di questa tragedia, a chi ha perso la casa, perché il ponte è stato costruito sulle loro teste e quei poveri sfortunati che vi transitavano. Non fate come si è fatto per terremotati. Ci vogliono i soldi subito. Fate pulizia. A presto e saluti TS


Nel link che cito c'è il lunghissimo elenco dei ponti e viadotti progettati da Morandi in Italia.

C'è da notare che dal 1971 al 1989, Morandi fece anche studi e progetti per il Ponte sullo stretto di Messina e che nel 1964 il ponte "gemello", per tipologia di costruzione, di quello crollato a Genova e costruito in Venezuela, crollò ma per l'urto di una petroliera
fuori controllo.

https://www.tpi.it/2018/08/18/ponti-morandi-italia/

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido questo scritto e anche i precedenti, compreso quello di Toninelli. Su una sola cosa, però, per me sarebbe utile una precisazione. Quando accadono disastri come questo, unanime si solleva il coro “chi ha sbagliato deve pagare”. Frasi del genere rientrano e sono rientrate nelle dichiarazioni di tanti politici, giornalisti e uomini di Stato ogni volta che si è verificata una tragedia simile e a prescindere dal colore politico dell'esecutivo. Per conferma è sufficiente andarsi a rileggere le agenzie dei disastri degli ultimi anni. Lo stesso ministro Salvini oggi ha ancor più rincarato la dose verbale.
Ebbene, a parte la procedura sull'eventuale revoca della concessione, se davvero si vuol tener fede a questo proposito è indispensabile accelerare sulla riforma della prescrizione, che non a caso il ministro Bonafede ha ribattezzato "legge Viareggio". Già sappiamo che per questa vicenda, per certi versi analoga a quella di Genova, la magistratura ha individuato dei possibili responsabili ma fra non molto “quando inizierà il processo di appello a Firenze, la prescrizione spazzerà via il reato di lesioni colpose plurime gravi e gravissime e quello di incendio; nessuno dei 23 condannati dal tribunale di Lucca in primo grado, tra i quali molti manager delle aziende legate in vario modo al gruppo Ferrovie, risponderà più per quei capi d’accusa” (https://bit.ly/2PioRxU).
Quindi c'è il rischio che alla fine, anche per Genova, se pure si individuassero colpevoli da punire, tale scellerato meccanismo possa mandare in fumo tutti o anche solo parte dei reati. Finché non sarà corretta questa anomalia italiana, parlare di giusta punizione avrà sempre l'aria di una finzione. Peraltro, confidando in scappatoie del genere, in tanti (nel pubblico come ne privato) si sentiranno sempre coperti nel non ottemperare al meglio alle norme in materia di sicurezza e controlli. E nulla cambierà davvero, per tane cose. Spero che il M5s e suoi militanti si attivino compatti al più presto.

Gaetano C. Commentatore certificato 18.08.18 23:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sta sera dossier tg2 per quanto tempo ancora dovremo sentire questi bastardi venduti giornalist i rai? E' inascoltabile senza non creare un'animo di rivolta.per favore urgentemente occorre sostituire questi venduti.

Nunzio Roberto Valenza 18.08.18 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Giovanni Castelcucci oggi in rassegna stampa ha pronunciato una decina di volte la la parola giustizia come qualcosa di comodo e conveniente. È così ridotta male la funzione della giustizia in Italia?

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 23:18| 
 |
Rispondi al commento

di Beppe Grillo – Noi, i nostri padri, i nostri nonni abbiamo pagato le autostrade. Il loro costo è stato ammortizzato da anni. In Inghilterra e in Germania sono gratuite. In quei Paesi, i cittadini, in modo legittimo, le usano senza pagare due volte. Le hanno già finanziate, sono roba loro. In Italia le autostrade sono state regalate ai concessionari come Benetton che guadagnano miliardi di euro senza nessun rischio nè investimenti di capitale. I miliardi dei pedaggi vengono poi investiti in ogni tipo di business e per finanziare i partiti.

Le autostrade devono diventare gratuite. Non abbiamo pagato per decenni le tasse per arricchire Benetton e soci. Per le nuove autostrade il discorso è diverso, chi vuole la concessione ci metta i suoi soldi. Per le autostrade già esistenti dobbiamo dire basta al pizzo dei concessionari. Nei prossimi giorni lancerò una campagna di disobbedienza civile, sarò io il testimonial.

http://www.beppegrillo.it/i-signori-delle-autostrade-2/


I Benetton hanno pubblicato il messaggio di cordoglio per i fatti di Genova molto in ritardo...d'altra parte erano tanto occupati con la grigliata vip...

http://www.affaritaliani.it/cronache/crollo-genova-benetton-festa-grigliata-a-cortina-il-giorno-dopo-la-strage-556052.html


Antonio Occhiuzzi, direttore dell’istituto di tecnologia delle Costruzioni del Cnr, sulla situazione dei ponti in Italia ha dichiarato:

"Considerando i soli ponti in calcestruzzo armato con più di 50 anni di vita ci sono almeno 10mila ponti teoricamente ‘a fine vita’ dei quali sarebbe essenziale fare un controllo approfondito, valutarne lo stato, per poi decidere se procedere a manutenzione straordinaria o a demolizione e ricostruzione.
Il problema è enorme. Manca una regia di ampio respiro. Non esiste una lista unica delle infrastrutture a rischio. La manutenzione e il controllo della stabilità dei ponti è affidata alla concessionaria o all’amministrazione titolare della strada, e ognuno fa come ritiene più opportuno, viste le risorse disponibili. A questo punto è indispensabile un piano Marshall da decine di milioni di euro che coinvolga le migliori competenze scientifiche; e ritardarne l’avvio non fa che aumentare i costi»

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 23:07| 
 |
Rispondi al commento

vi e un distinguo
fra societa e societa
il Nostro Governo attuale e incaricato ad una sola societa
diversamente dai precedenti che credevano che le o sosieta era solo una spa un errore pazzesco per chi gestisce il bene comune, come e noto si vedono i risultati sia nel passato che nel presente con l aggravio di perdite vite umane non concepibile e non ammissibile per soli fini personali essendo persone che rappresentavano una Nazione ed agivano in nome e per conto di Essa, personalmente trovo nei comportamenti un agire molto grave, come Rappresentanza se non si tutelano i diritti fondamentali di tutela dell individuo ma delle spa, come logica e continuita nel non esprimere nomi ma solo conponenti di un sistema , vorrei ricordare alla Consob che poteva intervenire sulle banche e che poteva intervenire su tanti appalti governativi dati in affidamento e aggiudicazioni molto compromettenti, intervenire con una raccomandazione sul Governo attuale, per la loro espressione ed azione nei confronti di inadempienti formula un solo vizio

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 18.08.18 23:05| 
 |
Rispondi al commento

Non scrivo pressocchè mai su questo blog, Però questa volta vorrei complimentarmi con Il Presidente Conte e il Ministro di Maio.
Forse per la prima volta in questo paese ho visto esponenti del Governo alzare la testa nei confronti dei Poteri Forti che governano questo paese.
Per la prima volta ho visto uomini di governo ribellarsi con fierezza, sincerità e dignità al servilismo verso il capitalismo occulto che ha sempre dominato questo paese.
Grazie.
Sono fiero di Voi.
Una volta tanto sono sentito fiero di essere italiano.

daniele de andreis 18.08.18 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Paolo TV

adesso ad Hamilton e Vettel aggiungo tutto il...cucuzzaro della F1 che non sa...svicolare come te!

Seguita a far finta di non aver letto che il riferimento alla famigliola, quasi tua...paesana, è per le tue affermazioni che hai fatto sui napoletani, facendo di un filo d'erba un fascio che sa un tantinello...ma poco poco di...razzismo e ti ho chiesto perchè non hai fatto la stessa cosa su chi " NON C'ENTRA NULLA"
come gli "ONESTI" trevigiani per il fatto che i Benetton sono di Treviso quando tu, invece hai considerando "TUTTI" i napoletani come "disonesti" anche se la stragrande maggioranza dei napoletani hanno la stessa "ONESTA' " dei trevigiani e di tutti gli altri italiani onesti!

E adesso vediamo se ci devo aggiungere anche...Valentino Rossi a quelli che non sanno svicolare come te!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roberto P,. roma
“come...svicoli tu sulle domande che ti mettono in...crisi, non ci riesce nemmeno...Hamilton
o Vettel!”
Grazie per l'accostamento.
Tu vorresti che dicessi che Benetton deve pagare. Per me si può anche fare. Non sono il difensore dei Benetton. Meno male che anche i trevigiani una volta fanno la parte dei cattivi. Contento?

Ho capito che lo stato ha chiesto un po' di soldi ai privati per autostrade, telecom, reti ecc, non l'inverso, e il privato cerca di massimizzare l'occasione, altrimenti chi glielo fa fare? Mi secca pure a me quanto si spende in autostrada.
Ma se lo stato TI affitta un paio di appartamenti vista colosseo, a €100 al mese, ringrazi e li affitti al max che riesci a trovare, forse anche i trans/escort di lusso, o ci metti gratis gli anziani che vivono in auto? Lo stato deve controllare quel che fa il privato, o no?

Capisco che per chi ha la visione che statale è meglio, è una occasione di rivincita, non di valutare cosa è stato sbagliato, OLTRE alla concessione a Atlantia.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.08.18 22:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" Dopo " oltre quattro giorni dal tragico crollo del Ponte Morandi a Genova e " dopo " i funerali delle vittime, una famigliola...a colori,
ha fatto questo cominicato:

"Con rispetto, vogliamo esprimere il nostro profondo dolore e manifestare la nostra concreta vicinanza a chiunque sia stato colpito dai terribili eventi del 14 agosto".

Manca solo..." STOP " alla fine di questo vergognoso messaggio che sembra il solito...telegramma inviato da...estranei al tragico crollo del Ponte Morandi a Genova!

E' inammissibile ed oltraggioso per le vittime non aver dimostrato "pentimenti " ne "scuse" ed è incredibile che non sappiano che sulle loro coscienze ricadono le responsabilita di questa immane tragedia che ha, come "mandante", la loro avidità di fare guadagni senza curarsi di ciò che occorre fare per la sicurezza delle autostrade, la cui gestione è affidata ad una loro Società!

Fa rabbia sapere che gran parte del pedaggio che abbiamo pagato e spero al più presto possibile di non doverglielo più pagare, è finito nelle loro insaziabili tasche per poi farci vedere, da una parte la loro cupidigia per il dio denaro e dall'altra la loro incuria per il prossimo, che ha causato morti e feriti!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo da tanti commenti, giusti o sbagliati non entrando in merito, che cio che che il Gopverno o meglio dire i Nostri Rappesentanti, non stanno denunciando i Benetton o qualsivoglia societa, ma il sistema con cui hanno governato i predecessori rappresentativi di una Nazione, un elogio al Nostro Presidente Della Repubblica che si e distinto, come persona e senso democratico nell affidare una quida corretta non ad un partito ma a persone capaci con senso civico di cio che rappresentano, I Propri Cittadini,argomento sempre dimenticato dalle varie fazioni politiche, invito tutto il Governo di non deludere chi ha riposto fiducia in voi oltre al Popolo Italiano anche il Presidente della Nostra Repubblica, non vi e concesso e nessuna concessione sara fatta in direzione di un singolo politico, cio spetta alla Magistratura il singolo, a voi spetta prendere provvedimenti verso una classe dirigente del passato ove essa non abbia espresso la tutela in caratteri di sicurezza ed affini alla miglioria della vita sia del singolo che di tutta la comunita, in questo periodo storico, non vi e nessun nome che possa apparire, non possono piu esistere i nomi del passato, e non nominateli, nominate solo la loro gestione i nomi lasciateli ai giornalai e allo strillo come si usava una volta, non fate nomi, ma agite verso un sistema del passato e ricordate che il giudizio spetta sempre hai rappresentati mai al rappresentante

Antonio L., Anzio Commentatore certificato 18.08.18 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I danni causati

dai politicanteschi e zoccole umane

PD sForza Itaglia DC e pseudo destra di MMEArda Meloni & ricchioni- compresi lagaioli è ovvio
quanto?
MILIONI DI MILIARDI di perdita di immagine brutta figura detrimento del know how tecnologico e infrastrutturale nonché mancate commesse eccetera..

Mauro Magni 18.08.18 21:40| 
 |
Rispondi al commento

"la società AUTOSTRADE
meglio scomparire come fu demolita la

costa concordia...chi risalirebbe su quella nave?
ri-guidata dal BASTARDO schettino?

Mauro Magni 18.08.18 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Video dell'arrivo di Di Maio e Salvini alla cerimonia funebre per le vittime del crollo del ponte a Genova che mostra e fa...sentire quale sia stata l'accoglienza della folla presente.

https://www.youtube.com/watch?v=NwT0MXlSYS4

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 20:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho sentito dire che i Benetton in Patagonia, dove hanno qualche problemuccio coi Mapuche....hanno una sorta di polizia privata...benvisti ovunque eh.....allegriaaaa

silvana 18.08.18 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presidente del consiglio buona sera. Il governo deve andare avanti senza pieta'nella recova della concessione. Autostrade deve risarcire le famiglie delle vittime, risarcire con un immobile tutti gli sfollati, deve demolire il mostro , ricostruirlo con criteri odierni. Come avra'potuto constatare in prima persona i cittadini sanno benissimo chi sono i responsabili di questa apocalisse, compreso i referenti politici che hanno svenduto il paese per un piatto di lenticchie sacrificando vite umane per il profitto. Gli applausi al funerale al governo lo dimostrano, i fischi rivolti al segretario del partito demente anche. Auguro un buon lavoro a tutto il governo.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 18.08.18 20:40| 
 |
Rispondi al commento

oggi é stata una giornata di sentimenti potenti, da quelle bare in fila veniva una rabbia dolorosa, ma si avvertiva anche che la nostra italia é cambiata, consapevolezza, orgoglio, giustizia, parole antiche da libri dell'ottocento....oggi peró erano attuali, non mi sono vergognata di scrivere patria....ma il cambiamento l'hanno avvertito anche quei signori in conferenza stampa.....hanno parlato di tirare fuori soldi...ponte rifatto in 10 minuti.....insomma, tutti hanno capito che la musica é cambiata....che i nostri ragazzi sono belli tosti....presidente Conte....se lei é partito in quarta nel chiedere il recesso, so perfettamente che sa di poterlo fare...mi pare ovvio....ho sentore che il processo non sará affatto lungo....questi hanno fretta di chiudere....per il resto vorrei, ma credo tutti noi, che lei ci informasse, come sa fare lei coi suoi comunicati....ci danno fiducia e capire é essenziale....fin dove é possibile, ovvio.....un grazie di tutto cuore....e non lo dico per dire, ma lei lo sa bene...

silvana 18.08.18 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Siii...certamente il Ministro Toninelli risponderà in Parlamento,non vedo l'ora.
Mi auguro che sia l'occasione per sputtanare definitivamente i PIDIOTI!
Lo chiedono come dire adesso ci sarà da ridere per le sue responsabilità... mi auguro che venga trasmesso il tutto in diretta ai Cittadini!
Facce da culo...sono il disastro dell'Italia e avanzano pure diritti.
Danilo sputtanali sto cominciando a godere!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza e Cuore Giuseppe e Grazie!

"...cosa c’entrassero col cemento e l’asfalto quei simpatici tosatori di pecore".

Forte Marco!

Allargando il discorso di Marco, pregno di multiforme significato, i tosatori di pecore, sempre tenuti in vita e rimpinguati da un Sistema partitocratico vecchio e marcio alla sua radice, prenderanno presto coscienza, volenti o nolenti, che la Politica è finalmente tornata di moda e che oggi dimora nella sua Casa!

I cittadini, tosati fino all'osso, uccisi a turno e paralizzati a vita ancora oggi da tosatori senza scrupolo, stanno prendendo sempre più coscienza di essere un gregge molto numeroso e in fin di vita.

E presto i 4 lupi, con i soliti 4 sciacalli giornalai in via d’estinzione al loro seguito, oltre che non far piangere finalmente più nessuno, non faranno più ridere neanche gli ingenui e proverbiali polli.

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Fraccaro su Facebook:

" È stato convocato un Consiglio dei Ministri straordinario che ha stanziato altri 28,5 milioni di euro per il disastro di Genova. Con queste risorse verranno attuati gli interventi a favore della cittadinanza, per il ripristino della viabilità e per la gestione dell’emergenza.
Stiamo costantemente monitorando la situazione nella zona colpita dal crollo lavorando con le istituzioni locali, la protezione civile e i soccorritori. Servono azioni concrete per dare risposte ai genovesi compiti dal crollo del ponte e a tutti gli italiani sconvolti da questo disastro che chiedono giustizia, verità, sicurezza. Da Autostrade, com’era prevedibile, non è arrivata alcuna assunzione di responsabilità. La nostra azione sarà rigorosa: non è più il tempo di scendere a patti con chi ha inferto questa ferita al Paese, chi ha sbagliato pagherà. Andremo avanti con tutte le nostre forze per mettere al primo posto i diritti dei cittadini, non gli interessi di pochi. "

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 20:13| 
 |
Rispondi al commento

--IL VACCINO COS'E' SE NON LA STESSA MALATTIA DEPOTENZIATA?--

Sono giorni che leggo commenti pieni di speranza. Spero che abbiate ragione, ma a me sembrano tante illusioni. Le stesse illusioni che emanava il famoso prefetto Cesare Mori, in epoca fascista, contro la Mafia. Lui non c'è più dal 1942, non c'è più il Fascismo (ufficialmente) dal 1945, ma la Mafia c'è ancora; anzi ci sono molto più mafie di allora e infinitamente più potenti.
Con la gente di cui il Popolo Italiano si deve liberare, se vuole sopravvivere, non si tratta (non si convocano gli Stati Generali, come in Francia nel 1789). Per liberrarsi da qualsiasi tipo di Mafia, la legge va usata solo per spiegare perché i "mafiosi" sono morti: sì, morti per delinquere. Avete ripetuto per anni: SIAMO IN GUERRA! In guerra prima si uccide il nemico con qualsiasi mezzo, poi si fa un processo (Norimberga) in cui si spiega al mondo e si dimostra, che non solo si è vincitori, ma che si ha anche ragione. Non si usa la legge per eliminarli, perché non serve. Servono gli stessi mezzi utilizzati da loro.

La letteratura, e il cinema ci hanno fornito ottimi esempi di soluzione dei problemi che ci attanagliano da decenni; almeno dal Bandito Giuliano in poi.
Io così penso, ma spero tanto di sbagliarmi.

https://www.youtube.com/watch?v=ed-Qx2UKPfs


La società Autostrade "CHIEDE SCUSA "
e promette la ricostruzione del ponte..

Chiara 18.08.18 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie Giuseppe. Non dico altro, non ce n'è bisogno.

Dar T., dartes Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 19:50| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO PROFESSORE TUTTO GIUSTO
una raccomandazione far seguire alle parole i fatti.
Grazie di tutto

giovanni ., Roma Commentatore certificato 18.08.18 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Il crollo del ponte a Genova è l'ultimo esempio di come il territorio - e le sue infrastrutture - siano stati colpevolmente lasciati collassare dai governi precedenti : il PD, cinque anni al governo, Forza Italia (con la Lega) 10 anni al governo, volevano il Ponte di Messina, vogliono il traforo per l'alta velocità; adesso dicono che bisogna mettere in sicurezza tutte le infrastrutture, ma finora se ne sono fregati di frane, alluvioni, terremoti, crolli di ponti e cavalcavia, perchè sono solo degli sciacalli, disonesti, al servizio di cementificatori e costruttori. Salvini vuole continuare il tunnel in val di Susa perchè è un politico falso ed al servizio dei poteri forti.
Forza Toninelli !!! Forza Costa !!! Mostriamo a questa gentaglia come le Persone Oneste sappiano tenere le proprie giuste posizioni, perchè pensano al bene dei cittadini, non a prendere tangenti.
Roberto c.

ROBERTO C., VENEZIA Commentatore certificato 18.08.18 19:40| 
 |
Rispondi al commento

OT? I Governo Prodi
XIII Legislatura della Repubblica italiana
personaggi ed interpreti:

Ministro Lavori Pubblici
(PAOLO COSTA dal 20 novembre 1996 – 21 ottobre 1998 attuale Presidente del consiglio di amministrazione della SPEA soc. gruppo ATLANTIA)

Sottosegretario di Stato ai Lavori pubblici (22.05.1996-21.10.1998) con delega alle autostrade nel Prodi I

(ANTONIO BARGONE attuale Presidente del consiglio di amministrazione SAT Società Autostrada Tirrenica p.A.)

Richiesta registrazione della nuova convenzione tra l'ANAS e la società "Autostrade SpA" adunanza Corte dei Conti del 17 febbraio 1998

buona lettura...

da pag 5 . Richiesta registrazione della nuova convenzione tra l'ANAS e la società "Autostrade SpA" adunanza Corte dei Conti del 17 febbraio 1998

http://leg13.camera.it/_dati/leg13/lavori/documentiparlamentari/IndiceETesti/vi/002/INTERO.pdf

sa &di 18.08.18 19:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Togliere le concessioni a Autostrade e usare tutti gli introiti dei pedaggi per ammodernare e mettere in sicurezza la rete stradale italiana che fa pena.

undefined 18.08.18 19:33| 
 |
Rispondi al commento

La questione della revoca è delicata ma io credo e spero che si farà.
Sempre che non valga quel detto che gira tra gli avvocati napoletani:
La legge per gli amici si interpreta per gli altri si applica.
Sai com'è...

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Fare quello che si dice è la base dell'onestà verso i cittadinio. Fa bene Salvini a rivendicare che la sua è un'altra lega. Fa bene Toninelli e Di Maio a rivendicare un nuovo percorso come la rinazzionalizzazione delle infrastrutture a cui deve esewguire la impossibilità dei contratti segreti sulle spalle degli italiani. Tutto deve essere trasparente e nell'interesse dei cittadini. Questp è il governo che gli italiani chiedono. Cosa ha da temere Di Pietro.

Raimondo M., Corigliano Calabro Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Fine della deleteria era delle privatizzazioni. Rinazionalizzare tutti gli assets essenziali e strategici per l'Italia. Usare la golden share. I mercati possono andare affanculo.
L'Italia deve essere sovrana, anche nella moneta.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 19:14| 
 |
Rispondi al commento

Sto pensando che Autostrade per l'Italia deve allargare e di molto i suoi risarcimenti inserendo tutti i...milioni di italiani che, come me, hanno percorso quel ponte crollato, per il rischio che abbiamo corso e dovuto ad una gravissimo mancato rispetto delle norme che, se permettono l'ingresso di tanti...miliardini in certe...tasche, obbligano Autostrade per l'Italia al rispetto della sicurezza dei tratti autostradali che ha in concessione, cosa che solo un...cieco come .Autostrade per l'Italia, non vede l'evidenza che questa sicurezza su quel ponte, non era assicurata da molti anni.

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Che differenza c'è tra un contratto stipulato tra privati e di uno stipulato tra un privato e lo Stato? Quali strumenti ha lo stato per rescindere un tale contratto? I principi dell'autotutela e della salvaguardia dei diritti collettivi...per esempio...dell'interesse pubblico...Perchè aspettare una sentenza penale ( se mai verrà..) per dirimere una questione tecnico/amministrativa?
che è sotto gli occhi d tutti? IL crollO DEL PONTE è un fatto oggettivo...le vittime un altro fatto oggettivo...il perchè sia crollato può solo aggravare o meno le responsabilità...Perciò lo Stato (il Governo in questo caso..) rescinda immediatamente il contratto di cessione..i Benetton si opporranno nelle sedi che vorranno...

fRANCESCO ., FAVARA Commentatore certificato 18.08.18 19:10| 
 |
Rispondi al commento

https://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/genova_ponte_penale_miliardi_revoca_concessione_autostrade-3916446.html

info penale 2 18.08.18 19:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lastampa.it/2018/08/16/economia/di-maio-non-pagheremo-miliardi-di-penale-ad-autostrade-MWGMiaD843TCqxS7kro1nN/pagina.html

La concessione alla Società Autostrade per l’Italia è regolata dal decreto legge 3 ottobre 2006 n. 262, convertito dalla legge 24/11/2006 n. 296. Questo provvedimento prevede la possibilità di revocare la concessione in caso di inadempienze (art. 7, comma d) che possono riguardare, ad esempio, mancati controlli; però sembra di capire dal testo che questo riguardi non sciagure già avvenute, ma informazioni carenti o non veritiere su opere in corso, tant’è vero che la norma prevede una successione di moniti e di sanzioni (fino a 150 milioni di euro) nel caso che perduri il mancato adempimento, e solo «in caso di reiterazione» il testo stabilisce l’avvio della procedura di revoca della concessione. D’altra parte, lo stesso comma dice che tutto questo è vero «salvo che il caso costituisca reato»; ma allora bisognerebbe aspettare le sentenze della magistratura sulle vittime e sulle responsabilità, non sembra che possa scattare l’iniziativa autonoma del governo.

info penale 18.08.18 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Propongo una class action dei cittadini italiani contro la società autostrade, per danno di immagine alla nazione e ai cittadini, per attentato alla sicurezza dei cittadini, per mancata e omessa custodia dei beni affidati in concessione per violazione del contratto di manutenzione e chiedo 500 miliardi di euro di risarcimento danni da devolvere allo stato italiano

francesco trippa, san giuseppe vesuviano Commentatore certificato 18.08.18 19:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le persone presenti al funerale di Stato delle vittime di Genova, fischiano la delegazione del PD-
Al contrario applaudono quando entrano il Presidente del Consiglio con Di Maio e Salvini-
Quelli del PD hanno avuto pure la faccia tosta di presentarsi dopo tutto quello che hanno concesso ai Benetton. L'unica consolazione e che ormai hanno finito. Molto presto spariranno totalmente dalla scena politica italiana, insieme al loro sodale Berlusconi.-
Il popolo italiano non manderà più al governo simili personaggi--

Vincenzo . Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 18:55| 
 |
Rispondi al commento

Su radio popolare il parere Giorgio Ragazzi.(I signori delle autostrade) Verso la metà.
Molto interessante.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho appena letto le dichiarazioni dei vertici di Autostrade i quali si scusano profondamente perché "non siamo stati capaci di far sentire la nostra vicinanza alla città" offrendosi di ricostruire a loro spese il Ponte in acciaio e in soli 8 mesi. Inoltre “non riteniamo che ci siano le condizioni per un’assunzione di responsabilità per il crollo che devono ancora essere accertate” – ma solo “compassione, vicinanza” e profonde scuse per il tipo di comunicazione che è stato dato"
CAPITO??? Se la vogliono cavare con pochi spiccioli di elemosina continuando ad andare avanti e gestire la Concessione come se nulla di grave fosse a loro ascrivibile. Ci sono 42 morti, decine e decine di feriti, più di 600 sfollati dalle loro case e questi si scusano se sono stati percepiti lontani? Sembra di sentire Maria Antonietta che alla fine del '700 alla mancanza di pane rispose di dare al popolo delle brioches. Invece la famiglia Benetton ha pensato bene di festeggiare il Ferragosto, il giorno dopo del crollo, dando un pranzo a base di pesce e champagne per ben 90 invitati nella villa padronale di Cortina d'Ampezzo. REVOCATE LE CONCESSIONI E TOGLIETEGLI I DANE altro che accettare la loro elemosina...!

Fabio S. 18.08.18 18:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il Premier Conte su Facebook:

" Il Governo è con Genova e i genovesi "

https://www.facebook.com/GiuseppeConte64/photos/pcb.461939424288028/461939394288031/?type=3&theater


Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 18:36| 
 |
Rispondi al commento

Intervista al professore della Sapienza e presidente emerito del Cnf, fondatore dello studio legale a cui è associato il premier.

http://ildubbio.news/ildubbio/2018/08/18/revoca-autostrade-costa-20-miliardi-falso-dice-alpa-maestro-conte/

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 18:31| 
 |
Rispondi al commento

Luigi Di Maio su Facebook:

" Sia ben chiaro: lo Stato non accetta elemosine da Autostrade. Pretendiamo risarcimenti credibili e non vi sarà alcun baratto.
L'unica strada che il Governo seguirà è quella di andare avanti con la procedura di revoca.
Le loro scuse servono a poco e non vi è modo di alleviare le sofferenze di una città distrutta dal dolore.
Oggi abbiamo fatto una promessa ai familiari delle vittime e a tutti i cittadini rimasti coinvolti nella tragedia di Genova e la onoreremo andando fino in fondo."

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 18:28| 
 |
Rispondi al commento

Vanno rinazionalizzate tutte le autostrade italiane
I trasporti sono fondamentali per il turismo e l'industria
per il commercio e l'artigianato
Nn si può lasciare questo monopolio in mano ai privati che hanno solo come fine il profitto
Con 4 miliardi di euro di pedaggi incassati dalle autostrade e solo 1/10 lasciati alla manutenzione , solo 440 milioni per tutte le tratte ...
Alla fine viene giù un ponte che tutti avevan segnalato come pericoloso ma che la società autostrade sosteneva che sarebbe durato oltre 100 anni...
Ci sono tutti i presupposti ora per togliere la concessione senza pagare penali perché mettere nei contratti il rimborso miliardario "in ogni caso" va contro il codice civile contro la costituzione stessa
Qui ci sono stati 40 morti per ora ...
Le autostrade devono ritornare allo Stato, come in Germania e negli altri paesi europei perché sono strategiche alla economia allo sviluppo e alla crescita del Paese
L'interesse pubblico, di far viaggiare i cittadini in sicurezza, deve prevalere sull'interesse privato di trarre utili da un monopolio e magari portarli all'estero
per investirli in altri business dimenticando ponti viadotti gallerie tratti di autostrada nuovi di zecca senza corsie di emergenza ...
La colpa l'accerteranno i magistrati e probabilmente sarà divisa fra chi gestiva ( Atlantia) e chi non controllava ( Anas e ministeri )
ma nn si possono aspettare i tempi della giustizia in Italia ,
le autostrade vanno restituite ai cittadini , allo Stato , che in ultima analisi e' quello che da maggiore garanzia e sicurezza perché svincolato dai profitti da fare ad ogni costo sul business delle autostrade

Alessio. Santi., Vernio Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 18:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa conferenza stampa e questi figuri (finalmente un elemento palpabile e visibile delle famigerate lobby) sono una ingiuria alle vittime tutte quelle dirette e quelle indirette..ovvero tutto il paese, i suoi cittadini aggiungerei i cittadini di tutti i paesi..perche' sulle strade del mondo viaggiano tutti. Non so se per essere come sono e dire oggi quel che stanno dicendo, in quel modo, con quella superbia e quella totale mancanza di rispetto assumono sostanze o se, come per le SS esiste un gene ipercinico che ti fa star bene sempre anche quando sei un pluri omicida. Sorridono sprezzanti come se fosse un favore dare le due risposte che vogliono dare..e come le SS guardano la platea e noi tutti come i nazisti guardavano i deportati..siamo pidocchi..insetti irrilevanti per loro.. e cosi' si pongono nell'interazione. Non accetterei nemmeno il rifacimento di una passerella di legno da questi..e dopo oggi piu' che mai..via concessione ..via cittadinanza..confisca di tutti i beni in via cautelare e carcerazione preventiva come si fa con i terroristi..non vedo la differenza se non che la carcerazione preventiva vale per gli sfigati e per questi mai.

asia martinelli 18.08.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi dove sta la lesione del diritto soggettivo? Che è un diritto avere una concessione?

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mai come in questo tragico periodo servirà alla guida del Paese chi si è detto "avvocato di tutti gli italiani". Questo perché sicuramente i Benetton ingaggeranno i migliori giuristi per non farsi sfilare la "gallina dalle uova d'oro" com'era già chiamata la Autostrade SpA ai tempi dell'Iri prima che fosse svenduta, con le famose privatizzazioni di Mortadella e Baffino che hanno fatto arricchire il capitalismo amico. La cosa più eclatante dell'epoca fu che l’IRI che nella pancia alla fine degli anni ’80 aveva circa 1000 società, talune fiore all’occhiello del nostro paese, fu smembrata e svenduta dal suo presidente storico Mortadella (dal 1982 al 1989 e dal 1992 al 1993) per ripianare il debito pubblico e consentirci poi l'ingresso nell'euro. A sostituirlo come premier e a continuare il suo lavoro di smembramento delle aziende di Stato ci penserà Baffino che nel 1999 opererà come Premier la cessione, tra le altre, di Autostrade per l’Italia e Autogrill alla famiglia Benetton che di fatto hanno così assunto il monopolio assoluto nel settore del pedaggio e della ristorazione autostradale. Un'operazione che farà perdere allo Stato italiano miliardi di fatturato ogni anno trasferendoli in mani private. Inoltre c'è un altro importante personaggio che appare sulla scena delle cd. privatizzazioni. A fine 1999 Gros-Pietro viene nominato da Prodi presidente dell’ENI, per seguire la privatizzazione di quest’altro colosso. Ma è nel 2002 che la sua carriera cambia perché dal 2002 al 2010 Gian Maria Gros-Pietro, gran privatizzatore italiano, andrà a presiedere proprio Atlantia S.p.a, la società alla quale solo tre anni prima, come manager pubblico, aveva svenduto la gestione dei servizi autostradali italiani!
E così il dado è tratto, si vende a Benetton, Benetton compra, Benetton ringrazia e, chi ha venduto "Bene" a Benetton, viene poi assunto da Benetton stessa...
C'è da aggiungere altro...???
Buon lavoro Presidente Conte e in bocca al lupo ne ha davvero bisogno...!!!

Fabio S. 18.08.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La conferenza stampa di Autostrade.

Puntano sull'emergenza e sulla loro disponibilità a risolvere tutti i problemi a tamburo battente. Se anche fosse vero e possibile,
è proprio sulle emergenze che gli aguzzini d'Italia, di ogni genere, hanno costruito i LORO ponti d'oro.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.08.18 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è ovvio che si finirà per vie legali con questa gente......quest'esito, questa gente sa benissimo che è l'unico su cui appellarsi, non avendo MAI fatto le dovute manutenzioni, ne MAI posto il problema allo Stato.
Hanno quest'obiettivo del processo, perchè sanno benissimo quanto tempo durano i processi in Italia, perche' nel frattempo, la gente dimentica e le persone cambiano "fatalmente" idea....
aveva ragione Beppe qualche anno fa.........
"Reset".....bisogna resettare tutto..........
la schifezza umana della vecchia politica italiana, ci ha abituato negli anni ad ogni tipo di vomitevole modo incompetente di arricchirsi sulle spalle della povera gente........
ora, tutto quello che questa feccia aveva prodotto, va rivisto , modificato o come nel caso della Concessione, annullato.........
e per legge "retroattiva", io ora in galera ci manderei anche quegli sciacalli del PD che hanno
concesso in quel modo la concessione, secretando una parte chissà per quale motivo.....
è l'ora dell pulizie per l'Italia......
IN GALERA TUTTI GLI SCIACALLI!

fabio S., roma Commentatore certificato 18.08.18 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Nessuno spiegò perché mai un bene pubblico, costruito con le tasse dei cittadini, dovesse fruttare miliardi a un privato, né cosa c’entrassero col cemento e l’asfalto quei simpatici tosatori di pecore fabbricanti di maglioni".


https://infosannio.wordpress.com/2018/08/17/la-dinasty-trevigiana-m-travaglio/

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Grazie al Governo Conte avanti tutta.

patrizia v., cagliari Commentatore certificato 18.08.18 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Di maio scrive una lettera a tutti i parlamentari 5S : " “Per 5 anni dall’opposizione abbiamo combattuto contro i privilegi di Autostrade per l’Italia, che gestivano e gestiscono le nostre autostrade senza gare e con doveri contrattuali ridicoli. Non è un caso che i loro contratti siano stati secretati per i vergognosi vantaggi che gli erano stati concessi. Molti dei personaggi politici che hanno permesso tutto questo, oggi o lavorano per autostrade per l’Italia o sono loro consulenti. Uno su tutti Enrico Letta, ex presidente del consiglio, passato per il Cda della società che gestisce le autostrade spagnole, comprate dai Benetton con i soldi dei pedaggi degli italiani. Il crollo del ponte Morandi è figlio di tutti i trattamenti privilegiati e delle marchette fatti ad Autostrade per l’Italia”

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.08.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

"...Questo è un momento drammatico dove chi parla di cambiamento ha solo una cosa da fare: far tornare nelle mani dello Stato la gestione delle autostrade.

Solo da noi i “capitalisti” agiscono in sostanziale monopolio. Solo da noi sono state affidate loro galline dalle uova d’oro in cambio del nulla o addirittura del sangue e delle macerie.

La magistratura accerterà i responsabili. La politica faccia la politica. Agisca immediatamente revocando le concessioni autostradali perché è un diritto del Popolo italiano essere padrone delle proprie strade, della propria vita e della propria sicurezza. Ed è dovere dello Stato gestire i servizi essenziali per i cittadini.

Non c’è da tirare in ballo Delrio, il PD, Prodi, D’Alema, Monti o le privatizzazioni vomitevoli che sono state fatte. Non occorre neppure mostrare interrogazioni, dichiarazioni passate. Lasciate questo lavoro da sciacalli a partiti politici editoriali come Repubblica.

Agite amici miei, fate diventare certi personaggi il passato grazie ad una politica rivoluzionaria e lungimirante. Quella che abbiamo sempre sognato quando facevamo opposizione insieme. Solo così potremo sentirci di nuovo orgogliosi di essere italiani, di vivere in uno Stato che Stato è davvero. Solo così oltre a piangere i morti sapremo onorarli" (Famiglia Di Battista).

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 17:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

“Tragedia inaccettabile, accertare responsabilità”
Mattarella a Genova chiede “rigore sulle cause”

Funerali di Stato per 19 delle vittime. Applausi a capo dello Stato e governo. Fischi agli esponenti del Pd
Fico: “Chiedo scusa a nome dello Stato”. Oggi Cdm in Prefettura. Ministro Toninelli riferirà al Parlamento.

Ma quando mai s'era visto un applauso per un qualunque governo dopo una strage come quella di Genova ? A prendersi i fischi per conto di renzi e del rio e' stato il solito martina che non si capacita di come cio' possa accadere.
Fischi ed applausi, visto che non si puo' tornare indietro e farne a meno, sono i benvenuti.
Almeno Salvini capira' che il vento populista, giustizialista, emotivo, vendicativo, sovranista etc.etc. non si arresta e chi vi si oppone rischia grosso.
Abbiamo suscitato forza enormi, non si possono e non si faranno sottovalutare. Come l'apprendista stregone di turno chi cerca di distinguersi ne sara' vittima.
Il popolo ha gia' deciso. Il tribunale della Storia ha gia' deciso e tracciato un nuovo miglio della nostra strada.
Non c''e Morandi ad asfaltare questa strada, essa e' lastricata dal sangue dei morti ammazzati dai conniventi con il capitale che mangia e ingrassa sulle spalle del paese.
La Storia ha preso la sua strada , non ci saranno avvocati a fermarla , non ci saranno assoluzioni, che pur qualche tribunale potrebbe pronunciare. Il tribunale del popolo ha emesso la sua sentenza. Qualcuno credeva che il governo del cambiamento fosse uno slogan come un altro. Sono finiti gli slogan e la politica dei politicanti. Salvini non fare un altro passo falso , puoi rovinarti da solo e trascinare la Lega ad una fine certa.
I benetton devono pagare , perche' indubbie sono le loro colpe ma soprattutto perche' cosi' il popolo ha deciso.
E' meglio che la Diciotti torni in Libia e sbarchi li' i clandestini. Qui porti sicuri non ce ne sono per chi non passa regolarmente la frontiera. Salvini se la pacchia e' finita lo e' anche per i benetton

Mileto Riccardi, Bolzano Commentatore certificato 18.08.18 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.beppegrillo.it/della-differenza-fra-spreco-pubblico-e-cresta-privata/

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 17:09| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/18/non-nominare-il-nome-dei-benetton-invano/

Marco Travaglio

https://infosannio.wordpress.com/2018/08/18/il-pd-sotto-le-macerie-del-ponte/

Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Dopo le Autostrade ci aspettiamo il ritorno all''acqua pubblica (italiani a suo tempo beffati con il referendum). Il gestore privato deve sempre guadagnare. Se la gestione non gli permette il guadagno che si aspetta ti aumenta le tariffe e il gioco e' fatto. Così con le tariffe Autostradali che ogni inizio anno aumentano, così l'acqua. Ecco la privatizzazione tanto decantata!

undefined 18.08.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Lo sapevano pure i sassi, e da anni, che quel "ponte" era a grosso rischio e la manutenzione non sarebbe bastava. Credo che la colpa di Autostrade sta nel non avero gridato dai tetti. Vedo molto più colpevole la politica degli ultimi decenni: ce lo vedete uno dei politici alla Bottino o Fessino o Marta Vincenzi incasinarsi la vita dicendo "cari genovesi il ponte va abbattuto e rifatto"?

that road 18.08.18 17:00| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe bello se una parte della banca dati fosse destinata alle segnalazioni dei cittadini sul territorio...

Giovanna Spedicato 18.08.18 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Guarda quel Mortadellone di Prodi quante ne ha combinate da Presidente Iri e da Presidente del consiglio.Come primo ha svenduto tutto ciò di più redditizio per lo Stato per quattro baiocchi facendo fare affari agli amici che poi come sappiamo hanno ricambiato e non gli è riuscita la svendita della Sme al compagno di merende De Benedetti distruttore Olivetti e come secondo ci ha fatto fare l'affarone con l'euro insieme al sorcio Amato noto pensionato da 30000 euro mensili nascosto nella corte costituzionale a 80 anni e per di più cardiopatico che nogliimpedisce ci continuare a rovinare il paese.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 18.08.18 16:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una formica stanca.

Non voglio più sentire parlare di sinistra ne di destra!
Le ideologie sono state solo l'ultima frontiera della maipolazione del potere, utili esclusivamente a dividere gli uomini e tenerli soggiogati.
Un inganno psicologico che ha approfittato della naturale predisposizione all'aggregazione e al senso di appartenenza al gruppo di molte specie animali tra cui l'uomo.

Esiste solo la sensibilità, che incide sulla visione del mondo, che caratterizza ogni essere umano nelle sue infinite sfumature.

Chi invece ha a che fare con il "potere" e lo esercita ne diventa schiavo a sua volta e, nell'ingordigia che lo consuma, è costretto, per mantenere lo status, ad ignorare la sensibilità, diventa cinico e distante.

In realtà siamo ancora nel medioevo, almeno nella gestione delle gerarchie sociali.
Ci sono i "signori", i nobili con più vizi che virtù, unici a godere di privilegi e veri diritti, che vivono davvero la vita grazie al lavoro dei servi.
Quindi i cittadini comuni, i servi appunto, che nel corso della storia hanno avuto tanti nomi ma sempre schiavi rimangono.
Coloro che hanno barattato la loro esistenza per sostenere un mondo, lottare e soffrire in questo, che non sarà mai alla loro portata perchè semplicemente non progettato per loro.

E se qualcuna di queste "formichine", nell'affanno di mantenere vivo e credibile la facciata di questo mondo, talvolta muore che importanza ha?...
Lo spettacolo deve continuare, come pure il profitto di quei pochi signori, sempre loro.

Ma ciò è troppo illogico, il sistema non è funzionale, lo stiamo vedendo, e non può durare.
Il futuro sarà soltanto quando le formichine, stanche, si riprenderanno il proprio mondo e il diritto di godere, anche loro, della vita.

Un pensiero alle vittime di Genova, ennesimo esempio tragico di quanto il sistema ci sfrutti e ci disprezzi.

Antonio Maria Vinci Commentatore certificato 18.08.18 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I PESI E LE MISURE

Il crollo del ponte Morandi è la punta di un iceberg staccatosi dal ghiacciao.

SOLO UN TRIBUNALE SPECIALE , OPPORTUNAMENTE COSTITUITO,
forse riuscirebbe ad annullare questo peso insopportabile che ai detriti del ponte, ai morti e feriti, ha aggiunto in tutti noi il peso incalcolabile ed evidente di corruzione, concussione, incompetenza, affarismo, politica e politici menzogneri asserviti a ideologie diaboliche e comportamenti anticostituzionali, che anziché operare nell’interesse della popolazione, le ha fatto guerra, con l’informazione tutta asservita, l’etica e la morale scomparse dai radar in ogni direzione, l’intero territorio fisico e sociale minato nelle fondamenta.

LA RIVOLUZIONE GENTILE E SENZA SPARGIMENTI DI SANGUE DEL M5S vuol dire andiamo avanti e facciamo bene? Si ma ci vuole anche giustizia.

Quando un popolo è travolto dai detriti e dalla VERGOGNA di tutto questo, solo un Tribunale Speciale può riconciliarlo totalmente con le Istituzioni, oggi finalmente con un Governo democraticamente rappresentato ma con carnefici impuniti.

La giustizia ordinaria caso per caso, che non finisce mai, non ha senso quando il reato è straordinario e coinvolge una intera popolazione e la sua classe dirigente.

QUALE REATO?

L’APARTHEID DEGLI ITALIANI DALLA PROPRIA COSTITUZIONE E ISTITUZIONI.

QUALE TRIBUNALE?

Un esempio a cui attingere.

LA TRUTH AND RECONCILIATION COMMISSION (TRC), tribunale straordinario istituito in Sudafrica dopo la fine del regime dell'apartheid.

Quando seppi dell’esistenza di questo tribunale speciale, casualmente durante una conferenza al Salone del libro di Torino, perché nulla avevo sentito dal sistema informativo italiano, fui colpita e conquistata dagli accenti straordinariamente coerenti con quel grande uomo che fu Mandela.

segue ▼


maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 18.08.18 16:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presidente Conte quale è l'interesse del popolo Italiano? Semplice nazionalizzare tutta la rete autostradale. Avanti tutta senza paura il popolo è con voi!

stefanodd 18.08.18 16:10| 
 |
Rispondi al commento

Ho seguito i funerali di Genova con un nodo continuo alla gola.
Voi che abbiamo la gioia, la fortuna di avere al Governo di questo Paese che è come il ponte, in parte collassato, c'eravate Tutti.
Andate avanti con forza e con sempre più determinazione perchè siete, siamo nel giusto.
Con le buone e con le cattive devono mollare "l' osso e la polpa" a cui tanto cinicamente tengono, pagare tutto il dovuto per il danno fatto e, insieme a chi vergognosamente li sostiene, ... scomparire,
Nessun uomo "sapiens sapiens" li rimpiangerà.
Solo la storia di questo triste tempo ne scriverà male, malissimo ... , e farà bene, benissimo !

Maria Luisa Vargiu, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.08.18 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Povero bollito fallito ogni volta che parla dice falsità , non passa un giorno che non venga smentito dai pochi autorevoli rimasti in questo paese pieno di zerbini al soldo di renzusconi .
Riportata da tutte le TV e giornali la sua frase gridata contro Di Maio : “"Di Maio bugiardo sciacallo , non abbiamo mai preso soldi da Benetton e Autostrade"
. Poi arriva Bechis , insieme a Travaglio uno dei pochi giornalisti attendibili : ‘Il Pd ha preso 300mila euro da Autostrade di Benetton ’ (https://www.silenziefalsita.it/2018/08/18/bechis-il-pd-ha-preso-300mila-euro-da-autostrade/ )
Sempre la stessa storia , parlano i 5S , e tutte le Tv ed i giornali a criticarli e ridicolizzarli , parlano berlusconi , renzi ed i loro sgherri e tutte le Tv ed i giornali appecoronati a 90° a strombazzare in prima pagina il loro verbo . Poi passa qualche giorno è puntualmente si scopre che Di maio ed i 5S avevano ragione e quelle di berlusconi , renzi e sgherri al seguito , solo e soltanto le solite BALLE !!
Questo spettacolo va avanti ormai da anni , da quando esiste il M5S .Davvero c’è ancora qualcuno a cui non viene la nausea al solo provare a leggere un giornale o peggio accendere la TV mentre danno un TG o un talk ?

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.08.18 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono anni, molti anni che appena succedeva una tragedia sentivo sempre la stessa cantilena, che diceva così la giustizia farà il suo corso. Adesso si respira aria nuova, quelle parole che dicevano la giustizia farà il suo corso che tradotto significa prescrizione, con questo governo queste parole vengono pesate per quello che sono.

gennaro a., carrara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 18.08.18 16:03| 
 |
Rispondi al commento

BRAVISSIMI, Ora controllare anche le altre privatizzazioni.

Marcello 18.08.18 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Anche adesso, come da giorni, sto assistendo ad un furioso temporale con caduta di fulmini a go-go, e non capisco come quei "scienziati" delle Autostrade per l'Italia non hanno, nella zona di Roma, chiuso le autostrade per pericolo caduta di ...ponti e viadotti, causa... fulmini!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che questo governo abbia la forza di portare avanti certe battaglie. Purtroppo oggi, qualunque cosa si debba fare e' condizionata dalla finanza e dal dio danaro mettendo la persona in secondo piano. Essere condizionati dalla minaccia dello spread o dagli umori di borsa e' la prova del fallimento della societa' attuale. Per quanto riguarda la tragedia di Genova e' troppo facile per chi doveva vigilare dire che hanno fatto tutto il possibile per evitarla. Ci dicessero quanto prendono di stipendio per fare i dirigenti di Autostrade e perche' il ponte non era monitorato costantemente da sensori tecnologici.
Prima di crollare avra' dato segni premonitori che in caso di allarme lo avrebbero reso non transitabile?

Luciano C. 18.08.18 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa innovativa.
Un bel decreto legge che dia la responsabilità, finalmente, – civile e penale- a chi non vuole il proseguimento/inizio di un opera.
Qualsiasi opera, anche un ospedale, rompe a qualcuno; e allora comitati, tanto non si paga per blocco dei lavori.
Segnare e pagare se ci sono nel tempo morti, dai comitati ai movimenti / partiti, se ci sono dopo morti o feriti, o mancanza di godimento da parte del popolo di un'opera.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.08.18 15:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunione e Liberazione?
è un'organizzazione per la gestione del potere
ha parvenze religiose ma nella realtà sono come
FARISEI.
Ci volle Gesù per cacciarli a FRUSTATE
E se lo fece lui.... la FRUSTA è BENEDETTA

Mauro Magni 18.08.18 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

____

...perche i mussulmani devono avere una funzione nella funzione Cattolica...?

Che andassero nella loro moschea a "piangere" i loro morti !


Autostrade ha violato il contratto non avendo

mantenuto in tempo il ponte percio saranno loro a

pagare penali allo stato...

e non sarà Autostrade a provare la manutenzione ma

sarà la Legge che lo dimostrerà se hanno aderito ai contratti !

Troppo facile auto dichiararsi innocenti !


Lo ripeto, con gioia, per la seconda volta:
finalmente il popolo italiano ha un governo!
Resistere, resistere a qualunque costo...
e da lì non vi ci toglie più nessuno!
Alle prossime nomine, piazza pulita e un Presidente della Repubblica vero!
Forse c'è ancora speranza!

Anna M. 18.08.18 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Con angoscia devo ammettere che questo paese non ha mai avuto la fortuna di avere un governo, ma tutti quelli che si sono avvicendati alla guida del paese hanno sempre fatto gli interessi degli stranieri a danno di quelli italiani. Noi abbiamo sempre pagato (privandoci di tutto) gente che curava gli interessi di altri e senza rendercene conto, abbiamo sempre mantenuto all’ingrasso i nostri assassini a cominciare da Portella della Ginestra, dove i nostri politicanti sono arrivati a far ammazzare dei contadini, che manifestavano per i propri diritti, obbedendo (da veri e propri traditori) agli ordini di quella nazione nata dallo sterminio di una razza. E non si sono mai fermati visto che sono arrivati ad uccidere tutti gli uomini migliori che si opponevano al servilismo agli stranieri e volevano salvaguardare gli interessi degli italiani, come Enrico Mattei. Non ricordo nessun capo di Stato che avesse a cuore il popolo italiano, nemmeno lo “statista” De Gasperi che scambiò la vita dei connazionali per uno sconto sul carbone. Tutti i politicanti italiani se ne sono sempre fregati dei cittadini e hanno sempre pensato a riempirsi il portafoglio, ma questo sarebbe niente se per ottenere questo, non avessero depredato la nazione di tutte le ricchezze svendute ai privati e fatte fallire, quale l’IRI che era il fiore all’occhiello italiano. Lo so che la colpa è imputabile ad un immorale modo di produzione e ad un sistema predatorio sfrenato e senza regole, ma per primo condanno i politicanti italiani scemi oltre che criminali, anche perché senza questi inutili buffoni il sistema non poteva degenerare fino al punto in cui ci troviamo. Quello che mi angoscia di più è il fatto di essere consapevole che noi siamo milioni mentre loro solo un pugno e basterebbe unirci per schiacciarli come vermi, invece nessuno si muove e con la nostra ignavia siamo noi a farci schiacciare da questi vermi.


Sto pensando al...rosicamento alla " repubblichina delle bananas pdote " che ha pubblicato la notizia che Di Maio e Salvini...chissà perchè, al loro arrivo alla cerimonia funebre a Genova, sono stati accolti dalle persone presenti, con un applauso.

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 15:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo la strage a GENOVA e mi ricordo ALBERTINI

si l'ex sindaco di Milano si è fatto una "lapide nella stazione di MACIACHINI M3
per ricordare che l'ha fatto prolungare
LUI quel pezzo di metro

Peccato che dopo 26 anni non è mai arrivata a LINATE pur passandoci a 1000 metri
perché la LOBBY dei tassinari non voleva?

o perché altro? e gli Italiani pagano col sudore soldi vita e SANGUE

Mauro Magni 18.08.18 15:08| 
 |
Rispondi al commento

ot

ogni tanto lo dico..

avessero rubato meno, meno eh non ho detto "non avessero rubato", avremmo le strade lastricate d'oro.. una lamina sottile almeno :)

pabblo 18.08.18 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo la STRAGE di GENOVA
e penso a SCHETTINO
SII quel maledetto della strage della COSTA CONCORDIA

gente che andrebbe appesa per le PALLE metaforicamente ma non troppo
dopo regolare processo s'intende
e invece...niente 32 cadaveri e LA PASSA LISCIA

3 o 4 gradi di giudizio, TAR - tribunale del riesame - corte Europea corte dei diritti dell'uomo e infine prescrizione
siamo pieni di tribunali e non servono a NIENTE

Mauro Magni 18.08.18 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Fa piacere vedere e sentire che gli italiani sanno valutare i fatti, gli applausi ai rappresentanti del Governo quando entrano dentro il palazzetto della Fiera di Genova ed i fischi nei confronti dei rappresentanti del Pd , sono emblematici.
Oggi lutto nazionale ,il Coni e la Federcalcio ,decidono comunque di iniziare il campionato di serie A, che dire il dio quattrino è molto più importante dei nostri morti,Autostrade per l'Italia insegna, questo è quello che hanno deciso i due presidentucci delle Associazioni di categoria


Sono rimasto allibito per le parole dette a SkyTg24, durante la cerimonia funebre per le vittime del crollo del Ponte Morandi, da una " signora" di nome Alessandra e. se non ho capito male, è una giornalista, "supportata" dalla squallida e servile pseudo-giornalista Sonia Cartolano.

Durante la cerimonia funebre questa Alessandra ha detto che il governo ha preso decisioni premature e non supportate dall'esito della
giustizia ordinaria per poi, da squallida " ipocrita ", ha vergognosamente detto che " non si può fare una campagna elettorale, speculando
su Genova "!

E' indegno di un essere umano, fare queste infami dichiarazioni..."politiche" durante una cerimonia funebre, che hanno offeso la memoria delle vittime, i loro parenti e gli italiani che stanno vedendo a che livello di infame bassezza, è arrivata questa...casta giornalistica italiana!

Roberto P., Roma Commentatore certificato 18.08.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono commossa, forse è la prima volta che il pdc cerca di risolvere un problema, occupandosene ed è dalla parte dei cittadini.
In questi decenni abbiamo avuti presidente che non hanno fatto altro che spremere ed opprimere gli italiani, con provvedimenti economicamente a loro sfavorevoli.
E' un dato di fatto che gli industriali, come i Benetton, si sono arricchiti e ci hanno spennati come polli.
Si sono avvicinati ai politici ottenendo favori e privilegi dedicati solo a loro stessi.
I politici, dal canto loro, li troviamo nominati, dai Benetton, direttori di autostrade spagnole, come nel caso di Letta.
A proposito, la signora Benetton Giuliana, azionista di Autostrade per l'Italia, ieri a Cortina, organizza una festa con 90 invitati. Ventiquattro ore dopo la tragedia del ponte Morandi.

newmail ***** Commentatore certificato 18.08.18 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Presidente Conte e grazie a tutto il nostro Nuovo Governo.
Da Genova e da tutto il Paese insieme all'urlo silenzioso di dolore è giunta forte a Lei Presidente Conte e a tutto il governo la nostra vicinanza, la nostra forza e unione insieme alla speranza di continuare la bonifica iniziata e cambiare per sempre il nostro Paese resettando un sistema operativo infetto e irriparabile.
La rotta è quella giusta e allora tutti uniti #Avantitutta Capitano, ai suoi ordini.
Paolo Croce

Paolo Croce 18.08.18 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Può sembrare crudele e non opportuno , ma non ricordo di avere mai visto in passato , in tutta la mia vita, un governo applaudito in una circostanza drammatica come quella del ponte di Genova.

Gianfranco Calandrini 18.08.18 14:37| 
 |
Rispondi al commento

PER I DELINQUENTI E MAFIOSI CI VUOLE IL 41 BIS.
VA'SEQUESTRATA TRAMITE LA GUARDIA DI FINANZA ( 75000 UOMINI ) TUTTA LA SOCIETA' AUTOSTRADE PER L'ITALIA E TUTTI GLI INCASSI DAL 14 AGOSTO.
BASTA UN DECRETO LEGGE LEGGITTIMATO DAL PARLAMENTO E DALLE NORME DEL DIRITTO AMMINISTRATIVO. LO STATO PUO' IMPUGNARE QUALSIASI CONTRATTO IN " AUTOTUTELA AMMINISTRATIVA "
GLI ITALIANI OGGI VOGLIONO QUESTO PER RIAPPROPRIARSI DELLA SPERANZA DI SEGUITARE A VIVERE IN QUESTO PAESE.

Gianni s. 18.08.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tony de Facto ●
Mi chiedo se Oliviero Toscani farà una delle sue "belle" pubblicità "di provocazione e denuncia" con delle "belle" foto del ponte crollato, o magari una "bella" auto maciullata.... o se magari si asterrà, nel "rispetto" dei suoi storici datori di lavoro....

"Un bel titolo" per la pubblicità: "United homicides of Benetton".

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.08.18 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa lettera dello stimabile nostro Premier è piena di giustificazioni ma anche di buoni propositi per il futuro.
L'Italia, essendo in degrado complessivo, è un paese dove se tenti di risolvere un problema se ne aprono almeno due nuovi e che non ti aspetti.
Dove ti metti al lavoro per riparare un muro e ti crolla addosso. Poi ovvio che le cose vanno come devono andare, ciascuno di noi va incontro al proprio destino.

Alex Scantalmassi 18.08.18 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente fiero di questo governo e delle sue azioni e massima stima per il Premier Conte.

Edy R., Pescara Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 18.08.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento

AL CASELLO RIFIUTIAMO DI PAGARE IL PEDAGGIO SULLE AUTOSTRADE.. E VERSIAMO IL CORRISPETTIVO SU UN FONDO A FAVORE DELLE VITTIME.....GIUSTIZIAAA

aniello r., milano Commentatore certificato 18.08.18 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tutta così Presidente .
... il sistema delle concessioni va profondamente rivisto e soprattutto si chieda CONTO ai politici che hanno in passato sottoscritto convenzioni con i concessionari che hanno il sapore di una BEFFA PER I CITTADINI .

alesca 18.08.18 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Madonna che emozione! Bravo Alfonso …

https://www.youtube.com/watch?v=tEjCFv-YcKk

Enrico, Pordenone 18.08.18 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Il Sindaco "Mastella" ha chiuso un ponte, perchè opera dello stesso Ing. Morandi....

Credo che qualcuno fra poco proporrà di impedire l'ascolto delle canzoni di Morandi (Gianni), o i dipinti di Morandi (mi sfugge il nome).... giusto per sicurezza!

Claudio R. Commentatore certificato 18.08.18 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Necessita sodomizzare lorsignori intero albero genealogico, compreso nonni e bisnonni, visto che la feccia e il ladrocinio stagnano, da generazioni, recidivi nel dna. In qualunque modo. A qualsiasi costo. In ogni momento. Offro io, volentieri.

Portate i profilattici

D. Pavan Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi ingegnere vi dirà che il ponte è stato costruito male ! Non solo con piloni gracili , ma poco armati ! Ferri leggeri esposti alla ruggine , stralli in cemento quando tutti usano quelli in acciaio , metri di sezione senza ferri e scarsa manutenzione ! A sufficienza per inquisire i costruttori e manutentori !

vincenzo di giorgio 18.08.18 13:52| 
 |
Rispondi al commento

CONFISCA DEI BENI E CARCERI AI RESPONSABILI AUTOSTRADE.CONFISCA DELLE QUOTE A CHI DETIENE LE AZIONI AUTOSTRADE .

MARIO SELCIA, MUGNANO DI NAPOLI Commentatore certificato 18.08.18 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

come ragionano gli esponenti di alcuni partiti... che non nomino per evitare risate esagerate.

allora, " no al rdc perchè non possiamo dare soldi alle persone e tenerli a non far nulla"...

si invece a dare soldi a qualche persona concedendogli un bene dello stato e dargli anche soldi in caso di revoca, tenendoli a non far nulla per 30anni, solo con l'impegno di contare ed incassare un miliardino di euro all'anno..che sarà stancante non lo metto in dubbio... ma insomma... :)

pabblo 18.08.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In un Paese dedito al solo lucro a qualsiasi costo ( per gli altri ) privatizzare ha significato la rovina ! Troppe , se non tutte , le privatizzazioni hanno significato peggioramento dei servizi e , al contempo , aumento continuo delle spese . Questo episodio di Genova è il classico caso di tragedia annunciata : ponte mal progettato e male tenuto che si "rinfrescava " ogni tanto con qualche leccatina di malta ! In compenso garantiva centinaia di milioni di guadagno , ma non la vita di chi lo percorreva ! Se saremo in grado di fare giustizia sarà l'inizio di una nuova vita per il Paese perchè si rifletterà in tutti gli altri comparti .

vincenzo di giorgio 18.08.18 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente c'è un vero Presidente del Consiglio, non uno finto come prima.

giorgio peruffo Commentatore certificato 18.08.18 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

esiste una perizia o studio le cui conclusioni siano grosso modo queste:il ponte va chiuso in attesa degli interventi indicati.E' ovvio che in mancanza di una simile avviso si aprirebbero scenari ancora più sconcertanti,o meglio terrificanti per la nostra società.riflettete un' attimo, dove tenere presente che il ponte è crollato.

franco 18.08.18 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

autostrade per l'Italia

"Lo sponsor non imbarazza CL:
al Meeting via lo stand, non il logo"

BASTARDI PAOLOTTI !!!!!!

Toto A., Milano Commentatore certificato 18.08.18 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stimato presidente,
so per certo e non sono il solo, che le cose in questo Paese, da quarant’anni e più ,vanno in un solo senso. Quello dei “ prenditori o predatori? “. Per gli altri, persone comuni ed oneste, solo lacrime ed esborsi da paura ( tasse, costo dei servizi e quant’altro) per vivere come dei disadattati.
Tutte le infrastrutture dei servizi essenziali sono a rischio; rete idraulica, elettrica.,telefonica, strutture ospedaliere( alcune da brividi) ,strade statali ( lasciate apposta in uno stato di mulattiere , a dir poco, per favorire l’utilizzo autostradale?) centri per l’assistenza etc.etc.Tutti fatti che lei conosce bene.
Ora ciò che mi rende alquanto in……….to è che ,dopo questa immane tragedia, il flusso dei soldi a favore del concessionario non si fermerà. In un Paese repubblicano nonché Stato di diritto si possono fermare, per inadempienze ed omissioni colpevoli, all’istante vite umane di inermi cittadini e non il flusso di danaro che costoro ricavano sfruttando , ancorché in concessione, strutture pubbliche? E allora una domanda: Si possono fermare i flussi di denaro magari con una legge che rende gratuite tutte le autostrade? Oppure deve passare prima al vaglio di qualcuno, che ne è diventato padrone a nostra insaputa?

watchdog 18.08.18 13:09| 
 |
Rispondi al commento

la prima cosa da fare a mio parere è pubblicare tutti gli allegati alle convenzioni che sono stati segretati e istituire una commissione di inchiesta SERIA che individui le responsabilità dei vari soggetti politici dal 1999 in poi che hanno dato in gestione a privati beni e servizi a condizioni sfavorevoli per i cittadini e favorevoli solo ai privati stessi. Ovvio che ciò presuppone un governo che metta nel suo programma un ritorno alle aziende di stato nei beni e servizi essenziali e strategici per il Paese

Anna Calia 18.08.18 12:56| 
 |
Rispondi al commento

CARO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, questo suo ultimo articolo mette finalmente chiarezza nella testa degli italiani. In molti temevamo che a tutte le società del settore venisse recesso il contratto ma ora ci ha spiegato che la cosa riguarda solo "la società" e che le altre dovranno sottostare a nuove regole. BEN FATTO. PERFETTO. HA FATTO CHIAREZZA.

Maurizio Rizzi 18.08.18 12:49| 
 |
Rispondi al commento

prodi è stato il nemico n°1 del nostro paese perché ha svenduto i gioielli di famiglia, poi altri hanno seguito il suo sciagurato esempio;
certa gente andrebbe messa sotto processo per alto tradimento e fatta marcire in galera.
bisogna che lo stato si riappropri di tutto quanto produceva e produce reddito e che è stato svenduto per puri indicibili interessi personali da una feccia politica che purtroppo è ancora viva e vegeta.

daniele p., cortona Commentatore certificato 18.08.18 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Presidente!

Giuseppe Gatto, Galatone (Lecce) Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 12:40| 
 |
Rispondi al commento

FQ 17/08/2018:
"La privatizzazione di Autostrade avvenuta nel 1999 (governo D’Alema) fu fatta violando la legge. Una norma del 1994 richiedeva che prima di privatizzare imprese operanti nei servizi di pubblica utilità, spesso monopolisti o soggetti a scarsa concorrenza, si istituisse un regolatore indipendente per la determinazione delle tariffe e il controllo della qualità. È adempiendo a questa norma che prima di quotare in Borsa Enel, senza peraltro che sia mai venuto meno il controllo pubblico, fu istituita l’Autorità per l’energia (oggi Arera) e prima di privatizzare Telecom fu istituita l’Agcom.
In maniera simile prima di privatizzare Autostrade o gli aeroporti occorreva istituire l’Autorità dei Trasporti". Il contratto con autostrade pertanto potrà essere inficiato dal governo in caso di ricorso di autostrade verso la revoca della concessione .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 18.08.18 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AL CASELLO RIFIUTIAMO DI PAGARE IL PEDAGGIO SULLE AUTOSTRADE.. E VERSIAMO IL CORRISPETTIVO SU UN FONDO A FAVORE DELLE VITTIME.....GIUSTIZIAAA

aniello r., milano Commentatore certificato 18.08.18 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Presidente, sono contento e commosso nel vedere che per la prima volta nel nostro Paese, ci sia un governo, e soprattutto ci siano delle persone al governo, che si presentino a schiena dritta, difendendo gli interessi degli Italiani e che prendano immediatamente misure da noi tutte condivise. Non vogliamo aspettare i tempi della giustizia, che ci sarà - sono sicuro - con voi e noi al governo, ma finalmente una risposta chiara, inequivoca e nel rispetto dei morti che meritano dignità e rispetto.
Grazie di cuore per tutto quello che Lei e i nostri rappresentanti al governo state facendo. Tenete duro che gli italiani sono con voi.

Cocis 18.08.18 12:35| 
 |
Rispondi al commento

I Governi che hanno regalato la nostra rete autostradale ai privati portano le firme di D'Alema (1999-2007), Prodi (2008-2038) e Gentiloni (con la famosa leggina di mezzanotte 2038-2042). Tutti esponenti di spicco della "sinistra" (sinisra si fa x dire, direi piu' DC) asservita a banchieri e multinazionali... Kompagno kompagno tu lavora che io magno... servi dei padroni !!

Luca Sabatini 18.08.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Cercare di riportare la gestione delle strade, autostrade, ferrovie in mano pubblica. In Gran Bretagna sono state privatizzate le ferrovie con conseguenti disastri. Sono state nuovamente rese pubbliche.

I servizi di natura collettiva come trasporti, materie prime, luce, acqua, gas devono essere in capo alle amministrazioni pubbliche, gestite con il sistema "NE' PERDITA, NE' PROFITTO" per abbassare i costi.

Mentre i privati devono fare PROFITTI. e sui beni e servizi di interesse collettivo non si possono fare profitti.

I privati si possono interessare di piccole attività come bar, ristoranti, hotel, beni di lusso, che non hanno influenza sulla sussistenza della popolazione.

RENDERE PUBBLICI I SERVIZI E BENI COLLETTIVI.
Questa dovrebbe essere la politica economica per questo settore.

Tarcisio Bonotto 18.08.18 12:34| 
 |
Rispondi al commento

non basta stipulare contratti più stringenti, ecc. per questi investitori avidi e privi di scrupoli serve la galera; almeno 10 anni di lavori forzati e non arresti domiciliari come abbiamo visto per alcuni condannati e collusi con politici corrotti

sergio mazzesi 18.08.18 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dovranno pagare oltre che per le vittime anche
per tutti i disagi e per il serissimo problema del
porto di Genova e dei suoi lavoratori.

Tullia C., Milano Commentatore certificato 18.08.18 12:28| 
 |
Rispondi al commento

@paolozcrocetta
Una minoranza importante

Psichiatria. 1 18.08.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 18.08.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Bene presidente, si sa che per giungere a dei risultati concreti ci vorrà del tempo; meglio iniziare subito però, da quando lo Stato ha "regalato" alcune concessioni in settori strategici è cominciato il declino industriale dell'Italia. Arricchimento di pochi gruppi (o famiglie) in danno dell'intero paese.
Avanti presidente, la strada è quella giusta!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 18.08.18 12:17| 
 |
Rispondi al commento

si, bene così, senza dimenticare l'introduzione delle norme per l'interruzione della prescrizione con l'avvio del processo, sempre ed in ogni caso; ed ancora il reddito di cittadinanza, pur anche limitato e regolamentato nell'entità.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Benetton ha il 30% di Atlantia. Il 70% è in mano ANCHE a risparmiatori italiani.
Cosa fa Atlantia se non gestisce autostrade? Forse fallisce...
Il governo tratterà i possessori di azioni/obbligazioni di Atlantia come i possessori delle azioni/obbligazioni delle banche, ovvero si promette che il risparmio sarà tutelato, e dopo... PUF!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.08.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io prima di entrare a comprare un vestito in un negozio della Benetton, adesso ci penso 2 volte, non vorrei che quei vestiti siano sporchi di sangue...

Luca Sabatini 18.08.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Franco Bechis su Twitter:
"Secondo molti bisogna aspettare i tempi della giustizia prima di decidere su Genova. Non c'è familiare di vittima che abbia avuto questa giustizia in meno di 30 anni. Questa volta i tempi della giustizia li aspetteranno i Benetton..."

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Leggo sul post
“Il Governo contesta al concessionario che aveva l’obbligo di curare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell’autostrada A10...” Si è parlato di revocare la concessione. Tutto giusto, ma in un bar.
Gli avvocati si arricchiranno, c'è la clausola dei miliardi da versare se si nazionalizza... Chissà come finirà, ma Giggino sarà già fuori della politica, magari a svernare dove c'è Dibba...
Era meglio fare, se si può, e dopo dirlo. I proclami non mi interessano, mi interessano i fatti. Però so di essere una minoranza.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.08.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene un segnale forte da parte del primo vero governo della repubblica italiana

Mario Bulgarelli 18.08.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono commosso. Davvero. Ho le lacrime agli occhi al pensiero di quei poveri bambini e famiglie e connazionali tutti, coinvolti in questa tragedia. Penso e credo che stiate facendo un OTTIMO lavoro. Per favore, per l'amor di Dio, per piacere, per senso del dovere, per coscienza personale e nazionale: CONTINUATE COSI'. Ne abbiamo bisogno.
Grazie, dal profondo del mio cuore. GRAZIE.

Gioacchino P., Occhiobello (RO) Commentatore certificato 18.08.18 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Guardando le fotografie dei tronconi del ponte http://www.ilsussidiario.net/News/Cronaca/2018/8/16/Genova-crollo-ponte-Morandi-38-morti-10-20-dispersi-Ultime-notizie-video-Autostrade-caos-case-sfollati/834894/ sono restato stranito per la pochezza del ferro inserito nel calcestruzzo.
C'è solo all' esterno,
Nei cantieri antisismici, i muratori hanno difficoltà per inserire la pasta cementizia per la quantità di ferro ( come nei travi/pilastri di casa mia....). https://www.edilportale.com/prodotti/ape/travi-e-pilastri-a-struttura-mista-acciaio-calcestruzzo/trave_14561.html .
Per me il responsabile maggiore è chi progettato il ponte, ma dato che è morto, i secondi imputati sono chi ha ostacolato la costruzione di altre opere al posto del ponte Morandi.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 18.08.18 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ben fatto !! Nel giorno del cordoglio per le vittime non di una fatalità ma di una strage per inadempienza da parte di uno spregiudicato concessionario, l'avvio della procedura per la revoca della concessione ad Autostrade è il "minimo sindacale" per conseguire la giustizia per le 41 vittime. Insieme alla richiesta ad Autostrade di indennizzi alle famiglie delle vittime.e di risarcimento per tutti i danni alla collettività, ricostruzione del ponte compreso. Ma al tempo stesso dobbiamo vigilare che le manovre e le pressioni che già si intravedono su esponenti politici (Lega oltre che si noti PD e FI ? ) e attraverso giornali amici e addomesticati da parte della lobby autostradale e familiare, non riescano nell'intento di "limitare" le reazioni dello Stato ai soli risarcimenti, come fanno temere alcuni "toni" morbidi di esponenti leghisti. E si deve apprendere la lezione che ci viene da questo triste evento: i governi precedenti, sia di centrosinistra che di centrodestra, hanno svenduto il patrimonio pubblico a imprenditori finanziatori, svendendo al contempo anche la tutela della sicurezza. In questo è perfettamente confermata la linea M5S " né con la destra né con la sedicente sinistra". E per questo è giustissima la linea politica di rivedere tutto il sistema delle concessioni perché viziate dal principio " privatizzare le entrate e statalizzare gli investimenti". E far rientrare in possesso dello Stato il patrimonio pubblico che costituisce un redditizio monopolio naturale dato in appalto non ad imprenditori ma a speculatori finanziari, come oggi ben documentato sull'edizione odierna de "Il Fatto Quotidiano", l'unico giornale di cui fidarsi.

Rinaldo A., Roma Commentatore certificato 18.08.18 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Sig. Presidente, ci voleva questa presa di posizione immediata, ferma e determinata, segno che il Governo del Cambiamento non è solo nelle parole, ma anche nei fatti che purtroppo sono accaduti.
La preghiamo di perseverare su questa strada perché è l'unica che ci fa sperare in un futuro migliore per l'Italia e per gli italiani.
Auguri di buon lavoro.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 18.08.18 11:38| 
 |
Rispondi al commento

CI FOSSERO STATI ANCORA LORO.. (PD-FI) AL GOVERNO
OGGI ALTRO CHE APPLAUSI... VENIVA GIU LA CHIESA..

aniello r., milano Commentatore certificato 18.08.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i benetton avranno di certo i migliori avvocati ma noi abbiamo una forza superiore: quella della ragione
boicottate tutto quello che ha a che fare con i benetton
non comprate nulla negli aeroporti di roma
non comprate nulla negli autogrill
non comprate nulle nei negozi benetton
non prendete l'autostrada se potete
BOICOTTA I benetton

Mileto Riccardi, Bolzano Commentatore certificato 18.08.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Renzi!
Il padre di renzi!
La mamma di renzi!
I cognati di renzi!
La moglie di renzi!
Gli amici di renzi!
I compari e padrini di renzi!
I gigli di renzi!
Una famiglia a DELINQUERE!
Speriamo che i figli ed i cani di famiglia si salvino dalla SAGA DEI RENZI!
E ci sono ancora IMBECILLI e DELINQUENTI che li votano! Ah SCEMI!! PD/DC/FI e soci sono FINITI!
Una speranza nella magistratura ONESTA mandi in galera tutta la BANDA a sonagli!

giova31 18.08.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sorge un dubbio non è che aumentano il pedaggio x il rifacimento del ponte? Fate attenzione come sempre accade sono i cittadini a sborsare i soldi.Fate delle leggi che se di trovano responsabilità vanno fatte pagare a loro. Come.gli asfalti delle strade non e possibile che appena piove si creano voragini.Chi fa i lavori male fate che li rifanno a loro spese. E una questione di Giustizia Sociale.

Massimiliano conti 18.08.18 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Bologna, il Pd in Emilia si spacca e fa due Feste dell’Unità. I dissidenti: “Da loro la Boschi, da noi i temi sociali”

Bene dovete dividervi sempre di piu' fino a scomparire
pci pds ds pd siete stati la rovina dell'italia , peggio di berlusconi , siete peggio del peggio, dovete scomparire, il bullo fiorentino vi finira' di portare alla rovina, la macchietta di un politico impersonata da martina fa piu' ridere ci Cecco La Qualunque
come diceva a quella specie di riunione di setta : Se tocca a me tocca a me.
Si tocca a te, ma vedi di annartene alla svelta, il renzie ti tiene su fino a che gli puoi servire per poi scaricarti dove meriti.
che gente , se la conosci la eviti, di certo non la voti
peggio di berlusconi, peggio, ma il bullo fiorentino sempre in galera deve finire, lui e il babbo e tutti gli sporchi affari di famiglia
vado a vomitare

Mileto Riccardi, Bolzano Commentatore certificato 18.08.18 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È necessario nominare una Commissione Parlamentare d'Inchiesta e parallelamente formalizzare un atto d'accusa contro tutti gli attori, ex Primi Ministri, ex Ministri, ex Sottosegretari firmatari di tutti i Contratti e Convenzioni con Autostrade per l'Italia.

Vi esortiamo ad avere coraggio perchė questa volta la grande maggioranza degli italiani è con voi.


È la prima volta, dopo tanto tempo, che il premier, ivicepremier e i ministri del governo in carica, vengono applauditi ad un funerale di stato !

Giovanni ,Russo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 18.08.18 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Presidente,

come tutti gli italiani sono preoccupato che ancora una volta non verrà fatta giustizia.

Per questo le chiedo a che punto è la legge sulla prescrizione? E la pena certa? E i tempi massimi entro cui devono concludersi i processi specie quelli contro la pubblica amministrazione?

Altra domanda che mi pongo, se le strade sono un bene pubblico, perché non riprendercele? Davvero crede che i privati facciano gli interessi dei cittadini e non prima di tutto i loro?

Infine le ricordo che il movimento 5 stelle non delega i politici a prendere le decisioni per conto degli iscritti.

Grazie del suo lavoro.

giuseppe belotti, ranica -bg- Commentatore certificato 18.08.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Il dramma è che le cose sono congegnate in modo,
dal giro di infami contratti stipulati a quelle condizioni,
che se verrà interrotta la concessione, ci saranno ostacoli immensi.

Certo sarebbe più conveniente - sempre i soldi! -
mettere a tacere il magone e
lasciar rifare ad ATLANTIA in cinque mesi il Ponte e la Gronda nel tempo che ci vorrà
A sue spese totali.

Il danno, le beffe ai poveri morti...
il perdurare della presa per il culo di Atlantia allo Stato Italiano
per i prossimi 20. 30, 40 anni....????!!!!!

Chi potrà recidere il nodo di Gordio con la spada????

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 18.08.18 10:56| 
 |
Rispondi al commento

____


...è nella logica di chi fa soldi di voler

ricostruire il ponte altrimenti non incassano pedaggi ....

ma Benetton Autostrade ed Atlantia promettono questo

ma lo cercano di far passare come un gesto dopo la strage

che hanno causato!

John Buatti 18.08.18 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A' ) banca dati a livello europeo (visto i fondi) sul modello della Infrastructure Report Card
https://www.infrastructurereportcard.org/
e del Canadian Infrastructure Report Card
http://canadianinfrastructure.ca/en/municipal-roads.html

sa &di 18.08.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Il problema italiano è uno solo: il pubblico fa peggio del privato, non c'è soluzione.

paolo 18.08.18 10:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DELINQUENTE NON E' SOLO CHI DELINQUE...
MA ANCHE E SOPRATUTTO CHI GLI PERMETTE DI DELINQUERE..

aniello r., milano Commentatore certificato 18.08.18 10:33| 
 |
Rispondi al commento

_______

...di cosa parla Renzi oggi e ieri...?

Parla di fare gli interessi economici di Autostrade-Benetton

e cioè di costruire la bretella cercando di trascinare in campo il M5S !

La bretella l'ho vista serve solo alle ditte per farci soldi non aiuterebbe la viabilità

cittadina di Genova !

John Buatti 18.08.18 10:28| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori