Autostrade: quando Renzi e Delrio scelsero un consulente dei concessionari come consigliere ai trasporti e infrastrutture

di MoVimento 5 Stelle

Un’inchiesta de “La Verità”, pubblicata stamani, svela che furono proprio Renzi e Delrio a scegliere un consulente dei concessionari come consigliere ai trasporti e infrastrutture.

E ancora hanno il coraggio di parlare? Vergogna!

Tale Maurizio Maresca, fervo sostenitore delle “privatizzazioni degli anni Novanta”, attraverso le quali (già dal Governo D’Alema, 1999) è stato consegnato gran parte del nostro sistema autostradale ai Benetton.

Non solo, perché il professore in questione è stato pure consulente di Aiscat (Associazione delle concessionarie di autostrade e trafori), rappresentata al 70% da chi? Proprio da Autostrade per l’Italia. E non è finita qui: anche i figli di Maresca hanno a che fare con le autostrade: uno è consulente, l’altro (eletto in Comune con Forza Italia) è stato delegato dal sindaco di Genova a gestire questioni che riguardano il porto. Quest’ultimo, fra l’altro, sapeva benissimo della caduta dei calcinacci dal ponte Morandi denunciata dai cittadini, ma evidentemente non deve averne parlato in famiglia.

Inutile dire che il Pd farebbe meglio a tacere, anche perché gli altarini stanno venendo tutti a galla.

Che sia chiaro a tutti: abbiamo già avviato l’iter per revocare (in termini tecnici si parla di “caducazione”) la concessione ad Autostrade per l’Italia e ai Benetton, il Pd se ne faccia una ragione!


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it