Il Blog delle Stelle
Viva gli imprenditori, abbasso i prenditori

Viva gli imprenditori, abbasso i prenditori

Author di Luigi Di Maio
Dona
  • 113

di Luigi Di Maio, Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico

Nei prossimi giorni parteciperò a diversi tavoli di crisi, così come ho fatto nei giorni scorsi. È un'attività che mi sta aiutando a comprendere come ha funzionato il Sistema Italia in questi anni. Male.
Voglio raccontarvi tre casi di grandi aziende e multinazionali che, per farla breve, stanno prendendo in giro lo Stato Italiano. Queste tre storie rendono l'idea di cosa abbiamo davanti e di quello che faremo.

Una ha ottenuto circa 30 milioni di euro di cassa integrazione in cambio di una ristrutturazione dell’assetto aziendale. L’accordo era che avrebbe reinserito i cassaintegrati alla fine del processo di riorganizzazione aziendale. E invece, finiti i soldi dello Stato, li vuole mettere tutti in mezzo ad una strada. Guarda caso in questo lasso di tempo ha fatto circa 30 milioni di euro di utili.

Un’altra azienda, dall’oggi al domani senza preavviso, decide di andare via dall’Italia lasciando centinaia di famiglie senza lavoro. Anche questa si era impegnata anni fa a sostenere i livelli occupazionali, a seguito di un accordo con lo Stato italiano. Anche questa in ottima salute finanziaria. Poi una mattina gli operai si sono ritrovati la lettera di licenziamento.

La terza azienda ha deciso dall’oggi al domani di chiudere e andare in Messico, Usa e Irlanda dopo aver ottenuto dallo Stato diversi interventi con incentivi, formazione del personale e quant’altro.

Io sono e sarò sempre dalla parte degli onesti lavoratori e delle aziende che fanno grande l’Italia, pagano tasse e fanno tanti sacrifici per sopravvivere alla burocrazia e alla corruzione. Ma non sarò mai dalla parte delle aziende che si approfittano dello Stato, quelle che prendono soldi pubblici, fanno utili e scappano ai danni dei lavoratori, quelle che danno una parola al Ministro e poi la tradiscono.

I precedenti governi vi hanno abituato male, vi hanno fatto fare qualsiasi cosa fregandosene dei cittadini, dei lavoratori e degli impegni presi, ma ora è diverso. C'è un nuovo governo e con noi la musica cambia. Da oggi si porta rispetto all’Italia, allo Stato e ai lavoratori che trovate qua. Siamo felici di accogliere le imprese che vogliono investire qui e daremo sempre un valore aggiunto al nostro lavoro che trovate solo da noi in Italia. Ma non tollereremo più le prese in giro e i ricatti.

Siamo un Paese di imprenditori, i prenditori non li abbiamo mai sopportati.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

2 Lug 2018, 09:28 | Scrivi | Commenti (113) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 113


Tags: imprenditori, imprese, lavoro, luigi di maio, prenditori

Commenti

 

Gentile Ministro Di Maio, le faccio una domanda in merito al DL Dignità, nel caso in cui un contratto a tempo determinato si concluda con l'ultima scadenza raggiunti i 24 mesi cosa succede al lavoratore? ad oggi molte imprese non hanno nemmeno la possibilità di programmare la produzione futura, in questa ottica ci troveremo sicuramente tantissime cessazioni di rapporti di lavoro e introduzione di nuovi lavoratori a coprire quelli cessati.... creiamo posti di lavoro? in altri stati europei vige una flessibilità migliore rispetto alla nostra, combattiamo le false p.via, le cooperative che hanno la vera colpa del precariato, lei conosce il loro modus operandi? tengono a casa i lavoratori quando e come vogliono. Penalizzare i contratti a tempo determinato è un suicidio di massa, rischiamo fra qualche mese di essere tutti in disoccupazione per cosa??? perchè??? caro Ministro Di Maio, mi paga lei il mio stipendio??? mi paga lei il mio mutuo??? mi paga lei l'istruzione di mio figlio??? perchè toccare i tempi determinati? non è vero che danno precarietà...anzi vengono accettati anche dalle banche per finanziamenti...lei deve toccare le cooperative...Spero vivamente che ci sia un nuova discussione in merito.... UN ITALIANO PREOCCUPATO DEL DL DIGNITA' - CONTRATTO LAVORO TEMPO DETERMINATO

Roberto Valenti 05.07.18 10:23| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Vito. Subito questa modifica. Un altro segnale alle imprese che il M5S oltre ai cittadini è anche dalla parte delle imprese (quelle oneste ovviamente). Avrai tutta la stampa contro.... e per questo bisogna subito eliminare alla radice ogni forma di finanziamento pubblico ai giornali che fanno solamente politica contro al Governo e peggio al M5S.

Giuseppe C., ROMA Commentatore certificato 05.07.18 10:05| 
 |
Rispondi al commento

mi rendo conto che non è il tema,non sapevo dove scriverlo:
il d.lgs. 139/2015 che ha riformato le norme del CODICE CIVILE in tema di BILANCIO CIVILE, ha abolito
la possibilità di capitalizzare i costi DI RICERCA,articolo 2426. Conseguenze su utili di periodo,in contesto di ricerca di redditività nel breve periodo degli investitori,perciò disincentivo.
da umile studente non brillante di economia,rimetto a voi!

Fabrizio P., roma Commentatore certificato 05.07.18 09:53| 
 |
Rispondi al commento

EFFETTO SENTENZA BOSSI BELSITO: DEBACLE PER FORZA ITALIA E PARTITO DEMOCRATICO

Non c’è dubbio che dietro questa sentenza che entra nel merito politico ci siano gli zampini dei due massoni Renzi e Berlusconi. Del resto Salvini sta pagando l’ira di Forza Italia per essere decollato a governare con il M5S acerrimo nemico di Berlusconi, lasciando a terra nell’aeroporto Forza Italia che aveva già le valige in mano per andare a coprire i ministri del 65° governo italiano.

Poi, altro aspetto, sta nel fatto che dopo la ripulita che hanno dato i 5 stelle al Partito di Renzi, l’opera è stata ora completata da Salvini per il quale i giovani sensibili ai temi di sinistra nutrono fiducia che, il loro avvenire sarà protetto grazie alla determinazione proprio di Salvini e di Di Maio. A partire dalla scellerata politica di Renzi che ha posto al ribasso i loro contratti di lavoro, sia in termini di salario, che di diritti, nel prospetto che altrimenti c’è sempre un immigrato bisognoso disposto a lavorare per meno e con meno clausole (la politica della miseria sociale che tanto piace alla confindustria di Boccia).

Detto ciò l’elettorato non è stupido e da questa sentenza, che mediaticamente doveva arginare la debacle di Forza Italia e del Partito Democratico, la Lega verrà ulteriormente premiata, se non altro per quello che Salvini sta patendo ingiustamente per colpa dolosa di Bossi e Belsito: guarda caso i due, assieme a Maroni, fedelissimi di Berlusconi che a Pontida non si sono presentati a festeggiare, proprio ora che c’è una lega da 30% peraltro al Governo.

friso r. Commentatore certificato 05.07.18 01:34| 
 |
Rispondi al commento

lucacopioso@virgilio.it
Il guaio è che la maggioranza degli "imprenditori", nel nostro paese, sono solo "prenditori". Mi ricordo un intervento di Diego Della Valle che sollevò la questione circa quattro anni or sono in un talk show. Nella mia vita lavorativa, con funzioni di dirigente aziendale, ho avuto modo di rilevare che in quasi tutte le imprese, al primo accenno di difficoltà gestionale, il proprietario o l'amministratore fa ricorso al taglio indiscriminato di personale. Questo significa che i datori di lavoro (prenditori) considerano i dipendenti un "peso" per l'azienda anziché considerarli, come sarebbe giusto, una "risorsa. Con un'azienda specializzata in analisi della gestione aziendale ho avuto modo di seguire alcune indagini e sapete con quale risultato: alla fine il "problema" aziendale era quasi sempre l'imprenditore o chi per esso.
L'entità della retribuzione è il nocciolo della questione. L'imprenditore deve rendersi conto che la produzione deve trovare sfogo nel mercato, per l'ultimo atto che è la vendita dei prodotti. La "massa" degli acquirenti è costituita dai lavoratori dipendenti e dai pensionati. Se costoro hanno in tasca i soldi per la spesa, l'economia interna ne ha grossi benefici, altrimenti bisogna rivolgersi al mercato estero ma qui ci si scontra con fortissimi concorrenti, spesso anche sleali. Ben venga, quindi, il reddito di cittadinanza...!

luca C. Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 04.07.18 17:05| 
 |
Rispondi al commento

I prenditori: tutte partite iva canaglia, il cancro dell'economia, legati per lo più a partiti e mazzettari sporchi in cricca con le amministrazioni pubbliche dirette dai tesserati dei noti partiti.

OTTIMO LUIGI DI MAIO, OTTIMO GOVERNO CONTE: AVANTI TUTTA CON M5S e LEGA TUTTI UNITI.

friso r. Commentatore certificato 03.07.18 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Viva la meritocrazia! In galera i ladroni e i grandi delinquenti in generale.

Freeman 03.07.18 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo bisogno di aiuto, non perdete tempo, gli imprenditori sono davvero eroici: ogni giorno cercano di non chiudere contro la iperburocrazia, contro la paura di essere colpevole qualunque cosa succede, contro banche che ti chiedono garanzie impossibili per darti il capitale circolante che serve solo a salvare posti di lavoro...fate presto


Si può fare ancora di più,vogliono delocalizzare bene,restituite i contributi poi andatevene lasciando lo stabilimento e macchinari,e visto che la fabbrica la mandano avanti i dipendenti e non i magnanger tagliatori di teste e affamatori di lavoratori con stipendi vergognosi ,bonus di produzione (loro che producono ?)e stock option e varie ed eventuali che poi propongono sacrifici agli altri e allo stato la cassa integrazione,insomma dicevo la produzione continua,i dipendenti diventano titolari ,lo stato li sostiene nelle prime spese facendoli lavorare con dignità e soddisfazione senza dargli un sussidio di disoccupazione e il prodotto diventerà di colpo competitivo senza i mega stipendi e dividendi per i parassiti (sapete quanti campano sulle spalle della fiat per esempio senza fare niente tipo famiglia Agnelli e discendenti) stesso discorso per imarchi prestigiosi del made in Italy,tu titolare tipo Gucci,Ducati ,Lamborghini ecc.vuoi vendere agli stranieri bene lo stato subentra lascia il tutto in mano ai dipendenti e si lascia il marchio prestigioso in Italia perché agli stranieri interessa il marchio dopodiché produce dove vuole, ma i lavoratori per esempio Gucci o Prada che cuciono scarpe o borse non è gente qualsiasi è personale ultra specializzato,non è roba da cinesi ,non si possono sbagliare le cuciture su un capo di migliaia di euro,anche se per la verità Report e la Gaby li aveva pizzicati a far tramacci.

ALBERTO G., Teolo Commentatore certificato 02.07.18 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Vai avanti così Luigi! Sei (e siete) sulla strada giusta. Non ti fermare.
Bravissimo!!

Francescaaa G., Salerno Commentatore certificato 02.07.18 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Gent.mo On.Luigi Di Maio,
sono il Dott. LUIGI PROIETTI Presidente dell'Associazione Ciociara Inventori "Arketipi 2000" le ho scritto un commento non molto tempo fa, per poter avere l'opportunita' di poterla incontrare al Ministero per portarle le istanze dei tanti Inventori titolari di brevetto che in Italia non vengono mai presi in considerazione se non quando bisogna pagare le tasse intese come annualita, senza avere riconosciuti i diritti di una categoria che solo in Italia non viene rappresentata ne tutelata( nella fatispecie in Nuova Zelanda i titolari di brevetto che venno ad investire in qel paese ottengono la cittadinanza onoraria); quanto detto per rappresentarle che abbiamo piu' di qualche strategia per il reddito di cittadinanza, per il lavoro e una soluzione per impedire alle aziende di delocalizzare senza vessarle anzi sarebbero felicissime di rimanere in Italia, soluzione che potrebbe attrarre investitori ed imprenditori stranieri. Sperando in una sua sollecita risposta siamo a sua completa disposizione quando lo ritterra' opportuno.Grazie per la sua cortese attenzione. Dott. LUIGI PROIETTI

Luigi Proietti 02.07.18 18:16| 
 |
Rispondi al commento

Bravo!!!

Alessandro T. Commentatore certificato 02.07.18 17:42| 
 |
Rispondi al commento

BRAVO LUIGI controlliamo I FURBI vanno PUNITI fregano lo Stato e TUTTI NOI che PAGHIAMO!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.07.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Un piccolo imprenditore mi ha detto:
ho un ristorante e delle camere e pago le tasse,mentre gli Agriturismi ne pagano ben poche e mi fanno concorrenza.
Un altro mi ha detto che ha un Supermercatino e paga le tasse ,in paese c'è un Supermercato Coperativo e di tasse ne paga molto poche e mi fa concorrenza.
Ad entrambi gli ho risposto, io ho un Frantoio e pago le tasse,vicino a me ci sono Frantoi Cooperativi che ne pagano molto poche,perchè il mondo cooperativo ha un regime fiscale agevolato,ed io subisco la loro concorrenza.... che tanto leale non è.
Sig Ministro,è ora di mettere mano a queste ingiuste disuguaglianze fiscali.
Chi fa impresa, sotto ogni forma giuridica, deve pagare le tasse,in maniera ugualitaria,sia che si tratti di azienda agricola o Società cooperativa,(riformare il sistema fiscale attuale )
Vi consiglio di leggere "fALCE & Carello" del compianto Capriotti patron dell'Esselunga.
Con una giusta ed equa tassazione alle imprese che attualmente ne sono quasi esenti si potrebbero recuperare milioni di euro che potrebbere essere ben impiegati per far fronte alle spese che richiede l'attuazione del programma governativo.

arturo archibusacci, canino Commentatore certificato 02.07.18 17:21| 
 |
Rispondi al commento

SONO STUFO DI AVERE LE ZANZARE ADDOSSO. CIAO

Flavio Guglielmetto-Mugion, Torino Commentatore certificato 02.07.18 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MaH... si potranno mai fare veramente certe riforme (pro popolo)?

Tipo stop vitalizi, ladri infami in galera stop prescrizione eccetera eccetera
Vedo In Italia forze, congregazioni e interessi

impossibili da scardinare, esempio x i vitalizi questi faranno ricorso se non c'è un modo legale
(e proprio non so)per toglierli se lo terranno.
Di sicuro la (gran parte della magistratura)
non aiuterà

Di sicuro non è la LEGA LUMBARD che aiuterà
sarà DURA sarà NERA NERISSIMA
Mi sa che la "ghigliottina" era più efficace

Mauro Magni 02.07.18 15:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Usualmente sono le Multinazionai americane a non rispettare i patti, è nel loro DNA.
D'altra parte se prima finanziano il Partito al governo come fa poi il Partito al governo a penalizzarle?
Ottimo Di Maio! Non farsi prendere per il c..., in giro.

giorgio peruffo Commentatore certificato 02.07.18 15:46| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della polemica che si è innescata tra Luigi di Maio e gli operatori di gioco, in particolare quelli che hanno partecipato e vinto l’ultimo bando per aggiudicarsi una licenza per operare in Italia attraverso piattaforma online e che minacciano di desistere dall’impresa, accusando il nostro Ministro di non considerare l’occupazione “diretta” che tali aziende generano; ricordo che la stragrande maggioranza degli operatori di questo settore, - sia quelli già presenti che quelli entranti - per offrire i loro servizi (ricerca e sviluppo di software, sistema di transazioni economiche, server e piattaforme, casinò on line live, …) si affidano attraverso l’outsourcing, ad aziende tecnologiche specializzate, che hanno i loro uffici, laboratori e studi televisivi all’estero, in particolare Regno Unito, Malta, Estonia … , attraendo così tanti connazionali a trasferirsi all’estero e quindi non generando tutta questa occupazione che tanto decantano. Altresì tutti gli operatori storici e categorie di settore che continuano ad affermare che il profilo proibizionista adottato da questo governo in materia di gioco d’azzardo, “porterà al proliferare dell’illegale/clandestino”, non so se è da considerarsi un monito o una minaccia, visto che i più grandi gestori di questi prodotti (awp&vlt) prima della sanatoria del 2004 erano gli stessi che istallavano videopoker e/o giochi similari con schede manipolate senza controllo e con il solo intento di racimolare quanto più denaro possibile da spartire con l’intrepido esercente – gestori che a seguito di questo e negli ultimi dieci anni hanno creato vere e proprie industrie basate appunto sulla distribuzione selvaggia (grazie alle sciagurate leggi che i vari governi conniventi ed interessati hanno proposto e fatto approvare) di questi prodotti che insieme agli altri hanno invaso un numero sconsiderato di esercizi commerciali.

Alfonso 02.07.18 15:46| 
 |
Rispondi al commento

2^ Parte

Si parla infatti di considerare eletto alla Presidenza, cui lo Statuto assegna un potere decisionale quasi assoluto, il candidato più votato a turno unico, anche se rappresentativo solo della ‘maggiore minoranza’, che potrebbe essere anche esigua. Chiediamo pertanto alle forze politiche, ai Consiglieri regionali, alle elettrici e agli elettori di mobilitarsi affinché il tema del ritorno a un sistema elettorale che consenta una composizione democraticamente rappresentativa del Consiglio divenga oggetto di un confronto aperto e trasparente, sottraendolo alle trattative riservate e agli scambi di potere opachi che tanti danni hanno causato alla nostra Regione negli ultimi anni. E’ necessario a prescindere smettere di fare leggi su misura per garantire la maggioranza in essere, come per giunta dimostrano gli esiti dell'ultima tornata elettorale, che sono stati devastanti anche in Toscana per le forze proponenti.

********

Non vogliono mollare il regime.......

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 15:45| 
 |
Rispondi al commento

1^ Parte

Nuova legge elettorale regionale, CDC contro la proposta PD

Il Coordinamento toscano dei comitati CDC apprende con sorpresa di una iniziativa del PD per modificare la legge elettorale regionale nel tentativo di rendere ancora più difficoltoso da parte degli elettori l’esercizio del potere di scegliere da chi farsi governare, riconosciuto loro dalla Costituzione. Il CDC toscano ha denunciato e argomentato a suo tempo le distorsioni della volontà popolare conseguenti alla legge iper-presidenzialista attualmente in vigore, derivanti da una composizione del Consiglio regionale falsata dal sistema delle ‘soglie’, dagli ostacoli imposti alla presentazione delle liste, dalla possibilità di presentare ‘listini’ bloccati, e soprattutto dal ‘premio’ attribuito automaticamente alle liste sostenitrici del Presidente, eletto col meccanismo del ‘ballottaggio’ e quindi rappresentativo a sua volta di una minoranza del corpo elettorale. Da quanto si legge sulla stampa ora il PD (che le recenti elezioni comunali fanno pensare ormai assai lontano dalla maggioranza dei consensi), nel tentativo di conservare il potere, sembra intenzionato a modificare la legge attuale con interventi che il CDC ritiene inaccettabili, anche se cancellassero il ballottaggio, che continuiamo a considerare incostituzionale.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio
per favore...adesso Vorremmo sapere chi sono queste aziende citate
AH un po' di suspence? alla prossima puntata? OK

Mauro Magni 02.07.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Bravi!

Franz M., Here&There Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 02.07.18 15:37| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Luigi. Difendi i lavoratori onesti e penalizza le imprese dei furbi che predano il Paese. Difendi anche ( non è di tua competenza però è lo stesso) le persone oneste italiane che si rivolgono alle Ambiasciate. Ti posso garantire che sono sempre state trattate male o con il massimo menefreghismo !!!
Tutelaci anche all'estero! Grazie
A riveder le stelle

Giuseppe 02.07.18 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Ascolto un giornale radio di stamane.
La pacchia dei disonesti sta finendo , ed era ora.
Le " imole amare" iniziano a scomparire...
Le " imole dolci" iniziano a profumare e a maturare ...
Merito del Movimento, del Governo del Cambiamento, ed ancora sembra impossibile.
Che bella gioia per Tutti !

Maria Luisa Vargiu, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.07.18 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Caro Luigi tu ci aggiorni su quello che fai e noi leggiamo i tuoi comunicati, questa cosa dovrebbe essere fatta anche per gli altri ministeri.
Per esempio abbiamo letto che si continua a pagare per gli F35, che si liquideranno ancora i finanziamenti all'editoria, è vero questo, che cosa state facendo nel merito?
A mio avviso, tutti a turno, devono informare gli iscritti su cosa stanno lavorando e i passi per raggiungere l'applicazione del programma.

newmail ***** Commentatore certificato 02.07.18 15:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il M5S opera con questa serieta' mettendo in luce i compromessi di altri PSEUDO GOVERNI sara' a galla per molti anji.

Roberto Maccione Commentatore certificato 02.07.18 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Bravo,giustissimo chi ha usufruito di soldi pubblici NON può delocalizzare, bisogna, in termini di legge, “fargli passare la voglia “ e spero caldamente che questo governo lo faccia.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 15:06| 
 |
Rispondi al commento

La bufala della xilella.
di Petra Reski
La storia della truffa della Xylella è piena di sorprese: Non voglio privarvi dell’ultima chicca, l’articolo della Repubblica del 28 giugno 2018, scritto da Natalia Aspesi.
Natalia Aspesi, dichiarata femminista e sessantottina, è una signora nota soprattutto per la sua posta del cuore sulla Repubblica. Adesso ci si può chiedere perché è stata lei pronunciarsi su un tema apparentemente lontano di quelli di cui si occupa del solito, mescolando due cose completamente differenti: la questione dell’emergenza degli ulivi salentini disseccati con la questione della migrazione. Cosa ha da fare Salvini con la Xylella?
La risposta è semplice: la bufala della Xylella non funziona senza la propaganda. E il commento della signora Aspesi non è altro che un ulteriore contributo al lavaggio di cervello che viene praticato da anni: Abilmente viene mescolato la questione degli ulivi salentini disseccati con la questione della migrazione. Due cose che non hanno niente in comune, ma non importa, anzi, il sincretismo è la base della propaganda: Salvini serve come aggregatore (una critica a Salvini genera sempre tanti like) e i migranti servono perché usati cosi possono aiutare a mantenere la bufala della Xylella (fabbricata ad arte dalla destra e sinistra, con il prezioso sostegno delle associazioni di categorie, Coldiretti in primis, da scienziati disponibili e multinazionali dell’agricoltura). In questa ottica distorta si riesce a trasformare i distruttori del Salento addirittura in salvatori della patria: la lotta contro “il batterio” come dovere patriottico. I fabbricatori della bufala della Xylella trasformati in una specie di ONG: Vedi un ulivo disseccato e pensi ai poveri migranti affogati nel mare, missione compiuta.
E grazie al sostegno della signora Aspesi la bufala arriva anche ad un pubblico più vasto: Oltre a quelli che odiano Salvini anche a donne che leggono di solito solo la posta del cuore

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 02.07.18 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande luigi, vai avanti cosi!!!!!!!

francesco trippa, san giuseppe vesuviano Commentatore certificato 02.07.18 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Ma vuoi vedere che dietro al business dell'immigrazione clandestina operativamente gestito dai trafficanti di esseri umani e da alcune ONG, di cui una anche oggi è stata dichiarata dall'Olanda nave pirata a lei sconosciuta, c'era anche la Merkel?
E pensare che se Salvini e Toninelli non si fossero impuntati sul rifiuto, tanto criticato dal Pd di Renzi e da mezza Europa (governo tedesco e francese compresi), di questi pirati assoldati da organizzazioni segrete per favorire gli sbarchi clandestini in Italia non avremmo mai saputo nulla.

Comunque se così fosse, Merkel e il suo partito i tedeschi li ridurranno allo stato di renzi e berlusconi.

Altro che complotti... qui si tratta di crimini contro l'umanità che coinvolgono istituzioni internazionali.

friso r. Commentatore certificato 02.07.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-----------------ATTENTI AI RIMBAMBITI!------------

I cittadini rivendicano il diritto di sparare, per legittima difesa, in caso di pericolo, sia che il pericolo sia effettivo che percepito.
Sparare a chi ti entra in casa e sperare che sia un "negher" o un bandito dell'est Europa, ma se non lo è va bene lo stesso: IL PERICOLO E' IL PERICOLO!

RIMBAMBITI!

Da decenni gli italiani vengono ammazzati, in modo infame, o per mancanza di sicurezze sul lavoro, oppure obbligati a produrrre materiali altamente cancherogeni, senza alcuna protezione. Alcuni esempi:

SEVESO;
ETRNIT;
PETROLCHIMICO DI MARGHERA;
ILVA; ECC. ECC.

Lì non si spara? No, lì si... discute!
I punti di vista sono punti di vista, ma le idiozie non sono punti di vista.

Io sono un tiratore di pistola dall'età di 18 anni e sono sempre quello che da anni invita tutte le persone incensurate ed equilibrate, a regalarsi a Natale, una piccola cassaforte a muro, in cui mettere un'arma legalmente acquistata e i 200 colpi regolamentari, ma non per sparare in faccia al marocchino che viene a venderti un tappeto.

QUANDO SI SPARA, SI SPARA!

Se proprio dovessi sparare, perché mi sento in pericolo, allora prima di premere il grilletto perché mi entra qualcuno in casa, lo premerei per sparare a chi ha messo tutta la comunità a rischio tumori, poi ragioniamo sul "negher" che mi entra in casa.

CI SONO LE PRORITA', MA I RIMBAMBITI NON RIESCONO MAI A RICONOSCERLE! VUOI METTERE CHE SODDISFAZIONE AMMAZZARE UN DISPERATO IN CASA TUA, E FARE L'EROE PER 15 GIORNI NELLA TUA ZONA? IN COMPENSO MEGLIO TOGLIERSI IL CAPPELLO INNANZI A CRIMINALI CHE HANNO DEVASTATO INTERI TERRITORI E AMMAZZATO MIGLIAIA DI PERSONE NEL MODO PIU' INFAME E DOLOROSO.

RIMBAMBITI, MOLTI CRIMINALI VERI, TERRIBILI, CHE VI AMMAZZANO PER AVERE QUALCHE MILIARDO DI € IN PIU' LI AVETE IN TELEVISIONE TUTTI I GIORNI!


"L'amico" di Salvini:Compravendita senatori Pg Cassazione: «Reato prescritto a Berlusconi» e va tutto bene.

hoooo 02.07.18 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi.

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 02.07.18 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Voi siete solo una massa di coglioni..che a dimenticato i principi e i valori del movimento..non c'è altro da aggiungere.

hoooo 02.07.18 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo d'accordo, il problema grosso però è proprio quelle delle aziende che hanno già delocalizzare, sono tante purtroppo, è non penso che abbiano idea di rientrare in Italia. Danni a cui è impossibile porre rimedio.

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 02.07.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Non comprate macchine della FIAT e affini!!!

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

https://infosannio.wordpress.com/2018/07/02/luigi-eccolo-il-cambiamento/

Tommaso Merlo

massimo m., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Non comprate macchine della FIAT e affini...

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Dai Luigi, dobbiamo essere più fattivi fino adesso troppi proclami e troppe apparizioni, Salvini ci sta offuscando, capisco che sono interventi a costo zero, ma avremmo potuto farlo pure noi a costo zero, con la modifica del job act, il reintegro dell’art. 18, cominciamo a lasciare il segno, dobbiamo cominciare a fare qualcosa anche per i lavoratori delle aziende medio-grandi, il ripristino dell’art. 18, crea un indirizzo anche a livello giusdizionale, serve per evitare licenziamenti pretestuosi, dobbiamo mantenere il credito che ci ha conferito la classe media che votava a sinistra, serve anche a smontare la penosa opposizione della sinistra. In merito al decreto dignità, non ti appiattire sulle posizioni delle varie associazioni che rappresentano gli imprenditori, la sinistra gli ha fin troppo stata ad ascoltare, accontentandole, e guardate la fine che ha fatto, ....meditate gente, meditate gente. Per non dilungarmi prendo in esame solo un argomento del decreto dignità, il contratto a tempo determinato, che furbescamente gli imprenditori hanno fatto diventare la regola, va assolutamente reinserita la causale, il tempo massimo di applicazione è 24 mesi (media europea) non scendete ad ulteriori compromessi, NON ANNACQUATE IL PROVVEDIMENTO, i cittadini se ne accorgono.

GIUSEPPE LOMBARDI, Barletta Commentatore certificato 02.07.18 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Di Maio molto bene per lavoro stabile.
Ci sono attività come l'Alberghiero lusso che hanno giri milionari ma ancora pagano il dipendente a 5 euro l'ora: VERGOGNA!!!
Con contratti non diretti ma attraverso Agenzie Interinali che si cuccano tra il 35% e il 40% così che il lavoratore invece di percepire 1.500 al mese ne percepisce forse 1.100: equivale a CAPORALATO.
Quindi Luigi vedi un pò di attivare dei controlli a tappeto perchè c'è molto da controllare e da legnare per riportare quella equità tanto decantata dai passati governi.
WM5S W il Governo Giallo -Verde.

Pier Franco Gnesotto, Roma Commentatore certificato 02.07.18 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Anche i Riva erano "prenditori"... le bonifiche mai fatte in accordo con sindacati,Arpp ,medici e politici.
un miliarducci di euri imboscati in Svizzera...
L'Ilva la madre delle peggiori truffe senza delocalizzare,ma portando l'azienda a chiudere in attivo o a licenziare i lavoratori di Taranto.
Della serie meglio morire giovani che anziani in ambiente sano?
L'Ilva l'emblema della mala politica!
Luigi risolvi questo problema e te ne saranno grati i cittadini e i dipendenti della società....i rimanenti personaggi della vicenda sarebbe da mettere in galera,sindacalisti,medici,politici e ambientalisti.

ps: ricordo che i muri delle abitazioni vicini all'Ilva erano e sono diventati rossi dall'inquinamento!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento

L'inizio di un grande lavoro per far ripartire l'Italia ! Sono tantissime le cose che non funzionano e tra queste la giustizia che è il perno di tutto il resto . Senza giustizia non si va da nessuna parte , ne in campo sociale ne economico , la legge e l'ordine sono alla base di qualsiasi sodalizio , di qualsiasi nazione ! Troppe schifezze abbiamo sopportato , ruberie alla luce del sole , ladroni condannati che siedono ancora in parlamento e in uffici amministrativi , gente con lunghe fedine penali che girano libere nei palazzi del potere , sindaci condannati e sotto inchiesta che se la ridono ! Tutto questo deve finire presto !

vincenzo di giorgio 02.07.18 12:55| 
 |
Rispondi al commento

le voci "dissidenti" in una forza politica DEVONO esistere, anzi vanno enfatizzate, a dimostrare le varie anime e quindi sono simbolo di libertà di espressione.....cosi da includere anche gli elettori che non si riconoscono in tutto.....ogni tanto, vi prego, date una occhiata oltre le banali apparenze, non guasterebbe....

silvana 02.07.18 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi!!!

Paolo V 02.07.18 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 02.07.18 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Gregorio De Falco sulla linea Fico: "M5S riprenda l'iniziativa: no alla chiusura dei porti, i naufraghi si devono salvare"
""A me interessa delle vite umane, non del consenso ... L'aggressività può avere un senso se ottieni dei risultati. E se ci sono morti è chiaro che non va tutto bene". Meditare prima di parlare

hoooooo 02.07.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giovani, vincenti e italianissime. La staffetta 4x400 "multiculturale" conquista i social. W la multiculturalità. Un osso per dementi razzisti

a a 02.07.18 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimo Di Maio
1) Incentivare il Made in Italy – ( con la parola magica “PRODOTTO con il nome dell’azienda Italiana)
2) incoraggiare le aziende che creano posti di lavoro.
C'è tanto la lavorare un passo per volta. Coraggio.
Stanno seminando tanta zizzania per farvi litigare e cadere. Sui problemi grossi lavoro e sicurezza siete
concordi con la lega e questo deve essere la vostra forza. Le differenze su altri argomenti, che io ritengo meno importanti, non devono assolutamente minare la vostra coalizione.

domenico de santis, genova Commentatore certificato 02.07.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

GIUDEI E FARISEI IPOCRITI

Quelli della cosiddetta Sinistra sono falsi buonisti e pessimi economisti: gente preoccupata per le poltrone auree, occupate in RAI, nei ministeri, università, giustizia e sanità con le tessere del PD. Sono solo dei parassiti ipocriti.
Il M5S è motore di un vero rinnovamento; ha risvegliato le coscienze e ridato fiducia nello Stato.

Giuseppe C., Sinalunga Commentatore certificato 02.07.18 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Vice Premier , Ministro , Vi scrivo offrendovi il mio aiuto per risolvere i problemi dell'immegraziome dalla Libia e soluzione economiche di lavoro per le imprese italiane in Libia , nonché per lo sviluppo del Meredione in progetti comune tra le due sponde mediterranee italo-libiche .Soluzione durature di collaborazine con la Libia che conta per un foturo Democrstico in Libia , con possibilità di finanziamenti Libici per miliardi di euro nel Sud italiano dai depositi bancarie libici nel Mondo.
Signor Ministro , i governi precente hanno agito negativamente con la Libia collaborando solo con Tripoli , Governata da Gruppi armate islamici di Al Qaida venute da Misurata per ocupare la Capitale Libica e comandano lo stesso Faez Sarraj grazie all'aiuto della Turchia e del Qatar , che non lasceranno mai nissun soazio di lavoro alle imprese italiane. L'Italia ha sbagliato e stretto accordi e finanziato terroristi di Tripoli , travestiti da Esercito Libico.
Ora vi propongo di creare un rapporto con il Parlamento Legale di Tobruk ,che rappresenta tutta la Libia ,che controlla il vero Esercito di Libia , che ha sconfitto il terrorismo dell'ISIS in Benghazi , Derna e zona del Petroleo libico di più dll' 80% nella nell'Est libico , che è ora senza terroristi . Cosi anche l'Esecito Libico guidato dal Generale Khalifa HAFTAR con delega del Parlamento controlla ben 1200 kilometri della Costa Mediterranea dalla quale non arrivano barcone della morte . Stringendo accordi con il Parlamento Libico potrebbe essere la soluzione unica per non far partire i barcone con gli imigrati dalle coste della Tripolitania controllata dei gruppi armati di Tripoli .
La mia proposta di collaborazione con il nuovo Governo italiano è per un programma pampio con la Libia di progetti comune tra l'Italia e la Libia.
Sono una giornalista e autore cinematografico , cittadino , italiano , di origine araba , esperto della Libia con buene relazione con il Parlamento di Tibruk.
Cordialmente

Boughaleb Bouriki 02.07.18 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Salvini che dichiara la lotta alla mafia fa "sorridere".Da uno che è pappa e ciccia, con chi affermava che Vittorio Mangano era un eroe.fa proprio incazzare. Vittorio Mangano - Wikipedia

Vittorio Mangano (Palermo, 18 agosto 1940 – Palermo, 23 luglio 2000) è stato un mafioso ... Al tempo in cui Dell'Utri, infatti, lasciò l'impiego in banca per diventare collaboratore di Berlusconi, e successivamente chiamò Mangano ad Arcore, ...

Ho,ho 02.07.18 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno Luigi, vorrei proporre il sequestro di tutti i capannoni chiusi e in stato di abbandono,che si trovano in particolar modo al sud,nella provincia di Cosenza, costruiti negli anno 90, se non sbaglio con la legge 488, legge truffa.Dopo di che, darli ai cittadini che hanno voglia di sviluppare impresa e dare occupazione, sarebbe un modo di iniziare a fare seriamente sviluppo qui al sud.

Cosimo Provenzano, San Demetrio Corone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Se non viene Immediatamente Reinserito art. 18, non finiranno mai di Invetare crisi e Cacciare la Gente.

Le politiche attive vanno bene, ma si Blindi e si tuteli il Posto di lavoro, i padri di Famiglia e la loro Salute !

Reputo grave il fatto che non se ne sente nemmeno parlare!

Pier Paolo De Paolis 02.07.18 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Iniziamo a programmare aiuti alle piccole e medie aziende che fanno grande il made in Italy.
Le multinazionali ben vengano ad investire in Italia con regole e paletti ben precisi.

arturo archibusacci, canino Commentatore certificato 02.07.18 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Un'occhiatina la darei, in particolare, al Gruppo Agnelli, ora FCA, che ha trasferito la sede economica in Olanda e giuridica in Gran Bretagna/Usa.
Questo Gruppo ha un A.D. che ha la residenza in Svizzera e nella scorsa legislatura pontificava con Renzi sull'Italia.
Il Gruppo, che è quasi sempre in cassa integrazione, scarica sulla Stato italiano gli oneri, mentre gli utili e le tasse le trasferisce all'estero.
Occhio Luigi, partiamo da qui.
G.Mazz.

gianpiero m., Bergamo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 02.07.18 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luigi,queste cose si sapevano già... non usare troppi tavoli .. posso dirti qualcosa...(Ma dovrebbe competere maggiormente Barbara Lezzi). L'università di Cosenza era stata creata per formare i quadri dirigenti di un polo industriale al Sud che poi non ha funzionato ed era prevedibile, poiché non era quella la volontà. Quando si stanziano finanziamenti per il sud, bisogna poi vedere DOVE hanno un effetto moltiplicatore e dove incrementano la polarizzazione... al Sud? No.È quello il giochetto. Infatti quella università crea professionisti, ma non per il sud. Quindi usare finanziamenti dello Stato è spesso fatto in base ad accordi sottobanco. Se ti servono tavoli per capire, buonanotte... L'industria al sund é stata fatta fallire di proposito, l'industria tessile nel salernitano per esempio, ma è faccendo di molto tempo, piuttosto simbolica. Le cose che si possono fare sono tante, Luigino... ma tante davvero, avete una possibilità immensa, non sprecatela con annunci. la gente poi si stanca. Prima fare, poi parlare.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.07.18 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Sono perplesso riguardo la presidenza della camera; siamo passati da Bertinotti a Laura Boldrini a Fico.
Tutta gente che dichiara di aiutare i più derelitti, ma senza la politica farebbe la fame, per incapacità totale, e sono arrivati lì per caso.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.07.18 11:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Luigi,

credo che tutti i ministri 5 stelle debbano, periodicamente informare di quello che fanno gli iscritti al movimento (non solo nel momento del loro insediamento al governo!).

Es.: Trenta e La Grillo chi sono? Salvo una dovuta "difesa" sui vaccini, sono completamente sparite dai notiziari; eppure i loro dicasteri non sono uno "scherzo", forse navigano sott'acqua?

Tornando agli imprenditori da distinguere dai prenditori o meglio "predatori" credo sia opportuno che venga aperta la "caccia con la rete" per metterli in una "bella gabbia" a pane ed acqua.

Buon lavoro.

giuseppe belotti 02.07.18 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono un elettore convinto del Movimento. Mi sono incontrato con numerosi amici che seguono e partecipano come me al programma del movimento. Durante l'incontro abbiamo riscontrato che il "TIRendiconto"oltre a non essere aggiornato dal Gennaio del 2018 non contiene i nominativi dei nuovi eletti ed è mancante anche del "RENDICONTO" delle spese mensili di ogni parlamentare. Volevamo sapere inoltre se à cambiato qualcosa nel vostro statuto che consente di RENDICONTARE (come già fanno altri partiti) le spese sostenute ed il versamento al microcredito. Per cortesia fornitemi una risposta in merito.
Cari saluti
Mariano D'Acunzo

Mariano D'Acunzo 02.07.18 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Leggo nel post
“Nei prossimi giorni parteciperò a diversi tavoli di crisi, così come ho fatto nei giorni scorsi. È un'attività che mi sta aiutando a comprendere come ha funzionato il Sistema Italia in questi anni. Male.”

Interessante, il vice presidente del consiglio si è accorto solo ORA che ci sono problemini.

Secondo LEI, perchè la gente cambia dalla DC, PD, Forza Italia.... ?
Era meglio che questa cosa non la scrivevi.
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 02.07.18 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo il funerale del bugiardo seriale Calenda e Zingaretti si propongono a giorni alterni come rifondatori di un PD che a loro dire strapperebbe facilmente voti al M5S . Zingaretti : “ il M5S un corpaccione dove c’è dentro un po’ di tutto e Prevale la protesta " . Non lo dico certo a zingaretti che sta in un partito marcio come il PD da decenni , e se c'è stato ai tempi della Ditta e del mentitore seriale significa che si trovava e si trova bene . Gli italiani hanno capito quello che i mille zingaretti dei partiti più corrotti d'europa non vogliono vedere o peggio vedono come l'aglio per i vampri : la differenza tra il M5S e tutti gli altri partiti è ABISSALE !! unica forza politica che applica al suo interno delle vere ed efficaci regole anti corruzione che fanno da filtro alla classe politica,i risultati sono evidenti , non si può rubare un solo euro , vivono in una casa di vetro e tutti possono controllare ,e chi prova a rubare e fare il furbo viene sbattuto fuori, a diferenza dei partiti dove senza regole che facciano da filtro emergono i peggiori , i più furbi , i più corrotti , i più delinquenti . Fino a quando le regole anticorruzione del M5S non diventeranno leggi per tutti i partiti , per gli italiani non ci sarà alternativa al M5S , unica forza politica che garantisce politici che non fanno politica solo per interesse personale , di amici , parenti e lobbies . E quelli come zingaretti che si ostinano a non vedere dove sta la differenza tra partiti corrotti e il M5S , sono finiti già prima di iniziare.

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 02.07.18 10:46| 
 |
Rispondi al commento

queste aziende che fanno i furbi bisogna fargli firmare delle cambiali ,in caso che se ne vanno sequestrare e dargli la galera al primo signore .cioè a quello firmatario e non l'ultimo.un suggerimento x le cooperative che prendono appalti nelle ferrovie .si prendono gli appalti con un prezzo,dopo x dare bustarelle ci sono e x questi favori poi si prendono la solidarietà.con decurtamento dello stipendio e fanno i lavori con meno personale quindi non assicurando mai le pulizie come si dovrebbe ottenere almeno i minimo i controllori gia mangiano poi quelli più su e via ci vuole verifiche esterne a campione.apri anche questa pista e ci saranno molti altri possti di lavoro.Grazie

Donato V., Paderno d'Adda Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessun governo dalla fine della seconda guerra mondiale, si è mai occupato dei problemi degli italiani e adesso che un governo appena nato se ne sta occupando, tutti quelli che hanno buttato l’Italia nell’abisso si sono scatenati, minacciando fulmini e saette per disintegrarlo. Purtroppo questo nostro povero paese è sempre stato danneggiato proprio da chi doveva proteggerlo. Fin dalla fine della guerra la nostra classe dirigente non ha mai fatto gli interessi degli italiani, ma si è sempre occupata di difendere quelli degli stranieri. L’Italia è stata da sempre sgovernata da omuncoli con un complesso di inferiorità nei confronti degli stranieri. Persino quelli che vengono definiti “statisti” non erano immuni da questa inferiorità, visto che hanno permesso centinaia di basi militari, dove esseri privi di scrupoli sperimentano sul nostro territorio ogni genere di schifezze, danneggiando per sempre la salute degli italiani, consentendo l’avvelenamento dell’aria, della terra e delle acque in modo irreversibile. Non si può perdonare questo crimine contro i cittadini italiani, in quanto lorsignori sapevano bene che in l’Italia non esiste un solo chilometro disabitato, essendo una piccola nazione con una elevata densità demografica, dove ogni chilometro quadrato è sempre stato abitato da migliaia di agricoltori, mentre quella nazione possedeva sterminati milioni di chilometri disabitati, dove potevano sperimentare di tutto senza danneggiare nessuno. Purtroppo la nostra classe politica è sempre stata formata da gente priva di dignità e onore che si prostrava (quali ridicoli servi) a quella nazione che incoraggiata da questo servilismo, trattava la nostra bella Italia come un cesso, dove scaricare ogni sorta di rifiuti. Oltretutto questi “traditori” sono arrivati ad uccidere gli uomini migliori dietro ordini di questi criminali d’oltre oceano, iniziando da Enrico Mattei che ritenevano un intralcio ai loro affari, mentre per l’Italia rappresentava (continua


Scusate , a proposito di PRENDITORI , ma un certo Matteo che si compra un appartamentino di 1,3 milioni di euro dopo un paio d'anni di attività politica...... non viene a nessuno qualche dubbio ? Una visitina dela GDF?

Lorenzo M., Trieste Commentatore certificato 02.07.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Bastera' aggiungere delle clausole non rispettando le quali i futuri "prenditori" dovranno restituire per intero tutti gli aiuti ricevuti e un piu' dovranno essere puniti penalmente del loro comportamento truffaldino ai danni dello stato.

Minissimo 02.07.18 10:30| 
 |
Rispondi al commento

POVERO FUTURO, QUESTO PAESE PER TROPPA IGNORANZA E CORRUZIONE, NON RIPARTE + SENZA BASI SALUTE SICUREZZA DIRETTIVE SPINTA L'ENERGIA FORZA AMORE SESSO VITA FAMIGLIA FUTURO.
POVERI: BAMBINI GIOVANI COPPIE MAMMONI FUTURO?
FORSE SARA, OLTRE L'EUROPA HA CAMBIARE IL FUTURO INNOVAZIONE SVILUPPO CRESCITA,GIA' PREMIATA ALLA FIERA INTERNAZIONALE A TAIPEI INT'L INVENTION
SHOW & TECHNOMART CIAO ITALIA
FUTURE SHOE CREATES BALANCE

Attilio Antonucci 02.07.18 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Fico fai il bravo, e ricordati da dove sei arrivato, non pensare di portarti via voti che non prenderesti mai se non solo dalla tua famiglia. Rispettaci e non essere voltagabbana della situazione ti manca una legislatura e questo lo sapevi ancor prima di cominciare. Se sei sullo scranno della camera lo devi a noi solo a noi che abbiamo creduto in questo avventura, dunque datti una calmata e segui il contratto. Saluti e avanti così!

DANIELE I., Milano Commentatore certificato 02.07.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lavoratori dipendenti licenziati in Italia e investimenti all’estero finanziati con i soldi degli investimenti pubblici.
I finanziamenti pubblici devono garantire lavoro sul nostro territorio,se poi vogliono investire ed espandersi anche all’estero va benissimo, ma si devono mantenere assolutamente salde,le radici sul territorio.

Ubaldo Nappi, Pescara Commentatore certificato 02.07.18 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Tu pensa che i parlamentari del Movimento 5 Stelle si tagliano lo stipendio e donano quello che si tagliano allo stato ogni mese,senza mai guardare i sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari M5S lavorano sui diritti dei lavoratori ogni giorno senza curarsi dei sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari del M5S mettono online ogni loro atto pubblico e ogni loro lavoro,senza curarsi dei sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari M5S rifiutano ogni privilegio,indennità accessorie e auto blu,senza curarsi dei sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari del M5S stanno lavorando per abbattere il job acts,la buona scuola e la riforma fornero,senza curarsi dei sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari del M5S sono ovunque in piazza e tra la gente senza curarsi dei sondaggi.
Tu pensa che i parlamentari del M5S hanno contro tutti i mezzi di informazione che creano i falsi sondaggi.
TU,PENSA!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 02.07.18 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sanzioni penali oltre che amministrative per chi delocalizza (dopo aver preso contributi statali).Con i prenditori lo spettro della galera vera,sarebbe un ottimo deterrente...Lasciare "impunito" con solo sanzioni amministrative non fermerà il fenomeno. Col "grano" ti puoi permettere tutto, anche comprarti un tribunale.Pene pesanti da far si che prima di delocalizzare ci pensino su bene.Basta "tolleranza"

o.o 02.07.18 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Eccellente, era ora! Ma che si faccia davvero, però.

Chiara Mente Commentatore certificato 02.07.18 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Non solo quelli che delocalizzano, dovresti ricontrollare anche il bilancio guadagno e perdite per lo Stato che l'ex governi precedenti hanno archiviato come crisi aziendali risolte, e capirai bene come si è mossi e chi ci ha perso!

Zanzara velenosa 02.07.18 09:58| 
 |
Rispondi al commento


""È un'attività che mi sta aiutando a comprendere come ha funzionato il Sistema Italia in questi anni. Male.""

eggià... e se lo facevi notare subito ti trasformavi in un asio otus..

pabblo 02.07.18 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Luigi, sentivamo la mancanza del quotidiano intervento sul "Bisognismo" (bisogna fare questo, bisogna fare quello...).
Intanto che il progettismo sul apartiredaoggismo, del cambiamentismo, procede spedito verso il faremoalpiùprestismo, ti ricordo Luigi che sta per arrivare Agosto, e con esso i famosi 40 giorni abbondanti di chiusura del Parlamento, di cui il M5S si è sempre lamentato, giudicandoli (giustamente) un periodo di ferie un po' troppo lungo per deputati e senatori.
Magari il cambiamentismo potrebbe iniziare da qua, che dici? Una piccola cosa, banale, d'accordo, ma nel mare di terzorepubblichismo e faciamolastoriadaoggisicambiaperdioismo, un po' di banalismo forse riuscite ad infilarcelo.

Alberto O. 02.07.18 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori