Il Blog delle Stelle
Verità e giustizia per Paolo Borsellino

Verità e giustizia per Paolo Borsellino

Author di MoVimento 5 Stelle
Dona
  • 57

Oggi è l'anniversario della morte di Paolo Borsellino. Per tenere vivo il suo ricordo e il suo esempio abbiamo intervistato suo fratello, Salvatore, che ci ricorda che è tempo di verità e giustizia.

di Salvatore Borsellino

Sono trascorsi 26 anni da quel 19 luglio del 1992. Sono stati anni difficili: per primi 5 anni ho sperato veramente che la morte di mio fratello fosse bastata a cambiare tutto, poi, invece, ci sono stati gli anni della disillusione. I governi di diversi colori cominciavano a pagare le cambiali di quella scellerata trattativa che era stata la vera causa - la causa principale - dell’accelerazione dell’assassinio di mio fratello.

Mio fratello, ne sono convinto, è stato ucciso con un piano affrettato rispetto a quella che sarebbe stata la sua eliminazione – che sarebbe arrivata in ogni caso – per mano della mafia, ma che è stata sollecitata da parte di quella politica, di quei pezzi dello Stato, che avevano scelto di condurre con la mafia una scellerata trattativa. Con Paolo in vita, la trattativa non sarebbe mai potuta andare avanti, e di conseguenza doveva essere eliminato e la sua agenda rossa doveva sparire.

Finalmente abbiamo alle spalle due sentenze della magistratura, che indicano la nuova strada. I più grandi ostacoli sulla strada della verità e della giustizia sono stati posti proprio da pezzi delle istituzioni. Se si vuole passare veramente a una terza Repubblica, bisognerebbe mettere al primo posto la ricerca della verità. C’è un peccato originale da lavare, e se non si lava questo peccato originale; se non si lava il sangue delle stragi, non ci potrà mai essere niente di nuovo.
Io mi aspetto molto da quei ragazzi che una volta mi invitarono a Pomigliano d’Arco. Fu proprio Luigi Di Maio a invitarmi. Allora era un ragazzino. Si parlò di verità e di giustizia e ritengo fondamentale che Luigi continui a parlare di verità e di giustizia, adesso che ha degli incarichi di governo ed è finalmente arrivato lì dove si può fare qualcosa.

C’è una grossissima responsabilità dei mezzi di informazione, che per anni hanno occultato il processo di Palermo sulla trattativa e che hanno liquidato in poche pagine la sentenza del processo, mentre hanno sempre dato la massima attenzione ad altri processi semplicemente perché attirano la morbosa attenzione dell’opinione pubblica. Questo è quello che cercano di fare i giornali nel nostro Paese.

Io spero veramente che la Commissione giustizia - nella quale c’è una persona che stimo moltissimo, Giulia Sarti - e la Commissione antimafia riescano a dare una svolta. Hanno dei poteri immensi, la Commissione antimafia può accedere agli archivi, può interrogare persone senza l’autorizzazione della magistratura.

Finora è stato fatto poco. Mi aspetto che vengano scoperchiati gli archivi segreti, dove ci sono i segreti di questo nostro disgraziato Paese. Questo mi aspetto dal nuovo Governo, e posso riassumerlo in sole due parole, che da anni continuiamo a gridare e che spesso abbiamo gridato insieme a quei meetup che poi sono diventati qualcosa di diverso: verità e giustizia. Verità e giustizia, non ho nient’altro dire.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

19 Lug 2018, 12:00 | Scrivi | Commenti (57) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 57


Tags: 19 luglio 1992, mafia, Palermo, paolo borsellino, salvatore borsellino, stato, via d'Amelio

Commenti

 

All'epoca dell'uccisione di Falcone e poi Borsellino, avevo poco più di vent'anni.
Ricordo come fosse ieri, quella la sensazione di sgomento... tutti avevamo capito che per l'Italia era finita.
Ed è stato così.

Anna M. 23.07.18 23:33| 
 |
Rispondi al commento

caro amico borsellino forse la verità verra a galla guando una stramagioranza dei politici
coinvolti saranno morti ovvero fra 40 anni,scusa se sono pessimista.gaetano raffa

gaetano raffa 23.07.18 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,,
Da quello che faranno questi "bravi ragazzi"
Si capirà dove vorranno andare,
La verità su queste stragi dovranno essere rese pubbliche, l'informazione in Italia deve essere libera da qualsiasi condizionamento
Partitivo.
Cordiali saluti.
Francesco

Francesco Costantini 22.07.18 19:42| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha detto mancino? Chi è stato a dirlo!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee 19.07.18 17:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordo con dolore e stupore quel tragico giorno di tanti anni fa...ed il pensiero che mi angosciò in quei giorni, è rimasto fino ad oggi come un macigno che solo la magistratura o il Grande Giudice potrà in quel Giorno Ultimo dissolvere..."perché nobilissimo Sig. giudice Paolo Borsellino, giacché sentivi che la tua vita era in pericolo, non hai comunicato alla nazione intera i tuoi sospetti? Perché sei rimasto ligio al dovere, fedele ai principi del tuo ruolo di magistrato, e hai tenuto riservato ciò che avevi scoperto, anche sulla strage di Capaci e dei mandanti? Oggi, forse perché sono un ingenuo, una persona illetterata, penso che saresti ancora vivo e quelli che ritenevi responsabili in galera! Ma questo tuo riserbo ti fa ancora più onore e rende ancora più abominevoli i tuoi assassini e gli uomini politici che li usarono. Onore ad un uomo di cui essere fieri!

Antonio Melis 19.07.18 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Che cosa sappiamo noi? Quale verità?
LA VERITA’ VERA E’ NELL’AGENDA ROSSA.

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.07.18 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Strage di stato, chiaramente. L'agenda rossa fu fatta sparire proprio dallo stato marcio italiota, non certo dalla mafia...


Bisognerebbe riesumare e interrogare Giulio Andreotti così come chi gli è succeduto nei rapporti con la mafia, in quel di Arcore.

Adolfo Treggiari, Romai Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.07.18 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Forza Ministro Bonafede!
Forza Ministro Di Maio
Noi aspettiamo insieme con Salvatore e le sue Agende Rosse

Antonio B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 19.07.18 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Si sono persi 26 anni di verità che FALCONE E BORSELLINO stavano portando a galla,( L'ITALIA OGGI SAREBBE U ALTRA COSA)!
Per questo sono STATI UCCISI ma adesso con PERSONE ONESTE NEI POSTI GIUSTI CREDO CHE PRESTO SAPREMO LA VERITA' QUELLA UFFICIALE QUELLA VERITA' CHE SAPPIAMO GIA'.....O FORSE SI SAPRA' QUANDO SARANNO MORTI I COLPEVOLI MA ORMAI LA GIUSTIZIA TERRENA NON POTRA' FARE PIU' NULLA..... AVRANNO UNA GIUSTIZIA DIVINA quella si ARRIVA SEMPRE!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.18 14:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ot

maurizio guandalini è di destra di sinistra o è semplicemente uno che ha idee confuse?

"Il Pd dei poveri che devono rimanere poveri"

""Una classe dirigente (compreso il sindacato che in questi spazi ci sguazza) di sinistra che si rispetti innesta una marcia diversa. Per lo meno si rifà alle politiche di Fanfani che non era leninista e nemmeno un rivoluzionario contro la proprietà privata.

Matteo Renzi su molti temi, a partire dal lavoro con il jobs act e sul piano fiscale, ha tentato di invertire la rotta facendo uscire il Pd dalle secche della sinistra tradizionale""

https://www.huffingtonpost.it/maurizio-guandalini/il-pd-dei-poveri-che-devono-rimanere-poveri_a_23485177/?utm_hp_ref=it-homepage


comunque un grande intervento per nuove "case fanfani" sarebbbe auspicabile...

pabblo 19.07.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Immaginando immaginando…

Anni ’80/90,
il debito pubblico si impenna
e da quel momento continua a salire salire…
Interessi su interessi su interessi…debito pubblico alle stelle…gigantesca palla al piede dell’Italia di oggi.

Trattativa stato mafia. Tutto quel casino per migliorare le condizioni carcerarie? Mah! E’ convincente? Chi lo sa…

Seguire il denaro…BOOOM!

Chi tocca i fili muore

maria s., ancona Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 19.07.18 14:44| 
 |
Rispondi al commento

PAOLO BORSELLINO, IL GIORNO PRIMA DI MORIRE DISSE ALLA MOGLIE:

https://www.corriere.it/cronache/11_novembre_11/borsellino-mafia-bianconi_5c9359bc-0c47-11e1-bdbd-5a54de000101.shtml

"ho visto la mafia in diretta, perché mi hanno detto che il generale Subranni era punciutu(cioè affiliato a Cosa Nostra, ndr )...". Mi ricordo che quando me lo disse era sbalordito, ma aggiungo che me lo disse con tono assolutamente certo."

[...]
Poi ci furono la frase sul timore di essere ucciso con la complicità o la colpevole indifferenza di altri soggetti, addirittura di «colleghi», e la rivelazione di un ulteriore sospetto: «Ricordo che mio marito mi disse testualmente che "c'era un colloquio tra la mafia e parti infedeli dello Stato". Me lo disse intorno alla metà di giugno del 1992. In quello stesso periodo mi disse che aveva visto la "mafia in diretta", parlandomi anche in quel caso di contiguità tra la mafia e pezzi di apparati dello Stato italiano.
In quello stesso periodo chiudeva sempre le serrande della stanza da letto di questa casa (l'abitazione palermitana dei Borsellino, ndr ) temendo di essere visto da Castello Utveggio». Mi diceva "ci possono vedere a casa"». Il castello è sul Monte Pellegrino, sede di un centro studi ritenuto una copertura del servizio segreto civile su cui si sono appuntate molte indagini. Ma gli ultimi accertamenti svolti dai pm di Caltanissetta portano a escludere collegamenti tra quella località e la strage di via D'Amelio.
Che Borsellino fosse a conoscenza dei contatti del capitano Giuseppe De Donno e del colonnello Mario Mori...

[..]
LO STATO PERMETTE DI CANCELLARE LE INTERCETTAZIONI TRA IL PDR NAPOLITANO E L'EX MINISTRO DEGLI INTERNI MANCINO E POI TOGLIE LA SCORTA ALL'EX PROC. DELLA REPUBBLICA INGROIA, L'UNICO CHE CONOSCE IL CONTENUTO DI QUELLE INTERCETTAZIONI, SIGNIFICA CHE "LO STATO" VUOLE CHE INGROIA SIA ASSASSINATO, PER FARLO TACERE PER SEMPRE.

SE QUESTO E' UNO STATO...


OT ROMANO:
Metro C Roma, truffa da 320 milioni, falso e corruzione: in 25 verso il processo. Tra loro Improta, Alemanno e Incalza.

E poi dicono dove troviamo i soldi per il RdC!
Ma non erano i "CAPACI"?

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

La speranza sarà sempre l'ultima a morire. Con il M5S la speranza continua a vivere. E Falcone & Borsellino sono ancora vivi. A riveder le stelle.

Giuseppe C., ROMA Commentatore certificato 19.07.18 14:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Ministro Bonafede,

Nel ricordare un grande e "vero" Uomo di Stato come fu Paolo Borsellino, premettendo che chi non rispetta la Legge deve essere giustamente perseguito e punito, imho, per dare un senso maggiore di giustizia, uomini e donne di Legge, in casi particolari come nelle zone duramente colpite dagli eventi sismici dovrebbero applicare le norme vigenti usando però, in situazione particolari il "buonsenso".
In particolare mi riferisco alla Procura di Spoleto che dopo aver messo sotto sequestro le opere polivalenti ad Ancarano di Norcia e quella creata dall'architetto Boeri a Norcia per la quale la Cassazione ha annullato l'ordine di sequestro rinviando gli atti al gip di Spoleto, ricordando che questo centro polivalente provvisorio di Norcia è un sito antisismico creato principalmente per dare un ricovero sicuro ed attrezzato alla popolazione, ebbene ieri la Procura di Spoleto ha messo sotto sequestro per presunte mancanze di autorizzazioni. l’area di sosta "gratuita" per camper “Back to Campi” creata "un'anno fa" in un'area di proprietà della Pro Loco della frazione Campi di Norcia fatto per far ritornare il turismo in zone dove è fondamentale per la ripresa del lavoro locale. Caro Ministro, io Le chiedo: se ci sono cittadini accusati di reato e la Legge prevede che solo l'ultimo grado di giudizio sia quello definitivo perchè invece, in una situazione "eccezionale" come in queste zone, non si usa il buonsenso di considerare sia le necessità delle vere "vittime"cioè le popolazioni e se non sussistono fini di lucro o di sicurezza, non si dia la possibilità di regolarizzare o aspettare una decisione definitiva di giudizio senza sequestrare cose che colpiscono solo una "innocente" popolazione, che eroicamente resiste sul territorio e che dovrebbe essere molto di più aiutata e dove il buonsenso dovrebbe essere considerato insieme al rispetto delle Leggi vigenti?

Roberto ., Roma Commentatore certificato 19.07.18 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Io lo ricordo Salvatore Borsellino quando intervenne sul palco, alcuni anni fa, in occasione del raduno del m5s, presente anche Grillo.
Ci raccontò di suo fratello e della sua uccisione. Ricordo anche che Grillo disse che la mafia moderna era dei colletti bianchi, di professionisti, ecc. A queste affermazioni ci fu il sollevamento in toto del media corrotti, contro Grillo.
Ha ragione salvatore, io mi auguro che il m5s apra finalmente gli armadi per far luce su queste stragi.
Il m5s ora ha molti più strumenti, quindi Giulia Sarti e m5s intero, aprite una commissione e fate ciò che c'è da fare. Noi ci aspettiamo questo.

Non dovrebbe essere difficile, di cose ne sono uscite tante, quelli che mancano sono i mandanti, quindi sondate, chi era preposto all'epoca al governo che poteva creare connessioni con la mafia?

newmail ***** Commentatore certificato 19.07.18 13:46| 
 |
Rispondi al commento

La società è perversa, naturalmente chi la compone in buona parte lo è. Puntualmente si usano vittime come simboli (noi siamo i buoni, che orrore), ma molti non sanno che gli assassini sono loro: l'italiano medio deruba il prossimo se può, frega il prossimo se può, il funbo è un dio da venerare, infatti, guardate bene in cima, nel mondo politico ci sono sempre i più furbi, che sanno vendere fumo e parole. Ecco chi uccide un Borsellino e tanti giudici... guardare se stessi e chiedersi bene. In tutti i casi, volevo chiedere ai politici del movimento, perché non parlano più delle riduzioni di stipendio? Prima lo si ripeteva alla nausea. E anche dei rendiconti.

Felice L., estero Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.18 13:38| 
 |
Rispondi al commento

La verità ormai si sa e da molto tempo , la giustizia non la si potrà mai avere visto che è stato insabbiato tutto , come da tradizione . Molti dei colpevoli sono morti , altri stanno per seguirli e perciò , anche se giustizia fosse fatta non si potrebbe fare niente ! Non so se Bonafede potrà farcela a riavviare il motore di una vera giustizia , il comparto è troppo politicizzato ( assurdo ) e gli intrecci economici troppi e troppo estesi . Comunque gli faccio i miei auguri di buon lavoro !

vincenzo di giorgio 19.07.18 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Drogare tutti gli italiani per guarirli dal razzismo: la proposta choc del dirigente del Cnr

La folle idea di Gilberto Corbellini? Inalare l’ossitocina per accettare gli immigrati. E per non votare Salvini

La proposta choc è di Gilberto Corbellini, storico della medicina e bioeticista, per il Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e l’Università Sapienza di Roma. E arriva sulle colonne web di Wired, dove si può leggere il suo articolo "Come si possono combattere razzismo e xenofobia con la scienza?" molto critico nei confronti, soprattutto, del leader della Lega Matteo Salvini e di tutto quel popolo verde (e non solo) che lo vota.

***********

Questo è un dirigente pagato dalle nostre tasse per dire baggianate?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Italia esporta laureati e professionisti. Ma importa immigrati senza una qualifica

Nel nostro Paese solo l'11,8% degli stranieri possiede un titolo di studio

*******

Le famose risorse di boldriniana memoria.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvini ribadisce come non esista differenza fra "eroina e cannabis":Un pro mafia?
Il mercato delle droghe, va a gonfie vele e c’è da scommettere che andrà così ancora per molti anni.Traffico illegale stimato:
(valutata in 107,7 miliardi euro secondo il rapporto del 2017 della Commissione Giovannini) è illegale ma a vendita libera. Belsito d’altronde aveva rapporti con alti esponenti d'ndrangheta.

m.m 19.07.18 13:12| 
 |
Rispondi al commento

r.i.p. Paolo.

Flavio Guglielmetto-Mugion, Torino Commentatore certificato 19.07.18 12:57| 
 |
Rispondi al commento


By Pietro Salvatori www.huffingtonpost.it Sei solo uno stronzetto: I risparmi dei vitalizi restano nel cassetto
M5S fa a gara ad annunciare dove destinare i 43 milioni l'anno stimati, ma nero su bianco viene deciso l'accantonamento almeno per 3 anni a tutela dai ricorsi.P.S Intanto non pigliano il non dovuto e cambia mestiere .

padulo 19.07.18 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 19.07.18 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ogn'anno il 19 luglio, puntualmente in questo giorno di questa triste e mesta ricorrenza, la strage di via D'amelio, c'è l'usanza di andare con l'agenda rossa a manifestare il proprio sdegno contro uno stato patrigno e omertoso, ognuno ll'adda fà chesta crianza, ognuno ladda tenè chistu pensiero. Tanto tempo è trascorso, tanti depistaggi hanno ostacolato e ostacolano il raggiungimento della VERITA' e la via da percorrere è ancora lunga, ma le IDEE di Paolo Borsellino camminano ormai sulle gambe di tanti altri uomini, uomini liberi protesi a riscoprire le verità nascoste. Fiumi di parole dei soliti soloni della politica inonderanno gli schermi televisivi e la carta stampata; la casta è casta, si, ma voi perdeste il senso e la misura e ancora oltre sopportar non posso....... Paolo (PALERMO)

PAOLO CARUSO 19.07.18 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HA STATO LA MAFIA?

Forza Salvatore,

i nostri ragazzi hanno sempre amato e esaltato la figura di Paolo Borsellino come quella di Giovanni Falcone, adesso che sono nelle più alte cariche delle Istituzioni dovranno far emergere la verità, tutta la verità, nient'altro che la verità...

dite lu giuro!

#AgendaRossa

Un abbraccio forte al Blog, la storia.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 19.07.18 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Prima e dopo la sua morte mi è stato sempre vicino questo eroe indimenticabile. Oggi che cade il suo anniversario della sua morte, spero nessuno l'abbia dimenticato e che in particolare il popolo siciliano oggi possa dimostrare di essere vicino a Lui.

vincenzo tuccio (vtuccio) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 12:03| 
 |
Rispondi al commento

https://droghe.aduc.it/notizia/dipartimento+antidroga+delega+min+fontana+radicali_134985.php

Matteo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 11:42| 
 |
Rispondi al commento

La verità assoluta non ci sarà mai caro Salvatore. La verità assoluta e solo la morte! Quella c'è già stata, di Paolo e di tanti altri uomini dello Stato, quelli che ci credevano.
La domanda è: ci sono uomini che hanno il potere di vita o di morte su altri uomini? La risposta è "SI", purtroppo! E spesso questi ultimi non sanno neanche di essere stati condannati, da chi è per quale ragione.

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 19.07.18 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Il fratello di P. Borsellino Salvatore ha pienamente ragione la prova che dopo 26 anni dal fattaccio non è stata fatta piena luce.
La cartina al tornasole che indica collusioni Stato -Mafia speriamo che si riesca a fare piena luce ma se sono in vita personaggi dello Stato penso si dovrà aspettare ancora.
Cmq.un grande augurio a chi sta lavorando per questo

undefinedGianni DEL BEATO 19.07.18 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo la massima solidarietà a Salvatore come a tutti i familiari delle vittime delle mafie!

giova31 19.07.18 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Verità inconfessabili da chi da detenuto il potere.
Lobby,mafia,politica....se verrà fuori qualcosa la solita colpa ai "Servizi Deviati"!... noi italiani siamo dei fenomeni...troviamo sempre il colpevole...che più fa comodo al sistema!
Non hanno ancora trovato il "pirla" a cui dare la colpa!
Carlo Salvatore sarà dura...andare contro il sistema e trovare la verità.
Noi tutti sappiamo quale è ,ma nessuno la può provare e tanto meno confessarla.

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 19.07.18 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per favore Di Maio, almeno abbi il buon gusto di far tacere quella ragazzotta che ti sei preso come capo segretaria.
Quando parla dice cose vergognose che dimostrano la sua totale incompetenza.
Ho letto una sua intervista a dir poco vergognosa.
Questa vicenda non è da M5S ma da FI/PD.

iostoconconte 19.07.18 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Salvatore Borsellino come tutti gli italiani di buon senso aspirerebbero alla "verità". Ma al copasir c'è andato uno che la verità la terrà ben nascosta. Un berluscones targato pd, che verità potrà mai svelare:Funzioni
Copasir: Il Comitato è presieduto da un esponente dell'opposizione e, in estrema sintesi, ha i seguenti poteri[1]:

verifica in modo sistematico e continuativo che l'attività del SIS (Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica) si svolga nel rispetto della Costituzione e delle leggi;
può acquisire documenti e informazioni sia dal SIS e dagli organi della Pubblica Amministrazione, sia in direzione dell'Autorità giudiziaria o altri organi inquirenti, in deroga al segreto istruttorio;
esprime un parere preventivo non vincolante sugli schemi dei regolamenti di attuazione della legge di riforma dei servizi di sicurezza;
riceve dalla Presidenza del Consiglio dei ministri la relazione semestrale sull'attività di AISE e AISI, contenente un'analisi della situazione e dei pericoli per la sicurezza.

m.m 19.07.18 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Borsellino, probabilmente sapeva bene del patto Stato-mafia, e non dubito che vi sia stato un avallo autorevole alla sua uccisione da parte della parte marcia dello Stato, quel putridume partorito dalla politica corrotta che vi alberga ancora nel ventre: fate presto pulizia.....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.07.18 11:01| 
 |
Rispondi al commento

il problema dell'italia, al netto di tutte le menate fumo negli occhi tipo troikq e rpbazza simile, e' della legalita', che addirittura e' a monte del problema politico e lo condiziona pesantemente.
l'itlaia non e' un paese cinico come possono essere gli usa dove politiche come quelle neocon/teocon possono passare. il concetto di "italiano brava gente" non e' fasullo, quindi certe politiche egoiste, ciniche, che fanno danni al tessuto sociale, che creano disuguaglianze indigeribili, normalmente non passerebbero.

se succede e' perche' il potere economico e politico, con l'aiuto dei media che fanno vera e propria propaganda, lavaggio del cervello, sono caduti nelle mani del lato malavitoso e canaglia dell'italia.

ogni paese ha il suo lato oscuro, in italia questo ci sta cingendo d'assedio cercando di trasformare il paese a sua immagine e somiglianza.

e questo potere e' in connubio di venduti, corrotti, malavitosi cattivi. cioe' di situazioni che si muovono nell'illegalita'. l'origine del problema piu' che politico, legale.
potremmo identificarlo con "la p2 al potere". un golpe fatto lentamente, senza sparare e/o esercito.

quindi, sara' anche forte, ma il "nemico" e' ben identificabile. naturalmente se non ci si mette a perdersi dietro i tanti specchietti per le allodole che questo stesso potere sparge (ad es il famosi "ce lo chiede l'europa") per togliere l'attenzione su se stesso.

ad esempio, la mafia esiste, pero' non e' colpa sua se la sicilia e' alla frutta. vuoi mettere con la troika? o l'euro?

la corruzione esiste, pero' vuoi mettere con i "diktat" della bce?

l'italia si appecorina totalmente alle politiche neocon made in usa/bush, pero' vuoi mettere con il "ce lo chiede l'europa"?

etcetcetcetc.

il problema italiano e' legale, quindi agiamo li'.

carlo 19.07.18 10:36| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori