Il Blog delle Stelle
Tre milioni di italiani a rischio azzardopatia

Tre milioni di italiani a rischio azzardopatia

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 09:59
Dona
  • 11

Sul fenomeno dell'Azzardopatia ci sono numeri che inquietano. E sono quelli presentati da Giovanni Kessler, direttore generale dell’Agenzia dei Monopoli, che ha anticipato alcuni risultati dello studio commissionato all’Istituto superiore della Sanità che sarà presentato a settembre. «È la più grande ricerca mai realizzata, su 12mila persone», ha detto.

E i dati spaventano. «Il 36% degli italiani ha giocato almeno una volta. Si tratta di 18,5 milioni di persone, un uomo su due, una donna su tre. Un milione e mezzo sono giocatori problematici, e un altro milione e 400mila sono a rischio. Tra i problematici il 52% gioca con le Awp (le slot, ndr), il 33% con le Vlt, l’11% con le scommesse».



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

16 Lug 2018, 09:59 | Scrivi | Commenti (11) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 11


Tags: azzardo, azzardopatia, dignità, monopoli

Commenti

 

non capisco quale sia il motivo per cui questo Governo, non ha ancora realizzato, per decreto, la delocalizzazione dalle città, di tutte le Sale Slot.....
per chi non se ne fosse accorto, sappia che il nostro Paese è diventato un'enorme Casinò.....
si gioca dappertutto...la nostra vita è diventata un gioco.......che viene gestito molto spesso da Mafie e prestanome di vario tipo........
nel gioco d'azzardo, circola talmente tanto denaro, che di fatto, è diventato un'immensa "lavatrice" di denaro illecito.......con buona pace dello Stato........OOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.......ORA LO STATO SIAMO NOI.....diamoci una mossa nel risolvere questo grande problema..............

fabio S., roma Commentatore certificato 18.07.18 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Tutte balle l'articolo che restituiscono 80/90/70 % nel conto ci sono comprese ripetizioni di gioco alle fine sono ben poche le persone che scaricano vincite .....e peggio di una droga legalizzata...vanno tolte tutte le slot....vlt....non basta non fare pubblicita!la gente si rovina....aumentano i furti...le rapine...la delinquenza...provate ad andare un giorno in una sala e vi si apre un mondo...

Luca Vaccaro 17.07.18 00:57| 
 |
Rispondi al commento

Piccola precisazione: supponendo che giochi 100 euro e ne vinci 70.... rimangono 30 euro. Di questi 30 circa 23 vanno allo stato e balzelli vari. I 7 euro rimasti si suddividono tra esercente e gestore. Infine si pagano le tasse anche sui 7........ DOMANDA: Chi ci guadagna veramente ???
PS: da non dimenticare che le macchinete hanno un costo piuttosto alto. Per non parlare dei furti

Salvatore 16.07.18 20:17| 
 |
Rispondi al commento

La gente rischia e scomette, sia per causa di forti debolezze psicologiche che per sognare di vincere qualche soldi ed avere dei momenti migliori. Non c'è più lavoro o forse per quei pochi eletti, riformarsi centri dell'impiego definite un vera strategia per l'Italia, il paese deve cambiare veramente o la barca affonda per tutti, compreso il movimento

Fabio Sardegna 16.07.18 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NELLE POSTE ITALIANE I FUNZIONARI SPESSO DICEVANO VUOI COMPRARE IL GRATTA E VINCI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 16.07.18 12:19| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA EDUCARE I BAMBINI E I GIOVANI

francesca Marcellino, roma Commentatore certificato 16.07.18 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Ogni gioco d’azzardo ha il suo "rendimento", che è uguale alla probabilità di vincere per il numero di poste che si incassano,il payout:
La roulette per esempio ha un rendimento del 97,3%, cioè il gioco restituisce, in media, 97,30 euro ogni 100 euro giocati, essendo il margine della casa del 2,70%.
Ancora più “onesto” sarebbe il blackjack, che può arrivare a un rendimento anche sopra il 99,5%… se giocato correttamente.
Nel lotto il rendimento è molto più basso e comunque dipende dalla puntata: si va dal 60% circa di estratto e ambo, al 38% del terno, al 28% della quaterna e allo scandalosissimo 14% scarso della cinquina (ogni cento euro giocati ne restituisce in media meno di 14!).
Questi esempi per dare dei termini di paragone. Ora veniamo al discorso sulle slot "gambling machines":
Quelle che troviamo in bar, tabaccherie, etc. …
che – ammesso che tutto sia in regola –
restituisce il 70% del giocato.
Le VLT che restituiscono in media 86/87 %.
Quelle installate nei casinò dove mi restituisce fino al 95%.
La differenza fra il 70% e il 95% è abissale,
eccolo dimostrato:
Con una macchinetta al 70% la cosiddetta awp (amusement with price) supponiamo di avere in tasca €100 e di volerceli giocare tutti con giocate da €1 ciascuna. Supponiamo anche, che la macchinetta restituisca sempre il 70%, cioè la sua media, anche se nella realtà l’andamento è tutt’altro che costante.
1° giro: infilo i miei 100 euro uno ad uno e alla fine della giostra mi ritrovo con 70
2° giro: infilo i 70 rimasti e mi ritrovo con 49
… Andando avanti di questo passo dopo 10 giri non vi restano che tre euro.
A questo punto avrete fatto complessivamente 324 giocate e anche ammettendo che giochiate molto lentamente (diciamo 8 secondi a giocata, ma potrebbero anche essere la metà) sarà passato circa tre quarti d’ora: 45 minuti per bruciare 100 euro. … continua sotto


Alfredo 16.07.18 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma di tutti i miliardi che i signori delle slot devono al governo, non se ne parla più?

Giuseppe Pasquali 16.07.18 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori