Il Blog delle Stelle
Ludopatia, la Commissione auspica misure concrete. In Italia sono realtà con il Decreto Dignità

Ludopatia, la Commissione auspica misure concrete. In Italia sono realtà con il Decreto Dignità

Author di MoVimento 5 Stelle
ore 10:02
Dona
  • 8

di Isabella Adinolfi EFDD, MoVimento 5 Stelle Europa

La Commissione europea ha risposto ad una interrogazione scritta, che ho presentato ad aprile, per chiedere provvedimenti contro il diffondersi dei giochi d'azzardo in Europa.

Nella risposta la Commissione concorda con la necessità di attuare misure concrete, in particolare a tutela dei minori, e conferma che gli Stati membri sono liberi di disciplinare il settore del gioco d'azzardo: il decreto dignità sulla ludopatia segna la strada giusta che l'Europa stessa deve imitare.

Ecco un passaggio della risposta della Commissione:
"Il gioco d'azzardo ha spesso gravi conseguenze sul piano sanitario e sociale. L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha deciso di classificare la dipendenza da gioco come disturbo della salute nel progetto dell'11ª revisione della classificazione internazionale delle malattie (ICD-11) che sarà pubblicata nel 2018. I rischi che il gioco d'azzardo presenta per i minori sono oggetto della raccomandazione della Commissione del 14 luglio 2014 sui principi per la tutela dei consumatori e degli utenti dei servizi di gioco d'azzardo online e per la prevenzione dell'accesso dei minori ai giochi d'azzardo on line".

Nella raccomandazione citata la Commissione invita gli Stati membri a "garantire ai consumatori, ai giocatori e ai minori un elevato livello di tutela e, in particolare, a salvaguardarne la salute e indica, tra le altre prescrizioni relative alla comunicazione commerciale responsabile da parte degli operatori di gioco d'azzardo, i controlli per accertare l'età e la promozione di programmi di controllo parentale".

Con il governo del cambiamento l'Italia è un esempio per tutta Europa, infatti l'Italia si avvierà ad essere il primo paese che vieta totalmente la pubblicità sul gioco d'azzardo.

L'Italia stampa un quinto dei gratta e vinci di tutto il mondo e ha il record di apparati elettronici da gioco, circa 416mila, più 50mila video lottery. A ciò si aggiunge il complesso mondo delle scommesse e dei giochi d'azzardo illegali che offre alle varie criminalità organizzate colossali possibilità di riciclaggio di denaro. Tutto questo è inaccettabile, l'Europa non può più far finta di nulla, deve immediatamente intervenire con una normativa adeguata, al passo con i tempi e con i nuovi strumenti tecnologici.

In Italia, secondo un'altra indagine svolta dall'Università la Sapienza di Roma, il 3,8% della popolazione, circa 900mila italiani, sono affetti dalla malattia del gioco d'azzardo. Con lo Stato che incassa dal gioco legale almeno 8 miliardi di Euro e le mafie che ricevono da quello illegale non meno di 23 miliardi di Euro. Sono questi i contorni di un fenomeno dilagante, ormai una vera e propria patologia sociale, oltre che una delle maggiori "industrie" del Bel Paese. Secondo il ministero della Sanità circa il 2,2 per cento di giocatori d'azzardo si trova in una condizione patologica.

Il nostro impegno per contrastare la ludopatia continua anche al Parlamento europeo. Già nell'ottobre 2016 in Commissione Cultura, riguardo alla nuova direttiva europea sui servizi di media e audiovisivi che fissa le regole anche in materia di pubblicità, presentammo emendamenti rivolti a vietare qualsiasi tipo di comunicazione commerciale relativa al gioco d'azzardo ed alle scommesse. L'Italia ha deciso di agire. Ora tocca all'Europa.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

17 Lug 2018, 10:02 | Scrivi | Commenti (8) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 8


Tags: azzardopatia, decretop dignità, europa, Isabella Adinolfi, ludopatia, m5s

Commenti

 

Decreti e leggi inutili se non ci sono conseguenti disposizioni finanziarie per l'allocazione di risorse compensative.

Renzo Riva, Buja Commentatore certificato 20.07.18 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma non basta proibire la pubblicita. Bisogna proibire utilizzo di slot nei bar. Che rimangano solo nei Casinò dove almeno i controlli sulle apparecchiature dovrebbero( dico dovrebbero) essere ok.

FRANCO BERTOLINI 18.07.18 11:03| 
 |
Rispondi al commento

E' una droga e come non si può combattere la droga si deve curare la mente drogata.
Traduzione: il male esiste, fa parte della natura umana, bisogna solo riconoscerlo, individuarlo innanzitutto in se stessi, e allontanarlo.

marta 18.07.18 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Non si capisce come mai, visto che non si vuole proibire il gioco d'azzardo delle slot e VLT, non si riduce perlomeno l'enorme guadagno dei gestori che arriva anche al 70 percento per le slot. Nei casinò le slot "restituiscono" il 95 percento e i casinò gaudagnano lo stesso moltissimo, la roulette tratteniene soltanto il 2,7 percento. Evidentemente anche questo governo si mostra per lo meno timoroso nei riguardi dei gestori che poi hanno quasi tutti la sede fiscale nei vari paradisi fiscali privando così la nazione di decine di miliardi con i quali finanziare i provvedimenti utili alla collettività.

enzo ariano 17.07.18 19:11| 
 |
Rispondi al commento

La ludopatia e' una conseguenza del disagio sociale. Il Governo altre decretare sulla pubblicita' si attivi di conseguenza per rimuovere gli ostacoli per superare le difgicolta' sociali.

Roberto Maccione Commentatore certificato 17.07.18 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente grazie, grazie perché state cercando di restituire un po' di dignità ai cittadini onesti di questo paese.

ROBERTO MUSCO, SIRACUSA Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 17.07.18 15:03| 
 |
Rispondi al commento

MEGLIO QUALCOSA CHE NIENTE,MA SE CI SONO IN MEZZO PATOLOGIE RICONOSCIUTE COME TALI,LUCRARE SULLA SALUTE E' VERGOGNOSO.
Chi vuole giocare d'azzardo si puo' rivolgere ai Casino',NON C'E' NESSUNA NECESSITA' DI METERE LE SLOT NEI BAR.
Aaa..dimenticavo..I SOLDI PER RIMPINGUARE LE CASSE.
Mettete una tassa sull'handicap o sui drogati,o su chi ha il cancro.
Non mi sembra PROPRIO IL CASO DI CANTARE VITTORIA INSISTENTEMENTE,lo dico da iscritto che PROVA UNA CERTA VERGOGNA!

Luca Fini 17.07.18 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Meglio non aspettare sempre le "direttive" o le "decisioni" dell'Europa, in Italia il fenomeno è molto più diffuso e articolato di altri paesi, per i motivi strutturali, come ad esempio le infiltrazioni criminali, è per motivi contingenti, vedi il diffondersi della povertà. Giusto agire subito quindi; una volta tanto facciamo noi da "guida" agli altri!

Pasquale M., Airola Commentatore certificato 17.07.18 12:00| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori