Il Blog delle Stelle
Le opere si fanno se servono ai cittadini, non a chi le costruisce

Le opere si fanno se servono ai cittadini, non a chi le costruisce

Author di Danilo Toninelli
Dona
  • 161

di Danilo Toninelli, ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture

Quando studio dossier come quello della Tav Torino-Lione, non posso che provare rabbia e disgusto per come sono stati sprecati i soldi dei cittadini italiani. E’ stato enorme lo sperpero di danaro pubblico per favorire i soliti potentati, certe cricche politico-economiche e persino la criminalità organizzata. Ricordate quel "prenditore" che al telefono diceva "ce la mangiamo io e te la torta dell’alta velocità"? Bene è stato condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa, nell’ambito di una inchiesta su una cosca della ‘ndrangheta che aveva messo le mani sugli appalti per i lavori preliminari del Tav.

Se non lo sapete già, vi dico che la parte internazionale della Torino-Lione in teoria dovrebbe costare complessivamente 9,6 miliardi, suddivisi fra Unione europea al 40%, Italia al 35% e Francia al 25%. Qualcosa, per la verità, si è provato a risparmiare, ma già nel 2007 c’erano importanti economisti e Centri studi che prevedevano una spesa finale tra i 17 e i 20 miliardi di euro. Certificati poi dalla Corte dei Conti francese che, nell'agosto del 2012, indicò la colossale cifra di 26,1 miliardi, citando le ultime stime del Tesoro transalpino. Una enormità!

A seguito dei primi accordi, il costo dell'opera risultò particolarmente gravoso per il nostro Paese, malgrado insistano sull’Italia soltanto 12,5 chilometri dei 57,5 del tunnel di base del Moncenisio. Uno degli aspetti più scandalosi sta proprio lì: i nostri governanti del tempo, stiamo parlando dei primissimi anni Duemila, decisero di accollarsi la parte maggiore delle spese per convincere la Francia, che era giustamente riluttante rispetto alla costruzione dell’opera. Anche perché negli ultimi venti anni lo scambio di merci tra Italia e Francia ha avuto una discesa costante.

Sono entrato in questo ministero e vi confesso che su molte infrastrutture mi son trovato a mettere le mani in un verminaio di sprechi, connivenze corruttive, appalti pilotati, varianti in corso d’opera che hanno fatto esplodere i costi negli anni. E’ difficile raddrizzare la barra, ma dobbiamo farlo. Lo dobbiamo ai nostri concittadini e soprattutto alle generazioni future.

Vi faccio un esempio: pensate che il malcostume italiano circa la lievitazione dei costi dell’alta velocità riguardi solo la tratta Torino-Lione? Non è così. La Corte dei Conti europea ha da poco certificato che noi abbiamo speso una media di 28 milioni di euro a chilometro contro i 12 milioni in Spagna, 13 milioni in Germania e 15 milioni in Francia. Cifra che sale a 33 con le linee in via di costruzione.

E’ per questo che abbiamo avviato una seria revisione progettuale su queste infrastrutture. Perché non si può più fare a meno di una rigorosa analisi costi-benefici. E anche sulla Torino-Lione, come abbiamo sempre detto, saranno gli impatti ambientali, sociali ed economici a dirci se ha senso o meno portare avanti un’opera nata male. Se ne vale la pena anche rispetto alla dovuta valutazione che riguarda il “Corridoio Mediterraneo”, la lunga tratta tra la Spagna e il confine tra Ungheria e Ucraina di cui la Torino-Lione è soltanto un segmento.

Rifarsi al Contratto di governo significa voler ridiscutere integralmente l’infrastruttura in applicazione dell’accordo con la Francia. Senza preclusioni ideologiche, ma senza subire il ricatto che ci piove in testa e che scaturisce dalle scandalose scelte precedenti. E’ questo il principio in base al quale stiamo lavorando. Ecco perché adesso nessuno deve azzardarsi a firmare nulla ai fini dell’avanzamento dell’opera. Lo considereremmo come un atto ostile.

Questo governo, statene certi, ha messo fine alle mangiatoie e ai comitati d’affari. Le opere si fanno se servono ai cittadini, non a chi le costruisce. Agiamo con un solo obiettivo: migliorare la qualità degli spostamenti e quindi della vita degli italiani.



Fai una donazione a Rousseau: http://bep.pe/SostieniRousseau e poi annuncialo su Twitter con l'hashtag #IoSostengoRousseau

bannerrousseau.jpg

25 Lug 2018, 12:05 | Scrivi | Commenti (161) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 161


Tags: Danilo Toninelli, grandi opere, infrastrutture, tav, trasporti

Commenti

 

Sono stati versati fiumi di inchiostro sull'analisi se serve o non serve la Tav. Naturalmente chi vuol speculare è a favore. Sono stata a Chiomonte nell'estate 2013 per vedere con i miei occhi quella realtà e concordo con i NO TAV. Consiglio di leggere 1) "NO Tav d'Italia-Facce e ragioni dei cittadini che difendono il territorio" a cura di A.Pizzo/P.Sullo ed. Intra Moenia KmO pubblicato nel settembre 2012, 2)"Il libro nero dell'alta velocità - ovvero il futuro di tangentopoli diventa storia" di Ivan Cicconi ed.KOINè del settembre 2011

Anna Maria Curradi 01.08.18 01:39| 
 |
Rispondi al commento

Bravo ministro. Chiedo, a chi serve il gasdotto tap? Non certo all'italia ne all'europa che di gasdotti e rigassificatori ne hanno già il doppio di quelli che servono. Mi spiacerebbe pensare, che basti una pacca di Trump sulla spalla del nostro premier per... annullare la volontà di 11 milioni di elettori!

Luigi D., Borgagne Commentatore certificato 31.07.18 09:09| 
 |
Rispondi al commento

MI SENBRA UNA COSA TALMENTE ASSODATA CHE MI é DIFFICILE COMMENTARE:IL POPOLO LI ELEGGE E I PARLAMENTARI DEVONO _DEVONO FARE GLI INTERESSI DEL POPOLO

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 29.07.18 17:26| 
 |
Rispondi al commento

A beppe con simpatia:
Le opere si fanno se servono alla popolazione e non ai costruttori e quindi perche rispettare un contratto che non e stato richiesto dalla popolaziopne ; i contratti si possono rompere se nessuno gli ha richiesti e non si pagano se nessuno della popolazione lo ha chiesto, perche pagare cio che hyanno chiesto solo i costruttori?

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 28.07.18 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Toninelli,

TAV si o TAV no? Una cosa va evitata: una crisi di governo che significherebbe la fine di tante speranze.
Aprite dibattiti pubblici in tutta italia per preparare il referendum da accorpare alle europee. Decideranno gli italiani e sarà meglio per tutti.
Avete tanto da fare e la TAV è, infondo, più una cosa di principio (giusta) che altro. Il Lavoro è il vero grande problema e la ripresa economica e la diminuzione delle diseguaglianze. Rispettoa queste la TAV scompare.
Un caro saluto e grazie per tutto quello che fate.
Marcello Scalzo

marcello scalzo, roma Commentatore certificato 28.07.18 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' fuori dubbio che questa opera fosse sovradimensionata sia, ovviamente, rispetto alle esigenze del periodo, sia anche rispetto a quelle future. Non avrebbero mai dovuto iniziare i lavori. Ma, allo stato di avanzamento al quale sono giunti oggi, non terminarli, magari adottando ogni possibile misura per contenerli in un ambito più essenziale (ove possibile), sarebbe da idioti. Perchè comunque il danno è fatto e i costi di uscita sono molto importanti per l'Italia. Contenere i lavori ed andare avanti è muoversi nel modo più conveniente economicamente parlando.

Chiara Mente Commentatore certificato 28.07.18 16:29| 
 |
Rispondi al commento

Alcune scelte vanno fatte per il bene comune, ovviamente con un BUON rapporto "COSTO-BENEFICIO" Poi è naturale che ogni cittadino non voglia rogne nel suo comune..... A questo punto i nostri politici per paura di perdere consensi CREANO IMMENSI CASINI

Franco T., S.Vito Romano Commentatore certificato 28.07.18 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Con molta probabilità avete ragione sulla TAV Torino-Lione,ma non comprendo l'ostilità nei confronti della TAP che ci permetterebbe di affrancarci dal monopolio russo per la fornitura di gas;apportando le correzioni del tracciato per salvaguardare la costa,come richiesto da Emiliano, quest'opera potrebbe essere sfruttata per fornire energia più pulita all'ILVA di Taranto,che attualmente utilizza prevalentemente carbone.Se non sussistono retroscena politici(vedi un favore a Putin)a noi sconosciuti,attuatela.

emanuele meli, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 28.07.18 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sicuro che impotrt export Italia Francia sia in calo? Rivedere i costi dell'opera ma bloccarla mi sembra poco sensato. Per il futuro il DNA del Movimento darà l'imprimatur alle opere da fare ,a per la TAV il blocco mi sembra tardivo. Costo / Beneficio e informare i cittadini.
http://www.infomercatiesteri.it/scambi_commerciali.php?id_paesi=68

Lucio Bernetti 28.07.18 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Non isoliamoci con scelte di principio che vanno contro la logica della regola di costi-benefici.
La Tav va portata a termine, così come il terzo valico.
Anche la TAP x il gas. Siamo concreti per favore!

Pietro 28.07.18 07:44| 
 |
Rispondi al commento

TAV: si parla di 5 miliardi di appalti. Grande abbuffata con i soldi dei contribuenti. Soldi sottratti a sanità, istruzione, pensioni per l' opera pubblica più inutile del dopoguerra; con la Lega che da sempre, a parole, ispirata dal principio dell' autodeterminazione dei popoli, insiste per la realizzazione della TAV in spregio alla volontà del popolo della Val di Susa. Non cedete sul vostro programma: fermate subito e definitivamente la TAV!

Paolo Rocca 28.07.18 03:37| 
 |
Rispondi al commento

BENE IL BLOCCO DELLE OPERE INUTILI: ALLORA SI COMINCI DALLA MADRE DI TUTTE LE OPERE INUTILI, OVVERO LA TAP!!!! Io non riesco a digerire che questo governo del cambiamento che stimo moltissimo, prenda ancora gli ordini, in casa propria, dagli Stati Uniti d'America!!! Ma è mai possibile che siccome Trump "ha ordinato di terminare prima possibile la TAP", l'Italia si metta subito in ginocchio ed ubbidisca come un cagnolino addestrato??? Ma VOGLIAMO PARLARE DI COSA SIGNIFICA IL GASDOTTO TRANS-ADRIATICO?? UN'OPERA PARTORITA CON LA MALSANA IDEA DI RENDERCI MENO DIPENDENTI DAL GAS RUSSO?!!? COMPRARE GAS DA UN PAESE COME L'AZERBAIJAN (CHE IN QUANTO A DIRITTI UMANI NON BRILLA PROPRIO) E CHE GIA NEL 2023 AVRA' ESAURITO LE PROPRIE SCORTE DI GAS?? TANT'E' CHE ANCH'ESSO STA GIA ACQUISTANDO IL GAS DALLA RUSSIA?? MA VI RENDETE CONTE DELL'ASSURDITA' DI QUESTA OPERA????? NON CI CREDETE? RIGUARDATEVI LA PUNTATA DI REPORT CON MILANE GABANELLI, DEL 21 NOVEMBRE 2016!! HO SENTITO CHE IL NOSTRO AMATISSIMO MOVIMENTO 5 STELLE HA DETTO SI ALLA TAP???? MI CADONO LE BRACCIA!!!! CONTE AVREBBE ASSICURATO AGLI STATI UNITI CHE L'ITALIA TERMINERA' L'OPERA? MA STIAMO SHERZANDO???? MA SPERO ABBIATE BEN CHIARA L'IDEA CHE L'UNICO INTENTO DEGLI STATI UNITI è QUELLO DI ISOLARE LA RUSSIA SOTTO TUTTI GLI ASPETTI: E PERMETTETEMI DI DIRE LIBERAMENTE CHE STIAMO PAGANDO DEI PREZZI SALATISSIMI, A LIVELLO ECONOMICO ED IMPRENDITORIALE PER QUESTE FOTTUTE SANZIONI CHE ALTRI HANNO IMPOSTO E PER LE QUALI STIAMO PERDENDO MILIONI DI EURO OGNI GIORNO!!!!! LA TAP NON SOLO E' UNA PORCHERIA, MA DISTRUGGERA' INTERI TERRITORI PUGLIESI RICCHI DI ULIVI ANCHE SECOLARI!!C'E' GIA LA XYLELLA CHE STA FACNDO LA SUA PARTE, VOGLIAMO DARE IL COLPO DI GRAZIA CON LA TAP???? MA COSA STATE COMBINANDO?? QUANDO SARA' TERMINATO IL GAS DALL'AZERBAIJAN ED AVREMO DATO IL BEN SERVITO ALLA RUSSIA??? COSA FARA' L'ITALIA AL FREDDO????? VI PREGO ELIMINATE SUBITO QUESTO SCELLERATO PROGETTO!!PENALI? QUALI PENALI PER UN GASDOTTO SENZA GAS!

Michele Belloni 27.07.18 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Bene si incomincia a respirare un'aria nuova. Sono contento di leggere questo post, anche se qua e là vi sono dei tentennamenti (diplomazia?).
Proporrei a Toninelli un convegno con dibattito pubblico sulla Torino Lione. Si facciano intervenire i tanti inascoltati tecnici e si mettano al bando le ideologie sulle grandi opere.
Gli italiani, ma anche gli elettori del M5S, devono sapere cosa è successo in questi ormai più di venti anni. Forza, ci vuole coraggio. Il Re è Nudo, il Re è Nudo.


GIANNI E. Commentatore certificato 27.07.18 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente d'accordo con il geniale ministro Toninelli. "Le opere si fanno se servono ai cittadini, non a chi le costruisce". Grandissimo Toninelli. Ora mettiamo da parte gli slogan e ragioniamo concretamente sulle cose. Quali sono le opere che servono ai cittadini? In base a quale criterio stabiliamo se un'opera serve ai cittadini o meno? Vi ricordo che l'alta velocità era stata massacrata... siamo proprio sicuri che fosse (sia) inutile? Peraltro vi ricordo che la BreBeMi, opera che si è rivelata inutile, è stata fortemente voluta dagli amichetti che stanno al governo con voi

Ema R 27.07.18 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Trovo molto utile ciò che si sta facendo, anche per chiedere conto delle differenze dei costi a chilometro, lo trovo scandaloso, qualcuno ne deve rispondere. Poi una volta accertato il maltolto e ovviamente recuperato, penso si possa valutare se continuare l'opera, magari terminandola con i costi francesi, ma non facendo diventare l'opera un altro cavallo di troia del cavaliere, tra Salvini e noi. Vorrei far notare che il primo e più pericoloso è la tassa piatta, si dovrebbe trovare il modo di farla dimenticare o quantomeno allontanare nel tempo. Per me è una idea scandalosa, porta verso maggior richezza chi è ricco e maggior miseria per i poveri, penso più utile ridurre i costi di luce, gas, carburanti e servizi in genere e iva sui beni di consumo. Chi è ricco può permettersi di pagare più tasse anche per sostenere il reddito di cittadinanza con sicurezza.

Luigi Cosivi 27.07.18 15:12| 
 |
Rispondi al commento

....dimenticavo: ma non dovremmo denunciare Renzi e suo partito per DANNO finanziario e spreco per l' aereo di Stato che il deficiente ha giustificato dicendo che non lo ha nemmeno usato! Potremmo chiedere danno erariale.

Flavia Donati 27.07.18 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Una delle 5 stelle e' l' AMBIENTE e il collante delle 5 stelle sono le necessita' REALI di un paese e dei suoi cittadini che stanno soffrendo sprechi, corruzione, mancanza di innovazioni che portino lavoro, un servizio pubblico RAI di spazzatura...e uno stato che non aiuta i suoi cittadini.
Quindi dobbiamo rivedere TAV, TAP e se leggete Nel Noce direttore della RAI vengo a tirarvi uova marce!

Flavia Donati 27.07.18 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Date appalti per metropolitane leggere di superfice , in cambio dell'annullamento delle penali sulla TAV in Val di Susa ecc..

da fare sopra le circonvallazioni delle grandi città
a cominciare dal GRA di Roma

servono metropolitane per collegare velocemente le periferie e le città satellite

di Milano Roma Napoli Palermo

altro che TAV !!

Nello1 R., Roma Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 26.07.18 21:05| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra quasi banale.il denaro va speso per nessun altra ragione se non per il bene della nazione

franco bazzani (), seregno Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 26.07.18 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Toninelli, vorrei tanto sapere perché, visto che ora governate voi, non date una mano concreta e corretta (legalmente parlando) a quella povera sindaca Raggi che finalmente ha un governo che la rappresenta. Autobus che funzionano, strade asfaltate... insomma, quelle cose che farebbero dire ai romani "ERA ORA" e farebbero dire alle opposizioni "MO SO CAZZI AMARI"

Maurizio Rizzi 26.07.18 16:51| 
 |
Rispondi al commento

bene per le opere ma come la mettiamo per gli incentivi a cose prodotte che fanno male come stufe a legna e pellets toglietelo l' incentivo a una cosa che fà migliaia di morti premature scusatemi ma sono testardo o meglio non lasciatemi solo a combattere per la qualità dell' aria ,qui il governatore prosecchino ci fa finire tutti in reparto oncologia l' aria e marcia come nella terra dei fuochi la gente FA COSE stupidE come grigliate e frequentare sagre paesane.. inutili e dannose per la salute eppoi vietiamo di fumare su tutto il perimetro delle stazioni ferroviarie binari compresi è uno scempio in quanto alle opere da statalizzare sono le infrastrutture : canalina del telefono , tubi del gas, ferrovie anche i treni regionali vanno restituiti allo stato , autostrade fili dell'elettricita queste sono macchine da soldi e devono tornare allo stato.Il mose invece se lo tengano i veneti nella groppa assieme alla pedementona veneta così imparano a votare la prossima volta mentre è finito il liberismo ? Si , e allora si restituisca il maltolto in quanto ad alitalia lesciatela perdere se non fa soldi ma perdite la si faccia fallire e basta . Sempre e x Sempre civismo e m5s .

Mario ., Padova Commentatore certificato 26.07.18 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro che lei, ministro, si possa occupare della vergognosa gestione delle autostrade.
La Messina-Taormina, per esempio, è da molti ANNI piena di transiti su una sola corsia, con gravissimo disagio e pericolo per gli utenti costretti a continue manovre, ma il pedaggio da pagare è sempre lo stesso!
A cosa servono gli incassi se non anche a ripristinare i tratti interrotti?

albino c., GIARDINI NAXOS Commentatore certificato 26.07.18 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli ha scoperto l'acqua calda: un paese corrotto ed a questo occorre dare priorità per porvi rimedio.
La TAV è un'opera inutile ma non bisogna fare proclami, ovvero è necessario trovare un accordo con la Francia per uscirne nella maniera migliore (si tratta di POLITICA), altrimenti sarà comunque un bagno di sangue di penali e quindi SOLITI SPRECHI e un assist per il PD.
Vogliamo poi parlare di ALITALIA? se Toninelli va avanti con le sue esternazioni, tipo rimane pubblica, e la volta che considero seriamente la cancellazione dal M5S.

giuseppe scarparo 26.07.18 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quindi Toninelli ha impiegato due mesi per apprendere che le opere pubbliche in Italia generano sprechi, corruzione e ruberie. Accidenti, un fulmine di guerra questo Toninelli!
Viene spontaneo a questo punto domandarsi quanto impiegherà l'arguto Toninelli a capire che la TAV è un'opera inutile, dannosa per l'ambiente, e costosa oltre l'assurdo, e che quindi NON VA REALIZZATA.
Si accettano scommesse (che non lo capirà...).

Alberto O. 26.07.18 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riformate i centri per l'impiego e create nuove opportunità di investimento e quindi di lavoro, la campagna elettorale è finita. Grazie, il Pd e forza italia sono morti mi auguro che non li facciate resuscitare ...........

Fabio Sardegna 26.07.18 08:40| 
 |
Rispondi al commento

26/07/2018
Stamani i titoli sono tutti per Marchionne, che riposi in pace.
E' stata data secca la notizia dell'azzeramento dei vertici di Ferrovie.
Finalmente, ci volevi tu Danilo, per fare pulizia in una delle aziende più corrotte (dopo l'ANAS). Hai fatto bene a sospendere il progetto di fusione tra FS e ANAS (bisogna vederci chiaro, le due aziende hanno missione antitetica; che integrazione ci può mai essere fra chi costruisce e fa manutenzione di strade e chi costruisce e fa manutenzione di linee ferroviarie?
Ma gli imbroglioni del PD straparlanodi sinergie e di sistema integrato....

marta 26.07.18 08:12| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia è TUTTA ORGOGLIOSA DI VOI 5* e governo di cambiamento.
Solo i pochi PDocchi massoni e mafiosetti di arcore restano attaccati al TRAM dei poteri occulti contro i cittadini onesti, i lavoratori, le famiglie, i giovani, i senza lavoro, con la complicità dei giornalai e TV venduti e servi dei loro padroni delinquenti da galera!
Grazie al GOVERNO DI CAMBIAMENTO M5*-LEGA, la nostra italia sta RISORGENDO ridando DIGNITA' e SPERANZA DEL DOMANI a tutti gli onesti!

giova31 26.07.18 07:18| 
 |
Rispondi al commento

Un immenso grazie, queste sono parole che avremmo voluto sentire almeno 30 anni fa

Aldo conte 25.07.18 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono contento che il TAV si farà, perchè Toninelli mi ha detto che ci sono state ruberie ( non me lo avrei mai aspettato, l'Italia è nota per le grandi opere fatte avanzando soldi e prima del tempo previsto), ma non che non serve; si lagna che la Francia spende poco rispetto all'Italia, e si alla fine del post c'è scritto “Agiamo con un solo obiettivo: migliorare la qualità degli spostamenti e quindi della vita degli italiani.”
La TAV servirà a questo, come il tunnel ( + gravoso ) del Brennero, di cui nessuno parla.
W M5S
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.07.18 21:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

perfetto!!fine della mangiatoia!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Se il neo ministro Toninelli leggeva qualche libro tipo LA CASTA di Gian Antonio Stella uscito il 2 maggio 2007 , oppure Lo Sfascio, di Pansa, che è del 1987 ecc, ma anche titoli più recenti, non faceva la magra figura di informarci che in Italia ci sono ruberie...
Lo sappiamo da tanto tempo, e per quello abbiamo votato M5S....
Mi vien da piangere!!!
Paolo TV

Paolo Z., Crocetta Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 25.07.18 21:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Danilo vai come un rullo e spazzolali per bene!

antonino p. Commentatore certificato 25.07.18 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Grande Danilo avanti comi i caterpillar, tagliamo le unghie a questi vampiri è sanguisughe. Non dovete guardare in faccia a nessuno.

gianluigi f., pandino Commentatore certificato 25.07.18 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Una delle maggiori argomentazioni riguardo ai danni che la corruzione apporta al paese è che fa lievitare i costi di ciò che si vuole costruire. Alle volte non permette neanche il completamento dell’opera.
Sarebbe utile identificare meglio tutte le opere pubbliche incomplete, questo sarebbe già un bel passo in avanti.
Bisogna rendere la macchina degli appalti sempre più efficiente e servirà anche uno snellimento amministrativo, altrimenti rischiano di rimanere «incagliati nei mille rivoli della solita macchina amministrativa.
Dopo 25 anni le opere concluse sono solo il 38% di quelle previste e tanti progetti sono stati definanziati per carenza progettuale degli enti locali. Alcune opere sono in ritardo di un decennio. In Campania gli interventi hanno comportato finora un incremento dei costi del 50%.

Ubaldo Nappi, Pescara Commentatore certificato 25.07.18 19:39| 
 |
Rispondi al commento

hai tutta la mia stima stai lavorando bene che dio ti benedica.
stefano un cittadino

stefano viola 25.07.18 19:26| 
 |
Rispondi al commento

"Le opere si fanno se servono ai cittadini". Concordo con il ministro! Alcuni parassiti andassero a trovare altre greppie dalle quali mangiare il loro pasto. Molti di noi abbiamo riposto la nostra fiducia in voi. Voi siete persone pulite e ragionate con il senno delle persone oneste. Proprio per questo vi sentiamo vicini!

Umberto Sivieri (santommaso), Castrovillari Commentatore certificato 25.07.18 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Come già scritto più volte il problema è che noi abbiamo recuperato molti voti partendo da molti NO decisi e da prese di posizione decise!
NO TAV, NO TAP, SI ART.18, SI SOSPENSIONE PRESCRIZIONE, REDDITO DI CITTADINANZA...e altri. O si danno risposte coerenti o si perderanno milioni di voti in particolare nel lungo periodo! Avremo contro tutti o quasi LEGA compresa!

Giovanni Baroso, Torino Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.07.18 18:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

con questa grande disponibilita' in teoria illimitata di denaro contante, poi, si creavano serbatoi di voti. con gli aiuti di stato a fondo perduto.

ad esempio, se avevi un pezzo di terra, lo circondavi con una staccionata, comperavi due mezzi cavalli purchessia, spendevi cioe', stiamo larghi, 20 milioni, dichiaravi che facevi un maneggio-allevameto, e lo stato ti dava 150 milioni (naturalmente di lire) a fondo perduto. dopo sei mesi dichiaravi fallimento e andava bene cosi'.

ci sono tanti nostalgici dei bei tempi di quando si poteva stampare moneta.

la cosa giusta e' riuscire a fare con quello che si ha. come fanno tutte le famiglie. basta fare un attimo i conti della serva, o della massaia di voghera. di soldi, se nessuno li ruba, ce ne sono quanto serve, anche di piu'.

ma se non si blocca il furto non basteranno mai.

carlo 25.07.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Lo 'spietato manager' -knockin' on Heaven doors- sta insistendo al citofono con S.Pietro per intavolare una trattativa. :)

Z 25.07.18 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il link del comunicato del Sen. Lucidi del M5S, sull'incontro svoltosi al MISE per la vertenza ex Novelli di Spoleto:

http://www.spoletonline.com/?page=articolo&id=160272


Roberto ., Roma Commentatore certificato 25.07.18 18:23| 
 |
Rispondi al commento

OT

il metodo dello stampare moneta e' stato utilizzato da craxi su "richiesta" della fiat che voleva la svalutazione della lira per poter vendere meglio le sue macchine all'estero, dove nessuno se le fumava. e fu la "droga economica" che fece nascere l'epopea della "milano da bere". tutti ricchi.

c'era chi diventava ricco veramente, investendo in titoli di stato che procuravano interessi annuali a due cifre. naturalmente pagava pantalone. anzi, stiamo ancora pagando adesso.

chi invece molto piu' semplicemente faceva il ricco a debito.
a quei tempi gli istituti bancari, avendo grande liquidita' a disposizione, bastava che uno respirasse per prestargli i soldi.

tutto a debito, compreso quello pubblico che in dieci anni e' raddoppiato.

carlo 25.07.18 18:20| 
 |
Rispondi al commento

"Senza preclusioni ideologiche" Chiaro no??

= la TAV si farà.

Z 25.07.18 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benigni se l’è vista brutta: in ospedale dopo la caduta dal gommone

**********

Stava cercando asilo da qualche parte?

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 18:17| 
 |
Rispondi al commento

benissimo questo governo 5 stelle è fantastico!!!bravi tutti i ministri e LUIGI è GRANDE

simona porta 25.07.18 18:11| 
 |
Rispondi al commento

è possibile, all’interno dell’euro, mettere in pratica una politica industriale, soprattutto se questa è basata sul ruolo centrale del pubblico e sulle specificità di un singolo Stato? La risposta non può che essere..""


-------------------------------------------------------------------

non capisco peche' non si puo'. se non lo spieghi perche', sono solo parole.

cosa c'entra una moneta, che e' solo un sistema di misura, nelle politiche economiche di un paese. perche' non si puo' piu' stamparla? per fortuna che non possiamo piu'. o perche' "ce lo chiede l'europa"? come per la "famigerata" lettera della bce con la quale si spergiurava che ci avevano imposto la riforma fornero.

immagina un tremonti (tanto per fare un nome) ministro del tesoro che puo' stampare moneta.

sarebbe stata la rovina definitiva dell'italia.

carlo 25.07.18 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Si scopre che qualcuno ha Lucrato sulla costruzione di opere pubbliche, bene CHI? Fuori nomi e cognomi e si facciano partire le denunce!

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'azzeramento cda fs porterà 3 punti al m5stelle complimenti è continua con questo sistema adesso vedo il vero m5stelle grazie a tutti voi.

Giovanna Purpura, Domodossola Commentatore certificato 25.07.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Renzi e moglie hanno rogitato: presa la megavilla da 1,3 milioni

L'ex premier Matteo Renzi avrebbe firmato dal notaio l'acquisto della villa a Firenze. Un mese fa disse: "Oggi ho un ottimo stipendio..."

***********

Saranno soldi guadagnati con gli ottimi investimenti consigliati dalla Banca Etruria, si proprio quelli che hanno fatto ricchi tantissimi risparmiatori........

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT "barzellettina;

C'è un tale che va sull' autostrada con la sua Rolls-Royce, quando improvvisamente viene affiacato e stretto da una biga romana guidata da Silvio Berlusconi, il quale, nel sorpassarlo, gli danneggia gravemente tutta la fiancata; sceso infuriato dall'auto, il guidatore chiede conto a Berlusconi della faccenda e di come intendesse rimediare, e lui (col suo tipico accento) gli fa: "ma non c'è problema, cribbio: ecco questa lampada magica; la strofini e chieda al Genio di fare qualcosa per lei, ma mi raccomando, parli forte perchè è un po' sordo". Il proprietario della Rolls allora, strofinata la lampada e vedendo il Genio materializzarsi, gli dice: "Genio, voglio subito un miliardo": immediatamente, un pesante biliardo cade dal cielo e si schianta sulla Rolls finendo di distruggerla; al che, il tale, infuriato, si rivolge a Berlusconi dicendogli :
" ma io avevo chiesto un miliardo", e lui -" e lei pensa che io, gli abbia chiesto una biga???"

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.07.18 18:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La copertina choc di Famiglia Cristiana: Salvini paragonato al Demonio

************
Prete sorpreso in auto con una bambina: rischia il linciaggio, poi l'arrestano
Calenzano, il testimone: "Lei con i pantaloni giù"

************

Ehi voi di Famiglia Cristiana, chi è il demonio Salvini o il Prete pedofilo?

E ce ne fosse solo uno di preti pedofili! Almeno di Salvini ce n'è uno solo.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa mi pare la "strada" giusta:
Ferrovie dello Stato, il governo azzera i vertici. Toninelli: “Chiudiamo col passato. Priorità a treni regionali e pendolari” L'ad Renato Mazzoncini è stato rinviato a giudizio per truffa ma il cda, chiamato a pronunciarsi in base allo statuto del gruppo, si era espresso contro la sua decadenza. Fonti del ministero dei Trasporti: "Costretti ad agire così da quella decisione"

v 25.07.18 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Festa Comunista a Castelfiorentino, due incontri su estrema destra e immigrati

Mercoledì 1 agosto, ore 21.15, proiezione del documentario di Marzia De Luca e Dario Salvetti “Il nemico in piazza”, sulla strage neofascista del 2011 in piazza Dalmazia a Firenze: razzismo, violenza xenofoba e condizione degli immigrati. Indagine sulla presenza dell’estrema destra a Firenze, sui presupposti che furono all'origine della strage del 2011 e sulla violenza fascista che continua tuttora. Un documentario sul razzismo e le condizioni a cui sono sottoposti gli immigrati nella nostra regione.

***********

Ecco a cosa pensano i comunisti di Castelfiorentino.

Se vi trovate, per caso, a passare da quel paese, (vi consiglio prima di fare la quadrivalente per la meningite), non vi rendete conto se siete capitati in un paese del terzo mondo, dove regna sporcizia confusione e caos, o in un paese alle porte di Firenze.

L'Amministrazione rossa, che regna dal dopoguerra, è riuscita a stravolgere un paese e trasformarlo in una sorta di contenitore di spazzatura.

Non vi venga in mente di fare due passi dopo cena, perchè non sarete sicuri di tornare a casa con le vostre gambe.....

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ogni anno l'eu ci da' dei soldi (miliardi) per migliorare la situazione di certe nostre zone, ad esempio per il meridione.

e molti di quei soldi (miliardi) tornano ndietro, cioe' non vengono spesi. tempo fa un politico (uno dei soliti) disse che era per incapacita' se non si spendevano, per mancanza di progetti validi.

se addirittura un politico si spinge a sputtanare tanto la sua "casta", e siccome non considero i nostri politici talmente idioti da non sapere come spenderli per una qualsiasi miglioria, anche minima, non posso non immaginare che dietro c'e' qualcosa di peggio, di inconfessabile, cioe' che quei soldi sono talmente controllati che non possono "sparire".

e puttosto che spenderli "bene" li ridanno indietro.

gia' se si riuscissero a usare tutti quei soldi sarebbe un'ottima cosa. ad esempio per fare delle centrali archimede in sicilia.

le soluzioni ci sono, semplici, di facile soluzione, basta volerlo. e avere il coraggio di superare le alzate di scudi che il vecchio "sistema" cerchera' di fare per difendere le posizioni che ha conquistato in tutti questi anni.

carlo 25.07.18 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi ragazzi!!!
E il ponte sullo stretto di Messina quando lo finiamo?

Carlo c., ODERZO Commentatore certificato 25.07.18 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene e avanti così. Sono orgoglioso di far parte del Movimento. Lunga vita a noi!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza 25.07.18 17:24| 
 |
Rispondi al commento

tanti anni fa, ai tempi di craxi, stavo andando on treno a venezia. nel mio scompartimento c'era un veneziano e con lui mi metto a parlare della diga che lo stato voleva costruire per eliminare il fenomeno dell'allagamento della citta'.

mi disse che erano stati proposti 3 progetti.

uno era il mose, l'altro era simile, e poi uno della pirelli, allora azienda leader di livello mondiale, che proponeva dei palloni adagiati sul fondo del mare e che poi, all'arrivo della marea, sarebbero stati gonfiati formando cosi' una barriera.

era il progetto che costava di meno.

naturalmente cosa hanno scelto? il mose, che costava il triplo.

carlo 25.07.18 17:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Marte, gli scienziati italiani: “Così abbiamo
trovato lago di acqua liquida nel sottosuolo”La sensazionale scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista Science. È una scoperta tutta italiana. Italiano è, infatti, il radar che, come un rabdomante spaziale, ha trovato l’acqua nelle viscere marziane: si chiama Marsis. Qualcosa (ogni tanto )per essere orgogliosi di essere italioti. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/25/marte-lannuncio-degli-scienziati-italiani-abbiamo-trovato-un-lago-di-acqua-liquida-nel-sottosuolo-si-apre-la-caccia-a-possibili-tracce-di-vita-aliena-batterica/4515575/

v 25.07.18 17:20| 
 |
Rispondi al commento

tanti anni fa lo stato per fare le opere che abbisognavano si serviva degli imprenditori, pero' patti chiari amicizia lunga.

quando vinceva l'appalto, l'azienda dichiarava tempi di esecuzione e costi. e se sgarrava, cazzi suoi. pagava lei.

basta tornare a quella sana regola. penso che sia una regola di buon senso tuttora in uso negli altri paesi dell'eu.

e naturalmente fare solo quello che serve, non inventarsi lavori e opere inutili se non addirittura deleteri.

carlo 25.07.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravissimo Signor Ministro, Dio sa, quanti anni è che aspetto, che le opere fatte dal Governo siano quelle per i cittadini e non per far divertire e guadagnare qualche centinaio di persone, tipo i finanziamenti per un torneo di golf e similari, ma sopratutto senza dimenticare gli sprechi allucinanti con tutte le ruberie connesse in opere faraoniche, che come ella ha sottolineato, servono alle solite consorterie per depredare il sudore e il sangue dei cittadini, un vero schiaffo alla fatica dei tanti, che per pagare delle tasse mostruose dirette e indirette, non arrivano più a fine mese...ma molto spesso neanche alla metà di esso!
Avanti tutta Signor Ministro, siamo con lei, ma per favore non dimentichi di segnalare alle autorità tutte quelle opere che hanno distrutto le casse del Paese e dei cittadini, chiamando a rispondere i responsabili del disastro, senza guardare in faccia a nessuno!
Con stima e cordialità,
Vincenzo Giancristofaro

Vincenzo Giancristofaro Commentatore certificato 25.07.18 17:13| 
 |
Rispondi al commento

sono anni che la corte dei conti dice che ogni anno in italia si "volatilizzano" (cioe' fanno una fine inconfessabile) 60 miliardi per sprechi e altrettanti per la corruzione. altro che reddito di cittadinanza, se si recuperassero (e non si buttano via di nuovo per minchiate tipo flat tax) saremmo tutti dei signori, anche con l'euro (lo dico per gli stampatori di moneta).

e' che 'sti qui' gli sprechi se li inventavano per spartirsi poi il malloppo.

carlo 25.07.18 17:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarebbe il caso di completare e anche alla svelta il raddoppio della " Pontremolese" importante asse nord /centro sia da un punto di vista turistico sia di traffico merci..

Gabriele T. 25.07.18 17:03| 
 |
Rispondi al commento

È l’unico obiettivo ed è il successo dell’idea 5*....Se ci allineassimo al resto, addio cambiamento e addio alle stelle....
Barra dritta ministro Danilo....auguri

Alberto R. Commentatore certificato Commentatore che partecipa alla marcia per il reddito di cittadinanza Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2015 Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.07.18 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Ministro, questa corruzione, questi sprechi a danno di tutta la popolazione, noi cittadini comuni li immaginiamo, ma non possiamo averne la certezza. Ora al governo c'è il M5S, che agisce nell'interesse esclusivo dei cittadini stessi, che finalmente possono sperare nella giustizia, nei lavori intrapresi per dare benessere agli stessi, ma nel contempo portati avanti nel segno dell'economia. Grazie Toninelli e grazie a tutto il Movimento.

mario m. Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2017 25.07.18 16:47| 
 |
Rispondi al commento

Scommetto che Mentana declinerà l'invito, non si presenterà per indisposizione, oppure costretto a partire causa un'emergenza ecc. ecc.

marta 25.07.18 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Uno degli aspetti più scandalosi sta proprio lì: i nostri governanti del tempo, stiamo parlando dei primissimi anni Duemila, decisero di accollarsi la parte maggiore delle spese per convincere la Francia, che era giustamente riluttante rispetto alla costruzione dell’opera".
Questo è ALLUCINANTE.
Chi c'era al governo allora? Chi c'era alle Infrastrutture e Trasporti? Questa gente deve pagare per i debiti che ha accollato sulle spalle delle future generazioni. E' lo stesso personaggio che parlava di Ponte sullo Stretto di Messina?
Ci servono i nomi, Danilo, di chi ha convinto la Francia a firmare per la costruzione dell'opera esclusivamente con i soldi del popolo italiano.

marta 25.07.18 16:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDE! Mi viene da esprimere soltanto questo concetto, sarebbero troppe le parole per commentare questa rivoluzione copernicana che si sta compiendo. Naturalmente, oltre alla corte degli affaristi/oppositori, si dovranno fare i conti con chi dovrà comminare le opportune condanne....

Giuseppina G., Roma Commentatore certificato 25.07.18 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Il solito demente è arrabbiato con i 3 violentatori napolitani, per concorrenza sleale: loro erano in tre e lui è solo.

Max Stirner Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 25.07.18 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Continua la campagna di Repubblica contro il governo, artefice di questa ignominia e' tale Saviano Roberto, professione intellettuale:

Appello di Saviano "Rompiamo il muro del silenzio"
"Scrittori e medici, attori e blogger, prendete posizione. Tacere significa dire: ciò che accade in Italia mi sta bene" di ROBERTO SAVIANO

So o molto preoccupato delle posizioni che assume il Saviano, egli e' noto ed ascoltato intellettuale, il prodigarsi contro il governo potrebbe gravemente nuocere all'azione del governo stesso. Prego le SVI di prendere in considerazione l'eventualita' di predisporre severi provvedimenti nei riguardi del Saviano. Pedinamento 24/24 , esame preventivo della corrispondenza in entrata ed uscita, sguinzagliare agenti dell'OVRA negli ambienti frequentati dal Saviano, al fine di procurare utili delatori da usare poi contro il Saviano stesso. Impedirgli ogni ulteriore pubblicazione per motivi si sicurezza nazionale , ogni pubblica manifestazione che veda il Saviano impegnato in qualita' di oratore deve essere impedita. Il Saviano e' uomo pericoloso per il governo e il regime, potrebbe aizzare le folle e in breve la situazione diverrebbe insostenibile, sicche' non si garantirebbe piu' l'ordine pubblico.
Questo documento inoltrato in via riservata alle SVI illustrissime va bruciato dopo averlo memorizzato. Non puo' il governo permettere che il Saviano passi alla storia come un martire, questo sarebbe un colpo fatale e il regime stesso rischierebbe di collassare.

Tornando a cose piu' serie , a cose che hanno si importanza, quello che bisogna disinnescare e' Tria, la legge di bilancio va riscritta in commissione, sotto la supervisione di Bagnai. L'aula l'approva Tria (forse) minaccia le dimissioni, speriamo le dia, Mattarella che fa?
Rimanda la legge di bilancio alle camere? S'assume la responsabilita' politica dell'esercizio provvissorio ? Siamo nella situazione ideale per la quale ogni "intoppo" gioca a nostro favore. Un tale momento non dura sempre.

Antonio G., Napoli Commentatore certificato 25.07.18 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto da poco il TG3 del Veneto che di solito è molto sobrio nella presentazione delle notizie anche se talvolta riesce comunque a mandare messaggi di tipo politico pur senza la sfacciataggine come avviene per altri TG. Oggi però sono restato allibito in apertura con ben due servizi dei quali il primo contro il decreto dignità riportando la voce degli industriali con tanto di immagini di un convegno affollato di persone con in prima fila il bravo ex premier Letta e successive interviste con dichiarazioni a senso unico degli imprenditori secondo i quali si mette in crisi il sistema produttivo del Veneto in “ piena ripresa occupazionale” quindi con un bel danno per tutti e l’altro servizio subito per i voucher in agricoltura con tanto di immagini della manifestazione davanti a Montecitorio e relativi commenti dei sindacati. Ho dovuto fare uno sforzo per non cambiar canale per la serie a buon intenditor poche parole dato che si capiva che i problemi sono causati dal ministero competente senza scordare che nel Veneto c’e’ Zaia della Lega che non perde occasione per evidenziare il suo buon operato. Pensavo che dopo l’insediamento di questo governo con i 5 Stelle si riducesse il tiro al bersaglio perlomeno in Rai contro il Movimento ma vedo che non e’ così e ora continua in modo subdolo! Mi rivolgo al bravo Di Maio e a chi di dovere affinchè non trascuri il problema della corretta informazione anche a tutela del Movimento perlomeno nei canali pubblici ,viceversa tante notizie continueranno ad esser distorte e questo blog non e’ certo sufficiente a render conto dell’azione di governo nei confronti della opinione pubblica.

G.Paolo, vicenza 25.07.18 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il buon governo è questo spendere in maniera oculata in base a progetti studiati seriamente a monte .le varianti in corso d'opera sono il risultato di una logica insita nel progetto di base. Più esso è approssimativo più la variante diventa necessaria. Le varianti in corso d'opera sono la selva più oscura dei contratti. E allora piovono milioni per realizzare centesimi di opere con il conseguente arricchimento dell'intera filiera degli abbuffini. Questa è l'Italia che conosciamo e che è stata sempre votata e sostenuta da tutti coloro che hanno partecipato al sacco direttamente o indirettamente senza preoccuparsi della montagna di debiti che lasciava alle generazioni a seguire. I nodi sono venuti al pettine. Quei debiti si mangiano la costruzione del futuro. Io dico che possiamo ancora farcela se IL BUON GOVERNO diventa il principio generale su cui muovere tutta l'attività pubblica. AVANTI TUTTA TONINELLI CON LA BARRA DIRITTA AL CUORE DEI PROBLEMI.

Giuseppe Borretti, Villaricca Commentatore certificato 25.07.18 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Onorevole Danilo non è sufficiente avere la consapevolezza "di verminaio di sprechi, connivenze corruttive, appalti pilotati, varianti in corso d’opera", si deve cercare di far ritornare a casa i soldi. Fate esposti e attivate chi di dovere, non è possibile perdonare e far finta di nulla di fronte a questa situazione.
Salvini ha scoperto che Prodi, nel 1998, aveva fatto un decreto per aumentare il diritto di immigrazione, estendendolo anche a situazioni di protezione umanitaria. Se la situazione immigrati è quella che ci troviamo oggi, è anche dovuta ai provvedimenti di Prodi e se ne vogliamo uscire, dobbiamo raddrizzare le disposizioni di Prodi.
Detto ciò, Onorevole Toninelli, ci vada a fondo in queste situazioni, per cercare di recuperare almeno parte di questi sprechi, crei dei tavoli di lavoro e denunci i papponi.

newmail ***** Commentatore certificato 25.07.18 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Meraviglioso !

Giovanni ,Russo Commentatore certificato Commentatore che partecipa a Italia a 5 stelle 2016 25.07.18 14:45| 
 |
Rispondi al commento

Son d'accordo con il Ministro che bisogna fare le opere utile all'Italia e alla popolazione affinché bénéficie l'economia .
Sempre ho sentito dei politici il desiderio dello sviluppo del Meridione italiano che rappresenta una porzione geografica non deferente d'Italia . Perciò bisogna seriamente pensare al suo sviluppo . Sviluppo che necessità di miliardi di euro d'investimenti che nissun paese della Comunita Europpea può offrire . Ai tempi di Gheddafi Berlusconi ha mancato di stringere un super accordo bilaterale di finanziamenti libici in grande opere che portano lavoro e benessere nel meridione con progetti in comune nella l'altra sponda mediterranea della Libia . Tuttora esiste questa possibilità noperché vicina posside grande depositi in miliardi di dollari in le Banche di tutto il Mondo . Però questo programma ha bisogno che il Gorvno italiano nuovo non segue più la stessa politica del PD in Libia guidata da un governo debole a Tripoli comandato da gruppi armati islamici che controllano il commercio dei migranti verso l'Italia .Una politica che non permite all'Italia di trarre nissun vantaggio economico perché i gruppi islamici armati dependono dalla Turchia e dal Qatar , la quale depende dalla Francia, che ha permesso di ocupare Tripoli fin dalla scomparsa di Gheddafi nel 2011 .
Ora per salvare la situazione e creare un rapporto durevole amichevole , ho proposto al leader del M5S Bebbe Grillo di fare visita al Parlamento Libico in Tobruk e fare una rapprentazione artistica a su piacere davanti ai parlamentari libici , visita di solidarietà , amicizia ed umana , visita che aprirà grande collaborazione tra i due Paesi vicini.
Da ricordare che di ricente Trump ha visitato l'Arabia Saudita e ha chiesto e ottenuto per finanziare opere e progetti in America per milioni di posti di lavoro e creare richezza , ha ottenuto 450 MILIARDI di dollari . Lo fanno in selenzio la Francia e l'Inghilterra.
Solo cosi l'Italia può avere e rializzare i sogni g dei suo cittadini.

Boughaleb Bouriki 25.07.18 14:35| 
 |
Rispondi al commento

il vero significato del procedere di uno stato

billy M., firenze Commentatore certificato 25.07.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Toninelli ! Bravissimo! Non cedere nemmeno 1 centimetro!

giuseppe pasini, Vallermosa Commentatore certificato 25.07.18 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Scopriamo l'acqua calda ? I papponi di prima non si limitavano a fare la cresta , ma decuplicavano i costi delle opere ! I ministeri erano miniere dove venivano distribuiti miliardi a tonnellate tra i vari complici e il contorno di parenti e amici ! Un paio di milioni di persone arraffavano a piene mani con proporzionalità per l'importanza dei papponi ! Ai margini mangiavano bene e si compravano le seconde e terze casa , al centro si ingozzavano comprando le seconde e terze ville e mandando qualche valigiata di grana nei paradisi fiscali , all'apice si compravano paesi interi , banche , miniere ecc e mandavano soldi all'estero co aerei cargo ! Questa è la foto del perchè ci troviamo con il culo per terra e il debito pubblico monstre ! Avanti senza pietà nella ripulitura e politometro !

vincenzo di giorgio 25.07.18 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Danilo

scipione SCAPATI, CERVIGNANO DEL FRIULI Commentatore certificato 25.07.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

bravo Toninelli, prima pensiamo al nostro paese e poi si vedra': oggi ho comperato a Milano in un supermercato 3 tipi di pesca a 1,5, 2,3 ed 1,8 euro al Kg: ho mangiato acqua ed un pizzico di qualche sale piu' conservanti inquanto avevano parecchi giorni: i miliari della Tav mettiamoli nel finanziare i contadini nel rigenerare il territorio da tutti gli inquinanti che ne abbiamo immesso negli anni e quindi diamo il supporto alla agricoltura normale su terra naturale possibilmente con l'ausilio di robot che tolgono le "erbacce" invece di utilizzare i diserbanti: ci vanno quache miliaio di miliardi per risanare il nostro territorio e fare riemergere i piccoli coltivatori in un mercato libero locale a supporto dell' autosufficienza Comunale e Regionale.

giampaolo gottardo Commentatore certificato Commentatore che partecipa alle Europee Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 14:14| 
 |
Rispondi al commento

DANILO,SCOPERCHIA IL VASO DI PANDORA..poi vediamo se il problema di Lupi era l'orologio.

FUORI NOMI E COGNOMI E VOGLAMO INDIETRO I SOLDI!

Non basta rivedere i costi o non fare la Tav.
APRIAMO UNA INCHIESTA.

FUORI TUTTI I SOLDI!
Quello che vogliono i "Lupi" sono i soldi,e se per caso gli blocchiamo l'opera,sono dispiaciuti,ma dispiaciuti con milioni in tasca.
DISPIACIAMOLI PER BENE,...CON LE TASCHE VUOTE E L'IMPOSSIBILITA' DI METTERE LE MANI IN TASCA PERCHE' HANNO LE MANETTE.
E' un atto DOVUTO E DI GIUSTIZIA SOCIALE.
Se no..rubiamo TUTTI..tanto non succede niente!
O no?
Male che vada,mentre rubiamo in banca,se ci beccano,forse,cambiano la cassaforte,ma noi ce ne andiamo al mare con i soldi che intanto siamo riusciti a rubare..un GRAN DISPIACERE.
CON QUE SOLDI SAI QUANTI POSTI DI LAVORO?
Bastano per gli operai dell'Ilva per 15 anni..intanto che li riformiamo e reintegriamo in un' altra attivita'!
Sembrano cose stupide..MA SONO FATTIBILI FACILMENTE,COME RUBARE SUGLI APPALTI.
SONO SCELTE POLITICHE!

Luca Fini 25.07.18 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema: Mattarella scrive a Conte per evidenziare criticità sul decreto terremoto.., pur avendolo promulgato.

Senz'altro conteneva inesattezze e ha fatto bene a metterle in evidenza, ma vi rendete conto?
Quando mai Mattarella ha evidenziato criticità, per esempio nel caso del jobs act, oppure riforma costituzione ecc..
Se il Presidente della Repubblica evidenziasse sempre le criticità o i difetti delle leggi, l'Italia sarebbe un paese migliore.

newmail ***** Commentatore certificato 25.07.18 14:03| 
 |
Rispondi al commento

#Casaleggio ha detto che parlamento non serve più e può decidere popolo, Questo è pazzo: io voglio che a decidere siano l'on. Razzi e gli altri eletti a botte di frittura di pesce!

[@LVIX1]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Avrei voluto scrivere qualcosa sul tizio del Movimento 5stelle che fa politica in barca ma mi è presa paura del commento: "E ALLORA D'ALEMA???"

[@catia_fioriti]

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Via i lavori inutili!!!Solo l'essenziale,quel che serve al cittadino!!!

Sandy***** S., Sandonaci Commentatore certificato 25.07.18 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Stefano Feltri IFQ
I conti di Savona:
per realizzare il programma del Governo occorrono 100 miliardi in una legislatura, 20 l'anno.
Savona vuole il consenso di Bruxelles per 50 miliardi di investimenti che dovrebbero produrre 40-50 miliardi di Pil aggiuntivo ogni anno che produrrebbero 20 miliardi in più di gettito fiscale, risorse da distribuire per realizzare reddito minimo e flat tax e far aumentare l'occupazione.
Savona calcola che ogni euro investito ne produrrà 3 di Pil.
Noi abbiamo un buon avanzo sull'estero, 2,7% del Pril = 50 miliardi.
Se investiamo aumentiamo il debito che sarebbe declassato costandoci di più. Ma se Bruxelles accetta i nostri investimenti senza penalizzarci, potremmo investire di più senza peggiorare le condizioni dell'Italia e aprire la porta agli speculatori.
Ma se Bruxelles dice di no, allora i discorsi per ora vaghi di uscire dall'euro potrebbero farsi necessari.

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si potrebbe, per il mezzogiorno, rispolverare il vecchio progetto archimede di rubbia? stiamo parlando di un premio nobel, non di un signornessuno.

il meridione potrebbe diventare la fonte di energia per l'italia, creando ricchezza (per tutto il paese e per lui), tecnologia d'avanguardia tutta italiana e posti di lavoro.

la nostra silicon valley per l'energia.

certi progetti, se non li porta avanti il m5s che e' sganciato (cosi' dice) da lobbies e giochi politico-militari-colonialisti marci, nessuno (nel mondo, non solo in italia) li vuole a mano.

carlo 25.07.18 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Danilo,ci hanno dato un cucchiaino per spalare una montagna di m***a!
La colpa è dei cittadini!

oreste *****, sp Commentatore certificato Commentatore che ha donato a Rousseau 25.07.18 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Scrive Alessandro Robecchi a proposito di 'Marchionne sì o Marchionne no'..
In fondo stiamo solo parlando del conflitto capitale/lavoro.
Le fazioni sono ben delineate: chi ringrazia Marchionne per aver applicato certi standard nel capitalismo moderno: molta finanza, molte delocalizzazioni, molto globalismo, compreso il portare la sede legale qua e quella fiscale là, ma mai più in Italia. E chi dall'altra parte vede chi ha ammazzato le relazioni sindacali e ha sfoltito la forza lavoro, ha ridotto le pause alla catena di montaggio per la mensa o per pisciare e ha preteso di fare un sindacato giallo tagliando fuori dall'accordo chi combatte sul serio.
Con Marchionne sono spariti oltre 20.000 posti di lavoro, 20.000 famiglie lasciate senza un reddito per salvare la baracca a una sola famiglia, gli Agnelli, e moltiplicare i dividendi degli azionisti.
Negli anni '50 Valletta guadagnava come 40 operai. Marchionne più di 2.000.
La forbice tra rendita e lavoro, tra profitti e salari, si è allargata in modo indecente e inaccettabile. I ricchi sono diventati più ricchi, i poveri più poveri. L'Italia è in testa alle classifiche per disuguaglianza.
La domanda ora è: il mercato è immutabile e incontrollabile come conviene a pochi o si può governarlo come converrebbe a molti?

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Ho contato i miei anni ed ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto
Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente,ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato ad assaporarle con calma
Ormai non ho tempo per riunioni interminabili dove si discute di statuti,norme,procedure e regole interne,sapendo che non si combinerà niente
Ormai non ho tempo per sopportare persone assurde che nonostante la loro età anagrafica,non sono cresciute
Ormai non ho tempo per trattare con la mediocrità Non voglio esserci in riunioni dove sfilano
persone gonfie di ego
Non tollero i manipolatori e gli opportunisti.Mi danno fastidio gli invidiosi,che cercano di screditare quelli più capaci,per appropriarsi dei loro posti,talenti e risultati
Odio i difetti che genera la lotta per un incarico maestoso.Le persone non discutono di contenuti,a malapena dei titoli
Il mio tempo è troppo scarso per discutere di titoli
Voglio l’essenza,la mia anima ha fretta…
Senza troppe caramelle nella confezione
Voglio vivere accanto a della gente umana,molto umana
Che sappia sorridere dei propri errori
Che non si gonfi di vittorie
Che non si consideri eletta,prima ancora di esserlo
Che non sfugga alle proprie responsabilità
Che difenda la dignità umana e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà
L’essenziale è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta
Voglio circondarmi di gente che sappia arrivare al cuore delle persone
Gente alla quale i duri colpi della vita hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell’anima
Sì…ho fretta…di vivere con l'intensità che solo la maturità mi può dare
Pretendo di non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono
Sono sicuro che saranno più squisite di quelle che ho mangiato finora
Il mio obiettivo è arrivare alla fine soddisfatto e in pace con i miei cari e con la mia coscienza

segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 13:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro ministro, si devono controllare anche i lavori inutili degli enti comunali, si faccia una bella passeggiata nei comuni campani. Opere x bici , dove le bici non possono veicolare, strade nuove inutili a danno di altri cittadini, senza esproprio e senza notifiche del nuovo piano, rotture di mure di cinta ed appropriazioni indebite (san Giorgio a Cremano via tamborrino 1.071.000 prestito con cassa deposito e prestiti.

undefined 25.07.18 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Altro giorno...altro squallido altarino che emerge dal maleodorante ambiente degli "espertoni" del...malaffare, che hanno il coraggio ancora di dar fiato alla loro bocca del..."lato B" della loro faccia, per
raccontarci le loro...favolette demenziali credute solo da chi...va in giro con la sveglia al collo, l'anello al naso e scritto sulla fronte...Jo Condor!

Roberto ., Roma Commentatore certificato 25.07.18 13:09| 
 |
Rispondi al commento

marchionne e' morto.

ha "migliorato il mondo"? no, anzi lo ha peggiorato. eppure era una persona importante e infuente, che avrebbe potuto usare il suo ruolo e prestigio per fare cose buone. invece ha fatto il contrario.

quindi ciaociao marchionne,

carlo 25.07.18 13:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrive Carlo di Foggia su IFQ:
Se l'obiettivo del Decreto Dignità fosse ridurre i lavoratori precari e, come dice Boeri, questa riduzione ci fosse, bene. Scopo raggiunto. Magari aumenteranno i posti di lavoro fissi. Il fatto è che i dati danno torto a Boeri, in quanto poco seri (lo dice Tria che parla di dati privi di base scientifica e poco trasparenti). Le stime qui non hanno precedenti. Il calcolo fatto da Boeri è alquanto peregrino: il limite di rinnovo dei contratti a tempo era di 36 mesi. Ora scende a 24. Ci sono 80.000 contratti oltre i 24 mesi che non potranno essere rinnovati come precari. Boeri prevede che il 10% di questi non verrà rinnovato. Ma perché il 10%? Nessuno lo sa. Nemmeno Boeri. Magari ha ragione, magari no. I tecnici del Bilancio della Camera gli hanno chiesto spiegazioni. Non ha saputo darne. E come fa a sapere quangi imprenditori renderanno stabili i contratti esauriti e quali no? Dipende da tante cose, come andrà l'economia italiana, come andrà quella europea...A questo punto Boeri si è messo a strilare come un martire del libero pensiero.
La campagna delle prossime politiche è già cominciata?
..
Vediamo cosa succede in Europa. L'Italia aveva il regime peggiore.
La Francia e la Spagna prevedono al massimo due proroghe, con una durata massima di 24 mesi. Stessa durata in Germania, dove i contratti a termine possono essere prorogati però fino a un massimo di 4 volte. In Grecia, Olanda e Lussemburgo le proroghe previste sono 3 entro un periodo massimo di 24 mesi. Romania e Portogallo prevedono una durata massima di 36 mesi, com’era per l’Italia, ma con un tetto di tre rinnovi. In Belgio i contratti a termine possono durare 36 mesi per un massimo di quattro rinnovi. Stessa durata per la Bulgaria, ma con una sola proroga.
L’Italia finora era l’unico, tra i grandi Paesi europei, ad avere liberalizzato così tanto i contratti a tempo determinato. Tant’è che anche il Pd aveva tentato di abbassarne la durata. Facendo un passo indietro


segue sotto

viviana vivarelli, bologna Commentatore certificato 25.07.18 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembrava ormai scontato, ineluttabile: dietro ogni opera pubblica la solita corte di profittatori, di imbroglioni e truffatori, di sensali dell'"affare", di politici tutt'altro che disinteressati: eravamo ormai assuefatti all'ennesimo indegno carrozzone pronto a partire qualunque cosa si facesse: il Paese tutto è costellato di inutili e fragilissime infrastrutture costruite solo per saziare qualche appetito politico/malavitoso, lavori di merda che producono ed hanno prodotto solo danni ambientali: se la gente capirà quale enorme cambiamento sia in atto dopo la calata dei buffoni e dei ladri in doppiopetto, potremo anche riguadagnare la stima e la considerazione del mondo....

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.07.18 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Bravissimi!!!

Paolo V 25.07.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Con 26 miliardi si rimette in moto il Mezzogiorno, che sta scomparendo letteralmente, a partire dalla sua base demografica.
Bravo, signor Ministro.
Ben fatto.
Basta con le opere assurde che servono solo a far mangiare a crepapelle un mucchio, ben agganciato, di im-prenditori.

Continui così, signor ministro, nella convinzione che dalle parole si passi poi ai fatti.

Gaetano Asciutto 25.07.18 12:22| 
 |
Rispondi al commento

Toninelli cose note..adesso serve far saltare le "comunelle" mafipolitiche e guardare avanti.Urge politometro per i soggetti coinvolti (in eventuali truffe a danno dello stato)arrestarli e buttare le chiavi.Semplice

v 25.07.18 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Roma 2 872 800 di abitanti + ics abitanti rom,migranti..

Roma metro C - passa ogni 20 minuti.
Roma metro A,B - sempre piene + puzza dei rumeni, indiani, ecc ecc
Roma autobus - corsa + 30 minuti per aspettare che riparta l'autobus, non funzionano condizionatori per l'aria fredda.

tempo di ritorna a casa dal lavoro un ora e 24 minuti

Bei servizi!

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 25.07.18 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog delle Stelle è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori