La lotta all’azzardopatia non si ferma con i ricorsi

di Virginia Raggi, sindaco di Roma

La nostra lotta all’azzardopatia va avanti e faremo il possibile per arginare una piaga sociale che sta impoverendo tanti cittadini, mettendo a rischio la loro salute.

Un’associazione che rappresenta gli operatori del gioco ha fatto ricorso al Tar contro la mia ordinanza che limita le fasce orarie di funzionamento delle slot e delle altre apparecchiature da gioco negli esercizi commerciali o nelle sale dedicate. Il Tribunale per il momento ha respinto la richiesta di sospensiva dell’ordinanza. È una prima vittoria ma attendiamo rispettosamente che i giudici si esprimano nel merito.

Quel che conta è ribadire che non ci fermeranno i ricorsi o l’opposizione di chi afferma che a Roma non ci sia un fenomeno rilevante di dipendenza patologica dal gioco d’azzardo. Noi continueremo a tutelare la salute e la qualità della vita dei cittadini e delle loro famiglie.


Sostieni la campagna ContinuareXCambiare. Per arrivare in Europa, abbiamo bisogno anche del tuo aiuto. Dona ora e diventa parte del cambiamento: dona.ilblogdellestelle.it